CICLISMO E SPORT VARI .....................................................

............SEGNALACI LE TUE GARE : ciclismo_spv@hotmail.com

CICLISMO
PROSSIME GARE
da Nov. 2014 a Gen. 2015
da Febbraio a Maggio 2015
da Giugno a Ottobre 2015
RISULTATI
da Nov. 2014 a Gen. 2015
da Febbraio a Maggio 2015
da Giugno a Ottobre 2015
COPPA LAZIO
VARIE
Gran Fondo del 2015
Organigramma Societa'
Class. Ciclocross 1998/2006
"PUNTO BACHECA !!!
disponibile x tutti gli atleti
VERE OCCASIONI :

VENDO BICI NUOVA MOD. 2013 :
BIANCHI OLTRE CHORUS 11v
Ruote Campagnolo Khamsin
misura 53 colore della foto
Prezzo Listino Euro 4999.00 SCONTO 30%
Prezzo SCONTATO EURO 3490.00
TEL. 06.86208739

NUOVO -VENDO TELAIO COLNAGO M10
TAGLIA 54 (50S)
COLORE ROSSO
CON REGGISELLA
EURO 2.300,00
PER INFO :
TEL. 06.5202877

NUOVO -VENDO TELAIO COLNAGO M10
TAGLIA 55 (52S)
COLORE ROSSO
CON REGGISELLA
EURO 2.300,00
PER INFO :
TEL. 06.5202877

TORNEO REGIONALE
di CALCIO BALILLA...
Iscrizioni ed Info :
world truck-angolo bar
Se vuoi personalizzare il tuo
CASCO e non solo clicca
qui per contattare il grafico
alla sua posta o al cellulare

L. Giordani Campione
Mondiale Under 23 - 1999 -
NEWS DAL MONDO
ORARI E BIGLIETTI
MAPPE E ITINERARI
WORLD TRUCK :
Trasporti e Logistica
Tornei"Bagni Lavinia"
SCORTE TECNICHE
TEAM VESSELLA
2RADUNO :Auto d'epoca
ALBUM FOTOGRAFICO
Giovanni Di Sante regala al Team Go Fast la vittoria numero 17 della stagione
Se su strada e nelle granfondo Gabriele Centorame, Aurelio Di Pietro e Pierpaolo Addesi, rappresentano l’ossatura e una garanzia per il Team Go Fast nelle gare che contano, sullo sterrato il jolly si chiama Giovanni Di Sante che si è regalato la quarta vittoria personale dell’anno (numero 17 per il sodalizio di Cologna Spiaggia) dominando la Cross Country di Poggio Morello.
Il giovane biker di Torre San Rocco, splendido protagonista nell’estate corrente con le vittorie alla Granfondo degli Stazzi e del Parco del Gran Sasso, ha dato sfoggio delle sue qualità nella gara cross country come viatico di preparazione per il campionato europeo del 2 agosto a Teramo sotto l’egida Acsi.
Di Sante ha dominato in solitaria quattro dei cinque giri del circuito mettendosi alle proprie spalle Samuele Volpe e Attilio Pignotti, entrambi della D'Ascenzo Bike.
Su strada, il team di Cologna Spiaggia ha preso parte alla Granfondo Angelini Group: gara un po’ sottotono per le punte Gabriele Centorame e Aurelio Di Pietro nella granfondo di 140 chilometri. A tenere alto l’onore del team è stato Luca Di Panfilo che ha colto un inaspettato quarto posto nel percorso medio di 89 chilometri mettendosi in mostra nella fuga a quattro che ha portato alla vittoria Stefano Borgese (Centro Fai da Te-Cycling Team) mentre al femminile gara col sorriso per Federica Figliola che ha centrato il primo posto di categoria.
Menzione speciale per l’esperienza in maglia azzurra di Addesi che ha messo nel mirino i Mondiali di Paraciclismo in terra svizzera a Notwill fino al prossimo 2 agosto sia nella prova in linea che in quella a cronometro.
Un momento storico per il Team Go Fast, al suo primo anno di attività, che ha un suo atleta in azzurro nella massima rassegna mondiale del paraciclismo: il presidente Andrea Di Giuseppe, tutto lo staff e i compagni di squadra augurano uno speciale in bocca al lupo al corridore di Torrevecchia Teatina che andrà a caccia di podio e medaglia.


























Federico Cardone e Mattia Pomenti danno spettacolo a San Martino in Pensilis
Nemmeno il caldo e l’alta temperatura hanno fermato l’entusiasmo e la voglia di mettersi in luce di esordienti e donne allieve di scena alla Coppa San Martino in Pensilis, gara valevole come quarta prova della challenge Trofeo dei Tre Mari e per l’assegnazione del titolo di campione regionale sotto l’egida della Federciclismo Molise. Con la parte organizzativa affidata alla Ciclistica San Timoteo, tutto il meglio del ciclismo giovanile del Centro-Sud Italia si è dato appuntamento a San Martino in Pensilis (Campobasso) con una quarantina di esordienti di primo anno, una trentina di ragazzi del secondo anno, donne esordienti e allieve comprese, per un totale di 28 società da Molise, Puglia, Basilicata, Campania, Lazio, Abruzzo e Lombardia.
Nella prima partenza le giovani matricole di primo anno e tutte le donne esordienti hanno percorso soltanto i primi dieci chilometri a ranghi compatti. Le prime rampe verso San Martino hanno causato un frazionamento del gruppo principale ridotto prima a una quindicina di unità, poi a sei attaccanti con Federico Cardone (Spes Alberobello), Paolo Giuliani (S.S No-Ce), Luca Marziale (GS Vittorio Nereggi Anagni), Gabriele Diddio (Spes Alberobello) e Antonio Rocco (Ciclistica San Timoteo). Progressione vincente per il talentuoso e plurivittorioso di stagione Cardone che si è messo alle proprie spalle il campano Russo e il molisano Rocco, poi via via gli ex compagni di fuga del finale di gara con Marziale, Diddio e Giuliani nell’ordine. In campo femminile menzione d’onore per Giulia Giuliani (S.S No-Ce) del primo anno e Federica Piergiovanni (Team Eurobike) del secondo anno che hanno terminato la propria fatica chiudendo col gruppo dei maschi nei primi dieci, più defilata Noemi Lucrezia Eremita (Garofalo Mobili) che ha colto la quindicesima posizione al termine di un’onorevole prestazione. “Sull’ultimo strappo sono riuscito a fare selezione – ha dichiarato Cardone, di Locorotondo (Bari), alla sesta vittoria stagionale, fino allo scorso anno tra i giovanissimi con l’Autotrasporti Convertini -. Ho provato di nuovo all’ultimo chilometro e le gambe hanno girato bene. Pensavo di soffrire di più il caldo ma mi sono difeso bene. Avrò un bel ricordo di San Martino in Pensilis per aver vinto una bellissima gara che è stata organizzata perfettamente e con le strade al sicuro. Ringrazio i miei genitori, mio fratello che mi ha seguito in questi giorni con gli allenamenti e in modo particolare Paolo Pentassuglia che mi vuole sempre bene ed è colui che mi ha messo in bicicletta”. Gli esordienti di secondo anno si sono dati battaglia già in discesa dopo solo una decina di chilometri di gara. Le prime asperità hanno scremato ancora il grosso del gruppo con un’attivissima Elisa Ronchetti (Molise Ricambi) che si è messa al centro dell’attenzione trascinandosi dietro un drappello di altri attaccanti con Mattia Pomenti (Il Pirata Evolution Team-Sama Ricambi), Alessandro Di Giuseppe (Team Anagni Pantanello), Domenico Pomarico (Andria Bike Asd), Salvatore Ebarone (Aromi E Dolci - Panthers) e Samuele Angelini (Il Pirata Evolution Team-Sama Ricambi). Scatti e controscatti per i fuggitivi, quello vincente lo ha piazzato Pomenti che ha vinto in beata solitudine (quarto successo 2015, lo scorso anno terzo a San Martino in Pensilis da esordiente primo anno) lasciando a Pomarico e al compagno di squadra Angelini i gradini restanti del podio. “Sono partito con l’obiettivo di vincere questa gara e ce l’ho fatta – ha dichiarato Mattia Pomenti, di Sezze (Latina), nel 2014 plurivittorioso tra gli esordienti primo anno con 14 successi -. Non ho sbagliato nulla e i miei compagni di squadra sono stati perfetti da metà corsa in poi. Ho sofferto il caldo negli ultimi chilometri ma il risultato è stato sicuramente ottimo facendomi ben sperare per chiudere in bellezza la stagione e l’ultimo anno nella categoria esordienti”.
Le maglie di campione regionale FCI Molise sono finite sulle spalle di Rocco tra le matricole di primo anno, di Eremita tra le esordienti e di Ronchetti tra le donne allieve. Grande soddisfazione da parte del sindaco di San Martino in Pensilis Massimo Caravatta, dell’assessore ai lavori pubblici Michele D'Alesio e del presidente della Federciclismo Molise Silvestro Belpulsi in qualità di delegato tecnico della manifestazione e in veste di cerimoniere ufficiale per conto della Ciclistica San Timoteo presieduta da Angela Mustillo.
ORDINE D’ARRIVO ESORDIENTI DONNE E PRIMO ANNO UOMINI 1. Cardone Federico (Spes Alberobello) 2. Russo Luca (D'Aniello Cycling Team) 3. Diddio Gabriele Giuseppe (Spes Alberobello) 4. Marziale Luca (G.S.Vittorio Nereggi Anagni A.S.D.) 5. Rocco Antonio (A.S.D. Ciclistica San Timoteo) 6. Giuliani Paolo (A.S.D.S.S No-Ce) 7. Giuliani Giulia (A.S.D.S.S No-Ce) 8. Tortorella Celestino (A.S.D. Ciclo Team Valnoce) 9. D’Aniello Immanuell (D'Aniello Cycling Team) 10. Piergiovanni Federica (Team Eurobike)
ORDINE D’ARRIVO ESORDIENTI SECONDO ANNO E DONNE ALLIEVE 1. Pomenti Mattia (Il Pirata Evolution Sama Ricambi) 2. Pomarico Domenico (Andria Bike Asd) 3. Angelini Samuele (Il Pirata Evolution Sama Ricambi) 4. Di Giuseppe Alessandro (Team Anagni Pantanello A.S.D.) 5. Ebarone Salvatore (Aromi E Dolci - Panthers) 6. Iannone Mario (A.S. Montoro 1927 A.S.D.) 7. Binetti Francesco (Teamgiovanile Franco Ballerini Bari) 8. Ronchetti Elisa (Molise Ricambi) 9. Visca Augusto (Team Anagni Pantanello A.S.D.) 10. De Feo Aldo (Team Eurobike)
























































