CICLISMO E SPORT VARI .....................................................

............SEGNALACI LE TUE GARE : ciclismo_spv@hotmail.com

CICLISMO
PROSSIME GARE
da Nov. 2015 a Gen. 2016
da Febbraio a Maggio 2016
da Giugno a Ottobre 2016
RISULTATI
da Nov. 2015 a Gen. 2016
da Febbraio a Maggio 2016
da Giugno a Ottobre 2016
COPPA LAZIO
VARIE
Gran Fondo del 2016
Organigramma Societa'
Class. Ciclocross 1998/2006
"PUNTO BACHECA !!!
disponibile x tutti gli atleti
VERE OCCASIONI :

VENDO BICI SPECIALIZED VENGE:
del 2014 in perfette condizioni pari al nuovo
4 anni di garanzia...
Taglia 52 cambio sram
red - 10v guarniture slk
a 1700€...
Altrimenti solo telaio
a 1300€
Simone cell. 3471756553

VENDO BICI DA CICLOCROSS ORBEA:
Campagnolo Record 10V
Copertoni strada (veloflex nuovi) e Cross (usati).
Visibile zona montagnola - Roma
MISURA 51
NO SPEDIZIONE - solo ritiro a mano e previa verifica delle condizioni

VENDO BICI NUOVA MOD. 2013 :
BIANCHI OLTRE CHORUS 11v
Ruote Campagnolo Khamsin
misura 53 colore della foto
Prezzo Listino Euro 4999.00 SCONTO 30%
Prezzo SCONTATO EURO 3490.00
TEL. 06.86208739

TORNEO REGIONALE
di CALCIO BALILLA...
Iscrizioni ed Info :
world truck-angolo bar
Se vuoi personalizzare il tuo
CASCO e non solo clicca
qui per contattare il grafico
alla sua posta o al cellulare

L. Giordani Campione
Mondiale Under 23 - 1999 -
NEWS DAL MONDO
ORARI E BIGLIETTI
MAPPE E ITINERARI
WORLD TRUCK :
Trasporti e Logistica
Tornei"Bagni Lavinia"
SCORTE TECNICHE
TEAM VESSELLA
2RADUNO :Auto d'epoca
ALBUM FOTOGRAFICO
Burning Race-Memorial Roberta Cenciotti, alto gradimento per la mountain bike in notturna a Rieti
A Rieti è stata una vera festa di inizio estate con il centro storico illuminato a giorno in occasione della Burning Race-Memorial Roberta Cenciotti, manifestazione in stile “serale” rientrante nel Circuito dei Borghi sotto l’egida del comitato regionale Lazio del Centro Sportivo Italiano. La Burning Race si è svolta a stretto contatto con i luoghi più suggestivi del centro cittadino dove era articolato il circuito di 2000 metri, coinvolgendo Piazza Vittorio Emanuele II (riammodernata e ripavimentata all’ombra del Palazzo Comunale e della celeberrima Fontana dei Delfini) che è diventato il fulcro dell’evento organizzato dal Rieti Riding Sport Club, in stretta sinergia con l’amministrazione comunale di Rieti e il corpo di Polizia Locale con la comandante Carla Francia. Nelle due batterie di partenza, suddivise in base all’età dei partecipanti, si sono registrati i podi di Mario Di Pasquale (Team Bike Palombara Sabina), Federico Troiani (Team Bike Atletico Monterotondo) e Alessandro Costagliola (Bikefarm Race Team) tra i master junior, Valerio Piancatelli (Team Bike Palombara Sabina), Mirko De Angelis (Extreme Bike) e Andrea Ottaviani (Team Bike Palombara Sabina) tra gli élite sport, Domenico Di Bonifacio (Jeko Mtb Team), Francesco Gregori Francesco (Road Bike Cantalice), Graziano Laudati (Road Bike Cantalice) tra i master 1, Emiliano Dominici (Ciclotech-Mtb Runners), Alessandro Rosa (Bicimania Terni) e Marco Francescangeli (Jeko Mtb Team) tra i master 2, Roberto Giovannelli Roberto (Cittaducale Runners Club), Dario Mostarda (Mountain Bike Club Rieti) e Andrea Bottoni (Extreme Bike) tra i master 3, Gianluca Marinucci (Temerari Tivoli), Maurizio Edoardini (Mountain Bike Club Rieti) e Giovanni Morando (Cicli Fatato) tra i master 4, Vincenzo Facchini (Team Bike Palombara Sabina), Francesco Colantoni (Road Bike Cantalice) e Flavio Caperna (Mountain Bike Club Rieti) tra i master 5, Claudio Ottaviani (Team Bike Palombara Sabina), Massimo Guiducci (Cicli Fatato) e Alessandro Di Braccio (Temerari Tivoli) tra i master 6, Luciano Quintarelli (Pedala Che Ti Passa), Umberto Greggi (Ciclotech-Mtb Runners) e Giuseppe Angeloni (GSC Fiano Romano) tra i master 7, Mario Capoccia (Team Bike Atletico Monterotondo) ed Attilio Gili (Ciclo Club Fiano Romano) tra i master 8.
Grande ovazione ed applausi per le rappresentanti del gentilsesso: Maila Castiglione (Team Bike Miranda – 1°master donna 2), Francesca Buonfiglio (Extreme Bike – 1°master donna 1), Monia Lattanzi (Greccio Corse – 2°master donna 1) e Iveta Malinovska (Free Bikers Team – 2°master donna 2) mentre nelle fasce giovanili si sono messi in luce Francesco Cantalupi (del Team Bike Palombara Sabina, premiato come il più giovane partecipante in assoluto), Dennis Palombi (Team Bike Palombara Sabina – 1°debuttanti), Emanuele Sebastiani (Team Bike Palombara Sabina – 2°debuttanti), Emanuele Canini (Team Bike Palombara Sabina – 1°primavera) e Gabriele Gentile (Rieti Riding Sport Club – 3°debuttanti).
Alla presenza di Tullio Ciogli (marito di Roberta Cenciotti, insieme ai figli Francesco e Gaia Marina), Vincenzo Di Fazio (assessore allo sport della città di Rieti) e Luca Narducci (responsabile settore fuoristrada CSI Lazio), la memoria di Roberta Cenciotti è stata onorata nel migliore dei modi per un evento che ha messo in risalto la voglia di partecipare e di condividere la passione per le gare cittadine in notturna che continuano a riscuotere gradimento tra i tanti simpatizzanti e addetti ai lavori del movimento ciclistico laziale amatoriale nell’ambito del circuito dei Borghi che prosegue il suo cammino con le prossime prove a Palombara Sabina (Borgo Bike 2 luglio), Vallinfreda (Saxula Bike 9 luglio) e Montecelio (Rocca Bike 17 settembre).
Di ordinaria amministrazione il lavoro dei giudici di gara e dello staff cronometraggio del Centro Sportivo Italiano coordinato da Marco Petrella con la pubblicazione delle classifiche complete per categoria al link http://www.csilaziociclismo.it/jsite/images/GARE/MTB-BORGHI/2016/ClassificaCategorie_t2.pdf ed anche quelle relative al circuito dei Borghi http://www.csilaziociclismo.it/jsite/images/GARE/MTB-BORGHI/2016/ClassificaIndividuale_02.pdf (individuale) e http://www.csilaziociclismo.it/jsite/images/GARE/MTB-BORGHI/2016/ClassificaSocieta_02.pdf (società).













































La cross country eliminator conquista ancora Sabaudia
Sabaudia ha celebrato in grande stile la seconda edizione del Trofeo XCE Città di Sabaudia, manifestazione di cross country eliminator a cura della Project Bike di Gianluca Terrinoni sotto l’egida della Federciclismo Lazio.
Tra qualifiche, ripescaggi, semifinali e finali, una trentina di atleti tra categorie giovanili, agonistiche ed amatoriali, hanno messo in mostra il meglio di una disciplina molto spettacolare e coinvolgente tra salti, ostacoli, pedane, curve e rilanci che sono stati gli elementi tecnici principali di una gara di cross country eliminator allestita su un tracciato ricavato nella piazza del Municipio della città pontina.
Si sono espressi ad ottimi livelli i ragazzi delle categorie esordienti ed allievi con Simone Forcina (World Bike Formia), Davide Guarcini (Mtb Grotte di Castro), Nicholas Scarselletta (Mtb Grotte di Castro), Matteo Ianni (Mtb Ferentino Biker), Valerio Babusci (Scuola Mtb Roma-Prd Academy) e Federico Balbini (Scuola Mtb Roma-Prd Academy).
Anche il comparto femminile ha fatto la sua bella figura con l’allieva Claudia Mazzetta (Project Bike) e l’esordiente Rachele De Santis (Mtb Ferentino Bike), molto avvincenti le batterie riservate agli juniores e agli open come confermato dalla top dieci della classifica conquistata da Valerio Gratissi (Mtb Grotte di Castro) su Andrea De Federicis (Race Mountain Promo Cycling), Antony Morini (Mtb Ferentino Biker), Riccardo Ridolfi (Prd Sport Factory Team), Francesco Nardi (Pontino Sermoneta), Alessio Cilli (Pontino Sermoneta), Gianluca Magnante (Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini), Andrea Sacchetto (Mtb Zicchieri Sabaudia) e Denis Govoni (Pontino Sermoneta).
I master non sono stati da meno con Paolo Viola (Pro Bike Riding Team) ad occupare il gradino più alto del podio davanti a Andrea Farolla (World Bike Formia), Ermenegildo De Angelis (Drago on Bike), Alfredo Schioppa (Nw Sport Cicli Conte Fans Bike), Riccardo Reatini (Provis Bike), Luca Adipietro (World Bike Formia), Luciano Napolitano (Project Bike), Antonio Sorrentino (Gruppo Sportivo Esercito) e Massimo Spagnoli (Mtb Guardie e Ladri).
Alla presenza di Daniela Carfagna (in rappresentanza dell’ufficio sport del comune di Sabaudia), Gaetano Senesi (consigliere provinciale FCI Latina) e Luca Adipietro (componente della commissione fuoristrada FCI Lazio), anche questa edizione del Trofeo XCE Città di Sabaudia è stata archiviata con grande meraviglia ed interesse da parte degli organizzatori e anche di coloro che hanno assistito a questo genere di manifestazione in pieno centro a Sabaudia.


































Assemblea elettiva del Comitato Regionale CSAIn del Lazio per il quadriennio olimpico

Venerdì 24 Giugno 2016 presso gli accoglienti locali dell'Hotel Villa Eur Parco dei Pini di Roma, si e' svolta l'assemblea elettiva del Comitato Regionale CSAIn del Lazio per il quadriennio olimpico

Alla presenza del presidente nazionale Luigi Fortuna e del vice presidente Coni Lazio Umberto Soldatelli, Il presidente dell’ assemblea Giuseppe Tamburro , dopo il saluto ai numerosi partecipanti, giunti da tutta la Regione, ha comunicato l’ apertura dei lavori, dando lettura dei nominativi dei candidanti nei differenti incarichi del direttivo. Si è proceduto poi allo spoglio delle schede e al conteggio dei voti :
Rieletto ad unanimita' il presidente Marcello Pace

Auguri di buon lavoro al neo presidente


























































Bertuola conquista la Granfondo Straducale
Il ciclista di Postioma di Paese (Tv) fa suo il tracciato lungo, mentre in campo femminile successo per la Prati, che è di Cesenatico (Fc). Nel percorso mediofondo si impongono Cini, che è di Colle di Val d'Elsa (Si), e la Lancioni, atleta di Filottrano (An), mentre nel corto vanno a segno Basili, che è di Cagli (Pu), e la Sabbatani, ciclista di Imola (Bo). Il Premio "Bibi" Pazzaglia per la Cronoscalata del Monte Nerone è stato vinto da Cini, mentre quello intitolato a "Raniero Giannotti" per il fair play è andato all'ex professionista Andrea Tonti. Tra le società vittoria per il Team Fausto Coppi Fermignano. Sono stati 1300 gli iscritti alla tredicesima edizione della granfondo svoltasi a Urbino (Pu).
26 giugno 2016, Urbino (Pu) - Crescono i numeri della Granfondo Straducale, la cui 13esima edizione si è svolta nella bella Urbino. Infatti sono stati 1300 gli iscritti (provenienti da 16 regioni italiane e quattro nazioni, tra cui gli Stati Uniti), mentre lo scorso anno erano stati 1000 i ciclisti che avevano scelto la manifestazione.
Un incremento, questo, che dimostra la bontà del lavoro svolto dalla Ciclo Ducale, da sempre impegnata a offrire un evento a 360 gradi e di alta qualità. Bella l'area expo, ubicata in pieno centro, esattamente in Piazza della Repubblica, davanti al Collegio Raffaello, quartier generale della manifestazione. Variegato il pacco gara, ottimo come sempre il cibo ai ristori e al pranzo e ricche le premiazioni. Senza dimenticare le escursioni in mountain bike per i vicoli urbinati e i percorsi guidati di trekking urbano. Venendo all'aspetto più strettamente sportivo, la manifestazione parte anche quest'anno da Piazza Borgo Mercatale. Prima del via il vicepresidente dell'Aido, Antonietta Gennaretti, ha consegnato all'ex professionista Andrea Tonti il premio per il fair play, intitolato a Raniero Giannotti. Alle ore 8 si alzano sui pedali i partecipanti al lungo di 175 chilometri e al medio di 130 chilometri, mentre alle ore 8.30 a prendere il via sono coloro che hanno opzionato il corto di 73 chilometri. A dare il via ci ha pensato il sindaco Maurizio Gambini. Nel percorso lungo all'imbocco del Catria al comando sono Mattia Fraternali del Team Fausto Coppi Fermignano e Christian Barchi della Cannondale - Gobbi - Fsa, inseguiti da un drappello di atleti. La situazione cambia più volte, fino a quando attorno al chilometro 150, dopo Piobbico, in testa rimangono Barchi e Alessandro Bertuola della Cicli Copparo-Liotto. Alla fine è Bertuola, atleta di Postioma di Paese (Tv), a imporsi davanti a Barchi. Sul terzo gradino del podio sale Luciano Mencaroni della Cicli Copparo-Liotto, lanciatosi senza successo all'inseguimento dei due. In campo femminile vittoria per Maria Cristina Prati del Team del Capitano, atleta di Cesenatico (Fc), mentre sul secondo gradino del podio sale Veronica Pacini della Cicli Copparo-Liotto e sul terzo Barbara Genga del Team Fausto Coppi Fermignano.
Nel medio, invece, a 17 chilometri dall'epilogo un drappello riprende il fuggitivo. Poco dopo attacca Fabio Cini del Genetik Cycling Team, che arriva tutto solo al traguardo. Dietro di lui giungono insieme i suoi compagni di team Tommaso Cecchi e Marco Da Castagnori. Podio monocolore, dunque. In campo femminile si impone in solitaria Barbara Lancioni del Somec-Mg.K Vis-Lgl, ciclista di Filottrano (An). Seconda Debora Morri del Team del Capitano e terza Lorena Zangheri del Gc Melania. Nel corto al comando si forma un gruppo forte di 20 unità, ma poco dopo in testa si portano Valter Basili del Gc Melania e Stefano Frigatti del Gs Studio Moda - Hair Gallery. I due pedalano verso l'epilogo e alla fine è Basili, ciclista di Cagli (Pu), a vincere davanti a Frigatti. Sul terzo gradino del podio sale Luca Rubechini della Sauro Simoncini. Tra le donne successo per Ilaria Sabbatani del Bike Innovation Squadra Corse, davanti a Emanuela Montanari del Gs Autocarrozzeria Rally e a Erica Tringali del Team Bike Fondi. A vincere la cronoscalata del Monte Nerone, facendo suo il Premio "Bibi" Pazzaglia, è stato Fabio Cini del Genetik Cycling Team. Tra le società successo per il Team Fausto Coppi Fermignano, davanti al Gs Cicli Olivieri e alla Giuliodori Renzo -. Bike Club Café. La manifestazione era valida come prova del Campionato italiano Vigili del Fuoco granfondo e mediofondo, del Marche Marathon - Ciclo Promo Components - Trofeo Named Sport, dell'InBici Top Challenge, dell'Unesco Cycling Tour e del Campionato nazionale Mediofondo e Granfondo Acsi. Si ricordano sia il sito internet che la pagina Facebook della manifestazione. Le riprese ufficiali sono state effettuate da amolabici.tv, mentre il servizio fotografico è stato curato da Castagnoli. Classifiche complete e aggiornate sul sito di Kronoservice. Ordine d'arrivo percorso lungo maschile: 1) Alessandro Bertuola (Cicli Copparo-Liotto) 05:30:57.36, 2) Christian Barchi (Cannondale - Gobbi - Fsa) 05:30:57.99, 3) Luciano Mencaroni (Cicli Copparo-Liotto) 05:32:38.35, 4) Federico Scotti (Mc Cycling Time) 05:35:32.02, 5) Mattia Fraternali (Team Fausto Coppi Fermignano) 05:35:32.23, 6) Cristian Pinton (Cicli Copparo-Liotto) 05:47:54.30, 7) Giulio Verlicchi (Team Amplifon Borgopunta) 05:51:12.47, 8) Carlo Muraro (Cicli Copparo-Liotto) 05:55:15.87, 9) Alessandro Nanni (As Team Forlì) 05:57:52.90, 10) Cesare Pesciaroli (Gc Melania) 05:57:56.44




























































Memorial Lino La Noce - crono 2016
Trofeo cicli Coppola - 26/06/2016

Grande intuizione del patron Ivan Coppola che per motivi di viabilita' non potendo effettuare la sua classica in linea , ha voluto fortemente organizzare una spettacolare crono individuale , che gia ' alla prima edizione si e' rilevata un successo oltre ogni piu' rosea aspettativa,

Ospiti del comune di Paliano , comune italiano di 8300 abitanti della provincia di Frosinone nel Lazio,Fin dal VI secolo gli atti ricordano la cittadina, ben presto divenuta possesso feudale dei Colonna, che assieme a Palestrina, Genazzano e, più tardi Marino, ne fece uno dei centri del loro potere sull'Agro; tanto che un ramo della famiglia Colonna prese il nome di ramo di Paliano.Palestra comunale: realizzata negli anni '70 su progetto di Massimiliano Fuksas, è l'opera che per la prima volta gli valse l'attenzione internazionale con la pubblicazione sulla nota rivista francese Architecture d'Aujourd'hui.Riserva naturale de La Selva; un parco ideato e fondato dal principe Antonello Ruffo di Calabria. Negli anni della sua gestione, il parco ospitava decine di specie animali: dallo struzzo al fenicottero rosa, solo per citare alcuni esempi. Dopo sette lunghi anni di stop, dovuti al fallimento economico e alle condizioni del territorio non favorevoli, il parco ha riaperto i battenti il primo maggio 2010, con una serie di eventi che preparano l'apertura definitiva di settembre, grazie alla trasformazione del parco in un Monumento Naturale.

Grazie alla collaborazione del sindaco e del comandante dei vigili di Paliano, la cronometro si e' svolta su un circuito di circa km. 15 , completamente chiuso al traffico e con il manto stradale completamente rifatto , in perfette condizioni.
Il circuito vallonato ha messo in risalto i migliori cronomen italiani, si aggiudica la gara aperta a tutti gli enti il signore del tic tac Sergio Sinesi (Fra. Cla. Bike Plus 99)nonostante il caldo asfissiante, con lo stratosferico tempo di 20.36 a seguire nella cat. B Salvatore De Bonis ( Team Olubra) in 22.01 atleta proveniente da Potenza e Cristian Bisonni ( Due Ponti-Bikelab) 22.10, bene Rossi , Trovarelli , Colantoni, Scarsella , Cerbara.
Mentre Alessandro Jommarini (Team Bika Emotion) si aggiudica in 22.27 la cat. B, sul podio Stefano Greco (gruppo Cross Bike) 22.56 e Omar Formica (Team Berardi) 23.06.
Bene gli atleti locali : Zangrilli , Perciballi , Sordi Colavecchi , Corsi, Panaccione.
Sul posio della cat. E il ciclista di Avellino Mario Vernacchio ( as Civitas) in 23.46, poi Alessandro Pizzoli (gc D'Angeli) 26.26 e un gradito ritorno Carlo Cirombella (Anguillara Sabazia)in 27.23.
Per le quote rosa Loredana Angelone ( Ora et Labora) 28.05 e Daniela Mortari ( Team Anagni Bike) 31.42

Effettuate le premiazioni presso gli accoglienti locali del ristorante La Noce. dai titolari e dal presidente Ivan Coppola, dove atleti e familiari hanno potuto apprezzare le specialita' culinarie locali
Il centro benessere Herbalaif di Alina Bacu e Maurizio Morgano ha voluto offrire prodotti a sorteggio per gli atleti presenti.
Ottimo il lavoro delle scorte tecniche Team Vessella , dei vigili di Paliano Cinzia Nardone e Grazziella Del Signore , dei giudici CSAIN e della protezione civile locale Gamma Velletri

Molto apprezzato il cronometraggio elettronico effettuato con professionalita' dai cronometristi asd Frosinone : Vernile, Ciampa , De Fioravante , De Santis.

Appuntamento agli atleti Laziali per domenica 10 Luglio a Roccasecca per la medio fondo di Roccasecca.










































































Memorial Lino La Noce - crono Coppa Lazio 2016
Trofeo cicli Coppola - 26/06/2016

Grande intuizione del patron Ivan Coppola che per motivi di viabilita' non potendo effettuare la sua classica in linea , ha voluto fortemente organizzare una spettacolare crono individuale , che gia ' alla prima edizione si e' rilevata un successo oltre ogni piu' rosea aspettativa,

Nella gara di Coppa Lazio si aggiudica la nuova maglia/crono dei giovani Maurizio Carbone (as Bike Team di Aprilia) cat. A6 in 23.10 a seguire Russo Bernardini , Tarisciotti . Primo cat. A3 Marco Trastulli (23.14 (cicli Appodia) , nella cat. A5 il locale Marco Cecconi ( cicli Coppola) 25.03,Francesco Sorvillo (Roma Team) 25.06. Mentre la nuova maglia/crono dei gentleman andava a Angelo Maggi (Roccasecca Bike) cat. A7 in 20.51 , si aggiudicava la cat. A8 Aldo Delle Cese (Roccasecca Bike) in 21.51. Buona la prova di : Roberto Garbini, Luca Lucci, Gianfranco Cannone, Domenico Mezzadonna , Marco Taglienti, Angelo Cannone, Maurizio Trovarelli. La nuova maglia/crono cat.A9 andava sulle spalle di un rigenerato, dalle vacanze siciliane, Giuseppe Olivieri (Etruria Home Bike) in 24.18 a seguire Celluzzi , Galli , e il sempre verde Vittorio Emili.
La nuova maglia/crono donne era di Marcella Lombino (World Truck Team) in 24.30 che in questo week end saliva per ben due volte sul primo gradino del podio. Trofeo per societa' per numero di partecipanti alla asd team Anagni Bike.
Grazie alla collaborazione del sindaco e del comandante dei vigili di Paliano Cinzia Nardone e Grazziella Del Signore, la cronometro si e' svolta su un circuito di circa km. 15 , completamente chiuso al traffico e con il manto stradale completamente rifatto , in perfette condizioni. Effettuate le premiazioni presso gli accoglienti locali del ristorante La Noce. dai titolari e dal presidente Ivan Coppola, dove atleti e familiari hanno potuto apprezzare le specialita' culinarie locali Il centro benessere Herbalaif di Alina Bacu e Maurizio Morgano ha voluto offrire prodotti a sorteggio per gli atleti presenti. Ottimo il lavoro delle scorte tecniche Team Vessella , dei vigili di , dei giudici CSAIN e della protezione civile locale Gamma Velletri Molto apprezzato il cronometraggio elettronico effettuato con professionalita' dai cronometristi asd Frosinone : Vernile, Ciampa , De Fioravante , De Santis.
Appuntamento agli atleti Laziali per domenica 10 Luglio a Roccasecca per la medio fondo di Roccasecca.






































































Domenico Romano firma la Granfondo “La Campionissimo”
E' il napoletano, adottato bresciano, a vincere la 2ª Granfondo La Campionissimo in volata sul vicentino Zen, mentre al femminile il dominio è della Pirondini. Il fiorentino Lombardi e la svizzera Orenos timbrano la mediofondo, mentre il brianzolo Giussani e la svizzera Villa, chiudono il percorso corto. 1900 gli iscritti e 1500 i partenti. Anche senza Gavia il percorso è rimasto impegnativo. La pioggia a tratti ha, come sempre, disturbato la festa.
26 giugno 2016, Aprica (So) – E' stato il napoletano Domenico Romano, residente nel gardesano, ad alzare le braccia al cielo di Aprica, riconfermando la sua buona forma del momento, come ha già dimostrato la settimana scorsa nella vicina Val Camonica. Uno scatto deciso all'inizio del Santa Cristina, che ha obbligato i compagni di fuga a inseguire, ma l'ultimo strappo di Aprica gli ha consegnato la medaglia d'oro. Un'edizione tribolata questa dodicesima della granfondo valtellinese, la seconda firmata La Campionissimo. Prima la frana in Valfurva obbliga, a tre giorni dalla manifestazione, la variazione del percorso eliminando Sua Maestà, il Gavia. Purtroppo la circolazione dal passo a Bormio è interdetta alle manifestazioni sportive, per cui niente Gavia, il piatto forte del menu La Campionissimo. Quindi il comitato organizzatore del Gs Alpi di Sondrio, mette in pista il "piano B", che prevede la doppia scalata del Mortirolo, affrontandolo una prima volta da Monno. Una salita impegnativa, anche panoramica, ma non è il Gavia e questo limita le iscrizioni dell'ultimo momento, così come alcune defezioni di un manipolo di ciclisti che alla granfondo, preferiscono scalare il Gavia in solitudine. Con questa escamotage, la manifestazione può comunque entrare nel vivo e salvaguardare la vacanza ai tanti partecipanti giunti da fuori provincia e agli oltre 400 stranieri arrivati ad Aprica per pedalare sulle Alpi. Sono parecchie le lingue che si sentono parlare sotto l'enorme struttura che accoglie i ciclisti. Inglese, Tedesco, Francese, Spagnolo, Olandese, tutta l'Europa è ben rappresentata, ma si ode parlare anche in Giapponese e Coreano, così come il portoghese Brasiliano. Tutta la nuova economia del turismo è rappresentata ad Aprica. Il sabato pomeriggio, la manifestazione riceve il battesimo direttamente da Giove Pluvio con un temporale che lascia i segni. Se in via Roma l'acqua scorre a rigagnoli, sul Mortirolo addirittura gradina, andando a sporcare la strada con gli aghi delle conifere. Inutile, o quasi, l'intervento del CO nottetempo per la pulizia, visto che durante la corsa, un altro scroscio riporta gli aghi sull'asfalto.
Alle 7.30 in punto di domenica mattina, in presenza del sindaco di Aprica, la dott.sa Carla Cioccarelli, e della direzione di Assos, prende il via la prima partenza che lancia i granfondisti verso Edolo a velocità altamente controllata. Alle 7.40 toccherà ai partecipanti della mediofondo e infine alle 7.50 a quelli del corto A Edolo si dà il via volante e l'agonismo può prendere la sua parte. Si sale lungo la Val Camonica e a Monno si va ad affrontare la prima ascesa del Mortirolo. La salita non è eccessivamente dura, anzi, spesso è facilmente pedalabile dai più, ma presenta anche tratti con pendenze a due cifre. Lo spettacolo alpino non si lesina e chi è venuto per ammirare le Alpi, non andrà a casa deluso. Giunti in cima, i partecipanti al percorso Corto svoltano a sinistra e muovono verso Trivigno, per poi affrontare la scalata al Santa Cristina e finire le loro fatiche dopo 85 chilometri. Il brianzolo Niki Giussani si fa carico del compito di vincere, davanti a Francesco Avanzo, relegando Davide Spiazzi sul terzo gradino del podio. Tra le donne è la svizzera Alessia Villa a segnare il proprio nome nell'albo d'oro, mentre al secondo posto si piazza Barbara Marangoni, mentre Natalia Glowa chiude il podio. I partecipanti alla mediofondo e alla granfondo, invece, affrontano la discesa verso Grosio. Tecnica e ripida, ma l'asfalto è ottimo. Non c'è rischio, ma ci si deve impegnare. Si giunge sulla Statale 38 dello Stelvio e si costeggia l'Adda fino a Mazzo. Ecco il Mostro che, con i suoi 12 chilometri e 1200 metri da scalare, con punte al 18%, è stato il tema principale dei discorsi ciclistici del sabato pomeriggio. Qui la testa della corsa è limitata ad un drappello di sei unità, con gli inseguitori che ormai non possono più coordinarsi, ma solo salire ognuno con il suo passo. Si giunge nuovamente la cima del Mortirolo (o Passo della Foppa), ma questa volta si punta la bici verso Trivigno. Chi pensava di godersi la discesa, resta deluso. La strada è ancora lunga, a tratti in piano e a tratti sale ancora cattiva. Finalmente guadagnato Trivigno, si scende verso Aprica. Giunti al punto di partenza, i mediofondisti hanno terminato le loro fatiche. Il primo a tagliare il traguardo è il fiorentino di Fiesole Davide Lombardi, che precede di oltre 3' Federico Brevi e Andrea Pontalto. Parla tedesco della Svizzera la vincitrice della mediofondo Laila Orenos, che vince agilmente davanti alla bresciana Silvia Porcini, mentre la brasiliana Juliana Cerize occupa il terzo gradino del podio. I granfondisti, ad Aprica, passano dietro il traguardo e si lanciano in discesa verso il fondo valle, ma dopo sei chilometri, la svolta a destra verso il Passo Santa Cristina. Qui il battistrada si anima. Domenico Romano lancia l'attacco e fraziona il gruppo dei fuggtiivi. Al suo inseguimento si lancia il vicentino Enrico Zen, che ai due chilometri dalla vetta raggiunge il napoletano, che però si alza sui pedali e rilancia l'azione guadagnando una trentina di metri. Allo scollinamento il traffico si fa intenso, incrociando i partecipanti degli altri percorsi. Ne approfitta Zen per colmare il gap e rifarsi sotto a Romano. Ci si deve giocare tutto sull'ultimo chilometro in salita verso il traguardo, dove è proprio Domenico Romano a sollevare le braccia al cielo. Secondo posto per Enrico Zen. Si piazza in terza posizione, dopo un'ottima prestazione, il giovane Andrea Pirovano.
CLASSIFICHE GRANFONDO MASCHILE 1. Domenico Romano [ITA] (Biemme Garda Sport); 4:29:15 2. Enrico Zen [ITA] (Team Beraldo Greenpaper Biomin); 4:29:18 3. Andrea Pirovano [ITA] (A.S.D. Team Morotti); 4:29:43 4. Nicola Bennato [ITA] (Team Oliveto A.S.D); 4:30:19 5. Paolo Castelnovo [ITA] (Asd Team Ucsa); 4:31:29

































































4 MEMORIAL LINO LA NOCE

TROFEO CICLI COPPOLA

26 GIUGNO 2016

CRONOMETRO INDIVIDUALE APERTA A F.C.I. ED ENTI

ricchi premi
gara jolly - valida per l'assegnazione del punteggio agli iscritti alla Coppa Lazio (10+10)

RITROVO ORE 07.00 - PARTENZA PRIMO ATLETA ORE 09.00

OGNI 10 ISCRITTI 1 GRATIS - TROFEO ALLA SOCIETA' PIU' NUMEROSA

LE PARTENZE SARANNO EFFETTUATE IN BASE ALL'ORDINE DI ISCRIZIONE

ISCRIZIONI EURO 13.00 : IBAN: IT56 S083 4439 2100 0000 8830 710
INTESTATO A COPPOLA SPORT SAS (prego inviare anche copia bonifico)tel. 06.97304605
ISCRIZIONI ANCHE SUL POSTO.
INFORMAZIONI: ASSO CICLO ITALIA TEL. 333.4829110 - http://www.sportvari.com/crono.html .


