CICLISMO E SPORT VARI .....................................................

............SEGNALACI LE TUE GARE : ciclismo_spv@hotmail.com

CICLISMO
PROSSIME GARE
da Nov. 2018 a Gen. 2019
da Febbraio a Maggio 2019
da Giugno a Ottobre 2018
RISULTATI
da Nov. 2018 a Gen. 2019
da Febbraio a Maggio 2019
da Giugno a Ottobre 2018
COPPA LAZIO
VARIE
Gran Fondo del 2018
Organigramma Societa'
Class. Ciclocross 1998/2006
Salite in bici da Roma
REO'S PHOTO
Fotografo eventi.
Disponibile per info
al nm 328-6165023
"PUNTO BACHECA !!!
disponibile x tutti gli atleti
VERE OCCASIONI :

VENDO BICI TREK MADONE 5.9:
Anno 2013, taglia 52,
gruppo Shimano Ultegra 6800 11 velocità 11-28,
pedali Ultegra, piega Ritchey Evo Carbon,
sella Specialized Romin Evo Carbo, Ruote Mavic Elite Cosmic,
coperture Continental Gran Prix SII 25”,
Ottimo stato, € 1.000 prezzo trattabile.
Contatti : cell 3283535834
mail:adagap59@gmail.com
VENDO BICI TIME:
Vendo kit completo telaio bici TIME SCYLON
nuovo di fabbrica ancora da tagliare misura XXS
visibile Roma zona est oppure presso il rivenditore
CICLI CASTELLACCIO €.3.300 trattabili
STEFANO cellulare 339/8438280

TORNEO REGIONALE
di CALCIO BALILLA...
Iscrizioni ed Info :
world truck-angolo bar
Se vuoi personalizzare il tuo
CASCO e non solo clicca
qui per contattare il grafico
alla sua posta o al cellulare

L. Giordani Campione
Mondiale Under 23 - 1999 -
NEWS DAL MONDO
ORARI E BIGLIETTI
MAPPE E ITINERARI
WORLD TRUCK :
Trasporti e Logistica
Tornei"Bagni Lavinia"
SCORTE TECNICHE
TEAM VESSELLA
2RADUNO :Auto d'epoca
ALBUM FOTOGRAFICO


G.P. VINOVO DI CICLOCROSS- GENNAIO 2019

Campionati Nazionali ciclocross CSAIn Il Lazio protagonista

Assegnate le maglie tricolori di ciclocross CSAIN nel tradizionale impianto di Vinovo (TO) .

Nel parco del cinquecentesco Castello della Rovere, che con la sua imponenza caratterizza il centro storico del comune di Vinovo, posto nella cintura Torinese, da giorni si respira un’aria frizzante che sa di passione, di sport e di emozione. Quel mix mistico che solo l’organizzazione dell’evento principe della stagione ciclocrossistica può portare a chi si adopera con ogni energia perché ogni cosa sia perfetta.

Grazie alla performance di Fabrizio Trovarelli ( Bike Lab scuola ciclismo )Roma ,si aggiudica il titolo 2019 di Campione nazionale ciclocross , dando cosi' ancora lustro a tutto il movimento ciclocrossistico Laziale CSAIn .

Tra i Senior 1 Fabrizio Trovarelli (Bike Lab Roma), venuto dal Lazio per dare spettacolo, non delude le attese del pubblico e regala emozioni ad ogni svolta guidando abilmente il mezzo fino alla vittoria e alla conquista del titolo, inseguito da Walter Allochis (Team Idea Bici) e Gabriele Domini (A.P.D. Pessionese) che vince l’argento.
Una trasferta estremamente fruttuosa , che se ce fosse stato bisogno , ha confermato la bonta' del lavoro svolto nei mesi precedenti dalla nuova scuola di ciclismo Bike Lab.

Il grande ciclocross ha regalato molte emozioni ai tanti spettatori presenti per le maglie di campione nazionale Italiano.

Il dottore Roberto Marrone, vera anima e promotore della manifestazione ha allestito uno spettacolare percorso di 2,2 km. , molto variegato e impegnativo , un tracciato che ha esaltato i tantissimi cicloamatori presenti , la prima partenza alle ore 14,00 la seconda alle ore 15,00 .
Numerosi anche i premi riservati ai ciclocrossisti, fra maglie, fiori, prodotti alimentari e gadget tecnici ai vincitori ed ai secondi e terzi classificati.

Nella sala delle premiazioni un video scorre mostrando sulla parete le foto odierne e le riprese effettuate, mentre ancora una volta gli addetti al lavoro sono operativi per sistemare gli ultimi dettagli e Fabrizio Gulmini da il via alla cerimonia di premiazione presentando insieme alla Coadiutrice Nazionale Csain Ciclismo Elisa Zoggia tutti i progetti ciclistici che la stagione 2019 vedrà realizzarsi in Piemonte sotto l’egida Csain: un circuito regionale di Brevetti, circuiti fuoristrada che vedranno alla guida le vulcaniche menti di Gianni Riconda e Carmine Catizzone, circuiti su strada e un campionato riservato alle sole donne sono solo alcune delle attività che vedranno coinvolte le associazioni del territorio, e lo spirito di squadra dimostrato in questa occasione da tutti i dirigenti venuti dalle provincie di Lodi e Pavia, da Biella, da Vercelli e da Verbania è l’ingrediente unico che rappresenta il movimento. Insieme a Elisa Zoggia tutti, Luigi Mantovani, Fabio Idini, Simona Dajma, Luca Buarotti, Carmine Catizzone, Maurizio De Vecchi e Gianni Riconda, vengono coinvolti nella premiazione delle varie categorie, e si mettono in gioco come hanno fatto durante tutta la giornata con entusiasmo e passione.

Al sindaco di Vinovo Gianfranco Guerrini, in rappresentanza di tutta la lungimirante giunta comunale, senza il cui sostegno nulla di quanto raccontato sarebbe potuto essere realtà, viene donata una maglia tricolore e con tutti i rappresentanti comunali presenti sale sul podio per accogliere il festoso grazie della platea.

CAMPIONI NAZIONALI CICLOCROSS 2019

DONNE Bazzarello Rosella Team Media Bike
PRIMAVERA Cabrini Alberto Sport Frog Senna
DEBUTTANTI Campagnoli Andrea Sport Frog Senna
JUNIOR Braccia Riccardo Team Sesia
SENIOR 1 Trovarelli Fabrizio BikeLab Roma
SENIOR 2 Donà Alessandro Bike & Run Crema
VETERANI 1 Viola Sergio Team Media Bike
VETERANI 2 Tacchinardi Gabriele Bike & Run Crema
GENTLEMAN 1 Novelli Mauro A.P.D. Pessionese
GENTLEMAN 2 Gipponi Marco Bike & Run Crema
SGA Gelli Salvatore Team F.lli Oliva
SGB Sommariva Giancarlo Speedy Bike





























































































La Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini è Campione d’Italia di ciclocross con Michele Feltre
Non poteva partire meglio il 2019 della Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini che ha colto un risultato di straordinario valore ai Campionati Italiani di Ciclocross all’Idroscalo di Milano (abbinato alla 40°edizione del Gran Premio Mamma e Papà Guerciotti) nella giornata del 12 gennaio con una maglia tricolore sulle spalle di Michele Feltre tra i master 7 e due terzi posti ad appannaggio di Libero Ruggiero tra i master 2 e Gianfranco Mariuzzo tra i master 5.
Con la stagione di cross 2018/2019 Feltre è salito di categoria tra i master 7 senza l’eterno avversario Giuseppe Dal Grande (rimasto tra I master 6 e sua volta campione d’Italia nella sua categoria). Una gara che si è complicata all’ultimo giro causa una foratura che ha costretto Feltre a correre per mezzo giro a piedi con la bici in spalla, fino all’arrivo ai box per prendere quella di riserva. Alla penultima curva è riuscito con un grandissimo sforzo a superare l’avversario che nel frattempo lo aveva superato, tagliando per primo il traguardo. Sul podio finale, Feltre ha relegato Fabrizio Stefani e Francesco Ferrari.
“Sono felicissimo ma quanta fatica col timore di perdere il primato. Dopo il quarto posto all’europeo nel mese scorso di novembre, ho cambiato marcia per prepararmi bene all’italiano – ha commentato raggiante Feltre, veneto di Farra di Soligo - Ringrazio la mia squadra per l’assistenza ai box e in modo particolare il presidente Stefano Carnesecchi e Giacomo Cietto che si sono dati un gran da fare specialmente nel momento più difficile della mia gara in seguito alla foratura. Siamo un gruppo molto coeso e questo ci ha permesso di recitare la nostra parte al campionato italiano con un’elevata concorrenza di atleti”.
Tra i master 5 Mariuzzo ha chiuso terzo e lottato a lungo con i due favoriti per il titolo Gianni Panzarini e Maurizio Carrer mentre Libero Ruggiero ha concluso la propria fatica al terzo posto tra I master 2 nonostante un “piccolo giallo” sull’attribuzione finale della seconda e della terza piazza. Ruggiero e Michele Righetti si sono contesi in volata i due restanti gradini del podio dietro il vincitore Marco Del Missier ma per pochissimi centimetri il biker santamarinellese è riuscito ad avere ragione di Righetti. Per un errore tecnico di posizionamento del chip sul casco, il verdetto si è clamorosamente ribaltato con Ruggiero finito terzo e sopravanzato dallo stesso Righetti. La squadra santamarinellese non ha presentato reclamo per non rovinare la festa e godersi questa giornata di grazia con i propri atleti che mancava da tanto tempo nel segno del tricolore. Hanno preso parte alla trasferta milanese anche Vincenzo Scozzafava (14°M7) e Claudio Albanese (16°M6).
“Non posso che fare i complimenti ai ragazzi per la continuità e l’impegno che hanno dimostrato in questa stagione di ciclocross in più parti d’Italia. Questo ci sprona a guardare con ottimismo per tutto il 2019 ripagando al meglio la fiducia ai nostri sponsor che ci seguono tutto l’anno”. Queste le parole espresse dal presidente Stefano Carnesecchi che testimoniano la giornata perfetta del sodalizio altolaziale: numeri alla mano, la Mtb Santa Marinella è stata tra le più prolifiche per numero di podi ottenuti (3) eguagliando alcuni top team di ciclocross a livello nazionale come la Race Mountain Folcarelli e il Centro Sportivo Esercito (team nel quale hanno corso Gioele Bertolini, Eva Lechner e Chiara Teocchi nella gara regina riservata agli open) tesserati per il comitato regionale FCI Lazio.
Nonostante la concomitanza col campionato italiano nel secondo fine settimana del mese di gennaio, la squadra ha preso parte il giorno 13 alla quarta prova del Roma Master Cross disputata ai laghi Albatros di Viterbo. Ad ottenere il miglior risultato Angelo Ciancarini con il primato di categoria master 6, secondo posto di Daniele Tulin tra i master 4, il medesimo di Mauro Gori tra I master 6 ed anche di Vincenzo Scozzafava tra i master 7 (24 ore dopo la trasferta tricolore a Milano). In evidenza sui prati viterbesi anche gli altri compagni di squadra Luca Frenguellotti (17°M5), Daniele Bagnoli (14°M5), Sandro Costa (4°M7) e Gianluca Magnante (3°élite sport).



















































A Roselle successo per MARGHERITI e PASQUINI
Roselle (GR). Al debutto delle corse ciclistiche Acsi in Toscana, sono accorsi 80 atleti provenienti anche da fuori regione per contendersi il 3° Gran Premio “Roselle”, organizzato dall’Asd Mbm in collaborazione con Red White Grosseto e Acsi ciclismo di Grosseto. Due sono state le partenze, nella prima hanno preso il via gli atleti accorpati delle categorie Junior e Senior 1 e 2, detta Fascia A insieme ai Veterani 1 e 2 in un unica categoria. Nella seconda partenza i Gentlemen 1, Gentlemen 2, Supergentlemen A, Supergentlemen B e le Donne.
Il percorso di gara, una volta lasciato Roselle, si è diretto lungo la strada degli Aiali sulla Vecchia Aurelia, da qui si è proseguito nel Polesine fino a Bozzone, giungendo alla rotatoria del Lupo, qui è iniziato un circuito che è stato ripetuto per 3 volte, dalla Stazione di Giuncarico a Castellaccia, La Magia il Lupo, quando al termine delle 3 tornate si è fatto ritorno a Roselle dalla strada dello Sbirro.
Nella prima partenza, dopo una fuga iniziale di circa 20 unità, il gruppo rientra sotto i fuggitivi, grazie anche al contributo del nostro Pirata Matteo Zingoni che giorno dopo giorno migliora il suo status di forma fisica, dopo le defaiance, dovute a problemi fisici. Il gruppo procede compatto fino agli ultimi chilometri, quando Lucio Margheriti dell’SBR3 Edilmark, anticipa tutti andando ad aggiudicarsi la vittoria assoluta e per la Fascia A, dietro la volata per il secondo posto sarà per Alberto D’Acuti dell’Asd Santa Maria delle Mole, vincerà la categoria Veterani, terzo Leonardo Rosi del Team Stefan seguito dal compagno di squadra Diego Giuntoli, quinto posto a Stefano Catani Ligato del Team Bike Ballero, sesto posto a Siriwaro Mudiyansolege del Gc Argentario, settimo Giovanni Nucera del Team Procycling Promotech, ottavo Alessandro Guidotti del Team Marathon Bike, nono posto a Francesco Venturi del Gs Emicicli e decimo Alessandro Urbinati Orbetello Biketribe. Conclude in 26^ posizione il nostro Matteo Zingoni, portacolori dell’Asd Angolo del Pirata. Nella seconda partenza ci sono stati vari tentativi di fuga, fino a quando se ne vanno via 9.
Questi andranno di comune accordo fino al traguardo dove Luciano Pasquini del Team Bike Ballero, giunto all’ultimo chilometro, lascia i compagni di fuga andando ad aggiudicarsi la vittoria assoluta e per la categoria Gentlemen 2, secondo giungerà Francesco Cittadini del Team Stefan, vincerà la categoria Gentlemen 1, terzo posto a Luca Nesti della Cicli Falaschi, quarto Franco De Santis del Team Bike Ballero, quinto Stefano Cupello del Sanetti Sport, sesto posto a Fabrizio Benvenuti dello Scoglio Cycling Team, settimo Fabrizio Silvestri del Fabrizio Acconciature, ottavo si piazza Massimiliano Lelli Team Max Lelli, nono Luciano Borzi del Team Bike Ballero e decimo Giorgio Cosimi del Team Marathon Bike. Massimo Lari della Cicli Puccinelli vincerà la categoria Supergentlemen B, mentre Egidio Solari del Gc Argentario vincerà la categoria Supergentlemen A, Maria Pia Savoca del Sanetti Sport vincerà la categoria Donne.











































I Campionati italiani di ciclocross 2019 sono scattati questa mattina al parco dell’Idroscalo di Milano con la regia organizzativa del Gruppo Sportivo Selle Italia –Guerciotti –Elite, che ha messo in palio il Gran Premio Mamma e Papà Guerciotti.
La mattinata si era aperta con la messa in palio delle maglie tricolori delle categorie amatoriali conquistate da:
Lorenzo Cionna (Team Cingolani) –Elite Master; Giovanni Gatti (Team Castello Bike-Race) –M1; Marco Del Missier (Team Friuli Sanvitese) –M2; Carmine Del Riccio (Team Zanolini Bike) –M3; Elis Simeoni (Sacilese Euro 90 P3) –EWS; Massimo Folcarelli (Race Mountainbike Folcarelli) –M4; Gianni Panzarini (Drake Team Cisterna) –M5; Giuseppe Dal Grande (Gs Cicli Olympia)–M6; Michele Feltre (MtbSantamarinella) –M7; Chiara Selva (Spezzotto Bike Team) –W1; Tamara Fabbian (Alé Cipollini) W2.



















ASD BIKELAB SCUOLA CICLISMO due podi di prestigio

10° Giro d'Italia di ciclocross - Trofeo Romano Scotti

Roma : Grande soddisfazione per il titolare della asd Bikelab scuola ciclismo Marco Fortunati per i due prestigiosi podi ottenuti dai suoi atleti , sul rinomato ippodromo di Capannelle , come di consuetudine per una volta l'anno , viene utilizzato dai ciclocrossisti.

Sale sul terzo gradino del podio assoluto Master Donna la giovane promessa Sara Battenti , anticipata da Elis Simeoni e Sabrina Di Lorenzo.

L'altro podio assoluto e' di Fabrizio Trovarelli che con questo terzo posto si preannuncia fra i piu' titolati per il prossimo campionato nazionale , sul primo gradino Giovanni Gatti e sul secondo Leonardo Caracciolo.

Anche a Roma si sono espressi al meglio i compagni di squadra Cristiano Simeoni sesto della categoria ELTM e Marco Fortunati terzo della categoria M5

Con il consueto motto " ciclismo a 360 gradi " , Confermato lo stesso corposo numero di atleti anche per il 2019 . con impegni sia in mtb che su strada . mentre gli amanti del ciclocross sono impegnati nelle gare nazionali attendendo il 13 Gennaio per lo svolgimento del Campionato Nazionale cross di Vinavo .

Tuttavia senza dimenticare l’impegno di scuola di ciclismo verso i piccoli amanti della mtb . giovani speranze del ciclismo laziale .

Parte con i migliori propositi la corazzata di viale Adriatico , per una ulteriore annata ancora piena di soddisfazioni esaltando lo spirito di amicizia e allegria che contradistingue i propri atleti .

Rinnovata la fiducia allo CSAIN di Roma e la partecipazione in massa alla Coppa Lazio-Memorial Dimitri Buttarelli 2019 . una occasione per ricordare un amico prematuramente scomparso.





















































Callant Doltcini Cycling Team Masciarelli: vittoria mancata d’un soffio a Roma per Lorenzo Masciarelli
Callant Doltcini Cycling Team Masciarelli presente sul campo gara di Roma all’Ippodromo delle Capannelle in occasione della tappa finale del Giro d’Italia Ciclocross dove Lorenzo Masciarelli ha sfiorato la vittoria nella gara allievi.
Il risultato è stato un terzo posto pur rimontando tante posizioni in avvio a causa di una foratura ma nulla ha potuto nel finale di corsa contro il duo del Team Eurobike Ettore Loconsolo e Vittorio Carrer come ha dichiarato il polivalente corridore pescarese nell’immediato dopo gara: “Loconsolo e Carrer lottavano per la maglia, è pur sempre una gara di cross, molto veloce, la squadra è importante ma non può fare la differenza più di tanto. Il risultato finale viene dal corridore stesso. La mia condizione è buona e ogni ho provato una buona sensazione pur avendo bucato il primo giro”. Nonostante il rammarico per la mancata vittoria, Lorenzo Masciarelli si presenta pimpante all’appuntamento di sabato prossimo ai Tricolori senza temere confronti con i pari età a livello nazionale.
Nella gara romana, bene anche il resto della compagine pescarese con l’obiettivo traguardo raggiunto per Lorenzo Sorgi ed anche per il debuttante con la nuova maglia “Callant” Luca Giannandrea entrambi partenti nella categoria allievi.





















Debutto “ok” nel nuovo anno per la Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini
La Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini ha iniziato l’anno solare 2019 all’insegna delle soddisfazioni con una due giorni di grande impegno nel ciclocross sul territorio nazionale in proiezione di arrivare al massimo della forma ai campionati italiani FCI del prossimo fine settimana all’Idroscalo di Milano.
Il sabato antecedente all’Epifania, il team altolaziale è stato presente al Trofeo Città di Bibione con Michele Feltre, tra i migliori della gara valevole per il Triveneto Ciclocross disputata sulla spiaggia della cittadina balneare veneta e che ha concluso onorevolmente al terzo posto dei master di terza fascia over 54 e primo di categoria master 7. Forfait nella medesima gara per Gianfranco Mariuzzo causa un problema meccanico.
L’impegno di maggior rilievo è stato archiviato nel giorno della Befana a Roma in occasione della conclusione del Giro d’Italia Ciclocross all’Ippodromo Capannelle. Dentro l’impianto ippico capitolino, ottima performance del campione regionale FCI Lazio e provinciale FCI Roma in carica Vincenzo Scozzafava, primo tra i master 7. Ad ottenere il miglior risultato sono stati anche Daniele Tulin (6°M4), Mauro Gori (2°M6), Claudio Albanese (3°M6) e Luca Frenguellotti (18°M4), solo un ritiro per il master 5 Daniele Bagnoli.
In concomitanza con la gara capitolina, Gianfranco Mariuzzo si è distinto in Veneto a Ponte di Piave giungendo primo di categoria gentlemen 1 così come Michele Feltre nella sua categoria gentlemen 2.































Incoronati i cavalieri rosa del Giro: si conclude a Capannelle con il ricordo di Romano Scotti onorato dai big d’Italia di tutte le categorie In 500 sulla terra battuta dell’Ippodromo capitolini, assegnate tutte le maglie rosa. Non sono mancati stravolgimenti di fronte e sorprese
ROMA CAPITALE – Sulla fine terra battuta di Roma Capannelle è calato il sipario sul decimo Giro d’Italia Ciclocross nel ricordo di Romano Scotti, conclusosi con una cavalcata trionfare dei più grandi ciclocrossisti dello stivale, dalle categorie giovanili sino a quelle professionistiche. Con la regia dell’ASD Romano Scotti, sotto gli auspici della Federazione Ciclistica Italiana (per la quale il Giro valeva anche come Campionato Italiano di società – vinto dalla ASD DP 66 Rigoni Selle SMP del pluri-iridato Daniele Pontoni) e con la collaborazione di Hippo Group Capannelle guidato da Elio Pautasso, 500 atleti si sono dati battaglia contendendosi gli ultimissimi punti per le 17 maglie rosa in palio. Grande la gioia in casa Scotti per l’ennesima sfida lanciata e vinta, una pietra miliare nel segno del dieci che segna la promozione a pieni voti del movimento crossistico italiano.
Disegnato interamente nel perimetro dell’ippodromo più famoso d’Italia, il percorso del decimo memorial Romano Scotti, tappa anche del circuito regionale Lazio Cross, si è presentato velocissimo, aggiungendo all’acqua, alla sabbia, alla montagna e al fango l’unico elemento ancora mancante, quello della velocità. Nessuna gara, quindi, è stata scontata, pur in assenza di fango e dislivello. Le condizioni del tracciato hanno costretto gli atleti a gare estremamente tattiche in cui a trionfare sono stati anche volti nuovi, capaci di far rendere al meglio strategia e gambe.
Tanti i nomi importanti al via, in fondo a meno di una settimana dai campionati italiani di Milano questa di Roma è stata una grande prova generale e, a vederci bene, tutti i podi e le maglie rosa non sono mai scontati né banali né sorprese eccessive: sono sempre i migliori che si giocano la vetta.
I verdetti del decimo Giro d'Italia Ciclocross
Società campione d’Italia di Ciclocross: ASD DP 66 RIGONI SMP (FRIULI V. G.) Maglia Rosa Uomini Open: ANTONIO FOLCARELLI (Race Mountain Folcarelli) Maglia Bianca Uomini Open: ANTONIO FOLCARELLI (Race Mountain Folcarelli) Maglia Rosa Donne Open: SARA CASASOLA (ASD DP 66 Rigoni SMP) Maglia Bianca Donne Open: GAIA REALINI (Vallerbike) Maglia Rosa Juniores: DAVIDE TONEATTI (ASD DP 66 Rigoni SMP) Maglia Rosa-verde-lime Allievi: ETTORE LOCONSOLO (Team Eurobike) Maglia Rosa-verde-lime Donne Allieve: LUCIA BRAMATI (ASD Team Bramati) Maglia Rosa-verde-lime Esordienti: ALESSANDRO MARIO DANTE (Cicli Fiorin) Maglia Rosa-verde-lime Donne Esordienti: FEDERICA VENTURELLI (GS Cicli Fiorin) Maglia Rosa-verde-lime Master Fascia 1 (under 45): GIOVANNI GATTI (Team Castello Bike) Maglia Rosa-verde-lime Master Fascia 2 (over 45): MASSIMO FOLCARELLI (Race Mountain) Maglia Rosa-verde-lime Master Women: ELIS SIMEONI (Sacilese Euro 90).
Ad essi sono da aggiungere i vincitori delle singole categorie amatoriali, premiati al termine del Giro con una maglia Rosa-verde-lime simbolica. Essi sono: Leonardo Caracciolo (ELMT – Centro Bike Terni), Diego Lavarda (M2 – Ciclismo Insieme), Luca Tigli (M3 - ASD Cicli Taddei), Luigi Carrer (M5 – Team Eurobike), Mario Quattrini (M6 - GS Pontino Sermoneta), Marco Valentini (M7 – Avis Amelia) e Carmelo Ursino (M8 – Cicli Montanini). Tutte le classifiche finali del decimo Giro d’Italia Ciclocross e del Campionato Italiano di Società sono disponibili a questo link. Tutta la giornata di gare può essere rivista dallo streaming di Youtube sulla pagina ufficiale dell’ASD Romano Scotti oppure si possono consultare le classifiche di gara a questo link.
CATEGORIE AMATORIALI – Alla partenza della prima gara di giornata il sole si riflette sul terreno duro dell’Ippodromo delle Capannelle: è infatti la brina ghiacciata ad accogliere i cicloamatori della prima fascia. Pronti via la maglia rosa di Massimo Folcarelli s’invola in una lunga cronometro solitaria, così che la gara vera avviene alle sue spalle con un drappello formato da Maurizio Carrer (team Eurobike), Marco Gorietti (UC Petrignano), Pierpaolo Pascucci (Bici Adventure team), Marco Fortunati (Bike Lab) e Paolo Innocenzi (UC Petrignano). A tentare la sorte il pugliese Carrer, che dopo essere stato ripreso ha giocato tutte le sue carte all’ultimo giro, precedendo Marco Gorietti, terzo in volata. Pesante l’assenza di Gianni Panzarini, che accende semaforo verde alla maglia rosa di Maurizio Carrer tra i Master 5. «Rivincere il Giro e farlo in casa è sempre un’emozione – confida Folcarelli - Capannelle è un percorso bellissimo, complimenti a tutta la famiglia Scotti e a tutta l’organizzazione, che porta questi eventi nella Capitale. Faccio un grande in bocca al lupo per il futuro». Tra le donne si rinnova la sfida tra Elis Simeoni (Sacilese Euro 90) e la locale Sabrina Di Lorenzo (Di Lorenzo Bike), ma è la maglia rosa friulana ad imporre sin da subito l’andatura, rivendicando la vittoria finale. Terza Sara Battenti (Bike Lab). «È una bella emozione questa maglia rosa finale, anche perché quest’anno era uno degli obiettivi. A Lignano ho avuto un po’ di paura ed emozione nella gara di casa – confessa la giovanissima Simeoni - ma qui sulla terra battuta che mi ha regalato l’italiano un anno esatto fa sono davvero felice. Mi sento carica, questa gara mi dà una grande spinta per i campionati italiani di Milano, per i quali ho fatto un gran lavoro con il mio preparatore».
Sfida molto più serrata e incerta quella dei master fascia 1 (under 45), che per lungo tempo ha visto un sestetto al comando Thomas Felice (Jam’s Bike Buja), la maglia rosa Giovanni Gatti (Team Castello Bike), Matteo Donati (Bikeland), Mattia Zoccolanti (idem), Fabrizio Trovarelli (idem) e il tricolore Leonardo Caracciolo (Centro Bici Terni). Numerosi scatti e controscatti sono stati sempre puntualmente riassorbiti, compreso quello della maglia rosa. Particolarmente attivo in testa a tirare il friulano Felice, ma sino all’ultimo giro la situazione è rimasta invariata, una vera gara su strada con tanto di tattica e strategia. Con una poderosa sortita la maglia rosa Gatti evade dal gruppo, viene raggiunto sul controviale opposto all’arrivo ma imposta in testa lo sprint, precedendo Caracciolo e Trovarelli. «Una gara degli amatori così avvincente e incerta non la si vedeva da parecchio. Il percorso era molto veloce, quindi la gara è diventata molto tattica. Sarà così anche per gli open, sono pochi i punti in cui fare la differenza – spiega dettagliatamente Giovanni Gatti - Capannelle è un percorso bellissimo per chi pedala, ma anche per chi guarda. Questa maglia rosa è il coronamento di una stagione di cross molto buona, spero che mi porti bene domenica a Milano».











































































Solo pochi giorni per il primo degli appuntamenti del 2019 :

13 GENNAIO 2019 ( DOMENICA )


CICLOCROSS

CAMPIONATO NAZIONALE CICLOCROSS CSAIN

RITROVO A VINOVO (TO) - DALLE ORE 12.00 ALLE ORE 13.00

PARTENZA: ORE 13.30 DEBUTTANTI , DONNE , GENTLEMAN1 , GENTLEMAN2 , SUPER/G A , SUPER/G B
ore 14.40 JUNIOR , SENIOR1 , SENIOR2 , VETERANI1 , VETERANI2

PER INFO: COMITATO PROVINCIALE VERCELLI - CSAIN - 393/1599578











































Nicolo' Fortunati chiude alla grande il 2019

Si aggiudica in solitaria il trofeo Villa Guidonia

Lo scorsa domenica 24/12/2018 lo Juniores di primo anno Nicolo' Fortunati (asd Race Mountain Folcarelli Team )dopo una durissima gara , con avversari di tutto rispetto , riesce nel penultimo giro a distanziarli di pochi metri e giungere solitario al traguardo ,il podio e' completato dal secondo posto di Philippe Mancinelli e al terzo Gianpaolo Retarvi.

Aggiudicandosi cosi' il prestigioso trofeo Villa Guidonia di ciclocross , penultima tappa del calendario di Trofeo Lazio Cross. .
(Guidonia Montecelio, conosciuto semplicemente come Guidonia) è un comune italiano di 89 475 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale, nel Lazio, situato a 22 km a nord est di Roma. È il terzo comune più popoloso del Lazio dopo Roma e Latina, il terzo comune non capoluogo di provincia più popoloso d'Italia dopo Giugliano in Campania e Cesena, e il più popoloso comune sparso. Originariamente comune di Montecelio, accorpato e rinominato nel 1937 con la città di fondazione fascista Guidonia e il suo aeroporto militare. Il territorio comunale condivide con Tivoli una falda storica di travertino, materiale già utilizzato a partire dall'Impero romano per la costruzione di opere architettoniche).