La Marathon degli Aragonesi nel segno di Vito Buono ed Elizabeth Simpson
La Marathon degli Aragonesi ha confermato tutte le aspettative della vigilia ed ha fatto registrare ai piedi del Pollino un discreto pienone di bikers da tutto il Sud Italia. Al via della sesta prova del Trofeo dei Parchi Naturali-Mtbonline.it-Cicli Lombardi, hanno preso parte oltre 300 partecipanti di scena su tre tipologie di percorso (la marathon di 62 chilometri con un dislivello di 2400 metri, la granfondo di 47 chilometri con 1900 metri di dislivello e l’escursionistico di 27 chilometri con 950 metri di dislivello) passando per Conca del Re, Monte Moschereto, la famosa salita detta "Imperticata", La Fagosa (Frascineto) e Colle Marcione (Civita) per fare ritorno a Castrovillari, al centro commerciale "Le Vigne” che è stato ancora il quartier generale della manifestazione organizzata dall’Asd Ciclistica Castrovillari.
È stata la giornata perfetta per Vito Buono (Carbonhubo): la sua performance si è prodotta in un assolo trionfale coprendo i 62 chilometri in 2 ore e 48 minuti, nulla hanno potuto i diretti avversari Luigi Ferritto (Frw Factory) e il vincitore dell’edizione 2014 Pasquale Sirica (Cicloo Bike Team) che hanno chiuso rispettivamente in seconda e in terza posizione. Grande bagarre per conquistare le posizioni di vertice a ridosso del podio con Leonardo Colucci (Asd Cyclon-Store.it), Angelo Bonaventura Degioia (Vejus-Tmf-Cicli Magnum) e Ferdinando Novella (Bike&Sport Team) classificati tra il quarto e il sesto posto con un tempo generale superiore di poco alle 3 ore. Così il vincitore assoluto, Vito Buono: “Dopo un periodo molto opaco, tra sfortuna e problemi fisici, inizio ad avere buone sensazioni. La forma migliore è ancora lontana ma è il punto di partenza per puntare in alto nei prossimi appuntamenti agonisitci. Ho vinto qui a Castrovillari ed è un grande segnale di conforto da parte mia”. Gli ha fatto eco il secondo classificato Luigi Ferritto: “Secondo assoluto, dietro solo al fortissimo Vito Buono e con tanti corridori élite alle mie spalle. Non credevo nemmeno io alla mia prestazione, questo vuol dire che i sacrifici ripagano sempre”. Terzo gradino del podio per Sirica: “Quando non stai in condizione si soffre ma ho onorato al meglio questa marathon. Più forte di così non potevo andare, il caldo ha fatto la sua parte e confido in un gran finale di stagione”.
In ambito femminile, domenica col sorriso per Elizabeth Simpson (Mongibello Mtb Team) che si è messa alle proprie spalle Maria Lucia Minervino (Asd Superteam), Patrizia Tropiano (Team Sereco Nocinbici) e Antonella Capone (Asd Cyclon-Store.it). Oltre a Buono (élite), Ferritto (master 2) e Novella (master 1), primati di categoria sul percorso marathon ad appannaggio di Massimo Campaiola (Cubulteria Bike) tra gli élite sport, Sebastiano Leotta (Special Bikers Team) tra i master 3, Augusto Cofano (Ciclistica Vernolese) tra i master 4, Annunziato Mattia (Asf Cicli Ilario) tra i master 5, Antonio Fregola (Asd Sirino Bike Team) tra i master 6, Gino Marcantonio (Cicloamatori Fondi) tra i master 7 e Michele Diaferia (Moser Cycling Team) tra gli under 23.
“Percorso duro, ho iniziato a pedalare bene da metà corsa e mi sono ritrovato da solo. Sono molto soddisfatto della vittoria, nonostante una banale caduta iniziale quando pedalavamo a bassa velocità” è stato il commento di Marco De Donno che ha chiuso da leader il percorso granfondo di 47 chilometri mettendosi alle proprie spalle Sergio Giuseppe Ruisi (Mongibello Mtb Team) e Vincenzo Mancuso (Asd Arturo Graziano). La regina della granfondo è stata Manuela Calabrese (Asd Team Svizzero) che ha dominato con ampio margine su Virginia Miceli (Cicloamatori Fondi). Oltre a De Donno (master 1), Ruisi (master 3), Mancuso (master 2) e Calabrese (master donna 2), primati di categoria sulla granfondo ad appannaggio di Maurizio Di Taranto (Asd Talent Bike) tra gli élite sport, Emilio Catanzariti (Asd Explorers Catanzaro) tra gli juniores, Mario Fosco (Asd Aurispa) tra i master 4, Alfio Antonio Gioia (Bike Team Città di Tortora) tra i master 5, Antonio Luigi Pedretti (Trail4us) tra i master 6 e Rodolfo Conte (Melissano Team Bike) tra i master 7+.
Uno sforzo organizzativo notevole quello messo in campo da Antonio Limonti, Francesco Limonti e da tutto lo staff dell’Asd Ciclistica Castrovillari grazie a un pregevole lavoro di squadra ed una perfetta sintonia con l’Ente Parco Nazionale del Pollino, i comuni di Castrovillari, Frascineto, e Civita, le Guide ufficiali del Parco della società Emys e della Croce Rossa Italiana, l’Enduro Pollino e l’Associazione di Protezione Civile A.E.Z.A, a testimonianza che la Marathon degli Aragonesi è stata sempre più di gradimento da parte di atleti e degli addetti ai lavori tanto da ottenere con anticipo la riconferma come prova del Trofeo dei Parchi Naturali per il 2016.














































La Mtb Santa Marinella regina della 6 Ore dei Laghi a Caorle
Uno splendido week-end ha fatto da cornice alla 6 Ore dei Laghi, quarta tappa dell’Endurance Tour: la Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini ha archiviato un fine settimana di eccellenti risultati nel contesto della gara endurance di Caorle in terra veneta.
All’interno della struttura Sportyland che ha ospitato la manifestazione, grande senso di ospitalità per atleti ed accompagnaotri, con una logistica perfetta per una gara disputata tra zone boschive, single track e saliscendi artificiali che alla fine delle 6 ore hanno messo a dura prova le gambe di tutti i concorrenti.
La Mtb Santa Marinella si è trovata subito a proprio agio in questo meraviglioso clima di festa e di accoglienza calandosi poi nella parte agonistica in maniera perfetta.
Il verde-fluo del team santamarinellese ha brillato con diversi primi posti ad appannaggio di Elisabetta Dani, Lorenzo Borgi e Claudio Pellegrini tra i solitari, e della coppia Jeferson Benato e Roberto Ambrosi a dimostrazione di un eccellente stato di forma specialmente quando le gare sono di lunga durata. Menzione d’onore per il settimo posto di Gianluca Piermattei e per il nono della coppia formata da Emanuele Zena e Stefano Carnesecchi a coronamento dell’impegno profuso. Per effetto dei primi posti a Caorle, Borgi, Dani e la coppia Benato-Ambrosi occupano la vetta più alta nella classifica generale dell’Endurance Tour più il secondo posto ad appannaggio di Claudio Pellegrini.
Trasferta abruzzese per l’under 23 Daniele Panzarini che alla cross country di Ovindoli ha lottato strenuamente per cogliere la seconda posizione nella categoria open dietro l’inarrestabile Donato D’Aurora nonostante un salto di catena in fase di partenza.
Mtb Santa Marinella combattiva in terra laziale e di scena nell’ultima prova del circuito Maremma-Tosco Laziale a Montefiascone con la Granfondo dell’Est! Est!! Est!!!: il massimo risultato conseguito è stato il primo posto di Roncacci nella master donna 1 e il terzo di Eros Capati nella categoria open.
Onore al merito per Marco Maddaloni (ottavo tra i master 4), Marco Becattini (tredicesimo tra i master 3) e Renato Remoli (19° tra i master 5) a coronamento di una domenica in cui i bikers santamarinellesi sono stati in grado di lasciare il segno su tutti i campi gara.




























Coppa Lazio 2015 - Lariano 26/07/2015
Memorial Fulvio Chiominto.

La Coppa Lazio (copiando il nome di una vecchia trasmissione tv) NON " Lascia ma Raddoppia " solo dopo sette giorni effettuati di nuovo i controlli antidoping in quel di Lariano.

Ospiti nella ridente cittadina di Lariano , che deve il suo nome dai ruderi del castello che era situato sul Monte Artemisio, in seguito conosciuto come Maschio di Lariano. Si presume che nell'anno 328 a.C. il castello, detto anche dell'Algido, assumesse il nome di Ariano. In seguito, fondendosi l'articolo con il nome, si arrivò a Lariano.
Nel Carmen saeculare il poeta Quinto Orazio Flacco afferma che sul Monte Algidus in tempi remoti vi fosse un tempio dedicato alla dea Diana. Tito Livio, nella sua Storia Romana, narra che in questi luoghi, romani ed equi si affrontarono in aspri combattimenti per circa due secoli. Famosa è rimasta la battaglia del Monte Algido, legata alla figura leggendaria di Cincinnato, che potrebbe essersi svolta proprio qui. Per la posizione invidiabile, i patrizi romani edificarono diverse ville, come è testimoniato dai reperti conservati nei Musei Vaticani ed in quello del comune di Velletri.

Due gare per due premiazioni distinte, prima gli iscritti alla Coppa Lazio a seguire la gara riservata a fci ed enti.
La prima partenza alle ore 09.15 esatte , con il percorso presidiato da ben 12 moto staffette Vessella Team e dai giudici CSAIN Lazio.
Grande affluenza di atleti per questo memorial dedicato dalla famiglia al mai dimenticato sportivo laziale nonche' organizzatore di gare ciclistiche Fulvio Chiominto ,
Gara di elevato tasso tecnico che con la salita della Carrara ha fatto letteralmente esplodere il gruppo.
Gia' al chilometro 45 allungano quattro atleti e non verranno piu ' ripresi , dietro continuano i ritiri caldo e salita non aiutano la rincorsa.
Vince con merito il portacolori della asd Due Ponti Bikelab Cristian Bisonni a seguire uno scalatore doc Andrea Donati (Conti D'Angeli) sua la cat. A3 e la new entri Marco De Fabiis (Disoflex-Portalandia) , poi Amedeo Nonni ( cicli Appodia ) del presidentissimo Carlo Appodia che a Settebre curera' l'organizzazione del campionato regionale a Subiaco .
Ottima prestazione di Chialastri, Iori , Mawanane Hewa , Di Ianni , Romualdi , Petri , Marazza , Massimo Cerrone sua la cat. A6 , De Giacomo , Bova , Barcellan , Adamo.
Non sono da meno i piu' " anziani " si aggiudica con merito la Maglia Coppa Lazio l'atleta di Pavona Riccardo Mariani , bene : Bevilacqua, Savoia , Calabretti , Quaglia , Bertozzi,
Uno dei velocisti principe della Coppa si agiiudica la cat. A8 Stefano Serafini (Conti D'Angeli) poi Genovesi , Bellini , Morganti , Santangeli.
L'altra maglia dei super/g e' dell'atleta di Ostia Marco Bondani (cicli Paco ) poi Settimi, Ben Isa, Raidich , Carnevale.
Effettuate le premiazioni presso i locali del Marilyn coffee bar , in via Ariana a Lariano , un ringraziamento speciale va' ai titolari Cristina e Vincenzo , dal Figlio di Chiominto , Emmanuele Chiominto che insieme agli altri premi non ha voluto far mancare la caratteristica pagnotta di Lariano.
La Coppa Lazio si ferma per le ferie estive appuntamento al 30 di Agosto per la cronoscalata di Gorga.
TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale : 1) CICLI PACO = 316 - 2) DISOFLEX-PORTALANDIA = 312 - 3) CONTI D'ANGELI = 306 - 4) CIAMPINO BIKE = 264- 5) - CICLI APPODIA = 248 - 6) BAR BOVA = 190 - 7) NETTUNO RACE = 180 8 ) ROCCASECCA BIKE = 172 -- 9) CICLOMILLENNIO = 166 - 9) WORLD TRUCK = 148 - 11) SS LAZIO CICLISMO = 138 .......
GIRO CICLISTICO A TAPPE 8° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )












































































- Lariano 26/07/2015
Memorial Fulvio Chiominto.