CLICCA QUI per scaricare il modulo x iscrizioni !!!!!!!!!!!!!!!!!!!





































Monti Dauni Marathon, Angelo Bonaventura Degioia più forte del fango
A San Marco La Catola è stato un debutto di successo per la Monti Dauni Marathon: la manifestazione di ciclismo-off road, nuova di zecca per mano dell’Unione Ciclistica Foggia 1976-20 Miglia e sotto l’egida della Federciclismo Puglia, ha portato nel magnifico scenario dei Monti della Daunia una sessantina di bikers molti dei quali appartenenti al circuito Sulle Orme dei Sanniti.
Dopo una notte di pioggia, notevole è stato l’impegno degli organizzatori nel garantire la sicurezza per evitare i tratti resi duri dal fango con una leggera revisione nel chilometraggio ai percorsi marathon, escursionistico, unitamente alla piccola gravel per esordienti e allievi limitata soltanto nella parte cittadina. Il terreno pesante, però, non ha fermato la verve agonistica dei pretendenti al successo della marathon di 45 chilometri che si è conclusa con uno splendido assolo di Angelo Bonaventura Degioia (Cyclon-Store.it – 1°élite) sui diretti avversari Maurizio Carrer (Team Eurobike - 1°master 4) e Alessandro Diletti (Raven Team - 1°master 3) impegnati nella lotta per completare il podio.
Traguardo raggiunto con merito anche da Emiliano Lombardi (Aesernia Bikers Team - 1°master 1), Ezio Pece (Lucera Factory Team – 2°master 1), Davide Catalano (UC Foggia 20 Miglia - 1°master 2), Valerio Garofalo (Dpf Bike – 3°master 1), Michele Cappella (Jolly Asd - 2°master 4), Claudio Casertano (Bike Store Isernia - 2°master 3), Guido Fattore (Pro Life No Doping - 1°M5), Francesco Romondia (X Garganici - 3°master 3), Rocco Roggia (Rdr Bikes - 5°master 1), Antonio Coluccelli Potito (Uc Foggia 20 Miglia - 5°master 3), Paolo Altamura (Bike Planet Lucera - 2°master 5), Christian Bonante (Team Eurobike - 1°élite sport), Francesco Prioriello (Matese Mountain Bike - 2°master 2), Antonio Ozimo (Veloclub Supermercati La Prima – 3°master 5), Giulio De Camillis ( Matese Mountain Bike - 1°master 6), Amedeo Di Meo (Pro Life No Doping - 3°master 4), Emiliano Casolino (Vastese In Bike - 2°élite sport), Vincenzo Caroscio (Bikefortore - 2°élite), Giovanni Picciuto (Bikefortore - 2°master 6), Luigi Di Lello (Vastese Inn Bike - 1°master 7), Antonello Mignogna (Molise Tour Bike – 3°élite sport) e Antonio Pirosanto (Molise Tour Bike - 3°master 2).
Nella piccola gravel in evidenza l’allievo Paolo Del Viscio (X Garganici), gli esordienti Vittorio Carrer (Team Eurobike), Ettore Loconsolo (Asd Ludobike), Marco Romondia (X Garganici) e Antonio Lorusso (Ludobike), unitamente ad Andrea Giampietro (Vastese Inn Bike) e Leonardo Crucinio (UC Foggia 1976-20 Miglia) in luce sull’escursionistico.
Il comitato organizzatore presieduto da Francesco Velluto, per conto dell’Unione Ciclistica Foggia 1976-20 Miglia, è rimasto soddisfatto per la realizzazione dell’evento nonostante le condizioni meteorologiche non siano state le migliori, la notte prima della manifestazione. Un plauso a tutti gli atleti che non si sono risparmiati neanche contro il fango e il terreno pesante per via della pioggia caduta.
Da rimarcare la totale sinergia con le istituzioni e gli enti (in primis l’amministrazione comunale di San Marco La Catola rappresentata sul posto dal sindaco Paolo De Martinis, dal vice sindaco Luigi Piacquadio e dalla giunta comunale), unitamente ai partner commerciali (concessionario Auto Di Carlo, Tecneco, 20 Miglia, Tecneco, Sun Wash, Dimora Romita Ricevimenti, Rdr Bikes, Velo bike, Ronga Tartaglia Farmacia-Erboristeria e Daunia Vending), per aver supportato l’evento con passione, professionalità e partecipazione attiva a fianco del comitato organizzatore.


















































Granfondo dei Colli Amerini, oltre 400 sui pedali ad Amelia e dintorni Suggestivo e ben collaudato il percorso di gara che ha attraversato in successione le località di Amelia (sede di partenza e di arrivo nella cornice dei Giardini Pubblici), Penna in Teverina, Giove, Attigliano, Lugnano in Teverina, Alviano, Guardea, Montecchio, Melezzole, Castel dell'Aquila, Sambucetole e Porchiano, per una vera full immersion tra le bellezze del territorio amerino e della bassa valle del fiume Nera per chi si è cimentato nella granfondo di 125 chilometri, nella mediofondo di 100 chilometri e nel cicloturistico di 57 chilometri soltanto per gli amanti delle pedalate senza fretta.
Il muro dei Cappuccini, posto alle porte di Amelia, è stato il trampolino di lancio verso la vittoria nella granfondo di Federico Scotti (My Cycling Time – 1°master 1). Gli ultimi 30 chilometri sono stati una passerella in beata solitudine per il battistrada, ben coaudivato alle sue spalle dal compagno di squadra e campione italiano in carica Emanuele Marianeschi che è giunto in seconda posizione suggellando così la giornata di grazia della formazione Toscana della My Cycling Time. Terzo posto finale ad appannaggio di Fabrizio Giardini (Team Monarca Trevi – 1°master 3). Al femminile monologo di Monika Manuela Mancini (Team Naturabruzzo Passione Ciclismo – 1°master donna 2) davanti alla diretta avversaria Silvia Di Paola (Team Labronica Bike – 2°master donna 2). Traguardo raggiunto con merito per gli inseguitori e per coloro che hanno conquistato i vari podi di categoria con Antonello Tirabassi (Naturabruzzo Passione Ciclismo – 2°master 2), Francesco Giustinicchi (Frecce Rosse Rimini – 2°master 1), Federico Costarelli (Bicimania – 3°master 1), Danilo Sensi (Time Bike Cicli Caprio – 2°master 3), Federico Verrrazzani (Donkey Bike Club Sinalunga – 3°master 2), Federico Del Guasta (Vigili Del Fuoco Viterbo – 1° master 4), Alessandro Gheno (Ca Montemurlo – 3°master 3), Cosimo Bongiovanni (Velo Club Racing Assisi Bastia – 1°élite sport), Carlo Socciarelli (Team Bike Emotion – 1°master 5), Leonardo Presta (Grifobike Perugia – 2°élite sport), Matia Burini (Asd Grifobike Perugia – 3°élite sport), Alessandro Roncella (Time Bike Cicli Caprio – 2°master 4), Umbro Giacinti (White Bull Team – 3°master 4), Rinaldo Galli (Team Chianti Bike – 2°master 5), Massimo Ubaldini (Mtb Santa Marinella Ciclimontanini – 3°master 5), Oriano Testa (As Blu Velo' – 1°master 6), Luciano Placidi (Vigili Del Fuoco Viterbo – 1°master 7), Ivano Lombardelli (Biking Team Arezzo – 2°master 6), Claudio Falasca (Cicli Fatato – 3°master 6), Alfio Bellumori (Cicli Gaudenzi – 2°master 7), Fabrizio Farfanelli (Secom Forno Pioppi – 3°master 7).
Grandissima prestazione nella mediofondo di Simone Lanzillo (Bicimania): anche lui ha fatto la differenza sul muro dei Cappuccini ed è stato molto bravo nel gestire la propria gara sulle strade di casa, maturando un cospicuo margine che gli ha permesso di tenere a distanza i più immediati inseguitori Nicola Roggiolani (Ciclistica Senese) e Fabio Giusti (Effetto Ciclismo Fiano Romano – 1°master 4). In luce sul medio anche Stefano Colagè (Team Bike Emotion - 1°master 5), Luca Pizzi (Vigili Del Fuoco Viterbo - 1°master 3), Stefano Ferruzzi (Team Bike Emotion – 2°master 4), Matteo Cecchini (Ca Montemurlo – 1°élite sport), Mattia Cappella (Ca Montemurlo - 2°master 1), Mirko Marcucci (Bicimania - 3°master 1), Simone Zugarini (Asd Ciclistica Senese – 2°master 2), Alessandro Diomedi (White Bull Team – 2°élite sport), Massimiliano Pozzoli (Team Bike Emotion - 3°master 4), Nicola Checcarelli (Gs Testi Cicli Asd – 3°master 2), Luca Battistelli (Asd Velo Club Racing Assisi Bastia – 2°master 3), Alberto Guerre (Effetto Ciclismo Fiano Romano – 3°élite sport), Fausto Ledda (Team Bike Emotion – 3°master 3), Mario Mariano Panichi (Asd Team Mate' – 2°master 5), Pierluigi Stefanini (Mtb Santa Marinella Cicli Montanini – 3°master 5), Romualdo Ingrosso (Asd Team Bike Ballero - 1°master 6), Giancarlo Rivaroli (Uc Petrignano Asd - 1°master 7), Pietro Tranfa (Asd Cicli Montanini.It – 2°master 6), Claudio Barbagli (Asd Ciclistica Senese – 3°master 6), Sergio Angelini (Individuale - 1°master 8), Naudio Piacenti (Bicimania – 2°master 8), Mauro Barbieri (Asd Ciclistica Senese - 3°master 8), Giorgio Fusi (Umbra Group Racing - 2°master 7) ed Eugenio Braganse (Asd Gc Tuderte - 3°master 7).
Il percorso medio al femminile ha visto il netto dominio di Elena Barbagli (Ciclistica Senese – 1°master donna 1) davanti a Serenella Bortolotto (GS Concordia-Cicli Bortolotto – 1°master donna 2), Sara Cannoni (Ciclistica Senese – 2°master donna 2), Sabina Marinucci (As Unione Ciclistica Orvietana - 2°master donna 1), Roberta Chiappini (Asd Idromarche Team - 3°master donna 2) e Roberta Galvani (Capobianchi Cicli Moto Sport - 3°master donna 1).


























































Romano bissa alla GF Maratona de la Al Camonega
Per il secondo anno consecutivo il napoletano, che vive a Padenghe sul Garda (Bs), vince la granfondo camuna, così come il bergamasco Andrea Natali si piazza terzo. Vittoria femminile per la camuna Luisa Isonni. Sul mediofondo si impongono il camuno Enzo Gnani e la bresciana Silvia Porcini. Il centro di Piancongo si è vestito a festa per il sabato sera con una splendida partecipazione. Terza edizione già calendarizzata al 18 giugno 2017. 19 giugno 2016, Piancogno (Brescia) - Ha firmato anche la seconda edizione della granfondo camuna, il napoletano, ormai trapiantato a Padenghe sul Garda, Domenico Romano, che sull'ultima salita del Colle della Maddalena, ha preso il volo, battendo poi in volata il compagno di fuga.
Una bella festa quella messa in piedi dal Team Bardy, capitanato da Tiziano Bardella, forte cicloamatore con un passato da dilettante, che è stata capace di portare nel paese camuno sulle sponde dell'Oglio, oltre 400 ciclisti. «Purtroppo, un po' le previsioni meteo come sempre nefaste e lo spostamento di una manifestazione piemontese del nostro stesso calendario di Ente, - spiega Tiziano Bardella - hanno distratto i partecipanti» La novità, sicuramente riuscita, di questa edizione, grazie anche all'amministrazione comunale di Piancogno, rappresentata dal sindaco Francesco Paolo Ghiroldi e dall'assessore allo sport Orietta Zeziola, è stata la messa in opera di una bella festa di paese il sabato sera. Un festa in piena regola dove sport e musica dal vivo ha occupato la via centrale del paese. Sono le 8 di domenica mattina quando viene abbassata la bandierina e il plotone si dirige verso Darfo Boario Terme per passare l'Oglio e risalire sulla sponda sinistra fino a Cividate Camuno, dove inizia la prima salita di giornata che porterà, con i suoi 14 chilometri a Lozio. Qui è già corsa vera con la fuga a due del monregalese Leonardo Viglione e del ferrarese Giulio Verlicchi. Dietro di loro i favoriti si organizzano e si lanciano all'inseguimento, tanto che allo scollinamento a Villa, nella successiva discesa il gap viene colmato e la fuga riassorbita. La bella e lunga discesa riporta i partecipanti a Malegno e, dopo pochi chilometri, nuovamente a Piancogno dove, chi avrà scelto il corto terminerà le sue fatiche dopo 60 chilometri, mentre i granfondisti procederanno per il secondo anello. A tirare diritto alla rotonda che funge da bivio è il camuno Enzo Gnani, il più rapido nella discesa, che vince a braccia alzate. Dietro di lui è volata inseguitori, dove Giovanni Spatti è più veloce di Michele Bencivenni e del monregalese Leonardo Viglione.
La corsa femminile vede riversare la maggior parte della presenza rosa sulla mediofondo, così la vittoria va alla bresciana Silvia Porcini che, partita per il granfondo, con il timore della pioggia che visibilmente sta cadendo sulle montagne limitrofe, sceglie di terminare la sua gara dopo 60 chilometri, con larghissimo vantaggio su Rosangela Foresti e su Laura Riva. Intanto il battistrada della granfondo procede compatto lungo la salite di Astrio. E' sulle brevi rampe di Niardo che il bergamasco Andrea Natali rompe gli indugi e lancia il suo attacco, ma a decidere la corsa è la scalata di Ceto-Paspardo. Qui il gruppo si frammenta e alcuni elementi riescono a riagganciare Natali. Ogni salita è un'occasione buona per attaccare e il napoletano Romano non si lascia certo dire cosa fare e mette al gancio i suoi compagni di viaggio sempre obbligati a inseguire e a chiudere sui suoi continui rilanci. Sull'ultima salita di Breno - Colle della Maddalena, a cui seguirà solo la discesa e l'arrivo, lancia nuovamente l'azione Romano. Alla sua ruota vanno Andrea Pirovano e ancora Andrea Natali. Ma Romano forza il ritmo, tanto che il bergamasco deve cedere il passo. Ultima volata ai 50 metri, ma Pirovano deve piegarsi alla superiorità di Romano, che passa il traguardo a braccia alzate, con il giovane alla ruota, e Natali, attardato di una ventina di secondi, chiude il podio. Senza storia la corsa femminile, dove la vittoria va all'edolese Luisa Isonni che precede di mezz'ora Denise Pozzi e Silvia Degiovanni (Asd Gs Aquile). La festa finisce con la cerimonia delle premiazioni e il rinnovo dell'appuntamento per la 3ª edizione a domencia 18 giugno 2017.
CLASSIFICHE GRANFONDO MASCHILE 1. Domenico Romano (Biemme Garda Sport); 3:41:30 2. Andrea Pirovano (Gs Team Morotti Bike); 3:41:31 3. Andrea Natali (Team Trapletti - La Pace); 3:41:55 4. Daniele Gualeni (Asd Tokens Cicli Bettoni); 3:41:57 5. Marco Aguzzi (Biemme Garda Sport); 3:43:58
























































Trofeo Arredamenti Ardeatina - Coppa Lazio 2016
G.P. Progedil Immobiliare - Lavinio - 19/06/2016

Si aggiudicano questa classica balneare volti noti " Massimo Bevilacqua" e new entry " Carlo Manoni e Davide Mattacchioni "

Lavinio - Lido di Enea, località turistico-residenziale sulla costa laziale, è frazione del comune di Anzio ed è distante circa 52 km da Roma. È nota soprattutto per le sue spiagge, caratterizzate da sabbia chiara e sottile, dove sorgono circa 20 stabilimenti balneari privati, ma anche spiagge libere. Lavinio si anima soprattutto durante i mesi estivi, quando si popola principalmente di residenti romani che trascorrono qui il periodo di villeggiatura estivo.L'antica Lavinium non coincide con l'attuale Lavinio. Lavinium, il luogo dove la leggenda vuole che Enea giunse insieme al figlio Ascanio, si trova invece presso la foce del fosso di Pratica di Mare, frazione di Pomezia, circa 20 km più a nord lungo la costa.Lavinio, al tempo aureo dell'Impero Romano, era sede di opulente ville patrizie consone al carattere e alla ricchezza di Roma. Nel periodo medioevale, il territorio, fu soggetto alla invasione dei pirati e dei saraceni. Priva di strade di comunicazione, tutta questa zona rimase inaccessibile e sconosciuta, fin quando, in applicazione al piano regolatore stradale per la bonifica dell'Agro Romano, venne data esecuzione alla strada litoranea che avrebbe dovuto collegare Anzio ad Ostia. Il cippo commemorativo dello sbarco alleato del 1944. Lo sbarco degli Alleati il 22 gennaio 1944, avvenne sia a Anzio sia nell'attuale località del Lido dei Gigli, facendo praticamente diventare il luogo "territorio di guerra" a tutti gli effetti. I 1056 caduti britannici sono sepolti nell'Anzio War Cemetery.

Dopo un breve tratto turistico che ha permesso di godere dei paesaggi marittimi , la gara si effettua sul classico circuito di Cavallo Morto , un percorso collaudato , sicuro e tecnicamente valido . Vince con merito il giovane atleta di Lariano Davide Mattacchioni (Due Ponti-Bikelab) a seguire primo della cat. A5 un ritrovato Vincenzo Pomili (Vip Team) e Cristian Bisonni (Due Ponti-Bikelab).
Ottima prova di Luca Romualdi , Valerio Renato, Manuel Sciaretta, Riccardo D'Egidio, Fabrizio Trovarelli, Luca Sanna, Marco Ribeca, Giuseppe Baccaro.
Mentre primo della cat. A6 l'atleta di Frosinone Danilo Simonetti (Roccasecca Bike)a seguire Daniele Mariani, Cristian Bove , Fabrizio Mattacchioni, Marco Barcellan.

Appuntamento agli atleti Laziali per domenica 26 Giugno a Colleferro per la cronometro cicli Coppola.

TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale :
1) CONTI D'ANGELI = 272 - 2) AUDAX APRILIA = 272 - 3) DISOFLEX-PORTALANDIA = 238 - 4) CICLI PACO = 212 - 5) CIAMPINO BIKE = 180 - 6) ROCCASECCA BIKE = 156 - 7) NETTUNO BIKE = 148 - 8) TEAM PAVONA = 120 - 9) CICLOMILLENNIO = 120 - 10) WORLD TRUCK TEAM = 116 ................




























































Trofeo Arredamenti Ardeatina - Coppa Lazio 2016
G.P. Progedil Immobiliare - Lavinio - 19/06/2016

Si aggiudicano questa classica balneare volti noti " Massimo Bevilacqua" e new entry " Carlo Manoni e Davide Mattacchioni "

A tre minuti il direttore di gara Pierluigi Vacca da' il via allla seconda partenza riservata agli atleti piu' maturi.
Molto combattuta anche questa gara, al quarto giro dei dieci in programma allunga un nutrito gruppo composto da dieci atleti dove sono presenti tutti i team piu' rappresentativi di Coppa Lazio.
Con circa 50 secondi si presentano al traguardo posto sullo strappo di via del Cavallo Morto , si aggiudica gara e maglia l'atleta di Ostia Massimo Bevilacqua (cicli Paco)a seguire nella cat. A8 velocisti di valore come Filippo Santangeli, Stefano Serafini, poi Marco Quaglia, Marco Bondani, Mario Carava, Gianfranco Cannone, Marco Taglienti, Natale Lauri, Claudio Romualdi.
Primo nella cat. A7 Maurizio Lucchetti della cicli Paco a ruota Fabio Bertozzi, Alessandro Savoia , Agostino Ingiosi, Oronzo Calabretti, Giuseppe Di Giacomo , Aldo Filippi.
Si aggiudica la maglia dei super/g Carlo Manoni (Franchi-Valcelli) e per le donne Valentina Licata (Audax Aprilia).

Effettuate le premiazioni presso i locali della Progedil Immobiliare dal dott. Luigi Pucci e dal patron Carlo Macci.
Ottimo il lavoro delle scorte tecniche Team Santaroni , dei carabinieri in motocicletta di Anzio , dei giudici CSAIN e della protezione civile locale Gamma Velletri
Si ringrazia per l'ospitalita' il viavai caffe' di Barbara Scarpelli .
Appuntamento agli atleti Laziali per domenica 26 Giugno a Colleferro per la cronometro cicli Coppola.

TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale :
1) CONTI D'ANGELI = 272 - 2) AUDAX APRILIA = 272 - 3) DISOFLEX-PORTALANDIA = 238 - 4) CICLI PACO = 212 - 5) CIAMPINO BIKE = 180 - 6) ROCCASECCA BIKE = 156 - 7) NETTUNO BIKE = 148 - 8) TEAM PAVONA = 120 - 9) CICLOMILLENNIO = 120 - 10) WORLD TRUCK TEAM = 116 ................




























































L’allievo Roberti vince in solitaria a Mocaiana e Pantalla è campione umbro
Il romano del Velosport Ferentino fa suo il Memorial Salvatore Castellani - Trofeo Omap, mentre il corridore di Spello che milita con l’Uc Foligno, settimo all’arrivo, conquista il titolo umbro di categoria. In 110 al via.
Mocaiana di Gubbio (Pg) – L’allievo romano Luca Roberti del Velosport Ferentino piazza il terzo acuto di stagione, vincendo in solitaria il Memorial Salvatore Castellani - Trofeo Omap, gara di 72 chilometri che è stata organizzata a Mocaiana di Gubbio dalla Gubbio ciclismo Mocaiana del presidente Luigi Barbi e dei vicepresidenti Massimo Pascolini e Franco Berettini. Tutto ciò in collaborazione con la Pro Loco Mocaiana. Secondo si piazza Saramano Sala della Polisportiva Fiumicinese Fait Adriatica e terzo Francesco Parravano del Velosport Ferentino, che giungono sgranati alle spalle di Roberti. Il titolo regionale viene invece conquistato da Alessio Pantalla dell’Unione ciclistica Foligno, corridore di Spello, che giunge settimo, superando di poco in volata Nicolò Pencedano della Gubbio ciclismo Mocaiana.
La competizione ha chiuso la Giornata dello Sport dedicata a Renato Amantini, grande decano del ciclismo umbro ed ex direttore sportivo delle formazioni eugubine, scomparso alcuni fa. Al via 110 allievi. Tra gli ospiti intervenuti c’erano “la Beppa”, vedova di Renato Amantini, con il nipote Ettore e poi Carlo Roscini, presidente del Comitato umbro della Federazione ciclistica italiana, Mario Pierotti dell’Omap e la famiglia Castellani.
Dopo la partenza, al chilometro 13 attacca Mattia Pomenti de il Pirata Evolution Ip Zannoni, sul quale chiudono altri atleti. Il drappello viene poi ripreso dal plotone. Al chilometro 24 se ne va Nicolò Pencedano della Gubbio ciclismo Mocaiana, sul quale poco dopo piomba il gruppo. Si forma poi un quartetto composto da Giovanni Cosentino dell’Unione ciclistica Foligno, Andrea Spaziani del Velosport Ferentino, Andrea Cantoni della Polisportiva Fiumicinese Fait Adriatica e Manuel Cecchucci dell’Alma Juventus Fano. A loro si aggiungono Mattia Pomenti de il Pirata Evolution Ip Zannoni e Patrick Della Chiesa della Polisportiva Fiumicinese Fait Adriatica. Al chilometro 37, però, il plotone chiude. Al chilometro 49 allungano Andrea Ercolani della Fortebraccio da Montone, Lorenzo Leoni del Velosport Ferentino e Davide Crociati della Polisportiva Fiumicinese Fait Adriatica, ma anche stavolta il gruppo chiude. Al chilometro 56 allunga Lorenzo Leoni del Velosport Ferentino, che attacca la salita di Monteluiano, lungo le cui rampe, però, la situazione cambia e dopo la discesa al comando è segnalato Luca Roberti del Velosport Ferentino, che pedala solitario fino al traguardo.
Ordine d’arrivo: 1) Luca Roberti (Velosport Ferentino) che copre 72 chilometri in 1h47’40’’ alla media oraria di 40,124, 2) Saramano Sala (Pol. Fiumicinese Fait Adriatica), 3) Francesco Parravano (Velosport Ferentino), 4) Salvatore Mennella (Rinascita), 5) Diego Zampolini (Alma Juventus Fano), 6) Manuel Checcucci (Alma Juventus Fano), 7) Alessio Pantalla (Uc Foligno), 8) Nicolò Pencedano (Gubbio ciclismo Mocaiana), 9) Riccardo Ciuccarelli (Cicli Falgiani Ap), 10) Cristian Quagliozzi (Velosport Ferentino).












































Luca Pizzi ci prende gusto e trionfa alla Mediofondo del Vulture
Luca Pizzi è tornato dalla Basilicata con un altro ottimo risultato: una vittoria nella corsa di Rionero al Vulture, un segnale del suo ottimo stato di forma sospinto dal recente successo conquistato in Sardegna al Giro delle Miniere.
Nella gara disputata sugli 85 chilometri della mediofondo nulla hanno potuto Stefano Borgese (Centro Fai da Te Cycling Team) e Gennaro Amato (Asd Liquori Luxor) per restistere al ritmo del neo acquisto dei Vigili del Fuoco-Viterbo che ha sottolineato la durezza del percorso e poi elogiato l’ottima organizzazione della gara ripromettendosi di ritornare il prossimo anno.
Un’altra eccellente prestazione per il corridore abruzzese, di sicuro stimolo per fare ancora meglio nei prossimi appuntamenti agonistici, ricambiando in pieno la fiducia accordata dagli sponsor Giobby.com, banca Bper, CIM di Mario Magnarapa, Selle Smp e Faicom.





















Roberto Fortunato e Massimiliano Scipioni portano in alto il Team Cicli Buracchio
Il Team Cicli Buracchio è salito ancora una volta sul gradino più alto del podio di una gara in linea di ciclismo amatoriale e lo ha fatto grazie a una prestazione da incorniciare di Roberto Fortunato che ha centrato il bersaglio pieno al Trofeo Città di Capistrello in circuito.
Nella kermesse marsicana Fortunato è stato molto bravo ad anticipare una folta concorrenza di pretendenti al successo come Massimo Costa, Angelo del Sesto, Antonello Tirabassi e Giulio Marinacci a coronamento di una bella performance per il sodalizio con sede a San Benedetto dei Marsi avvalorata dal prestigioso piazzamento del compagno di squadra Massimiliano Scipioni (sesto).
Ad oggi Fortunato e Scipioni sono i due atleti che ad oggi hanno il rendimento migliore dopo un avvio di stagione che ha visto la Cicli Buracchio ottenere piazzamenti di rilievo alla Ascoli-Loreto (quinto Scipioni), alla Granfondo Fara in Sabina (secondo Fortunato ai tricolori FCI granfondo) e al campionato italiano in linea per ciclomaster alle Terme di Caracalla a Roma (quarto Fortunato) ricambiando al meglio la fiducia e le aspettative del presidente-atleta Paolo Burracchio: “Siamo davvero felici per questo altro importante risultato e finalmente stiamo raccogliendo quanto abbiamo seminato. Sono contento per Fortunato, Scipioni e tutto il resto del team che a Capistrello ha corso da squadra vera”.
Un motivo di soddisfazione anche agli occhi degli sponsor Cicli Buracchio, Dolcevita (locale di Morfeo), Ristorante Madonna del Pozzo, Ristorante Scacco Matto, Malandra strumenti musicali, Agritec dei fratelli Giamberardino, HDI assicurazioni agenzia di Avezzano, Almagraf studio grafico di Scipioni Massimiliano, Bar Jolly San Benedetto dei Marsi, Monaco Assicurazioni, Carrozzeria Tagliola e Ristorante Angizia di Luco dei Marsi che sostengono da vicino l’attività dell’anno solare 2016 del Team Cicli Buracchio pronto a lasciare il segno in questa fase centrale della stagione.






























TORNA LA MEDIOFONDO DELLA CAPITALE: LA TERZA EDIZIONE IL 25 SETTEMBRE 2016
Buon giorno a tutti, intanto volevo ringraziare tutti gli amici che hanno già pagato la loro quota d'iscrizione alla gara del 25/09/2016 oltre 100 che si sono aggiudicati il pettorale in prima griglia, sito in aggiornamento da parte dell'instancabile Mauro Cerminara, volevo riassumere le novità, per i più grandi di età che volessero partecipare, partenza alla francese, non competitiva ma partecipano ai premi a sorteggio.
Altra novità inserita Lei & Lui.
Due GPM a Caprenica Prenestina prima delle Donne e primo degli uomini.
Altra novità la cronoscalata Olevano Bellegra, che grazie al comune di Bellegra, ed agli amici del gruppo ciclistico di Bellegra, con Bruno Schina e gli altri, ci faranno transitare nel parco e centro storico con circa 800 metri di pave'.
Controllate dal sito www.mediofondodellacapitale.it
Regolamento e se tutto ok per la Vs. iscrizione, con Giorgio Bortolotto Serenella Bortolotto Claudio Trovarelli Mauro Cerminara.






















BELLA INIZIATIVA DELLA ASD CICLISTICA CAVESE

Ciclo-pellegrinaggio al Santuario della SS.TRINITA' (150 km.)

Con deposizione di una Croce realizzata a mano dal nostro ciclista Pietro!