Una grande soddisfazione per il giovane atleta di Roma e i suoi fans, che lo hanno a lungo applaudito ,si divide con successo con l'attivita' ciclistica e la scuola , frequenta con profitto il Liceo Scientifico Sportivo " Pacinotti-Archimede" di Roma.
Nicolo' e' figlio d'arte , il papa' Marco Fortunati , titolare del negozio di ciclismo Bikelab di viale Adriatico di Roma e anche lui cicloamatore e partecipa alle gare di ciclocross e mtb , domenica si e' aggiudicato il secondo gradino del podio della sua categoria amatori.

Il programma della prossima stagione di Nicolo' , prevede altre gare di cross ,che saranno cosi' di allenamento per il campionato Italiano di Ciclocross di Milano .
Auguri e un grosso in bocca al lupo da tutto il movimento ciclistico Laziale























































PER RIAFFERMARE E TRAMANDARE I VALORI DELL'EPIFANIA

VIVA LA BEFANA

XXXIV EDIZIONE

06 GENNAIO 2019

PASSEGGIATA ECOLOGICA IN BICI

ORGANIZZAZIONE G.S. FRANCHI-VALCELLI

NON MANCATE....................











































Ciclocross-show a Pezze di Greco
Il Memorial Vito Carparelli-Livia Gentile ha laureato i campioni pugliesi Pezze di Greco (BR) (30/12) - Il Memorial Vito Carparelli-Livia Gentile rimane una delle corse di ciclocross più affascinanti e prestigiose della Puglia e del Sud Italia: anche nel giorno dell’antivigilia di Capodanno, la risposta dei partecipanti (circa 150 al via) è stata eccezionale, ripagando in pieno gli sforzi dell’Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano nell’evento che ha assegnato i titoli regionali FCI Puglia e chiuso ufficialmente il Challenge Ciclocross Puglia.
Ulivi secolari, carrube, mandorle, muretti a secco, macchia mediterranea, ondulazioni, scalinate, ostacoli naturali e artificiali: queste le caratteristiche salienti del percorso tecnico e suggestivo di circa 3000 metri che presentava il solito gran colpo d'occhio grazie alla fantasia e all’esperienza di Pietro Laghezza e Giuseppe Potenza, nelle vesti di realizzatori dell’ormai noto tracciato che ha ospitato nel 2015 un’edizione di successo dei campionati italiani. Tra le vittorie e i piazzamenti di rilievo nella top-5 delle batterie agonistiche Daniele De Feudis (Ludobike Scuola di Ciclismo), Carmine Lauria (Team Bykers Viggiano), Fabrizio Laino (Ciclo Team Valnoce), Leonardo Fornarini (Team Bikecenter Potenza) e Marco Ragnatela (Velosprint Barletta) tra i G6, il campione italiano Anthony Montrone (Andria Bike), Gabriel Mileo (Team Bykers Viggiano), Antonio Bassi (Team Eurobike), Carlo Pistillo (Andria Bike) e Simone Geronimo (Andria Bike) tra gli esordienti, il campione italiano Ettore Loconsolo (Team Eurobike), Vittorio Carrer (Team Eurobike), Ivan Carrer (Team Eurobike), Alessandro Ricchiuti (Team Eurobike), Fabio Di Stefano (Team Eurobike), tra gli allievi, Alessandro Verre (Cps Professional Team), Daniele Pugliese (Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano), Lorenzo De Rinaldis (Kalos), Angelo Tagliente (Ludobike Scuola di Ciclismo) e Simone Tarantini (Salis Bike) tra gli juniores.
Leonardo Santeramo (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro), Domenico Chiarelli (Ciclo Team Valnoce) e Domenico Abruzzese (Mtb Santa Marinella Cicli Montanini) tra gli élite, Donatello Viola (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro), Salvatore Tarantino (Scuola di Ciclismo Tugliese Salentino Vincenzo Nibali), Mattia Germinario (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro) e Jacopo Capurso (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro) tra gli under 23.
Con grande energia e determinazione, si sono distinte in ambito femminile Sara Tedone (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro) e Jennifer Maria Fosco (Mtb Casarano) tra le G6, Rebecca Lobascio (Talos Ruvo di Puglia) e Aurora Immacolata Falabella (Ciclo Team Valnoce) tra le esordienti, Ilaria Scarpa (Ludobike Scuola di Ciclismo), Rebecca Angiulo (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro), Benedetta Calcagnile (Kalos), Adelaide Preziosa (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro) e Simona Sasso (Ludobike Scuola di Ciclismo) tra le allieve, Chiara Mazziotta (Team Bykers Viggiano) e Alessia Scarpa (Ludobike Scuola di Ciclismo) tra le juniores, Zeila Ruggiero (Nardelli Sport Total Bike) tra le master, Alessia Gaudioso (Ciclo Team Valnoce) e Miriam Negro (Scuola di Ciclismo Vincenzo Nibali Tugliese Salentino) tra le élite.
Nella fascia amatoriale 1/under 45 ottime performances per Roberto Semeraro (Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano), Francesco Acquaviva (Btwin Racing Team Decathlon Italia), Giuseppe Todisco (Cyclon-Store.it), Michele Diaferia (Mtb Santa Marinella Cicli Montanini) e Gino Masino (Team Bykers Viggiano) tra gli élite sport, Adriano Luciano (Cavaliere Bici Cps), Giovanni Garzia (Scuola di Ciclismo Tugliese Salentino Vincenzo Nibali) e Raffaele Rizzi (Maremonti) tra i master 1, Giuseppe Belgiovine (Team Eurobike), Francesco Nardelli (Nardelli Sport Total Bike), Andrea Demola (Asd Narducci Team Edil Luigi Cofano), Gianluca Politano (Asd Sport Bike) e Leonardo Potenza (Asd Narducci Team Edil Luigi Cofano) tra i master 2, Ivan Fanelli (Team Focus Fanelli), Marino Carrer (Team Eurobike), Ernesto Angelini (Asd Narducci Team Edil Luigi Cofano), Carlo Saracino (Cycling Team Cafè Racing Team) e Alessandro Russo (Scuola di Ciclismo Vincenzo Nibali Tugliese Salentino) tra i master 3.
Tra i master di seconda fascia/over 45 in gran spolvero Raffaele Pietanza (Salis Bike), Salvatore Maffei (Losacco Magaletti Bike), Pietro Laghezza (Asd Narducci Team Edil Luigi Cofano), Salvatore Sicuro (Scuola di Ciclismo Vincenzo Nibali Tugliese Salentino) e Fortunato Grotta (Team Murgia Bike Santeramo) tra i master 4, Biagio Palmisano (Asd Narducci Team Edil Luigi Cofano), Maurizio Carrer (Team Eurobike), Francesco Masullo (Movicoast Sport e Turismo), Vito Sante Sgobba (Team Eurobike) e Raffaele Di Marino (Movicoast Sport e Turismo) tra i master 5, Domenico Carparelli (Nrg Bike), Antonio Centonze (Kalos), Antonio Lorusso (Chialà Cycling Team Locorotondo), Pasquale Marino (Heraclea Bike Marino Bici) e Aurelio D’Aquino (Individuale) tra i master 6, Andrea Latrofa (Asd Energy Mtb) tra i master 8, Ferdinando Panagrosso (Pitstop Team Cicloo), Vittorio Piccoli (Team Bike Martina Franca) e Giuseppe Lazzazzara (Fausto Coppi Acquaviva) tra i master 7.
Soddisfatti tutti i partecipanti e gli addetti ai lavori del ciclocross pugliese, segno che il gradimento attorno al Memorial Vito Carparelli-Livia Gentile è stato ancora crescente.






































































Trofeo Gianfranco Vitaloni: ciclocross spettacolo ad Ancona nell’antivigilia di Capodanno
Successo alle stelle ad Ancona per il Trofeo Vitaloni Gianfranco che ha rispettato tutte le aspettative nel giorno dell'antivigilia di Capodanno. Un evento di grande spessore, firmato Pedale Chiaravallese nell’organizzazione, nel quale sono stati assegnati i titoli regionali FCI Marche, oltre a dare indicazioni importanti per le ultime sfide in seno all’Adriatico Cross Tour che chiuderà il proprio cerchio domenica 20 gennaio 2019 in Abruzzo ad Ancarano.
Il percorso, allestito dagli organizzatori nei prati esterni al Pala Rossini e allo Stadio del Conero, era impegnativo con alcune lievi contropendenze, le palanche e le curve a mettere a dura prova i partecipanti provenienti da tutto il Centro Italia (oltre 160) in una giornata caratterizzata anche dal freddo pungente.
In proiezione di ben figurare ai prossimi campionati italiani (12-13 gennaio all’Idroscalo di Milano), molto avvincenti le gare riservate agli agonisti con la top-5 ad appannaggio di Morgan Dubini (Superbike Bravi Platform Team), Matteo Tullio (Pedale Teate), Tommaso Francescangeli (Unione Ciclistica Petrignano), Alessandro Venanzi (Team Cingolani) e Alex Giacchetta (Superbike Bravi Platform Team) tra i G6, Paolo Di Donato (Pedale Teate), Giacomo Donato (Team Mazzei Ciclitalia), Teodoro Torresi (Polisportiva Morrovallese), Matteo Valentini (Velo Club Cattolica) ed Edoardo Mastrolorenzi (Team Cingolani) tra gli esordienti, Riccardo Sgarzi (SC Ceretolese), Luciano Camplone (Asd Seiunotrentacinque), Alex Tozzi (Focus XC Italy Team), Anthoni Silenzi (OP Bike Porto Sant’Elpidio) e Denis Tanushi (Progetto Ciclismo Piceno) tra gli allievi, Edoardo Crocesi (Capobianchi Cicli Moto Sport), Gianmarco Garofoli (Recanati Marinelli Cantarini), Nicolo' Tonucci (Sidermec-Vitali-Fano), Giovanni Schiaroli (Cycling Team Fonte Collina) ed Enrico Natali (Polisportiva Morrovallese) tra gli juniores, Mario Gabriele Di Mattia (Bike Pro First Car Mtb), Luca Ursino (Pro Bike Riding Team), Marcello Merlino (D’Amico Utensilnord), Ivan Martinelli (D’Amico Utensilnord) e Pietro Pavoni (Team Co.Bo. Pavoni) tra gli open.
Non hanno lesinato impegno ed energie le donne: Giulia Rinaldoni (Polisportiva Morrovallese), Francesca Sorgi (Amici della Bici Junior) e Giulia Cozzari (Unione Ciclistica Petrignano) tra le G6, Barbara Modesti (Bici Adventure Team) tra le esordienti, Eleonora Ciabocco (Team Di Federico Pink), Erika Viglianti (Team Di Federico Blue) e Letizia Medori (Team Di Federico Pink) tra le allieve, Giorgia Simoni (Bici Adventure Team), Martina Cozzari (Pro Cycling Team) e Alice Palazzi (Bicifestival) tra le junior-open, Cinzia Zacconi (New Pupilli Uisp) e Roberta Polce (Ciclistica L’Aquila Angelo Picco) tra le master.
Ad inserirsi brillantemente nella top-5 di categoria tra i master di prima fascia/under 45 Lorenzo Cionna (Team Cingolani), Simone Riccobelli (Bikers Rock n'Road), Andrea Tudico (GS Moscufo), Filippo Maori (Cicli Cingolani) e Simone Febo (Cicli Cingolani) tra gli élite sport, Diego Marincioni (Passatempo Cycling Team Asd), Alessandro Magi (Passatempo Cycling Team Asd), Daniele Pallini (Team Go Fast), Nicola Marchetti (Team Cycling Iachini) e Mattia Proietti (Velo Club Racing Assisi Bastia) tra i master 1, Emanuele Serrani (Pedale Aguglianese), Giorgio Rossini (Crazy Bike), Daniele Moretti (Velo Club Racing Assisi Bastia), Fabio Marino (Non Solo Ciclismo) e Andrea Pasquarella (Team Co.Bo Pavoni) tra i master 2, Andrea Perotti (Autocarrozzeria Rally), Gianni Zanetti (Asd Team Zanetti), Ezio Cameli (Bike Racing Team), Francesco Leonori (Bici Adventure Team) e Mirko Meschini (New Pupilli Uisp) tra i master 3.
A mettersi in evidenza tra i master di seconda fascia Alberto Laloni (Abitacolo Sport Club), Pierpaolo Pascucci (Bici Adventure Team), Massimo Viozzi (New Pupilli Uisp), Rocco Valloscuro (Ak Cycling Team) e Germano Cozzari (Unione Ciclistica Petrignano) tra i master 4, Pierluigi Quadrini (Bikers Rock n’Road), Marco Brusciotti (Villa Rosa Bike), Massimiliano Leoni (Mkg Cycling Team), Luca Michettoni (Asd Vibrata Bike 2005) e Paolo Sorichetti (New Pupilli Uisp) tra i master 5, Alessio Olivi (Cicli Cingolani), Gabriele Arfilli (Asd Team Zanetti), Carlo Tudico (Pro Life Chittien Team), Paolo Pirani (Bikers Rock n’Road) e Moreno Ridolfi (Bici Adventure Team) tra i master 6, Franco Di Vita (Avis Sassoferrato), Graziano Malatesta (Team Go Fast), Antonio Giardino (Ciclistica L’Aquila Angelo Picco), Giuseppe Campanari (Superbike Bravi Platform Team) e Giancarlo Giansante (Asd Team Giansante) tra i master 7, Adamo Re (Bike Racing Team), Pio Tullio (Ciclistica L’Aquila Angelo Picco), Mario Giulianelli (Mondobici Fermignano), Claudio Frolla' (Abitacolo Sport Club ) e Carmelo Ursino (Asd Ciclimontanini.it) tra i master 8.
Il Trofeo Vitaloni Gianfranco ha avuto il suo momento più bello con una ventina di bambini non tesserati che si sono cimentati a suon di pedalate nel Gioco Ciclismo con premi, applausi e divertimento per tutti. Alla presenza di Lino Secchi (presidente del comitato regionale FCI Marche), Massimo Romanelli (vice presidente vicario FCI Marche), Marco Marinuk (consigliere regionale FCI Marche), Massimo Valle (tecnico giovanile regionale FCI Marche) e Danilo Santini (responsabile della commissione giovanile under 13 FCI Marche), è stata una manifestazione perfetta nel suo svolgersi e senza sbavature che ha riscosso numerosi attestati di stima da parte di tutti gli atleti e degli addetti ai lavori del ciclocross con ottime premesse di poter essere nuovamente riproposta ed entrare a far parte del calendario nazionale FCI.
I CAMPIONI REGIONALI FCI MARCHE CICLOCROSS 2018-2019
Esordienti uomini: Teodoro Torresi (Polisportiva Morrovallese) Allievi primo anno uomini: Anthoni Silenzi (OP Bike Porto Sant’Elpidio) Allievi secondo anno uomini: Denis Tanushi (Progetto Ciclismo Piceno) Allieve donne: Eleonora Ciabocco (Team Di Federico Pink) Juniores: Gianmarco Garofoli (Recanati Marinelli Cantarini) Under 23: Marcello Merlino (D’Amico Utensilnord) Elite: Ivan Martinelli (D’Amico Utensilnord) Open donne: Giorgia Simoni (Bici Adventure Team) Elite Sport: Lorenzo Cionna (Team Cingolani) Master 1: Diego Marincioni (Passatempo Cycling Team) Master 2: Emanuele Serrani (Pedale Aguglianese) Master 5: Pierluigi Quadrini (Bikers Rock n’ Road) Master 6: Paolo Pirani (Bikers Rock n’ Road)






































































Montegranaro giornata da incorniciare per il ciclocross a Santo Stefano
E’ stato un debutto di successo per il Ciclocross di Santo Stefano: ottima la regia organizzativa del Cycling Project Mgn che ha riportato a Montegranaro dopo più di 20 anni il ciclocross con un elevato tasso di spettacolarità e spunti tecnici-sportivi davvero interessanti in vista degli imminenti campionati italiani all’Idroscalo di Milano.
Il valore aggiunto della manifestazione (valevole come nona prova dell’Adriatico Cross Tour) è stato il percorso, disegnato per mano di Stefano Vitellozzi insieme a Sauro D’Ambrosio, Giuseppe Morrese e Luciano Luciani: un tracciato di poco inferiore ai 3000 metri da ciclocross vero, con il giusto equilibrio tra tratti tecnici, impegnativi e veloci, il mix tra sterrato, prato, brecciato ed asfalto, sfruttando a pieno la vasta area della Polisportiva La Croce con il campo di calcio, il campo da baseball e la pista dedicata all’attività della scuola di ciclismo Cycling Project Mgn e alcuni terreni privati.
Da rimarcare in positivo il gran numero di partecipanti (oltre un centinaio da Marche, Abruzzo, Lazio, Umbria, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia), gli elogi sull’allestimento del percorso, la logistica funzionale, l’illustre e gradita presenza di Gioia Bartali (nipote di Gino Bartali e “madrina” del Cycling Project Mgn) oltre a quella di Endrio Ubaldi (vice sindaco e assessore allo sport di Montegranaro), Massimo Romanelli (vice presidente vicario FCI Marche), Marco Marinuk (consigliere regionale FCI Marche) e Marco Lelli (presidente del comitato provinciale FCI Ascoli Piceno-Fermo) per una festività di Santo Stefano da incorniciare per gli organizzatori veregrensi e per tutto il movimento ciclistico marchigiano.
Particolarmente competitive le batterie dedicate agli agonisti con la top-5 ad appannaggio di Matteo Tullio (Pedale Teate), Tommaso Francescangeli (Unione Ciclistica Petrignano), Alessandro Venanzi (Team Cingolani), Mirko Persico (Pedale Rossoblu Picenum) e Marco Partemi (Superbike Bravi Platform Team) tra i G6 uomini, Teodoro Torresi (Polisportiva Morrovallese), Simone Piano (Pedale Teate), Edoardo Mastrolorenzi (Team Cingolani), Vittorio Bellucci (Unione Ciclistica Petrignano) e Sebastiano Raccosta (OP Bike Porto Sant’Elpidio) tra gli esordienti secondo anno, Anthoni Silenzi (OP Bike Porto Sant'Elpidio), Tommaso Cantarini (OP Bike Porto Sant'Elpidio), Denis Tanushi (Progetto Ciclismo Piceno) e Lorenzo Sorgi (Callant Doltcini Cycling Team Masciarelli) tra gli allievi, Gabriele Torcianti (Bici Adventure Team), Edoardo Crocesi (Capobianchi Cicli Moto Sport), Giovanni Schiaroli (Cycling Team Fonte Collina), Nicolò Tonucci (Sidermec F.lli Vitali Fano) ed Enrico Natali (Polisportiva Morrovallese) tra gli juniores, Luca Ursino (Pro Bike Riding Team), Pietro Pavoni (Team Co.Bo Pavoni), Matteo Gambuti (Calzaturieri Montegranaro Marini Silvano), Alessio Pignocchi (Calzaturieri Montegranaro Marini Silvano) e Michele Minucci (Team Cingolani) tra gli open.
A rivelarsi fra le protagoniste in ambito femminile Giulia Cozzari (Unione Ciclistica Petrignano) e Francesca Sorgi (Amici della Bici Junior) tra le G6 donne, Barbara Modesti (Bici Adventure Team) tra le esordienti, Giorgia Simoni (Bici Adventure Team), Martina Cozzari (Pro Cycling Team) e Alice Palazzi (Bici Festival) tra le open, Roberta Polce (Ciclistica L'Aquila-Angelo Picco) e Gisella Giacomozzi (New Pupilli) tra le master.
A ben figurare tra i master di prima fascia/under 45 il campione italiano Leonardo Caracciolo (Centro Bici Team Terni), Mattia Proietti (Velo Club Racing Assisi Bastia), Stefano Greco (Ciclistica L’Aquila Angelo Picco), Nicola Marchetti (Team Cycling Iachini) e Alessandro Diomedi (Centro Bici Team Terni) nella top-5 élite sport-master 1, Emanuele Serrani (Pedale Aguglianese), Giorgio Rossini (Asd Crazy Bike), Mirko Marcucci (Centro Bici Team Terni), Gianni Zanetti (Asd Team Zanetti) e Daniele Moretti (Velo Club Racing Assisi Bastia) tra i master 2-master 3.
Tra i master di seconda fascia/over 45 in ottima evidenza Pierpaolo Pascucci (Bici Adventure Team), Alberto Laloni (Abitacolo Sport Club), Alberto Gobbi (Abitacolo Sport Club), Rocco Valloscuro (Asd Ak Cycling Team), e Germano Cozzari (Unione Ciclistica Petrignano) tra i master 4, Marco Gorietti (Unione Ciclistica Petrignano), Luca Michettoni (Asd Vibrata Bike 2005), Massimo Fratini (Pro Life Chittien Team), Marco Brusciotti (Villa Rosa Bike) e Lorenzo Ceccacci (Cicli Cingolani) tra i master 5, Alessio Olivi (Cicli Cingolani), Rosario Pecci (Abitacolo Sport Club), Gabriele Arfilli (Asd Team Zanetti), Luigino D’Ambrosio (Uisp Ascoli Piceno) e Michele Luigi Rubeis (Ciclistica L'Aquila Angelo Picco) tra i master 6, Carlo Battistelli (Unione Ciclistica Petrignano), Adamo Re (Bike Racing Team), Antonio Giardino (Ciclistica L'Aquila Angelo Picco) Pio Tullio (Ciclistica L'Aquila Angelo Picco) e Olando Marioli (Race Mountain Folcarelli Cycling Team) tra i master 7 over.
“Gli apprezzamenti che abbiamo ricevuto dagli atleti e dalle società – ha commentato entusiasta l’organizzatore Sauro D’Ambrosio - ci spingono a continuare su questa strada per mettere in cantiere la prossima edizione e rilanciare il ciclocross a Montegranaro che vanta una lunga tradizione nel ciclismo su strada. Siamo davvero soddisfatti perché abbiamo avuto dalla nostra parte il sostegno dell’amministrazione comunale e del nostro main sponsor Revet Pellami ed anche degli altri partner Tomaificio Smerilli, Trio, Macelleria Fanelli Silvano, Solettificio Daniel, Litografia Eurograf oltre a Cicli Cingolani, Idromarche Team e Plastica Valmisa che fanno capo all’Adriatico Cross Tour”.































































Ad Antonio Folcarelli e Letizia Brufani il Trofeo Villa Tivoli
La penultima prova del Trofeo Lazio Cross organizzata dal Team Castello Bike Race Mountain Villanova (RM) (23/12) - Ciclocross Villa Tivoli è stata la prova che chiude l’anno 2018 ed è anche la penultima del calendario di Trofeo Lazio Cross. Una bella festa per tutti i ragazzi tesserati con le società del centro d’Italia, umbri, marchigiani, laziali, campani, molti agonisti sono stati presenti all’appuntamento fissato alle porte di Tivoli, domenica 23 dicembre. Con un meteo a favore e un sole tiepido, quasi primaverile, si è corsa la prova di ciclocross organizzata da Team Castello Bike Race Mountain presso il Villanova (RM). Assente in questa occasione il commissario tecnico della squadra azzurra Fausto Scotti, che è originario della zona ad est della capitale, perché impegnato con la rappresentativa nazionale a Namur, per una prova di coppa del mondo cx.
Si inizia col ricordare che le prime gare di giornata sono state quelle dei più giovani, gli atleti che passeranno alla categoria Esordienti nel 2019. Tra loro sono stati Alessandro Gaudio e Diana Nati i più validi a Villanova. Gaudio è tesserato con la Punto Bici di Aprilia mentre la Nati è affiliata alla Pedala che ti passa.
Dopo i G6 hanno corso gli Esordienti e gli Allievi. Il primo a tagliare il traguardo è Simone Vari di Race Mountain Folcarelli Team, secondo giunge Filippo Ragonesi di Marino Bike & Biker mentre terzo è Simone Giampaolo, compagno di maglia di Vari. Tra le donne, un bell’exploit di Aurora Pallagrosi del team civitavecchiese (Team Bike RM). Sul primo gradino del podio Allievi sale l’apriliano Alessandro Bontempi di Punto Bici, mentre il secondo posto è di Valerio Pisanu (Team Race Mountain Folcarelli), terzo Federico Minori (Punto Bici Aprilia). Tra le ragazze della categoria allieve, spicca il nome di Erika Viglianti (Team di Federico Blue), più brava di Elisa Giunta (Punto Bici) e di Giorgia Negossi (Race Mountain Folcarelli Team).
Finalmente arriva una vittoria per Nicolò Fortunati (Race Mountain Folcarelli) che si distingue tra gli atleti della categoria Juniores e mette in riga Philippe Mancinelli, agguerrito avversario di Cycling Cafè Racing Team e Gianpaolo Retarvi, suo compagno di maglia. Tra le donne è l’atleta umbra Letizia Brufani, già campionessa tricolore di ciclocross anno 2017, a regnare incontrastata in mezzo alle atlete della batteria femminile. La Brufani prende il via senza indugi dalla partenza del cronometro, mette in riga Sara Sciuto, under23 di Pro Bike Riding Team. Tra le donne master, competitive tanto quanto le ragazze delle categorie agonistiche, bissa la vittoria, dopo Sabaudia, l’ex triatleta Sara Battenti della Polisportiva Foro Italico.
La gara più attesa della giornata si è disputata per ultima e ha visto lottare per il podio Open, le maglie di Race Mountain Folcarelli Cycling Team indossate da Antonio Folcarelli e da Michael Menicacci e le maglie di Pro Bike Riding Team sulle spalle di Stefano Capponi e Luca Ursino. Folcarelli precede Capponi al traguardo e il distacco è importante mentre poco dopo la maglia Pro Bike, in terza posizione si colloca il sorianese Menicacci. Quarta piazza per Luca Ursino e podio completato da Simone Verticchio di Asd Pedala che ti passa.
Tra gli amatori delle categorie maschili, vince Giovanni Gatti come rappresentante della Fascia 1 e Massimo Folcarelli per la Fascia 2.
Sul campo di gara non sono mancati gli esponenti maggiori del comitato regionale Lazio della Federazione Ciclistica Italiana, Antonio Zanon e Mauro Tanfi, rispettivamente Presidente e Vice Presidente. Inoltre è stato presente alla cerimonia di premiazione il presidente delle giurie Luigi Patrizi, i consiglieri Alessandro Bianchi e Guglielmo Retarvi, i rappresentanti della commissione giovanile Marco Ciccolini e Gianluca Babusci ed il tecnico regionale Aldo Delle Cese. Massimo Folcarelli ha collaborato con il comitato organizzatore presieduto da Giovanni Gatti per fare gli onori di casa in rappresentanza del Trofeo Romano Scotti Gruppo Forte.
Folcarelli sarà responsabile della commissione fuoristrada dell’anno 2019 e intanto in questa conclusione d’anno, accompagnerà i ragazzi della rappresentativa laziale a San Fior (TV) per disputare la Coppa Italia giovanile di ciclocross. I ragazzi coinvolti nella trasferta del 26 e 27 dicembre sono stati chiamati per lo scatto fotografico che li immortala con il nuovo body che sarà bandiera per il Lazio. I convocati sono sei e oramai i nomi sono ufficiali: Sofia Capagni, Simone Vari, Aurora Pallagrosi, Elisa Giunta, Federico De Paolis, Alessandro Bontempi.
VINCITORI DELLE RISPETTIVE CATEGORIE
Alessandro Gaudio - G6 M Diana Nati - G6 F Simone Vari - Es M Aurora Pallagrosi - Es F Alessandro Bontempi - All M Erika Viglianti - All F Nicolo’ Fortunati - Jun M Letizia Brufani - Jun F Antonio Folcarelli - Open M Sara Sciuto - Open F Leonardo Caracciolo - Elmt Giovanni Gatti - M1 Alessio Porcari - M2 Domenico Ponzo - M3 Massimo Folcarelli - M4 Gianni Panzarini - M5 Mario Quattrini - M6 Sara Battenti - Mwoman






























