La Coppa Lazio (copiando il nome di una vecchia trasmissione tv) NON " Lascia ma Raddoppia " solo dopo sette giorni effettuati di nuovo i controlli antidoping in quel di Lariano.

La gara aperta a tutti F.C.I. ed enti riservava le stesse intense emozioni agli spettatori di Lariano , che in quanto di ciclismo hanno il palato fine.
Dopo svariate fughe che hanno portato alla ribalta i migliori nomi del ciclismo laziale , a due giri dal termine con un potente attacco portato su via Ariana si sganciavano due atleti e raggiungevano il traguardo , vittoria indiscussa di Bruno Sanetti (Vigili del fuoco) a seguire Federico Lanzi ( Falasca-Zama).
Grande prestazione di : Giuseppe Carcasole, Guido Integlia, Alessandro Costantini , Matteo De Santis, Juilio Di Meo , Claudio Astolfi , Danilo Sellati , Federico Dammassa, Massimiliano Pozzoli , Massimo Costa, Roberto Giordano , Massimo Tanzilli , Mario Cancanelli , Roberto Terragnoli , Marcello Innocenzi.
Effettuate le premiazioni presso i locali del Marilyn coffee bar , in via Ariana a Lariano , un ringraziamento speciale va' ai titolari Cristina e Vincenzo , dal Figlio di Chiominto , Emmanuele Chiominto che insieme agli altri premi non ha voluto far mancare la caratteristica pagnotta di Lariano.















































L'under Albanese vince a Lippiano
Il corridore di origine salernitana che vive in Toscana e milita nel Gs Mastromarco Dover Sensi vince allo sprint in salita il XXX Trofeo Tosco-Umbro, gara di 126 chilometri per elite e under 23, che si è svolta a Lippiano di Monte Santa Maria Tiberina (Pg).
Secondo Mirco Maestri della General Store Bottoli Zardini Liotto e terzo Alessandro Frangioni della Monturano-Civitanova-Cascinare. Al via 159 atleti. Lippiano di Monte Santa Maria Tiberina (Pg) – L'under Vincenzo Albanese del Gs Mastromarco Dover Sensi vince il XXX Trofeo Tosco-Umbro - XVI Memorial Fiordelli, gara di 126 chilometri per elite e under 23 che si è svolta a Lippiano di Monte Santa Maria Tiberina.
Il corridore di origine salernitana, che vive a Pietrapiana di Reggello (Fi), batte allo sprint in salita Mirco Maestri della General Store Bottoli Zardini Liotto. Terzo, ma un po’ attardato, giunge Alessandro Frangioni della Monturano-Civitanova-Cascinare, che era in fuga con gli altri due. Per Albanese è la prima vittoria nella categoria under, nella quale è approdato quest’anno.
Al via 159 atleti. La prima parte della corsa vive su una serie di fughe, che hanno vita breve. Iniziano poi i tre giri corti e i ciclisti attaccano la prima ripetizione della salita di Santa Lucia. Al termine della successiva discesa al comando c’è Maher Tounsi della Gallina Colosio, al cui inseguimento si porta Matteo Natali della Mastromarco. Su Natali rientrano Andrea Cordioli della General Store Bottoli e Manuel Ciucci della Maltinti. Sui tre piombano poi Francesco Lorenzini della Malmantile, Emanuele Scardigli della Pistoiese e Vincenzo Albanese della Mastromarco. Al chilometro 82 gli inseguitori agguantano il fuggitivo. Sulla seconda ripetizione dell’ascesa di Santa Lucia dal drappello di testa si staccano Scardigli e Cordioli. Nel successivo tratto in pianura sui battistrada rientrano Mirko Trosino della Mastromarco, Alessandro Frangioni della Monturano, Niccolò Salvietti della Big Hunter, Andrea Cordioli, Davide Gabburo, Mirco Maestri e Raffaello Bonusi, tutti e quattro della General Store Bottoli. Sull’ultima ripetizione della salita di Santa Lucia dai fuggitivi si staccano Cordioli e Tounsi, che poi rientra. Quando all’arrivo mancano poco più di dieci chilometri al comando si portano Albanese, Maestri e Frangioni, che arrivano fino in fondo. Il resto è storia già narrata,
La gara è stata organizzata dall’Audax 93 del presidente Sauro Merli, da Franco Bellucci e dalla figlia Silvia e da Luigi Perugini. Tra i tanti ospiti intervenuti c’erano anche Letizia Michelini, sindaco di Monte Santa Maria Tiberina, e Carlo Roscini, presidente della Federciclismo umbra.
Ordine d’arrivo: 1) Vincenzo Albanese (Gs Mastromarco Dover Sensi) che copre 126 chilometri in 03.00.07 alla media oraria di 41,973, 2) Mirco Maestri (General Store Bottoli Zardini Liotto), 3) Alessandro Frangioni (Monturano-Civitanova-Cascinare), 4) Raffaello Bonusi (General Store Bottoli Zardini Liotto), 5) Niccolò Salvietti (Big Hunter Seanese), 6) Marco Bernardinetti (Ciclistica Malmantile), 7) Davide Gabburo (General Store Bottoli Zardini Liotto), 8) Matteo Natali (Gs Mastromarco Dover Sensi), 9) Manuel Ciucci (Gs Maltinti Lampadari Banca di Cambiano), 10) Mirko Trosino (Gs Mastromarco Dover Sensi).




































DOPO BEN VENTI TAPPE DI COPPA LAZIO 2015, QUESTA E' LA CLASSIFICA PROVVISORIA PER SOCIETA' DI :
TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale : 1) CICLI PACO = 316 - 2) DISOFLEX-PORTALANDIA = 312 - 3) CONTI D'ANGELI = 306 - 4) CIAMPINO BIKE = 264- 5) - CICLI APPODIA = 248 - 6) BAR BOVA = 190 - 7) NETTUNO RACE = 180 8 ) ROCCASECCA BIKE = 172 -- 9) CICLOMILLENNIO = 166 - 9) WORLD TRUCK = 148 - 11) SS LAZIO CICLISMO = 138 .......
GIRO CICLISTICO A TAPPE 8° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )

PROSSIMO APPUNTAMENTO :

30 AGOSTO 2015 (DOMENICA)
presso Gorga , 1 Memorial Sergio Bigioni.
- CSAIN - ROMA:








VINCITORI ASSOLUTI :
PIEDIMONTE = SIMONETTI DANILO -- CARPENTIERI TERENZIO -- MELEO MARIO
LAVINIO = ROMUALDI LUCA -- BERTOZZI FABIO -- BONDANI MARCO
BUFALOTTA = DONATI ANDREA -- USIK SERGHEY -- BERNARDINETTI DAVIDE
TORBELLAMONACA = IORI ALESSANDRO -- GENOVESI LUIGI -- CRETTO CORRADO
PALESTRINA = DONATI ANDREA -- INGIOSI AGOSTINO -- MARSELLA MARIO
LAVINIO = NICOLETTI EMILIANO -- SANTANGELI FILIPPO -- MARSELLA MARIO
CASTEL GANDOLFO = DONATI ANDREA -- LAZZARINI LUCA -- MARSELLA MARIO
SPORT CITY = BISONNI CRISTIAN -- LAURI NATALE -- SETTIMI ENZO
LIDO DEI PINI = CHIALASTRI MARCO -- BERTOZZI FABIO -- QUARESIMA FABIO
5 ARCHI = TROVARELLI FABRIZIO -- MASSIMO BEVILACQUA -- QUARESIMA FABIO
FROSINONE = NICOLETTI EMILIANO -- CONTE GIUSEPPE - SETTIMI ENZO
COLLEFERRO = D'ACUTI ALBERTO -- LO IACONO VINCENZO -- SETTIMI ENZO
LUNGHEZZA = TROVARELLI FABRIZIO -- BERTOZZI FABIO -- PLACIDI SERGIO
CINQUE ARCHI = ALESSANDRO IORI -- GENOVESI LUIGI -- BONDANI MARCO
5 ARCHI DI VELLETRI = TROVARELLI FABRIZIO - SANTANGELI FILIPPO - RAIDICH FRANCO
LARIANO = BISONNI CRISTIAN - MARIANI RICCARDO - BONDANI MARCO














































L’Andria Bike si fa onore tra San Ferdinando di Puglia e Porto Sant’Elpidio
Nella cornice di San Ferdinando di Puglia (Foggia), in occasione del Memorial Giacomo De Facentis, valevole come prova di campionato regionale giovanissimi strada per società e campionato interprovinciale giovanissimi per società Bari-Bat-Foggia, l’Andria Bike si è messa ancora in bella evidenza monopolizzando le prime 10 posizioni grazie a Luca Alicino (secondo nella G2), Michele Di Leo e Francesco Pistillo (nei primi dieci della G2), Antonio Regano (primo nella G3), Simone Massaro (secondo nella G3), Anthony Montrone (primo nella G4), Carlo Pistillo (secondo nella G4), Giuseppe Alessandro (quinto nella G4), Nicolò Germoglio (primo tra i G5), Fabio Di Stefano (primo tra i G6), Andrea Di Tacchio e Sabino Asselti (nei primi dieci della G5), portando la squadra ad occupare il secondo gradino del podio per società dietro la Ludobike.
Trasferta marchigiana per i due esordienti Domenico Pomarico e Giuseppe De Feudis a Cretarola di Porto Sant’Elpidio in occasione del Memorial Roberto Moretti, gara ciclistica per la categoria Esordienti con in palio il titolo di campione provinciale di Fermo. Al via si sono presentati circa 150 ragazzi provenienti da svariate regioni d'Italia. Sul circuito di 4 chilometri ripetuto 10 volte, i due ragazzi andriesi si sono difesi bene nonostante l’alto livello dei partecipanti (circa un’ottantina) con il 16° posto di Pomarico e il 19° di De Feudis mettendo in mostra un ottimo colpo di pedale.
Tra Puglia e Marche è stata scritta un’altra bella domenica di ciclismo che ha portato ancora grande entusiasmo a tutto lo staff e al lavoro dei tecnici che seguono un promettente organico di giovanissimi, esordienti ed allievi sempre a caccia del miglior risultato con impegno e costanza, con il supporto dei partner Villa Carraffa, Elle Due, La Pulita, Liberi e Creativi, My Glass-Centro Cristalli Auto e Musa Scuola.