Un ringraziamento al nostro amico e pedalatore Padre Michele

Il monumento più rilevante di Vallepietra è il santuario della Santissima Trinità (diocesi di Anagni-Alatri), probabile insediamento rupestre neolitico, luogo di antico culto popolare collegato agli insediamenti benedettini di Subiaco, ancor oggi meta di pellegrinaggi di intere comunità - spesso condotti a piedi. La sua collocazione ne fa il punto di convergenza di antichi percorsi di transumanza che collegavano i territori e le comunità montane di una parte rilevante delle odierne province di Roma e Frosinone, il che spiega la sua perdurante popolarità nonostante l'apparente isolamento del sito. Ancora oggi il santuario, che è parte di un eremo, è aperto solo dal 1º maggio al 31 ottobre. Il centro del culto popolare è un affresco della Trinità (detta popolarmente "la Santissima") databile attorno al XII secolo, che, come gli altri del santuario e delle sue catacombe, denota forti connotazioni bizantine. La festa della Santissima è mobile, cadendo la domenica dopo la Pentecoste, cioè circa 2 mesi (8 settimane) dopo Pasqua. Chiesa di San Giovanni Evangelista ristrutturata nel 2010. L'edificio del XII secolo fu completamente rinnovato nel XVIII secolo con successivi restauri nel XIX, sopra il portale principale si può ammirare un affresco a lunetta che raffigura San Giovanni Evangelista. L'interno conserva la struttura settecentesca ad una navata e tre campate, coperte da volte a crociera affrescate, con un cielo azzurro stellato, probabilmente ottocentesco.








































DOPO BEN QUINDICI TAPPE DI COPPA LAZIO 2016,

QUESTA E' LA CLASSIFICA PROVVISORIA PER SOCIETA' :

TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale :
1) CONTI D'ANGELI = 272 - 2) AUDAX APRILIA = 272 - 3) DISOFLEX-PORTALANDIA = 238 - 4) CICLI PACO = 212 - 5) CIAMPINO BIKE = 180 - 6) ROCCASECCA BIKE = 156 - 7) NETTUNO BIKE = 148 - 8) TEAM PAVONA = 120 - 9) CICLOMILLENNIO = 120 - 10) WORLD TRUCK TEAM = 116 ................

GIRO CICLISTICO A TAPPE 8° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )
















Abruzzo Mtb Cup, la pioggia non rovina la festa in cima a Campo di Giove con la Granfondo
La prima edizione della Granfondo di Campo di Giove si è presentata agli occhi degli appassionati, agli addetti ai lavori, squadre e piloti come quarto atto dell’Abruzzo Mtb Cup in una giornata segnata molto dalla pioggia che non ha frenato la voglia di pedalare degli oltre 200 bikers nello splendido scenario del Parco Nazionale della Majella.
Sul percorso unico di 46 chilometri, tutta l’attenzione era rivolta sul continuo avvicendamento al comando della corsa tra i battistrada Alessandro Valente (D’Ascenzo Bike – 1°Open) e Mauro Tucceri Cimini (Avezzano Cycling Team – 1°master 2). La contesa tra i due bikers abruzzesi si è risolta a favore di Valente che ha preceduto di una ventina di secondi Tucceri Cimini. A oltre 6 minuti il podio è stato completato da Samuele Volpe (D’Ascenzo Bike – 1°élite sport), traguardo raggiunto con merito anche per Maurizio Parisse (Bike Pro – 2°master 2), Matteo Colaiacovo (Bike Shock Team – 1°master 1), Luca Alfano (Ciclistica L’Aquila A. Picco – 2°èlite sport), Pierluigi Maccallini (Collarmele Mtb – 1°master 3), Gianluca D’Emidio (Casteltrosino Superbike – 3°élite sport), Massimiliano Di Sabatino (Rampiclub Val Vibrata – 1°master 3), Alessandro Petrillo (Abruzzo Mtb Team Protek – 1°juniores), Domenico Campini (Paolucci All Bike – 3°master 2), Paolo Della Rocca (Avezzano Cycling Team – 2°master 3), Giuseppe Natalini (D’Ascenzo Bike – 2°master 1), Angelo Campana (Rampiclub Barrea – 1°master 5), Alessandro La Sorda (Bikenergy – 2°juniores), Angelo Pizzuti (D’Ascenzo Bike – 3°juniores), Angelo Bianco (Non Solo ciclismo – 3°master 1), Giuseppe Sabatucci (Bike Pro – 2°master 4), Gennarino Musilli (Rampiclub Barrea – 3°master 4), Luigi Sorgi (Avezzano Cycling Team – 2°master 5), Mario Gentile (Avezzano Cycling Team – 3°master 5), Francesco Centurame (MKG Cycling Team – 1°master 6), Giorgio Fontana (Salese Cycling FPT – 2°master 6), Antonello Paone (Team Bike A Ruota Libera – 3°master 6), Adamo Re (Bikers in Libertà – 1°master 7), Alfonso Testardi (Individuale – 2°master 7) e Pio Tullio (Ciclistica L’Aquila A. Picco – 2°master 7).
Gara in solitaria invece per Lorena Pizzica nel confronto al femminile, le dirette inseguitrici Letizia Giardinelli (Squadra Corse Freebike), Daniela Ranaudo (Bike Team Bucchianico), Luisa Rita Di Iorio (Bike Shock Team) e Barbara Pizzi (Avezzano Cycling Team) non sono state grado di tenere il ritmo della portacolori della MKG Cycling Team che correva sulle strade di casa. Un evento sotto l’egida della Federciclismo Abruzzo che, nonostante il brutto tempo, ha premiato l’impegno profuso degli organizzatori del Bike Shock Team in stretta sinergia con l’amministrazione comunale di Campo di Giove e l’associazione nazionale Alpini in loco dove a vincere è stata la passione per la mountain bike a conferma dell’ottimo stato di salute del movimento ciclistico fuoristrada abruzzese.
Classifica assoluta a cura di Accademia del Tempo al link http://www.federciclismoabruzzo.it/web/wp-content/uploads/2016/06/2016_06_12_Campo_di_Giove_Classifica_Assoluta_CON_INTERMEDIO.pdf o per categorie http://www.federciclismoabruzzo.it/web/wp-content/uploads/2016/06/2016_06_12_Campo_di_Giove_Classifica_Categorie1.pdf
CALENDARIO GARE ABRUZZO MTB CUP 2016 Dopo Bucchianico, Avezzano, Scanno e Campo di Giove, il calendario delle gare Abruzzo Mtb Cup annovera Rivisondoli con l’AmAbruzzo Marathon il 17 luglio a carattere nazionale FCI (Corona d’Abruzzo), Collarmele con la Marathon I Sentieri dei Lupi (Asd Collarmele Mtb) il 18 settembre e Fossacesia con la Granfondo di Venere il 2 ottobre (Bicimania Fossacesia), come prova conclusiva. Nell’ambito dell’Abruzzo Mtb Cup il sito di riferimento è http://www.federciclismoabruzzo.it/abruzzo-mtb-cup-2016 .















































Mtb Santa Marinella alla ribalta tra tricolori cross country e la Granfondo Selva della Roccaccia
Più che positivo il bilancio domenicale della Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini impegnata ancora su più fronti ma con il morale alto e la consapevolezza che la squadra è in crescita con il giusto approccio sul piano fisico e morale in questa fase centrale della stagione agonistica 2016.
L’appuntamento di rilievo per il team santamarinellese è stato il campionato italiano assoluto FCI cross country disputato a Courmayeur su di un percorso di circa quattro chilometri, nervoso, caratterizzato da un continuo sali scendi, sentieri stretti, salti e discese molto tecniche tra cui un rock garden semi-artificiale (pietraia molto impegnativa). Nella festa di Daniele Braidot che ha vinto il titolo nella categoria élite, Giovanni Gatti ha colto una più che dignitosa 18° posizione mentre nella giornata di grazia di Gioele Bertolini tra gli under 23, Eros Capati ha colto la 46° posizione mentre si è conclusa con un ritiro l’esperienza tricolore di Daniele Galletti. In ambito master non è stato da meno Federico Forti che si trova sempre a suo agio con la disciplina olimpica del fuoristrada tagliando il traguardo in sedicesima posizione tra i master 2. Una domenica davvero ricca di soddisfazioni per coloro che hanno preso parte alla Granfondo Selva della Roccaccia a Tarquinia che ha visto in gran evidenza sul percorso lungo di 44 chilometri Angelo Ciancarini primeggiare nella categoria master 6 unitamente a Lorenzo Borgi tra i master 5. In evidenza anche Marco Becattini (secondo tra i master 3), Marco Siviero (sesto tra i master 4), Cabbirio Capati (14°tra i master 4), Pierluigi Possenti (18° tra i master 4), Marco Maddaloni (19° tra i master 4), Mauro Iacobini (25° tra i master 3), oltre a tanti buoni piazzamenti conseguiti da Mauro Gori, Luca Frenguellotti, Fabrizio Brandolini e Sandro Costa. Degna di nota la vittoria dell’allievo Giacomo Ragonesi sul percorso corto di 20 chilometri.
In Friuli la seconda prova del Trofeo Nord-Est Bastard Bike ha messo ottimamente in luce le qualità sullo sterrato di Roberto Ambrosi quinto assoluto e primo di categoria senior 1. La Cross Country Del Piave disputata in Veneto a Salgareda e valida come nona prova di Veneto Cup, ha visto ai nastri di partenza i migliori bikers provenienti da tutto il nord-est compreso Gianfranco Mariuzzo che è riuscito a centrare la prima posizione di categoria master 5. Per Edmondo Belleggia nella Batman Race in notturna a Fiano Romano è arrivata una seconda posizione di categoria master 2 districandosi ottimamente tra i vicoli e i passaggi stretti del centro storico della cittadina a nord di Roma. In ambito giovanile ancora Giorgia Negossi a mettersi in luce per il team nero-verde fluo con un terzo posto su strada tra le esordienti di primo anno alla prestigiosa Coppa Montoro in Campania con al via i migliori team giovanili del Centro-Sud Italia. Per Negossi un secondo posto nella categoria femminile esordienti nonostante la caduta e un po’ di sofferenza per portare a termine l’impegno agonistico ma con la grinta di sempre.
Stradisti in evidenza sulle strade toscane alla Mediofondo Primo Volpi che ha messo in mostra un ottimo Pierluigi Stefanini cogliere la 18°posizione assoluta e il primo posto di categoria master 5 dopo aver percorso 95 chilometri. Tutto l’insieme di vittorie e di piazzamenti porta ancora prestigio all’intera attività e all’operato del team santamarinellese per la felicità del suo presidente Stefano Carnesecchi e degli sponsor che hanno riposto fiducia per tutto il 2016











































Coppa Montoro, che festa con giovanissimi, esordienti e allievi!
Montoro e ciclismo giovanile ancora un’accoppiata solida e vincente: la 65°edizione della Coppa Montoro ha regalato momenti indimenticabili di sport e di spettacolo all’insegna della passione per il ciclismo giovanile, un valore aggiunto per il pubblico, per il territorio della Valle dell’Irno e per il movimento ciclistico del Sud Italia. L’AS Montoro 1927-Stefano Garzelli Team ha dato prova di saper organizzare un grande evento “per i giovani e con i giovani” alla perfezione senza lasciare nulla al caso. Questa la chiave principale del successo di una manifestazione radicata nella propria tradizione che rappresenta ancora ad oggi la vetrina dei migliori talenti giovanili del Centro-Sud Italia per un totale di 250 atleti ai nastri di partenza tra giovanissimi, esordienti e allievi.
La Coppa Montoro si è aperta al mattino con le gare per giovanissimi dai 7 ai 12 anni nell’ambito del Memorial Antonio Napodano con momenti di grande divertimento, intensità emotiva e sorrisi da parte dei baby atleti impegnati sul circuito di 1 chilometro con la riconferma dell’Andria Bike come società vincitrice della classifica a punteggio, a seguire Apicella Cycling Team, D’Aniello Cycling Wear, MJ Sweet Angel, Movicoast Sport e Turismo, AS Montoro 1927-Stefano Garzelli Team, Polisportiva Flessofab, Città dei Papi Ciclismo e Poggiomarino-Team Balzano. Nel pomeriggio spazio agli esordienti e agli allievi nella gara in circuito (disturbata da una leggera pioggia che è caduta ad intermittenza) che ha rappresentato una valida occasione per testare la condizione in vista dei campionati italiani in Trentino alle Terme di Comano in programma il prossimo 10 luglio.
Già vincitore a Montoro il 25 aprile scorso nel Gran Premio Liberazione Junior, il Memorial Pasquale Caputo per esordienti secondo anno ha celebrato un altro bel successo con la firma di Federico Cardone (Spes Alberobello) che si è messo alle proprie spalle Luca Russo (D’Aniello Cycling Wear), Luca Marziale (Il Pirata Evolution-IP Zannoni), Lorenzo Germani (Civitavecchiese Fratelli Petito), Gabriele Giuseppe Diddio (Spes Alberobello), Immanuel D’Aniello (D’Aniello Cycling Wear), Marco Mammì (Civitavecchiese Fratelli Petito), Antonino Mazzarella (D’Aniello Cycling Wear), Antonio Cairo (Asd Belvedere) e Simone D’Alessandro (Amici della Bici Junior-Polisportiva Pescara). In promiscuità con i ragazzi di secondo anno, ad avere la meglio tra gli esordienti primo anno è stato Alfonso Grammegna (D’Aniello Cycling Wear) su Luciano Camplone (Amici della Bici Junior-Polisportiva Pescara), Simone Colonna (Il Pirata Evolution-IP Zannoni), Giuliano Santarpia (Team Anagni Pantanello), Luca Marchionne (Il Pirata Evolution-IP Zannoni), Daniele Autiero (Poggiomarino-Team Balzano), Patrizia Parravano (AS Ciclisti Sorani), Fabio Di Stefano (Andria Bike), Gianluigi Romano (AS Montoro 1927-Stefano Garzelli Team) e Francesco Rosario Giampietro (Polisportiva Iacovino Potenza). Al termine di una combattutissima ed entusiasmante lotta allo sprint, Sossio Capocasale ha risolto a proprio favore la sfida nel Memorial Elio Almirante per allievi, sul podio Andrea Spaziani (Velosport Ferentino) e Gennaro Amato (Movicoast Sport e Turismo), dal quarto al decimo posto in luce Aurelio Massaro (Multicar Amarù-Palazzago), Danilo Cangemi (Multicar Amarù-Palazzago), Simone Polosa (Cicloteam Valnoce), Alessandro Verre (Loco Bikers), Jodi Passa (GS Claudio Nereggi Anagni), Riccardo Falabella (Cicloteam Valnoce) e Mirko De Santis (Dominasud).
Menzione speciale anche per le rappresentanti femminili al via con Marina Laezza (UC Città di Castello) in evidenza tra le donne allieve, Patrizia Parravano (AS Ciclisti Sorani), Giorgia Pozone (Il Pirata Evolution-IP Zannoni), Giorgia Negossi (Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini), Giorgia Fraulo (Movicoast Sport e Turismo) e Rossella Vitale (Movicoast Sport e Turismo) in luce tra le donne esordienti, che hanno fatto il pieno di applausi e di incitamenti. Molto positivo l’atteggiamento in gara per il sodalizio casalingo dell’AS Montoro 1927-Stefano Garzelli Team che si è messo in luce per il campionato provinciale FCI Avellino conquistato da Gianluigi Romano tra gli esordienti primo anno e Fabrizio Cucciniello tra gli allievi. La presenza dei marchi Selle Smp, Giro d’Italia Amatori, Nove Colli, Deko, Powerbar e Ciemme Sport ha dato ancora più valore all’intera organizzazione dell’evento con una sontuosa premiazione e una serie di gadget per buona parte dei partecipanti oltre a confermare la propria “mission” di sostenere tutti gli eventi a carattere giovanile.
Legittima la soddisfazione di Mario Mari, attivissimo ed instancabile presidente dell’AS Montoro 1927, unitamente a quella di Giovanni Romano (direttore tecnico dell’organizzazione) verso la città di Montoro che ha risposto con grande affetto e partecipazione, oltre a coloro che, a vario titolo, hanno dato linfa e supporto alla manifestazione e senza i quali si sarebbe riusciti a dare vita ad una straordinaria giornata dedicata al ciclismo giovanile portando a Montoro un flusso di 2000 persone tra atleti, famiglie, accompagnatori e addetti ai lavori con la presenza di Mario Bianchino (sindaco di Montoro), Raffaele Guariniello (assessore allo sport di Montoro), Pino Cutolo (presidente della Federciclismo Campania), Umberto Perna (responsabile commissione giovanissimi FCI Campania), Tony Vernile (vice presidente FCI Lazio), Arnaldo Pedicino (delegato provinciale FCI Benevento), Franco Verrone (presidente del comitato provinciale FCI Napoli) e Luigi Sirica (presidente del comitato provinciale FCI Salerno).































































PROSSIMO APPUNTAMENTO

IO AMO LAVINIO :

LAVINIO

COPPA LAZIO 2016

DOMENICA 19 GIUGNO 2016.

- CSAIN - ROMA:





VINCITORI ASSOLUTI :


CAVE = BISONNI CRISTIAN -- SPEZIALI LEONARDO
5 ARCHI DI VELLETRI = SIMONETTI DANILO -- CASCONI PAOLO
CASTEL GANDOLFO = TROVARELLI FABRIZIO -- BEVILACQUA MASSIMO -- OLIVIERI GIUSEPPE
TRIGORIA = CARBONE GIORGIO MARIA -- NICOLETTI EMILIANO -- IULIANELLA UMBERTO
LE FERRIERE = FANTON CRISTIANO -- BONDANI MARCO -- OLIVIERI GIUSEPPE
COLONNA = CHIALASTRI MARCO -- SANTANGELI FILIPPO -- OLIVIERI GIUSEPPE
LANUVIO = MAROCCO CESARE -- MAGGI ANGELO -- MARSELLA MARIO
CERVETERI = PASCUCCI DANIELE -- CALABRETTI ORONZO -- BRUNO PEPERONI
FRASCATI = TROVARELLI FABRIZIO -- BEVILACQUA MASSIMO -- MARSELLA MARIO
5 ARCHI = CALICIOTTI MARCO -- CASCONI PAOLO -- COLLALTI LIVIO
VELLETRI = DONATI ANDREA -- CARPENTIERI TERENZIO -- MARSELLA MARIO
LAVINIO = BISONNI CRISTIAN -- MAGGIOLI ROBERTO -- PLACIDI SERGIO
BUFALOTTA = BOCCIALONI MARCO -- LUCHETTI MAURIZIO -- PLACIDI SERGIO



































ALESSANDRO MONACO VINCE IL 7° MEMORIAL LUCIANA CINGOLANI
Ciampino (Rm) 5 Giugno 2016 - Un grande successo organizzativo per il 7° Memorial Luciana Cingolani gara nazionale juniores che ha visto l'arrivo solitario di Alessandro Monaco sul traguardo posto in via Mura dei Francesi nel cuore di Ciampino. Un pubblico festante ha accolto con entusiasmo il forte corridore pugliese della Convertini Junior Team alla terza vittoria stagionale. Una mattinata di grande sport che si è aperta con il minuto di silenzio in memoria di Luciana Cingolani e con la benedizione di Don Edoardo su tutta la carovana, la bandiera a scacchi della partenza è stata abbassata dal consigliere della regione Lazio Simone Lupi e dal patron della manifestazione Ennio Berardi.
Cronaca 148 atleti partiti dei 160 iscritti, rappresentate le migliori formazione della categoria juniores, 109 km totali per un circuito da affrontare sei volte con la salita di Castel Gandolfo asperità principale di giornata. Prima azione promossa da Giole Altobelli della Civitavecchiese F.lli Petito, che nel corso del primo giro ha tentato l'azione solitaria con una vantaggio massimo di 15 secondi, poi insieme a Marco Cecchini della S.C.A.P. Trodica di Morrovalle, ma il gruppo ha subito ricucito lo strappo. Nel secondo giro ci ha provato Filippo Monaci del Team Ciclistico Campocavallo ma anche quest'ultimo dopo pochi chilometri in avanscoperta solitaria con un vantaggio minimo sul gruppo è stato ripreso. Media della prima ora di gara è 38, 400 Km/h il ritmo sostenuto ed un caldo quasi estivo hanno caratterizzato tutta la corsa, il primo traguardo volante di giornata vede lo sprint di Aldo Toschi della All Sports che regola Matteo Prata Team Coratti - GM Europa Ovini e Pietro De Simone Progetto Ciclismo Sorrentino. Appena disputato il primo traguardo intermedio nasce un'azione di fuga con 20 atleti rappresentate quasi tutte le squadre, sembra essere l'azione buona ma anche questo tentativo non riesce ad acquisire vantaggio ed intorno al chilometro settanta il gruppo torna compatto forte di circa 80 atleti. A due giri dal termine ci provano in 7 ad uscire Filippo Bafile Spelt Cycling Team, Giordano Burocchi U.C. Foligno, Alex Mina Elite Service Campedelli, Francesco Foresi S.C. Rinascita, Maurizio Gesualdi Convertini Junior Team, Aldo Toschi All Sports e Piergiorgio Cardarilli Team Coratti - GM Europa Ovini. Secondo traguardo volante con la vittoria di Aldo Toschi della All Sports che bissa il successo del primo sprint, seconda posizione per Piergiorgio Cardarilli Team Coratti - GM Europa Ovini, terzo Alex Mina Elite Service Campedelli. L'azione dei sette si esaurisce nel corso del penultimo giro, dal gruppo molto allungato esce fortissimo Alessandro Monaco Convertini Junior Team che prende decisamente la testa della corsa e va ad affrontare l'ultima salita di Castel Gandolfo dove è posto il Gpm da solo, transita in testa al gran premio della montagna con 1,10 secondi di vantaggio sul primo inseguitore Michael Antonelli Elite Service Campedelli e poi tutti gli altri. Monaco in discesa riesce a difendersi dalla rimonta del gruppo che riesce a rosicchiare diversi secondi di margine al battistrada, ma l'atleta pugliese che è reduce da una gara a tappe in Svizzera con la maglia della nazionale juniores del commissario tecnico Rino De Candido terminata il 29 maggio ha una buona condizione che gli permette di amministrare la situazione e di presentarsi tutto solo sul rettilineo di arrivo del 7° Memorial Luciana Cingolani, Bykanov regola allo sprint una prima parte del gruppo con Cardarilli che conquista la terza piazza.
Molto bella la cerimonia di premiazione con il Sindaco di Ciampino Giovanni Terzulli, Ennio Berardi ed Anna Berardi impegnati nella consegna dei premi. A seguire la gara anche Mauro Tanfi il Predidente del comitato provinciale di Roma Fci ed il Consigliere del comitato regionale Lazio Fci Paolo Imperatori.
Grande attenzione mediatica per il 7° Memorial Luciana Cingolani, con la diretta della web radio Ciampino web talk radio che ha trasmesso le fasi salienti della gara, le interviste degli ospiti, fiore all'occhiello il collegamento telefonico con Gigi Sgarbozza. Le riprese televisive di Atlantide video service per l'Ora del Ciclismo e per il programma televisivo Scratch, i collegamenti di Isoradio per gli aggiornamenti sul traffico. Prezioso il lavoro del Team Radioinformazioni Capodarco con Gaetano Gazzoli e Adriano Spinozzi speaker in moto. La sicurezza sul percorso è stata garantita grazie al lavoro della Polizia Locale di Ciampino e di Marino, della Protezione Civile di Ciampino, dall'Associazione Nazionale Carabinieri in congedo e in corsa dal G.S. Scorte Tecniche Vessella che come sempre hanno garantito un servizio di alto livello. Assistenza medica affidata alla Croce Rossa sezione di Ciampino.
Ennio Berardi al termine di una giornata davvero emozionante ha dato appuntamento al 2017 con l'ottava edizione del Memorial Luciana Cingolani: "Desidero ringraziare tutti coloro hanno collaborato per la perfetta riuscita di questa gara, un grazie all'amministrazione comunale di Ciampino, agli sponsor, ai tanti volontari e a tutti gli addetti ai lavori. Un ringraziamento speciale va alle società ed ai corridori che hanno onorato il 7° Memorial Luciana Cingolani"
Ordine di arrivo 1. Alessandro Monaco (Convertini Junior Team) 109 km in 02:48:39 Media 38,779 2. Victor Bykanov (Civitavecchiese F.lli Petito) a 18'' 3. Piergiorgio Cardarilli (Team Coratti - GM Europa Ovini) s.t. 4. Bruno Asslani (U.C. Foligno) s.t. 5. Alessandro Marinozzi (S.C.A.P. Trodica di Morrovalle) s.t. 6. Francesco Pirro (Team Ciclistico Campocavallo) s.t. 7. Vaceslav Biondi Turcanu (New Project Team) s.t. 8. Andrea Menghi (Elite Service Campedelli) s.t. 9. Lucio Pierantozzi (S.C. Rinascita) s.t. 10. Angelo Vitiello (Progetto Ciclismo Sorrentino) s.t. Iscritti: 160 Partiti 148 Arrivati: 66

















































































Viene dalla Valtellina il vincitore della 44ª GF Cooperatori
Con poco meno di 1000 iscritti e quasi 800 partenti è andata in scena la 44ª edizione della granfondo reggiana dedicata al Lambrusco. In una giornata dal cielo incerto, capace di regalare anche un forte acquazzone, la vittoria del granfondo è andata al valtellinese Federico Brevi e alla parmense Ilaria Lombardo. Sul mediofondo si impongono il piacentino Andrea Orsi e la reggiana Eleonora Calvi. Il VC Fidenza Tre Colli vince tra le società. 12 giugno 2016, Albinea (Re) – Parla con accento valtellinese Federico Brevi, il vincitore della 44ª Granfondo Cooperatori - Terre di Lambrusco - Cantine Albinea Canali, che, con un'azione nata in discesa, chiude l'impegnativo percorso in soli 3 ore 13' 37".
La corsa parte in perfetto orario, così alle ore 9.00 di domenica mattina, in presenza del sindaco Nico Giberti e dell'assessore allo sport Simone Caprari, quasi 800 ciclisti, dei quasi 1000 iscritti, prendono il via per affrontare uno dei due percorsi proposti dall'organizzazione. Purtroppo il cielo è plumbeo, sebbene la pioggia non stia cadendo, ma l'acqua sulle strade informa che durante la notte è invece caduta copiosa. Ottima scusa per tanti per non procedere alle iscrizioni dell'ultimo minuto e, per chi era già iscritto, per non presentarsi al via. La partenza, già in salita, favorisce la prima fuga di giornata, che porta all'evasione di quattro atleti. Al loro inseguimento si lancia un drappello di una dozzina di unità. La cavalcata del battistrada è costante e i distacchi si aggirano attorno ai due minuti, quando un acquazzone, poco prima dell'ascesa all'anello della Pietra di Bismantova, cambia le carte di tavola. Favorito dalle discese rese scivolose dalla pioggia, l'operaio di Tirano (So) lascia andare i freni e prende vantaggio sui compagni di fuga che lungo l'ascesa di Marola vengono riassorbiti dal drappello di inseguitori uscito dal gruppo nella salita precedente.
Brevi è ormai irraggiungibile e il suo distacco aumenta di discesa in discesa e, dopo 3 ore 13' la sua figura si staglia all'uscita dall'ultima curva, permettendogli di percorrere il viale dell'arrivo in completa solitudine. Dietro di lui è la volata del gruppo inseguitori a determinare il restante podio con Gabiele Zanetti che regola lo sprint ai danni del bolognese Mirko Antonioli. Tra le donne la vittoria per distacco va alla parmense Ilaria Lombardo, che chiude la sua prova in 44ª posizione assoluta a soli 13 minuti dal vincitore. Dietro di lei giungono la parmense Cristina Coletti e la piacentina Viviana Brazzo. Sul mediofondo è volata a due tra il piacentino Andrea Orsi e il bergamasco Andrea Volpi, che si piazzano rispettivamente sul primo e sul secondo gradino del podio. Terza piazza per Federico Savasi. Vittoria tutta reggiana tra le donne del mediofondo con una velocissima Eleonora Calvi che lascia dietro di sé la bresciana Silvia Porcini e la piacentina Roberta Anselmi. E' il Velo Club Fidenza Tre Colli a imporsi tra le società, davanti al piacentino Team Perini Bike e al brianzolo Makakoteam. Il secondo posto sarebbe andato alla Cooperatori, la società organizzatrice, che però ha scelto di rinunciare al premio. Tutte le informazioni sulla Granfondo Cooperatori – Terre di Lambrusco – Cantina Albinea Canali sono disponibili sul sito www.cooperatori.it
CLASSIFICHE GRANFONDO MASCHILE 1. Federico Brevi (Team Viesse Rotopress Tirano); 3:13:27 2. Gabriele Zanetti (Asd Team Hors Categorie); 3:15:11 3. Mirko Antonioli (Miche-Mg.K Vis-Legend-Lgl); 3:15:14 4. Stefano Milesi (Team Breviario); 3:15:16 5. Sandro Caravona (Team Vampa Factory Racing); 3:15:18 GRANFONDO FEMMINILE 1. Ilaria Lombardo (Asd Team Perini Bike); 3:26:34 2. Cristina Coletti (Asd Team Hors Categorie); 3:36:02 3. Viviana Brazzo (Asd Team Perini Bike); 3:40:00 4. Gabriella Emaldi (Somec-Mg. K Vis-Lgl); 3:40:15 5. Monica Ferrari (Nuova Corti Racing Team); 3:45:37 MEDIOFONDO MASCHILE 1. Andrea Orsi (La Orsi Bike); 2:41:51 2. Andrea Volpi (Team Isolmant); 2:41:52 3. Federico Savasi (Asd Ex3Mo True Racing); 2:41:57 4. Christian Martinelli (Alta Valtellina Bike Asd); 2:41:59 5. Vladimir May (Team Moretti Asd); 2:42:20















