Ciclocross di Natale: successo ad Ascoli Piceno
Ottava prova del circuito con 103 partecipanti – Tutti i leader Ascoli PIceno (25/11) - Il Ciclocross di Natale ha dato il meglio di sé ad Ascoli Piceno con una veste del tutto nuova sotto la regia organizzativa del Progetto Ciclismo Piceno. Forte del successo delle precedenti edizioni, anche quest’anno si è offerto il miglior servizio con la prospettiva di far affermare questa gara (valevole come ottava prova dell’Adriatico Cross Tour) a livello extra-regionale.
I 103 partecipanti hanno dato vita ad una spettacolare gara con continui cambi di ritmo tra i dossi, le curve, le palanche e i rettilinei nel percorso allestito presso l’Area Ex Zannoni alle porte della città ascolana nella zona industriale.
Più che positive le performances di Matteo Tullio (Pedale Teate), Mirko Persico (Pedale Rossoblu Picenum), Alessandro Venanzi (Team Cingolani), Marco Partemi (Superbike Bravi Platform Team) e Simone Filippone (Amici Della Bici Junior) nella top-5 dei G6 uomini, Teodoro Torresi (Polisportiva Morrovallese), Matteo Valentini (Velo Club Cattolica), Edoardo Mastrolore (Team Cingolani), Simone Piano (Pedale Teate) e Gabriele Cannone (Gruppo Ciclistico Matelica) tra gli esordienti, Anthoni Silenzi (OP Bike Porto Sant'Elpidio), Luciano Camplone (Asd Seiunotrentacinque), Tommaso Cantarini (OP Bike Porto Sant'Elpidio), Denis Tanushi (Progetto Ciclismo Piceno) e Lorenzo Sorgi (Callant Doltcini Cycling Team Masciarelli) tra gli allievi, Gabriele Torcianti (Bici Adventure Team), Edoardo Crocesi (Capobianchi Cicli Moto Sport), Giovanni Schiaroli (Cycling Team Fonte Collina), Enrico Natali (Polisportiva Morrovallese) e Lorenzo Pignocchi (Pedale Chiaravallese) tra gli juniores, Riccardo Ridolfi (Cib Montanini Eco Futura), Pietro Pavoni (Team Co.Bo Pavoni), Alessandro Animali (Fortebraccio da Montone), Alessandro Cataldi (Bikers Rock N'Road) e Matteo Gambuti (Calzaturieri Montegranaro Marini Silvano) tra gli open.
Al femminile, a conquistare con merito il podio Francesca Sorgi (Amici della Bici Junior) tra le G6 donne, Barbara Modesti (Bici Adventure Team) tra le esordienti, Eleonora Ciabocco (Team Di Federico) e Letizia Medori (Team Di Federico) tra le allieve, Alice Palazzi (Bici Festival) e Giorgia Simoni (Bici Adventure Team) tra le donne open, mentre tra le master Roberta Polce (Ciclistica L'Aquila-Angelo Picco) ha avuto la meglio su Gisella Giacomozzi (New Pupilli).
A ben figurare nella top-5 dei master di prima fascia/under 45 Lorenzo Cionna (Team Cingolani), Leonardo Chieruzzi (Avis Amelia), Donato D'Alessandro (Pro Life Chittien Team), Nicola Marchetti (Team Cycling Iachini) e Mattia Proietti (Velo Club Racing Assisi Bastia) tra gli élite sport-master 1, Emanuele Serrani (Pedale Aguglianese), Alessandro Dell'Orso (Team Cycling Iachini), Luca Lupinetti (Team Cycling Iachini), Ezio Cameli (Bike Racing Team) e Paolo Scopigno (Cittaducale Runners Club) tra i master 2-master 3.
Non da meno i master di seconda fascia/over 45: Alberto Laloni (Abitacolo Sport Club), Pierpaolo Pascucci (Bici Adventure Team), Rocco Valloscuro (Asd Ak Cycling Team), Andrea Croci (Bike Racing Team) e Mauro Mercuri (Extreme Bike Team) tra i master 4, Luca Michettoni (Asd Vibrata Bike 2005), Massimo Fratini (Pro Life Chittien Team), Massimiliano Leoni (Mkg Cycling Team), Paolo Carta (Foligno Freeride) e Lorenzo Ceccacci (Cicli Cingolani) tra i master 5, Luigino D'Ambrosio (Uisp Ascoli Piceno), Alessio Olivi (Cicli Cingolani), Carlo Tudico (Pro Life Chittien Team), Paolo Pirani (Bikers Rock n'Road) e Michele Luigi Rubeis (Ciclistica L'Aquila Angelo Picco) tra i master 6, Graziano Malatesta (Team Go Fast), Adamo Re (Bike Racing Team), Pio Tullio (Ciclistica L'Aquila Angelo Picco), Antonio Giardino (Ciclistica L'Aquila Angelo Picco) e Sandro Chieruzzi (Avis Amelia) tra i master 7 over. A conquistare la scena in positivo anche i bambini non tesserati (una trentina) che, in ambito promozionale, hanno aderito al Giro Cross di Natale divertendosi a suon di pedalate in varie prove di abilità.
I LEADER DELL’ADRIATICO CROSS TOUR DOPO OTTO PROVE
G6 uomini: Matteo Tullio (Pedale Teate) G6 donne: Francesca Sorgi (Amici della Bici Junior) Esordienti M 2° anno: Teodoro Torresi (Polisportiva Morrovallese) Esordienti F 2° anno: Barbara Modesti (Bici Adventure Team) Allievi: Anthoni Silenzi (OP Bike Porto Sant’Elpidio) Allieve: Letizia Medori (Team Di Federico) Juniores M: Edoardo Crocesi (Capobianchi Cicli Moto Sport) Open donne: Alice Palazzi (Bicifestival) Open uomini: Pietro Pavoni (Team Co.Bo Pavoni) Elite sport: Lorenzo Cionna (Team Cingolani) Master 1: Nicola Marchetti (Team Cycling Iachini) Master 2: Emanuele Serrani (Pedale Aguglianese) Master 3: Ezio Cameli (Bike Racing Team) Master 4: Alberto Laloni (Abitacolo Sport Club) Master 5: Luca Michettoni (Asd Vibrata Bike 2005) Master 6: Luigino D'Ambrosio (Uisp Ascoli Piceno) Master 7 over: Graziano Malatesta (Team Go Fast) Master donna: Roberta Polce (Ciclistica L'Aquila-Angelo Picco)























































Mediterraneo Cross: alto gradimento a Cusano Mutri per il ciclocross
Ottima partecipazione a Cusano Mutri per l’epilogo del Mediterraneo Cross: una manifestazione di grande contenuto tecnico e sportivo, nuova di zecca nel panorama ciclocrossistico del Sud Italia e della Campania firmata New Valley-Ciemme Sport nell’organizzazione che ha assegnato i titoli regionali sotto l’egida della Federciclismo Campania in ricordo di Enzo Milano, figura di spicco del movimento ciclistico campano recentemente scomparso.
Nel bellissimo palcoscenico del Parco La Palata-Avventura è stato allestito un percorso (tra prato, discese veloci, contropendenze e curve) quasi simile come morfologia alle gare di ciclocross che si sono svolte negli anni passati al Parco Rio Grassano di San Salvatore Telesino e alle Terme di Telese sempre sotto la regia della New Valley-Ciemme Sport, in uno scenario mozzafiato dal punto di vista paesaggistico con le montagne del Matese a fare da sfondo.
Ad esprimersi ai massimi livelli nelle gare dedicate alle categorie agonistiche Daniele De Feudis (Ludobike Scuola di Ciclismo), Fabrizio Laino (Ciclo Team Valnoce), Leonardo Fornarini (Team Bikecenter Potenza), Marco Ragnatela (Velosprint Barletta) e Carmine Lauria (Team Bykers Viggiano) tra i G6 uomini, Chiara Radesca (Asd Marco Pantani), Sara Tedone (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro), Jennifer Maria Fosco (Mtb Casarano) e Francesca Emilia Musci (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro) tra le G6 donne, il campione italiano Anthony Montrone (Andria Bike), Paolo Di Donato (Pedale Teate), Gabriel Mileo (Team Bykers Viggiano), Giacomo Donato (Team Mazzei Ciclitalia) e Antonio Bassi (Team Eurobike) tra gli esordienti uomini, Rebecca Lobascio (Talos Ruvo di Puglia), Aurora Immacolata Falabella (Ciclo Team Valnoce) e Miriam Lentidoro (Team Mazzei Ciclitalia) tra le esordienti donne, il campione italiano Ettore Loconsolo (Team Eurobike), Vittorio Carrer (Team Eurobike), Ivan Carrer (Team Eurobike), Fabio Di Stefano (Team Eurobike) e Mattia Marsano (Mtb Casarano) tra gli allievi uomini, Ilaria Scarpa (Ludobike Scuola di Ciclismo), Benedetta Calcagnile (Kalos), Adelaide Preziosa (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro), Rebecca Angiulo (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro) e Simona Sasso (Ludobike Scuola di Ciclismo) tra le allieve donne, Alessandro Verre (Cps Professional Team), Daniele Pugliese (Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano), Mattia Maria Varalla (Team Bykers Viggiano), Antonio Cairo (Asd Belvedere) e Simone Tarantini (Salis Bike) tra gli juniores uomini, Chiara Mazziotta (Team Bykers Viggiano) tra le juniores donne, Alessia Gaudioso (Ciclo Team Valnoce) tra le under 23 donne, Ivan Martinelli (D’Amico Utensilnord), Leonardo Santeramo (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro), Domenico Abruzzese (Mtb Santa Marinella Cicli Montanini), Michele Salza (Team Co.Bo. Pavoni) e Domenico Chiarelli (Ciclo Team Valnoce) tra gli élite uomini, Mattia Germinario (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro), Arturo Pegna (Cps Professional Team), Salvatore Tarantino (Scuola di Ciclismo Tugliese Salentino), Francesco Trimarco (Valsele Bike School Team) e Giuseppe Ponzio (Team Bykers Viggiano) tra gli under 23 uomini.
Protagonisti in positivo anche i master di prima fascia/under 45: Francesco Acquaviva (Btwin Racing Team Decathlon Italia), Pasquale Infante (Vesuvio Mountain Bike), Gino Masino (Team Bykers Viggiano), e Michele Diaferia (Mtb Santa Marinella Cicli Montanini) in evidenza tra gli élite sport, Adriano Luciano (Cavaliere Bici Cps), Raffaele Rizzi (Maremonti), Pietro Cardinale (Asd Brasciwood) e Antonello Di Cristo (Vesuvio Mountain Bike) tra i master 1, Carmine Amendola (Bike&Sport Team), Palmerino Di Cristo (Vesuvio Mountain Bike) e Andrea Di Felice (Team Bike Vesuvio) tra i master 2, Antonino Terranova (New Valley Ciemme Sport), Vincenzo Parlato (Team Giuseppe Bike), Angel Lisandro Callà (Loco Bikers), Armando Carteni (New Valley Ciemme Sport) e Luigi Vanacore (Team Giuseppe Bike) tra i master 3.
Non hanno lesinato impegno ed energie anche i master di seconda fascia/over 45: Salvatore Sicuro (Scuola di Ciclismo Vincenzo Nibali Tugliese Salentino), Raffaele Pietanza (Mtb San Pietro-Salis Bike), Nicola Anastasio (Movicoast Sport e Turismo), Mauro Pannozzo (HGV Cicli Conte Fans Bike) e Pietro Laghezza (Asd Narducci Team Edil Luigi Cofano) tra i master 4, Maurizio Carrer (Team Eurobike), Francesco Masullo (Movicoast Sport e Turismo), Vincenzo Pascarella (Asd San Massimo), Domenico Barberio (Team Murgia Bike) e Ubremo Cardinali (Vesuvio Bike Raffaele Spina) tra i master 5, Emilio Radesca (Bike in Tour Vallo di Diano), Pasquale Marino (Heraclea Bike Marino Bici) e Luigi Cardinale (Asd Brasciwood) tra i master 6, Ferdinando Panagrosso (Pit Stop Team Cicloo) ed Elio Montella (Pit Stop Team Cicloo) tra i master 7.
Alla presenza di Pietro Amelia (responsabile settore fuoristrada FCI Campania e componente nazionale FCI), Antonio Curcio (responsabile ciclocross FCI Campania), Arnaldo Pedicino (presidente del comitato provinciale FCI Benevento), Angelo Salvatore Letizia e Amedeo Marzaioli (storici organizzatori del Borgocross), Luigi Sirica (presidente del comitato provinciale FCI Salerno) e dei rappresentanti dell’amministrazione comunale di Cusano Mutri, la manifestazione ha avuto il supporto della Protezione Civile e della Matese Escursioni, unitamente a quello degli sponsor Maurizio De Biase (lavorazione artistica del marmo), Fratelli Cosenza e Arredamenti Pacelli (più Northwave, Ciemme Sport, L’Arte del Vetro e Mtbonline in seno al Mediterraneo Cross) con tutte le migliori credenziali per riproporsi il prossimo anno.
I CAMPIONI REGIONALI CICLOCROSS FCI CAMPANIA 2018-2019
G6 uomini: Matteo Cimmino (Amici Superski) G6 donne: Chiara Radesca (Asd Marco Pantani) Esordienti uomini: Luigi Menna (Federal Team Bike) Allievi uomini primo anno: Enrico Donadio (Pit Stop Team Cicloo) Allievi uomini secondo anno: Luigi Piteo (GSC Moiano) Allieve donne: Sabrina Vece (Valsele Bike School Team) Juniores uomini: Daniele Ferrante (Valsele Bike School Team) Under 23: Arturo Pegna (Cps Professional Team) Elite Sport: Pasquale Infante (Vesuvio Mountain Bike) Master 1: Adriano Luciano (Cavaliere Bici Cps) Master 2: Raffaele Esposito (Team Giuseppe Bike) Master 3: Antonino Terranova (New Valley-Ciemme Sport) Master 4: Nicola Anastasio (Movicoast Sport e Turismo) Master 5: Francesco Masullo (Movicoast Sport e Turismo) Master 6: Emilio Radesca (Bike in Tour Vallo di Diano) Master 7 over: Ferdinando Panagrosso (Pit Stop Cicloo Team)










































































SI TRACCIA IL BILANCIO DELL’ANNATA

Cena di Natale ASD Ciampino Bike.

Sabato 15 Dicembre 2018 - Il presidente Maurizio De Felice durante la bellissima serata per la cena di Natale , svoltasi nella caratteristica location di "Grappoli di sole" in via Ardeatina , con il catering curato nei minimi particolari da Cristiana Benedetti di Budino al Cioccolato, ha raccolto la squadra ciclistica e ha colto l'occasione per tirare le somme della scorsa stagione ,che ha riscosso molti successi ma soprattutto ha ancora di piu' cementato lo spirito di amicizia che contradistingue la asd Ciampino Bike.

Ottimo cibo, bella location spettacolare torta e tante sorprese durante la serata compresa la presentazione delle nuove maglie che hanno riscosso l'apprezzamento dei corridori.

La serata è trascorsa all'insegna dello sport e dell'amicizia , ricordando che la ASD Ciampino Bike è anche in Radio! , ospite di Radio Capitale con il suo seguitissimo live social radio show" .

Mentre sono stati stilati gli appuntamenti piu' importanti del 2019 : sicuramente la Coppa Lazio ( con l'organizzazione della classica gara su strada Memorial Antonio De Felice giunta alla 13 edizione ) , Nove colli, Pedalatium, e svariate gite sociali .

Il presidente e tutto il direttivo : Mauro Moscardini, Stefano Urbani, Marco Barcellan , Flavio Sinapi , Sandro Centracchio , Enrico Pergolesi , colgono l'occasione per ringraziare i nostri " amici " sponsor che ci supportano :

BCC Roma agenzia 179 di via Anagnina direttore Daniele Falcioni - Stefano Marazza Fisioterapia - Agenzia Generali di Francesca e Marco Acquaviva in piazza del Popolo - Caffe' Caroli - NewLimits - Master Coffee - Taccone Abbigliamento sportivo.





























































Capponi e Battenti protagonisti a Sabaudia
Sesta prova di successo per Il Trofeo Romano Scotti Gruppo Forte 2018/19
Sabaudia (LT) - Nella zona più bella del litorale laziale, quella della città di Sabaudia, si è corsa la sesta prova competitiva di Lazio Cross. Il circuito di gare F.C.I. oramai quinquennale, offre ogni anno la possibilità di praticare il ciclismo agonistico invernale su tracciati sempre nuovi ai quattro angoli della regione. Sabaudia è forse la mèta più a sud per il momento e il Pedale Apriliano, società sportiva che da anni si dedica alla organizzazione di manifestazioni nel latinense, ha scelto una bellissima location per il cx, ovvero l'Avio Superficie, un campo volo vicino al mare.
Gli atleti partenti di domenica 16 dicembre sono stati quasi 200 e questa occasione è stata soprattutto la festa dei campioni provinciali di ciclocross della città di Latina. Le maglie sono state confezionate da Tonica per le categorie agonistiche e le medaglie di AZ Promotion per le categorie master. Ma veniamo ai risultati registrati sul terreno di Sabaudia. Nella prova regina della giornata che è anche quarta partenza tra le varie batterie, ha trionfato Stefano Capponi, tesserato Elite da Pro Bike Riding Team. Il portacolori del team romano ha avuto la meglio sulla maglia tricolore di Team Castello Bike Race Mountain, Giovanni Gatti. Gatti è tesserato da qualche tempo nella categoria amatoriale Master 1, mentre il terzo classificato è un altro cicloamatore, Domenico Ponzo, master 3 di Piesse Cycling. Nella categoria under23, c'è Daniele Pelliccioni di Cycling Cafè a fare da rappresentante per il team impegnato a Vittorio Veneto, con l'ultima prova del trofeo Selle Smp.
Tra gli Juniores, trionfa Raul Baldestein (Cycling Cafè) e si classifica primo anche nella batteria che vede gareggiare i Master di seconda fascia e le donne Open e Master. Dopo Baldestein, al traguardo c'è Nicolò Fortunati, junior della Race Mountain Folcarelli Team e sulla terza piazza Alberto Laloni, umbro della categoria Master4, tesserato da quest'anno con Abitacolo sport. La batteria femminile ha visto trionfare su tutte una master, Sara Battenti, all'origine triatleta e oramai appassionata di ciclocross. La romana della polisportiva Foro Italico ha superato le altre donne con grinta e determinazione e sogna già un bel podio da Elite Woman Sport al Campionato Italiano 2019.
Tra le donne Open, prima è Sara Sciuto (UN23 di Pro bike R.T.) mentre Giulia Quattrini (asd Club Corridonia) è rappresentante della categoria Juniores femminile. Il più veloce tra gli Allievi, giro dopo giro, è stato Alessandro Bontempi. La Punto Bici di Aprilia ha iniziato a forgiare questo ragazzo per puntare in alto e al secondo posto c'è il suo compagno di maglia, Federico Minori. Terzo classificato Damiano Olivieri, pupillo di Massimo Folcarelli alla RM Folcarelli Team. Tra le donne, vittoria di Elisa Giunta, anch'ella portacolori di Punto Bici, mentre al secondo posto c'è Alessandra Vicini de Il Pirata ZNiper World Bike. Simoni Vari è artefice dell'ennesima prova riuscita in casa, la sua grinta lo ha portato a salire già sui prestigiosi podi di Gorizia (internazionale Selle SMP) e di Gallipoli (tappa del giro d'Italia di cx).
Dopo Vari, si piazzano in seconda posizione Filippo Ragonesi (Marino Bike & Biker) ed in terza, Simone Gianpaolo (Race M.Folcarelli Team). Tra le esordienti, vittoria della brava Sofia Capagni, la ragazzina prodigio di Folcarelli che supera a pieni voti il test di ammissione in Coppa Italia di ciclocross. Dopo la Capagni ci sono altre due atlete molto valide, Aurora Pallagrosi (Team Bike Race Mountain Civitavecchia) e Martina Parotto (Punto Bici). Daniele Peschi ha partecipato come rappresentante della categoria ID-2 e ha confermato ancora una volta tutto l'amore per il ciclismo, contornato dai suoi amici del team fondato da Vanessa Casati. Tra i G6, i migliori sono stati Lorenzo Cipriani (Punto Bici) e Diana Nati (Asd Pedala che ti passa).
La cerimonia protocollare di premiazione ha coinvolto in prima persona Massimo Saurini e Gaetano Senesi, rappresentanti del comitato provinciale di Latina, in qualità di presidente e di consigliere. Molti rappresentanti dell'amministrazione locale e del mondo dello sport legato al comitato regionale del Lazio hanno onorato la giornata di gara. Alessio Sartori, vice sindaco e assessore allo sport del Comune di Sabaudia ha portato i saluti della sindaca Gervasi. Presente anche Enrico Veglianti, consigliere comunale, Arturo Papa, consigliere città di Latina, Guglielmo Retarvi, consigliere del CRLazio, Marco Ciccolini (settore giovanile) ed Alessandro Bianchi (consigliere CRLazio). Gianluca Babusci che ha il ruolo di consigliere del comitato provinciale F.c.i. di Roma, ha vestito i panni dello speaker, avendo il timbro e la verve adatti alla cronaca di questa giornata. Massimo Saurini ha tenuto a ringraziare i presenti e ha ricevuto gli elogi dell'amministrazione locale (cui è stata destinata una targa di Federciclismo) che rinnova l'invito ad organizzare a Sabaudia future manifestazioni ciclistiche.
Tanti membri di società sportive e tante famiglie sono state presenti per immortalare i podi del Trofeo Romano Scotti Gruppo Forte. Assenti Massimo e Antonio Folcarelli per l'impegno agonistico già prestabilito in quel di Vittorio Veneto. I campioni provinciali tra gli agonisti delle società di Latina sono: Simone Vari e Sofia Capagni (Esordienti) Alessandro Bontempi ed Elisa Giunta (Allievi) Nicolò Fortunati (Juniores)
Le classifiche complete saranno pubblicate sulla pagina FB Lazio Cross e sui canali web di Federciclismo, le foto della manifestazione sono come sempre opera di Bit Led Foto & Grafica di Nettuno.






























































SI TRACCIA IL BILANCIO DELL’ANNATA

ASD BIKELAB SCUOLA CICLISMO UNA ANNATA DA INCORNICIARE

Roma : alla conclusione della stagione su strada il titolare della Bikelab scuola ciclismo .Marco Fortunati ha riunito tutti i suoi atleti per una simpatica cena conviviale presso il ristorante “ due Archi “ di Roma.

E’ stato fatto il punto sulla trascorsa stagione ricordando le molteplici affermazioni sia nel Lazio che fuori regione . vittorie sia assolute che di categoria.

Il motto e’ ciclismo a 360 gradi, Confermati i 65 atleti anche per il 2019 . con impegni sia in mtb che su strada . mentre gli amanti del ciclocross sono tuttora impegnati nelle gare nazionali attendendo il 13 Gennaio per lo svolgimento del Campionato Nazionale cross di Vinavo .

Tuttavia senza dimenticare l’impegno di scuola di ciclismo verso i piccoli amanti della mtb . giovani speranze del ciclismo laziale .

La corazzata di viale Adriatico a Roma riparte con i migliori propositi per una ulteriore annata piena di soddisfazioni esaltando lo spirito di amicizia e allegria che contradistingue i propri ateli .

Rinnovata la fiducia allo CSAIN di Roma e la partecipazione in massa alla Coppa Lazio-Memorial Dimitri Buttarelli 2019 . una occasione per ricordare un amico prematuramente scomparso.

Un particolare ringraziamento agli sponsor Nemocar , BCC di Roma e al ristorante " Due Archi " .

La serata si e' conclusa con lo scambio degli auguri per le prossime festivita'.




























































Bikelab scuola ciclismo di Roma : inizio di Dicembre col botto.

Fabrizio Trovarelli non fallisce il primo appuntamento in casa , si aggiudica con merito la gara disputata presso il Wild Village di Ostia.
Percorso all'interno della pineta di Ostia , giornata con temperatura prettamente primaverile , circuito sabbioso che ha messo in difficolta' anche gli atleti piu' tecnici.

Alla presenza dei famigliari dello scomparso compagno di squadra Dimitri Buttarelli , anche a nome della squadra , ha dedicato a lui la vittoria odierna.

Ottimi i piazzamenti degli altri compagni di squadra : il giovane Sergio Iale con 51.53 si piazza al quarto posso degli M1 , anche Marco Chialastri con 50.49 ottiene lo stesso piazzamento negli M3 , mentre il piu' navigato Maurizio Trovarelli M7 porta a casa un prezioso quinto posto .

Il giorno seguente si e' svolto il giro d'Italia di cross a Gallipoli e il titolare della asd Bikelab scuola ciclismo Marco Fortunati con la sua fedele trek ottiene il quinto posto assoluto .
Mentre il "piccolo" Nicolo' Fortunati su 24 partenti di questa gara di livello nazionale , si piazza in settima posizione fra gli Junior ,

Appuntamento a sabato 8 Dicembre a Vetralla,































































Al lavoro tutto lo staff della Coppa Lazio per l’organizzazione della nuova Coppa Lazio 2019 ( giunta ormai alla 12° edizione ) .

In questa occasione e' stata premiato Aldo Perri , presidente della sezione ciclistica della Universita’ degli studi di Roma Torvergata, come valido organizzatore di tappe della Coppa Lazio e per la sua benemerita attivita’ di raccolta fondi a favore di Telethon , da Claudio Trovarelli responsabile csain ciclismo Roma e dal giudice nazionale Pierluigi Vacca

Breve storia della sezione Ciclistica dell'Università degli Studi di Roma Tor Vergata
Nell'ambito delle attività ricreative riservate al personale tecnico, amministrativo e bibliotecario dell'Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” si è costituita, grazie ad un gruppo di dipendenti appassionati e praticanti di cicloturismo, anche la sezione Ciclistica alla quale possono far parte tutti i dipendenti dell'Ateneo. Le finalità principali che la sezione ciclistica si pone è la promozione e la pratica dell´attività sportiva cicloturistica ed attraverso questa la creazione e la valorizzazione di rapporti di amicizia e solidarietà interpersonali ed interfamiliari, la sana e proficua utilizzazione del tempo libero come condizione migliore di vita e di benessere psicofisico ed assumere iniziative per il tempo libero a favore dei dipendenti e dei loro famigliari dell´Università di Roma Tor Vergata. Abitualmente gli atleti della sezione ciclistica svolgono l´attività cicloturistica la mattina del sabato e/o la domenica nel "Campus Universitario" dove è praticabile anche una pista ciclabile.

L'Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” collocata in un campus di circa seicento ettari ha una vocazione naturale per lo sport.
Gli impianti sportivi composti di due campi di calcio a 5, un campo di tennis, uno di basket e uno di pallavolo, si integrano con una serie di strutture sportive private poste a ridosso del campus, con cui l'Ateneo è convenzionato, al fine di offrire agli studenti, al personale docente e tecnico amministrativo una variegata gamma di discipline da praticare. Recentemente, a queste possibilità si è aggiunto un campo scuola attrezzato di golf gestito da privati, sempre convenzionato, praticabile anche in notturna. Tor Vergata è la prima Università italiana e una delle poche al mondo in cui è presente un campo di golf. La recente costituzione del Centro Universitario Sportivo (CUS) ha aperto nuovi spazi alla pratica sportiva degli studenti di Tor Vergata. Organizzato per sezioni, il CUS offre la possibilità di svolgere un'attività sportiva sia a livello amatoriale sia a livello agonistico in moltissime discipline (calcio a 11 e a 5, basket, ciclismo, judo, rugby, nuoto, pallavolo, tennis, atletica leggera, sollevamento pesi, karate, pugilato, taekwondo, beach volley, canoa, lotta, tiro a segno, scherma, tennis da tavolo, ecc.). Queste discipline riguardano la pratica sportiva femminile e maschile. Il CUS si avvale dei tecnici del Corso di laurea in Scienze motorie, i quali assicurano competenze avanzate al fine del conseguimento di risultati rilevanti in campo nazionale e internazionale. Ne fanno fede gli importanti risultati conseguiti ai Campionati nazionali studenteschi e ai Campionati mondiali universitari, dove gli studenti di Tor Vergata hanno portato a casa tantissime medaglie. Il Corso di laurea in Scienze motorie e il CUS organizzano attività di formazione per allenatori, preparatori atletici, per istruttori di palestra, nelle varie discipline dello sport e del fitness, al fine di far crescere la professionalità in un ambito come quello sportivo che si avvale sempre più della ricerca scientifica e dell’innovazione tecnologica. Nel Campus si svolgono periodicamente tornei sportivi amatoriali aperti a tutti gli studenti. La Festa dello sport e la Settimana della cultura sportiva, organizzate nel mese di maggio, vedono la partecipazione di migliaia di studenti e di visitatori esterni e offrono la possibilità di guardare allo sport e alle attività fisiche come strumenti di promozione del benessere e della salute. Il Campus è poi attraversato giornalmente da centinaia di podisti, cicloamatori





























































Effettuata la presentazione delle nuove iniziative dello CSAIN 2019 , delle nuove forme assicurative e della nuova Coppa Lazio ( giunta ormai alla 12° edizione ) .

In questa occasione e' stata premiata la storica azienda Cicli Liberati , da Claudio Trovarelli responsabile csain ciclismo Roma e dal giudice nazionale Pierluigi Vacca.

Breve storia della cicli Liberati :
L'azienda nasce nel 1957 quando Primo Liberati e sua moglie Gabriella aprirono lo storico negozio nel quartiere Tuscolano in viale San Giovanni Bosco, trasformando così la grande passione per il ciclismo in un lavoro.
Primo Liberati infatti sin da bambino era un grande amante della bicicletta: passò la sua gioventù sulle due ruote tra fatica, gioie e sudore, partecipando a molte gare ed arrivando fino alla categoria dei dilettanti.
Nonostante l'avanzare dell'età, la passione per il ciclismo non invecchiava mai, così nel 1957, grazie all'amore ed all'aiuto di sua moglie Gabriella, questa sua grande passione si trasformò in professione.
Passione-Rispetto-Sacrificio-Sudore,
valori tipici che si celano dietro ad ogni pedalata, furono da subito messi anche nel lavoro e trasmessi anche ai due figli Francesco ("Checco") e Silvana.
In oltre 50 anni di storia, sia Primo che suo figlio "Checco", hanno sempre rivolto i loro sforzi verso la bicicletta e, in special modo, verso il magnifico mondo del ciclismo amatoriale, organizzando e sponsorizzando numerose corse e manifestazioni ciclistiche, nella convinzione che la passione per il ciclismo non conosce professionismo e che i kilometri percorsi in sella non conoscono differenza.





































Presso gli accoglienti locali del ristorante " Villa Marsili" di via Casilina (Roma), si sono riunite le piu' importanti societa' ciclistiche laziali.
Il presidente regionale CSAIN Marcello Pace ha presentato le nuove iniziative dello CSAIN 2019 e le nuove forme assicurative.

Discusso il nuovo calendario 2019:
Si partira' la prima domenica di Marzo, per terminare la prima domenica di Ottobre.
Presentati i nuovi circuiti di cronoscalate .
Fatta una esaudiente presentazione della nuova scuola ciclismo della asd MTB FORMELLO , con i programmi di guide mtb.
Confermate le manifestazioni cicloturistiche sia su strada che in mtb.

Premiato il presidente del CUS Universita' Roma Tor Vergata Manuel Onorati , Carlo Matteo Mossa della asd Veloclub 39x26 Roma e la asd cicli Coppola di Ivan Coppola per l'eccellente organizzazione del campionato nazionale cronoscalata CSAIN , la scuola di ciclismo MTB Formello , e Rocco Vessella per l'ottimo lavoro delle scorte tecniche Vessella :
Premi particolari sono stati assegnati all'imprenditore Cristiano Taccone ( Taccone cycking wear ) e Checco Liberati ( cicli Liberati di Roma ) per l'attivita' svolta in favore della buona riuscita della Coppa Lazio 2018.