ANZIO BIKE & CICLI EMME 2 ERRE presentano

GIRO CICLISTICO

LE PERLE DEL TIRRENO - LAVINIO

3 GARE AMATORIALI NEL COMUNE DI ANZIO

ORGANIZZAZIONE CARLO MACCI

1 TROFEO EASY CAFFE DI LAVINIO

Lavinio - Lido di Enea, località turistico-residenziale sulla costa laziale, è frazione del comune di Anzio ed è distante circa 50 km da Roma.
È nota soprattutto per le sue spiagge, caratterizzate da sabbia chiara e sottile, dove sorgono circa 20 stabilimenti balneari privati, ma anche spiagge libere.
Lavinio si anima soprattutto durante i mesi estivi, quando si popola principalmente di residenti romani che trascorrono qui il periodo di villeggiatura estivo.
L'antica Lavinium non coincide con l'attuale Lavinio. Lavinium, il luogo dove la leggenda vuole che Enea giunse insieme al padre Anchise e al figlio Ascanio, si trova invece presso la foce del fosso di Pratica di Mare, frazione di Pomezia, circa 20 km più a nord lungo la costa.
Lavinio, al tempo aureo dell’Impero Romano, era sede di opulente ville patrizie consone al carattere e alla ricchezza di Roma. Nel periodo medioevale, il territorio, fu soggetto alla invasione dei pirati e dei saraceni.




































TROFEO GEMAR BALLOONS

GIOVEDI 13 AGOSTO 2015

GARA CICLISTICA AMATORIALE .

APERTA A F.C.I. ED ENTI TUTTI.

PER I TESSERATI CSAIN VALIDA COME CAMPIONATO REGIONALE

ORGANIZZAZIONE BIKERS CASALVIERI & ROCCASECCA BIKE


































Gf San Gottardo: il sole bacia gli audaci
Finalmente, alla 5ª edizione uno splendido sole ha accolto i 700 partecipanti alla Granfondo San Gottardo. Splendidi i tre passi alpini da scalare. Vittoria generale per il pro Enea Cambianica e per la torinese Ilaria Veronese 26 luglio 2015, Ambrì (Canton Ticino, Svizzera) – Sono servite cinque edizioni, alla Granfondo San Gottardo, per convincere il sole ad accompagnare la manifestazione fin dalle prime ore del mattino.
Una giornata estiva alpina, con cielo terso e temperature frizzantine, ha accolto i quasi 700 ciclisti, dei poco meno di 800 iscritti, che domenica 26 luglio mattina si sono raccolti nelle griglie predisposte lungo la pista di rullaggio dell'ex aerodromo di Ambrì, in Canton Ticino.
La partenza, avvenuta alle ore 8.00 precise, è avvenuta senza l'ansia e la frenesia tipica delle granfondo completamente agonistiche, infatti il format della Granfondo San Gottardo, prevede lil cronometraggio delle sole salite, mentre i restanti tratti dei percorsi si percorrono in modalità cicloturistica a velocità libera. Un format di successo per la manifestazione, che permette di esprimere il proprio potenziale agonistico sulle quattro ascese previste dai percorsi (tre sul percorso lungo, più la salita del percorso medio), mentre le discese vengono sfruttate per godersi gli spettacolari panorami dei cantoni Uri, Vallese e Ticino. Tre i percorsi di questa edizione: il granfondo di 110 chilometri e quasi 3000 metri di dislivello con l'ascesa al Passo San Gottardo lungo la vecchia via della Tremola, caratteristica per il suo fondo in porfido, la scalata al Passo Furka e infine l'attacco al mostro Passo della Novena. Più abbordabile il percorso medio di 57 chilometri e 1350 metri di dislivello che, dopo avere affrontato il Passo San Gottardo, ha visto i ciclisti affrontare la dura ascesa di Ronco attraverso l'abitato di Quinto. Adatto ai ciclisti meno allenati il percorso corto di 42 chilometri per 930 metri di dislivello, che ha proposto la sola ascesa al Passo San Gottardo.
Visi rilassati fin dalle prime ore del mattino sono quelli che si sono visti in griglia, ma anche agli arrivi, nonostante la fatica ne segnasse i lineamenti. Importante la partecipazione italiana con numerose regioni rappresentante, addirittura dalla Puglia e dal Lazio, a segnare che piano piano la manifestazione ticinese sta prendendo sempre più piede tra gli appassionati scalatori italiani. Ovviamente numerosa la partecipazione svizzera, ma anche tedesca, austriaca, portoghese e olandese.
Vista la collocazione in calendario della Granfondo San Gottardo, la manifestazione diventa infatti un'ottima occasione per passare un periodo di ferie in terra elvetica e in una valle, quella Leventina, capace di offrire numerose occasioni di divertimento e di svago. La classifica finale si è basata sui tempi registrati lungo le varie scalate, premiando sia le singole salite sia il computo totale dei percorsi. Il più veloce nella classifica generale del percorso di granfondo è risultato essere il professionista svizzero Enea Cambianica, in forze al Meridiana Kamen Team, che ha coperto i quasi 3000 metri di dislivello in 2 ore 11' 25", seguito dal tedesco Yannic Corinth e dallo svizzero Emanuel Müller. Tra le donne, la migliore scalatrice è risultata essere la torinese Ilaria Veronese, che ha sommato un tempo di 2 ore 49' 19". Qualche minuto in più per la svizzera Tamara Burkhardt e la connazionale Tatjana Ruf. Sul percorso di mediofondo il più veloce è stato Mirco Froehlicher che lungo il Passo del San Gottardo e l'ascesa a Ronco ha sommato un tempo di un'ora 3' 36". Tra le donne la più veloce è stata Elena Rossi che, con il tempo di un'ora 20' 58", si è aggiudicata anche l'undicesimo tempo assoluto.
Il percorso corto, che ha scalato solo il Passo San Gottardo, è stato vinto dal ligure Piero Mossi a pari merito con Nicholas Dresti in 47' 51" e da Francesca Giani in un'ora 5' 3". «E' stata bellissima - dichiara Silvia Galloni di Lissone (Mb) alla sua prima esperienza - Sono venuta qui spinta da amici che l'avevano già fatta e mi hanno convinto a partecipare e posso assicurare che è assolutamente da rifare. I paesaggi sono meravigliosi, ma ciò che la rende ottimale per me è il fatto che siano cronometrate solo le salite, il che la rende meno pericolosa delle granfondo classiche».
«E' andata benissimo - spiega Sergio Romaneschi, presidente del comitato organizzatore - Abbiamo avuto San Pietro dalla nostra parte che ha permesso di avere il bel tempo sui tre passi. La partecipazione è stata ottima e abbiamo aumentato i numeri rispetto alla precedente edizione. Abbiamo ricevuto diversi complimenti da parte dei ciclisti per l'organizzazione generale. La location ci mette in condizioni di avere un'ottima logistica dove gli spazi non mancano di certo, né per i camper, né per le tende e tanto meno per le auto. Il nostro obbiettivo per la prossima edizione è di aumentare ancora un po' gli iscritti e di arrivare a quota mille presenze».
La Granfondo San Gottardo dà così appuntamento a Luglio 2016 per la sua sesta edizione, dove presenterà delle sicure novità.
Classifiche complete sul sito MySDAM. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito web ufficiale. Segui la Granfondo SanGottardo su Facebook e su Twitter





























































10° MEMORIAL ANTONIO DE FELICE

DOMENICA 13 SETTEMBRE 2015 2015

GARA CICLISTICA AMATORIALE .

APERTA A F.C.I. ED ENTI TUTTI.

CAMPIONATO INTERREGIONALE PER LE REGIONI :
LAZIO - TOSCANA - UMBRIA - CAMPANIA

ORGANIZZAZIONE CIAMPINO BIKE

PER INFO : 333.8305082














































Un autentico viaggio nel tempo quello che aspetta gli appassionati di ciclismo d’epoca a Montelparo, in provincia di Fermo, domenica prossima (26 luglio).
Nell’incanto dell’antico borgo si tornano “I Forzati della Strada”, quei cicloturisti che per un giorno vogliono provare l’emozione di indossare i panni dei corridori che hanno fatto la storia del ciclismo e pedalare su quelle strade bianche che hanno scritto l’epica di questo sport. Alle 8 il Flash mob per richiamare l’attenzione sulla salvaguardia delle strade bianche, un autentico patrimonio paesaggistico - poco valorizzato, anzi svilito - che potrebbe diventare un prezioso veicolo turistico.
Poi, sempre indossando maglie e pantaloncini di lana e in sella a bici d’epoca, ci si può avventurare lungo il percorso permanente de “I Forzati della Strada” che si snoda sulle colline circostanti, un tragitto complessivo di circa 80 chilometri su strade sbrecciate. A fare da cornice ai ciclisti storici ci saranno auto e moto d’epoca, per rendere ancora più suggestivo il salto indietro nel tempo.
Dopo la pedalata il meritato ristoro con il pranzo, naturalmente d’epoca, con i piatti della tradizione contadina del Fermano. Fra i partecipanti ci saranno anche alcuni campioni del passato, degli autentici “Forzati” come Giorgio Furlan – nel suo palmares Milano Sanremo (con il record della scalata del Poggio ancora suo), Freccia Vallone, Giro di Svizzera, Tirreno Adriatico, vinta proprio su queste strade – e Andrea Chiurato, che detiene il singolare record di essere l’unico azzurro ad essere salito sul podio iridato nella prova a cronometro individuale: vicecampione del mondo alle spalle di Chris Boardman e davanti a Jan Ullrich.
In bici anche tanti ex dilettanti e appassionati stranieri: hanno dato l’adesione ciclisti dall’Olanda, dall’Inghilterra, dagli Stati Uniti e perfino dall’America Latina. Il suggestivo borgo di Montelparo, che ospita anche il Museo della Bicicletta legata agli antichi mestieri, domina le vallate dell’Aso e dell’Ete a una trentina di chilometri dal mare, e offre una fitta rete di strade non asfaltate immerse in un paesaggio d’altri tempi, un autentico paradiso per tutti i ciclisti versione amarcord.
Fotografie Tra i tanti servizi offerti c’è anche quello fotografico: ai partecipanti, come ogni anno, saranno inviate gratuitamente le loro foto scattate durante la manifestazione. Naturalmente il servizio è completamente gratuito.
Tutti coloro che non hanno ancora richiesto le fotografie degli anni scorsi potranno prenderle, basta presentarsi con una pen drive per scaricarle dal computer.
Mercatino In occasione de “I Forzati della Strada” ci sarà anche la possibilità di vedere i prodotti realizzati da Tiralento - manifatture per il ciclismo , che produce maglie in lana, caschi in pelle, scarpini in pelle e cuoio, tutti realizzati con una maniacale cura dei particolari nel rispetto della tradizione artigianale.
Flash mob per la salvaguardia delle strade bianche
Il Flash mob e la pedalata storica si prefigge lo scopo di riscoprire e valorizzare le tante strade bianche dell’entroterra, un patrimonio della memoria che rischia di scomparire e che andrebbe invece sfruttato come risorsa per una viabilità alternativa, oltre che per riscoprire il piacere di viaggiare “slow”, immersi nella natura intenti a riscoprire una dimensione di vita meno frenetica. Un primo passo per andare alla riscoperta di un mondo ormai dimenticato, con il suo corollario di tradizioni e di valori. Un invito a riscoprire la nostra storia.
L’evento – che si svolge con qualsiasi condizione atmosferica, come in passato - ha il sostegno dell’Amministrazione comunale, mentre il pranzo è preparato dalla Pro Loco di Montelparo e servito nelle storiche sale del “Cantinone”.




