Granfondo del Monte Cucco, Lorenzo Pierpaoli e Daniela Stefanelli più forti del maltempo a Costacciaro
È andata in archivio la Granfondo del Monte Cucco dai grandi numeri: 924 i bikers che hanno sfidato i capricci del brutto tempo ma il bilancio è stato comunque positivo che premia un pregevole lavoro di squadra da parte di tutto lo staff dell’Asd Cucco in Bike per un evento che è stato parte integrante dei circuiti Umbria Marathon-Alè Cycling, Tour 3 Regioni-Supersix-Bike Channel, Prestigio, Italian Six Races e DYS Trophy Tour.
La granfondo di 42 chilometri è stata caratterizzata dal vivace confronto nelle fasi iniziali andato in scena tra Lorenzo Pierpaoli (Velo Club Cicli Cingolani – 1°open), Serghey Mikhailouski (Team Mondobici Tecnoplast – 1°master 3), Marco Ciccanti (Bici Adventure Team – 2°open), Leopoldo Rocchetti (Velo Club Cicli Cingolani – 3°open) e Marco Forzini (Team Scott Pasquini Stella Azzurra – 1°master 1). Col passare dei chilometri, è riuscito a spuntarla Pierpaoli che ha piazzato l’allungo decisivo negli ultimi 15 chilometri mettendo una grossa ipoteca al proprio primato nell’Umbria Marathon-Alè Cycling. La migliore rappresentante delle donne è stata Daniela Stefanelli (Velo Club Cicli Cingolani – 1°master donna 1) che ha trionfato senza problemi sulle dirette avversarie Monia Conti (Team Nob Jollywear – 1°master donna 2), Francesca Bianconi (Asd Bikers in Libertà – 2°master donna 1), Monica Petruccioli (GS Poppi – 3°master donna 1), Marta Maccherozzi (Gruppo Tnt – 2°master donna 2) e Laura Galli (Team Mondobici Tecnoplast – 3°master donna 2).
Si sono espressi su buoni livelli anche gli altri bikers a podio nelle restanti categorie: David Lucertoni (Bikers Racing Team – 2°master 1), Luca Francioni (Team Nob Jollywear – 3°master 1), Fabrizio Pezzi (Avis Pratovecchio – 1°master 4), Michele Ghiselli (I Mufloni Racing Team – 1°master 2), Davide Di Marco (Race Mountain Promo Cycling – 1°élite sport), Federico Rossi (Velo Club Cicli Cingolani – 2°élite sport), Milo Burzi (Team Scott Pasquini Stella Azzurra – 2°master 2), Gilberto Perini (Avis Pratovecchio-Lee Cougan – 1°master 5), Patrizio Paperini (Team Scott Pasquini Stella Azzurra – 3°master 2), Luca Garofalo (Bici Adventure Team – 2°master 3), Emanuele Grelli (Racing Bikes SC Parlesca – 3°master 3), Antonio Mainardi Bendini (BD Fast – 3° master 4), Nicola Bruè (Raven Team – 3°élite sport), Luca Testa (Team Mondobici Tecnoplast – 1°juniores), Maurizio Ghiandai (Team Scott Pasquini Stella Azzurra – 1°master 6), Massimo Biondi (Team Mondobici Tecnoplast – 3°master 5), Angelo Fiorelli (Cicli Clementi – 2°master 6), Stefano Alecci (Pro Bike Riding Team – 2°juniores), Marco Calise (Valle del Conca – 3°master 6), Marcello Bartolozzi (Cicli Taddei – 1°master 7), Franco Di Vita (Asd New Mario Pupilli – 2°master 7), Moreno Becci (Gruppo Tnt – 3°master 7), Alessandro De Santis (Mtb Club Spoleto – 1°under 23) e Leonardo Squeo (Velo Club Cicli Cingolani – 2°under 23). Tra gli esordienti impegnati sul corto di 20 chilometri il podio più alto è stato ad appannaggio di Gabriele Torcianti (Pedale Chiaravallese), piazza d'onore per Federico Bracci (Olimpia Bike Team Marzocca), gradino più basso ad Andrea Andreini (Scuola Bike Montefiascone) mentre sulla stessa distanza ma nella categoria allievi il migliore è risultato Francesco Bellucci (Asd Cucco in Bike) davanti a Matteo Minnozzi (Mtb Club Spoleto) e Andrea Tonti (Le Saline Natura e Sport), al femminile in luce Valentina Friggi (Asd Narnia 2014) tra le esordienti, Alice Simonetti (Asd Cucco in Bike) e Carmen Sabatini (Team Bike Miranda) tra le allieve. Alla presenza di Carlo Roscini (presidente della Federciclismo Umbria), Andrea Capponi (sindaco di Costacciaro) e Patrizia Lupini (vice sindaco di Costacciaro), il brutto tempo non ha rovinato i grandi sforzi dell’Asd Cucco in Bike per un evento che ha valorizzato in primis gli scenari naturali di incomparabile bellezza del Parco del Monte Cucco.
Classifiche granfondo al link http://www.sms-sport.it/mainpage.php?Action=9500f8f743d9ce8beb889acc5eb9e06c&Item=4768&R=9389 I CAMPIONI PROVINCIALI FCI PERUGIA Esordienti: Francesco Spiccia (Mtb Club Spoleto) Allievi uomini: Francesco Bellucci (Asd Cucco in Bike) Allieve donne: Alice Simonetti (Asd Cucco in Bike) Juniores: Mauro Nucciarelli (UC Petrignano) Elite-Under 23: Alessandro De Santis (Mtb Club Spoleto) Elite Sport: Manuel Bonacci (Mtb Club Spoleto) Master 1: Francesco Vitale (UC Petrignano) Master 2: Alfredo Martella (MC2 Bike) Master 3: Emanuele Grelli (Racing Bikes SC Parlesca) Master 4: Luca Tomassini (Dieffe Bike) Master 5: Lanfranco Galli (Cicli Clementi) Master 6 over: Angelo Fiorelli (Cicli Clementi) Master Donna 2: Zhanna Griga (Mtb Club Spoleto)
I LEADER DELL’UMBRIA MARATHON-ALE’ CYCLING DOPO LA QUINTA PROVA Elite-Under 23: Lorenzo Pierpaoli (Velo Club Cicli Cingolani) Juniores: Stefano Alecci (Pro Bike Riding Team) Esordienti: Marco Capputi (Team Bike Miranda) Esordienti Donne: Valentina Friggi (Narnia 2014) Allievi: Matteo Minnozzi (Mtb Spoleto) Allieve Donne: Carmen Sabatini (Team Bike Miranda) Elite Sport: Federico Rossi (Velo Club Cicli Cingolani) Master 1: Francesco Vitale (UC Petrignano) Master 2: Simone Venturini (UC Petrignano) Master 3: Emanuele Grelli (Racing Bikes SC Parlesca) Master 4: Luca Agostinelli (UC Petrignano) Master 5: Ernelio Massarucci (Triono Racing Team) Master 6over: Angelo Fiorelli (Cicli Clementi) Master Donna 1: Francesca Bianconi (Bikers in Libertà) Master Donna 2: Romina Scarabottini (Ruota Libera Terni)




























































Lo junior laziale Cardarilli vince in solitaria il Trofeo Amoni Assicurazioni – Trofeo Trieco – Trofeo Fria
Il corridore del Team Coratti - Gm Europa Ovini si impone tutto solo sul traguardo della gara organizzata dall'Uc Foligno, che prevedeva la partenza dal centro di Foligno e l'epilogo a Montefalco. Secondo Iafrati del Team Coratti - Gm Europa Ovini e terzo Pierantozzi della Rinascita. Campione regionale è Cassarà della Secom Forno Pioppi, quarto all'arrivo. Al via un centinaio di atleti.
Montefalco (Pg) – Il laziale Piergiorgio Cardarilli del Team Coratti - Gm Europa Ovini vince tutto solo il 3° Trofeo Groupama Amoni Assicurazioni - 3° Trofeo Trieco Servizi Ambientali - 1° Trofeo Fria, gara per juniores di 111 chilometri, organizzata dall'Uc Foligno.
All’inizio della salita finale che porta al traguardo posto in piazza a Montefalco, Cardarilli attacca e saluta i suoi compagni di fuga: Iafrati, Pierantozzi e Cassarà. Tutto solo scala l’ascesa e giunge al traguardo con alcuni secondi di vantaggio. Sul secondo gradino del podio sale il compagno di team Mirko Iafrati e sul terzo Lucio Pierantozzi della Rinascita. Campione regionale è Giacomo Cassarà della Secom Forno Pioppi, giunto quarto. La corsa parte dal centro di Foligno, esattamente da Piazza della Repubblica. Ad alzarsi sui pedali sono un centinaio di atleti. Breve tratto turistico fino a Porta Romana, da dove viene dato il via ufficiale. Al chilometro 42, sulla prima ripetizione della salita di Montefalco, il plotone riassorbe un drappello di atleti andati in fuga e poi sale compatto. Al termine della discesa al comando sono Diego Guglielmetti del Team Coratti, Nicola Cocchioni dell’Uc Foligno, Piergiorgio Cardarilli del Team Coratti, Giacomo Cassarà della Secom Forno Pioppi e Matteo Noro della Roma Pro Cycling Team. Allunga poi Nicola Cocchioni dell’Uc Foligno, che viene ripreso all’inizio della seconda ripetizione della salita di Montefalco. Al comando si portano Piergiorgio Cardarilli e Mirko Iafrati, entrambi del Team Coratti, Giacomo Cassarà della Secom Forno Pioppi e Lucio Pierantozzi della Rinascita, dietro ai quali si forma un drappello di 20 inseguitori. Da questi esce Bruno Asllani dell’Uc Foligno, ripreso poi da altri atleti. Mentre i battistrada continuano nella loro azione, dietro la situazione si rimescola. Sulla salita finale attacca Cardarilli. Il resto è storia già raccontata.
Alla manifestazione sono intervenuti Aldo Amoni, presidente della Confcommercio regionale, Giuseppe Trivelli della Trieco Servizi Ambientali, Dionisio Marsili presidente del Gc Luigi Metelli, Domenico Metelli, presidente dell’Ente Giostra della Quintana, e Carlo Roscini, presidente della Federciclismo umbra. A fare gli onori di casa all’arrivo c’erano il sindaco di Montefalco, Donatella Tesei, il suo vice Luigi Titta, l’assessore al Turismo Daniela Settimi e l’assessore allo Sport Pierluigi Curi.
Ordine d’arrivo: 1) Piergiorgio Cardarilli (Team Coratti - Gm Europa Ovini) che copre 111 chilometri in 3.10.00 alla media di 35,053, 2) Mirko Iafrati (Team Coratti - Gm Europa Ovini), 3) Lucio Pierantozzi (Rinascita), 4) Giacomo Cassarà (Secom Forno Pioppi), 5) Francesco Gabriele (Team Coratti - Gm Europa Ovini), 6) Samuele Micanti (Uc Foligno), 7) Giordano Burocchi (Uc Foligno), 8) Alessio Mattacchioni (Team Coratti - Gm Europa Ovini), 9) Federico Rosati (Secom Forno Pioppi), 10) Elia Ciabocco (Scap Trodica di Morrovalle).










































Memorial Marco Giacchetta - Coppa Lazio 2016
Cave - 12/06/2016

A Cave il ciclismo amatoriale laziale ha pedalato in memoria di Marco Giacchetta.
Vittorie per volti nuovi e volti gia' conosciuti in Coppa

Nonostante la giornata prettamente invernale molti cicloamatori , non sono voluti mancare per essere vicini alla sua famiglia e onorare il ricordo di questa giovane speranza del ciclismo laziale.

Oggi la Coppa Lazio e' stata ospite di Cave che fu uno dei più antichi castelli del medioevo nel Lazio. Fu feudo dei Colonna; vi si conservano alcuni avanzi medioevali di molta importanza, fra cui le vestigia dell'antico castello e delle sue mura. I primi abitanti del nostro territorio che dimoravano in sparsi casolari erano degli ‘'agri praenestini incolae'’. Tutto il territorio di Cave nel medioevo, era chiamato ‘'territorium Trebanense'’ o "incioppati". Qui, sempre nel medioevo, verso la contrada Campo-Cannetaccia, esisteva un castello col nome di ‘'Castrum Trebanum'’; qui, parimenti, secondo un documento del secolo V, una via chiamata ‘'Via Trivana'’ o ‘'Trebana"; tutto questo ricordavano l'antico ‘'territorium Trebianum'’ col suo ‘'Trebium'’. E la località dovette essere proprio quella di Cruci, nel punto dove il territorio di Cave confina con quello di Valmontone e Genazzano, perché era proprio qui che l'antica via Trebana, Morino-Potano-Valli, s'immetteva nella Prenestina delle Selci, proveniente da Preneste formando un trivio, dando, forse, il nome stesso ‘'Trebium'’. Nel secolo X, a circa un miglio da ‘'Castrum Trebanum'’ verso Preneste, dove erano state aperte le cave di pozzolana e tufo, si stava formando una nuova comunità abitativa; perciò, ‘'Cavarum Terra'’ e quindi l'attuale etimologia: Cave (Italia). Probabilmente fu lo sviluppo di questa comunità nella nuova zona abitativa che, qualche secolo più tardi, fece abbandonare ‘'Castrum Trebanum'’ mandandolo in completa rovina. In ‘'Castrum Trebanum'’ stazionò per qualche giorno, nel 1117, papa Pasquale II che da Anagni si recava a Palestrina a consacrare la Cattedrale di Sant'Agapito martire.

Dopo un tratto turistico e messo piede a terra , il direttore di gara Emanuele Chiominto ha dato il via dalla frazione di Cole Palme, subito si e' scatenata la bagarre e gia' dal secondo giro il gruppo si e' notevolmente frazionato.
Sotto l'arco arancio oggi posto in viale Pio XII si presentava Cristian Bisonni (Due Ponti-Bikelab) cat. A3, ottima prestazione di Sciaretta, Romualdi, Cartolano, Pascucci, Belliza.
Vittoria nella cat. A5 per Fabrizio Trovarelli a seguire Chialasri, Baccaro, Zaccarda, Sordillo.
Mentre nella cat. A6 il pupillo locale Antonio Febbo (ciclistica Cavese)

La maglia della categoria gentleman cat. A7 veniva indossata da un volto nuovo alla sua prima affermazione in Coppa Lazio , Leonardo Speziali (cicli Fatato), bene Bertozzi e Lucchetti.
Mentre primo nella cat. A8 l'atleta di Ostia Marco Bondani(cicli Paco) a seguire dopo aver smaltito i postumi di un incidente un ritrovato Teranzio Carpentieri , Casconi, Santangeli, Quaglia, Bevilacqua, Roscioli, Rosa, Curcuru, Medoli.
Effettuate le ricche premiazioni dalla famiglia Giacchetta , dal sindaco di Cave Angelo Lupi e dal presidente della ciclistica Cavese Sandro Vendetti ottimamente coadiuvato da tutto il suo staff.

Chiaramente una nota di merito va' al presidente Sandro Vendetti per essere riuscito a organizzare una gara amatoriale nonostante il tempo inclemente .

Ottimo come sempre il lavoro delle scorte tecniche Vessella , dei vigili di Cave e del comandante Franco Moroni, dei Carabinieri Volontari , dei giudici nazionali CSAIN e della protezione civile locale
Si ringrazia la pro Loco di Cave e l'assessore allo sport Marco Taurone.
Appuntamento alle societa' di Coppa Lazio per domenica 19 Giugno a Lavinio per il trofeo Io Amo Lavinio.

TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale :
1) CONTI D'ANGELI = 272 - 2) AUDAX APRILIA = 272 - 3) DISOFLEX-PORTALANDIA = 238 - 4) CICLI PACO = 212 - 5) CIAMPINO BIKE = 180 - 6) ROCCASECCA BIKE = 156 - 7) NETTUNO BIKE = 148 - 8) TEAM PAVONA = 120 - 9) CICLOMILLENNIO = 120 - 10) WORLD TRUCK TEAM = 116 ................



















































































Giro delle Miniere, in un colpo solo la granfondo e il primato nella generale per Luca Pizzi
Dopo una lunga serie di podi e di vittorie sfiorate nella prima parte di stagione, la trasferta in Sardegna per il ciclomaster Luca Pizzi è stata colma di soddisfazioni in occasione della recente partecipazione al Giro delle Miniere.
La volata vinta su Emanuele Murtas e Mirko Puglioli ad Iglesias ha permesso al corridore di Lanciano, portacolori del GS Vigili del Fuoco di Viterbo, di aggiudicarsi la classifica finale superando l’ex leader Alessandro Nannetti in classifica generale, conquistando così la Maglia Bianca “Fascia B”. Sono stati 198 i partenti al via della quarta e ultima frazione del Giro delle Miniere, la “Gran Fondo delle Miniere Trofeo Parco Geominerario – Memorial Roberto Saurra” nella quale gli atleti hanno dovuto affrontare un impegnativo percorso di 120 chilometri che prevedeva due Gran Premi della Montagna sui passi Bidderdi e Genna Bogai (pendenze tra il 7 e il 10%).
La corsa è stata caratterizzata fin dall’inizio dal forte vento contrario, che ha messo in difficoltà gli atleti facendo selezione nel gruppo. Emanuele Murtas, già vincitore della tappa di Siliqua oltre che della Gran Fondo 2015, e Mirko Puglioli (ASD Veloservizi) hanno provato lo scatto sul Passo Bidderdi, guadagnando circa un minuto e mezzo di vantaggio sul gruppo. Margine cresciuto fino ai due minuti sul successivo GPM di Genna Bogai. All’inseguimento dei due fuggitivi si sono lanciati la maglia bianca “Fascia A” Eros Piras (Techno Bike), e Lucca Pizzi, che sono stati capaci di riprendere Murtas e Puglioli poco prima dell’ingresso a Iglesias. Sul lungo rettilineo finale di Iglesias a Piazza Sella, Piras si è staccato leggermente dai rivali, lasciando via libera alla volata a tre che ha sorriso a Luca Pizzi con tanto di premiazione sul podio da parte di Stefano Garzelli
“ Sono molto felice per la vittoria – ha commentato Luca Pizzi -, questo successo mi gratifica particolarmente perché è frutto di un buon momento di forma che sto attraversando. Ho marcato stretto Nannetti, mio rivale per la maglia bianca, poi mi sono lanciato all’inseguimento dei fuggitivi. Mi dispiace per Murtas, che è stato protagonista di una bella fuga. Credo che un pizzico di esperienza in più da parte mia nel finale sia stata decisiva ”. Una eccellente prestazione per il corridore abruzzese che ricambia in pieno la fiducia accordata dagli sponsor Giobby.com, banca Bper, CIM di Mario Magnarapa, Selle Smp e Faicom.


































Trofeo Di Micco Bike, exploit di Luca Roberti nella classica giovanile di Crispano
Un pubblico degno delle grandi occasioni, tanta verve agonistica e uno spettacolo ad alto gradimento con il ciclismo giovanile andato in scena con successo a Crispano nella prima edizione del Trofeo Di Micco Bike-Memorial Raffaele Galante-Medaglia d’oro Raffaele Santullo: in evidenza la tenacia di un vittorioso Luca Roberti e la resa di Jodi Passa fin sotto l’arrivo con Cristian Quagliozzi a completare il podio della corsa magistralmente organizzata dalla Di Micco Bike-Aromi&Dolci.
I migliori allievi del Centro-Sud Italia in rappresentanza di 22 squadre per un totale di 100 ragazzi ai nastri di partenza hanno dato vita ad una gara bellissima e tiratissima che non ha risparmiato colpi di scena ed entusiasmo sull’anello di 4,1 chilometri tra Crispano, Cardito e Caivano con in palio tre traguardi volanti a punteggio che hanno movimentato l’esito di una corsa caratterizzata dalla qualità e dall’alto livello dei partecipanti con un minuto di raccoglimento osservato prima del via in memoria di Anastasia Donadio.
In gran spolvero Jodi Passa (GS Claudio Nereggi Anagni) che si è ottimamente distinto nella conquista dei traguardi volanti con tanto di maglia celebrativa finale mentre nelle ultime quattro tornate lo stesso Passa e Luca Roberti (Velosport Ferentino) sono riusciti a fare la differenza sul grosso del gruppo e la volata a due sotto l’arrivo ha visto la progressione di Roberti (premiato anche lui con una maglia celebrativa intitolata a Raffaele Galante) che ha colto la seconda vittoria stagionale dopo quella di inizio stagione a Bellona nel giorno di Pasqua alla Medaglia d'Oro Maria Santissima di Gerusalemme. La festa per il Velo Sport Ferentino è proseguita con la terza piazza finale di Cristian Quagliozzi, dal quarto al decimo posto in luce Mauro Giustino (Olimpia Caivano), Maurilio Losapio (Scuola di Ciclismo Franco Ballerini-Bari), Andrea Spaziani (Velosport Ferentino), Martin Marcellusi (GS Claudio Nereggi Anagni), Sossio Capocasale (Olimpia Caivano), Dennis Polisena (GS Claudio Nereggi Anagni) e Gerardo Acanfora (D’Aniello Cycling Wear) in quest’ordine sotto il traguardo. Degno di nota il premio (medaglia d’oro Raffaele Santullo) andato al migliore allievo di primo anno Andrea Spaziani, alle due società di appartenenza dei primi atleti classificati (Velosport Ferentino e GS Claudio Nereggi Anagni) ed anche all’ultimo classificato Byran Di Palma della Movicoast Sport e Turismo (medaglia d’oro Antonio Barra) per un’organizzazione che non ha trascurato ogni minimo dettaglio sulla gestione tecnica e sulla sicurezza garantita in toto dalle Scorte Tecniche Boscoreale, dai Carabinieri, dalle Protezioni Civili di Caivano e Cardito, dalle associazioni locali (tra queste il club Napoli di Crispano e la Podistica Crispano) e dalla Polizia Locale di Crispano.
Alla presenza di Antonio Barra (sindaco di Crispano), Vincenzo Cennamo (vice sindaco di Crispano), Domenico Falco (consigliere comunale di Caivano), Pino Cutolo (presidente della Federciclismo Campania), Salvatore Balestriere (responsabile struttura tecnica FCI Campania), Mimmo D’Agostino (responsabile settore giovanile allievi per conto della Federciclismo Campania) e Franco Verrone (presidente comitato provinciale FCI Napoli), da tutti è arrivato il plauso per l'impegno messo in prima persona da Giuseppe di Micco e da tutto lo staff della Di Micco Bike nell’allestimento di un evento di valore in ambito sportivo per la città di Crispano con l’ambizione di portare il Trofeo Di Micco Bike alla qualifica di gara nazionale ma ad oggi la Di Micco Bike-Aromi&Dolci è pienamente soddisfatta dell’obiettivo raggiunto, quello di dare nuovamente slancio al movimento ciclistico giovanile in Campania. TV: sintesi del Trofeo Di Micco Bike giovedì 9 giugno alle 21:00 sull’emittente Campi Flegrei (canale 551 e 877 del digitale terrestre in alta definizione) all’interno della rubrica Ciclismo e Passione condotta da Mino Monelli o in streaming collegandosi al sito www.tvcampiflegrei.it
ORDINE D’ARRIVO COMPLETO TROFEO DI MICCO BIKE 1. Roberti Luca (Velosport Ferentino) 2. Passa Jodi (G.S.Claudio Nereggi Anagni A.S.D.) 3. Quagliozzi Cristian (Velosport Ferentino) 4. Giustino Mauro (Olimpia Cad Caivano) 5. Losapio Maurilio (Scuola di Ciclismo Franco Ballerini) 6. Spaziani Andrea (Velosport Ferentino) 7. Marcellusi Martin (G.S.Claudio Nereggi Anagni A.S.D.) 8. Capocasale Sossio (Olimpia Cad Caivano) 9. Polisena Dennis (G.S.Claudio Nereggi Anagni A.S.D.) 10. Acanfora Gennaro (D’Aniello Cycling Wear)























































Marathon Domenico Pozzovivo-Calanchi Bike, il bello di pedalare tra i calanchi
La Marathon Domenico Pozzovivo-Calanchi Bike è stata in grado di accogliere con successo l’approdo di oltre 300 bikers del Sud Italia e dei fedelissimi al circuito Iron Bike, con il massimo dell'ospitalità e la cura nei dettagli da parte dell’Asd Montalbike-Fans Club Domenico Pozzovivo e della comunità di Montalbano Jonico per una seconda edizione che ha offerto molto dal punto di vista tecnico, sportivo e paesaggistico con i percorsi di 48 e 27 chilometri all’ombra della Riserva dei Calanchi.
La caduta iniziale e la rincorsa al primato sono stati i momenti salienti della cronaca agonistica del percorso lungo di 48 chilometri che ha visto come protagonista Andrea Delli Noci (Cyclon-Store.it) che ha concretizzato la prima vittoria stagionale nel circuito Iron Bike dopo aver lottato a lungo con Nicola Pugliese (Team Eurobike) e con la complicità del compagno di squadra Angelo Bonaventura Degioia finito al terzo posto. Grandi protagonisti per la lotta al vertice sono stati anche Alessandro Fittipaldi (Ciclisport 2000 Focus Bike), Fausto Santarsiero (Cyclon-Store.it), Mattia Santoro (Pro Racing Lecce Bike) e Maurizio Carrer (Team Eurobike). Nella gara al femminile è andata nettamente in testa Patrizia Tropiano (NRG Bike) con un ritmo insostenibile per le dirette avversarie Patrizia Bitetti (Team Murgia Bike), Antonella Capone (Cyclon-Store.it) e Anna Paola Rella (Asd Magna Rota).
Oltre a Delli Noci (master 3), Tropiano (master donna), Pugliese (master 1), Degioia (élite), Carrer (master 4), Santarsiero (master 2) e Santoro (élite sport), primati di categoria sul percorso lungo ad appannaggio di Domenico Del Vecchio (Team Eurobike) tra i master 5, Giuseppantonio Longano (NRG Bike) tra i master 6 e Giuseppe Lazzazzara (GC Fausto Coppi Acquaviva) tra i master 7. Il percorso corto di 27 chilometri ha fatto registrare il dominio assoluto di Donato Capitaneo (Chialà Cycling Team Locorotondo), gli unici ad impensierirlo Francesco Laterza (Team Evoluzione) e Antonio Alberga (Team Bike Revolution Palo del Colle) che si sono dovuti accontentare del secondo e terzo posto sotto il traguardo. Oltre a Capitaneo (master 3), Laterza (master junior) e Alberga (master 1), il gradino più alto di categoria sul corto è stato ad appannaggio di Antonio Giaconella (Avis Bike Ruvo) tra gli élite sport, Roberto Mastromatteo (Team Bike Revolution Palo del Colle) tra i master 3, Andrea Cavallo (Oria Bike Run) tra gli juniores, Luigi Giaconella (Team Eurobike) tra i master 4, Nicola D’Elia (Dynamik Bike) tra i master 5, Francesco Rinaldi (GSC Baser Dilettantistico) tra i master 6, Giuseppe Lisi (New Cycling Team) tra i master 7 e Rosa Pulito (Team Murgia Bike) tra le donne master.
Ospite d’eccezione Francesca Romana Lugeri (geologa dell’Ispra e del Processo alla Tappa del Giro d’Italia) che anche quest’anno non è voluta mancare a un evento che ha voluto legare il lato sportivo all’escursione per conoscere da vicino la suggestione della Riserva dei Calanchi per un’iniziativa concertata con le associazioni Terra dei Calanchi e Legambiente Basilicata.
Alla presenza di Piero Marrese (sindaco di Montalbano Jonico), Giuseppe Di Sanzo (vice sindaco di Montalbano Jonico), Monica Casarano (consigliere comunale), Francesco Gioia (consigliere comunale) e Carmine Acquasanta (presidente della Federciclismo Basilicata), l’Asd Montalbike Domenico Pozzovivo con in testa Leonardo Pozzovivo ha potuto archiviare positivamente una edizione caratterizzata da ottimi riscontri in termini di partecipazione e dal gradimento del percorso che potrebbe essere rivisto il prossimo anno con l’eliminazione di alcuni tratti di salita che hanno messo a dura prova le gambe dei bikers e con lo studio di un tracciato di grande suggestione nei dintorni di Montalbano Jonico.
















































La Mtb Santa Marinella in gran spolvero alla 6 Ore del Bacoco’s
Alla 6 Ore del Bacoco’s a Monticiano è stata ancora la giornata perfetta per la Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini sulla scia dell’entusiasmo che ha portato di recente il team altolaziale a trionfare per la quarta volta alla 24 Ore di Finale Ligure. Nella gara endurance toscana, valevole come prova di Endurance Tour, il fango e l’acqua non hanno fermato la voglia di fare risultato da parte del team santamarinellese su di un percorso di 7 chilometri abbastanza tecnico ed impegnativo reso ancora più duro dalle condizioni climatiche avverse.
Le ottime notizie sono arrivate dai solitari che hanno monopolizzato il podio assoluto nel segno di Lorenzo Bedegoni che ha conquistato il gradino più alto del podio nella categoria senior, il primo e il secondo posto nella categoria gentleman rispettivamente ad appannaggio di Claudio Pellegrini e Lorenzo Borgi, più la seconda piazza di Elisabetta Dani nella gara femminile. Degne di nota le performances degli altri solitari che hanno portato a termine la prova fino in fondo con un plauso particolare a Gianluca Piermattei (quinto tra i master), oltre a Marco Maddaloni, Stefano Cibelli e Marco Becattini che hanno sfiorato il podio per soli 30 secondi nella gara riservata ai team da tre elementi. Anche Angelo Tisato, Salvatore De Angelis, Danilo Tumolillo, Stefano Carnesecchi ed Andrea Mainardi sono riusciti a dare il massimo di loro stessi contribuendo molto alla causa della propria formazione che è in lizza per aggiudicarsi il titolo di regina del circuito dell’Endurance Tour.
Altra gara endurance della durata di 3 ore ma in Friuli Venezia Giulia a Stevenà dove ha preso parte Libero Ruggiero che ha colto un ottimo secondo posto assoluto e il primo di categoria senior 1 mentre è stata sottotono la gara di Gianfranco Mariuzzo che, per un danno al copertone della propria ruota, è uscito di scena nella lotta al vertice della cross country dei Laghetti Blu disputata a Vittorio Veneto. Sempre sullo sterrato altra convincente prestazione dell’under 23 Michele Diaferia che ha messo il sigillo nella sua categoria e non molto lontano da casa alla Neanderthal Cup disputata a Bisceglie in Puglia mentre a Priverno in occasione del Trofeo Proline Team, quarta prova del circuito Agro Pontino-Ciociaro, Davis Pulita si è ben distinto cogliendo il tredicesimo posto di categoria master 1
Stradisti ancora in evidenza sulle strade della Terminillo Marathon con Fabrizio Maschietti che ha colto l’ottavo posto di categoria master 3 nella granfondo di 116 chilometri mentre in ambito giovanile è stata ancora Giorgia Negossi a mettersi in luce per il team nero-verde fluo con un terzo posto su strada tra le esordienti di primo anno al Trofeo Città di Colleferro, piazzamento ottenuto con il massimo dell’impegno e della determinazione con al via i migliori team giovanili del Centro-Sud Italia.




