Regista della cerimonia il responsabile CSAIN ciclismo di Roma Claudio Trovarelli. Come sempre molto partecipata e fruttuosa la riunione, discusse le novita' che interesseranno il piu' importante circuito ciclistico amatoriale a tappe del centro Italia .
Confermato l'accordo quadriennale tra Andrea Vessella ( scorte tecniche Vessella) e Armando Santaroni ( scorte tecniche team Santaroni).
Dopo un toccante ricordo di Dimitri Buttarelli scomparso prematuramente sui campi di gara si e' deciso di intitolare a suo nome la Coppa Lazio 2019.

Visti gli ottimi risultati della precedente edizione sono state confermate le collaborazioni con il : Servizio Sanitario Organizzazione Associazione Nazionale Vigili del fuoco in congedo-VI Gruppo e la Federazione Italiana Cronometristi FICR .
i documenti per affiliazione e tesseramento si possono scaricare da : http://www.sportvari.com/prossassociclo.htm - ciclismo_spv@hotmail.com - 333.4829110













































































CSAIN : Non solo ciclismo

Questa settimana ci piace mettere in evidenza una bella iniziativa del presidente della asd Cicli Appodia Team Bicimania di Subiaco.

Nella prestigiosa Biblioteca Comunale di Subiaco , domenica 28 Ottobre 2018 si e’ svolta con successo : Parliamo di Silone con Carlo Appodia – Universita’ Popolare

"Che fare? Dopo tante pene e tanti lutti, tante lacrime e tante piaghe, tanto odio, tante ingiustizie e tanta disperazione, che fare?" (Fontamara capitolo 10)

E mentre Ignazio Silone, grazie al lavoro di Carlo Appodia, riecheggiava nella sala conferenze, il seminterrato era invaso da mostri e creature fantastiche con l'iniziativa "Dolcetto o Scherzetto".

Scopri il programma completo dei festeggiamenti per i 40 anni della biblioteca su https://bit.ly/2pS5Sih

Canale istituzionale della Biblioteca Comunale di Subiaco .
Archivio storico, centro culturale e sala conferenza.
La Biblioteca in Viale della Repubblica,26 custodisce attualmente oltre 20.000 volumi e ospita migliaia di studenti nei 2 piani di aree studio dedicate

































































L'ASD Audax-Fiormonti presenta il suo 2019

La società di Aprilia è pronta ad affrontare la nuova annata: scenderà in campo con una rosa di 4 Allievi e 3 Esordienti

Conclusa la campagna acquisti per la stagione 2019, l'ASD Audax-Fiormonti è pronta ad affrontare la nuova annata.
Ieri in scena il primo appuntamento di un intenso percorso che porterà il settore giovanile e agonistico verso la stagione che sta per iniziare. E sempre coadiuvati dall'ottimo DS Vito Giacalone, quest’anno la società di Aprilia scenderà in campo con una rosa di 4 Allievi (Christian Fiacco, Moroni Luca, Maggi Luca e Nardacci Mattia) e 3 Esordienti (Cerbini Francesco, Cameo Simone, Mariani Francesco).
Il Team del Presidente Vincenzo Lo Iacono conferma il massimo impegno per onorare coloro che ogni anno sono al nostro fianco come sponsor, che credono nello sport giovanile e in una società trasparente e seria come l’Audax Fiormonti.
Una stagione importante, ricca di ambizioni che porterà la squadra apriliana a calcare i maggiori palcoscenici per la categoria Allievi ed Esordienti a livello regionale e nazionale.
Giovanni Maialetti


























Cronaca Ciclo Passeggiata “IO STO CON TELETHON” Palestrina 21 ottobre 2018
La bella giornata soleggiata ha favorito una grande partecipazione alla classica ciclo passeggiata Telethon (11^ edizione) organizzata dalla sezione ciclistica dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, sotto l’egida del CSI (Centro Sportivo Italiano), con il patrocinio del Comune e con la collaborazione dei Clown Dottori dell'Associazione Sorrisiamo di Palestrina e della Polisportiva Icaro.
Come consuetudine i partecipanti si sono ritrovati a Piazzale Italia sin dalle prime ore del mattino, all’appuntamento erano presenti scolaresche, cittadini, dipendenti dell’Ateneo di Tor Vergata e famigliari e una rappresentativa del CUS Tor Vergata; tutti hanno voluto vivere insieme una giornata di sport e divertimento con finalità solidali pedalando con entusiasmo, attraverso le strade cittadine e della campagna dell’antica Praeneste.
Le guide della sezione ciclistica di Tor Vergata con la collaborazione dei maestri di Mountain Bike della ASD Ruota Libera di Colle di Fuori, hanno pilotato un plotone colorato di circa 300 biciclette; ognuno ha potuto pedalare con il ritmo del piacere e della libertà di poter andare senza fretta per le strade cittadine in tutta sicurezza grazie alla Polizia Locale che fermava il traffico al passaggio dei ciclisti e all’importante lavoro delle moto staffette e quello di presidio degli incroci svolto da una squadra di studenti iscritti al corso di laurea in “tecnici della prevenzione” coordinati dal servizio di Prevenzione e Protezione dell’Ateneo di Tor Vergata.
Quest’anno la sosta, piacevole novità per tutti, è avvenuta in un oasi naturale: un grande prato vallivo in località “Formalicchi” (grazie alla concessione dell’Università Agraria di Palestrina) circondato da bellissimi alberi le cui foglie già presentano le prime tonalità dei colori autunnali e dove è presente un “vecchio” fontanile che sgorga acqua sorgente. Il gruppo dei ciclisti ha trovato ad attenderli degli ottimi spuntini preparati dagli organizzatori, in particolar modo è andato a ruba “Pane e Olio” come se si volesse comunicare, da parte di tutti, il piacere di voler ritrovare le cose semplici e genuine di un tempo. Sazi gli occhi e anche la pancia il plotone si è rimesso sui pedali con ritmi ancor più lenti poiché il piacere della lentezza iniziava a trovare alloggio nella testa di ognuno, o forse perché si voleva prolungare il più possibile questa bellissima parentesi di convivialità. Infine, altra piacevolissima novità, al termine della manifestazione, quando il gruppo ha fatto ritorno a Piazzale Italia, ha trovato la banda musicale di Palestrina intervenuta appositamente per suonare alcuni brani del loro migliore repertorio e intrattenere così fino alla fine della mattinata tutti i partecipanti.
Un doveroso e sentito ringraziamento è rivolto innanzi tutto ai partecipanti che con la loro generosità hanno contribuito ad una raccolta totale di 2.500€ a favore della Fondazione Telethon (compreso il ciclo raduno del 14 ottobre u.s.) per la cura delle malattie genetiche e rare, inoltre ai Cown Dottori (Associazione Sorrisiamo) che svolgono un lavoro di clownterapia di straordinaria importanza (un’attività professionale che integra le cure tradizionali, aiutando il bambino a superare il trauma del ricovero in ospedale) e da sempre rendono questa iniziativa gioiosa e divertente, alla Polizia Locale di Palestrina, alla CRI Comitato Montiprenestini e a tutti i volontari che con il proprio impegno contribuiscono al successo della manifestazione.
Per vedere alcune immagini della manifestazione:
https://photos.app.goo.gl/3n2xT3TeJib28wFo7




























































36° Edizione della gara sociale asd G.S Franchi-Valcelli.

Trevignano (RM) 21/10/2018

Dopo una stagione piena di avvenimenti e ricca di soddisfazioni si e' svolta la 36° edizione della gara sociale asd G.S Franchi-Valcelli, i presidenti Gianni Franchi e Sandro Valcelli hanno colto l'occasione per riunire e passare una giornata nella natura con atleti e famigliari.

La partenza della crono avveniva da Anguillara, ( posta sui rilievi Sabatini, si estende su un promontorio sulla sponda sud-orientale del Lago di Bracciano, il terzo per estensione fra i laghi dell'Italia centrale, dopo il Lago Trasimeno e il Lago di Bolsena. Ciò ne fa un importante centro turistico e balneare. Nel territorio comunale, ricadono anche le sponde del lago di Martignano, condivise con i comuni di Roma e Campagnano di Roma.) e dopo 17 chilometri si arrivava a Trevignano,( posto sulle alture dei Sabatini, sorge su un'insenatura del lago di Bracciano settentrionale; il centro cittadino – con la relativa sede comunale – è ubicato sull'estremo occidentale di tale insenatura, mentre sull'estremo orientale sorge una sua frazione comunale, Poggio delle Ginestre. Costituisce il vertice superiore di un ideale triangolo equilatero ai cui vertici opposti si trovano gli altri due comuni lacustri maggiori, Bracciano (a sud-ovest) e Anguillara Sabazia (a sud-est).)

Le migliori performance sono state quelle di Frantellizzi , Alborghetti , Matilde Madonna , Mariani Pozzato , De Renzis , Manoni , Valcelli , Ramirez , Furlotti , Nanni S. , Nanni D. . ( Il miglior tempo assoluto e' stato di Valerio De Renzis 27,52 )

E dopo la fatica, per recuperare l'energie tutti a pranzo alla rinomata " Casina Bianca " ( Grandi spazi in questa trattoria a conduzione familiare, sul lungo lago a Trevignano. Un largo spazio esterno, sotto un fitto pergolato di vite americana, che guarda da vicino quelle brillanti acque. Cucina semplice, classica e casareccia, compresa in un menù articolato, ma essenziale: antipasti della casa, lasagne, cannelloni, fettuccine e chitarrine ai porcini o ai piselli, pasta e fagioli, riso e lenticchie, pesce fresco di lago: coregone ).

Breve storia del GS FRANCHI-VALCELLI : L’azienda Franchi nasce nel 1940 dalle capacità, l’inventiva, lo spirito di sacrificio e l’entusiasmo di Antonio Franchi quando, all’età di 13 anni, provvide al mantenimento della famiglia durante la guerra. In un magazzino cominciò a saldare, costruire e riparare biciclette e carrozzette e affittarle. Nel 1952 Antonio trasferì l’azienda nella sede attuale. Accompagnato da sua moglie, la signora Iole, incrementò il lavoro passando anche a moto, motocarrozze e auto, fornendo assistenza e ricambi su tutti i campi. Subito dopo fondò il gruppo motociclistico e lambrettistico per girare l’Europa, partecipare a moltissimi raid motociclistici e vincere numerosi trofei. Nei primi anni 70 lasciò il gruppo motociclistico, ma non la sua passione per le due ruote a motori che continuò a vendere fornendo assistenza su tutta la gamma. Nel 1972 fondò il Gruppo Sportivo Ciclistico Franchi, un nuovo modo di fare ciclismo, perchè il GS Franchi fu una delle primissime associazioni ciclistiche cicloamatoriali che promosse l’idea della Gran Fondo ciclistica.Nel 1976 il Gs Franchi promosse la Gran Fondo Roma-San Benedetto del Tronto Km 225, che si avvia verso i suoi Quarant’anni ed è presente nel calendario delle Gran Fondo come classica nazionale. Tra le altre Granfondo organizzate spiccano la Roma-Piombino-Isola d’Elba, la Roma-Cascia e le più attuali Roma-Assisi, Roma-Chianciano, Roma-S.Giovanni Rotondo. Affiliato inizialmente alla Federazione Ciclistica Italiana con più di 300 iscritti, ne diventa Campione Nazionale di Cicloturismo nel 1981, sfiorando titolo altre cinque volte e vincendo più volte i Campionati Regionali FCI. Nel 1985 insieme al Dott. Sergio Balestrini Presidente dell “‘Europae Fami.li.a” fonda e organizza la manifestazione “Viva la Befana” per sollecitare il ritorno dell’Epifania quale giorno festivo sul calendario civile. Una passeggiata ecologica in bici, capeggiata da una Befana su auto d’epoca che si articola per le strade del centro storico di Roma fino ad arrivare a Castel Sant’Angelo e a chiudere il tradizionale corteo che sfila da Via della Conciliazione fino a Piazza San Pietro per assistere all’Angelus del Santo Padre. Oggi i figli Giovanni e Fabrizio insieme alla mamma Iole portano avanti con entusiasmo e impegno la bellissima eredità lasciata da Antonio Franchi, continuando la propria attività nella vendita di biciclette, assistenza e ricambi nella sede di Via dei Galla e Sidama 3 (Quartiere Africano) e nella vendita di moto, assistenza e ricambi nella sede di Via Adamello 29 (Montesacro) e con l’ Associazione Sportiva per cicloamatori. Dal 1996 affiliato alla US ACLI è divenuto più volte Campione Italiano e nel 2006 il GS FRANCHI si è unito il GS VALCELLI dando vita al GS FRANCHI-VALCELLI e affiliandosi anche allo CSAIN dedicandosi sia a cicloraduni, che a Gran Fondo che a gare su strada e ciclocross





































































MTB Formello Bike School, un sogno che diventa realtà!

Nasce la “MTB Formello Bike School”, la scuola di ciclismo multidisciplinare sotto egida C.S.A.In nel cuore del Parco di Veio. Un nuovo spazio sportivo multidisciplinare sul territorio di Formello adatto a bambini, ragazzi e adulti per imparare, migliorare e divertirsi in bicicletta.
A presenziare il taglio del nastro insieme al Presidente di MTB Formello Dino Gizzi ed il Presidente provinciale C.S.A.In. Ciclismo Claudio Trovarelli erano presenti il Sindaco di Formello Gian Filippo Santi insieme al Vice Presidente del Consiglio Regionale del Lazio On. Giuseppe Emanuele Cangemi, l’Assessore allo Sport Roberta Bellotti, l’Assessore alla Scuola Cinzia Bonafede ed il Consigliere Giancarlo Zuccheri.
Il progetto nasce nel 2016 da una lungimirante idea dell’A.S.D. MTB Formello supportata dall’amministrazione del Comune di Formello che da sempre ha creduto in questo grande progetto di promozione sportiva sostenuto anche dall’Ente Regionale Parco di Veio.
La Bike School è composta da istruttori qualificati ed offre numerose attività tra le discipline del ciclismo dove le sue strutture permettono a bikers principianti ed esperti di migliorare la tecnica di guida. Il campo scuola è situato presso il centro sportivo comunale di Formello in via di Monte Aguzzo 5.
Per informazioni è possibile scrivere a bikeschool@mtbformello.it

L’A.S.D. MTB Formello ha avviato un progetto di riqualificazione della rete sentieristica nel territorio del Comune di Formello, Comune di Sacrofano e Comune di Campagnano di Roma per il riconoscimento e valorizzazione della rete sentieristica per favorire la migliore fruizione del territorio. L’A.S.D. MTB Formello è parte integrante del progetto “Adottaun Sentiero” dell’Ente Regionale Parco di Veio attraverso il quale svolge attività di volontariato periodica di manutenzione della rete sentieristica con particolare attenzione ai percor si ciclabili. Veio Bike Park & Bike School è stato pensato come l’insieme di sentieri naturali ed uno spazio sportivo attrezzato curati dall’A.S.D. MTB Formello nel cuore del Parco di Veio. I trails sono situati a nord-est di Formello nel bosco di Monte Musino e a nord-ovest nelle Valli del Sorbo, mentre la Bike School nel complesso sportivo Comunale di Formello in via Monte Aguzzo 3.





























































Storia di una grande vittoria

E’ difficile trovare le parole , 2 vittorie in 2 categorie con i due corridori impegnati nella coppa lazio 2018 , Andea Petricca e Andrea Di Ferdinando .

Sul tracciato di Palestrina Petricca arriva con la vittoria matematica ma decide comunque di fare la gara e onorare al meglio la chiusura di un campionato fantastico , arrivando in volata 3 di categoria e 7 assoluto .

Di ferdinando invece si gioca il titolo ed al primo giro si inserisce nella fuga giusta , che lo vede al traguardo 5 assoluto e 3 di categoria , staccando il suo diretto inseguitore di 35 punti e conquistando la vittoria del campionato.

Tanti sacrifici tante domeniche in fuga e tanta passione ……..

Cosi’ lo spirito del team cicli Rossi che conquista un successo grandioso.

Il team tutto e il nipote Petricca in particolare dedica questa vittoria allo zio Tullio Rossi campione vero di vita e di sport.

Un grazie a tutti coloro che ci sono stati vicini , alle nostre famiglie , sponsor , amici , con la speranza di ampliare questo piccolo ma coraggioso team nel 2019

grazie


Storia di Tullio Rossi

Atleta filiforme, con buone doti sia sul passo che in volata, quanto debole in salita.
Un ragazzo romano, in un momento della storia del nostro ciclismo dove i corridori laziali erano davvero pochi, e dove lui, dal nome di re, parve nei primi momenti della carriera professionistica raccogliere al meglio, l'eredità del ciociaro Luigi Sgarbozza. Certo, perché dopo un buon passato fra i dilettanti (di nota il suo successo nel Trofeo Salvatore Morucci '69, una classica della categoria), proprio al primo anno fra i grandi del ciclismo, nel 1973, Tullio, vinse la tappa di Fiuggi al Giro d'Italia. La località laziale del successo ed il freschissimo ricordo della loquacità del ciociaro (s'è mantenuto viste le sue odierne performance televisive...), proiettarono Rossi ad un immediato accostamento con Sgarbozza, fino a renderlo popolare. I due nella realtà erano molto diversi, per struttura fisica e per portamento, l'unico punto comune stava nello spunto veloce, discreto per Tullio, buono in Luigi. Anche l'approccio al ruolo da recitare era diverso: il frosinonese era un po' anarcoide ed egocentrico, mentre Rossi era disponibile al gregariato e al lavoro oscuro per il team.
Furono proprio queste disponibilità a consentire al corridore romano di spingere la propria carriera, dopo il folgorante battesimo con vittoria di tappa nel Giro del '73 (lo chiuse al 74° posto), fino ai 30 anni. Il suo tempo di velleità, infatti, si chiuse con l'esperienza in Dreherforte ('73-'74), poiché sia nella Presutti Notari Splendor ('75) che nella Furzi-Vibor ('76), Tullio imparò bene il mestiere di spalla e lo realizzò come un certificato di validità, quando, nel '77 e nel '78, difese i colori della Bianchi di Felice Gimondi.
Accanto al corridore bergamasco, Rossi, consumò i suoi ultimi anni d'attività, svolgendo un lavoro umile e oscuro. In questo lasso di tempo, partecipò pure alla Vuelta di Spagna ('78) che chiuse al 61° posto. Come il suo ultimo capitano, anche Tullio, alla fine di quell'anno appese al classico chiodo la bicicletta da corsa.
Una particolarità, il corridore romano è stato il primo a provare e lanciare i pedali a sgancio. M71
















































































Coppa Lazio 2018 - Palestrina 30/09/2018

1° Trofeo Linea Oro Sport Palestrina.

La 11° edizione di Coppa Lazio e' la conferma positiva del piu' importante torneo di ciclismo a tappe del centro Italia.

Presso i caratteristici e tipici locali della " Locanda del Castello " all’interno delle vecchie mura del castello di Labico (rm) , al termine della gara ciclistica 1° Trofeo Linea Oro Sport , si sono riunite le piu' autorevoli societa' laziali, per effettuare le premiazioni finali della Coppa Lazio 2018 , dopo ben 24 gare , gare effettuate in tutto il Lazio ,la Coppa lazio si e' rilevata la piu' importante gara a tappe di tutto il centro Italia , ospiti atleti e i loro familiari .

Mossiere della manifestazione il responsabile dello CSAIN Roma ciclismo Claudio Trovarelli.

Un particolare ringraziamento e' andato agli ormai istituzionali sponsor della manifestazione la cicli Liberati di Roma di Viale San Giovanni Bosco 46 di Checco Liberati e il noto imprenditore Abruzzese di abbigliamento sportivo Cristiano Taccone .

Premiati per l'impegno messo per l'ottimo andamento della edizione 2018 il responsabile scorte tecniche Andrea Vessella ormai una istituzione in tutte le manifestazioni della Coppa , il Dott. Ft. Simone Sanclimenti collaboratore della nazionale Paraolimpici e il patrone di casa , il titolare della locanda Umberto.

Assegnate le prestigiose maglie Coppa Lazio 2018 a :

- Serenella Bortolotto ( cicli Bortolotto Roma )
- Giuseppe Olivieri ( cicli Fatato)
- Filippo Santangeli (cicli Paco Aprilia )
- Franco Raidich (Etruria Home Bike Cerveteri )
- Andrea Di Ferdinando ( cicli Rossi)
- Alessandro Duca (Chiominto sport Lariano)
- Marco Conti (Ciclotrch-Blokko Frascati )
- Andrea Petricca ( cicli Rossi)

Sono stati premiati i primi 5 atleti di ogni categoria di Coppa Lazio

Le prime tre societa'

per la classifica Super team regionale :
1° Conti D'angeli Edifer Pomezia
2° cicli Paco Aprilia
3° Audax-Fiormonti

per la classifica Coppa Lazio
1° Bikelab scuola ciclismo Roma
2° Conti D'angeli Edifer Pomezia
3° Santa Maria delle Mole

Appuntamento per l'edizione numero dodici alla prima domenica di Marzo 2019


















































































Cronosquadre 6XANDREA
Campionato Italiano Master a cronometro squadre.

Continuano a portare successi al Lazio le ragazze del ciclismo dopo le tre medaglie a St. Johann in Tirolo e con il quartetto alla Coppa del Mondo a Caorso .
Ottengono una non meno splendente medaglia d'argento a Jesolo alla Cronosquadre 6XANDREA , con lo strepitoso tempo di 32.42 .
Per soli 6 secondi lasciano il primo gradino alla WONDER WOMAN TEAM 32:36 , al terzo posto il TEAM FAUSTO COPPI FERMIGN 33:55.

BORTOLOTTO LADIES ( Serenella Bortolotto , Marcella Lombino , Daniela Pelella , Simona Capra , Luisa Terri , Valentina Zini.

Il 23 settembre 2018 a JESOLO, Cicli Pinarello in collaborazione con il Comune di Jesolo, il Consorzio di Promozione e Sviluppo Turistico di Jesolo Eraclea e la Regione Veneto, ha organizzato la sesta edizione della SEI PER ANDREA la Cronosquadre per team di sei corridori in un percorso di circa 24 Km lungo lo spettacolare litorale di Jesolo.
SEI PER ANDREA,, in pochi anni è diventato un appuntamento imperdibile per tutti coloro che vogliono chiudere la stagione provando l'ebbrezza di una Cronometro a Squadre dove resistenza, forza, perseveranza ma soprattutto organizzazione di squadra sono gli elementi fondamentali per raggiungere il successo.
Il sole e l'aria del Mare sono la cornice ideale e unica per una indimenticabile giornata di Ciclismo con gli amici, ma anche con la famiglia che può trascorrere un week end al mare abbinato allo sport.
6XA chiude il GRAND PRIX MAGLIA NERA. Un brevetto che punta in particolare allo spirito di squadra, proprio come la cronometro di Jesolo.
La partenza e' stata data alle ore 8.00/ 8:30 (ogni 1'45'' una squadra) dalla centralissima Piazza Mazzini.
Il circuito lungo 12km ed e' stato percorso due volte.

























































CLASSIFICA COPPA LAZIO 2018 - DEL 30/09/2018 - PALESTRINA


AGGIORNATA

CLICCA QUI per vedere la CLASSIFICA COPPA LAZIO 2018 AL 30/09/2018!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


PROSSIMO APPUNTAMENTO

COPPA LAZIO 2018 -

ALLA PRIMA DOMENICA DI MARZO 2019.

ROMA.

- CSAIN - ROMA:




VINCITORI ASSOLUTI :




PALESTRINA = DUCA ALESSANDRO --- MANCINI PIERLUIGI --- OLIVIERI GIUSEPPE
TORVERGATA = FIORI LUIGI --- SANTANGELI FILIPPO --- MANONI CARLO
CIAMPINO = MAGGIOLI ROBERTO --- GENOVESI LUIGI --- RAIDICH FRANCO
POMEZIA = MAGGIOLI ROBERTO --- ( CARLONI ALVARO ) --- MANONI CARLO
LARIANO = DE FABIIS MARCO --- ( MARIANI RICCARDO )--- ( OLIVIERI GIUSEPPE )
CASTEL MADAMA = ( BISONNI CRISTIAN ) --- PALUMBO VINCENZO --- ( RAIDICH FRANCO )
CAVONA = CONTI MARCO -- ( CARLONI ALVARO ) --- ( OLIVIERI GIUSEPPE )
TRIGORIA = IORI ALESSANDRO -- ( MARIANI RICCARDO ) -- ( RAIDICH FRANCO )
APRILIA = NORO MATTEO -- ( MARIANI RICCARDO ) -- ( RAIDICH FRANCO )
UNIVERSITA = TROVARELLI FABRIZIO -- SANTANGELI FILIPPO -- PERRI ALDO
SAN VITO = ( BISONNI CRISTIAN ) -- DI FERDINANDO ANDREA -- PERRI ALDO
LAVINIO = ( GIULIANI FABIO ) --- SANTANGELI FILIPPO --- ( OLIVIERI GIUSEPPE )
LANUVIO = ( GIULIANI FABIO )--- (MAGGIOLI ROBERTO) --- (MARSELLA MARIO)
TOR SAN GIOVANNI = ( GIULIANI FABIO ) --- ( CARLONI ALVARO )---- ( RAIDICH FRANCO )
5 ARCHI = PERRERA CARLO -- SAVOIA ALESSANDRO -- ( RAIDICH FRANCO )
TORVERGATA = ( BISONNI CRISTIAN ) -- (MAGGIOLI ROBERTO) -- (MARSELLA MARIO)
ANAGNI = TROVARELLI FABRIZIO -- (MAGGIOLI ROBERTO) -- FUSCO GIACOMO
LAVINIO = FUSCO ANTONIO -- DI CESARE ALESSANDRO -- (MARSELLA MARIO)

DOPO BEN 24 GARE :
TROFEO SUPERTEAM -
TROFEO CICLI LIBERATI
- societa' campione regionale :
1) CONTI D'ANGELI = 492 - 2) CICLI PACO = 324 - 3) AUDAX FIORMONTI = 322 - 4) CIAMPINO BIKE = 292 - 5 ) DISOFLEX-PORTALANDIA = 242 - 6) SANTA MARIA DELLE MOLE = 232 - 7) CICLI FATATO = 198 - 8) BIKE LAB = 194 - 9) CICLOTECH-BLOKKO = 172 - 10) CHIOMINTO SPORT = 144 ................

TROFEO COPPA LAZIO 2018 : 1) BIKE LAB =2.250 - 2) CONTI D'ANGELI =1.950 - 3)SANTA MARIA DELLE MOLE = 1.430
































































Palestrina - 30/09/2017
1° Trofeo Linea Oro Sport

La sorpresa Alessandro Duca si aggiudica con merito la classica di Palestrina .

L'altra gara e' di Pierluigi Mancini altra sorpresa di giornata che si aggiudica anche lui la prima gara in Coppa Lazio 2018.

Oggi la Coppa Lazio e' ospite di Palestrina , comune italiano di 21 872 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale nel Lazio. Si trova lungo la via Prenestina, a cui ha dato il nome, in quanto l'antico nome della città era "Præneste". Palestrina sorge sulle pendici del Monte Ginestro, una delle sommità dei monti Prenestini, tra i bacini dei fiumi Sacco e Aniene. Il territorio comunale è orograficamente eterogeneo, in quanto si passa dai 660 m s.l.m. del quartiere Scacciato fino ai 350 m s.l.m. delle frazioni a valle.L'attuale Palestrina sorge sull'antica Praeneste, città latina celeberrima in età antica per il Santuario della Fortuna Primigenia, santuario dedicato alla dea Fortuna Primigenia e che gli studi più recenti datano agli ultimi decenni del II secolo a.C. I primi reperti archeologici, attestanti l'occupazione del sito e relativi a sepolture, risalgono all'inizio dell'VIII secolo a.C., alla vigilia della fioritura che investì la città in età orientalizzante (VIII-VII secolo a.C.). Numerose sono le leggende che narrano la sua fondazione. Diverse tradizioni annotano come fondatore Telegono, figlio di Ulisse e di Circe, oppure l'eroe eponimo Prainestos, figlio del re Latino e nipote di Ulisse.Catone, Varrone, Virgilio e Solino, invece, legano la città alla figura di Ceculo, creduto figlio del dio Vulcano e ritrovato in fasce presso alcuni fuochi che gli avrebbero occultato la vista. La città venne conquistata da Roma con i suoi alleati della Lega Latina, dopo aver opposto strenua resistenza durante la quale aveva stabilito un'alleanza con i Galli in funzione anti romana.

Alle ore 09.00 il direttore di corsa Emanuele Chiominto , da il via alla prima gara riservata ai più giovani .
Oggi si torna al classico circuito dell'Olmata percorso non durissimo ma comunque impegnativo con l'arrivo posto sulla Prenestina davanti a Linea oro Sport. Attacchi non solo in salita ma anche scendendo dalla Casilina ma tutti con effetto negativo , all'ultimo giro sullo strappo di via Prenestina allungano i due compagni di squadra della asd Chiominto Sport Alessandro Duca e Antonio Mastrogiacomo e in questo ordine si presentano all'arrivo.
a seguire nella categoria a3 Massenzi , Romualdi , Cartolano , Pascucci , Capomaggi.
Primo della categoria a5 Luigi Fiori (Appodia team Bicimania ) a ruota Conti , Rinicella , D'Emilia , Giovannetti , Sciaretta , Carloni , Josif , Giannini.
Fa sua la categoria a6 Cesare Marocco ( Falasca Zama ) poi Iori , Petricca , Simonetti , Mariani , Maggioli , Tavera , Chialastri.



































































Palestrina - 30/09/2017
1° Trofeo Linea Oro Sport

La sorpresa Alessandro Duca si aggiudica con merito la classica di Palestrina .

L'altra gara e' di Pierluigi Mancini altra sorpresa di giornata che si aggiudica anche lui la prima gara in Coppa Lazio 2018.