CI Puglia: news dalle categorie allievi (Trofeo Città di Filiano) paraciclismo (Mazzone e Calcagni) e giovanissimi (In Bici ricordando Beniamino)
TROFEO CITTA’ DI FILIANO - Sulla scia del successo della Due Giorni Juniores di Basilicata, Il Gruppo Ciclismo Avigliano ha messo al proprio servizio la passione e l’attenzione verso le categorie minori del ciclismo in maniera ineccepibile con l’allestimento del Trofeo Città di Filiano per allievi, nella cittadina dell’alto bacino del fiume Ofanto, con la partecipazione di una sessantina di corridori in rappresentanza di 18 squadre dalla Basilicata, dalla Puglia (regione presente al via con le società Pedale Jonico-Piconese, Progetto Bari-Bat e Leonessa ), dalla Sicilia, dalla Lombardia e dalla Campania. Ci si attendeva una gara molto tattica ed equlibrata per via della lunghezza esigua del circuito cittadino (un anello di 5,2 chilometri ripetuto 13 volte) ma al terzo dei tredici giri cittadini, la fuga decisiva è stata promossa da Donatello Viola (Oppido Castrocielo Latinense), Giuseppe Fanigliulo (Pedale Jonico-Piconese) e Riccardo Caputo (Progetto Bari-Bat) che hanno subito forzato i tempi allo scopo di mettere in difficoltà il grosso del gruppo. Con la successiva resa di Caputo, a metà corsa, è andata in scena una sfida entusiasmante tra Viola e Fanigliulo, ovvero tra i corridori più in forma dell’ultimo mese di gare con un successo a testa e che hanno mostrato un ottimo colpo di pedale.
L'appassionante duello “apulo-lucano” si è risolto a favore di Viola che ha anticipato di mezza bicicletta il valoroso compagno di fuga Fanigliulo.
Grande bagarre tra gli inseguitori per contendersi il terzo gradino del podio nelle mani di Angelo Palomba (Progetto Ciclismo Sorrentino) su Michele Floro (Progetto Bari-Bat). Menzione speciale per la quinta posizione di Alessandro Susco (Nucleo Gioventù Potenza) che ha dato sfoggio della sua combattività davanti al proprio pubblico di casa essendo nativo di Filiano. Obiettivo traguardo raggiunto e con soddisfazione per i corridori Roberto Loconsolo (Progetto-Bari Bat) al sesto posto, Giovanni Nuzzolese (Leonessa Takler-Ceglie Bike) al decimo e Caputo al quindicesimo dopo la fuga iniziale con Viola e Fanigliulo.
Seconda vittoria stagionale per Viola, l’atleta di Oppido Lucano (Potenza) che ha potuto vestire nel giro di pochi giorni anche la maglia di campione regionale FCI Basilicata su strada dopo quella su pista nell’omnium: “ Ero molto determinato a fare bene, è stata una grande emozione e ricorderò questa giornata a lungo dopo quella su pista. Abbiamo spinto al massimo io e Giuseppe che è stato un bravissimo compagno di fuga e non abbiamo sbagliato nulla ”.
Per Fanigliulo, originario di San Giorgio Jonico (Taranto), oltre al secondo posto finale, ha conquistato la leadership del Trofeo dei Tre Mari per la categoria allievi: “ Ci abbiamo creduto io e Donatello, al quale faccio i complimenti. Abbiamo cercato di risparmiare energie e di darci cambi regolari. Ho cercato di stare a ruota di Donatello nella volata finale ma all’ultima curva ho un po’ rallentato e mi ha superato con una buona progressione ”.
rPARACICLISMO - Dopo il raduno azzurro di preparazione, mancano pochi giorni ai prossimi Mondiali di paraciclismo su strada, in programma a Nottwil, in Svizzera, dal 28 luglio al 2 agosto. Le gare iridate da programma prevedono la staffetta il primo giorno di competizione (mercoledì 29), la cronometro (giovedì 30 e venerdì 31), da ultimo le gare di inseguimento (sabato 1 e domenica 2 agosto). Tra i convocati del cittì Mario Valentini figurano sia il campione del mondo in carica Luca Mazzone (“Quest’anno come i due precedenti ho dato il meglio di me stesso sotto il profilo degli allenamenti. Ringrazio il Circolo Canottieri Aniene e coloro che hanno permesso anche quest’anno di allenarmi al meglio e coloro che nel loro piccolo mi hanno dato una mano durante gli allenamenti nella manutenzione della mia handbike e delle mie braccia”) che Carlo Calcagni, il quale ha ottenuto la revoca della sospensione cautelare da parte della Procura antidoping del CONI proprio nel corso della mattinata di oggi. Oltre ai pugliesi Calcagni e Mazzone,








































Tutti pazzi per la mountain bike in Ciociaria con il Trofeo Ruote Matte Ceccano
E' stata una festa, favorita da una meravigliosa giornata di sole e dal gran caldo, la prima edizione del Trofeo Mtb Ruote Matte Ceccano, new entry della stagione 2015 del circuito Agro Pontino-Ciociaro sotto l’egida Csain.
Il sodalizio in loco della Mtb Ruote Matte Ceccano ha lavorato sodo nei giorni precedenti l’evento con l’apporto diretto della nuova giunta comunale di Ceccano con il sindaco Roberto Caligiore e l’assessore allo sport Mauro Roma che si sono messi a disposizione del comitato organizzatore per ottimizzare al meglio ogni dettaglio.
Sui 5 chilometri del circuito, con 140 metri di dislivello tra salite, discese tecniche e single track si sono messi in ottima evidenza Guido Cappelli (Nw Sport Cicli Conte Fans Bike) per la categoria veterani, Giovanni Pensiero (Nw Sport Cicli Conte Fans Bike) tra i senior, Gianni Panzarini (Drake Team Nw Sport) tra i gentlemen, Mario Tozzi (Ciociaria Bike) tra i supergentlemen A, Mattia Pannone (Cicli Rebike) tra i debuttanti, Daniele Cavese (Mtb Ruote Matte Ceccano) tra i cadetti, Roberto Rinna (Piesse Cycling Team) tra gli junior e Vincenzo Cestra (Ciociaria Bike) tra i supergentlemen B.
Menzione d’onore per Arianna Pagotto (Bikefriends Pontinia) tra le donne A e Antonella Casale (Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini) tra le donne B come uniche rappresentanti del gentilsesso che hanno strappato applausi per l’impegno in corsa con i colleghi maschi.
“ A nome mio personale – ha dichiarato Pio Bartoli, presidente della Mtb Ruote Matte Ceccano - e di tutta la nostra societ,à intendiamo ringraziare e rivolgere un plauso a tutti i partecipanti, al comune di Ceccano e a chi, con sacrificio e impegno, ci è stato al nostro fianco. Questo vuol dire che alla passione della mountain bike non ci sono ostacoli ”.
Il successo della prima edizione del Trofeo Mtb Ruote Matte Ceccano è stato comprovato non solo dai consensi positivi dei bikers partecipanti ma anche dal sostegno diretto dell’amministrazione comunale unitamente a quello dei partner Tommaso Trasporti, Banca Popolare di Fondi, Banca cassinate, Edil Panella, Acqua Leo, La Bottega di Via dell’Olmo Ceccano, Estetista Pieri Sabrina, Toni Bike, Elledue Gioielli, Bar Jackpot, Pewi Supermercato, Fuel Discount, Gulliver Ceccano, Tuttociclo Cassino, Bar Giammy, ProAction, Conas assicurazioni, Ars Medica Analisi, Agr Diagnostica, Saa Srl Frosinone, Decathlon Frosinone, Cepar sas, Ceramiche Falc, Siec, Dsc Rent Car, Mar’s2, Valle delle Ginestre, Le Terrazze, Il Laghetto, Edil Garden 2006, ISG Service e Giorno & Notte.





























Il caldo afoso non ferma la festa e il successo della Chianciano-Classica Terre di Siena
La promozione del territorio passa soprattutto attraverso eventi e iniziative che, mirando all’aggregazione e alla voglia di pedalare insieme in sella a una bicicletta, favoriscono al tempo stesso la riscoperta e la valorizzazione del patrimonio paesaggistico. È stato il caso della Granfondo Città di Chianciano Terme-Classica Terre di Siena a cura del GS Città di Chianciano Terme.
Sono stati infatti quasi 400 coloro che si sono cimentati con i due percorsi proposti dall’organizzazione sfidando il gran caldo ma che regalare momenti di alto contenuto tecnico e sportivo a stretto contatto con le suggestioni uniche delle terre senesi, ricche di ricco di borghi e città dal fascino unico.
Sul lungo di 138 chilometri in netta evidenza Ivan Ostolani (Cavallino Specialized) assieme al suo compagno di squadra Giovanni Nucera occupando i due gradini più alti del podio in quest’ordine e mano nella mano in parata sotto l’arrivoma per la terza piazza ad alzare bandiera bianca è stato Mattia Fraternali (Asd Gianluca Faenza Team) che ha provato in tutti i modi e in tutte le maniere di mantenere il passo della fortissima coppia della Cavallino Specialized.
Supremazia al femminile per Veronica Pacini (Cicli Copparo) con ampio margine sulle inseguitrici Chiara Giangrandi (Asd Compitese Bike), Keersti Leeman (Team Fausto Coppi Fermignano) e Mery Piazzi (Gianluca Faenza Team).
Oltre a Ostolani (senior), Nucera (junior) e Pacini, primati di categoria sul lungo ad appannaggio di Juri Bartolini (Lelli Bike) tra i veterani, Luca Mariotti (Nuova Asd Team Ciclo Idea) tra i gentlemen, Maurizio Donati (Asd Oliviero) tra i supergentlemen A e Alfio Bellumori (Cicli Gaudenzi Asd). Tracciato corto di 99 chilometri nelle mani di Cristian Pazzini che ha dato la stoccata decisiva sulla salita finale a circa 2 chilometri dall’arrivo, togliendosi di ruota Giordano Mattioli (Team Monarca Trevi) e Giacomo Sansoni (Olimpia Cycling Team).
Oltre a Pazzini (junior), Mattioli (veterani), Sansoni (senior) e Passeri (Donne), ad imporsi sul medio tra le altre categorie sono stati Alessandro Spanpani (Mydoping Cycling Project) tra i gentlemen, Franco Boffi (Team Borghi Racing Asd) e tra i supergentlemen A. “ Con l’insidia del caldo afoso – commentano gli organizzatori del GS Città di Chianciano Terme – abbiamo messo tutto il nostro impegno e la nostra dedizione. È doveroso ringraziare i volontari ai ristori, ai bivii, al pasta party e al servizio medico, senza dimenticare le autorità e tutta la città di Chianciano Terme. Una menzione speciale per tutti i partecipanti che sono venuti anche quest'anno, nonostante i quasi 40 gradi e tanti da lontano che ci hanno onorato della loro presenza dalla Val d’Aosta, Scozia, Belgio, Stati Uniti, Lombardia, Liguria, Piemonte, Emilia-Romagna, Marche, Umbria, Lazio, Campania, Abruzzo, Calabria e Puglia, e che senza di loro non avremmo fatto nulla. Un ringraziamento particolare a Terme di Chianciano, Proloco, Comune e lo staff dell’Acsi coordinato magistralmente da Emiliano Borgna ed i suoi collaboratori ”.






