Terminillo Marathon-Prestigio, grande festa sui pedali all’ombra della Montagna di Roma
È andata in archivio un’edizione memorabile della Terminillo Marathon-Prestigio: un successo sotto tutti gli aspetti che ha messo in risalto la passione e l’affiatamento degli organizzatori del Rieti Riding Sport Club unitamente al gradimento dei 700 partecipanti (a fronte di 800 richieste d’adesione) che hanno onorato al meglio il quarto appuntamento di Fantabici 2016.
I due percorsi di 90 e 116 chilometri hanno messo in mostra tutto il bello del paesaggio reatino: la città di Rieti, la Valle Santa con Greccio, il Lago di Piediluco e tutto il Montepiano Reatino (Colli sul Velino, Labro, Morro Reatino e Rivodutri) prima della scalata fino al traguardo di Pian de’ Valli dal versante di Vazia. Per ciascun partecipante, la conquista del traguardo a quota 1614 metri è stata un’immensa sensazione paragonabile a quella di una vittoria, per un qualcosa di unico che ha ripagato gli sforzi e le fatiche patite sui 14 chilometri della salita resa celebre da nove arrivi di tappa del Giro d’Italia e quello indimenticabile della Tirreno-Adriatico nel 2015 sotto la neve. Alessandro Petacchi (professionista fino al 2015 con 179 vittorie, re della Milano-Sanremo 2005 e della Parigi-Tours 2007) è stato l’ospite d’eccezione della Terminillo Marathon-Prestigio: “Conosco questa salita che ho fatto due volte nella mia carriera, un’ascesa lunga, costante e anche molto veloce da affrontare. Ho avuto più tempo di pedalare e godermi il panorama rispetto alle precedenti volte in cui ho scalato il Terminillo quando ero professionista. Un plauso agli organizzatori del Rieti Riding Sport Club che sono riusciti a mettere insieme una stupenda giornata di sport, spettacolo e passione per le due ruote”.
Il gusto della sfida alla Montagna di Roma è stato il tema dominante di questa edizione con lo scalatore in carrozzina Luca Panichi autentico protagonista della formidabile scalata fino a Pian de’Valli affrontando gli ultimi 10 chilometri in 3 ore e 55 minuti per un momento di pura emozione che è andato oltre lo sport: “Ho recuperato le sensazioni che ho vissuto nelle imprese fatte sia al Giro d’Italia che alla Tirreno-Adriatico. Con il caldo ho rimpianto quella volta che c’è stata la neve perchè con il fresco la prestazione è ancora più alta. In una distanza raddoppiata, rispetto a quella percorsa un anno fa alla Tirreno Adriatico sui 5 chilometri, ho mantenuto la medesima velocità di 2,5 chilometri all’ora. È stata un’altra giornata che ho avuto il piacere di condividere con i corridori impegnati nella scalata vera della Terminillo Marathon e come spesso capita non c’è più distinzione tra la carrozzina e la bicicletta. Ringrazio gli atleti che mi hanno fatto sentire partecipe come se fossi uno di loro e non vedo l’ora di rifare per la terza volta il Terminillo”. Nell’ambito di Fantabici ha riscosso ancora successo anche la partenza anticipata degli over 70 (cinque minuti prima del foltissimo gruppo di partecipanti) che hanno fatto il pieno di incitamenti: menzione speciale per Elio Ficorilli, Emilio Palmarelli, Luigi Maura, Salvatore Licitra, Pio Casciani, Ottavio Borrini, Sisto Bertocci ed Enrico Rotellini, tra i protagonisti di giornata insieme a Franco Cacci (fino a Vazia con la scelta di raggiungere a passo libero il traguardo di Pian de’Valli) all’insegna del divertimento assoluto in pieno stile Fantabici che premia l’esperienza.
Nella granfondo di 116 chilometri, Matteo Cecconi è stato il protagonista indiscusso sull’ascesa finale verso Pian de’ Valli. Il corridore in forza al sodalizio Amici dei Vigili del Fuoco-Viterbo ha compiuto un vero capolavoro superando Cristian Nardecchia del Cycling Team Terenzi (in fuga con lo stesso Cecconi nella fase centrale di corsa) che aveva davanti a sé. Con il piglio giusto e una grinta fuori dal comune, Cecconi ha conquistato il traguardo tra gli applausi fragorosi del pubblico di Pian de’ Valli, piazza d’onore per Fabio Giusti (Effetto Ciclismo-Fiano Romano) e terzo gradino del podio ad appannaggio di Cesare Pesciaroli (Melania Omm).
Un piacevole ed entusiasmante arrivo in parata ha caratterizzato la granfondo femminile nel segno di Costanza Martinelli (Tinky Ladies Pinarello) e della campionessa italiana Manuela Lezzerini (AS Roma Ciclismo), terzo gradino del podio per Marcella Lombino (World Truck). Oltre a Cecconi (master 1), Giusti (master 4), Pesciaroli (master 3) e Martinelli (master donna 2), gradino più alto del podio di categoria ad appannaggio di Aurelia Ventura (GS Bertucci) tra le master donna 1, Angelo Mirtelli (Cycling Team Terenzi) tra i master 2, Mirko De Angelis (Extreme Bike) tra gli élite sport, Marco D’Agostini (Crm Racing) tra i master 5, Marcello Innocenzi (AS Roma Ciclismo) tra i master 6 e Angelo Curi (Amici dei Vigili del Fuoco-Viterbo) tra i master 7. La mediofondo di 90 chilometri ha visto un terzetto evadere da un folto drappello di battistrada sull’ascesa finale: Fabrizio Giardini (Team Monarca Trevi), Stefano Pellegrini (Ora et Labora) e Stefano Colagè (vincitore nel 2015 del percorso medio alla Terminillo Marathon) del Team Bike Emotion si sono dati battaglia a lungo fino a quando negli ultimi due chilometri il deciso cambio di passo di Pellegrini si è tramutato nella vittoria in perfetta solitudine mettendosi alle proprie spalle Colagè e Giardini mentre la prima esponente donna a fare capolino sul traguardo è stata Serenella Bortolotto (GS Concordia-Cicli Bortolotto) che ha avuto la meglio su Deborah Mascelli (Effetto Ciclismo-Fiano Romano) e Valentina Pezzano (AS Roma Ciclismo).
Oltre a Bortolotto (master donna 2), Mascelli (master donna 1), Pellegrini (élite sport), Colagè (master 5) e Giardini (master 3) vittorie di categoria nel medio ad appannaggio di Massimiliano Pozzoli (Team Bike Emotion) tra i master 4, Luca Carassai (Studio Moda Hair Gallery) tra i master 2, Andrea Ferrante (SBT Team) tra gli élite sport, Romualdo Ingrosso (Team Bike Ballero) tra i master 6, Stefano Diolaiti (GSC Tor Sapienza) tra i master 8, Mario Di Pasquale (Team Bike Palombara Sabina) tra i master junior e Giancarlo Delle Monache (Amici dei Vigili del Fuoco-Viterbo) tra i master 7.
Alla presenza di Simone Petrangeli (sindaco di Rieti), Vincenzo Di Fazio (assessore allo sport della città di Rieti), Simone Munalli (consigliere comunale con delega per il Terminillo), Enzo Martino (responsabile settore ciclismo CSI Lazio), Valentina Egidi (presidente comitato provinciale CSI Rieti), Giancarlo Di Marco (in rappresentanza del marchio Prestigio) e Giuseppe Costantini (in rappresentanza dello staff di Fantabici), unitamente a quella di Alessandro Petacchi e Luca Panichi nel corso della gara e della cerimonia di premiazione, l’ennesimo successo riscontrato con la Terminillo Marathon permette di guardare con fiducia al futuro delle iniziative griffate Rieti Riding Sport Club per fare della Montagna di Roma una località aperta tutto l’anno con lo sport sia in estate che d’inverno.











































































IL GIORNO DOMENICA 12 GIUGNO 2016

AD ALBANO LAZIALE ALLE ORE 11,00 CI SARA' LA CERIMONIA DI INTITOLAZIONE DELLA SCALINATA (SU CORSO MATTEOTTI "DI FRONTE AL BAR SESTA") DEDICATA A BRUNO MONTI.

TUTTI I CICLISTI E GLI APPASSIONATI SONO INVITATI A PARTECIPARE A QUESTO EVENTO COMMEMORATIVO DI UN GRANDE ATLETA.





































Abruzzo Mtb Cup, numeri record a Scanno per la Marathon degli Stazzi
La Marathon degli Stazzi ha raccolto consensi non solo per l’aspetto sportivo in sé ma per i feedback molto positivi per l’intera organizzazione curata in ogni minimo dettaglio dal sodalizio della Mtb Scanno che ha voluto ricordare la memoria di Cesidio Caranfa, uno dei fondatori della società organizzatrice nonché inventore della marathon, prematuramente scomparso lo scorso inverno.
Per la validità di terza prova dell’Abruzzo Mtb Cup e quarta de I Sentieri del Sole e dei Sapori, il successo della tredicesima edizione è sintetizzato nei numeri: 724 iscritti, 200 fra volontari e forze dell’ordine lungo il percorso, 1100 pasti forniti al pranzo del dopo corsa mentre sul piano tecnico e sportivo i bikers hanno pedalato sui percorsi marathon (62 chilometri con 2050 metri di dislivello), classic (44 chilometri con 1380 metri di dislivello e cross country (8,5 chilometri e 380 metri di dislivello solo per esordienti ed allievi) all’ombra del Monte Genziana.
Bella la gara marathon che ha visto Vittorio Oliva (Carbonhubo – 1°élite) rompere subito gli indugi andando a trionfare da solo davanti ad Alessandro Valente (D’Ascenzo Bike – 2°èlite) e Marco Ciccanti (Bici Adventure Team – 3°élite), traguardo raggiunto per Roberto Rinna (Piesse Cycling Team – 1°élite sport), Vincenzo Della Rocca (Cubulteria Bike – 1°master 2), Alessio Cellini (CTM Centro Dedicato al Ciclismo – 1°master 1), Marco Tommasi (Centro Italia Bike Montanini – 2°master 1), Angelo Guiducci (Team Bike Civitavecchia – 2°master 2), Luca Alfano (Ciclistica L’Aquila A.Picco – 2°élite sport), Patrizio Leoni (Piesse Cycling Team – 1°under 23), Maurizio Parisse (Bike Pro – 3°master 2), Stefano Altieri (Sessan Bike Sport e Natura – 3°élite sport), Angelo Campana (Rampiclub Barrea – 1°master 5), Domenico Romito (Bike Farm Race Team – 1°master 4), Simone Del Giovane (Prd Sport Factory Team – 2°under 23), Mauro Petrolati (Piesse Cycling Team – 1°master 3), Pierluigi Maccallini (Asd Collarmele Mtb – 2°master 3), Attilio Pignotti (D’Ascenzo Bike – 2°master 4), Paolo Della Rocca (Avezzano Cycling Team – 3°master 3), Enrico Pizzi (Mtb Club Rieti – 3°master 4), Ernelio Massarucci (Triono Racing Team – 2°master 5), Gioacchino Liverani (Asd Bikers In Libertà – 3°matser 5), Gianpiero Saraga (Nw Sport Cicli Conte Fans Bike – 1°master 6), Emidio Ianni (Ciclistica L’Aquila A. Picco – 2°master 6), Lorenzo Scipione (Aran Cucine – 3°under 23), Adamo Re (Asd Bikers in Libertà – 1°master over), Pio Tullio (Ciclistica L’Aquila A. Picco – 2°master over), Stefano Sarti (Triono Racing Team – 3°master 6) e Guido Biasoli (Team Ferrara Bike – 3°master over).
La prima a presentarsi sul traguardo marathon è stata Francesca Bianconi (Asd Bikers in Libertà) che ha preceduto Nadia Pasqualini (Bici Adventure Team), Sara D’Angelo (Crazy Bike), Federica Torni (Triono Racing Team), Stefania Catalucci (Asd Bikers in Libertà) e Claudia Ciampini (Asd Ciemme). Nel classic di 44 chilometri a dettare il ritmo è stato Leonardo Caracciolo (Centro Bici Team Terni – 1°élite sport) e la sua performance è risultata vincente davanti a Lucio Mastrantonio (Bike Pro – 1°master 3), non da meno sono stati gli juniores Manuel Ficorilli (Isernia Bike Team), Stefano Alecci (Pro Bike Riding Team) e Stefano Petrillo (Abruzzo Mtb Team Protek), grande soddisfazione all’arrivo anche per Andrea Arnò (Ciociaria Bike – 2°élite sport), Stefano Greco (Ciclistica L’Aquila A.Picco – 3°élite sport), Marco Tonini (Benessere e Sport – 1°master 2), Guido Frisoni (Benessere e Sport – 1°master 4), Giovanni Piacentini (Piesse Cycling Team – 2°master 4), Vinicio D’Annessa (Ciclistica L’Aquila A. Picco – 3°master 2), Gennarino Musilli (Rampiclub Barrea – 3°master 4), Daniele Pallini (Team Go Fast – 2°master 1), Claudio Lombardi (Caprara Cycling Team – 3°master 1), Alessandro Parisse (Bike Pro – 3°master 2), Fabio Colarossi (Mtb Scanno – 2°master 3), Riccardo Sgammotta (Collarmele Mtb – 3°master 3), Stefano Di Folco (Avezzano Cycling Team – 1°master 5), Giovanni Colagiacomi Capponi (Rampiteam Giulianova – 1°master 6), Stefano Patrignani (Gruppo Mtb Pedalando – 2°master 5), Berardino Tronca (Bici e Bike Team – 3°master 5), Domenico Girofoli (Free Bikers – 2°master 6), Massimo Menceroni (Sunny Bike Roma – 3°master 6), Giovanni Nardella (Avezzano Cycling Team – 1°master 7), Armando Di Meo (Iap’ca Iap’ca Filignano – 2°master over) e Pietro Verrecchia (Iap’ca Iap’ca Filignano).
Al femminile primo posto per Karin Sorgi (Avezzano Cycling Team) che si è sbarazzata di Laura Sopranzi (Centro Bici Team Terni), Rossella Diezzo (Rokka Bike), Irene Lachner (Avezzano Cycling Team) e Luisa Rita Di Iorio (Bike Shock Team). Spazio anche ai più giovani nel percorso cross country di 8 chilometri nel segno di Andrea Magnante (Isernia Bike Team) e Mattia Nardecchia (Nuova Spiga Aurea) tra gli esordienti, Gaia Realini (Amici della Bici Junior Polisportiva Pescara) tra le donne allieve, Marco Mascio (Isernia Bike Team), Edoardo Crocesi (Capobianchi Cicli Moto Sport), Matteo Di Venanzio (Avezzano Cycling Team), Pietro Colarossi (Mtb Scanno) e Simone Bergamini (Project Bike) tra gli allievi.



























































Grandi e piccoli Leoni alla Granfondo Mario Cipollini
Un migliaio di ciclisti hanno invaso le strade della Lucchesia. Presente al via anche Sonny Colbrelli. Splendidamente riuscita l'iniziativa dedicati ai piccoli ciclisti. Il senese Fabio Cini e la parmense Ilaria Lombardo vincono la granfondo. 5 giugno 2016, Capannori (Lucca) – Non poteva che essere una festa per grandi e piccini la sesta edizione della Granfondo Mario Cipollini. La manifestazione, dedicata al "Re Leone", era valevole come ultima prova agonistica del Giro del Granducato di Toscana, il challenge tutto toscano che vanta ben 18 anni di vita.
Il pomeriggio del sabato capannorese trascorre all'insegna della sicurezza stradale; grazie al progetto nato in collaborazione con la Polizia Municipale e il Comune di Capannori, oltre 60 bambini si sono ritrovati nella centralissima piazza Aldo Moro, per imparare a muoversi in bicicletta sulle strade urbane. Il percorso tracciato sull'asfalto simulava alcune vie cittadine con la varia segnaletica da rispettare. Un momento di gioco e di divertimento, ma soprattutto di insegnamento. Sono le ore 7:15 di domenica mattina quando ai 1000 iscritti viene dato il permesso di sistemarsi nelle rispettive griglie di partenza. Si dovrà attendere fino alle ore 8.30 per prendere il via della granfondo dedicata al campione del Mondo Mario Cipollini, titolare del dorsale numero 1, che però, a causa di un malessere notturno, è costretto a cedere lo scettro a Luca Franceschi, il capo organizzatore della manifestazione, che si fa così carico di indossare il dorsale n. 1. Una partecipazione leggermente sottotono rispetto alle capacità della manifestazione, ma il cattivo tempo dei giorni precedenti e dello stesso sabato, ha di fatto annullato le iscrizioni last minute. Fortuna vuole che il tempo, la domenica, è stato clemente e ha regalato ai partenti una bella giornata di sole. Due i percorsi da affrontare: il granfondo di 130 chilometri per 1900 metri di dislivello e il mediofondo di 110 chilometri dove i metri da scalare sono 1400, all'interno dei quali si sono potuti ammirare gli spettacolari panorami della Versilia e della Lucchesia, e lungo i quali sono stati piazzati ristori di altissima qualità, dove, a fianco i prodotti adatti agli sforzi atletici, sono state proposte anche golosità alla brace cucinate a vista, per coloro che hanno preferito godersi la giornata pedalando con tutta calma. Ma comunque sia, la granfondo è una gara, e la gara c'è stata, eccome! La corsa parte subito fortissimo e al termine della salita di Quiesa il battistrada è formato da tre elementi, inseguito a tre minuti da un drappello di altri sei elementi. Al bivio posto su Matraia, il lituano Raimondas Rumsas e il lucchese Marco Da Castagnori decidono si svoltare per il mediofondo; a passare per il primo sotto l'arrivo è proprio Rumsas, e si deve attendere quasi un minuto per vedere giungere Da Castagnori. La volata degli inseguitori assegna a Massimo Pirrera il terzo gradino del podio.
Sul granfondo resta solitario Federico Pozzetto, che però viene presto raggiunto dal senese Fabio Cini. I due proseguono d'accordo fino all'arrivo, dove Cini vince la volata e anche la granfondo. Staccato di oltre due minuti e mezzo giunge Giacomo Sansoni che va così a chiudere il podio. Arrivo al fulmicotone nella corsa rosa della mediofondo con la volata a ranghi serrati tra Annalisa Fontanelli e Silvia Cattani, che salgono nello stesso ordine sul podio. Terza piazza per Annalisa Frulli. Dominio indiscusso sulla granfondo femminile con la parmense Ilaria Lombardo che detta legge. Dietro di lei è la spezzina Daniela Passalacqua. Conclude la terzina delle premiate la garfagnina Claudia Bertoncini. Tra le società, la cui classifica viene stilata per numero di iscritti, vengono premiate le cinque più numerose che sono, nell'ordine: A.S.D. GFDD ALTOPACK, G.S. CICLI GAUDENZI , ASD LA BAGARRE-CICLISTICA, TBR CERTALDO, A.S.D. CICLOSPORT POGGIBONSI. Tra gli ospiti presenti in griglia Sonny Colbrelli del Team Bardiani, fresco reduce dal Giro d'Italia, e l'inossidale Max Lelli.
«Siamo rimasti veramente soddisfatti di come sia andata la manifestazione - dichiara Luca Franceschi, a capo dell'organizzazione - Nonostante il solito meteoterrorismo che ormai affligge ogni domenica, la giornata è stata meravigliosa. Un doveroso ringraziamento va alle amministrazioni locali e alle varie polizie locali che ci hanno coadiuvato lungo il percorso, così come vanno ringraziati tutti i volontari che hanno affiancato l'organizzazione, ma anche garantito la sicurezza sul tracciato» . La Granfondo Mario Cipollini dà l'appuntamento al 4 giugno 2017 per la settima edizione. Per ulteriori info e dettagli visitare i siti dell'evento: www.granfondomariocipollini.com e www.granfondomariocipollini.it.
CLASSIFICHE MASCHILE GRANFONDO 1. Fabio Cini (Genetik Cycling Team Asd); 3:13:59 2. Federico Pozzetto (Tbr Certaldo); 3:14:00 3. Giacomo Sansoni (A.S.D. Sansoni Team); 3:16:39 4. Lorenzo Fanelli (Asd Team Ucsa); 3:19:01 5. Lorenzo Ferrari (Infinity Cycling Team A.S.D.); 3:19:02 FEMMINILE GRANFONDO 1. Ilaria Lombardo (Gs Team Perini Bike); 3:30:57 2. Daniela Passalacqua (Team Serravalle); 3:39:39 3. Claudia Bertoncini (Velo Club Maggi 1906 Asd); 3:43:10 4. Anna Andriani (Gcd Pedale Manzanese); 4:06:56 5. Silvia Di Paola (Asd Team Labronica Bike); 4:13:33 MASCHILE MEDIOFONDO 1. Raimondas Rumsas (Gfdd Altopack); 2:24:05 2. Marco Da Castagnori (Genetik Cycling Team Asd); 2:24:59 3. Massimo Pirrera (#Lesorelle A.S.D.); 2:29:48 4. Giancarlo Bertellotti (Gs Pedale Pietrasantino); 2:29:48 5. Gennaro Maddaluno (B'Twin Racing Team Decathlon Italia); 2:29:48
































































Memorial Cristofaro Cannella - Coppa Lazio 2016
5 Archi di Velletri - 05/06/2016

I primi risultati elettorali in Coppa Lazio , eletti al primo turno : Danilo Simonetti e Paolo Casconi.

Velletri , Velitrae in latino, Velester in lingua volsca) è un comune italiano di 53 208 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale.Dista 42 km dal capoluogo e 26 km da Latina. Il centro storico sorge sulle propaggini meridionali dei Colli Albani, a 379 m. s.l.m. Inclusa nell'area dei Castelli Romani nonostante la sua lunga e gloriosa tradizione di libero comune, Velletri è uno dei centri più importanti della provincia. È il 9° comune più popoloso del Lazio e il primo tra i quindici comuni dei Castelli Romani, sia per numero di abitanti che per estensione territoriale.Antichissima città dei Volsci (Velester, e Velitrae in latino) e già autorevole al tempo di Anco Marzio, tanto da poter trattare alla pari con Roma, lo storico Dionigi d'Alicarnasso la definisce (epiphanés), "illustre". È sede della Sede suburbicaria di Velletri-Segni, ed è stato teatro di due storiche battaglie: nel 1744 e nel 1849. Velletri fu nel Medioevo uno dei pochi liberi comuni del Lazio e dell'Italia centrale, e una delle pochissime città a conservare una propria vita cittadina.Velletri ospita un tribunale circondariale e un carcere, oltre a numerosi istituti superiori e licei. Capolinea della ferrovia Roma-Velletri, inaugurata da Pio IX nel 1863, la città è uno dei centri attraversati dalla via Appia Nuova.Grazie alle aree di particolare pregio naturalistico (Monte Artemisio e Vivaro), fa parte dell'area tutelata del Parco dei Castelli Romani

Alle ore 09.05 esatte il direttore di corsa Emanuele Chiominto ,supportato dall'esperto direttore Pierluigi Vacca , dopo aver fatto un minuto di raccoglimento in memoria di Cristofaro Cannella , da' il via alla gara della Coppa Lazio , e' uno spettacolo che riempie gli occhi dei molti spettatori accorsi sul duro strappo di via dei Fienili, continui tentativi di evasione nel corso dei cinque giri in programma , ma non bastano 65 chilometri di gara per evitare la volata mozzafiato che arride allo "scalatore" di Roccasecca Danilo Simonetti (Roccasecca Bike) sua maglia e cat. A6 a seguire Marocco , Barcellan , Mattacchioni, Bove, Cerrone, Carbone, Mariani.
Primo nella cat. A3 Manuel Sciaretta ( cicli Coppola ) a ruota Cartolano, Rinicella, Romualdi.
Categoria A5 al bravo Tiziano De Carolis (Conti D'Angeli) che ottiene la prima vittoria in Coppa Lazio a seguire Pitocco, Caliciotti, Fiore, Ricci, Antonucci, Iosif , D'Albenbzio.

Ottimo come sempre il lavoro delle scorte tecniche Vessella , dei vigili di Velletri dei giudici nazionali CSAI e della protezione civile locale
Appuntamento alle societa' di Coppa Lazio per domenica 12 Giugno a Cave per il memorial Marco Giacchetta.

TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale :
1) CONTI D'ANGELI = 258 - 2) AUDAX APRILIA = 256 - 3) DISOFLEX-PORTALANDIA = 228 - 4) CICLI PACO = 204 - 5) CIAMPINO BIKE = 168 - 6) ROCCASECCA BIKE = 152 - 7) NETTUNO BIKE = 148 - 8) TEAM PAVONA = 120 - 9) CICLOMILLENNIO = 118 - 10) WORLD TRUCK TEAM = 116 ................





































































Memorial Cristofaro Cannella - Coppa Lazio 2016
5 Archi di Velletri - 05/06/2016

I primi risultati elettorali in Coppa Lazio , eletti al primo turno : Danilo Simonetti e Paolo Casconi.

Anche per i piu' maturi cat. A7 la spunta una ruota veloce come Paolo Casconi (Audax Aprilia) a seguire due "signori" velocisti come Filippo Santangeli e Luigi Genovesi , poi Di Salvo, Bevilacqua , Carpentieri, Bellini, Quaglia, Borgonzoni, Pucci, Romualdi, Carava'.
Primo gradino nella cat. A8 per Maurizio Lucchetti ( cicli Paco) a seguire Ingiosi, Bertozzi, Savoia, Zaccari, Filippi, Carloni, Ciafrei, Campion.
Per la A9 Giuseppe Olivieri e Mario Marsella, mentre per le donne la simpatica Valentina Licata.

Effettuate le premiazioni dalla famiglia Cannella , presso i locali del bar "Le Mimose" di via dei 5 Archi ( un punto di ritrovo per tutti gli amanti delle due ruote) che hanno dato gia' appuntamento al prossimo anno per una manifestazione ancora piu' importante.

Una nota di merito va' a Chiominto per essere riuscito a organizzare una delle poche gare amatoriali in circuito nel Lazio nonostante la concomitanza della tornata elettorale .

Ottimo come sempre il lavoro delle scorte tecniche Vessella , dei vigili di Velletri, dei giudici nazionali CSAIN e della protezione civile locale
Appuntamento alle societa' di Coppa Lazio per domenica 12 Giugno a Cave per il memorial Marco Giacchetta.

TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale :
1) CONTI D'ANGELI = 258 - 2) AUDAX APRILIA = 256 - 3) DISOFLEX-PORTALANDIA = 228 - 4) CICLI PACO = 204 - 5) CIAMPINO BIKE = 168 - 6) ROCCASECCA BIKE = 152 - 7) NETTUNO BIKE = 148 - 8) TEAM PAVONA = 120 - 9) CICLOMILLENNIO = 118 - 10) WORLD TRUCK TEAM = 116 ................






































































Memorial Cristofaro Cannella - Coppa Lazio 2016
5 Archi di Velletri - 05/06/2016

Una nota di merito va' a Emanuele Chiominto per essere riuscito a organizzare una delle poche gare amatoriali in circuito nel Lazio nonostante la concomitanza della tornata elettorale .

La seconda partenza aperta a f.c.i. ed enti dava forti emozioni , per i continui cambiamenti in testa , presenti le migliore societa' laziale ed extra regionali , continui tentativi di evadere dal gruppone , ma bisognava attendere il verdetto della salita dei fienili per conoscere il nome del vincitore .

Il primo ad alzare le braccia e dare una bellla soddisfazione al suo presidente Marco Fortunati (oggi impegnato a pedalare in mtb al Rally di Romagna ) era il giovane romano e romanista Fabrizio Trovarelli (Due ponti-Bikelab) a seguire Angelo Del Sesto e Andrea Donati, Lanzi, Orcame, Casagrande, Costantini, Carcasole, Venditti, Tiberia, Di Meo, La Spia.

Prima piazza per i veterani di Giuseppe Soldi ( team Falasca) a seguire Luisiano Cannizzaro , Marco Caliciotti, Mancini, Costa, Sellito, Pandolfi, Giordano, Di Magno, Di Somma.
Mentre primo dei gentleman Lucio Costantini (center bike) Alberti, Quattrini, Monti.
Un plauso al super/gentlemen di Lariano Diego Cedroni (Roma ciclismo).

Effettuate le premiazioni dalla famiglia Cannella , presso i locali del bar "Le Mimose" di via dei 5 Archi ( un punto di ritrovo per tutti gli amanti delle due ruote) che hanno dato gia' appuntamento al prossimo anno per una manifestazione ancora piu' importante.

Una nota di merito va' a Chiominto per essere riuscito a organizzare una delle poche gare amatoriali in circuito nel Lazio nonostante la concomitanza della tornata elettorale .