Alle ore 09.03 il direttore di corsa Emanuele Chiominto , da il via anche alla seconda gara riservata agli over 45 .
Oggi il circuito dell'Olmata ha segnato un'altra importante storia del ciclismo amatoriale laziale .
Tutti vogliono essere protagonisti nell'ultima giornata del torneo , chi per confermare i successi gia' ottenuti chi per poter ottenere finalmente la prima vittoria.
Il gruppo viaggia a fisarmonica , ma solo la volata finale ci dara' il nome del vincitore.
Prima vittoria stagionale in Coppa Lazio per Pierluigi Mancini altro atleta dello squadrone Santa Maria delle Mole, poi nella categoria a7 Dolciotti , Di Ferdinando , Luchetti , Carbone , Bortolotto , Biondi.
Bel gesto atletico di Mario Marsella (Disoflex-Portalandia ) che nella categoria a8 mette a ruota i piu' giovani avversari : Di Tommaso , Bellini , Frattaroli , Genovesi , Conte , Bertozzi , Quaglia , Carpentieri , Borioni , Genovesi , Baldassare , Ferranti, Altieri.

Primo gradino dei super/g di Giuseppe Olivieri (cicli Fatato) sul secondo Carlo Manoni e sul terzo Franco Raidich.

Bene la pink lady Marcella Lombino (Bikelab scuola ciclismo).

Effettuate le premiazioni presso il negozio di ciclismo di Palestrina Linea Oro Sport , dal titolare Andrea Arno' e dal Deus ex machina Emanuele Chiominto , premiate tutte le categorie di Coppa Lazio .

Si ringrazia per la collaborazione , il comune di Palestrina , i vigili di Palestrina , il servizio sanitario e la protezione civile VI° gruppo sotto la supervisione di Massimiliano Missori, , le scorte tecniche Vessella , i giudici nazionali CSAIN e il dott. ft. Simone Sanclimenti.

......E poi tutti a pranzo con amici e famigliari per concludere allegramente una bella giornata di vero sport

Appuntamento per tutte le societa' di Coppa Lazio per la prima domenica di Marzo 2019 .

Dopo ben 24 gare in tutto il Lazio e su tutti i piu' svariati percorsi , al piu' presto saranno pubblicate :
classifiche finali : http://www.sportvari.com/prossassociclo.htm
Risultati gare : http://www.sportvari.com/risultcicl3.html









































































Randonnée della Capitale

Organizzazione ASD Amici in Bici – Roma

Randonne della capitale giunti al secondo anno di questo genere di manifestazione, che nel centro Italia, poco conosciuto, e praticato, consenso alto con ben 314 partenti, all'insegna del piacere di pedalare e di condividere oltre lo sport, il divertimento dallo sfotto, ai ricchi ristori lungo il percorso 1° ristoro Ristorsnte Monte Artemisio a Nemi, con la presenza degli amici del Nemi bike, con dolci pizza banane acqua, 2° a Rocca Massima bar la Baita con la partecipazione delle autorità Comunali e Vigili urbani che hanno assistito e partecipato con i ciclisti al grande barbecau di Mauro e Katiuscia che hanno cucinato circa 200 salsicce e preparato panini con prosciutto di montagna vino acqua, banane dolci, il 3° ristoro,ristorante San Camillo a Bellegra con l'assistenza degli amici del Bellegra bike sempre acqua dolci banane.
all'arrivo a Lunghezza sono state molto apprezzate le doccie calde per tutti ed il ricco pasta party finale per tutti, partenza da Lunghezza dei primi atleti, verso le ore 6,10 arrivo a Lunghezza degli ultimi due atleti ore 18,35 circa che hanno fatto la doccia e poi gustato il pasta party caldo.
Il direttivo con immensa soddisfazione verso le ore 20,30 inzia a smontare tutto il quartier generale con immensa soddisfazione di tutti.

Premiazioni delle prime tre società:

1 as roma ciclismo
2 hyperion bike
3 roma team


Appuntamento alla prossima edizione al 22/09/2019 con la novità della 300km.















































Premio Nazionale di Poesia e Narrativa dedicato alla Bicicletta e al suo mondo
Quinta edizione per IL BICICLETTERARIO: si apre il nuovo bando dell'unico Premio Letterario dedicato alla bici
Quinta partenza per il primo e unico Premio Letterario dedicato al variegato mondo della bicicletta: arriva il nuovo Bando de Il Bicicletterario - Parole in Bicicletta, la creatura del Co.S.Mo.S. - Comitato Spontaneo Mobilità Sostenibile che, dal suo debutto (ottobre 2014), ha registrato una continua crescita, raggiungendo da Minturno (LT), suo luogo di origine, ogni angolo d'Italia e superando i confini del Bel Paese più volte.
Il Bicicletterario si propone di raccogliere le storie che ogni giorno nascono in bicicletta e, così come le ruote le imprimono sulla strada, questo Premio sui generis invita tutti a trascriverle, sotto forma di prosa o versi, e ad inviarle a bicicletterario@gmail.com per prendere parte ad una sorta di Giro d'Italia Cicloletterario: è importante che siano però originali e inedite, e che giungano alla Segreteria entro la scadenza del 15 febbraio 2019. L'adesione è gratuita, non esistono oneri di sorta per chiunque abbia voglia di condividere le proprie personali parole in bicicletta. L'appello è rivolto a bambini, ragazzi e adulti, ovunque risiedano sul territorio nazionale ma anche oltre. Ad ispirarvi possono essere ricordi, sogni, fantasie, un viaggio o una scoperta, una gara o un'escursione, una passeggiata o gli usuali percorsi quotidiani. Passato, presente e futuro, insieme alle diverse anime della bicicletta e dei ciclisti, troveranno il loro spazio, come suggeriscono anche i vari premi speciali che vanno ad aggiungersi ai riconoscimenti 'canonici'.
Visualizza/scarica il Bando QUI
Visualizza/scarica la locandina in alta risoluzione QUI Guarda il video di presentazione QUI
Come da regolamento, le opere inviate verranno smistate in forma anonima ai vari componenti di una prestigiosa e qualificata Giuria, a garanzia di obiettività e imparzialità: soltanto a valutazioni ultimate la Segreteria ricollegherà ogni singolo scritto selezionato al suo autore per comunicare l'esito, non trascurando alcuno, compresi coloro che non avranno avuto il piacere di essere inclusi nella rosa dei vincitori.
Rossella Tempesta, poeta, è la madrina storica del Premio, mentre Emilio Rigatti, scrittore, cicloviaggiatore ed insegnante, presiede la Giuria, i cui membri sono (in ordine alfabetico):
Alfonso Artone (scrittore) Alessio Berti (educatore, La Via dei Carraresi) Elena Borrone (blogger per L'Eroica) Massimo G. Carrese (fantasiologo) Gino Cervi (giornalista sportivo, redattore, scrittore) Giordano Cioli (pubblicista, scrittore) Ilde Consales (docente universitario di linguistica, saggista) Barbara Fiorio (scrittrice, docente scrittura creativa) Maria Genovese (autrice e conduttrice radiofonica) Mariateresa Montaruli (giornalista Io Donna, Ladradibiciclette.it) Giulietta Pagliaccio (Presidente nazionale FIAB Onlus) Guido Rubino (scrittore di biciclette, Cyclinside.it) Luca Simeone (direttore Napoli Bike Festival) Vincenzo Sparagna (direttore rivista Frigidaire) Elena Stramentinoli (giornalista Presa Diretta Rai 3, Sky) Silvia Zucca (scrittrice)
Alle usuali sezioni (poesie/adulti, racconti/adulti, miniracconti/adulti, poesie/ragazzi, racconti/ragazzi, poesie/bambini e racconti/bambini), si è aggiunta, già dalla passata edizione, la categoria degli aforismi sulla bicicletta: una manciata di caratteri (220 circa), un'unica frase o anche due/tre concatenate a formare un periodo di senso compiuto, che sia particolarmente significativo, originale e inedito, come ogni opera ammessa a partecipare. Questa sezione è chiamata VelòScriptum, non presenta dsuddivisioni per età e vi possono partecipare anche autori che abbiano già inviato un elaborato per una delle altre sezioni.















































Extreme Endurance Tour del Lazio, la Terza Edizione della 6 ore degli Imperatori a Lanuvio
E' andata in scena a Lanuvio (RM), la 2^ prova del Circuito Extreme Endurance Tour 6h del Lazio, circuito che si concluderà il 4 novembre a Roma (con premiazione finale ), nel parco dell'antica via Appia a cura della ASD BIKE TOUR. Circuito, con egida CSAIn, aperto alla partecipazione dei tesserati agli enti di promozione sportiva che hanno sottoscritto la convenzione con la FCI per l’anno 2018.
La 6 ore degli imperatori è stata un'altra vittoria per l'ASD Team Civita Bike, una giornata e gara spettacolare, apprezzata dai biker che hanno partecipato e di quanti vi hanno assistito. La gara, la cui partenza è stata disposta con un primo tratto a piedi per mettere tutti nelle migliori condizioni, ha avuto come starter d'eccezione Giorgio, accompagnato dai propri genitori, nell'occasione testimonial della Parent Project Onlus e in particolare in rappresentanza anche di Giordano, Carlo, Francesco, Jacopo, a loro volta affetti da distrofia muscolare di Duchenne e Becker, ragazzi e cui ASD Cvita Bike è particolarmente legata. La Parent Project Onlus (www.parentproject.it), è stata presente all'evento anche con un suo Gazebo informativo , come con un tavolo informativo stato presente il Comitato A.N.D.O.S. di Albano Laziale. L'organizzazione della "Sei ore degli Imperatori", oltre a diverse iniziative a sostegno delle due onlus citate, ha donato, per ogni atleta iscritto alla gara, 1 euro all'Ass. Parent Project Onlus e 1 euro al Comitato A.N.D.O.S. di Albano Laziale.
Alla gara, patrocinata della amministrazione comunale e da innumerevoli sponsor, svolta nella tenuta del Casale del Cavaliere tra ampi spazi aperti al sole settembrino, filari di eucalipti, ulivi e gelsi, con il passaggio mozzafiato su Ponte Loreto e sul tratto di basolato romano, vi hanno preso parte 152 concorrenti, buona parte di questi accompagnati dalle famiglie in un clima di festa e cordialità a fare da cornice. Il tutto sotto l'attenta regia del Presidente Carlo Romani e dei suoi impagabili collaboratori, in particolare con Sandro Cipriani ed Alfredo Leoni attenti a gestire anche i più minimi aspetti. Con la giuria CSAIn rimasta pressoché inoperosa vista la lodevole sportività e correttezza dei concorrenti. Il tutto ben illustrato da Leon, speaker della manifestazione, che ha tenuto vivo l'interesse sulle fasi di gara.
Una lode speciale va alle Signore della Civita Bike che, con competenza e gentilezza, sono state attente alle esigenze dei concorrenti e non solo, nel tenere ben fornito il gazebo del ristoro. Fortunatamente gli addetti al servizio sanitario curato dagli Angeli della Misericordia" e volontari della Croce Rossa, coordinati medico di gara dott. Giovanni Carlo Pascuzzo, non hanno dovuto fare interventi godendosi la giornata al riparo di un gazebo.
La vittoria di squadra in assoluto è stata conquistata dalla over ASD Piesse Cycling Team con i 31 giri percorsi, staccato di circa 6 minuti la seconda MTBike 4X4 e la Brothers bike che termina la prova a 30 giri. Tra le squadre under prevale la Fregellae Top, con 27 giri e di soli 33 secondi sulla Guardie e Ladri Race, terza a 25 giri la Evangers. Tra i Lui &Lei affermazione della A.C. Picchia composta da Tamara Merolle e Fabrizio Di Somma, che precede le Tigri e la coppia Vagheremo. Tra le coppie vince la "Ciclopippe" con 28 giri.
Tra gli individuali lo Gentleman Enrico Caponera prevale su tutti con 27 giri, secondo di categoria Roberto Bioni, terzo Sergio Micale Tra i Senior vittoria di Libero Ruggiero su Alessandro Lustri e Pierfranco Riggi. Veterani vittoria di Gianclaudio Chiarulli, 2° Pietro Marchetto, 3° Edmondo Belleggia. Junior affermazione per Lorenzo Rastelli . Tra le donne A prevale Marcella Di Fiore su Chiara Cataldo, mentre tra le donne B vittoria di Annalisa D'Elisio su Danila Tiolo.
CLASSIFICA GENERALE Molto apprezzati anche gli eventi collaterali, come molte le persone che si sono riversate al Casale del Cavaliere per partecipare alla passeggiata nella tenuta Solonio e per assistere all'esibizione del gruppo Civita Folk Città di Lanuvio e gruppo storico Lanuvium che ha preceduto l'epilogo finale delle premiazioni, tenute al Casale del Cavaliere, sede del “villaggio degli Imperatori” dove si è tenuto il pasta party per i bikers e i loro accompagnatori, con i ringraziamenti da parte dei rappresentati di Parent Project Onlus e A.N.D.O.S. e con le felicitazioni e gratitudine da parte dei Presidenti Romani e Saccoccio



































































Roma - 23/09/2017
1° Trofeo Giant store Roma

Una giornata di vero sport cicloamatoriale incorona Luigi Fiori e Filippo Santangeli .

Gara spettacolare nel circuito di Torvergata chiuso completamente al traffico veicolare

Oggi la Coppa Lazio e' ospite dell' Università degli Studi di Roma Tor Vergata è una università statale italiana. A Roma è la seconda università statale in ordine cronologico di fondazione e la terza per numero di iscritti. L'Ateneo è progettato sul modello dei campus anglosassoni e occupa un'area di 600 ettari. L'attuale rettore, per il mandato 2013-2019, è Giuseppe Novelli, ordinario di Genetica medica.Il toponimo di "Tor Vergata", dato ad una tenuta della Campagna Romana situata tra le vie Tuscolana e Casilina, farebbe riferimento a una torre costruita a fasce alternate di tufo e mattoni, dunque "vergata". Oggi non rimane nulla della Tor Vergata, del casale e del borgo adiacente, che comunque dovevano essere ubicati dove oggi sorge Villa Gentile, all'interno del campus. La prima citazione storica del toponimo compare in un rogito notarile del 1361. L'Ateneo viene istituito come seconda università statale di Roma con la legge 771 del 22 novembre 1972, che delinea anche le prime modalità organizzative del campus universitario.

Alle ore 09.00 il direttore di corsa Emanuele Chiominto , da il via alla prima gara riservata ai più giovani .
Molti i tentativi di evadere dal gruppo ma subito ripresi dalle squadre dei velocisti che cercano di tenere compatto il gruppo, ma al penultimo giro Luigi Fiori ( Appodia team Bicimania) e Antonio Mastrogiacomo ( Chiominto sport ) beffano tutti e con soli 15 secondi di vantaggio si presentano in questo ordine sul traguardo di viale dell'Archigginasio .
al secondo posto della categoria a5 dopo Fiori : Conti , Rinicella , D'Emilia , Ciarloni , Sciaretta , Giuliani , Giovannetti , Pigliucci , Gabrieli.
Dopo Mastrogiacomo nella categoria a3 Pascucci , Cartolano , Duca , Capomaggi , Bizzaglia , Romualdi , Zazza.
Primo della categoria a6 Riccardo Mariani (Audax-Fiormonti ) poi Petricca , Bove , Rosati , Labbate , Ansardi , Scaramuzzo , Toffanin , Mariani , Chialastri , Baccaro.

Trofei di societa' alla asd cicli Paco team di Aprilia e alla asd Appodia team Bicimania di Subbiaco.




































































Roma - 23/09/2017
1° Trofeo Giant store Roma

Una giornata di vero sport cicloamatoriale incorona Luigi Fiori e Filippo Santangeli .

Gara spettacolare nel circuito di Torvergata chiuso completamente al traffico veicolare

Alle ore 09.03 il direttore di corsa Emanuele Chiominto , da il via alla seconda gara riservata agli over 45 .
Gara molto combattuta e nonostante gli innumerevoli tentativi di sganciarsi dal gruppo , i piu' forti velocisti laziali oggi presenti ( vedi classifica) , non permettono che le fughe abbiano successo .
Con una volata magistrale Filippo Santangeli si aggiudica maglia e tappa a seguire nella categoria a8 Bertozzi , Ferranti , Genovesi , Conte , Lauri , Campion , Carava' , Taglienti , Frattaroli ,Marsella , Altieri , Tiezzi , Carpentieri , Borioni , Torricella .
Primo della categoria a7 Maurizio Luchetti (cicli Paco) poi Serafini , Scano , Di Ferdinando , Flumeri , Lombardi , Dolciotti , Carbone , Testone , Azzi , Di Cesare , Bartolini.

Primo della categoria a9 Carlo Manoni (Franchi-Valcelli) a seguire Giuseppe Olivieri e Aldo Fabiani.
Effettuate le premiazioni presso il Giant Store Roma-Torvergata da Fabio Bartoli , Matteo Cecconi , coadiuvati dal responsabile csain ciclismo Roma Claudio Trovarelli.

Consegnate le maglie di Coppa Lazio a Filippo Santangeli , Carlo Manoni e Luigi Fiori .
Si ringrazia per la collaborazione , il VI municipio , i vigili del VI municipio Le Torri , il servizio sanitario e la protezione civile VI° gruppo sotto la supervisione di Massimiliano Missori, , le scorte tecniche Vessella e i giudici nazionali CSAIN .

Appuntamento per tutte le societa' di Coppa Lazio per domenica 30 a Palestrina , dopo la gara si effettuera' il pranzo sociale con le premiazioni finali della Coppa Lazio 2018.

classifiche : http://www.sportvari.com/prossassociclo.htm






































































Settimana del ciclismo a St. Johann in Tirolo.

Settimana da incorniciare per la formazione romana asd Bikelab scuola ciclismo di Roma, grazie alla portacolori Marcella Lombino ,ottiene tre medaglie pesanti in Austria .

Martedì 21 Agosto si aggiudica la medaglia d'oro nella specialita' km. da fermo.
Mentre si aggiudica due medaglie di argento nelle due gare disputate nella corsa su strada a St. Johanner .
Sicuramente un risultato di prestiggio per tutto il movimento femminile laziale.

Si e' conclusa la 50esima edizione della Coppa del Mondo di ciclismo, il WMCF Masters Cycling Classic WM e la prima Vintage WM. Anche la Juniors Cup ha registrato un'ottima affluenza. Un grande successo per il futuro del ciclismo.
Quest'anno è stato permesso di gareggiare le gare quasi tutto in tempo imperiale, con il sole splendende, tranne per alcuni incidenti con lesioni minori dei partecipanti senza incidenti e solo due cerimonie di premiazione non si sono svolte senza pioggia, ma che cosa importa se si può prendere uno dei bellissimi trofei.
Grazie agli aiutanti della Croce Rossa, dei vigili del fuoco della regione, del soccorso alpino, della polizia di Kitzbühel e St. Johann e di Innsbruck, tutti i commissari hanno sfidato il caldo e protetto le strade. Grazie al team, che organizza la più bella cerimonia di premiazione del mondo, tutti gli atleti che una volta hanno camminato sul tappeto rosso non dimenticheranno mai questo momento.
Grazie al Comune di St. Johann e all'associazione turistica con i loro collaboratori per il grande sostegno e la splendida celebrazione del 50° anniversario della fondazione.

Appuntamento alla 51° Coppa del Mondo di ciclismo e alla WMCF Masters Cycling Classic WM così come alla Vintage WM e alla Juniors Cup dal 24 al 31 agosto 2019.

























































Ciampino - 16/09/2017
13° Memorial Antonio De Felice

Ciampino organizzazione da 10 e lode.

Oggi la asd Ciampino Bike ha messo in campo una eccezionale giornata di sport amatoriale

Oggi la Coppa Lazio e' ospite di Ciampino è un comune italiano di 38 415 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale. Ciampino, fino al 1974 frazione del vicino comune di Marino, è situata nell'area metropolitana di Roma, strategicamente situata fra la Capitale e i Castelli Romani. Nel 2004 le è stato conferito il titolo di Città dal Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi.Il comune è situato alla sinistra del fosso Patatona. Il territorio comunale confina a nord e a ovest con Roma, a est con Grottaferrata e a sud con Marino. Di fatto, il comune è la "cerniera" tra la Capitale e i Castelli romani. Il territorio comunale è attraversato dalla Marrana dell'Acqua Mariana, un fosso che nasce nella zona di Marino e confluisce nel fiume Almone.Pur non ospitando materialmente nel proprio territorio l'Aeroporto Internazionale Giovan Battista Pastine, che è situato nel territorio del comune di Roma, Ciampino dà il nome all'aeroporto stesso, gestito per la parte commerciale dalla società Aeroporti di Roma S.p.A. e per la parte militare dall'Aeronautica Militare, 31º stormo. Presso l'aeroporto sono dislocati il Centro Regionale di Assistenza al Volo (CRAV) e un impianto dell'ENAV responsabile dello spazio aereo della FIR di Roma.

Alle ore 08.30 il direttore di corsa Pierluigi Vacca , da il via alla prima gara riservata agli atleti over 45 .
Dopo le prime scaramucce su via Appia Nuova allunga un manipolo di uomini e anche se con soli 15 secondi si presentano al traguardo posto oggi al centro di Ciampino davanti al bar Bova ( noto covo di ciclisti ) in via Mura dei francesi .
Torna con merito alla vittoria uno dei velocisti principe del Lazio Luigi Genovesi (Disoflex-Portalandia) a seguire nella categoria a8 Santangeli , Di Tommaso , Calabretti , Bellini , Bertozzi , Lauri , Conte Ferranti , Candurro , Campion , Quaglia , Frattaroli

Primo della a7 Alvaro Carloni (Santa Maria delle Mole ) a ruota Carbone , Flumeri , Luchetti , Mariani , Di Ferdinando , Ramazzotti , Barcellan .

Prima pink lady al ritorno dai successi ottenuti il mese scorso in Austria Marcella Lombino (Bikelab) poi Serenella Bortolotto (cicli Bortolotto).

Prima piazza negli a9 per Franco Raidich (Etruria home bike ) poi Olivieri Giuseppe , Carlo Manoni , Paolo Giuliani.




























































Ciampino - 16/09/2018
13° Memorial Antonio De Felice

Ciampino organizzazione da 10 e lode.

Oggi la asd Ciampino Bike ha messo in campo una eccezionale giornata di sport amatoriale.

Alle ore 10.15 il direttore di corsa Pierluigi Vacca , ha dato il via alla seconda gara riservata ai piu' giovani .
Molti i tentativi di fuga ma e' al chilometro 40 che un nutrito gruppo , composto da tredici unita' prende il largo su via dei Laghi, non saranno piu' ripresi , vittoria per il corridore di casa Roberto Maggioli (Santa Maria delle Mole ) nella a6 seguono Simonetti , Petricca , Baccaro , Bove , Mariani , Rosati , Ansardi.

Primo della A3 Alessandro Duca (Chiominto Sport ) a seguire Mastrogiacomo , Romualdi , Di Buccio , Cartolano.

Prima piazza nella a5 di Marco Conti (Ciclotech-Blokko) poi Sciaretta , Carloni , Giuliani , Adanah , Marazza , Rinicella.

Effettuate le ricchissime premiazioni presso il centro Cipollaro , dal presidente Maurizio De Felice , coadiuvato dal responsabile csain ciclismo Roma Claudio Trovarelli che ha portato anche i saluti e i complimenti della presidenza nazionale.

Si ringrazia per la collaborazione , il comune di Ciampino , i vigili di Ciampino nella persona del comandante Roberto Antonelli , la protezione civile e la polizia di Marino , l'Associazione guardie Ambientali Anziate con il responsabile Franco Tranquilli , il presidente del circolo Cipollaro Gino Mariotti, La croce rossa di Ciampino , le scorte tecniche Vessella e chiaramente a tutti i membri del team Ciampino Bike.

Appuntamento per tutte le societa' di Coppa Lazio per domenica 23 Settembre al circuito di Torvergata.

classifiche : http://www.sportvari.com/prossassociclo.htm






































































Rocca Priora 15/09/2018

CRONOSCALATA COLLE DI FUORI-ROCCA PRIORA.

Giancarlo Zaratti presidente della asd Amici del Pedale e tutto lo staff di Rocca Priora , hanno come tutti gli anni allestito una gara veramente eccezionale.
La cronoscalata Colle di Fuori-Rocca Priora, ripetiamo si e' conquistata di diritto , per quanto riguarda le crono nel Lazio ( insieme a quella di Gorga) , essere uno degli appuntamenti piu' attesi e meglio riusciti .

(Rocca Priora è un comune di 11.987 abitanti della provincia di Roma, e si trova nell'area dei "Colli Albani" nel territorio dei "Castelli Romani" a 768 m s.l.m. Buona parte del territorio ricade all'interno dei confini del Parco Regionale dei Castelli Romani. A Rocca Priora vi è la sede della Comunità montana Castelli Romani e Prenestini.)
Nel luogo dove sorge l'abitato di Rocca Priora, molti storici hanno riconosciuto il sito dell'antico centro latino di Corbium, che Coriolano occupò nella sua marcia su Roma (486 a.C.). Nel III secolo, dopo la scomparsa della città, vi si insediò una villa romana. Il nome di Rocca Priora deriva da quello medioevale di "Perjura". Secondo la Cronaca Sublacense, infatti, alla fine dell'XI secolo sorgeva sulla cima del colle un piccolo nucleo abitato, il Castrum Arcis Perjuriae, che Agapito, dei Conti di Tuscolo, avrebbe dato alla figlia.

Il direttore di gara Pierluigi Vacca alle ore 09.15 dava il via al primo dei cronomen dalla frazione di Colle di Fuori e dopo 7 duri km. arrivo in cima a p.le Zanardelli sede del municipio di Rocca Priora.
Un percorso veramente duro che metteva alla prova anche gli atleti piu' preparati , era presidiato dalla protezione civile locale , dalle staffette Santaroni Team e dai giudici CSAIN Lazio.
Lorenzo Simone della asd Redingo del presidentissimo Paolo Piacentini , con l'ottimo tempo di 17.32 si aggiudicava la gara , sul podio Mattia Burini 18.16 (asd Montellese ) e Andrea Paolucci 18.33 (asd cicli Castellaccio ).
Ottima prova di Rastelli , Bastianelli , Sciaretta , Conti , Porcari , Arcese , Pesciaroli , Baccaro , Ciaraglia . Di Ferdinando , D'Agostini , Di Tommaso , Borioni , Carpentieri , Caponera , Cardarelli , Calabrese , Martinelli , Perri , Procaccini , Vendetti.

Per il gentil sesso Beatrice Possidente (Santa Maria delle Mole ) , Aurelia Ventura (gs Bertucci ) , Maria Vittoria De Santis (Anagni Bike ) , Jessica Magnano (Roma club).

Ottimo lavoro dei vigili di Rocca Priora coadiuvati dalla protezione civile Carabinieri e scorte tecniche Santaroni Team , cronometraggio ufficiale CSAIN , ormai una presenza costante per la buona riuscita delle crono di Coppa Lazio.

Le ricche premiazioni sono state effettuate dal sindaco di Rocca Priora Damiano Pucci , dall'assessore Anna Gentili , dal responsabile csain ciclismo Roma Claudio Trovarelli , dal presidente della asd Amici del Pedale Giancarlo Zaratti e da tutto lo staff di Rocca Priora, che hanno dato appuntamento alla edizione del 2019.

Un ringraziamento particolare alla " COMUNITA MONTANA CASTELLI ROMANI E PRENESTINI" e al comune di Rocca Priora per l'apporto dato per l'ottima riuscita della manifestazione , un modo per riuscire a coniugare sport e turismo ecosostenibile.

TUTTI I RISULTATI SU :
https://www.csainciclismo.it/roma/3695-roma-cronoscalata-colle-di-fuori-rocca-priora-2018


































































































Domenica ricca di successi per il Devilbike Team Colleferro

A distanza di poco più di due mesi, dai ottimi risultati e successi nel circuito su strada Pedalatium, ieri un’altra grande giornata in ambito Mtb.
Sul circuito 6 ore endurance della Sabina, gara da svolgersi su circuito sterrato sulla durata di 6 ore senza sosta, nella categoria Lui&Lei il duo Pietro e Daniela si confermano dei veri mattatori aggiudicandosi la prima posizione contro degli avversari veramente tenaci.
Altro grande successo nella stessa gara arriva dall’atleta Giuseppe, che si aggiudica la categoria VT1 in solitaria.
Buone Prestazioni anche dell’altro solitario in Cat. VT2 che chiude in quarta posizione, così come il duo Poalo e Stefano nella categoria T02.
Anche se l’Associazione è giovane (meno di 3 anni), dalla sua nascita può vantare diversi successi e ottime prestazione nel panorama ciclistico, con anche partecipazioni a gare al livello di valenza Internazionale, e questo a tutto merito dei suoi tesserati.
Un doveroso ringraziamento anche ai nostri sponsor BCC Roma, Panificio L’Artigiano dei F.lli Mastronardi, Solo Ottica di Alessandra Ricci, Bar Po, Autoscuola Cannone.
Ma il Devilbike Team non è solo agonismo, anzi, nasce con la volontà di condividere la passione delle due ruote in tutte le sue sfaccettature e passare dei momenti spensierati e di allegria insieme a degli amici, con escursioni e uscite fine settimanali,
Ci rivolgiamo a tutti coloro che vogliano, in sella alle propri bici, che siano Mtb o Bdc, trascorrere dei bei momenti e crescere insieme, ognuno con i proprio ritmi, godendo dei bei paesaggi che il nostro territorio ci offre.

Info 3464946988 Facebook: Devilbike Team Colleferro.

Il Presidente Fabrizio Di Re.

















































Pomezia(RM) - 09/09/2018
10° Memorial Fabio Musolino

La classica di Pomezia e' una scommessa vinta facilmente , grande dispiegamento di mezzi su di un circuito collaudato da anni di gare .