Il Parco del Gran Sasso nelle mani di Donato D’Aurora e Giovanni Di Sante
Tanto gradimento, spettacolarità del percorso e un’efficace organizzazione messa in campo dal Bike Team Bucchianico: sono stato gli ingredienti principali del successo della Marathon Parco del Gran Sasso a Castel Del Monte (L’Aquila) valevole per l'assegnazione del titolo di campione regionale marathon 2015 sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana-Comitato Regionale Abruzzo.
Circa 200 i bikers provenienti da tutta la regione e da fuori (Campania, Molise, Lazio e Trentino) di scena su un tracciato che prevedeva l’attraversamento della piana del Voltigno fino al rifugio Ricotta, del meraviglioso canyon posto alle pendici del Monte Bolza, per poi risalire fino ai 1680 metri di quota della Sella di San Cristoforo proseguendo (su strade sterrate) lungo Santo Stefano di Sessanio, Campo Imperatore e Rocca Calascio, per un totale di 65 chilometri per la marathon e per di 32 chilometri per la granfondo.
Nella marathon sofferta vittoria per Donato D’Aurora (Bike Pro Bottecchia) che ha dato vita a un acceso confronto con il diretto avversario Pasquale Sirica (Cicloo Bike Team), preceduto di una manciata di secondi sotto la linea di arrivo mentre c’è stata grande lotta per contendersi il terzo gradino del podio ad appannaggio di Alessandro Valente (Bike Pro Bottecchia) su Matteo Colaiacovo (Bike Shock Team) e Maurizio Parisse (Ciclistica L’Aquila).
Oltre a D’Aurora (open), Valente (élite sport) e Colaiacovo (master 1), primati di categoria ad appannaggio di Mauro Tucceri Cimini (Avezzano Mtb Cycling) tra i master 2, Christian Giura (Sessan Bike Sport e Natura) tra i master 3, Domenico Romito (Bike Farm Race Team), Fabio Seia (Polisportiva San Giorgio) tra i master 5, Antonio Marfisi (Jolly Asd Lanciano) tra i master over e Maria Grazia Cornacchia (Squadra Corse Freebike) tra le donne master.
Mattatore in solitaria del percorso di 32 chilometri è stato Giovanni Di Sante (Team Go Fast, primo di categoria tra gli élite sport) che non ha avuto problemi a mettersi alle proprie spalle Stefano Borgese (Centro Fai da Te) e Amleto Nuccetelli (Asd Dynamica Mtb, primo tra i master 3) per il podio; vittorie di categoria ad appannaggio di Francesco Savona (Ciociaria Bike) tra i master 4, Massimo Malvestuto (AK Cycling Team) tra i master 2, Massimo Sarra (Ciclistica L’Aquila) tra i master 5, Simone Di Silvestre (Abruzzo Mtb Team Protek) tra gli juniores, Roberto Domizio (Cicli Bimo Sport) tra i master 1, Antonio Scafa (Ciclistica L’Aquila) tra i master over e Daniela Ranaudo (Bike Team Bucchianico) tra le donne master.
Magistrale il lavoro organizzativo dello staff del Bike Team Bucchianico del presidente Renzo Di Lizio che ha scelto i percorsi con grande cura e organizzato al meglio la gestione dei ristori complice il caldo che ha messo a dura prova tutti i partecipanti oltre ai dislivelli altimetrici. Uno scenario al top che potrebbe diventare in ottica futura un percorso di mountain bike permanente con il gradimento espresso dalle autorità presenti con in testa Luciano Mucciante (sindaco di Castel del Monte), Mauro Marrone (presidente della Federciclismo Abruzzo), Gianluca Colabianchi (responsabile settore fuoristrada FCI Abruzzo), Paolo Festa (consigliere regionale FCI Abruzzo), Michele Cataldo (presidente provinciale FCI Chieti) e Grazia Romano (consigliere provinciale FCI Chieti).
La Marathon del Parco del Gran Sasso fa parte del Trofeo ITAS, una neonata challenge grazie al main sponsor di questa iniziativa (Itas Assicurazioni) che prevede anche la Festa della Montagna il 16 agosto a San Giovanni al Monte di Arco (Trento) ed infine, il 4 ottobre, alla Granfondo San Camillo De Lellis a Bucchianico (Chieti). Una nuova challenge, nel panorama delle competizioni amatoriali di mountain bike, per la scelta di legare, attraverso il marchio Itas, il nome di Abruzzo e Trentino dove avranno luogo tre gare all’insegna della scoperta delle bellezze naturali del territorio.
I CAMPIONI REGIONALI MARATHON 2015 FCI ABRUZZO
Open: Donato D’Aurora (Bike Pro Bottecchia) Elìte Sport: Alessandro Valente (Bike Pro Bottecchia) Master 1: Matteo Colaiacovo (Bike Shock Team) Master 2: Mauro Tucceri Cimini (Avezzano Mtb Cycling) Master 3: Giuseppe Sabatucci (Bike Pro Bottecchia) Master 4: Alberto Di Giorgio (Avezzano Mtb Cycling) Master 5: Antonello Paone (Team Bike Ruota Libera) Master Over: Glauco Bucci (Veloclub Santegidiese) Master Woman: Mariagrazia Cornacchia (Squadra Corse Freebike).
















































Rodilossi profeta in patria: suo il Memorial Coratti!
Si chiude con un grande successo la prima edizione del “Memorial Francesco Coratti ed Ezio Santaroni – primo Trofeo Bar Scacco”, manifestazione riservata alla categoria Allievi organizzata dall’ASD Team Coratti Sannio Bike. L’associazione sportiva romana ha tracciato un percorso particolare, aperto ad ogni tipo di soluzione: dopo la partenza dall’autocarrozzeria fratelli Coratti, i corridori hanno affrontato un primo circuito quasi completamente pianeggiante, ma la salita di 5 km posta in prossimità dell’arrivo dava l’opportunità agli attaccanti di farsi vedere e di provare a sorprendere i velocisti.
70 allievi hanno preso parte alla gara, organizzata in ogni minimo dettaglio. Subito dopo il via ufficiale si forma un quintetto al comando, composto da Paolo Rodilossi (Team Coratti Sannio Bike), Alessandro Tovo (Gs Vittorio Nereggi Anagni), Jodi Passa (Ss Lazio Ciclismo) Damuele Necci e Lorenzo Ticconi (Velosport Ferentino). I cinque attaccanti procedono di comune accordo e arrivano fino a guadagnare fino a 2 minuti e 10 secondi sul gruppo.
La loro azione prosegue per tutte le tornate del circuito di 12 km da ripetere per 4 volte. All’imbocco della salita conclusiva di Colonna gli attaccanti si presentano con 1’50” sul resto del gruppo. Ticconi prova a far esplodere la corsa con un attacco che fa male: tutti gli altri fuggitivi si staccano, solo Rodilossi riesce a mantenersi in scia del corridore della Velosport Ferentino. A pochi chilometri dal traguardo restano quindi solo due uomini davanti. i due viaggiano di comune accordo fino all’arrivo: in volata il corridore del Team Coratti Sannio Bike riesce a superare Il proprio compagno di fuga. Dietro il gruppo ha ripreso gli altri fuggitivi di giornata, ma la volata generale è solo per il terzo posto: a regolare il plotone è Martin Marcellusi (Gs Vittorio Nereggi Anagni).
Tra le donne il successo è andato a Maria Recchia (Osimo Stazione Asd). Presenti alla gara anche gli esponenti del Comitato Regionale del Lazio FCI, a cominciare dal vicepresidente Tony Vernile fino al presidente del comitato provinciale di Roma Mauro Tanfi.
“Tutto è andato per il verso giusto - ha affermato Simone Coratti, presidente dell’ASD Team Coratti Sannio Bike - non è mai semplice organizzare una corsa di questi tempi, però siamo riusciti a fare un buon lavoro. L’obiettivo che ci siamo posti come comitato organizzatore è quello di continuare a crescere e di far diventare questa corsa una classica del calendario Allievi. Un particolare ringraziamento è rivolto al bar Scacco, che ci ha permesso di organizzare al meglio questa manifestazione, oltre a tutte le società partecipanti”.
Ordine d'arrivo (69,600 km, media 37,286):
1 - Paolo Rodilossi (Team Coratti Sannio Bike) 2 - Lorenzo Ticconi (Velosport Centro Le Torri) 3 - Martin Marcellusi (Gs Vittorio Nereggi Anagni) 4 - Juri Passa (Ss Lazio Ciclismo) 5 - Patrick Favaro (Gs Pontino Sermoneta) 6 - Francesco Parravano (Velosport Centro Le Torri) 7 - Luca Roberti (Team Coratti Sannio Bike) 8 - Alessandro Duca (Gs Vittorio Nereggi Anagni) 9 - Michael Antonucci (Gs Vittorio Nereggi Anagni) 10 - Marco Lolli (Il Pirata Evolution















