Ottimo come sempre il lavoro delle scorte tecniche Vessella , dei vigili di Velletri, dei giudici nazionali CSAIN e della protezione civile locale

























































Sant’Eraclio di Foligno (Pg) – Sono stati 130 i partecipanti al 5° Trofeo Decathlon, manifestazione ciclistica riservata alla categoria giovanissimi, che si è svolta nei pressi del negozio Decathlon di Sant’Eraclio di Foligno. La gara, voluta da Francesco Pieri, responsabile del reparto ciclismo del negozio folignate, e dal direttore Andrea Salvatore, è stata organizzata dall’Uc Foligno del presidente Giuseppe Donati in collaborazione con l’Uc Foligno Start del presidente Tomas Ambrogioni.
A vincere tra le società sia per numero di partecipanti che a punteggio è stato il Velo Club Racing Assisi Bastia, ma come da regolamento il trofeo a punteggio è andato alla seconda classificata, la Gubbio ciclismo Mocaiana. Tornando alla classifica per numero di partecipanti, seconda è risultata l’Uc Foligno Start, terza l’Us Bovara Cycling Team, quarta l’Asd Narnia 2014 e quinta l’Uc Città di Castello. Alla manifestazione sono intervenuti Carlo Roscini, presidente della Federciclismo umbra, ed Enrico Tortolini, consigliere comunale con delega allo Sport
G1F: 1) Elisa Loi (Gubbio ciclismo Mocaiana), 2) Claudia Ricci (Pro Team Eurobici Orvieto), 3) Dalila Orologio (Uc Petrignano). G1M: 1) Francesco Gallinella (Us Bovara Cycling Team), 2) Gabriele Rondini (Velo Club Racing Assisi Bastia), 3) Leonardo Micanti (Uc Foligno Start), 4) Lorenzo Pastorelli (Gubbio ciclismo Mocaiana), 5) Edoardo Biccheri (Uc Città di Castello). G2F: 1) Margherita Altea (Uc Foligno Start), 2) Natalia Condello (Velo Club Racing Assisi Bastia), 3) Giulia Milli (Uc Città di Castello), 4) Maria Vittoria Minni (Pedale Spoletino), 5) Chiara Usai (Velo Club Racing Assisi Bastia). G2M: 1) Matteo Magnoni (Gubbio ciclismo Mocaiana), 2) Nicolò Tomassini (Gubbio ciclismo Mocaiana), 3) Pietro Battistelli (Velo Club Racing Assisi Bastia), 4) Diego Bugiantella (Velo Club Racing Assisi Bastia), 5) Matvii Vynnychuk (Uc Petrignano). G3F: 1) Caterina Cernicchi (Gubbio ciclismo Mocaiana), 2) Azzurra Bentivoglio (Ct Spoltobike), Valentina Brauzi (Uc Foligno Start), 4) Emanuela Todini (Nestor Marsciano). G3M: 1) Edoardo Bolletta (Ruota Libera Terni), 2) Giacomo Serangeli (Ruota Libera Terni), 3) Francesco Cornacchini (Nestor Marsciano), 4) Riccardo Bacchettini (Us Bovara Cycling Team), 5) Alessandro Morlupi (Nestor Marsciano). G4F: 1) Anita Cocchioni (Uc Foligno Start), 2) Giulia Cozzari (Uc Petrignano), 3) Aurora Pannacci (Gubbio ciclismo Mocaiana), 4) Erminia Paganelli (Pro Team Eurobici Orvieto). G4M: 1) Daniel José Notari (Velo Club Racing Assisi Bastia), 2) Tommaso Marchionni (Uc Foligno Start), 3) Tommaso Francescangeli (Uc Petrignano), 4) Tommaso Spaccini (Nestor Marsciano), 5) Alessandro Mattioli (Uc Foligno Start). G5F: 1) Emma Nullo (Asd Narnia 2014), 2) Giulia Sorrentino (Uc Foligno Start), 3) Chiara Bellucci (Gubbio ciclismo Mocaiana), 4) Giulia Rossini (Asd Narnia 2014). G5M: 1) Vittorio Friggi (Asd Narnia 2014), 2) Gabriele Biccheri (Uc Città di Castello), 3) Samuele Scappini (Nestor Marsciano), 4) Tommaso Alunni (Velo Club Racing Assisi Bastia), 5) Tommaso Brunori (Velo Club Racing Assisi Bastia). G6F: 1) Sofia Condello (Velo Club Racing Assisi Bastia), 2) Rebecca Bacchettini (Us Bovara Cycling Team), 3) Elena Palombi (Ct Massa Martana), 4) Giada Stella (Ct Spoletobike), 5) Camilla Minni (Pedale Spoletino). G6M: 1) Edoardo Rulli (Velo Club Racing Assisi Bastia), 2) Damiano Condello (Velo Club Racing Assisi Bastia), 3) Valentino Romolini (Uc Città di Castello), 4) Edoardo Burani (Uc Città di Castello), 5) Riccardo Frappini (Velo Club Racing Assisi Bastia)














































Nuova Ciclisti Forano-I Reccapezzati, trionfo “foranese” per Marco Bernardinetti al Trofeo Matteotti
Marco Bernardinetti ha ottenuto la seconda vittoria stagionale al Trofeo Matteotti disputato a Marcialla non molto lontano da Firenze.
Dopo l’exploit di inizio stagione al Trofeo Alta Valle del Tevere, un altro trionfo che vale tanto per il corridore foranese e che ha sempre l’occasione di dimostrare il proprio talento e le sue qualità agli occhi dei tecnici e dei tanti addetti ai lavori del ciclismo con il sogno di conquistare l’ambito passaggio nella categoria professionistica.
Con un perentorio spunto veloce, il portacolori della Ciclistica Malmantile ha avuto ragione dei diretti avversari Alexsandr Riabushenko (Ukr, Team Pala Fenice) e Gabriele Giannelli (Big Hunter Seanese).
Grande la soddisfazione espressa da tutti i suoi amici, nonchè primi tifosi de I Reccapezzati, orgogliosi del gradino più alto del podio conquistato per la seconda dal proprio concittadino (per voce di Paolo Donati e Gian Luigi Di Paolo) con un tifo appassionato per il giovane Marco in tutte le trasferte e le iniziative griffate I Reccapezzati.























La Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini fa poker alla 24 Ore di Finale Ligure
Nelle gare endurance la Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini è sempre in lizza per centrare i gradini più alti del podio e il pronostico è stato ampiamente rispettato alla 24 Ore di Finale Ligure.
Vincere per la quarta volta una delle manifestazioni endurance più partecipate ed agguerrite in ambito nazionale ed internazionale non è da pochi: tra i team da otto elementi e i solitari la formazione altolaziale si è dimostrato estremamente competitivo e determinato, ottenendo piazzamenti di tutto rispetto come è solita fare. Tra i 3000 partecipanti e nonostante il cattivo tempo che ha portato alla conclusione anticipata della gara (con congelamento dei tempi fino alle 12:00 rispetto al termine previsto per le 15:00) per motivi di messa in sicurezza del tracciato nella location collaudata di Le Manie, a conquistare il vertice nella gara regina sono stati il capitano Gianfranco Mariuzzo, Jeferson Benato, Roberto Ambrosi, Lorenzo Bedegoni, Massimo Folcarelli, Paolo Alverà, Lorenzo Pellegrini e Luca Cerri che all’ultimo ha rimpiazzato Giovanni Gatti che ha dovuto dare forfait alla trasferta ligure causa un attacco di febbre.
Se gli specialisti delle gare endurance sono una garanzia nel team santamarinellese, a dare ancora più valore alla giornata di grazia in terra ligure sono stati i solitari: tra i 200 al via, degne di nota le ottime prestazioni di Danilo Tumolillo (undicesimo assoluto) e Andrea Mainardi al quarto posto assoluto nonché primo atleta italiano a farsi largo nella concorrenza straniera mentre una punta di sfortuna per Gianluca Piermattei che si è dovuto ritirare per via di una caduta. Immensa la gioia del presidente Stefano Carnesecchi che ha fatto il pieno di elogi ai propri atleti che hanno saputo interpretare la corsa nel modo migliore e corso da squadra.
La partecipazione alla Marathon dei Monti Ausoni-Lago Di Fondi, quinta prova del Trofeo dei Parchi Naturali, è stata onorata al meglio da Edmondo Belleggia (secondo tra i master 4 nella granfondo), oltre da Daniele Tulin e Gianfranco Iacobini. Alla Granfondo Bassa Valdichiana, in Umbria, Massimo Ubaldini è stato autore di una discreta che gli ha permesso di centrare il decimo posto tra i master 5. Stradisti in evidenza sulle strade della Ciociaria con la Cronoscalata Cassinese che ha visto impegnato Marco Segatori (quinto nella categoria veterani) mentre Pierluigi Stefanini è stato di scena al Memorial Faccenda nel viterbese (undicesimo assoluto e primo di categoria master 5).
A regalare ancora grandi soddisfazioni a livello giovanile sono stati Giacomo Ragonesi (terzo a Mentana nella gara allievi secondo anno al Trofeo Giovanile Mtb Cicli Castellaccio) e Giorgia Negossi che invece ha preso parte al Memorial Claudio Bagnoli a Prima Porta in una gara ondulata e corsa su ritmi abbastanza veloci ma il secondo posto conquistato alle spalle di Patrizia Parravano tra le esordienti primo anno è stato un premio all’impegno e alla tenacia.







































TORNA LA MEDIOFONDO DELLA CAPITALE: LA TERZA EDIZIONE IL 25 SETTEMBRE 2016
Ancora una volta il main sponsor della manifestazione organizzata dall’Asd Amici in Bici sarà Cicli Bortolotto: un percorso meno impegnativo e tante novità previste per quest’anno
Dopo il grande successo delle prime due edizioni torna, per il terzo anno consecutivo, la Mediofondo della Capitale - Cicli Bortolotto, manifestazione organizzata dall’ASD Amici in Bici presieduta da Nello Di Gennaro. Le prime due edizioni della gara hanno visto al via circa 500 corridori, numeri che hanno fatto diventare la manifestazione una delle più apprezzate nel centro Italia per varietà dei percorsi, paesaggi e ristori.
Anche quest’anno la gara sarà organizzata sotto l’ente di promozione sportiva Csain in collaborazione con l’Associazione Culturale Insieme per Lunghezza, gruppo nato al fine di promuovere iniziative socio culturali. Nelle scorse edizioni, così come quest’anno, il loro supporto sarà fondamentale soprattutto per adibire il pranzo finale, sempre molto apprezzato sia da partecipanti che da accompagnatori, in quanto è realizzato con una cucina casereccia.
Il percorso di gara è stato ridisegnato: la corsa sarà meno dura dello scorso anno ma non viene snaturata nella sua sostanza, in quanto ci sarà un unico percorso a disposizione dei corridori che si snoda tra Lunghezza (sede abituale di partenza e arrivo della corsa), Caprinica Prenestina, Bellegra e Olevano Romano. “I partecipanti alla terza edizione della Mediofondo della Capitale Cicli Bortolotto pedaleranno su percorso unico come la scorsa edizione – sottolinea Nello Di Gennaro – e il chilometraggio rimarrà sostanzialmente invariato. Abbiamo però deciso di inserire solo due salite contro le tre che abbiamo proposto lo scorso anno. Tutto questo per diminuire sensibilmente il dislivello altimetrico, dai 2200 metri della seconda edizione agli attuali 1700. Il percorso che abbiamo tracciato prevede i primi 60 chilometri vallonati, che non propongono particolari difficoltà altimetriche. Poi i partecipanti affronteranno la salita che da Olevano Romano conduce a Bellegra e quella di Capranica Prenestina che solca i Monti Prenestini, una notevole riserva di verde per la presenza di vaste pinete, abetaie, boschi di faggio e di querce, per poi ridiscendere dal versante di Gallicano e ritornare a Lunghezza per l’epilogo della manifestazione”.
Altra novità è il “Lei e Lui”, un’iscrizione al costo di 40 euro che permette a una coppia, composta da un uomo e una donna, di correre insieme. Sono ammesse anche coppie di enti di promozione sportiva diversi. Al termine della gara sarà redatta una classifica riservata ai “Lei e Lui” con premiazioni a loro riservate. Particolare attenzione sarà rivolta agli over 70, in quanto potranno partecipare alla manifestazione in maniera non competitiva, svolgendo la corsa con andatura turistica con partenza alla francese, che avrà luogo sullo stesso percorso della Mediofondo.
Sarà dunque la seconda parte del percorso a regalare ai partecipanti il terreno ideale per conquistare l’ambito successo finale e la cronoscalata della salita che da Olevano Romano conduce a Bellegra.
Al termine della manifestazione verranno assegnate le maglie di campione regionale di Fondo Csain Ciclismo. La manifestazione è inserita nel calendario del circuito Centro d’Italia come gara friendly. Un ruolo fondamentale nell’organizzazione della corsa sarà rivestito da Gareinrete, che si occuperà della gestione della segreteria e delle iscrizioni.
Cicli Bortolotto ha confermato il proprio impegno come sponsor tecnico della manifestazione: rinnovato come di consueto anche l’impegno della Di Gennaro Assicurazioni e del parco dei divertimenti Il Fantastico Mondo del Fantastico, all’interno del Castello di Lunghezza, location abituale della conferenza stampa di presentazione della gara. Pedaleranno al fianco degli organizzatori della Mediofondo della Capitale anche la BCC di Palestrina filiale di Ponte di Nona, la CR 2050 di Maurizio Colantoni, la MG ricevimenti (che si occuperà del ristoro di Capranica Prenestina) e La Plasterina. Sono subentrati come nuovi sponsor Acqua Fiuggi, Bricofer Italia e Girolimetti Caffè.
Sul sito http://www.mediofondodellacapitale.it è possibile iscriversi a tariffa agevolata (25 euro fino al 15 giugno)


















































Trofeo IFI - Palestrina - Coppa Lazio 2016
Palestrina - 29/05/2016

Boom di presenze al classica cicloamatoriale di Palestrina organizzata come sempre con maestria dalla famiglia Sanclimenti.

Mossiere d'eccezione il C.T. della Nazionale Paraolimpici Mario Valentini.

Palestrina è un comune italiano di 21 661 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale nel Lazio. Si trova lungo la via Prenestina, a cui ha dato il nome, in quanto l'antico nome della città era "Præneste".L'attuale Palestrina sorge sull'antica Praeneste, città latina celeberrima in età antica per il Santuario della Fortuna Primigenia, santuario dedicato alla dea Fortuna Primigenia[2] e che gli studi più recenti datano agli ultimi decenni del II secolo a.C. I primi reperti archeologici, attestanti l'occupazione del sito e relativi a sepolture, risalgono all'inizio dell'VIII secolo a.C., alla vigilia dell'incredibile fioritura che investì la città in età orientalizzante (VIII-VII secolo a.C.). Numerose sono le leggende che narrano la sua fondazione. Diverse tradizioni annotano come fondatore Telegono, figlio di Ulisse e di Circe, oppure l'eroe eponimo Prainestos, figlio del re Latino e nipote di Ulisse.[2] Catone, Varrone, Virgilio e Solino, invece, legano la città alla figura di Ceculo, creduto figlio del dio Vulcano e ritrovato in fasce presso alcuni fuochi che gli avrebbero occultato la vista.

Ospiti della ridente cittadina di Palestrina il direttore di gara Emanuele Chiominto ha dato il via alle ore 09.10 alla prima delle tre gare in programma , i giovani della Coppa Lazio vogliono aggiudicarsi le maglie di campione provinciale csain e rendono la gara veramente impegnativa , molti i tentativi di evadere dal gruppo soprattutto sullo strappo di via Prenestina.
Si aggiudica gara e maglia cat. A6 Marco Caliciotti(Roccasecca Bike) a seguire Simonetti, Bove, Barcellan, Mattacchioni, Febbo, Mariani, Marocco.
Fa sua la cat. A3 Marco Morichini (Conti D'Angeli) a ruota Cartolano, Perrera, Carbone, Sciaretta, Valerio, Ciarloni, Pascucci, Belliza, Romualdi, Trastulli.
Primo nella cat. A5 Mirco Murro(Roccasecca Bike) a seguire Pitocco, De Carolis, De Fabiis, Rossini, Fiore, Caliciotti, Giuliani,D'Ammassa, Angelini, Mariani.
TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale :
1) CONTI D'ANGELI = 240 - 2) AUDAX APRILIA = 234 - 3) DISOFLEX-PORTALANDIA = 224 - 4) CICLI PACO = 192 - 5) CIAMPINO BIKE = 162 - 6) ROCCASECCA BIKE = 142 - 7) NETTUNO BIKE = 140 - 8) WORLD TRUCK TEAM = 116 - 9) CICLOMILLENNIO = 116 - 10) CICLI FATATO = 112 ................




























































Trofeo IFI - Palestrina - Coppa Lazio 2016
Palestrina - 29/05/2016

Boom di presenze al classica cicloamatoriale di Palestrina organizzata come sempre con maestria dalla famiglia Sanclimenti.

Mossiere d'eccezione il C.T. della Nazionale Paraolimpici Mario Valentini.

A circa tre minuti parte la gara dei gentleman , subito su via dell'Olmata partono un gruppo di avventurosi che con precisi cambi riescono a giungere al traguardo , posto sullo strappo di via Alcide De Gasperi .
Vince con merito Angelo Maggi (Roccasecca Bike) a ruota nella cat. A7 Calabretti, Lucchetti, Ingiosi, Zaccari, Bertozzi, Nicoletti, Speziali.
Primo nella cat. A8 Massimo Bevilcqua (cicli Paco) a seguire Bellini, Santangeli, Serafini, Roscioli, Carpentieri, Bondani, Palumbo, Taglienti, Lauri, Formiconi, Rosa.
Il sempre verde Mario Marsella (Nettuno race) si aggiudica la maglia della cat.A9 alle spalle Giuseppe Olivieri e Umberto Iulianella.
Nella sede della IFI di Palestrina , vengono consegnate le maglie csain direttamente dal C.T. Mario Valentini , dal vice sindaco Manuel Magliocchetti , dal presidente della Pro Loco Giorgio Marcellito , dal vice presidente Pro Loco Gaetano Sanclimenti e dal presidente della IFI Simone Sanclimenti.
Un esempio di come le istituzioni partecipino e siano positivamente direttamente coinvolte nel tessuto sociale dei comuni.

Ottimo come sempre il lavoro delle scorte tecniche Vessella , dei vigili di Palestrina e della protezione civile locale
Appuntamento per domenica 05 Giugno ai 5 Archi di Velletri.

TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale :
1) DISOFLEX-PORTALANDIA = 218 - 2) CONTI D'ANGELI = 218 - 3) AUDAX APRILIA = 216 - 4) CICLI PACO = 178 - 5) CIAMPINO BIKE = 148 - 6) NETTUNO BIKE = 134 7) ROCCASECCA BIKE = 120 - 8) WORLD TRUCK TEAM = 114 - 9) CICLOMILLENNIO = 110 - 10) CICLI FATATO = 108 ................





























































Trofeo IFI - Palestrina - Coppa Lazio 2016
Palestrina - 29/05/2016

Boom di presenze al classica cicloamatoriale di Palestrina organizzata come sempre con maestria dalla famiglia Sanclimenti.

Mossiere d'eccezione il C.T. della Nazionale Paraolimpici Mario Valentini.

La terza partenza aperta a f.c.i. ed enti era sicuramente avvincente , presenti le migliore societa' laziale ed extra regionali , continui i tentativi di evadere dalla morsa del gruppo, ma comunque bisognava a attendere la volata finale sullo strappo di via Alcide De Gasperi .
Prima piazza della seconda fascia per Emanuele Orsini (Effetto ciclismo Fiano) a ruota Giuseppe Soldi, Antonello Venditti, Pierluigi Mancini, Piero Zizzi, Salvatore Bonelli, Enrico Cataldo

Nella sede della IFI di Palestrina , sono state effettuate le premiazioni dal C.T. Mario Valentini , dal vice sindaco Manuel Magliocchetti , dal presidente della Pro Loco Giorgio Marcellito , dal vice presidente Pro Loco Gaetano Sanclimenti, e dal presidente della IFI Simone Sanclimenti.

Un esempio di come le istituzioni partecipino e siano positivamente direttamente coinvolte nel tessuto sociale dei comuni.

Ottimo come sempre il lavoro delle scorte tecniche Vessella , dei vigili di Palestrina e della protezione civile locale

Appuntamento per domenica 05 Giugno ai 5 Archi di Velletri.





























































Comunicato Attività SAN: chiarimenti sulle attivita` riservate ai ciclosportivi.

Per cio` che riguarda le attivita` riservate ai ciclosportivi riportiamo il comunicato emesso dalla FCI che, coinvolge in modo diretto le attività di CSAIn e tutti gli EPS convenzionati con la stessa.

A seguito di numerose richieste pervenute presso questa segreteria nazionale si riporta un chiarimento rispetto a quanto previsto dalle vigenti Norme Attuative Amatoriali per cio` che riguarda le attivita` riservate ai ciclosportivi: il tesserato di livello ciclosportivo, sebbene in possesso del certificato di idoneita` agonistica, ha diritto a partecipare esclusivamente alle manifestazioni non competitive. Nello specifico e` ammessa la partecipazione a tutte le manifestazioni di livello ciclosportivo e cicloturistico nonche´ alle manifestazioni di Fondo cicloamatoriale con la limitazione al percorso medio, ovvero di lunghezza limitata a 120 km, e l’esclusione dalle classifiche individuali (possono concorrere solo alle classifiche di Societa`).
E` conseguenza logica di cio` che il tesserato ciclosportivo che prendera` parte alle medio fondo amatoriali potra` farlo soltanto in forma non competitiva (preferibilmente con partenza in ultima griglia e numerazione dorsale dedicata in modo da non poter interferire con il regolare svolgimento della competizione) mentre non potra` in alcun modo prendere parte alle restanti manifestazioni previste per il livello cicloamatoriale siano esse gare in linea, a circuito, a cronometro o tipo pista.

Il Settore Amatoriale e Ciclosportivo Nazionale


























3° memorial Giorgio Mariani - Coppa Lazio 2016
Castel Gandolfo - 22/05/2016

Grande giornata di sport grazie all'impegno della famiglia Mariani.

In una giornata prettamente balneare si e' riusciti ad organizzare una spettacolare manifestazione ciclistica sulle sponde del lago di Castel Gandolfo

Castel Gandolfo , detto semplicemente Castello nei dialetti dei Castelli Romani, Castrum Gandulphi in latino, talvolta erroneamente indicata con il nome Castelgandolfo) è un comune italiano di 9 023 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale, nell'area dei Castelli Romani, nel Lazio. Il centro abitato fa parte del circuito dei I borghi più belli d'Italia. La città è conosciuta soprattutto per la presenza della residenza estiva dei papi, alla quale fanno corona molte altre residenze estive, ville e villini edificati a partire dal XVII secolo. Il suo territorio include quasi tutto l'arco costiero del Lago Albano, che ospita tra l'altro lo Stadio Olimpico di Canottaggio CONI. Vi sono inoltre vari luoghi di interesse archeologico, tra cui vanno ricordati l'Emissario del Lago Albano ed i resti della villa albana di Domiziano, nonché naturalistico, dato che la zona è inclusa nel perimetro del Parco regionale dei Castelli Romani. Non mancano infine punti di interesse artistico, come la collegiata pontificia di San Tommaso da Villanova, edificata da Gian Lorenzo Bernini. Famosa e' la Collegiata pontificia di San Tommaso da Villanova; edificata al posto dell'antica chiesa Parrocchiale di San Nicola, venne iniziata a costruire nel 1658 per interessamento di papa Alessandro VII, su progetto dell'architetto Gian Lorenzo Bernini. I lavori terminarono nel 1661.

Alle ore 08.40 esatte dopo un breve trasferimento turistico , il direttore di gara Emanuele Chiominto ha dato il via dal bivio di via dei Laghi alla gara agonistica ,dopo un giro di controllo sul duro strappo della Panoramica allungano tre atleti che con precisi cambi riescono a prendere un vantaggio di oltre un minuto.
Il gruppone prova con veemenza a ricucire ma non ottiene altro risultato che di allungarsi in molteplici gruppetti che transitano sotto la galleria di Castel Gandolfo a pochi secondi uno dall'altro.
Oggi la vittoria arride al romano Fabrizio Trovarelli (Due Ponti-Bikelab) cat. A5 , bene Fabrizio Ponzo, Marco Chialastri , Marco Gabrieli , Marco De Fabiis , Giandomenico Caliciotti, Riccardo D'Albenzo.
Primo della cat. A3 Cristian Bisonnni (Due Ponti-Bikelab) a seguire Luca Romualdi , Marco Morichini, Carlo Perrera, Manuel Sciaretta, Leonardo Ciarloni, Agostino Beliza.
Primo nella cat. A6 Marco Caliciotti ( Roccasecca Bike) a seguire Danilo Simonetti, Luca Scardilli, Cristian Bove, Marco Barcellan, Fabrizio Mattacchioni, Mauro Flumeri, Giuseppe Scarfone.

TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale :
1) DISOFLEX-PORTALANDIA = 218 - 2) CONTI D'ANGELI = 218 - 3) AUDAX APRILIA = 216 - 4) CICLI PACO = 178 - 5) CIAMPINO BIKE = 148 - 6) NETTUNO BIKE = 134 7) ROCCASECCA BIKE = 120 - 8) WORLD TRUCK TEAM = 114 - 9) CICLOMILLENNIO = 110 - 10) CICLI FATATO = 108 ................





















































3° memorial Giorgio Mariani - Coppa Lazio 2016
Castel Gandolfo - 22/05/2016

Grande giornata di sport grazie all'impegno della famiglia Mariani.

In una giornata prettamente balneare si e' riusciti ad organizzare una spettacolare manifestazione ciclistica sulle sponde del lago di Castel Gandolfo

Si aggiudica con merito l'altra maglia Coppa Lazio il portacolori della cicli Paco di Aprilia Massimo Bevilacqua cat.A8 (alla seconda affermazione in Coppa) transitando solitario sotto l'arco arancio Coppa Lazio , a seguire nella sua categoria Filippo Santangeli, Marco Bondani , Luigi Genovesi , Antonio Ronci, Massimo Di Tommaso, Vincenzo Palumbo, Paolo Casconi, Stefano Serafini, Marco Di Salvo, Mario Marsella.
L'altra categoria A7 e' di Roberto Maggioli(Ciclomillennio) a ruota Pierluigi Mancini, Luca Marchionne , Oronzo Calabretti, Alessandro Savoia , Giuseppe Nalli, Marco Frattaroli, Maurizio Lucchetti, Fabio Bertozzi.
Maglia per i super/g a Giuseppe Olivieri (Etruria Home Bike) , vittoria per la categoria donne a Elisabetta Pomponi (Conti D'Angeli).

Effettuate le ricchissime premiazioni (premiati tutti gli atleti presenti ) ospiti della splendida terrazza che affaccia sul lago di Castel Gandolfo del noto ristorante La scogliera, consegnate le prestigiose maglie Coppa Lazio 2016 dalla famiglia Mariani tutta , dal presidente della BCC Domenico Caporicci e dall'assessore Alberto De Angelis che con il loro fattivo sostegno hanno voluto evidenziare l'importanza del ciclismo per il territorio, uno sport ecologico che non inquina !.

Nonostante il notevole traffico balneare favorito dalla splendida giornata estiva , grazie al lavoro dei vigili di Castel Gandolfo capitanati dalla dottoressa Maria Cristina Toti , tutto si e' svolto nel migliore dei modi , con la collaborazione dei carabinieri della locale stazione e della polizia citta' metropolitana rappresentata da Corsetti e Pompili

Ottimo il lavoro delle scorte tecniche Vessella , dei giudici CSAIN nazionali , assistenza sanitaria di Velletri .
Servizio fotografico Bit & Led Fotografica :
https://www.facebook.com/Nettuno-Race-212453075592889/photos/?tab=album&album_id=542965142541679.

Un circuito degno di un campionato Italiano , sicuramente una manifestazione di alto livello, un percorso ad alto contenuto tecnico, per l'unica gara su strada oggi in calendario nel Lazio.
TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale :
1) DISOFLEX-PORTALANDIA = 218 - 2) CONTI D'ANGELI = 218 - 3) AUDAX APRILIA = 216 - 4) CICLI PACO = 178 - 5) CIAMPINO BIKE = 148 - 6) NETTUNO BIKE = 134 7) ROCCASECCA BIKE = 120 - 8) WORLD TRUCK TEAM = 114 - 9) CICLOMILLENNIO = 110 - 10) CICLI FATATO = 108 ................


























































1 CICLOTURISTICA DEGLI ACQUEDOTTI

MTB - SAN VITTORINO (ROMA)

02 GIUGNO 2016

INFO : FABRIZIO 3468055777 - ALESSANDRO 3475129005













































Memorial Antonella Severa - Campionato Nazionale Crono CSAIN
Fiuggi - 15/05/2016

Fiuggi ha accolto a braccia aperte una folla di cronomen giunti da ogni parte d'Italia per una memorabile giornata di sport

Fiuggi (Fiùio nel dialetto locale), denominata Anticoli di Campagna fino al 1911, è un comune italiano di 10 426 abitanti della provincia di Frosinone nel Lazio.Il centro storico cittadino, noto come Fiuggi Città o Vecchia Fiuggi, sorge su una collina alle pendici dei Monti Ernici; al di sotto, circondato da boschi di castagni, si estende il moderno centro termale di Fiuggi Terme o Fiuggi Fonte.Si ritiene che un piccolo villaggio, di nome Felcia, esistesse già all'epoca degli Ernici, la popolazione preromana stanziata in quest'area del Lazio. Nel 367 a.C. ebbe inizio la dominazione romana, e al periodo romano risalgono le prime attestazioni sulle proprietà delle acque locali di Fons Arilla. L'abitato, anticamente, era situato nella campagna, ma, in seguito alle invasioni barbariche e dei Saraceni, gli abitanti si trasferirono nella vicina collina, dove sorge attualmente il centro storico, per potersi difendere in maniera più efficace.

Una giornata prettamente primaverile ha permesso agli atleti e ai loro accompagnatori di apprezzare appieno le bellezze di questa cittadina conosciuta soprattutto per l'importante centro termale, alle ore 09.10 e' partito il primo dei 104 atleti iscritti alla cronometro individuale , valida per l'assegnazione delle maglie di campione nazionale csain crono.

Sotto la supervisione dei cronometristi FICr ( Il ruolo dei Cronometristi Ufficiali, nelle manifestazioni ciclistiche, è determinante e, grazie alle moderne strumentazioni in uso, la F.I.Cr. fornisce un servizio con elevatissimi standard di qualità. ) e dei giudici nazionali CSAIN tutto si e' svolto nel migliore dei modi,
Con il ragguardevole tempo di 14.49.51 Sergio Sinesi (bike plus 99) si aggiudica il primo gradino del podio a seguire Marco Severa 14.54.14 (Ciclomillennio) e Andrea Minissale 15.20.82 (Ciclomillennio) .
Ottima prestazione di D'Acuti, Diomedi, Fanton, Ferminelli, Ponzo, Di Cesare, Montefrancesco, De Bonis, Delle Cese, Balestri, Iaia , Stopponi, Incalza, Antonelli, Mazzotta, Dito, Paglialunga, Lattanzi, Toma.

Alle ore 12.30 sul palco delle feste di Fiuggi , il presidente Stefano Bianchini e Marco Severa, dopo un toccante ricordo di Antonella Severa, hanno effettuato le premiazioni ,ed e' iniziata la vestizione ufficiale delle maglie csain 2016 crono individuale consegnate direttamente dal presidente nazionale ciclismo csain Biagio Saccoccio a :

Stellina Vignola(Ora et Labora) , Marcella Lombino (World Truck Team), Alessandro Diomedi (White Bull), Fabrizio Ponzo(Ciclomillennio ), Andrea Minissale(Ciclomillennio ), ,Aldo Delle Cese(Roccasecca Bike), Giorgio Amntonelli (White Bull), ,D'Acuti Alberto(Ciclomillennio ), Marco Severa(Ciclomillennio) , Giuseppe Olivieri (Etruria Home Bike), Luigi Pistillo (bike team s. severo),















































>






>








Grande successo alla prima edizione della Cicloturistica MTB Terre di Veio.

Seconda tappa del Cicloturismo MTB Tour , con la notevole partecipazione di oltre 480 bikers.
Un evento di promozione sportiva, turistica e culturale organizzato dall’ A.S.D. MTB Formello con il patrocinio del Comune di Formello, Comune di Sacrofano, Città Metropolitana di Roma, Ente Regionale Parco di Veio e Associazione Europea delle Vie Francigene.
E' stata una giornata meravigliosa tra le bellezze ed i sentieri naturali del Parco di Veio, l’occasione giusta per fare una passeggiata in mountainbike ad andatura tranquilla su tratti della Via Fancigena potendo ammirare i paesaggi naturali e culturali tipici dell’Agro Veientano.

"Premiata la capacità organizzativa, l'entusiasmo e la generosità dei volontari di MTB Formello" - queste le parole del Sindaco di Formello Sergio Celestino - una manifestazione che ha coniugato il piacere di andare in bicicletta e trascorrere una giornata di festa con le proprie famiglie.

Due i percorsi che si sono snodati tra il territorio dei comuni di Formello e Sacrofano, il corto da 20 km e 400mt di dislivello dedicato ai giovanissimi, alle famiglie e i meno allenati ed un percorso lungo da 35km e 900mt di dislivello con qualche salita e discesa tecnica per i bikers più esperti.