Oggi la Coppa Lazio e' ospite di Pomezia, è un comune italiano di 63 748 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale nel Lazio. Pomezia si trova nell'Agro Pontino e si estende a sud di Roma, con ai lati la veduta dei Castelli romani e del mar Tirreno, confinando per un largo tratto con la tenuta presidenziale di Castel Porziano. Sono rimaste poche vestigia del vecchio territorio di Pomezia, originariamente composto da vaste zone boschive (sugheri, olmi e querce), dune con vegetazione mediterranea (ginestre, pungitopo, rovi di more e fitta vegetazione di erbe) e zone paludose (due stagni litorali nei pressi di Torvajanica) tra quanto rimasto si segnalano la zona costiera delle dune tra Torvaianica e Villaggio Tognazzi e il bosco della sughereta vicino a Pomezia, divenuta ora Riserva Naturale. Le cause di questo cambiamento sono riconducibili essenzialmente all'opera di bonifica d'epoca fascista (per ciò che attiene alle zone paludose ed agricole), e una forte industrializzazione del territorio prolungatasi fino agli anni novanta grazie ai fondi per la Cassa del Mezzogiorno, nonché alla speculazione edilizia che ha devastato uno dei più bei litorali della provincia romana

Il direttore di corsa Armando Santaroni da il via alla prima gara alle ore 09.10 , .
Il circuito leggermente ondulato permette le piu' svariate soluzioni.
Gia' dal secondo giro prende il largo una corposa fuga, due atleti anticipano tutti presentandosi sotto l'arco arancio di Coppa Lazio : primo Roberto Maggioli (asd Santa Maria delle Mole) a ruota Mattacchioni Davide (asd Bikelab Roma).
Nella categoria a6 dopo Maggioli seguono Danilo Simonetti , Andrea Petricca , Piero Rosati , Leonardo Angelini , Giuseppe Scarfone
Primo della Categoria a3 il giovane corridore di casa Luca Romualdi (asd Conti D'Angeli) poi Bisonni , Cartolano , Capomaggi , Duca , Mastrogiacomo.
Davide Mattacchioni (asd Bikelab Roma ) fa sua la categoria a5 poi Trovarelli , Giuliani , Panico , Ciarloni , Iosif , Giovannetti , Serangeli , Gabrielli , Sciaretta , Ulisse,Marazza , Rinicella , Giuliani.
Si ringrazia la famiglia la famiglia Dalla Pozza per il trofeo messo in palio per ricordare il compianto Stefano e per il grande dispiegamento di forze i carabinieri della locale stazione , i vigili del comune di Pomezia ,il comune di Pomezia , le scorte tecniche team Santaroni , il servizio sanitario e Protezione Civile del VI gruppo .

Appuntamento per tutte le società della Coppa Lazio a domenica 16 Settembre a Ciampino , partenza ore 08.30.

Mentre per tutti gli amanti delle cronoscalate appuntamento a sabato 15 Settembre a Rocca Priora




























































Pomezia(RM) - 09/09/2018
10° Memorial Fabio Musolino

La classica di Pomezia e' una scommessa vinta facilmente, grande dispiegamento di mezzi su di un circuito collaudato da anni di gare .

Il direttore di corsa Armando Santaroni da il via alla seconda gara alle ore 09.18 , .
Come dicevamo il circuito leggermente ondulato permette le piu' svariate soluzioni e la bella giornata estiva invoglia a pedalare.
Molti i tentativi di fuga per una gara mai noiosa che ha divertito il folto pubblico intervenuto a incitare i propri beniamini.
solo all'ultimo giro sullo strappo di via Silvio Spaventa anticipa tutti Alvaro Carloni (Santa Maria delle Mole ) a seguire nella categoria a7 Luchetti , Di Ferdinando , Mancini , Carbone , Barcellan , Bartolini Lombardi.
Primo della A8 Luigi Genovesi (Disoflex-Portalandia) a seguire Frattaroli , Bevilacqua , Candurro , Campion , Duranti , Bellini , Taglienti , Di Tommaso , Quaglia , Cannone , Romualdi , Bondani . Lo Iacono
La reginetta di giornata e' Serenella Bortolotto della asd Concordia cicli Bortolotto di Roma .
Primo gradino dei super/g per Carlo Manoni (Franchi-Valcelli ) a seguire Giuseppe Olivieri e Franco Raidich

Effettuate le ricche premiazioni e la consegna delle maglie presso i locali del bar Baccanale di via Roma , dal presidente Nazzareno Conti e dal responsabile ciclismo csain Roma Claudio Trovarelli.

Si ringrazia la famiglia Dalla Pozza per il trofeo messo in palio per ricordare il compianto Stefano e per il grande dispiegamento di forze i carabinieri della locale stazione , i vigili del comune di Pomezia , le scorte tecniche team Santaroni , il servizio sanitario e Protezione Civile del VI gruppo .

Appuntamento per tutte le società della Coppa Lazio a domenica 16 Settembre a Ciampino , partenza ore 08.30.

Mentre per tutti gli amanti delle cronoscalate appuntamento a sabato 15 Settembre a Rocca Priora



































































Gorga (RM) - 26/08/2018
IV Memorial Sergio Bigioni- Trofeo Cicli Coppola

Una edizione del Campionato Nazionale CSAIN onorata dai migliori specialisti di Cronoscalata

Oggi la Coppa Lazio e' ospite di Gorga , Benché facente parte della provincia di Roma il popolo gorgano è profondamente legato ad una tradizione culturale della vicina Provincia di Frosinone. Sin dalle origini il paese risentì della forte influenza di Anagni da cui dipese, oltre che culturalmente, anche militarmente.
Nel territorio si eleva il Monte San Marino, del gruppo montuoso dei monti Lepini, la cui cima raggiunge i 1.387 metri sul livello del mare. L'area montana compresa nel comune, conosciuta anche come altopiano di Gorga si caratterizza geologicamente per la presenza di estesi e notevoli fenomeni carsici sia superficiali che profondi. Tra i più importanti spicca la grotta di Campo di Caccia, oggetto di una lunga campagna di esplorazioni e studio denominato Progetto Lepinia[2]. Attualmente la grotta è una delle più importanti della regione che con una profondità di circa 610 metri, ed è stata per molto anni la più profonda della regione Lazio, sorpassata nel 2006 a seguito delle esplorazioni del vicino Ouso di Passo Pratiglio (-840) sito sul medesimo altopiano ma in comune di Supino.

Il direttore di corsa Pierluigi Vacca , Da il via alla gara alle ore 09.30 . gli oltre 80 atleti provenienti da tutta Italia , vogliono sfidare i 12 tornati che dalla frazione di San Marino portano fino al grazioso paesino di Gorga
Con lo stratosferico tempo di 20.24 Marco Saurini (asd Anagni Bike) taglia il traguardo posto dopo il 12 tornante intitolato al compianto campione Marco Pantani , ottiene cosi' il primo gradino del podio , sul secondo Danilo Simonetti (asd Bike Lab-Roma ) 20.32 e sul terzo Cesare Pesciaroli ( asd Di Gioia Cycling) 20.46.
Tra i più maturi ottima prestazione del noto giornalista del tg1 Pirgiorgio Giacovazzo ( asd cicli Fatato) 21.44 , medaglia d'argento Elvio Bocale ( rdr bike Foggia) 21.45 e di bronzo Terenzio Carpentieri ( asd Preneste Bike) 22.36.

Ottima la prestazione della pupilla del presidente Angelo Bertucci Aurelia Ventura ( asd gs Bertucci )in 27.32 , poi Barbara Canti 28.52 (asd ciclobox) e Monica Turi 30.12(Veloclub 39x26 Roma).

Buoni itempi di Pesciaroli , Bianchi , Bastianelli , Trovarelli , Fatone , Carlesi , Chialastri , Sciaretta , Zazza , Rastelli , Giovannetti , Marcoccia , Ciaraglia , Savoia , Duca , Bottega , Ingiosi , Fiorentini , Di Buccio , Magnante , Calabrese.

Sono state effettuate le ricche premiazioni presso il palco montato al centro di Gorga dal sindaco Nadia Cipriani , dall'assessore Michele Lorenzi e dai due vulcanici presidenti Ivan Coppola e Carlo Matteo Mossa .

Il responsabile del ciclismo CSAIN Roma Claudio Trovarelli e i presidenti Coppola e Mossa hanno consegnato le maglie di Campione Nazionale CSAIN Cronoscalata :
Pierangelo Bianchi ( MB Lazio Ecoliri )
Fabrizio Trovarelli (asd Bike Lab-Roma)
Andrea Giovannetti (asd Preneste Bike-Palestrina)
Danilo Simonetti (Bike Lab scuola ciclismo )
Piergiorgio Giacovazzo ( cicli Fatato-Roma)
Elvio Bocale (asd RDR Racing-Foggia)
Terenzio Carpentieri (Preneste bike-Palestrina)
Giosue Calabresi (asd gs D'angeli)
Cosimo Orlando (Team padre Pio -San Giovanni Rotondo)
Aurelia Ventura (asd gs Bertucci)
Barbara Canti (asd Ciclobox-Ladispoli)

Si ringrazia per la collaborazione il Comune di Gorga , i vigili del comune di Gorga , le scorte tecniche team Santaroni , il servizio sanitario e Protezione Civile di Gorga , il direttore di gara Pierluigi Vacca , i giudici nazionali CSAIN e la federazione Italiana Cronometristi FICR che in tempo record ha stilato le classifiche .



Classifiche sul portale Icron : http://salita.ficr.it/

mentre si aspettano tutti gli amanti delle cronoscalate per sabato 15 Settembre a Rocca Priora , preiscrizioni : ciclismo_spv@hotmail.com

Appuntamento per tutte le società CSAIN a domenica 02 Settembre a Troia (FG) per i campionati nazionali ciclismo CSAIN - iscrizioni :

CAMPIONATI NAZIONALI CSAIN

ISCRIZIONI clicca qui !!!!!


































































































Sospensioni cautelari disposte da Nado Italia :
"La Prima Sezione del TNA, in accoglimento dell'istanza proposta dalla Procura Nazionale Antidoping, ha provveduto a sospendere in via cautelare il sig. Sebastiano Bufano (tesserato UISP) riscontrato positivo alla sostanza Triamcinolone Acetonide Metabolita a seguito di un controllo disposto dalla Nado Italia al termine della Manifestazione “Crono a tre in Notturna” svoltasi a Livorno il 14 giugno 2018."
"La Prima Sezione del TNA, in accoglimento dell'istanza proposta dalla Procura Nazionale Antidoping, ha provveduto a sospendere in via cautelare il sig. Marco Berti (tesserato FCI) riscontrato positivo alla sostanza Eritropoietina ricombinante a seguito di un controllo disposto dalla Nado Italia al termine della gara ciclistica “1° Memorial Francesco Vareni” svoltasi a Castel Madama – Tivoli il 1° luglio 2018."
"La Prima Sezione del TNA, in accoglimento dell'istanza proposta dalla Procura Nazionale Antidoping, ha provveduto a sospendere in via cautelare il sig. Simone Campagnaro (tesserato CSI) riscontrato positivo alla sostanza Eritropoietina ricombinante a seguito di un controllo disposto dalla Nado Italia al termine della gara ciclistica “1° Memorial Francesco Vareni” svoltasi a Castel Madama – Tivoli, il 1° luglio 2018."
fonte : http://www.nadoitalia.it/it/home-it/news.html

















COPPA DEL MONDO CRONOSQUADRE 2018 (QUARTETTO )

BORTOLOTTO PINK CORSARA A CAORSO , VINTA LA COPPA DEL MONDO A CRONOSQUADRE

Risultato che da' prestigio a tutto il movimento cicloamatoriale femminile del Lazio .

Domenica 15 Luglio 2018 su di un percorso di 23 km. con partenza della prima squadra alle ore 09.00 da via Roma, con una eccellente organizzazione della asd Pedale Caorsano.

Le ragazze Laziali ( Serenella Bortolotto , Marcella Lombino , Deborah Mascelli , Daniela Pelella ) con il tempo di 30.27 hanno sbaragliato l'agguerrita concorrenza, aggiudicandosi maglia e medaglia d'oro.

Sul podio medaglia d'argento al TEAM BLACK & YELLOW ( Nadia Vlasova , Federica Ruggeri , Stefania Bagnoli , Annalisa Mondi ) con il tempo di 31.22.

Medaglia di Bronzo all'asd Ciclistica Senese ( Elisa Rigon , Elena Barbagli , Deborah Vincezetto , Maria Pia Savoca ) con il tempo di 31.44.

Una giornata indimenticabile , una grande soddisfazione con i migliori specialisti a cronometro , brave ragazze continuate su questa strada.























































CSI COMITATO REGIONALE LAZIO - LUNGOTEVERE FLAMINIO 55 - ROMA

COMUNICATO CSI LAZIO CICLISMO DEL 20 MARZO 2018

SI COMUNICA CHE ALLA GARA DI CICLISMO SU STRADA DENOMINATA " 1° MEMORIAL ANTONIO MATTIOCCO,
PREVISTA A CASSINO IL GIORNO 25 APRILE 2018 , NON POTRANNO PARTECIPARE ATLETI TESSERATI
CICLOSPORTIVI , NEANCHE SU INVITO , IN QUANTO NON CONSENTITO , PER QUESTA TIPOLOGIA DI GARA DAI
REGOLAMENTI CHE IL CSI HA SOTTOSCRITTO CONGIUNTAMENTE CON LA FCI E GLI ALTRI ENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA.

I GIUDICI DEL CSI NON CONSENTIRANNO LA PARTECIPAZIONE , A QUALSIASI TITOLO , DI ATLETI CON TESSERA CICLOSPORTIVO

SI DIFFIDA LA PUBBLICAZIONE , ATTRAVERSO LOCANDINE , VOLANTINI E SOCIAL , DI NOTIZIE DIFFORMI DAL PRESENTE COMUNICATO UFFICIALE

https://www.facebook.com/csilaziociclismo/posts/431697190598072



















Comunicazione importante riguardo l'attività della FENALC
La precisazione della Federazione riguardo l'attività di questa associazione, non riconosciuta dal CONI, fuori da ogni aderenza alle norme tecniche ed ai regolamenti.
La Federazione Ciclistica Italiana segnala a tutte le Società affiliate ed ai tesserati il comportamento della FENALC. Tale Associazione, non riconosciuta dal CONI, organizza, tra altre attività, prevalentemente sul territorio laziale, manifestazioni competitive di ciclismo aperte ed a cui partecipano i soli tesserati della FCI e degli Enti di Promozione Sportiva del CONI, e per di più utilizza nelle comunicazioni, nelle intestazioni delle gare come sul proprio sito la dizione FIC - Federazione Italiana Ciclismo, definizione che induce volutamente confusione sull’appartenenza di tale Associazione e dell’organizzazione delle gare alla Federazione Ciclistica Italiana.
La FENALC dichiara inoltre di organizzare attività ciclistica per disabili, erroneamente collegando tali iniziative al riconoscimento del CIP Comitato Italiano Paralimpico. Com’è noto, da molti anni, l’attività di ciclismo paralimpico, in tutte le sue forme, è di esclusiva pertinenza della Federazione Ciclistica Italiana.
Invitiamo le Società ed i tesserati cicloamatoriali e paralimpici della FCI, così come i tesserati degli Enti Convenzionati con la FCI, a non prendere parte alle manifestazioni organizzate dalla FENALC, che compie azioni di concorrenza sleale, fuori da ogni aderenza alle norme tecniche e di sicurezza ed ai Regolamenti federali.
Invitiamo formalmente la FENALC, fatta salva azione in ogni altra sede, a cessare tale comportamento e ad eliminare la dizione FIC Federazione Italiana Ciclismo da ogni sua pubblicazione o comunicazione.
fonte : https://www.federciclismo.it/it/































CICLOTURISMO-CSAIN-ROMA

Primo Memorial Sandro De Angelis

Cave 17 giugno 2018.

Circa settanta atleti si sono presentati ad onorare questo Memorial che con partenza ed arrivo a Cave si è snodato in una pedalata non agonistica nei paesi limitrofi attraversando Genazzano, Valmontone, Labico, Valvarino, Carchitti, Colle di Fuori, San Cesareo, Zagarolo e Palestrina.
Al ritorno a Cave dopo una bella e commovente cerimonia di commemorazione del nostro amico "Sandro De Angelis ", ciclista che negli anni '70 ebbe una breve ma bella e significativa carriera partecipando tra l'altro alla 2a edizione del Campionato Mondiale di Ciclismo Juniores su pista a Liegi in Belgio selezionato nel team azzurro nella specialità dell'inseguimento a squadre ottenendo un bel successo. (Secondo posto? ).
E' seguito poi un ricco e gustoso rinfresco, tutti i partecipanti hanno ricevuto una medaglia ricordo e gadget vari con sorteggio finale di un prosciutto. L' organizzazione dell' evento curata dall'ASD Ciclistica Cavese del presidente Sandro Vendetti supportato da tutto il team , ha funzionato come sempre alla perfezione.

ASD CICLISTICA CAVESE :
50 anni di gare ciclistiche a Cave
L'Associazione Sportiva Dilettantistica (A.S.D.) Ciclistica Cavese si è costituita in Cave il 14 dicembre 2007 in continuità di spirito e motivazione delle precedenti associazioni ciclistiche nella nostra città (U.S. Cavese Santo Stefano e Società Ciclistica Cavese).
L'A.S.D. Ciclistica Cavese si è proposta di seguire lo sviluppo e la diffusione dell'attività sportiva intesa come mezzo di formazione psico-fisica e morale dei soci mediante la gestione di ogni forma di attività agonistica, ricreaativa, culturale e sociale atta a promuovere la conoscenza e la pratica del ciclismo.

- Trofei "Giuseppe Faltelli" 1966 - 1971
- Gare per professionisti 1972 - 1975
- Festeggiamenti annuali in onore del Sacro Cuore di Gesù 1974 - 2007
- Pedalate ecologiche "Bicicastagnata" 1999 - 2015
- Gare di Coppa Lazio 2008 - 2016
































































- Colleferro - 17/06/2018
Memorial Lino La Noce - crono cicli Coppola

La crono di Colleferro incorona Fabrizio Ponzo re della specialita' .

I migliori specialisti del centro Italia si sono dati battaglia sul tracciato di Colleferro

Oggi la Coppa Lazio e' ospite di Colleferro, non proprio in provincia di Frosinone, ma alle sue soglie in provincia di Roma, è sede di una delle massime industrie private dell'Italia del Centro, la Bombrini e Parodi; e spicca perciò sullo sfondo agricolo e pastorale, ed oggi tutt'al più faccendiero, del Lazio. Luogo d'incubazione di antifascismo prima che scoppiasse la guerra, centro di lotta partigiana più tardi, e oggi d'idee politicamente avanzate, Colleferro è una piccola città operaia modernista, folta di antenne radio. Regioni come il Lazio, modernizzandosi, non solamente attenuano le caratteristiche antiche ma concorrono a quelle opposte. Lo sviluppo di Colleferro ebbe inizio già nel 1912, con la conversione di una fabbrica oramai in disuso da anni (lo zuccherificio della Società Valsacco), per la produzione di esplosivi. Il primo nucleo di case infatti non fu quello dove oggi si erge il centro della cittadina, bensì presso lo scalo della allora stazione ferroviaria "Segni-Paliano".

La giornata prettamente estiva ha accolto una moltitudine di amanti della particolare disciplina della crono (arrivati anche dalla Toscana , Dall'Umbria , dall'Abruzzo e dalla Campania ) per aggiudicarsi su 15 km. leggermente vallonati, del tratto di via Fontana Barabba , completamente chiuso ai veicoli , strada che da via Casilina arrivava fino a toccare il polmone verde della Selva di Paliano .

Con una prestazione eccezionale si aggiudicava nuovamente la gara, per il secondo anno consecutivo , lo specialista Fabrizio Ponzo (Santa Maria delle Mole ) in 20.25 , sul podio Sergio Sinesi (team bike Ballero ) 20.40 e Antonio Fusco ( Ciclotech-Blokko ) in 21.26.

Ottima prestazione da parte di : Alessandro Duca (Chiominto Sport ) , Magnante Gianluca ( Mtb Santa Marinella) , Francesco Pica(Ciclotech-Blokko) , Antonio Manna (Club del Pedale) , Mirko Di Cori(Chiominto Sport ) , Marco Di Sano (Iron Bike ) , Franco Picchi (Ciociaria Buke ), Marco Biserni(Gruppo Crosa ) , Stefano Ferminelli (Whitr bull team), Marco Severa (Sanetti Sport), Giampiero Paci(Pro Bike ) , Terenzio Carpentieri ( Preneste bike )Giorgio Antonelli (Alonzi Bike ), Omar Formica , Luca Lucci (Alonzi Bike) , Franco Martinelli(Team Prof Bike) , Francesco Giuliani(Cycling For All) , Elisa Rigon( as Roma) , Caterine Chapman (Anagni Bike ) .

Dopo un gustoso ristoro per atleti e accompagnatori sono state effettuate le ricche premiazioni presso i locali del Ristorante "La Noce" dal presidente Ivan Coppola coadiuvato dalle due mini Miss le gemelle plurimedagliate Greta e Noemi Ambrosetti.




a breve le classifiche complete...................














































































- Colleferro - 17/06/2018
Memorial Lino La Noce - crono cicli Coppola

La manifestazione assegnava anche le maglie di cronometro riservate agli iscritti alla Coppa lazio .

Si aggiudicavano le prestigiose maglie crono-Amaro Taccone Coppa Lazio :
Antonio Fusco ( Ciclotech-Blokko )cat. da 18 a 44 in 21.26 - Mauro Flumeri (Ciampino Bike ) cat. da 45 a 59 in 21.45 - Giuseppe Olivieri (cicli Fatato )oltre i 60 in 25.00 - Marcella Lombino ( Bikelab) cat. Donne in 25.18

Ottimi tempi da parte di : Alessandro Duca , Antonio Mastrogiacomo , Francesco Pica , Mirco Di Cori , Adanah Kristien , Andrea Petricca ,Ignazio Bernardini , Maurizio Carbone , Robberto Garbini , Luigi Torricella , Terenzio Carpentieri , Marco Taglienti , Carlo Mossa , Giacomo Fusco , Pierluigi Vacca , Monica Turi , Lucia David .

Dopo un gustoso ristoro per atleti e accompagnatori sono state effettuate le ricche premiazioni e la consegna delle maglie di Coppa Lazio crono-Amaro Taccone presso gli accoglienti locali del ristorante " La Noce " dal presidente Ivan Coppola e dai titolari Gianni e Stefano Ambrosetti .
Trofeo per societa' asd cicli Coppola Colleferro

Si ringrazia lo sponsor " Ristorante La Noce " , il direttore di corsa Pierluigi Vacca , i vigili del comune di Paliano , i carabinieri della stazione di Colleferro , le scorte tecniche team Vessella , servizio sanitario e Protezione Civile distaccamento di Colleferro .

Cronometraggio ufficiale : https://www.speedpassitalia.it/

Appuntamento per tutte le società di Coppa Lazio a domenica 24 Giugno al ristorante "Il Canneto" partenza ore 08.30.

TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI
- societa' campione regionale :
1) CONTI D'ANGELI = 336 - 2) CICLI PACO = 226 - 3) AUDAX FIORMONTI = 214 - 4) CIAMPINO BIKE = 184 - 5) SANTA MARIA DELLE MOLE = 154 - 6 ) DISOFLEX-PORTALANDIA = 154 - 7) BIKE LAB = 136 - 8) CICLI FATATO = 132 - 9) CICLOTECH-BLOKKO = 9102 - 10) CHIOMINTO SPORT = 90 ................

E al termine atleti ed accompagnatori tutti a pranzo in allegria, come nel vero spirito del ciclismo amatoriale....







































































"Devilbike Team Colleferro"

10/06/18 Fiuggi(Fr), Gf Valerio Agnoli,

Grande emozione alla partenza della III Tappa del Pedalatium per i nostri Pietro E Daniela, che indossando la maglia di Leader GF cat. Lui & Lei.
Schierati in prima fila accanto al campione della Bahrain Merida Valerio Agnoli, ottima organizzazione e percorso bello quanto impegnativo, che ha visto al termine della gara chiudere in 6 posizione il duo e mantenere le maglie da Leader Gf, da continuare a difendere nell'ultima tappa il 1 Luglio a Cassino(Fr). Da ricordare anche Massimiliano e Fabrizio anche loro presenti alla gara.

Orgogliosi dei nostri ragazzi.
















































1° Trofeo cicli Paco team - Aprilia - 03/06/2018
1° Trofeo Rida Ambiente - Memorial Panda

Cicli Paco e Rida Ambiente una organizzazione Mondiale , sicuramente all'altezza della giornata Mondiale della bicicletta indetta per oggi dall'ONU.

Coppa Lazio e' ospite di Rida Ambiente :
Il loro motto : Diamo all'energia del futuro una nuova linfa vitale.
Una società industriale consapevole non può prescindere dall’etica nei comportamenti, dal rispetto per l’ambiente e dall’attento uso delle sue risorse. RIDA Ambiente ispirandosi a principi di innovazione e di efficienza produttiva l’Impresa mira a valori profondi che integrano le scelte imprenditoriali con una visione volta alla responsabilità sociale e alla tutela dell’ambiente.
Rispetto per l’ambiente, attenzione ai valori umani, onestà e trasparenza nei comportamenti sono i concetti fondanti la filosofia societaria. Una peculiarità culturale che rivela una precisa strategia di vita, prima ancora che d’Impresa. Una caratteristica distintiva che conquista un posizionamento deciso nel settore trattamento e smaltimento dei rifiuti. “Diamo all’energia del futuro una nuova linfa vitale”.
La gara :
Il direttore di corsa Emanuele Chiominto dopo un breve trasferimento da il via alla gara di Coppa Lazio alle ore 09.33 , un circuito totalmente pianeggiante , da via Crocetta di Carano per poi svoltare in via Mediana Cisterna che viene percorsa fino al ricongiungimento con la Sp87b che riporta i corridori al punto di partenza.
Molti i tentativi di fuga ma le squadre dei velocisti recuperano velocemente. Quando tutto sembra preannunciare un volatone di gruppo L'atleta di casa Matteo Noro (asd cicli Paco )con un allungo ai 2 chilometri , da vero finisser , sorprende tutti e con pochi metri di vantaggio si presenta sotto l'arco arancio , e la prima vittoria del 2018 gli permette di aggiudicarsi gara e maglia a seguire nella a3 Alessandro Duca , Carlo Perrera , Tony Capomaggi , Antonio Mastrogiacomo , Luca Romualdi.
Primo della categoria a5 Giovanni Rinicella ( Audax Fiormonti ) a seguire un ritrovato Flavio Sinapi , Marco Conti , Mirco Di Cori , Stefano Marazza , Alessandro Palmas , Leonardo Ciarloni , Luigi Serangeli, Sandro Cappello , Manuel Sciaretta.
Medaglia d'oro nella categoria a6 per il veloce romano Alessandro Iori (Disoflex-Portalandia ) a ruota Domenico Cicchitti , Fabrizio Mattacchioni ( il re del pane di lariano ) Pierluigi Mariani , Danilo Simonetti , Andrea Petricca .

La seconda maglia la indossa Riccardo Mariani (Audax-Fiormonti ) a seguire nella categoria a7 Maurizio Luchetti , Andrea Di Ferdinando , Maurizio Carbone.
Primo della categoria a8 Filippo Santangeli (cicli Paco )a ruota Conte , Quaglia , Duranti , Lauri , Tantari , Candurro , Frattaroli , Romualdi , D'Auleri , Genovesi.
Maglia per i super/g a Franco Raidich ( asd Etruria Home Bike).
Trofeo per societa' alla asd cicli Paco team

Dopo un toccante ricordo di "Ciccio" Panda e la benedizione impartita dal vice parroco Don Marco , ai ciclisti intervenuti , sono state effettuate le premiazioni presso il palco montato nel piazzale di Rida Ambiente dall'amministratore Fabio Altissimi , dalla presidenza della cicli Paco Team Giuliano e Gina e da Claudio Trovarelli responsabile ciclismo CSAIN Roma.
Assegnate le maglie Coppa Lazio - Amaro Taccone a : Matteo Noro - Riccardo Mariani - Franco Raidich

La maxi tensostruttura di 400 metri montata per l'occasione, ha accolto atleti e accompagnatori prima della partenza per una abbondante colazione e dopo la gara per un mega pasta party.
Bambini e famiglie, hanno trascorso la mattinata in azienda, dove sono stati allestiti un percorso per mountain bike e un corso di pittura per bambini rallegrati dai clown di Aprilia Cappuccino e Cuoricino.
Un particolare ringraziamento per l'ottimo lavoro svolto alle infaticabili Cristina e Daniela , a Massimo Saurini , alla scorta tecnica Team Vessella, ai vigili di Aprilia , ai giudici nazionali csain , ai carabinieri della stazione di Campoverde.
Tutte le classifiche prossimamente su :
http://www.sportvari.com/risultcicl3.html
http://www.sportvari.com/prossassociclo.htm

Appuntamento per domenica 10 Giugno a Trigoria - Roma presso Sport City .






















































































1° Trofeo cicli Paco team - Aprilia - 03/06/2018
1° Trofeo Rida Ambiente - Memorial Panda

Cicli Paco e Rida Ambiente una organizzazione Mondiale , sicuramente all'altezza della giornata Mondiale della bicicletta indetta per oggi dall'ONU.