Trofeo Città di Filiano: Viola sul podio più alto, piazza d’onore per Fanigliulo
Sulla scia del successo della Due Giorni Juniores di Basilicata, Il Gruppo Ciclismo Avigliano ha messo al proprio servizio la passione e l’attenzione verso le categorie minori del ciclismo in maniera ineccepibile con l’allestimento del Trofeo Città di Filiano per allievi, nella cittadina dell’alto bacino del fiume Ofanto, con la partecipazione di una sessantina di corridori in rappresentanza di 18 squadre dalla Basilicata, dalla Puglia, dalla Sicilia, dalla Lombardia e dalla Campania.
Ci si attendeva una gara molto tattica ed equlibrata per via della lunghezza esigua del circuito cittadino (un anello di 5,2 chilometri ripetuto 13 volte) ma al terzo dei tredici giri cittadini, la fuga decisiva è stata promossa da Donatello Viola (Oppido Castrocielo Latinense), Giuseppe Fanigliulo (Pedale Jonico Piconese) e Riccardo Caputo (Progetto Bari-Bat) che hanno subito forzato i tempi allo scopo di mettere in difficoltà il grosso del gruppo. Con la successiva resa di Caputo, a metà corsa, è andata in scena una sfida entusiasmante tra Viola e Fanigliulo, ovvero tra i corridori più in forma dell’ultimo mese di gare con un successo a testa e che hanno mostrato un ottimo colpo di pedale.
L'appassionante duello “apulo-lucano” si è risolto a favore di Viola che ha anticipato di mezza bicicletta il valoroso compagno di fuga Fanigliulo. Grande bagarre tra gli inseguitori per contendersi il terzo gradino del podio nelle mani di Angelo Palomba (Progetto Ciclismo Sorrentino) su Michele Floro (Progetto Bari-Bat). Menzione speciale per la quinta posizione di Alessandro Susco (Nucleo Gioventù Potenza) che ha dato sfoggio della sua combattività davanti al proprio pubblico di casa essendo nativo di Filiano. Seconda vittoria stagionale per Viola, l’atleta di Oppido Lucano (Potenza) che ha potuto vestire nel giro di pochi giorni anche la maglia di campione regionale FCI Basilicata su strada dopo quella su pista nell’omnium: “ Ero molto determinato a fare bene, è stata una grande emozione e ricorderò questa giornata a lungo dopo quella su pista. Abbiamo spinto al massimo io e Giuseppe che è stato un bravissimo compagno di fuga e non abbiamo sbagliato nulla ”. Per Fanigliulo, originario di San Giorgio Jonico (Taranto), oltre al secondo posto finale, ha conquistato la leadership del Trofeo dei Tre Mari per la categoria allievi: “ Ci abbiamo creduto io e Donatello, al quale faccio i complimenti. Abbiamo cercato di risparmiare energie e di darci cambi regolari. Ho cercato di stare a ruota di Donatello nella volata finale ma all’ultima curva ho un po’ rallentato e mi ha superato con una buona progressione ”.
Con grande professionalità è stato curato l’intrattenimento da parte dello speaker Adriano Bevilacqua che ha elogiato i protagonisti di una giornata curata alla perfezione e senza intoppi da Luigi Berardi e da tutto il suo staff del Gruppo Ciclismo Avigliano, con il supporto della direzione di corsa e dell’operato dei giudici di gara federali, con gli elogi delle autorità cittadine e federali rappresentate da Francesco Santoro (sindaco di Filiano), Dario Mancuso (consigliere comunale di Filiano), Leopoldo Desiderio (presidente Coni regionale Basilicata), Carmine Acquasanta (presidente della Federciclismo Basilicata), Antonio Picciani (vice presidente della FCI Basilicata), Vincenzo Sileo (componente commissione strada della Federciclismo), Michele Lavieri (presidente della commissione FCI ciclocross), Pino Marzano (componente commissione giovanile della Federciclismo), Prospero Di Dio (responsabile struttura tecnica strada-pista FCI Basilicata), Carlo Scavone (presidente commissione giudici di gara FCI Basilicata), Matteo Lioi (componente commissione pista FCI), Fabio Nigro (responsabile settore fuoristrada FCI Basilicata) e Gianfranco De Felice (consigliere provinciale FCI Potenza).
ORDINE D’ARRIVO TROFEO CITTA’ DI FILIANO 1. Viola Donatello (Latinense G.S.C.) 72,8 chilometri in 2.07’00” media 34,394 2. Fanigliulo Giuseppe (A.S.D. Ped.Jonico.Piconese) 3. Palomba Angelo (Progetto Ciclismo Sorrentino) 4. Floro Michele (Progetto Bari-Bat) 5. Susco Alessandro (Asd S.C.D Nucleo Gioventu' Potenza) 6. Loconsolo Roberto Progetto Bari-Bat) 7. Curiale Felice (Loco Bikers) 8. Sessa Gerardo (Progetto Ciclismo Sorrentino) 9. Amato Gennaro (Asd Movicoast Sport e Turismo) 10. Nuzzolese Giovanni (A.S.D Leonessa Takler- Ceglie Bike-)













































Memorial Rocco Mancuso: prima vittoria in carriera a Lagopesole per lo juniores Davide Mancini
Secondo ed ultimo appuntamento con la Due Giorni Juniores di Basilicata che ha dato vita al Memorial Rocco Mancuso sulle strade di Filiano, Atella, Rionero in Vulture, Barile, Rapolla e Lavello fino al traguardo di Lagopesole, all’ombra del Castello Federiciano, località turistica che narra attraverso uno spettacolo multimediale (il Mondo di Federico II) le vicissitudini, le sfaccettature e la personalità di Federico II di Svevia, monarca che ha amato profondamente e dato lustro al Mezzogiorno d’Italia riuscendo a farne il centro propulsore del regno normanno.
Sul lato tecnico-sportivo, Lagopesole è stato il centro nevralgico di una grande giornata di ciclismo giovanile grazie al dinamismo organizzativo del Gruppo Ciclismo Avigliano e allo spettacolo offerto dai circa 60 juniores al via in rappresentanza di 15 squadre provenienti da Basilicata, Puglia, Calabria, Campania, Sicilia, Marche, Lazio e Lombardia.
A vivacizzare la corsa nelle fasi iniziali sono stati Antonio Meccariello (Zerokappa), Luca Scriboni (Rinascita), Nino Tringali (Team Sword), Carmine Carratù (Flessofab), Rami Bouzaghba (Bike Team-Progetto Giovani) e Giovanni Antonino (Bike Team-Progetto Giovani) che hanno lasciato spazio successivamente al terzetto di attaccanti composto da Lorenzo Galassi (Team Ciclistico Campocavallo), Antonio Candi (Team Ciclistico Campocavallo) e Francesco Zandri (Scap Foresi) senza avere via libera dal grosso del gruppo.
Negli ultimi 15 chilometri è salito in cattedra con una pregevole azione personale Davide Mancini (Team Coratti-Sannio Bike): approfittando di un momento di indecisione di alcuni atleti in un tratto di discesa, ha preso la testa della corsa e non l’ha più mollata, lasciando la lotta aperta solo per il secondo e terzo gradino del podio rispettivamente ad appannaggio di Meccariello e Marinozzi.
Molto sfilacciato il gruppo degli inseguitori comprendente Marco D’Agostino (Grosseto Mazzei) che ha conquistato il settimo posto e l’ambita maglia di campione regionale FCI Basilicata oltre a Zandri che ha vinto la speciale combinata della Due Giorni Juniores di Basilicata per effetto del quarto posto all’arrivo più il secondo a Vaglio nella gara inaugurale. Lacrime e urla di gioia al momento dell’arrivo per Mancini, di Cassino (Frosinone) che, al primo anno della categoria juniores, si è regalato la prima vittoria in carriera: “ Ho attaccato in discesa, ho stretto i denti, avevo quattro inseguitori alle mie spalle che volevano riprendermi. Sulla salita finale ho dato tutto per vincere, è andata bene. Voglio fare un ringraziamento speciale a tutto il Team Coratti, a Pierluigi Terrinoni, a Daniele Santangelo, alla famiglia Coratti, ai miei genitori, a Luigi Fiorenza, a Crescenzo Eva
ngelista e in ultimo a Ernesto Pittiglio che è venuto a mancare qualche mese fa e grazie a lui ho scoperto il ciclismo ”. Un 2015 eccezionale per Marco D’Agostino (una vittoria conquistata in Sicilia nel mese di maggio e terzo il giorno prima a Vaglio di Basilicata), l’atleta materano in forza alla Grosseto Mazzei, cresciuto tra strada e mountain bike con il Team Bykers Viggiano fino allo scorso anno: “ Non poteva essere per me modo migliore di iniziare la seconda parte della stagione con la conquista della maglia di campione regionale lucano. È la prima volta che mi dedico solamente alla strada e i risultati si cominciano a vedere. Ringrazio Tommaso Elettrico per i consigli utili negli allenamenti e il direttore sportivo Salvatore Mazzei che ha grande fiducia in me ”.
La manifestazione è terminata con la massima soddisfazione di tutto lo staff del Gruppo Ciclismo Avigliano per il risultato positivo della manifestazione che ha visto la presenza dei familiari del compianto Rocco Mancuso,
ORDINE D’ARRIVO MEMORIAL ROCCO MANCUSO
1. Mancini Davide (Team Coratti - Sannio Bike Sport) 87 chilometri in 2.50’00” media 30,706 km/h 2. Meccariello Antonio (Zerokappa A.S.D) 3. Marinozzi Alessandro (Scap Foresi Pref.-Euronics-Merida) 4. Zandri Francesco (Scap Foresi Pref.-Euronics-Merida) 5. Galassi Lorenzo (A.S.D. Team Ciclistico Campocavallo) 6. Antonino Giovanni (Bike Team Progetto Giovani) 7. D'Agostino Marco (Ss Grosseto G.Mazzei) 8. Martimucci Jonathan (Rinascita) 9. Candi Antonio (A.S.D. Team Ciclistico Campocavallo) 10. Amato Giuseppe (Bike Team Progetto Giovani)















































Coppa Lazio 2015 - Rocca Priora 19/07/2015
CRONOSCALATA COLLE DI FUORI-ROCCA PRIORA.

Con soddisfazione di atleti e societa' effettuati nuovamente i controlli antidoping in Coppa Lazio

La cronoscalata Colle di Fuori-Rocca Priora, si e' conquistata di diritto , per quanto riguarda le crono nel Lazio , essere l'appuntamento clou.

La partenza dalla frazione di Colle di Fuori e dopo 7 duri km. arrivo in cima a p.le Zanardelli sede del municipio di Rocca Priora.
(Rocca Priora è un comune di 11.987 abitanti della provincia di Roma, e si trova nell'area dei "Colli Albani" nel territorio dei "Castelli Romani" a 768 m s.l.m. Buona parte del territorio ricade all'interno dei confini del Parco Regionale dei Castelli Romani. A Rocca Priora vi è la sede della Comunità montana Castelli Romani e Prenestini.)

Due gare per due premiazioni distinte, prima gli iscritti alla Coppa Lazio a seguire la gara riservata a fci ed enti.
La prima partenza alle ore 09.15 esatte , con il percorso presidiato dalle moto staffette Vessella Team e dai giudici CSAIN Lazio.
Il miglior tempo di 17.03 era ad appannaggio del portacolori della Conti D'Angeli di Pomezia Andrea Donati cat. A5 Coppa Lazio ( si aggiudicava anche il caratteristico trofeo Comunita' Montana), a seguire con 17.25 il giovane Luca Clementini sua la cat. A3(cicli Castellaccio) e con l'ottimo tempo di 18.59 il pupillo del presidentissimo Ivan Coppola, l'atleta di Colleferro Manuel Sciaretta (cicli Coppola ) .
Ottima prova di : Pierpalo Amati (sua cat A6 in 19.13 ) , Cecconi , Aiello, Petri , D'Agapito , Valerio , Ponzo, Ribeca , Cerrone , Adamo , Filippi ( cat A7 ), Quaglia , Santangeli (sua la cat. A8 ) , Serafini , Trinca , Moschitti .

Vittoria di spessore nella cat. super/g per Bernardino Carpentieri (Conti D'Angeli) con 20.41 sul podio Settimi , Perri , Di Giulio , Branchi , Collalti.
Per le donne dopo le vittorie nelle piu' prestigiose gran fondo primo gradino a Marcella Lombino (World Truck) a seguire l'indomita Elisabetta Pomponi.
Prossimo appuntamento per domenica 26 Luglio a Lariano , per il sesto memorial Fulvio Chiomint.




















































Coppa Lazio 2015 - Rocca Priora 19/07/2015
CRONOSCALATA COLLE DI FUORI-ROCCA PRIORA.