Tanti i giovanissimi che hanno partecipato alla manifestazione regalando ancor più gioia e soddisfazione ai ragazzi di MTB Formello che nonostante la prima esperienza si sono fatti trovare ben organizzati sotto ogni punto di vista: dalle iscrizioni alla segnalazione e presidio dei percorsi, passando per i ristori e pasta party.
La manifestazione si è conclusa con la premiazione del biker più giovane, il più esperto, il proveniente da più lontano, il gruppo più numeroso e l'ultimo arrivato festeggiato tra gli applausi di tutti i presenti.

Manifestazione effettuata con la sapiente regia del presidente Dino Gizzi e del suo braccio destro Luca Pasqualini , sotto l'egida dell'ente di promozione sportiva CSAIN Roma

http://www.mtbformello.it/2016/05/08/cicloturistica-mtb-terre-di-veio-2016/



















































Giornata memorabile per la World Truck Team di Roma.

La societa' romana impegnata su due fronti , miete successi sia nella gara in circuito di Trigoria, dove Umberto Iulianella sale sul primo gradino del podio dello Sport City per ricevere direttamente dalle mani del presidente regionale Marcello Pace la maglia di leader categoria super/g, manifestazione organizzata con maestria dal team Sport City nell'ambito della giornata dello Open Day ( giornata riservata alla presentazione della estate sportiva).

Sia nella gran fondo di Forano , dove Marcella Lombino e Pietro Marsilio , anche loro salgono sul primo gradino del podio nella speciale classifica Lui&Lei con il ragguardevole tempo di 04.12.44 conquistando dopo due prove la maglia di capiclassifica del circuito Fantabici.

L'altra rappresentante del gentil sesso Nelita Gentile con 03.19.32 ottiene un bel quinto posto nel percorso medio .
quarta posizione nella gran fondo raggiunta da Antonio Celluzzi in 04.40.42.

Una dimostrazione che il lavoro se svolto seriamente paga.





















































2 MEDIO FONDO CITTA' DI ROCCASECCA

MEMORIAL PASQUALE CARDELLINO

10 LUGLIO 2016

WWW.MEDIOFONDOROCCASECCA.IT










































BIKE PARK CICLI PACO DI APRILIA

Grazie all'impegno del presidente Giuliano Palma e di tutto il suo staff, e' stata completata la pista mtb/ciclocross adiacente al negozio cicli Paco in via Olbia 5 ad Aprilia.

Finalmente un luogo all'aperto e in sicurezza dove bambini e adulti possono praticare ciclismo.

Cicli Paco ha partecipato ad un bando per la gestione del verde pubblico,

il progetto è piaciuto ed è stato realizzato questo parco tutto dedicato al ciclismo.

Il lunedì, mercoledì e venerdì un gruppo di bambini ha iniziato ad allenarsi.

Nelle prossime settimane verrà abbellito con piante e zone sosta, l'inaugurazione del parco sarà fatta il 30 aprile.





























Successo per lo squadrone World Truck Team , che sale sul secondo gradino del podio con Marcella Lombino e Pietro Marsilio.
Domenica 06 marzo 2016 , i portacolori della societa' romana, sul percorso lungo di ben 130 km. e con un dislivello di 1450 metri, hanno ottenuto il secondo posto lui&lei alla Gran Fondo di Cerveteri .
E' Partito da Cerveteri il Circuito di Fondo e Medio Fondo Fantabici! Domenica 6 marzo circa 700 ciclisti si sono ritrovati in centro città per la prima prova del Circuito che riunisce altre 4 gare (Garibaldina; GF del Velodromo a Forano; Terminillo Marathon; Valle del Tevere a Fiano Romano) ed una prova gemellata (Strasubasio, Assisi).
Una manifestazione ben organizzata dalla asd Forhans Team del presidente Gianluca Calfapietra, che i portacolori della asd World Truck Team hanno onorato completandola con il tempo di 4.38.22.
Un successo dedicato agli sponsor : Metalgomma di Aprilia (articoli tecnici in gomma) , Fisioclock (centro di fisioterapia Roma), Schiavi gomme Roma (vendita ed assistenza di pneumatici ) .





























CRONOMILLENNIO PROVA NAZIONALE DI CRONOMETRO A SQUADRE SQUADRE DI 4 ATLETI

SICURAMENTE LA PRIMA CRONOMETRO DEL CENTRO ITALIA , CON LE SUE 52 SQUADRE E I 220 ATLETI ISCRITTI.

Una grande manifestazione messa in scena dal presidente Alberto D'Acuti , ha riscosso il plauso da parte di addetti e spettatori, ha portato presso il circuito della pineta di Ostia i migliori cronomen del centro Italia.
Gli atleti hanno potuto cimentarsi nel polmone verde di Ostia in tutta sicurezza , in un circuito completamente chiuso al traffico veicolare.
( Ostia (nome ufficiale Lido di Ostia) è una frazione litoranea di Roma Capitale, situata nei quartieri di Lido di Ostia Ponente , Lido di ( Ostia Levante e Lido di Castel Fusano , nel territorio del Municipio Roma X . La piccola area edificata a nord del viale dei Promontori appartiene alla zona di Casal Palocco. Si affaccia sul mar Tirreno e la popolazione complessiva dei tre quartieri che la compongono è di poco meno di 100 000 abitanti. La località è nota soprattutto per i numerosi stabilimenti balneari che ivi si trovano, a iniziare dai primi anni del XX secolo dopo che fu terminata, a cura del governo italiano, la bonifica dell'area un tempo malsana fino all'annessione di Roma all'Italia.)
Il dio Giove Pluvio ha voluto risparmiare gli atleti , concedendo una tregua al maltempo , affinché la manifestazione si potesse concludere senza che cadesse neanche una goccia d'acqua.
Un carosello di pedali in movimento partito alle ore 09.00 esatte e che si e' protratto sino alle ore 11.00, attirando l'attenzione anche dei molti turisti del Lido di Ostia.
Si aggiudicano le maglie di Campioni nazionali Csain a cronometro le societa' :
Cicli Paco Team (Fanton-Giannetti-Sanna-Valerio)
Ciclomillennio ( Di Cesare -Severa-D'Acuti-Iori)
Disoflex-Portalandia (Cesali-Placidi-Pietroni-Buttarelli)
World Truck-Bortolotto ( Bortolotto-Pelella-Lombino-Gentile)

Miglior tempo assoluto quello effettuato dagli specialisti della asd Team Bike Ballero di via del molino vecchio di Roselle Terme , Grosseto ( Luciano Pasquini, Fabio Falcione , Alessandro Nannetti ) , che si sono aggiudicati la gara con 35.33.

Consegnate le maglie presso gli accoglienti locali del Lido Venezia, dal presidente Alberto D'acuti e dal presidente provinciale Csain Claudio Trovarelli.
Un ringraziamento particolare a Kronoservice , Specialized , Ale' , Mavic ed Enervit per il contibbuto dato alla buona riuscita della manifestazione.
Un lavoro eccezionale svolto dalla protezione civile di latina , delle Torri , della polizia municipale di Ostia e dalle scorte tecniche Vessella Team e dalla CRI in bici di Ariccia ,Lanuvio e Genzano.
Tutte le classifiche sul sito : http://www.kronoservice.com





























































Nasce il circuito Cicloturismo MTB Tour

Dalle precedenti esperienze di manifestazioni cicloturistiche in mountain bike organizzate da associazioni sportive dilettantistiche del centro Italia, nasce il primo circuito di promozione e condivisione di eventi cicloturistici. Il circuito racchiude una serie di manifestazioni sportive non competitive che consistono in pedalate ecologiche prevalentemente su strade e sentieri sterrati, organizzate da associazioni sportive locali, anche in concomitanza di altri eventi di promozione del proprio territorio, rivolte a tutti i bikers che intendono trascorrere una giornata di sport, natura e divertimento.
Alla costituzione del primo comitato organizzatore del circuito hanno partecipato le associazioni: A.S.D. Acido Lattico di Passo Corese (RI), A.S.D. MTB Formello (RM), A.S.D. Temerari Tivoli (RM), A.S.D. Sport Emotion di Frascati (RM), A.S.D. Ciclo Club Dario Bianchi di Castiglione in Teverina (VT), A.S.D. Ciclo Club Valmontone (RM), A.S.D. Rieti Riding, A.S.D. Strappacatene di Corchiano (VT), A.S.D. Drago Bike Terni, Gruppo Licaoni Bikers MTB di Civita Castellana (VT), Gruppo MTB Monte San Pancrazio di Calvi dell’Umbria (TR).
Lo scopo del circuito è quello di accrescere e diffondere il cicloturismo sul territorio dove ogni associazione organizzatrice opera, questo sarà possibile attraverso l’attività di promozione e condivisione di ogni associazione organizzatrice, nonchè la difesa e la conservazione del territori e di tutte le attività culturali, turistiche, formative e ricreative ad essi correlate.

Un grazie particolare da csain Roma per il lavoro svolto dal responsabile cicloturismo mtb csain Roma Luca Pasqualini.



































CONVENZIONE CSAIN/FCI







































































































LE PIU' IMPORTANTI RANDONNEE' DEL CENTRO ITALIA ORGANIZZATE DALLO CSAIN ROMA





































LE PIU' IMPORTANTI RANDONNEE' DEL CENTRO ITALIA ORGANIZZATE DALLO CSAIN ROMA


































LE PIU' IMPORTANTI RANDONNEE' DEL CENTRO ITALIA ORGANIZZATE DALLO CSAIN ROMA


































CICLOCROSS DELLA CAPITALE NEL SEGNO DI TROVARELLI E CASCONI
Circa 100 crossisti hanno preso parte alla gara organizzata dall’Asd Amici in Bici che si è disputata a Lunghezza (Rm)
La seconda edizione del Ciclocross della Capitale - Memorial Ginetto si è disputato su un percorso reso pesante dalla pioggia scesa nei giorni scorsi, ma tutti i partecipanti si sono potuti divertire su un percorso vario e allestito perfettamente dall’Asd Amici in Bici, società organizzatrice dell’evento. Circa 100 amatori hanno preso parte alla gara, che è stata come di consueto divisa in due partenze. Tanti amici del comitato organizzatore sono stati presenti alla gara, oltre a tutti i rappresentanti dell’ente di promozione sportiva CSAIN.
La prima partenza, riservata agli amatori di seconda fascia, ha visto la grande partenza di Marco Fortunati (DuePonti BikeLab), che si è portato in testa nelle prime tornate, ma è stato poi ripreso da Paolo Casconi (Gs Pontino Sermoneta), che ha ottenuto il successo assoluto. Alle spalle di Fortunati si piazza terzo Armando Mattacchioni (Mtb Santa Marinella).
Nella seconda partenza lo show è stato tutto di Fabrizio Trovarelli (DuePonti BikeLab), reduce dallo sfortunato campionato italiano di Monte Prat. Trovarelli ha dominato dal primo all’ultimo giro e la lotta è stata solo per le altre posizioni del podio. Lungo tutta la gara Domenico Ponzo (Piesse), Alessio Porcari (Movimento Centrale Zagarolo) e Marco Chialastri (DuePonti BikeLab) hanno lottato appaiati per conquistare la seconda piazza, ottenuta da Ponzo davanti a Porcari.
Durante le premiazioni finali sono stati consegnati dei ricchi premi in natura anche alle prime tre società per numero di partenti: l’As Roma Ciclismo è stata la più numerosa, le altre squadre salite sul podio sono i Temerari Tivoli e il Roma Team.
Le classifiche ufficiali suddivise per categoria sono disponibili su www.gareinrete.it e su www.ciclocrossdellacapitale.it
Il comitato organizzatore ringrazia vivaio Campetella, Cicli Liberati, Di Gennaro Assicurazioni, Caffè Girolimetti, Ferramenta Tormax, Bar Di Gennaro, il distributore indipendente Herbalife Massimo Montoro e tutti gli altri sponsor che hanno sostenuto l’evento.
Carlo Gugliotta














































Roma - 27 Dicembre 2015 - Trofeo Civitavecchia

asd Due Ponti-Bikelab di Roma corsara a Civitavecchia

Si riconfermano i due atleti di punta : Marco Fortunati e Fabrizio Trovarelli

Grande successo per la compagine di Roma che anche nella tappa di Civitavecchia del master cross ottiene la prima piazza assoluta in ambedue le gare disputate.
Nella prima gara riservata agli amatori master dai 45 anni in su con il tempo di 39.20 il presidentissimo Marco Fortunati sale sul gradino piu' alto del podio a seguire al secondo con 39.39 Serafino Vincenti ( Lago Bracciano Bike) e al terzo ( Fabrizio Dionisi 39.56 (Pro Bike).
Nella seconda gara riservata ai master dai 19 ai 44 anni Fabrizio Trovarelli (Due Ponti-Bikelab) con il tempo di 50.17 anticipa Vladimiro Tarallo ( team bike Civitavecchia) 51.24 e in terza posizione Emiliano Sebastianelli 52.42 ( team bike Civitavecchia ) .
Un percorso quello di Civitavecchia molto tecnico che ha messo in difficolta' anche gli atleti piu' preparati.

Continuano grandi festeggiamenti per il team capitolino di viale Adriatico ,che in questa prima parte della stagione continua a mietere vittorie.

Foto : Giampiero Maricca












































2° CRONOSQUADRE CITTA' DI CASSINO
5° CHRISTMAS BIKE CASSINO

SUCCESSO OLTRE OGNI PIU' ROSEA ASPETTATIVA PER LA SECONDA EDIZIONE DELLA CRONOSQUDRE COMPOSTA DA OTTO ATLETI.
LA MANIFESTAZIONE SVOLTASI DOMENICA 20 DICEMBRE 2016 A CASSINO SOTTO L'EGIDA DELLO CSAIN DI FROSINONE , HA PRESO IL VIA ALLE ORE 12.00 DAL VIALE DELL'UNIVERSITA' LA FOLCARA.IL PERCORSO ONDULATO MISURAVA 18 KM.

SI E' AGGIUDICATA LA MANIFESTAZIONE IL TEAM DI ROCCASECCA DEL PATRON FOLCO IACOVELLA , CON LO STRATOSFERICO TEMPO DI 26,01 (1° DI FASCIA B ).
A SEGUIRE LA SOCIETA' FALASCA ZAMA ANIMABIKE CON IL TEMPO DI 26,02 (1° DI FASCIA A).
MENTRE NELLA TERZA CATEGORIA SUCCESSO DELLA SOCIETA' ROMANA TEAM BURUBUM CHE SI AGGIUDICAVA LA PROVA CON 29,10 ( 1° DI FASCIA C ).
HA EFFETTUATO LE PREMIAZIONI IL PRESIDENTE NAZIONALE CICLISMO CSAIN BIAGIO SACCOCCIO.





















































Presso gli accoglienti locali del centro sportivo "Sport City " di Trigoria (rm), si sono riunite le piu' importanti societa' laziali.
Varato il nuovo regolamento e il calendario 2016:
Si partira' l’ultima domenica di Febbraio , con una importante prova a cronometro ( valida per i tesserati csain come campionato nazionale cronosquadre ), per terminare la prima domenica di Ottobre.
Il presidente regionale CSAIN Marcello Pace ha presentato le nuove iniziative dello CSAIN 2016 e le nuove normative coni.
Ospite d'onore della serata il noto giornalista Eugenio Capodacqua che ha parlato dei temi e problemi dello sport moderno e soprattutto della lotta al doping.
Riconoscimenti sono andati al presidente (della asd Conti D'Angeli Edifer Pomezia ) Nazzareno Conti e ai presidenti (della asd Franchi-Valcelli ) Gianni Franchi e Sandro Valcelli, e alla associazione Ciampino Bike per le importanti manifestazioni svolte nella scorsa stagione.
Un premio particolare e' stato assegnato all'imprenditore Cristiano Taccone per l'attivita' svolta in favore della buona riuscita della Coppa Lazio 2015.
Regista della cerimonia il responsabile CSAIN ciclismo di Roma Claudio Trovarelli. Come sempre molto partecipata e fruttuosa la riunione, diverse le novita' che interesseranno il piu' importante circuito ciclistico amatoriale a tappe del centro Italia.
- Assegnate allo CSAIN ciclismo di Roma diverse iniziative anche nella attivita’ di cronometro e della mountan bike - .
Dopo gli ottimi risultati della precedente edizione sono state confermate le collaborazioni con : foto Giampiero Maricca - Scorte Tecniche Vessella - Servizio Sanitario le Torri .










































CSAIN NON E' SOLO CICLISMO !

PONTE DAL 05 AL 08 DICEMBRE 2015

CASCIA (PG) IN HOTEL A 3 STELLE

EVENTI & TORNEI PRESENTA UN PONTE ALL'INSEGNA DEL DIVERTIMENTO E DELL'EQUILIBRIO

PER INFO : 3477749222















































TUTTO LO STAFF DELLA COPPA LAZIO E' GIA' AL LAVORO PER PRESENTARE LA NUOVISSIMA EDIZIONE DEL 2016

MOLTE LE NOVITA' CHE INTERESSERANNO IL PIU' IMPORTANTE CIRCUITO SU STRADA DEL CENTRO ITALIA ( 24 TAPPE RICONFERMATE ) E NEW ENTRY DI ELEVATO SPESSORE.

Pronto il nuovo regolamento e il calendario 2016:
Si partira' la prima domenica di Marzo , per terminare la prima domenica di Ottobre.
Le societa' ciclistiche dovranno adeguarsi alle nuove normative CONI , che verranno presentate nella riunione annuale che si svolgera' come di solito a fine Ottobre.

Come sempre la sicurezza e' stata messa in primo piano.

Dopo gli ottimi risultati della precedente edizione sono state confermate le collaborazioni con : foto Giampiero Maricca - Scorte Tecniche Vessella - Servizio Sanitario le Torri - cronometraggio gare in rete di Mauro Cerminara.

Sono gia' aperte le iscrizioni

per tutte le informazioni Coppa Lazio 333.4829110




































Memorial Antonio Cristini - Roma - 31 Ottobre 2015.

Campionato Nazionale Cronocoppie CSAIN.

Il notevole impegno profuso per organizzare questo memorial in nome di un grande uomo e anche di un grande conoscitore di sport ha portato i suoi frutti, tantissimi sono stati gli atleti che hanno voluto onorare Antonio Cristini.
Una giornata quasi primaverile ha accolto cronomen da tutta Italia , il percorso ormai collaudatissimo come quello dell'Universita' di Torvergata , per l'occasione completamente chiuso al traffico veicolare , ha permesso che tutti gli atleti potessero gareggiare nella massima sicurezza.
L'organizzazione curata da Antonio Celluzzi (detto Lillo), Mauro Cerminara e l'asd Disoflex-Portalandia del presidente Paolo Diso, ha voluto ringraziare tutti gli atleti intervenuti e il folto pubblico che ha applaudito indistintamente tutti i concorenti.
Un grosso grazie per la disponibilità e per la premiazione alla moglie di Antonio: Teresa Cristini ed alle sue figlie, a Walter Floreani ed al fratello di Antonio.
Scorte Tecniche Vessella per il sostegno tecnico di prim'ordine alla realizzazione e all'allestimento dell'evento. Csain Roma e Lazio per aver promosso la crono a Campionato Nazionale CSAIN.
Tutte le foto UFFICIALI dell'evento saranno reperibili presso il fotografo Giampiero Maricca, al quale va anche il ringraziamento per la disponibilità a garantirci come al solito un servizio impeccabile!!!
La cronaca :
Il Jet di Grosseto Luciano Pasquini ( Team Bike Ballero )si e' aggiudicato la gara individuale con lo strepitoso tempo di 11.42.400 anticipando altri specialisti del Tic-Tac come Bruno Sanetti (Vigili del Fuoco VT) 11.54.500 e Mario Rogerio Dos Santos Galvao (MBF Racing Team )12.03.300.

Mentre le maglie di specialita' crono coppie sono andate a :
-A) DE PAULIS STEFANO - TROTTA GIANMARCO - ASD CICLOMILLENNIO/ASD CICLOMILLENNIO - 00:26:25,300.
-B) D'ACUTI ALBERTO - DI CESARE ALESSANDRO - ASD CICLOMILLENNIO/ASD CICLOMILLENNIO - 00:23:46,950( miglior tempo).
-C) COLLALTI LIVIO - DI GIULIO LUIGI - ASD NETTUNO RACE/ASD NETTUNO RACE - 00:27:17,650.
-DONNE) BORTOLOTTO SERENA - LOMBINO MARCELLA - CICLI BORTOLOTTO FOODOO/WORLD TRUCK - 00:27:54,950.

II Memorial Antonio Cristini, che quest'anno, è diventato anche Trofeo del VI Municipio grazie alla disponibilità ed all'interessamento del Presidente della Commissione Scuola, Cultura, Sport e Politiche Giovanili Massimo Sbardella e del Presidente del VI Municipio Marco Scipioni.

Al termine della gara agonistica e' stata organizzata anche una simpatica esibizione per bambini grazie alla collaborazione dell'ASD Sezione Ciclismo di Tor Vergata, del CUS e del Giardino Botanico.

































































Roma - 01 Novembre 2015 - Trofeo i Granai

Uno due devastante della asd Due Ponti-Bikelab di Roma

Subito Marco Fortunati e Fabrizio Trovarelli

Grande successo per la compagine di Roma che nella prima tappa del master cross ottiene la prima piazza assoluta in ambedue le gare disputate.
Nella prima gara riservata agli amatori master dai 45 anni in su con il tempo di 43.57 Marco Fortunati sale sul gradino piu' alto a seguire Giovanni Morando e Fabrizio Dionisi
Nella seconda gara riservata ai master dai 19 ai 44 anni Fabrizio Trovarelli con il tempo di 49.15 anticipa Libero Ruggiero e Ludovico Cristini.
Sicuramente quello dei Granai , un percorso tecnico che ha messo in evidenza i corridori piu' preparati.
Un risultato che fa ben sperare il team capitolino per il prosieguo della stagione ciclocrossistica 2015/2016.








































Ottime notizie per il ciclismo laziale da Caserta Vecchia

Il team Due Ponti-Bikelab ottiene la prima posizione nella categoria M1 con Fabrizio Trovarelli , la seconda posizione nella categoria M2 con Marco Chialastri e la terza posizione nella categoria M4 con il presidentissimo Marco Fortunati.

Sicuramente un segnale altamente positivo per il team romano Due Ponti-Bikelab , una prova di compattezza di tutto il gruppo , ottenuto su di un percorso impegnativo e tecnico che ha messo ha dura prova tutti i partecipanti , che fa ben sperare per l'attivita' 2015-2016 del team rosso-nero.
























PROSSIMO APPUNTAMENTO :

ALLA PRIMA DOMENICA DI MARZO 2016.

AL TERMINE DELLA GARA DURANTE IL PRANZO SOCIALE SONO STATE EFFETTUATE LE PREMIAZIONI FINALI DI COPPA LAZIO 2015

- CSAIN - ROMA:




VINCITORI ASSOLUTI :
PIEDIMONTE = SIMONETTI DANILO -- CARPENTIERI TERENZIO -- MELEO MARIO
LAVINIO = ROMUALDI LUCA -- BERTOZZI FABIO -- BONDANI MARCO
BUFALOTTA = DONATI ANDREA -- USIK SERGHEY -- BERNARDINETTI DAVIDE
TORBELLAMONACA = IORI ALESSANDRO -- GENOVESI LUIGI -- CRETTO CORRADO
PALESTRINA = DONATI ANDREA -- INGIOSI AGOSTINO -- MARSELLA MARIO
LAVINIO = NICOLETTI EMILIANO -- SANTANGELI FILIPPO -- MARSELLA MARIO
CASTEL GANDOLFO = DONATI ANDREA -- LAZZARINI LUCA -- MARSELLA MARIO
SPORT CITY = BISONNI CRISTIAN -- LAURI NATALE -- SETTIMI ENZO
LIDO DEI PINI = CHIALASTRI MARCO -- BERTOZZI FABIO -- QUARESIMA FABIO
5 ARCHI = TROVARELLI FABRIZIO -- MASSIMO BEVILACQUA -- QUARESIMA FABIO
FROSINONE = NICOLETTI EMILIANO -- CONTE GIUSEPPE - SETTIMI ENZO
COLLEFERRO = D'ACUTI ALBERTO -- LO IACONO VINCENZO -- SETTIMI ENZO
LUNGHEZZA = TROVARELLI FABRIZIO -- BERTOZZI FABIO -- PLACIDI SERGIO
CINQUE ARCHI = ALESSANDRO IORI -- GENOVESI LUIGI -- BONDANI MARCO
5 ARCHI DI VELLETRI = TROVARELLI FABRIZIO - SANTANGELI FILIPPO - RAIDICH FRANCO
LARIANO = BISONNI CRISTIAN - MARIANI RICCARDO - BONDANI MARCO
ARDEA = DE GIACOMO GIUSEPPE - SANTANGELI FILIPPO - CARPENTIERI BERNARDINO







































Il giovane romano Edoardo Crocesi si aggiudica il memorial Claudio Bagnoli

L'importante manifestazione si e' tenuta domenica 20 Settembre 2015 a Fiano Romano.
La partenza unica categorie Esordienti 1°/2° anno , da piazzale Cairoli alle ore 09.00
Organizzazione A.S.D. PRIMA PORTA BIKE - ROMA

La gara : pronti e via sono usciti dal gruppo in cinque, tra i quali c’era anche Edoardo Crocesi , quasi subito, è venuto a mancare l’accordo tra i fuggitivi, a quel punto Crocesi si è alzato sui pedali e se ne è andato passando sotto lo striscione dell’arrivo per primo con circa 1’ e 30 sul gruppo inseguitori e circa 2’ e 40 dal gruppone.

Classifiche
1 ES 989510V CROCESI EDOARDO CAPOBIANCHI CICLI MOTO SPORT
2 ES A031596 VISCA AUGUSTO TEAM ANAGNI PANTANELLO A.S.D.
3 ES 923911G SPAZIANI ANDREA TEAM ANAGNI PANTANELLO A.S.D.
5 ES 807549A POZONE GIANMARCO IL PIRATA EVOLUTION SAMA RICAMBI
6 ES A040327 DI GIUSEPPE ALESSANDRO TEAM ANAGNI PANTANELLO A.S.D.
7 ES A061673 TAMMARO VITTORIO CICLI SPORT M.CAPUTO
8 ES 725856S POMENTI MATTIA IL PIRATA EVOLUTION SAMA RICAMBI
9 ES 793197K GERMANI LORENZO A.S.D. CIVITAVECCHIESE F.LLI PETITO
10 ES A032606 RUSSO LUCA D'ANIELLO CYCLING TEAM
Direttore di Corsa: BENACQUISTA MAURO
Giuria CAMPANA ALFONSO (PRESIDENTE DI GIURIA) PAGLIAROLI MARCO (COMPONENTE) MASSARI HELENIA (COMPONENTE IN MOTO) SERRECCHIA SAMUELE (GIUDICE DI ARRIVO)






































Trofeo asd Conti D'Angeli - 20/09/2015
CAMPIONATO NAZIONALE CSAIN 2 SERIE.

Grande spettacolo per la decana delle manifestazioni ciclistiche laziali.

Il presidente Nazzareno Conti non ha lasciato nulla al caso perché questo atteso avvenimeno in casa CSAIn riuscisse nel migliore dei modi.

Ospiti della ridente cittadina di Pomezia , si trova nell'Agro Romano e si estende a sud di Roma, con ai lati la veduta dei Castelli romani e del mar Tirreno, confinando per un largo tratto con la tenuta presidenziale di Castel Porziano. Sono rimaste poche vestigia del vecchio territorio di Pomezia, originariamente composto da vaste zone boschive (sugheri, olmi e querce), dune con vegetazione mediterranea (ginestre, pungi-topo, rovi di more e fitta vegetazione di erbe) e zone paludose (due stagni litorali nei pressi di Torvajanica) tra quanto rimasto si segnalano la zona costiera delle dune tra Torvaianica e Villaggio Tognazzi e il bosco della sughereta vicino a Pomezia, proposto con qualche polemica come area protetta. Le cause di questo cambiamento sono riconducibili essenzialmente all'opera di bonifica d'epoca fascista (per ciò che attiene alle zone paludose ed agricole), e una forte industrializzazione del territorio prolungatasi fino agli anni novanta grazie ai fondi per la Cassa del Mezzogiorno, nonché alla speculazione edilizia che ha devastato uno dei più bei litorali della provincia romana.

Alle ore 09.15 il direttore Mauro Cerminara , dava il via alla prima gara riservata ai piu' giovani.
Sette i giri per complessivi 70 chilometri con lo strappo di via Silvio Spaventa a rendere molto dura questa gara .
Continui i tentativi di fuga per aggiudicarsi le prestigiose maglie CSAIN.
Dopo un lungo periodo di stop torna alle gare e subito si aggiudica la cat. senior David Di Fortunato (Vessella Club).Maglia nella cat. cadetto a Daniele Pascucci (Disoflex-Portalandia) , nella cat. junior a Stefano Marazza (Ciampino Bike) , nella veterani Riccardo Mariani (Team Pavona).
Al via le migliori societa' del panorama ciclistico : cicli Paco , Conti D'Angeli , cicli Appodia , Concordia Foodoo , Disoflex-Portalandia , Ciampino bike , bar Bova , Due ponti-Bikelab , team Pavona , World Truck , Roccasecca bike , Vessella club , SS Lazio ciclismo , Ciclomillennio , Franchi-Valcelli, Netuno Race, Amici del Pedale , Etruria World Bike , cicli Fatato.























































Trofeo asd Conti D'Angeli - 20/09/2015
CAMPIONATO NAZIONALE CSAIN 2 SERIE.

Grande spettacolo per la decana delle manifestazioni ciclistiche laziali.

Il presidente Nazzareno Conti non ha lasciato nulla al caso perché questo atteso avvenimeno in casa CSAIn riuscisse nel migliore dei modi.

Anche la seconda gara regalava forti emozioni al moltissimo pubblico che assiepava i lati dell'arrivo posto nella centralissima via Roma.
Al 55 chilometro allungavano in tre e con circa 30 secondi si presentavano sul traguardo, primo con merito cat. gentlemen Massimo Bevilacqua (cicli Paco)a seguire Vito Bellini ( Conti D'Angeli) e Luigi Genovesi (Disoflex-Portalania).
Cat. super/ga Fabio Quaresima (World Truck) , cat. super/gb Franco Raidich (Etruria World Bike) , cat. debuttanti Gianmarco Trastulli (cicli Appodia) , cat. donne a Valentina Battisti (Vessella club) , cat. donne b Marcella Lombino (World Truck) .
Ricchissima premiazione effettuata dal presidente Nazzareno Conti presso i nuovi locali del bar gran caffe' di via Roma 111, e consegnate le maglie dal responsabil CSAIN Roma Claudio Trovarelli a : Pascucci ,Trastulli , Battisti , Lombino , Bevilacqua , Marazza , Di Fortunato , Quaresima , Raidich , Mariani.