La gara :
Il direttore di corsa Emanuele Chiominto dopo un breve trasferimento da il via alla gara aperta alle ore 09.30 , il circuito totalmente pianeggiante , sembra non adatto a fughe , ma quando al chilometro 35 lo squadrone della Zama decide di lanciare due suoi uomini , il gruppo non puo' nulla.
Al traguardo posto al ristorante "il Capanno" si presentano in parata con un vantaggio di circa un minuto.
Primo Del Prete Gaetano ( Falasca Zama Animabike Team ) secondo il compagno di casacca Sergio Zaottini , si aggiudica la volata del gruppo Fabio Giuliani (Santa Maria delle Mole ) .
Ottima prova di : Minichino , Orcame , Casconi , Carloni , Mantua , Pascucci , De Santis , Maggioli , Marocco , Cardinale , Cancanelli , D'Ercole . Paoli , Miozzi , Di Martino , Peloso , Francasi , Mancini , Caronti , Quagliarello , Lanci. Trofeo per societa' alla asd Falasca Zama Animabike Team

Dopo un toccante ricordo di "Ciccio" Panda e la benedizione ai ciclisti intervenuti , dal vice parroco Don Marco sono state effettuate le premiazioni presso il palco montato nel piazzale di Rida Ambiente dall'amministratore Fabio Altissimi , dalla presidenza della cicli Paco Team Giuliano e Gina e da Claudio Trovarelli responsabile ciclismo CSAIN Roma.
Un particolare ringraziamento per l'ottimo lavoro svolto alle infaticabili Cristina e Daniela , a Massimo Saurini , alla scorta tecnica Team Vessella, ai vigili di Aprilia , ai giudici nazionali csain , ai carabinieri della stazione di Campoverde.
Appuntamento per domenica 10 Giugno a Trigoria - Roma presso Sport City .
























































































I Trofeo Rida Ambiente: un successo di sport e solidarietà
Più di 300 persone hanno preso parte al memorial in ricordo di Fabio “Ciccio” Panda
Si è concluso nel migliore dei modi, tra abbracci e sorrisi, il I trofeo Rida Ambiente- memorial Panda, la corsa ciclistica amatoriale organizzata a Campoverde dalla Cicli Paco ma che ha visto il raduno, il pasta party e le premiazioni svolgersi all’interno del piazzale di stoccaggio del Tbm Rida Ambiente.
In 150 hanno preso parte alla gara mentre altrettanti, tra bambini, ragazzi e famiglie, hanno trascorso la mattinata in azienda, dove sono stati allestiti un percorso per mountain bike e un corso di pittura per bambini.
“Siamo davvero felici di aver contribuito a organizzare una tale giornata di festa in memoria di Fabio detto “ciccio”, prematuramente scomparso ormai due anni fa – ha tenuto a ribadire l’amministratore della Rida Ambiente Fabio Altissimi -. Era una persona molto sentita nella società che ha ideato il memorial e che noi sponsorizziamo ormai da cinque anni. Siamo soddisfatti di aver visto tante persone, se lo meritano sia la memoria di Ciccio che i suoi familiari, che oggi erano qui con noi”. Ancora una volta una manifestazione che nulla centra con la lavorazione dei rifiuti è stata ospitata dal Tbm di Campoverde: “E’ necessario far seguire alle parole i fatti – ha ribadito Altissimi – Noi in trent’anni abbiamo investito decine di milioni di euro per creare questo stabilimento a impatto zero ed è importante mostrare alle persone che un modo per trattare rifiuti non guardando solo al lucro come è stato fatto negli ultimi 50 anni nel Lazio è possibile”
La mattinata è corsa via veloce, tra la gara e il simpatico trio di clown che ha divertito i più piccolini. Prima delle premiazioni il momento più toccante della giornata con la benedizione dei presenti da parte del vice parroco di Campoverde e un canto dedicato alla memoria di Fabio Panda recitato dal coro San Pietro in Formis. Poi la grande festa finale con il pasta party e le premiazioni. “Siamo davvero entusiasti dell’organizzazione, degna di una manifestazione professionistica – ha commentato uno dei corridori – è stata davvero una bella festa e speriamo che a questo memorial ne seguano degli altri. Entrare in un impianto di trattamento rifiuti, senza conoscerlo, può spaventare. Capire che possano esistere stabilimenti come questi, puliti e curati e dove non si percepisce alcun tipo di odore ci fa davvero ben sperare per tutto il nostro territorio”.
Per quanto riguarda la cara ciclistica, infine, Gaetano del Prete della società Zama, è risultato vincitore assoluto della gara aperta, mentre Matteo Noro della Cicli Paco Team è risultato vincitore nella categoria “Coppa Lazio”.















































2^ edizione dei Campionati del mondo dello Sport d’Impresa - CSAIN

Nella bella cittadina di La Baule-Escoublac (Francia) dal 23 al 27 maggio 2018 scorsi si è disputata la 2^ edizione dei Campionati del mondo dello Sport d’Impresa - CSAIN .

Una grande festa di sport , dove erano rappresentate ben 28 discipline di cui tre paraolimpiche , ospitata in una cornice naturale davvero spettacolare.

Annoverata tra le più belle baie del mondo, la Baule deve la sua popolarità alla sua spiaggia che , con i suoi 9 km. di estensione , è una delle più lunghe d’Europa.

La cittadina di vocazione prettamente turistica , è situata nel dipartimento della Loira Atlantica nella regione dei Paesi della Loira.

La prima giornata di gare , giovedì 24 maggio , vede da subito protagoniste le due fortissime rappresentanti del Team Cicli Bortolotto nella gara a cronometro individuale : Daniela Pelella e Serenella Bortolotto (rispettivamente 26° e 28° tempo assoluto tra tutti i partecipanti) conquistano entrambe la medaglia d’oro di categoria.

Il giorno seguente si passa alla gara su strada , un circuito di 9 giri per un totale di circa 50 km. che le due atlete dominano senza problemi : Bortolotto prima assoluta , Pelella seconda a ruota della compagna di squadra per altre 2 medaglie d’oro.

Questa trasferta francese suggella un binomio vincente fra queste due fortissime atlete legate da una grande amicizia , che già dalla scorsa stagione portano alti i colori dell’Italia, ed in particolare della società Cicli Bortolotto di Roma , in molte gare anche di carattere internazionale oltre che in giro per l’Italia.




















































3° edizione "Cicloturistica MTB Terre di Veio"

2° tappa del circuito “Cicloturismo MTB Tour 2018 – I sentieri più belli del Centro Italia”

Si è svolta presso il centro sportivo comunale P.M. Garofoli di Formello la terza edizione della "Cicloturistica MTB Terre di Veio" organizzata dall’A.S.D. MTB Formello sotto l’egida C.S.A.In. quale seconda tappa del circuito “Cicloturismo MTB Tour 2018 – I sentieri più belli del Centro Italia”.
A dare il via alla partenza l’Assessore allo Sport del Comune di Formello Roberta Bellotti accompagnata dal Sindaco Gian Filippo Santi . dal Vicesindaco Cristiano Lancianese , il presidente Dino Gizzi e dal suo braccio destro Luca Pasqualini.
All’evento hanno partecipato 490 ciclisti pedalando su due percorsi da 20 Km e 40 Km su strade, sentieri e Via Francigena attraverso le meraviglie storico naturali del Parco di Veio presenti nel territorio dei Comuni di Formello, Sacrofano e Campagnano di Roma che insieme all’Ente Regionale di Veio e l’associazione Europea delle Vie Francigene hanno patrocinato l’evento.
All’arrivo sono stati premiati i cinque gruppi più numerosi e con l’occasione il responsabile del Comitato Provinciale C.S.A.In. di Roma Claudio Trovarelli ha voluto premiare il Presidente dell’A.S.D. MTB Formello Dino Gizzi con una targa di ringraziamento, per poi consegnare il diploma di Istruttore tecnico MTB di 2° livello conseguito da Fabrizio Bacchiocchi quale responsabile della futura scuola di ciclismo locale.

Un successo maturato grazie all'impegno di tutto il team asd mtb Formello.

































>



































Coppa Lazio 2018 - Torvergata - 20/05/2018

10° EDIZIONE FESTA DELLO SPORT - UNIVERSITA' DI ROMA TOR VERGATA.

Grazie all'Universita' di Roma Tor Vergata si e' tornati a gareggiare in un circuito sicuro , chiuso al traffico veicolare con velocita' da formula 1

L'Università degli Studi di Roma Tor Vergata è una università statale italiana. A Roma è la seconda università statale in ordine cronologico di fondazione e la terza per numero di iscritti. L'Ateneo è progettato sul modello dei campus anglosassoni e occupa un'area di 600 ettari. L'attuale rettore, per il mandato 2013-2019, è Giuseppe Novelli, ordinario di Genetica medica.Il toponimo di "Tor Vergata", dato ad una tenuta della Campagna Romana situata tra le vie Tuscolana e Casilina, farebbe riferimento a una torre costruita a fasce alternate di tufo e mattoni, dunque "vergata". Oggi non rimane nulla della Tor Vergata, del casale e del borgo adiacente, che comunque dovevano essere ubicati dove oggi sorge Villa Gentile, all'interno del campus. La prima citazione storica del toponimo compare in un rogito notarile del 1361. L'Ateneo viene istituito come seconda università statale di Roma con la legge 771 del 22 novembre 1972, che delinea anche le prime modalità organizzative del campus universitario.

Il direttore di corsa Emanuele Chiominto da il via alla gara alle ore 09.15 su un circuito completamente chiuso alle auto.
Le squadre dei velocisti lavorano per tenere cucito il gruppo per portarlo in volata .
Molti i tentativi di fuga ma tutti con esito negativo, con una spettacolare volata vittoria e maglia sul circuito di casa per Fabrizio Trovarelli ( asd Bike Lab scuola ciclismo ) nella a5 seguono Adanah Kristien , Rinicella , Fiori , Di Sanza , Ciarloni ,Serangeli , Mastroianni .
Nella a3 primo Carlo Perrera ( asd Bike Lab scuola ciclismo ) seguono Cartolano , Pascucci , Valerio , Mastrogiacomo , Romualdi.
Primo gradino della a6 per Alessandro Iori (Disoflex-Portalandia ) Maggioli , Cicchitti , Angelini , Mattacchioni , Petricca , Basile , Ansardi , Chialastri , Scarfone.

Trofeo per societa' alla asd Bike Lab scuola ciclismo

Tutte le classifiche su :
http://www.sportvari.com/prossassociclo.htm

Appuntamento per domenica 27 Maggio a Borgo San Michele,
per la Super Coppa Regionale



" a volte tornano ..........."




















































































Coppa Lazio 2018 - Torvergata - 20/05/2018

10° EDIZIONE FESTA DELLO SPORT - UNIVERSITA' DI ROMA TOR VERGATA.

Grazie all'Universita' di Roma Tor Vergata si e' tornati a gareggiare in un circuito sicuro , chiuso al traffico veicolare con velocita' da formula 1

Il direttore di corsa Emanuele Chiominto da il via alla gara della seconda fascia alle ore 09.18 , molti gli scatti ma la velocita' supersonica , non da scampo a nessuno.
I palati piu' fini hanno modo di assistere ad una magistrale volata , vittoria e maglia per Filippo Santangeli ( cicli Paco ) nella categoria a8 seguono il fior fiore dei velocisti laziali : Genovesi , Lauri , Cannone , Fogli , Bondani , Frattaroli , Marsella , Orru , Menichelli , Conte , Quaglia , Romualdi , Torricella , Formiconi , Morici.
Primo gradino della a7 per Riccardo Mariani (Audax Fiormonti ) poi Dolciotti , Mancini , Di Ferdinando , Ciocchetti , Pezzola , Flumeri , Lombardi , Mattiozzi , Di Cesare.
Primo gradino dei super/g Aldo Perri a seguire Olivieri , Giuliani , Venditelli
Prima delle donne Bortolotto Serenella (cicli Bortolotto) a seguire Lombino Marcella (Bike Lab)

Trofeo per societa' alla asd Bike Lab scuola ciclismo
Un successo annunciato e collaudato grazie all'organizzazione di Aldo Perri presidente della asd sezione ciclismo univerita' di Tor vergata .
Effettuate le premiazioni presso l'orto botanico da Manuel Onorati presidente del CUS (centro universitario sportivo ) univerita' di Tor vergata e da Aldo Perri

Un ringraziamento per l'ottimo lavoro svolto ai vigili del VI Municipio capitanati dal comandante Oscar Mastroianni , ai giudici nazionali csain , alla Protezione Civile diretta da Massimiliano Missori e alla scorta tecnica Team Vessella.
In particolare agli sponsor : Cicli Liberati maglificio Taccone , Schiavi Gomme.

Appuntamento per domenica 27 Maggio a Borgo San Michele, per la Super Coppa Regionale
Tutte le classifiche su :
http://www.sportvari.com/prossassociclo.htm


































































L’ Italia festeggia oggi la Giornata nazionale della bicicletta e lo CSAIN di Roma festeggia a SAN BENEDETTO DEL TRONTO .

sabato 12 maggio 2018 si è svolta la 42^ edizione della ROMA - SAN BENEDETTO DEL TRONTO DI 220 KM, RANDONNEE ORGANIZZATA DAL G.S. FRANCHI.VALCELLI.

Hanno partecipato alla manifestazione 340 ciclisti rappresentanti più di 30 società ciclistiche che hanno cominciato a pedalare alle 6,00 del mattino mentre gli ultimi a partire hanno preso il via alle 7,30.
Prima sosta dopo 72 km a Rieti all'agip cafè dell'amico ciclista Franco Roversi dove ci aspettavano dolci, crostate fatte in casa banane ecc.
Da qui si ripartiva percorrendo le bellissime Gole del Velino fino ad arrivare a Posta (dopo 115 km) dove ci aspettava la famosa pizza , macedonia ecc. , il tutto organizzato dai gentilissimi ragazzi della polisportiva.
Quindi dopo una decina di km, iniziava la salita che ci ha portato al valico appenninico di Passo Torrita, dove si vedono ancora i segni del terremoto del 2016, e da qui tutta discesa passando sotto Accumoli fino a Grisciano (145 km) dove al ristorante "La Vecchia Ruota" ci aspettava la famosa griscia. Appena svalicato, il tempo sul versante adriatico ha cambiato e ha cominciato a piovere a tratti ma ad Ascoli Piceno dopo 180 km già c'era il sole.Il tempo per un'ultima breve sosta e dritti per San Benedetto del Tronto percorrendo il lungomare delle Palme fino ai giardini della piazza pricinpale, dove ci accoglievano le autorità comunali e protezione civile .
Il tempo della premiazione sia alle società che ai ciclisti con un ricordo ciascuno e si ripartiva per Roma sia con i pullmann dell'organizzazione sia con i mezzi propri, mentre un altro gruppo si fermava a San Benedetto per un giorno di vacanza con i propri familiari che hanno seguito la manifestazione.

Breve storia del GS FRANCHI-VALCELLI :
L’azienda Franchi nasce nel 1940 dalle capacità, l’inventiva, lo spirito di sacrificio e l’entusiasmo di Antonio Franchi quando, all’età di 13 anni, provvide al mantenimento della famiglia durante la guerra. In un magazzino cominciò a saldare, costruire e riparare biciclette e carrozzette e affittarle. Nel 1952 Antonio trasferì l’azienda nella sede attuale. Accompagnato da sua moglie, la signora Iole, incrementò il lavoro passando anche a moto, motocarrozze e auto, fornendo assistenza e ricambi su tutti i campi. Subito dopo fondò il gruppo motociclistico e lambrettistico per girare l’Europa, partecipare a moltissimi raid motociclistici e vincere numerosi trofei. Nei primi anni 70 lasciò il gruppo motociclistico, ma non la sua passione per le due ruote a motori che continuò a vendere fornendo assistenza su tutta la gamma. Nel 1972 fondò il Gruppo Sportivo Ciclistico Franchi, un nuovo modo di fare ciclismo, perchè il GS Franchi fu una delle primissime associazioni ciclistiche cicloamatoriali che promosse l’idea della Gran Fondo ciclistica.Nel 1976 il Gs Franchi promosse la Gran Fondo Roma-San Benedetto del Tronto Km 225, che si avvia verso i suoi Quarant’anni ed è presente nel calendario delle Gran Fondo come classica nazionale.
Tra le altre Granfondo organizzate spiccano la Roma-Piombino-Isola d’Elba, la Roma-Cascia e le più attuali Roma-Assisi, Roma-Chianciano, Roma-S.Giovanni Rotondo. Affiliato inizialmente alla Federazione Ciclistica Italiana con più di 300 iscritti, ne diventa Campione Nazionale di Cicloturismo nel 1981, sfiorando titolo altre cinque volte e vincendo più volte i Campionati Regionali FCI. Nel 1985 insieme al Dott. Sergio Balestrini Presidente dell “‘Europae Fami.li.a” fonda e organizza la manifestazione “Viva la Befana” per sollecitare il ritorno dell’Epifania quale giorno festivo sul calendario civile. Una passeggiata ecologica in bici, capeggiata da una Befana su auto d’epoca che si articola per le strade del centro storico di Roma fino ad arrivare a Castel Sant’Angelo e a chiudere il tradizionale corteo che sfila da Via della Conciliazione fino a Piazza San Pietro per assistere all’Angelus del Santo Padre. Oggi i figli Giovanni e Fabrizio insieme alla mamma Iole portano avanti con entusiasmo e impegno la bellissima eredità lasciata da Antonio Franchi, continuando la propria attività nella vendita di biciclette, assistenza e ricambi nella sede di Via dei Galla e Sidama 3 (Quartiere Africano) e nella vendita di moto, assistenza e ricambi nella sede di Via Adamello 29 (Montesacro) e con l’ Associazione Sportiva per cicloamatori. Dal 1996 affiliato alla US ACLI è divenuto più volte Campione Italiano e nel 2006 il GS FRANCHI si è unito il GS VALCELLI dando vita al GS FRANCHI-VALCELLI e affiliandosi anche allo CSAIN dedicandosi sia a cicloraduni, che a Gran Fondo che a gare su strada e ciclocross.

Classifica : 1) GS PICAR - 2) ETRURIA HOME BIKE - 3) CICLOTECH FRASCATI - 3) BIKE NOW - 5) PETIT VELO - 6) FISIOTEAM - 7) TEAM CORATTI - 7) PROBIKE - 7) ROMA TEAM ASD - 10) AS ROMA - 10) TEAM FATATO - 12) GS D?ANGELI RIETI - 12) S. MARIA DELLE MOLE - 12) CICLOBOX - 12) CICLI RENZI - TEAM CICCOLINI - 12) GS BERTUCCI - 19) LA V COLONNA.
























































































3° Memorial Noe' Conti - Colonna - 29/04/2018

Campionato Regionale CSAIN Lazio

Organizzazione impeccabile della asd cicli Bortolotto per il campionato regionale 2018.

Oggi la Coppa Lazio e' ospite di Colonna.
Colonna è un comune italiano di 4 309 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale, nel Lazio. È il più piccolo dei Castelli Romani. Il territorio di Colonna è il più accreditato dagli studiosi ad aver ospitato l'antica Labicum ad Quintanas (o Labico Quintanense), città latina erede della più antica Labicum, espugnata nel 414 a.C. dai Romani guidati dal dictator Quinto Servilio Prisco. In seguito a questa espugnazione, la città venne rasa al suolo e i labicani fondarono Labicum ad Quintanas o Labici Quintanense, in prossimità della Torre detta della Pasolina presso Colonna, mentre l'esatto sito dell'antica Labici è ancora di incerta ubicazione nel territorio tra Colonna e Monte Compatri.Il Palazzo baronale venne costruito nel XVI secolo sul primitivo castrum romano dalla famiglia Colonna, è ubicato nella parte più alta della collina e costituiva un intero isolato realizzato sopra costruzioni romane e in parte sul banco tufaceo.

La gara e' in memoria di Noe' Conti atleta che da dilettante mise in mostra buone doti di passista, collezionò alcune vittorie inoltre giunse terzo al Giro dell'Umbria nel 1952 e quinto al Gran Premio della Liberazione nel 1957. Passò professionista nel 1958 partecipando alle più importanti corse in linea del panorama ciclistico italiano e mettendosi in mostra con i podi a Giro dell'Emilia, Giro dell'Appennino e Giro di Sicilia. Nel 1958 vinse la Coppa Bernocchi e prese parte al Giro d'Italia portandolo onorevolmente a termine in ventisettesima posizione. Negli anni successivi continuò a partecipare alle più importanti corse del circuito italiano tuttavia senza riuscire più a vincere, ciò nonostante continuò a cogliere molti piazzamenti fra cui i podi al Trofeo Matteotti ed ancora al Giro di Sicilia 1959, al Giro delle Alpi Apuane 1960 al Giro di Campania ed al Giro della Provincia di Reggio Calabria 1961. Anche suo fratello minore Franco Conti fu un ciclista professionista, vincitore fra i dilettanti del Giro Ciclistico d'Italia nel 1976.

Il direttore di corsa Emanuele Chiominto , da il via alla gara alle ore 09.10, i tre giri da percorrere interessano oltre il comune di Colonna i comuni di San Cesareo e Zagarolo, per un percorso ondulato immerso nella natura , con l'arrivo , veramente spettacolare , posto sullo strappo in via Roma a Colonna .
La posta in palio e' alta , i migliori team csain Lazio vogliono assolutamente conquistare le prestigiose maglie rosso/blu.
All'arrivo sotto l'arco arancio Coppa Lazio si presenta primo assoluto Marco Chialastri (asd Bikelab scuola ciclismo di Roma) , sul secondo gradino sale Marco Conti (asd Ciclotech-Blocco di Frascati ) e sul terzo Manuel Sciaretta (asd Conti D'Angeli Pomezia).
Ottima la prova di : Saccucci , Giuliani , Ciarloni , Mariani , Mattacchioni , Pitocco , Sanna , Galuppo , Valerio , Iosif , Petricca.

Mentre per la seconda fascia ( da 45 anni in su ) il primo gradino e' per Costa Massimo (MB Lazio Ecoliri - Cicli Gabrielli di Roccasecca ) a seguire Bevilacqua Massimo (Cicli Paco Team Aprilia ) e Di Ferdinando Andrea ( Cicli Rossi di Roma ).
Buona la prestazione di : Fogli , Bertozzi , Di Tommaso , Duranti , Flumeri, Ingiosi , Cannone , Santangeli , Barcellan .

Effettuate le ricche premiazioni dal presidente della ASD cicli Bortolotto Giorgio Bortolotto , dal professionista della UAE Valerio Conti , dal sindaco di Colonna Augusto Cappellini e dall'assessore Agostino Cappellini .

Indossate le maglie di campione regionale Lazio : Serenella Bortolotto ( cicli Bortolotto ) ,Valerio Renato (cicli Paco) , Marco Conti (Ciclotech-Blokko ) , Fabio Giuliani (Santa Maria delle Mole ) , Marco Chialastri (Bikelab ) , Massimo Costa ( MB Lazio Ecoliri ) ,Massimo Bevilacqua ( cicli Paco ) Fogli Lido (cicli Rossi ), Aldo Perri ( Chiominto sport ) , Mario Marsella ( Disoflex-Portalandia ) .

Si ringrazia la famiglia Conti , e un particolare ringraziamento per l'ottimo lavoro svolto alla scorta tecnica Team Vessella ( Luca Di Cesare , Rocco Vessella , Ennio Fiori , Mario Foschetti ) , ai vigili di Colonna , alla protezione civile di Colonna , ai giudici nazionali csain e a tutti i soci del team cicli Bortolotto .

Appuntamento per le societa' iscritte alla Coppa Lazio a Lavinio domenica 06 05 2018.

http://www.sportvari.com/prossassociclo.htm
http://www.sportvari.com/riscicl2.html














































































































Presentate le nuove maglie del campionato regionale Lazio ( 29/08/2018 )csain 2018 , presso il punto vendita cicli Bortolotto , dal titolare Giorgio Bortolotto

Mission aziendale
La costante ricerca di materiali nuovi, di design innovativi, di soluzioni tecnologiche, di idee rivoluzionarie, questa è la MISSION di Cicli Bortolotto. Promuovere la bicicletta come strumento per colmare l' impulso innato dell' uomo nel rapporto diretto con la natura e quindi con se stesso. Da sempre impegnata ad offrire i migliori prodotti ai migliori prezzi, Cicli Bortolotto si è sempre distinta nella vendita e realizzazione di prodotti che vadano incontro alle esigenze della propria clientela.
CS Concordia Racing Team - Breve storia dello storico gruppo sportivo dal 1921 .
La vita e le alterne fortune del Club Sportivo Concordia sono cominciate esattamente il 10 Febbraio 1921. Il fondatore, dirigente e animatore del Club si chiamava Alberto Seccaroni e uniti a lui nella storica impresa furono Gino Altieri e Pietro Cortesini che furono anche tra i primissimi ad indossare le festose maglie arancione - verde in pionieristiche competizioni.
Con loro furono anche Vittorio Di Mario e Ugo Calcagno per la creazione di quello che sarebbe stato il primo sodalizio sbocciato nell'Italia Centro – Meridionale per la pratica e la propaganda del ciclismo attraverso leve giovanili cui si offrivano una vera scuola di disciplina e di tecnica. La scintilla ispiratrice dell'affascinante progetto era già scoccata nel più lontano 1914, allorché, quasi per gioco, lo stesso Seccaroni fu tra i promotori di un originale "Circolo Divertimento Concordia" dalle ambizioni limitate a gite turistiche fuori porta.
Ma con lo scoppio della guerra, il Circolo ben presto si dissolse nell'eco clamorosa dei primi bollettini e delle prime battaglie. Nel Febbraio del 1921, quindi, l'idea fu ripresa e coraggiosamente realizzata, con pochi mezzi ma infinita passione. Nel 1925 la sede cambiò ancora indirizzo per rifugiarsi nella birreria dei Galletti in via Manin, ma solo per breve tempo: appena un anno dopo ci si installava nell'ampio scantinato di via Leonardo Da Vinci 26.
Il brillante sviluppo del Club (che intanto era stato costretto a cambiare la denominazione in Società Sportiva) durerà incontrastato fino al 1932, non trascurando neppure l'organizzazione di gare podistiche, tra le quali la prima corsa di camerieri. Vanno ricordati, per completare il quadro sia pure succinto del periodo prebellico, i nomi di coloro che furono ancora i migliori allievi del "Concordia" e cioè Luigi Suriano, Gino Mosaici, Giovanni Centi e Luigi Pecoraio. Un posto d'onore è inoltre da riservare ad un famoso quartetto di corridori che dal 1934 al 1936 rappresentò un quasi imbattibile complessino per le prove a squadre: Elio Rimedio (attuale Commissario Tecnico dei Dilettanti), Enrico Uccellini, Pirandello e Colantuoni.
Superato il triste periodo del secondo conflitto mondiale, il Club Sportivo Concordia ritrova in pieno le proprie energie e sviluppa i suoi rinnovati programmi. Dal fiorente vivaio hanno spiccato il volo Orlando Olivieri (questi avendo vinto in seguito il titolo di campione regionale nel 1945, partecipò di diritto, come dilettante scelto, al Giro di Lombardia classificandosi al quinto posto), Mario Gentili ( che fu campione italiano di ciclo-cross), Lamberto Proietti, Ferdinando Salimbeni e Giuseppe Gilberti che per circa quattro anni fecero a turno man bassa di vittorie. Poi Livio Trippini, Franco Micozzi , Giovanni Campioni e Sergio Carloni.























































Bimbi in Bici Tour 2018

Magliano Romano (RM) 25 Marzo 2018

Il Bimbi in Bici Tour 2018 nel Comune di Magliano Romano (RM) evento gratuito in mountain bike a cui hanno partecipato 22 bambini e bambine per prendere confidenza, confrontarsi, imparare e migliorare le tecniche di guida per un uso consapevole e sicuro della bicicletta, in un clima giocoso, sano e alla presenza di istruttori abilitati.

TOUR DI EVENTI GRATUITI IN MOUNTAN BIKE

L'A.S.D. MTB Formello con il Comune di Sacrofano, il Comune di Magliano Romano, il Comune di Campagnano di Roma, il Comune di Formello, in collaborazione con Cicli Magni, Associaizone Amici per la bici e Pro Loco Sacrofano, organizzano un tour di eventi gratuiti in Mountain Bike rivolto a bambini e bambine che vogliano confrontarsi, prendere confidenza, imparare e migliorare le tecniche per un uso consapevole e sicuro della bicicletta in un clima giocoso, sano e alla presenza di istruttori abilitati CSAIN Roma.

Organizzazione MTB FORMELLO






































Bimbi in Bici Tour 2018

Grande successo e soprattutto divertimento per l'iniziativa Bimbi in Bici Tour 2018, svoltasi ieri pomeriggio in piazza Regina Elena nel Comune di Campagnano di Roma.
Un evento sotto egida C.S.A.In. Roma , organizzato dall'A.S.D. MTB Formello e l'Amministrazione Comunale in collaborazione con Cicli Magni e l'A.S.D. Amici per la Bici che ha offerto la merenda agli oltre trenta bambini intervenuti.
La manifestazione oltre a far divertire bambini (e anche i grandi) è servita ai più piccoli per prendere confidenza, confrontarsi, imparare e migliorare le tecniche di guida per un uso consapevole e sicuro della bicicletta, in un clima giocoso, sano e alla presenza di istruttori abilitati CSAIN .

Cordiali saluti
A.S.D. MTB FORMELLO














































10° Trofeo IFI Palestrina - Palestrina - 08/04/2018

Strapotere dello squadrone Falasca Zama

I piu' forti atleti del Lazio e regioni limitrofe hanno voluto onorare il trofeo IFI di Palestrina , che ormai si puo' definire la classica di primavera, manifestazione ciclistica che il patron Simone Sanclimenti ha festeggiato come la decima edizione
Il direttore di corsa Emanuele Chiominto , dopo un piccolo trasferimento , da il via alla gara alle ore 09.15 e subito la asd Falasca Zama ha lanciato in fuga le tante punte che ha a disposizione , lo strappo di via Boccapiana rende la gara ancora piu' difficoltosa.
All'arrivo in via Alcide De Gasperi si presentano in breve successione gli atleti dell'asd Falasca Zama primo assoluto Sergio Zaottini (Falasca Zama Greco Animabike ) secondo Massimiliano Del Prete (Team Cesaro Falasca ) terzo Antonio Minichino (Team Cesaro Falasca ) e quarto Gaetano Del Prete (Falasca Zama Greco Animabike ).
Ottima prestazione di Buccitti , Carcasole , Mastracci , Giuliani , Toma , Di Somma , Balestrieri , Angeloni , Pignalberi , Biagi , Panico , Morra , Vessella.


Effettuate le premiazioni presso lo studi fisioterapico IFI dal titolare Simone Sanclimenti e dal patron Emanuele Chiominto

Un ringrazziamento agli sponsor : Intolleranzedoppiozero , MRC , ASD Preneste Bike , Lineaoro . la bottega dei sapori .
Un particolare ringraziamento per l'ottimo lavoro svolto alla scorta tecnica Team Vessella, ai vigili di Palestrina , ai giudici nazionali csain , alla Protezione Civile di Palestrina.






















































Coppa Lazio 2018 - Palestrina - 08/04/2018

10° Trofeo IFI Palestrina.