Si ringrazia la polizia municipale di Pomezia , i carabinieri della stazione di Pomezia , il servizio sanitario le torri , i giudici CSAIN Roma , servizio fotografico Maricca , Fotofinish Mauro Cerminara.

Prossimo appuntamento a Lunghezza , per domenica 27 Settembre 2015 alla 2 edizione della medio fondo della Capitale




























































Campionato Intereggionale - Ciampino 13/09/2015
10 Memorial Antonio De Felice.

Ennesimo successo per l'organizzazione del team presieduto da Maurizio De Felice, ormai una garanzia del ciclismo amatoriale Laziale.

Un tracciato ormai collaudato che costeggia l'areporto romano sino al centro della cittadina.( Ciampino è un comune italiano di 38.529 abitanti della provincia di Roma, nel Lazio. Ciampino, fino al 1974 frazione del vicino comune di Marino, è situata nell'area metropolitana di Roma, strategicamente situata fra la Capitale ed i Castelli Romani. Nel 2004 le è stato conferito il titolo di Città dal Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi.Il territorio di Ciampino è adiacente all'antica Via Appia, ed era, in età romana, sede di fattorie e ville rustiche la più famosa delle quali è quella di Quinto Voconio Pollione risalente al II secolo d.C. Ciampino deve il suo nome a Giovanni Giustino Ciampini, un prelato dalla curia pontificia, scienziato e archeologo nato a Roma nel 1633 e morto nel 1698.)

Alle ore 09.15 il presidente regionale CSAIN Marcello Pace nelle vesti di mossiere , dava il via alla prima gara riservata ai piu' giovani.
Otto giri per complessivi 64 chilometri con lo strappo di via Messer Paoli a complicare la vita ai velocisti puri.
Oltre meta' gara viveva sulla fuga di otto uomini che pero' venivano ripresi e in contropiede al 52 chilometro prendeva il largo Andrea Donati (asd Conti D'Angeli) che con una bella impresa si presentava solitario sul traguardo posto davanti al Bar Bova in via Mura dei Francesi .
sul podio Marco Chialastri (Due Ponti-Bikelab) e Alberto D'Acuti (Ciclomillennio) sua la maglia dei veterani.
Le altre maglie a Cristian Bisonni cadetto (Due Ponti-Bikelab) e Fabrizio Trovarelli junior (Due Ponti-Bikelab).
Ottima prestazione di : Romualdi , Perrera , De Santis , Sciaretta , Nonni , Gabrieli , Marazza , Sanna , Zaottini , Di Fortunato , Fiori , Mariani , Caliciotti , Maggioli , Falcione ; Calabretti.
TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale : 1) CONTI D'ANGELI = 376 - 2) CICLI PACO = 368 - 3) DISOFLEX-PORTALANDIA = 348 - 4) CIAMPINO BIKE = 342 - 5) - CICLI APPODIA = 340 - 6) BAR BOVA = 216 - 7) NETTUNO RACE = 200 8 ) ROCCASECCA BIKE = 200 - 9) CICLOMILLENNIO = 196 - 9) WORLD TRUCK = 178 - 11) SS LAZIO CICLISMO = 164 .......
GIRO CICLISTICO A TAPPE 8° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )






















































Campionato Intereggionale - Ciampino 13/09/2015
10 Memorial Antonio De Felice.

Ennesimo successo per l'organizzazione del team presieduto da Maurizio De Felice, ormai una garanzia del ciclismo amatoriale Laziale.

Al termine della prima gara veniva effettuata quella riservata ai gentleman , super/g , donne e debuttanti.
Anche qui si notava l'alto tasso tecnico dei partecipanti venuti sia dal lazio che da fuori regione.
Dopo svariate scaramucce prendevano il largo al chilometro 42 sei atleti e non venivano piu' ripresi, con una volata al cardiopalmo si aggiudicava maglia e gara il velocista della cicli Paco di Aprilia Filippo Santangeli sul podio Stefano Serafini (Conti D'Angeli) e Mauro Genovesi (Disoflex-Portalandia).
In buona condizione : Bellini , Mandatori , Mattei , Bevilacqua , Lo Iacono , Genovesi , Lauri , Serafini A. , Marsilio , Negro , Settimi , Carpentieri , Baldassare , Quaresima , Raidich.
Maglia per i super/g/a a Marco Bondani ( cicli Paco), per i super/g/b al ritrovato Doriano Benedetti (Fiumicino) , per i debuttanti a Gianmarco Caponera (Roma Team) e per le donne a Valentina Battisti (Vessella Team).
Effettuate le premiazioni dal sindaco di Ciampino dott. Giovanni Terzulli e dal comandante dei vigili dott. Antonelli.
Dopo un ricco buffet offerto dalle mamme del Cipollaro , una sontuosa premiazione e' stata eseguite dal deux ex machina Maurizio De Felice e dal responsabile CSAIN Roma Claudio Trovarelli.

Maglie : Gianmarco Caponera ( Roma team) - Valentina Battisti (Vessella Team) - Cristian Bisonni ( Due Ponti-Bikelab) - Fabrizio Trovarelli ( Due Ponti-Bikelab) - Andrea Donati ( Conti D'Angeli) - Alberto D'Acuti (Ciclomillennio ) - Filippo Santangeli (cicli Paco) - Marco Bondani (cicli Paco) - Doriano Benedetti ( Fiumicino) .
Appuntamento per gli atleti CSAIN per domenica 20 Settembre a Pomezia per il trofeo Conti D'Angeli .
Giudici CSAIN Lazio, cronometraggio Mauro Cerminara , Foto Giampero Maricca , scorte tecniche Vessella Team, polizia municipale di Ciampino.





























































Coppa Lazio 2015 - Gorga 30/08/2015
Memorial Sergio Bigioni.

La Coppa Lazio dopo lo stop del periodo feriale riprende alla grande con la neonata cronoscalata di Gorga ed e' subito un successo oltre ogni piu' rosea aspettativa con oltre 80 specialisti.

Ospiti nella ridente cittadina di Gorga, comune italiano di 768 abitanti della provincia di Roma Nel territorio si eleva il Monte San Marino, del gruppo montuoso dei monti Lepini, la cui cima raggiunge i 1.387 metri sul livello del mare.Benché facente parte della provincia di Roma il popolo gorgano è profondamente legato ad una tradizione culturale di matrice ciociara. Sin dalle origini il paese risentì della forte influenza del vicino Anagni da cui dipese oltre che culturalmente anche militarmente.
Ha sede l'importante Osservatorio Astronomico di Gorga (gruppo astrofili monti lepini), lo scopo principale dell'Osservatorio è la divulgazione e la conoscenza dell'Astronomia, in particolare per i giovani che, purtroppo, nelle strutture scolastiche non trovano i mezzi necessari per lo studio dell'Astronomia. A tal fine, vengono organizzate visite guidate con spiegazioni multimediali per tutte le scuole, dalle elementari all'università, completate con l'osservazione di oggetti celesti. Oltre all'attività divulgativa, l'Osservatorio verrà utilizzato per scopi di ricerca.

Due gare con due premiazioni distinte, prima gli iscritti alla Coppa Lazio a seguire la gara riservata a fci ed enti.
La prima partenza alle ore 09.15 esatte , con il percorso presidiato dalle moto staffette Vessella Team e dai giudici CSAIN Roma.
Grande affluenza di atleti per questo memorial dedicato dalla asd cicli Coppola di Colleferro e dal veloclub 39x26 Roma al mai dimenticato Sergio Bigioni,
Gara molto impegnativa con i suoi 7 chilometri e ben 12 tornanti per arrampicarsi nel cuore dei Monti Lepini fino all'incantevole centro storico di Gorga , che ha visto presentarsi ai nastri di partenza i piu' accreditati specialisti di cronoscalate.
Vince con merito il portacolori della asd Conti D'Angeli di Pomezia Andrea Donati con il tempone di 19.12 , segue Luca Clementini (cicli Castellaccio) sua con la cat. A3 in 19.31 e Piepaolo Amati ( Nettuno Race ) sua la cat. A6 con 21.47.
Ottima prova di Sciaretta , Cecconi , Trastulli , Caponera , Ponzo , Di Fazio , Buttarelli , Merola , Barcellan , Adamo , Bernardini.
Non sono da meno i piu' " anziani " si aggiudica con merito la cat. A7 l'atleta di Nettuno Alessandro Savoia( Nettuno Race ) in 22.00 , mentre si aggiudica la cat. A8 Serafini Stefano (Conti D'Angeli ) in 23.07 che da velocista oggi si riscopre anche scalatore , bene : Filippi , Capitani , Natella , Carpentieri , Delle Cese , Mezzadonna , Corai e il presidentissimo Ivan Coppola che dopo svariati anni torna alle competizioni.
L'altra affermazione dei super/g e' dell'atleta di Colleferro Maurizio Ben Isa Ben Ali ( cicli Coppola ) in 25.07 a seguire Settimi , Mossa , Agostinoni Scarso , Aprea , Mezzini.
Per le donne Marcella Lombino (World Truck di Roma ) in 27.10 ha anticipato Monica Turi (veloclub 39x26 roma)29.52.
( per commemorare l'amico scomparso gli atleti del veloclub 39x26 Roma sono voluti arrivare tutti insieme accomunati in un affettuoso abbraccio)
Dopo un gustoso rinfresco offerto a corridori e familiari , dal palco allestito al centro di Gorga , il Sindaco di Gorga Nadia Cipriani ( E’ il primo Sindaco donna nella storia di Gorga, ruolo al quale è stata eletta con un amplissimo consenso popolare ) insieme all'assessore Michele Lorenzi , ai familiari del compianto Sergio Bigioni e agli organizzatori Ivan Coppola e Carlo Matteo Mossa , hanno effettuato le premiazioni .
Moto Vessella Team , cronometraggio Mauro Cerminara , giudici CSAIN Roma del responsabile Claudio Trovarelli , protezione civile di Gorga coordinata da Giorgio Gerardi.
Prossimo appuntamento con la Coppa Lazio per domenica 06 Settembre a Subiaco ( valida per l'assegnazione delle maglie di campione regionale Lazio 2 serie).
TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale : 1) CICLI PACO = 316 - 2) DISOFLEX-PORTALANDIA = 312 - 3) CONTI D'ANGELI = 306 - 4) CIAMPINO BIKE = 264- 5) - CICLI APPODIA = 248 - 6) BAR BOVA = 190 - 7) NETTUNO RACE = 180 8 ) ROCCASECCA BIKE = 172 -- 9) CICLOMILLENNIO = 166 - 9) WORLD TRUCK = 148 - 11) SS LAZIO CICLISMO = 138 .......
GIRO CICLISTICO A TAPPE 8° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )






















































































Coppa Lazio 2015 - Gorga 30/08/2015
Memorial Sergio Bigioni.

La Coppa Lazio dopo lo stop del periodo feriale riprende alla grande con la neonata cronoscalata di Gorga ed e' subito un successo oltre ogni piu' rosea aspettativa con oltre 80 specialisti.

La seconda partenza riservata a fci ed enti alle ore 10.15 esatte , con il percorso presidiato dalle moto staffette Vessella Team e dai giudici CSAIN Roma.
I 12 tornanti non hanno scoraggiato gli atleti convenuti non solo dal Lazio ma anche da fuori regione.
Infatti la vittoria e' stata ad appannaggio con 19.26 del Bresciano Stefano Fatone ( asd the Panters ) campione italiano in carica.
segue Giorgio Antonelli ( White Bull Team) in 23.18 e Marco Segatori (mtb Santa Marinella)in 23.41.
bene : Agro , Fioravanti , Follesa , Zaccari Formica, Maggi , ed da un altro extra regionale esattamente proveniente da Lecco Antonello Giovannetti.
Per i piu' giovani Vittoria di David La Spia (Center Bike Velletri ) in 19.26 poi Roberto Solitari ( Andrenalina Team) 21.28 e Riccardo Malatesta ( velo club Colli Aniene) 22.37.
Bene : Pomponi , Desclavis ; Ambrosi , Raponi , Cataldo , Lupi.
Affermazione per i super/g di Mario Giuliani ( team Berardi ) con 28.38 a seguire Sordi , Celluzzi , Ceci , Sandro Vendetti ( anche il presidente della ciclistica Cavese al ritorno alle gare dopo un lungo periodo di stop ) , Ascenzi .
Per la cat. donne premiata Lina Fiorini (ciclo club Valmontone) 39.24.
Dopo un gustoso rinfresco offerto a corridori e familiari , dal palco allestito al centro di Gorga , il Sindaco di Gorga Nadia Cipriani ( E’ il primo Sindaco donna nella storia di Gorga, ruolo al quale è stata eletta con un amplissimo consenso popolare ) insieme all'assessore Michele Lorenzi , ai familiari del compianto Sergio Bigioni e agli organizzatori Ivan Coppola e Carlo Matteo Mossa , hanno effettuato le premiazioni .
....e poi tutti a pranzo al ristorante " Al Cavallino "
Moto Vessella Team , cronometraggio Mauro Cerminara , giudici CSAIN Roma del responsabile Claudio Trovarelli , protezione civile di Gorga coordinata da Giorgio Gerardi.






















































Coppa Lazio 2015 - Rocca Priora 19/07/2015
CRONOSCALATA COLLE DI FUORI-ROCCA PRIORA.

Con soddisfazione di atleti e societa' effettuati nuovamente i controlli antidoping in Coppa Lazio

La cronoscalata Colle di Fuori-Rocca Priora, si e' conquistata di diritto , per quanto riguarda le crono nel Lazio , essere l'appuntamento clou.

La partenza dalla frazione di Colle di Fuori e dopo 7 duri km. arrivo in cima a p.le Zanardelli sede del municipio di Rocca Priora.
(Rocca Priora è un comune di 11.987 abitanti della provincia di Roma, e si trova nell'area dei "Colli Albani" nel territorio dei "Castelli Romani" a 768 m s.l.m. Buona parte del territorio ricade all'interno dei confini del Parco Regionale dei Castelli Romani. A Rocca Priora vi è la sede della Comunità montana Castelli Romani e Prenestini.)

Due gare per due premiazioni distinte, prima gli iscritti alla Coppa Lazio a seguire la gara riservata a fci ed enti.
La prima partenza alle ore 09.15 esatte , con il percorso presidiato dalle moto staffette Vessella Team e dai giudici CSAIN Lazio.
Il miglior tempo di 17.03 era ad appannaggio del portacolori della Conti D'Angeli di Pomezia Andrea Donati cat. A5 Coppa Lazio ( si aggiudicava anche il caratteristico trofeo Comunita' Montana), a seguire con 17.25 il giovane Luca Clementini sua la cat. A3(cicli Castellaccio) e con l'ottimo tempo di 18.59 il pupillo del presidentissimo Ivan Coppola, l'atleta di Colleferro Manuel Sciaretta (cicli Coppola ) .
Ottima prova di : Pierpalo Amati (sua cat A6 in 19.13 ) , Cecconi , Aiello, Petri , D'Agapito , Valerio , Ponzo, Ribeca , Cerrone , Adamo , Filippi ( cat A7 ), Quaglia , Santangeli (sua la cat. A8 ) , Serafini , Trinca , Moschitti .

Vittoria di spessore nella cat. super/g per Bernardino Carpentieri (Conti D'Angeli) con 20.41 sul podio Settimi , Perri , Di Giulio , Branchi , Collalti.
Per le donne dopo le vittorie nelle piu' prestigiose gran fondo primo gradino a Marcella Lombino (World Truck) a seguire l'indomita Elisabetta Pomponi.
Prossimo appuntamento per domenica 26 Luglio a Lariano , per il sesto memorial Fulvio Chiomint.




















































Coppa Lazio 2015 - Rocca Priora 19/07/2015
CRONOSCALATA COLLE DI FUORI-ROCCA PRIORA.

Con soddisfazione di atleti e societa' effettuati nuovamente i controlli antidoping in Coppa Lazio

La cronoscalata Colle di Fuori-Rocca Priora, si e' conquistata di diritto , per quanto riguarda le crono nel Lazio , essere l'appuntamento clou.

La seconda gara vedeva prevalere con il tempo 21.04 cat. B L'atleta romano Riccardo Malatesta (Velo club Colli Aniene ) a seguire cat A con 21.05 Fabio Fioravanti ( Wonder Bikers Pomezia ) e cat. C l'idolo di casa Roberto Lolli ( Amici del Pedale ).
Buona la prestazione di : Lucci , Lavagnini , Serafino , Felici , Ciranni , Raponi , Gori , Puyes Carmo , Cammilli , Bartoli , Luciani , Fontana

Ottimo lavoro dei vigili di Rocca Priora coadiuvati dalla protezione civile Carabinieri e scorte tecniche Vessella , cronometraggio Mauro Cerminara
. Le ricche premiazioni sono state effettuate dal sindaco di Rocca Priora dott. Pucci Damiano, dal presidente della Comunita Montana dott. Giuseppe De Righi, dal presidente della asd Amici del Pedale Umberto Luciani da Angelo Moschitti e da tutto lo staff di Rocca Priora che hanno dato appuntamento alla edizione del 2016.

Il prestigioso trofeo Comunita Montana dei Castelli Romani e Prenestini e' stato assegnato ad Andrea Donati per il miglior tempo ottenuto Tutte le classifiche sul sito www.gareinrete.it .

Prossimo appuntamento per domenica 26 Luglio a Lariano , per il sesto memorial Fulvio Chiominto.

TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale : 1) DISOFLEX-PORTALANDIA = 300 - 2) CICLI PACO = 296 - 3) CONTI D'ANGELI = 288 - 4) CIAMPINO BIKE = 248 - 5) - CICLI APPODIA = 230 - 6) BAR BOVA = 182 - 7) NETTUNO RACE = 172 8 ) ROCCASECCA BIKE = 168 -- 9) CICLOMILLENNIO = 158 - 9) WORLD TRUCK = 146 - 11) CICLI CASTELLACCIO = 134 .......
GIRO CICLISTICO A TAPPE 8° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )






























































GRAN FONDO TERMINILLO MARATHON

Risultato di prestigio per Marcella Lombino portacolori della asd World Truck Team .
La portacolori del team rosso-bianco di Roma si aggiudica il primo gradino assoluto del percorso lungo , sale sul podio donne , con l'ottimo tempo di 04:57:02 .

A seguire Tringali Erica ( asd Teambike Fondi )con 05:12:53 , Abeischer Sabrina ( Pedale Libero Viterbese ) con 05:12:54 , Aurelia Ventura ( ASD Velo Roma) con 05:47:33 e Barbara Canti ( CICLOBOX HOME BIKE ) con 05:50:13 .

Il percorso della Gran Fondo, è stato molto impegnativo e al tempo stesso decisamente spettacolare. Partiti da Vazia, si sono percorsi circa 25 km pianeggianti attraversando le località di Quattro Strade, Chiesa Nuova, Poggio Fidoni e il comune di Contigliano. A quel punto e' iniziata la salita verso Greccio, 5 Km con pendenza media del 6% , da non sottovalutare anche perché era solo la prima di 5 salite. Si e' sceso dal versante del Santuario dove c'era d una discesa molto ripida e con tornanti particolarmente impegnativi. Finita la discesa si e' girato a sinistra in direzione di Piè di Moggio, (con un fondo stradale dissestato) poi a destra verso il lago di Ventina che ci troveremo alla nostra destra e da dove iniziano i circa 3 km che portano verso l’abitato di Colli sul Velino. A quel punto, al km 57 c'era il ristoro e la divisione tra la Medio Fondo e la Gran Fondo Attraversato il paese, si e' girato a sinistra, discesa verso Madonna della Luce e inizio della salita Labro-Morro. 8 km misura questa salita e anche se pedalabile, ha presentato dei tratti soprattutto nel finale impegnativi. Al Km 70 c’era il secondo ristoro. Si e' ridisceso verso Rivodutri, prendendo la strada panoramica che portava verso il bivio di Poggio Bustone e lì si iniziava una lunga discesa che portava fino all’abitato di Quattro Strade, quindi ricongiungimento con la Medio fondo e ancora circa 3 Km di pianura prima di iniziare la salita della Foresta e Castelfranco. Sono stati 5 Km di salita pedalabile ma con punte al 10%, dopo 3 km di discesa prima di iniziare l’ascesa verso il Terminillo. In località Castelfranco al Km 97 era posto l’ultimo ristoro completo. Quindi siamo giunti ai piedi del Terminillo, prima del traguardo agognato di Campoforogna.








































20TH EUROPEAN COMPANY SPORT GAMES - RICCIONE 2015.

SI E' CONCUSA QUESTA IMPORTANTE MANIFESTAZIONE CICLISTICA E NON SOLO CON UN BEL BOTTINO DI MEDAGLIE PER I COLORI ITALIANI.

Campionato Europeo i risultati ottenuti dagli atleti si riassumono in: 4 maglie da Campione Europeo, 9 medaglie di cui 4 ori, 3 argenti e 2 bronzi

Il podio femminile :
1) SERENELLA BORTOLOTTO (CONCORDIA "FOODOO")
2) MARCELLA LOMBINO (WORLD TRUCK TEAM)
3) DOMENICA GUARCIELLO (FERRERO SPA)

























SABATO 09 MAGGIO 2015 - XXXIX EDIZIONE DELLA TIRRENO ADRIATICO
- ROMA-SAN BENEDETTO DEL TRONTO DI KM. 220
PROVA UNICA CAMPIONATO NAZIONALE CICLOTURISMO DI FONDO CSAIN
Il GS Picar di Roma del presidentissimo Romano Pace, vince il campionato cicloturismo di fondo Csain.
Tutti i 350 partecipanti sono tornati a casa soddisfatti e contenti, anche i meno allenati, anche chi per la prima volta nella loro vita, hanno percorso cosi tanti chilometri.
Ristori a go go, segnaletica impeccabile, trofeini ricordo della manifestazione per tutti, a simboleggiare che sono tutti vincitori.
Per il 4 anno consecutivo si conferma campione il GSC Tor Sapienza-Cerbiatto,
In allegato la classifica a squadre nella quale sono state premiate le prime 20 società più numerose.
CLASSIFICA SQUADRE :
1.Gsc Tor Sapienza 23 - 2.GS Bertucci 20 - 3.Picar 18 (CAMPIONE CICLOTURISMO DI FONDO CSAIN) - 4.Petit Velo 16 - 5.Bike Lab 14 - 6.Ciclobox Home bike 12 - 7.Sun Bike 11 - 8.Pedalando Asd 10 - 9.Fatato 9 - 10.2R Ciampino 7 - 10.Iacona 7 - 10.As Roma 7 - 10.D'Angeli 7 - 14.Team Casciani ADS 6 - 14.Veloroma 6 - 14.Roma Team asd 6 - 17.Ciclotech mtb Iperion 5 - 17.Team Gsc Cerveteri 5 - 17.Etruria World bike 5 - 17.Disoflex 5 - Gs Franchi-Valcelli












































NEWS CSAIN ROMA :

La Ride to finish il 22 febbraio 2015 organizza la prima randonnèè dell'anno.
valevole come brevetto per la Paris-Brest-Paris La prima delle 4 che si organizzeranno questo anno.
Ci sarà una 300 una 400 e la 600Km (Coast to Coast) Italiana
Sul sito audax italia ci sono le informazioni per le partenze e condizioni di partecipazione.

Ride to Finish ASD
Sede Anzio (RM) Via Luigi Pirandello,17 Anzio (Rm)
Telefono 3737388097 E-mail
Distanza 200 km Dove Nettuno (RM) Omologazione BRM/ACP Dislivello
0 - 1000 metri Tempo massimo 15 ore Partenza 07:30 - 08:30
Quota d'iscrizione / Entry Fee 10.00 € Il giorno del brevetto: 13.00 € Contatti 3737388097 Iscrizioni dal 05/01 al 22/02































LUNGHEZZA - 01 FEBBRAIO 2015.
1° CICLOCROSS DELLA CAPITALE

DOPPIO COLPO PER LA WORLD TRUCK TEAM DI ROMA.

LA MAMMA VOLANTE MARCELLA LOMBINO APRE ALLA GRANDE LA STAGIONE 2015 AGGIUDICANDOSI LA MAGLIA DI CAMPIONESSA NAZIONALE CSAIN CICLOCROSS
SI DIMOSTRA UNA DELLE ATLETE PIU' IN FORMA DEL PANORAMA LAZIALE , ATLETA POLIVALENTE CHE DOPO AVER OTTENUTO SUCCESSI NELLE GRAN FONDO ESPLODE ANCHE NELLA DURA DISCIPLINA DEL CROSS.
UNA FAMIGLIA DEDITA AL CICLISMO , IERI SONO SALITI SUL PODIO MAMMA , PAPA' MAURIZIO TROVARELLI E LA PICCOLA SOFIA ( CHE NON HA VOLUTO MANCARE AL BABYCROSS DI CARNEVALE )

ALTRO SUCCESSO DI PRESTIGIO PER IL MAESTRO DI CICLISMO E DI VITA PIERLUIGI VACCA , CHE TORNA ALLE GARE E SUBITO INDOSSA LA MAGLIA SGB DI CAMPIONE NAZIONALE CICLOCROSS CSAIN.
DOPO AVER PER ANNI INDIRIZZATO GIOVANI PROMESSE DEL CICLISMO LAZIALE VERSO L'ATTIVITA' AGONISTICA, ORA SI RITAGLIA UN SUO SPAZIO E TORNA A COMPETERE CON SUCCESSO FRA I CICLOAMATORI.
UNA VITA DEDICATA AL CICLISMO !


































PER TUTTI GLI ISCRITTI ALLA COPPA LAZIO 2014

DOMENICA 19 OTTOBRE .....................
TROFEO BAR MI.TI.
.................................RITROVO BAR MI.TI. , VIA PASCARELLA 5 ( TRAVERSA DI VIA 5 MIGLIA ) LAVINIO..................... ( per chi viene da Roma dalla via Nettunense , 1 km. prima di Lavinio stazione girare alla rotonda della Palmolive ) ( per chi viene da Lido dei Pini dalla via Ardeatina 2 km. prima di Lavinio girare a sinistra su via 5 Miglia ).

......OLTRE I PUNTI DI CLASSIFICA + 10 PUNTI JOLLY PER TUTTI I PARTENTI

................................ATTENZIONE : ALLE ORE 13.00 CIRCA, AL TERMINE DELLA MANIFESTAZIONE , DURANTE IL PRANZO SARA' EFFETTUATA LA PREMIAZIONE FINALE DELLA COPPA LAZIO 2014 - PRESSO IL RISTORANTE "DA BOCCUCCIA" , VIA NETTUNENSE KM. 31,500, LAVINIO STAZIONE,
TUTTI I CORRIDORI CHE HANNO DIRITTO GRATUITAMENTE AL PRANZO( I PRIMI 5 DI OGNI CATEGORIA) DOVRANNO CONFERMARE ENTRO GIOVEDI LA LORO PRESENZA (COMUNQUE TUTTI COLORO " FAMILIARI O CORRIDORI " CHE INTENDONO PARTECIPARE AL PRANZO AL COSTO DI EURO 25.00 DEVONO PRENOTARE ENTRO GIOVEDI 16/10/2014
NON SI ACCETTANO ASSOLUTAMENTE ISCRIZIONI SUL POSTO.
ISCRIZIONI ENTRO VENERDI : ASSO CICLO TEL. 333.4829110. - email: ciclismo_spv@hotmail.com

MACCARESE = GIANNETTI M. - SERAFINI S. - BUONANNO A.
BUFALOTTA = DONATI A. - GENOVESI M.
DOGANELLA = FANTON C. - QUAGLIA M. - IULIANELLA U.
LAVINIO = MARAZZA S. - SCRUGLI A. - CESALI G.
APRILIA = NUTI D. - BERTOZZI F. - BUONANNO A.
PALESTRINA = BISONNI C. - USYK S. - PERRI A.
TORRINO = NUTI D. - SANTANGELI F. - CESALI G.
TRIGORIA = DONATI A. - TACCONE C. - PLACIDI S.
TORBELLAMONACA = TROVARELLI F. - SANTANGELI F. - CESALI G.
CERVETERI = TROVARELLI F. - ALOISI I. - RAIDICH F.
COLLEFERRO = BISONNI C. - ALOISI I. - PLACIDI S.
FINOCCHIO = SIMONETTI D, - BERTOZZI F, - BRANCHI A.
DOGANELLA = CHIALASTRI M. - CAMPAGNA M. - RAIDICH F.
LAVINIO = TROVARELLI F. - QUAGLIA M. - NEGRO G.
ROCCA DI CAVE = BISONNI C. - USYK S. - AMICI A.

CLASSIFICA COPPA LAZIO 2014

EVIDENZIATI IN ROSSO GLI AVENTI DIRITTO ALLA PREMIAZIONE FINALE E PRANZO ALLA PENULTIMA GARA ( SI RICORDA CHE ANCHE L'ULTIMA GARA DA' PUNTEGGIO)

CLICCA QUI per vedere la CLASSIFICA COPPA LAZIO 2014 AL 28/09/2014 !!!!!!!!!!!!!!!!!!!





















































RISULTATO DI TUTTO RILIEVO PER LA PORTACOLORI DEL TEAM WORLD TRUCK DI ROMA.

DOPO AVER OTTENUTO RISULTATI DI PRESTIGIO NELLE MAGGIORI GRAN FONDO DEL CENTRO ITALIA, SI SCOPRE CRONOMEN !
NELLA CRONO DI TORVERGATA, Memorial Antonio Cristini, DISPUTATA SABATO 06 SETTEMBRE 2014 NEI VIALONI DELL'UNIVERSITA' DI TORVERGATA, DAVANTI ALLE MIGLIORI SPECIALISTE DEL TIC E TAC , OTTIENE IL MIGLIOR TEMPO ASSOLUTO.

1° MARCELLA LOMBINO 14:09 (WORLD TRUCK ROMA)

2° ILARIA MASSI 14:17 ( ASD MOSER CT - ACQUA&SAPONE )

3° SERENELLA BORTOLOTTO 14:18 (CRM RACING)

4° DANIELA PELELLA 14:47 ( ASD MOSER CT - ACQUA&SAPONE )

5° MARIA TERESA SELLI 16:38 (WHITE BULL)














































Per domande, informazioni ed altro: ciclismo_spv@hotmail.com
LA REDAZIONE DI SPORTVARI.COM DECLINA OGNI RESPONSABILITA PER EVENTUALI MANCANZE O ERRORI NEGLI APPUNTAMENTI RIPORTATI.
Sei il visitatore n Counter

This page hosted by GeoCities Get your own Free Home Page


1
1 O