La Coppa Lazio e' ospite di Palestrina
Palestrina è un comune italiano di 21 679 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale nel Lazio. Si trova lungo la via Prenestina, a cui ha dato il nome, in quanto l'antico nome della città era "Præneste". L'attuale Palestrina sorge sull'antica Praeneste, città latina celeberrima in età antica per il Santuario della Fortuna Primigenia, santuario dedicato alla dea Fortuna Primigenia e che gli studi più recenti datano agli ultimi decenni del II secolo a.C. I primi reperti archeologici, attestanti l'occupazione del sito e relativi a sepolture, risalgono all'inizio dell'VIII secolo a.C., alla vigilia dell'incredibile fioritura che investì la città in età orientalizzante (VIII-VII secolo a.C.). Numerose sono le leggende che narrano la sua fondazione. Diverse tradizioni annotano come fondatore Telegono, figlio di Ulisse e di Circe, oppure l'eroe eponimo Prainestos, figlio del re Latino e nipote di Ulisse. Catone, Varrone, Virgilio e Solino, invece, legano la città alla figura di Ceculo, creduto figlio del dio Vulcano e ritrovato in fasce presso alcuni fuochi che gli avrebbero occultato la vista. La città venne conquistata da Roma con i suoi alleati della Lega Latina, dopo aver opposto strenua resistenza durante la quale aveva stabilito un'alleanza con i Galli in funzione anti romana.

Il direttore di corsa Emanuele Chiominto da il via alla gara alle ore 09.18 su un circuito ondulato , oggi e' la prima gara che si svolge con temperature primaverili e gli atleti sono particolarmente gasati, tutti vogliono fare bella figura sul nuovo tracciato del trofeo IFI di Simone Sanclimenti.
Il nuovo strappo di via Boccapiana , inserito nel percorso crea non pochi problemi anche agli atleti piu' preparati , dando comunque uno spettacolo che gli spettatori dimostrano di gradire
Arrivo a braccia alzate per l'atleta della asd Bikelab scuola ciclismo Fabrizio Trovarelli a seguire nella categoria A6 Conti , Sciaretta , Giovannetti , Rinicella, Di Sano , Riggi , Serangeli , Santoro , Ciarloni , De Carolis
Primo della categoria A3 Cristian Bisonni a ruota Carbone Giorgio Maria , Duca , Valerio , Mastrogiacomo , Romualdi , Perrera
Si aggiudica la categoria A6 Danilo Simonetti a seguire Petricca , Mattacchioni , Bove , Scarfone , Ronconi

Per la seconda fascia ottiene un bel risultato aggiudicandosi il campionato provinciale e la prima piazza nella A7 Marco Barcellan (Ciampino Bike ) a seguire Ingiosi , Carbone , Flumeri , Di Ferdinando , Lombardi , Dolciotti .
Primo posto categoria A8 per l'atleta di casa Terenzio Carpentieri ( Preneste Bike ) a ruota Bertozzi , Duranti , Bondani , Borioni , Di Salvo , Tantari , Frattaroli , Quaglia , Riccardi , Bevilacqua , Valcelli.
Nei super/g indossa la maglia Mario Marsella (Disoflex-Portalandia ) poi Perri , Raidich , Fusco.
Medaglia d'oro a Marcella Lombino (Bike Lab scuola ciclismo ).

Effettuate le premiazioni presso lo studi fisioterapico IFI dal titolare Simone Sanclimenti e dal patron Emanuele Chiominto
I campioni provinciali csain Roma : Mario Marsella , Fabrizio Trovarelli , Marcella Lombino , Danilo Simonetti , Marco Barcellan , Terenzio Carpentieri , Cristian Bisonni , Franco Raidich
Un ringrazziamento agli sponsor : Intolleranzedoppiozero , MRC , ASD Preneste Bike , Lineaoro . la bottega dei sapori .
Un particolare ringraziamento per l'ottimo lavoro svolto alla scorta tecnica Team Vessella, ai vigili di Palestrina , ai giudici nazionali csain , alla Protezione Civile di Palestrina.

Appuntamento per tutte le societa' iscritte alla Coppa Lazio per Domenica , 15 Aprile alla Bufalotta (rm)
Tutte le classifiche su :
http://www.sportvari.com/prossassociclo.htm
https://www.speedpassitalia.it/category/campionati/campionati-lazio/
WWW.SPORTVARI.COM















































































CICLOTURISMO MTB TOUR

I SENTIERI PIU' BELLI DEL CENTRO ITALIA

EDIZIONE 2018






































BIMBINBICI

TOUR DI EVENTI GRATUITI IN MOUNTAN BIKE

L'A.S.D. MTB Formello con il Comune di Sacrofano, il Comune di Magliano Romano, il Comune di Campagnano di Roma, il Comune di Formello, in collaborazione con Cicli Magni, Associaizone Amici per la bici e Pro Loco Sacrofano, organizzano un tour di eventi gratuiti in Mountain Bike rivolto a bambini e bambine che vogliano confrontarsi, prendere confidenza, imparare e migliorare le tecniche per un uso consapevole e sicuro della bicicletta in un clima giocoso, sano e alla presenza di istruttori abilitati.

DOMENICA 25 MARZO A MAGLIANO ROMANO (RM)


































Coppa Lazio 2018 - Torvergata - 25/03/2018

VII Memorial Renzo Floreani.

Per inaugurare il nuovo punto vendita di ciclismo " cicli Cristini " in via Acquaroni , il titolare Walter Floreani ha ospitato nel circuito dell'Universita' di Torvergata gli atleti della Coppa Lazio

Velocita' da Formula Uno all'Universita' del ciclismo di Torvergata - Mentre la Ferrari stravince al gran premio d'Australia e Marchionne dichiara " non poteva esserci inizio migliore " .

L'Università degli Studi di Roma Tor Vergata è una università statale italiana. A Roma è la seconda università statale in ordine cronologico di fondazione e la terza per numero di iscritti. L'Ateneo è progettato sul modello dei campus anglosassoni e occupa un'area di 600 ettari. L'attuale rettore, per il mandato 2013-2019, è Giuseppe Novelli, ordinario di Genetica medica.Il toponimo di "Tor Vergata", dato ad una tenuta della Campagna Romana situata tra le vie Tuscolana e Casilina, farebbe riferimento a una torre costruita a fasce alternate di tufo e mattoni, dunque "vergata". Oggi non rimane nulla della Tor Vergata, del casale e del borgo adiacente, che comunque dovevano essere ubicati dove oggi sorge Villa Gentile, all'interno del campus.La prima citazione storica del toponimo compare in un rogito notarile del 1361. L'Ateneo viene istituito come seconda università statale di Roma con la legge 771 del 22 novembre 1972, che delinea anche le prime modalità organizzative del campus universitario.

Il direttore di corsa Emanuele Chiominto da il via alla gara alle ore 09.15 su un circuito completamente chiuso al traffico veicolare.
Le squadre dei velocisti cercano di tenere cucito il gruppo per portarlo in volata .
Ma la fuga decisiva , composta prima da dieci uomini , allunga al sesto giro e che con precisi cambi prendono circa 30 secondi di vantaggio e poi in due si presentano sotto l'arco arancio di Coppa Lazio.
Vittoria e maglia per Cristian Bisonni ( asd Bike Lab scuola ciclismo ) nella a3 seguono Pascucci . Bizzaglia , Cartolano , Carbone , Costantini , Romualdi , Mastrogiacomo.
Secondo assoluto e primo della a5 Fabio Giuliani (asd Santa Maria delle Mole) poi Fusco , Conti , Rinicella , Trovarelli , Sadini , Di Cori , Sciaretta , Fiore.
Primo gradino della a6 per Donati Andrea (Disoflex-Portalandia) a seguire Chialastri Mariani , Petricca , Scarfone , Rosati , Cichhitti , Vicini , Ronconi , Antonucci ,
Trofeo per societa' alla asd Bike Lab scuola ciclismo
Tutte le classifiche su :
http://www.sportvari.com/prossassociclo.htm
https://www.speedpassitalia.it/category/campionati/campionati-lazio/


































































Coppa Lazio 2018 - Torvergata - 25/03/2018

VII Memorial Renzo Floreani.

Per inaugurare il nuovo punto vendita di ciclismo " cicli Cristini " in via Acquaroni , il titolare Walter Floreani ha ospitato nel circuito dell'Universita' di Torvergata gli atleti della Coppa Lazio.

Lo spettacolo continua con la gara riservata agli atleti piu' maturi , qui bisogna aspettare sino al decimo giro prima che un piccolo manipolo di atleti riesca ad allungare sul gruppo e raggiungere il traguardo.


Vittoria e maglia per Roberto Maggioli ( asd Santa Maria delle Mole ) nella a7 seguono Luchetti , Flumeri , Barcellan , Mattiozzi , Di Ferdinando , Adamo , Meneguolo , Carbone , Ingiosi.
Primo della a8 e secondo assoluto Marco Quaglia (asd Conti D'Angeli ) poi Lauri , Bertozzi , Conte , Fogli , Rossi , Menichelli , Altieri , Carava , Santangeli.
Primo gradino dei super/g Mario Marsella (Disoflex-Portalandia ) a seguire Fusco , Raidich , Venditelli
Prima delle donne Bortolotto Serenella (cicli Bortolotto) a seguire Lombino Marcella (Bike Lab)

Un successo annunciato e collaudato grazie all'organizzazione del titolare della cicli Cristini Walter Floreani e al presidente della asd Disoflex-Portalandia Paolo Diso.
Effettuate le premiazioni presso il Coffee Bar di via Acquaroni 92 , e consegnate da Walter Floreani le maglie di Coppa Lazio a Cristian Bisonni , Roberto Maggioli , Mario Marsella

Un ringraziamento per l'ottimo lavoro svolto ai vigili del VI Municipio capitanati dal comandante Oscar Mastroianni , ai giudici nazionali csain , alla Protezione Civile diretta da Massimiliano Missori e alla scorta tecnica Team Vessella.
In particolare agli sponsor : BCC di Roma , cicli Cristini , Disoflex fabbica materassi , + WATT , Studio Legale Germani , La Pubblicita' , Bar Coffee .

Appuntamento per sabato mattina , 31 Marzo ai 5 Archi di Velletri
Tutte le classifiche su :
http://www.sportvari.com/prossassociclo.htm
https://www.speedpassitalia.it/category/campionati/campionati-lazio/
TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale :
1) CONTI D'ANGELI = 80 - 2) CIAMPINO BIKE = 44 - 3) CICLI PACO = 42 - 4) BIKE LAB = 40- 5) DISOFLEX-PORTALANDIA = 40 - 6) AUDAX FIORMONTI = 38 - 7) CICLOTECH-BLOKKO 34 - 8) SANTA MARIA DELLE MOLE = 30 - 9) CHIOMINTO SPORT = 28 - 10) CICLI FATATO = 22 ................









































































La Coppa Lazio e' orgogliosa di confermare x l'undicesimo anno consecutivo la collaborazione con il gruppo Scorte Tecniche Vessella di Roma ,
sicuramente tra le piu' preparate e professionali del centro Italia , una garanzia per la sicurezza degli atleti in gara.

LA MOTO DELLA SCORTA TECNICA GARANTISCE LA TUTELA DI PRIMARIE ESIGENZE DI SICUREZZA DELLA CIRCOLAZIONE E DELL'INCOLUMITA' DEI CONCORENTI.







































Associazione Sportiva Dilettantistica Podistica Solidarietà

Roma ostia 2018
1 posto Podistica solidarieta 493 atleti
2 posto Lbm sport 324 atleti
3 posto Bancari romani 315 atleti

Ho il piacere di presentare la nostra Associazione Sportiva Dilettantistica Podistica Solidarietà che nasce nel 1995 come sezione sportiva all’interno dell’Associazione Gruppo di Solidarietà della Banca d'Italia
Scopo principale: correre e fare “Solidarietà” attraverso la partecipazione a gare Fidal e non che attribuiscono premi in denaro ai gruppi podistici più numerosi da devolvere poi in beneficenza.
A novembre 2001 è iniziato un processo di rinnovamento con la nomina del nuovo Presidente, attualmente in carica, il rinnovo del Consiglio Direttivo e di tutte le cariche in seno al Gruppo, è stato dato un nuovo e più dinamico impulso a tutta l'attività podistica e solidale; prova ne sono i risultati sportivi ottenuti e la collaborazione raggiunta con organizzazioni Onlus come la Komen Italia, l'A.I.S.M., l’A.I.L., il M.A.I.S., l’Acorp, la Caritas e la Fondazione TELETHON per il quale Comitato abbiamo organizzato insieme al GS Bancari Romani le prime edizioni Romane della Walk of Life.
Il 2016, il nostro 22° anno di vita, è passato da qualche mese ma sono ancora vivi i ricordi delle tante emozioni e soddisfazioni personali e societarie che con esso abbiamo vissuto e gioito.
Sono aumentati i nostri tesserati al punto che siamo puntualmente costretti a bloccare i tesseramenti e con loro sono aumentati i premi vinti nelle varie gare e destinati in gran parte alla solidarietà e continua il nostro racconto della Podistica in Pillole al fine di creare un ulteriore momento di interesse, un tuffo nel passato, per ricordare e non dimenticare quanto di buono abbiamo fatto e naturalmente per rendere più trasparente e visibile a tutti la nostra attività e la gestione del denaro di tutti.
Bellissimi i risultati ottenuti alla Maratona di Roma, alla Roma Ostia, alla Corsa di Miguel, alla Maratona di San Valentino, alla Corri Roma, alla Speata, alla CorriLipu, alla Maratonina del Cuore, alla Corsa dei Santi, alla We Run Rome e tantissimi altri ancora che potete leggere di seguito.
Per quanto riguarda l’aspetto solidale aumenta il numero di ragazzi adottati, ora ne abbiamo 6, grazie anche al generoso contributo dei nostri soci ordinari, sostenitori e benemeriti, l’ultima arrivata è un’altra bambina brasiliana Isadora.
Continua la raccolta sangue ed aumentano i nostri donatori e gli interventi di aiuto. Continua la collaborazione con la Caritas anche attraverso l’assistenza alla Mensa di Colle Oppio, continuano le raccolte a favore della Komen Italia, dell’A.I.L., dell'A.I.S.M., e poi le Charities della Maratona di Roma, ancora donazioni alla Casa di Andrea, Isla Ng Bata, Casa Betania, all’Amip e a tante altre associazioni piccole e grandi.
Al nostro interno abbiamo costituito:
- la Scuola di Atletica Leggera con specifico riferimento alla pratica della Corsa in tutte le sue specialità condotta da Giuseppe Coccia, Daniela Paciotti e Marco Taddei ;
- la Sezione di Fit Walking coordinatori Agnese Zanotti e Enrico Zuccheretti per chi volesse provare l’emozione di camminare in armonia ed ottenere grandi benefici per il corpo e la mente;
- la Sezione Trail, coordinatori Marco Perrone Capano, Maria Bianchetti e Fabrizio De Angelis, per chi volesse provare l’emozione di camminare in mezzo ai boschi, in riva a fiumi e ruscelli, tra monti e valli in fior, a contatto con la natura lontani dal traffico e dallo smog;
- la Sezione Triathlon coordinatore Gianluigi Martinelli per gli amanti della triplice disciplina nuoto, bici e corsa;
- laSezione di Atletica Leggera in Pista condotta e organizzata sapientemente dal nostro Marco Taddei;
------------ la Podistica Solidarietà Cycling Team già conta più di 50 ciclisti coordinata da Mauro Luigi, Giancarlo di Bella e Alessandro Todde .-----------
Per entrare a far parte della Podistica Solidarietà non serve necessariamente essere dei fenomeni vanno bene anche i gregari, purché abbiano voglia di correre e di aiutare il prossimo e seguire le istruzioni contenute nelle MODALITA' DI ISCRIZIONE : http://www.podisticasolidarieta.it/









































































TROVARELLI vince su NUCERA nel 5° Trofeo d’Inverno
Bettolle (SI). Si è corsa ieri sabato 24 febbraio, la 5^ prova del Trofeo d’Inverno, gara organizzata dall’Asd La Ciclistica Bettolle, in collaborazione con il Gs Fabiola, il Bar Bordeaux e Aics settore ciclismo di Arezzo (che non mi invia gli ordini di arrivo).
La gara si è svolta su uno dei classici circuiti del senese aretino, quello della Croce di Lucignano con arrivo a Le Caselle di Bettolle dopo circa 70 chilometri.
Partenza unica alle 14,45 con tutti gli atleti al via, circa una sessantina rappresentati in quasi tutte le categorie. fin dai primi chilometri di gara la corsa è piuttosto vivace, ma sarà al secondo giro del circuito che 6 atleti prenderanno il largo, tra questi Giovanni Nucera della Cicli Copparo, Mario Calagreti della Effe Codini, Simone Lorenzo dell’Asd Redingo, Federico Del Guasta della Gobbi Cannondale e Fabrizio Trovarelli e Marco Chialastri del Bike Lab.
La fuga è buona e non verrà ripresa, nel finale di gara sono due gli atleti che si avvantaggiano sui compagni di fuga, Nucera e Trovarelli.
Sarà proprio quest’ultimo, Fabrizo Trovarelli del Bike Lab, atleta di fascia A, ad avere la meglio su Giovanni Nucera della Cicli Copparo, dietro al terzo posto si classificherà Mario Calagreti Effe Codini, vincerà la categoria Veterani A, quarto posto per Federico Del Guasta della Gobbi Cannondale, vincerà la categoria Gentleman A, quinto Marco Chialastri del Bike Lab e sesto Simone Lorenzo dell’Asd Redingo, settima posizione per Alessandro D’Andrea dello Studio Moda, ottavo Stefano Del Pia del B-Team di Arezzo, vincerà in categoria Veterani B, nono Fabio Cini della Cicli Copparo e decimo Giacomo Giuliadori del Bici Cafè. nei Supergentleman, vittoria per Franco Boffi del Borghi.
Fonte : L'Angolo del Pirata




































15 EDIZIONE

AGRO PONTINO CIOCIARO MTB XC 2018

CIRCUITO ORGANIZZAZIONE CSAIN































BIKE TOUR CSAIN

6 ORE DEL LAZIO

CALENDARIO 2018



























Convenzioni FCI-E.P.S.: riconosciuta la reciprocità anche allo CSAIN

Per la prossima settimana è previsto un incontro con il C.S.I. per approfondire la mancata applicazione sul territorio, nel corso del 2017, e già palesata in sede di rinnovo del tesseramento per il 2018, di un elemento qualificante previsto dalla convenzione- Nel mese di novembre si era concluso un preaccordo per il rinnovo della Convenzione tra F.C.I e gli Enti: ACSI-CSAIN-CSI-UISP, accordo condizionato alla verifica dell’ applicazione delle clausole previste e contenute nel precedente accordo stipulato per la stagione 2017.

Lo scorso martedì abbiamo ricevuto dallo CSAIN la documentazione e verificato il rispetto delle normative previste dalla convenzione, quindi viene riconosciuta ai tesserati di quest’Ente la reciprocità della partecipazione alle manifestazioni organizzate dalla Federazione e dagli Enti firmatari.

Per la prossima settimana è previsto un incontro con il C.S.I. per approfondire la mancata applicazione sul territorio, nel corso del 2017, e già palesata in sede di rinnovo del tesseramento per il 2018, di un elemento qualificante previsto dalla convenzione.



















Ostia - 03 Dicembre 2017 - Trofeo Ostia

asd Bikelab Scuola Ciclismo di Roma corsara a Ostia

Si riconfermano i due atleti di punta : Marco Fortunati e Fabrizio Trovarelli

Grande successo per la compagine di Roma che anche nella seconda tappa di Ostia del master cross 2017/18 ottiene la prima piazza assoluta in ambedue le prove disputate.
Nella prima gara riservata agli amatori master dai 45 anni in su con il tempo di 48.28 il presidentissimo Marco Fortunati sale sul gradino piu' alto del podio a seguire al secondo Paolo Casconi e al terzo Stefano Coscia.

.
Nella seconda gara riservata ai master dai 19 ai 44 anni Fabrizio Trovarelli (Bikelab Scuola Ciclismo ) con il tempo di 52.36 anticipa Walter Conte e Luca fattori Un percorso quello di Ostia molto tecnico che ha messo in difficolta' anche gli atleti piu' preparati.

Buona la prestazione degli altri atleti del team , tra gli m3 terzo in 55.31 Marco Chialastri e in 54.42 ottavo Dimitri Buttarelli
Tra gli m1 terzo Davide Mattacchioni in 55.38.

Continuano grandi festeggiamenti per il team capitolino di viale Adriatico ,che in questa prima parte della stagione continua a mietere vittorie e sta' puntando con la preparazione ai campionati nazionali Csain di Somaglia (Lo) del 20 01 2018.

.






































































Roma - 26 Novembre 2017 - Trofeo i Granai

Uno due devastante della asd Bikelab scuola ciclismo di Roma

Salgono in " cattedra " i portacolori della scuola ciclismo Marco Fortunati e Fabrizio Trovarelli

Grande successo per la compagine capitolina che nella prima tappa del master cross ottiene la prima piazza assoluta in ambedue le gare disputate.
Nella prima gara riservata agli amatori master dai 45 anni in su con il tempo di 47,22 Marco Fortunati sale sul gradino piu' alto a ruota Paolo Casconi e Stefano Coscia
Nella seconda partenza riservata ai giovani dai 19 ai 44 anni Fabrizio Trovarelli con il tempo di 52,26 anticipa Luca Fattori e Walter Conte.
Quello dei Granai e' sicuramente , un percorso veloce ma allo stesso tempo tecnico , che pone alla ribalta i corridori piu' preparati.
Un risultato che fa ben sperare il team capitolino per il prosieguo della stagione ciclocrossistica 2018.
Un esempio per le nuove leve che stanno crescendo in seno alla neonata scuola ciclismo della Bikelab di Viale Adriatico 54. Tutto grazie agli sponsor : Nemocar , Pizzeria 2 Archi , Lovable largo Colli Albani , MRC ,Medical Roma Center , Agenzia Febbo


































































19ª BICICASTAGNATA – 15° Memorial Enzo Moroni

83ª SAGRA DELLA CASTAGNA e DEI PRODOTTI TIPICI LOCALI

Cave 29 ottobre 2017

La storica manifestazione enogastronomica, culturale, sportiva e musicale, che si svolge da ben 83 anni a Cave (Rm).
Splendido paesino medievale a pochi km a sud di Roma, quest'anno è stata programmata dal 27 al 29 ottobre e come consuetudine è stata allestita nel centro storico e nelle strade cittadine per offrire a migliaia di visitatori stand gastronomici con prodotti locali, artigianato, cultura, musica, spettacolo e tanto divertimento.
Tra le iniziative non poteva mancare il classico giro ciclo turistico di 50 km che si è svolto con successo questa mattina; a guidare il gruppo di circa 200 ciclisti, il primo cittadino e sindaco della Città Angelo Lupi, appassionato e praticate di ciclismo insieme al Presidente della “Ciclistica Cavese” Sandro Vendetti.
La manifestazione è stata organizzata per ricordare anche Enzo Moroni, ciclista del gruppo cavese scomparso prematuramente da 15 anni.
Al termine della piacevole pedalata che ha interessato le valli prenestine, i promotori dell’iniziativa e le autorità presenti hanno ringraziato i partecipanti e offerto un gradito ristoro a base di prodotti tipici locali.
Un ringraziamento particolare alla Pro Loco di Cave.














































Prime medaglie per gli italiani CSAIn ai campionati europei di Ghent.

Grazie al laziale Marco Severa (ASD Bar Bova Ciampino del presidentissimo Marco Bova ) 3° nella crono (ciclismo) , sale sul podio e ottiene una pesante e memorabile medaglia di bronzo nella sua categoria .


The European Company Sport Games are the "Olympic Games" for companies. In 2017 Ghent is a proud host city. Join us and compete in 23 sports disciplines against companies from all over Europe!
www.ecsgghent2017.be

segue..........































La ASD BAR BOVA OFFICINA ALIMENTARE DI CIAMPINO NON E' SOLO CICLISMO............

I due atleti di punta del podismo Silvano Sorgente e Gianna Galantini si fanno rispettare nel " Trail di Pitigliano" dando soddisfazione al presidentissimo Marco Bova
Bravi ragazzi continuate su questa strada.

L’A.S.D. Ruote Libere Manciano - Pitigliano, in collaborazione con I Custodi delle Vie Cave , con l'Associazione Promo.Fi.Ter., con il patrocinio del Comune di Pitigliano, ha organizzato con successo domenica 19 marzo 2017 la quinta edizione della corsa podistica “Trail” denominata “ Trail delle Vie Cave ”, con percorso di circa 30 km ,con un dislivello positivo di 620 mt. + . Il percorso si sviluppa quasi interamente su sentiero (80 % single track e strade su campo - 10% strade bianche - 10% asfalto).
Era inoltre previsto un percorso ridotto di km 14 con un dislivello positivo di 350 mt.
Per partecipare alla manifestazione era indispensabile:
aver compiuto 18 anni al momento dell'iscrizione ed essere tesserati UISP, FIDAL o altro ente di promozione sportiva.
Obbligatorio l’uso delle scarpe da TRAIL-RUNNING , Fischietto - Cellulare carico ed essere pienamente coscienti della lunghezza, delle difficoltà tecniche, della specificità della prova ed essere fisicamente pronti per affrontarla. Aver acquisito, prima della corsa, una reale capacità d'autonomia personale che permette di gestire i problemi creati da questo tipo di prova. aver acquisito, prima della corsa, una reale capacità d'autonomia personale che permette di ge stire i problemi creati da questo tipo di prova e particolarmente: • saper gestire i problemi fisici o mentali derivanti dalla fatica, i problemi digestivi, i dolori muscolari o articolari, le piccole ferite etc. • essere pienamente coscienti che il ruolo dell'organizzazione non è aiutare un corridore a gestite questi problemi • essere pienamente cosciente che per questa attività in ambiente naturale la sicurezza dipende soprattutto dalla capacità del corridore ad adattarsi ai problemi riscontrati o prevedibili.

Una esperienza affascinante , sicuramente da ripetere















































1° MEMORIAL FLAVIANO CEDRONI
TROFEO RUN BIKE PARK (CICLOCROSS)

Domenica 15 Gennaio 2017 a Velletri presso l'azienda enogastronomica Fenix in via della Lira, si e' svolto il 1° memorial di ciclocross Flaviano Cedroni , e' stata l'occasione per inaugurare ufficialmente il primo Bike Park dei Castelli Romani.
Nato e fortemente voluto da Marco Cedroni con la valida collaborazione del noto crossista Marino Mattacchioni ha riscosso il gradimento dei ciclisti partecipanti
La manifestazione era valida per l'assegnazione delle maglie di campione regionale Lazio CSAIN di ciclocross.
La partenza e' stata data alle ore 10.30 ,temperatura rigida ma terreno asciutto , la gara ha visto avvicendarsi al comando tre corridori che poi sono saliti sul podio ,sul primo gradino Fabrizio Trovarelli(Bike Lab) , sul secondo gradino Ruggero Libero (mtb santa marinella ) e sul terzo Davide Mattacchioni (Bike Lab) .
Buona prova di : Fabrizio Ponzo , Marco Chialastri , Dimitri Buttarelli , Demis Govoni , Alessandro Lustri , Roberto Calzolari , Maurizio Trovarelli , Antonio Celluzzi , Vittorio Emili , Sandro Valcelli , Marcella Lombino.
Al termine il patron Marco Cedroni coadiuvato dal direttore di gara Pierluigi Vacca ha effettuato le premiazioni con prodotti alimentari locali e consegnato le maglie di campione regionale.
Fabrizio Ponzo, Vittorio Emili, Fabrizio Trovarelli, Roberto Calzolari , Maurizio Trovarelli , Marcella Lombino , Antonio Celluzzi
Circuito tecnico ma adatto sia agli specialisti che ai neofiti.
















































FINALMENTE DECOLLA IL PROGETTO SCUOLA CICLISMO CSAIN

IL PRIMO IMPIANTO PERMANENTE DI ROMA E DEI CASTELLI ROMANI , APERTO TUTTI I GIORNI , DEDICATO ALLA MOUNTAN BIKE - AL CICLOCROSS E ALL'ATLETICA

IL PROGETTO PRENDE LUCE GRAZIE ALLA INTUIZIONE E ALLA CAPARBIETA' DEL TECNICO CSAIN MARCO CEDRONI

Parco sportivo con:
Percorso running 900 mt
Circuito ciclocross e Mountain bike 2.200 mt
Circuito educativo bambini bike e roller.
Zona cambio coperta settorizzata uomo/donna con capienza totale 40 posti.
Scuola bike bambini ed adulti con istruttori qualificati.
Area relax con piscina.
Zona ristorazione e bar.
Disponibilità di pernotto.


RunBike Park via della Lira 1 Velletri (Rm)

Info Marco 3471221814.







































































Settimana da incorniciare per la nuova formazione laziale asd Bar Bova Officina Alimentare .

Dopo aver ottenuro in trasferta , la prima medaglia per gli italiani CSAIn ai campionati europei di Ghent ( Belgio ) .

Grazie al laziale Marco Severa (ASD Bar Bova Ciampino del presidentissimo Marco Bova ) 3° nella crono (ciclismo) , sale sul podio e ottiene una pesante e memorabile medaglia di bronzo nella sua categoria .

Al Campionato Europeo : The European Company Sport Games are the "Olympic Games" for companies. In 2017 Ghent is a proud host city. Join us and compete in 23 sports disciplines against companies from all over Europe! www.ecsgghent2017.be

Domenica 25 si ripete e ottiene la maglia crono Coppa Lazio a Colleferro , primo assoluto categoria veterani , sui 15 km. con lo stratosferico tempo di 20.57.18.

Non da meno , " La vecchia volpe " Pierluigi Vacca che si aggiudica la maglia nella categoria super/g crono mtb .

Bravi ragazzi continuate su questa strada , che il lavoro quando e' fatto seriamente paga.

Cogliamo l'occasione per ringraziare i nostri " amici " sponsor che ci supportano :

Schiavi Gomme Roma - MKO Stazione Agip Marino Pomezia - Macelleria Bova Leonardo di Lavinio - Free Play - Bar Bova Officina alimentare.















































































Questo sito non è una testata giornalistica e non viene aggiornato periodicamente, pertanto non é soggetto alle norme della legge 47/78 richiamata dalla legge 62/2001.
Nel caso riscontriate imprecisioni o manchevolezze segnalatecelo immediatamente!

ciclismo_spv@hotmail.com



This page hosted by GeoCities Get your own Free Home Page


1
1