Con soddisfazione di atleti e societa' effettuati nuovamente i controlli antidoping in Coppa Lazio

La cronoscalata Colle di Fuori-Rocca Priora, si e' conquistata di diritto , per quanto riguarda le crono nel Lazio , essere l'appuntamento clou.

La seconda gara vedeva prevalere con il tempo 21.04 cat. B L'atleta romano Riccardo Malatesta (Velo club Colli Aniene ) a seguire cat A con 21.05 Fabio Fioravanti ( Wonder Bikers Pomezia ) e cat. C l'idolo di casa Roberto Lolli ( Amici del Pedale ).
Buona la prestazione di : Lucci , Lavagnini , Serafino , Felici , Ciranni , Raponi , Gori , Puyes Carmo , Cammilli , Bartoli , Luciani , Fontana

Ottimo lavoro dei vigili di Rocca Priora coadiuvati dalla protezione civile Carabinieri e scorte tecniche Vessella , cronometraggio Mauro Cerminara
. Le ricche premiazioni sono state effettuate dal sindaco di Rocca Priora dott. Pucci Damiano, dal presidente della Comunita Montana dott. Giuseppe De Righi, dal presidente della asd Amici del Pedale Umberto Luciani da Angelo Moschitti e da tutto lo staff di Rocca Priora che hanno dato appuntamento alla edizione del 2016.

Il prestigioso trofeo Comunita Montana dei Castelli Romani e Prenestini e' stato assegnato ad Andrea Donati per il miglior tempo ottenuto Tutte le classifiche sul sito www.gareinrete.it .

Prossimo appuntamento per domenica 26 Luglio a Lariano , per il sesto memorial Fulvio Chiominto.

TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale : 1) DISOFLEX-PORTALANDIA = 300 - 2) CICLI PACO = 296 - 3) CONTI D'ANGELI = 288 - 4) CIAMPINO BIKE = 248 - 5) - CICLI APPODIA = 230 - 6) BAR BOVA = 182 - 7) NETTUNO RACE = 172 8 ) ROCCASECCA BIKE = 168 -- 9) CICLOMILLENNIO = 158 - 9) WORLD TRUCK = 146 - 11) CICLI CASTELLACCIO = 134 .......
GIRO CICLISTICO A TAPPE 8° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )






























































DOMENICA 30 AGOSTO 2015

CRONOSCALATA DI GORGA

MEMORIAL SERGIO BIGIONI

SOLO PER CHI NON HA PAURA

7 KM. X 12 TORNANTI

APERTO A F.C.I. ED ENTI TUTTI

VALIDO PER IL PUNTEGGIO DEL CIRCUITO DI CRONOMETRO CSAIN CICLISMO

LE PERLE DEL LAZIO

ORGANIZZAZIONE CICLI COPPOLA IN COLLABORAZIONE CON VELOCLUB 39X26 ROMA






































Gli Amatori protagonisti al Campionato Italiano del Montello
Assegnati quest’oggi, domenica 19 luglio, sul percorso Respira la Vita – Luca Panighel i titoli italiani per le categorie master. Dal Veneto al Lazio, tante le regioni protagoniste. Maglie tricolori speciali per l’organizzatore Massimo Panighel e lo staff di Pedali di Marca.
Volpago del Montello (TV) 19 luglio 2015– Dopo la valanga di emozioni del sabato, con lo spettacolo delle categorie agonistiche, il Montello ha riservato un’altra giornata da ricordare. Una giornata tutta dedicata alle categorie amatoriali, e non una a caso, ma la domenica, per dare modo a tutti di essere presenti, senza il pensiero di doversi prendere il sabato libero dal lavoro, un’occasione per divertirsi avendo a fianco anche la propria famiglia. Sul percorso Respira la Vita - allungato e reso più accessibile rispetto a quello affrontato dagli agonisti – sono state assegnate dieci maglie tricolori per la specialità XCO, sette maschili e tre femminili. Il protagonista ancora una volta è stato il caldo, che però ha premiato quanti hanno saputo fare tesoro della condotta di gara dei vincitori del giorno prima: evitare di partire a tutta, e dosare le proprie forze, in un crescendo che in molti casi è culminato nel sogno tricolore.
I primi a scendere in pista sono stati i Master 5 e 6+, i meno giovani del lotto, impegnati sui tre giri. “Mi dispiace per Perini”, le parole di Roberto Pesavento della Scavezzon Squadra Corse. Il pensiero del nuovo campione italiano Master 5, appena tagliato il traguardo, è per Gilberto Perini, in testa per tutta la gara, frenato dalla sfortuna nera a 500 metri dalla fine. All’altezza del Poggio, all’inizio dell’ultima salita, il rider della Avis Pratovecchio Errepi Lee Cougan, ha sentito il rumore inequivocabile della catena, che si è spezzata. “Pensavo di aver già vinto, e forse qui è stato l’errore. La gara si vince dopo aver tagliato il traguardo. La sfortuna fa parte del gioco”, ammette con molta umiltà Perini ai microfoni di Paolo Mutton. Sul terzo gradino del podio Renato Papaveri del Team Cavallino Specialized. Due titoli in due anni, in due categorie differenti: è questa l’impresa di Claudio Zanoletti (Orobie Cup MTB), già campione all’ultimo anno Master 5, e campione al primo tentativo nei Master 6+. Gara in rimonta la sua, complice un piccolo stop a pochi metri dal via, quando la punta della sella si è improvvisamente alzata. Il bergamasco ha immediatamente ripreso Michele Feltre (Team Fi’zik), che però è partito all’attacco nel corso della seconda delle tre tornate. Dopo aver raggiunto un vantaggio massimo di venti secondi, Feltre si è visto raggiungere e superare nel corso del terzo giro. Titolo a Zanoletti, secondo Feltre, terzo Roberto Viviani (Racing Rosola Bike).
La seconda partenza ha coinvolto i Master 3 e 4. Tra i più giovani delle due categorie vince Massimo Folcarelli (Drake Team Nwsport), a distanza di otto stagioni dal titolo conquistato a Volpago – tra i Master 1- autore di una gara sempre in controllo su Alberto Lanzi (Lissone MTB). Dai venti secondi accumulati durante il primo dei tre giri, si è portato fino ai quaranta secondi nel corso dell’ultimo passaggio, dove però bucava Lanzi, dando il via libera a Michele Franceschetti (Team Bike Bruciati) e Maurizio Chicchi (Tecnobike). Gara ben diversa nella categoria Master 4. Moreno Trabucchi (San Martino) ha subito tentato l’allungo, che sembrava sortire un certo effetto nella parte centrale della corsa. Nereo Canale, sull’onda del titolo italiano del compagno di squadra Pesavento, stringeva i denti e andava a riacciuffare la testa a metà dell’ultimo giro. Leadership che ha mantenuto fin sotto il traguardo, dove poteva festeggiare il titolo italiano sognato a lungo e mai raggiunto. Secondo Trabucchi, poi bresciani tra la terza e la quinta posizione: Manfredi Zaglio (Racing Rosola Bike), Gianluca Bianchi (Stefana Bike) e Marco Gilberti (Racing Rosola Bike).
La gara più combattuta della due giorni è stata senza dubbio quella dei Master 2. Cinque sono gli atleti che si sono alternati al comando nel primo giro: Simone Colombo (KTM Protek Dama), Marco de Polo (Spezzotto Bike Team), Ivan Pintarelli (Team BSR), Andrea Giupponi (Orobie Cup MTB) e Mirco Balducci (Lifestyle Racing Team). Il primo a rompere gli indugi è stato de Polo, che ha preso le redini della corsa durante il secondo dei tre giri, salutando la compagnia. Mai dare per chiusa la gara: prima viene raggiunto da Colombo, poi è quest’ultimo a staccarsi, mentre da dietro riemerge Balducci, che torna alla ruota di de Polo. Due giri insieme fino allo scatto decisivo prima del tratto più nervoso del percorso Respira la Vita – Luca Panighel: Marco de Polo prova a rispondere, la catena salta, e il toscano se ne va a prendersi l’ottavo titolo italiano…. di fila! E la foto con i suoi bimbi con la bandiera italiana con scritto “grazie babbo” è diventata ormai una tradizione della rassegna tricolore. Ieri era stata la giornata dei piemontesi, oggi dei vicentini: Fabio Zampese (Bike Pro Action) non ha forzato subito il ritmo (“mi stavo chiedendo se i due la davanti pensassero che la gara fosse di un giro solo”, dirà alla fine), e dopo la prima tornata passata insieme a Davide Gilardo (Team Good Bike), ha preso le redini della corsa involandosi verso il titolo italiano. Gilardo è stato poi riassorbito da Alberto Riva (Team Bike o’Clock), che si è così messo al collo la medaglia d’argento, lasciando il bronzo al rider ligure.
Per vedere festeggiare un trevigiano si è dovuto attendere le 14.30, quando hanno preso il via gli Elitesport, ultima categoria maschile a giocarsi la maglia tricolore. Subito un quintetto in testa, composto da Ivan Zulian (Bike Pro Action), Matteo Valsecchi (Pavan Free Bikes), Federico Rizza (Team Manuel Bike), Daniel Tassetti (Team Todesco) e Diego Cargnelutti (Balidnziol). Tassetti però ben presto spariva dai radar, Cargnelutti – che aveva seguito attentamente l’andamento delle gare del sabato – preferiva non andare fuori giri, ed al comando restavano in tre. Al terzo dei quattro giri però la sfortuna colpiva Rizza, che bucava, e lasciava Zulian e Valsecchi a giocarsi il titolo. I due si sono lanciati in un ultimo giro a perdifiato, che ha premiato il ragazzo del Bike Pro Action.“Mi ha motivato il successo di Fabio (Zampese, ndr), che è il mio preparatore e che considero un fratello”, le parole del neo campione d’Italia. “Questa vittoria la dedico al mio team, alla mia famiglia e ha chi ha creduto in me”. Al terzo posto Cargnelutti, soddisfatto di un terzo posto arrivato dopo un paio di settimane di problemi intestinali. L’onore di chiudere la giornata è spettato alle donne master. La prima a tagliare il traguardo a braccia alzate è stata Lorena Zocca (SC Barbieri), campionessa italiana per la categoria Master Woman 1. L’atleta veronese, già campionessa italiana marathon in carica, ha a lungo battagliato con Chiara Selva (Spezzotto Bike Team), che però è incappata in una rovinosa caduta (ma senza conseguenze) all’altezza del Canyon. Seconda Monica Maltese del SC Triangolo Lariano, terza Nicoletta Meli, in forza alla Scott. La Zocca non è l’unica a potersi fregiare del doppio titolo XC – MX: pochi minuti dopo di lei, tagliava il traguardo la bresciana Roberta Seneci (Racing Rosola Bike) che vinceva la categoria Master Woman 2, giungendo davanti a Beatrice Mistretta (Cicli Taddei) e Silvia Filiberti (Lugagnano Off Road). L’ultima gioia di giornata esplodeva all’arrivo di Beatrice Balducci (Lifestyle Racing Team), sorella di Mirco, campione italiano Master 2. Una vittoria in famiglia, frutto anche del problema meccanico che ha tolto la gioia del tricolore a Eloise Ulderica Tresoldi, sola in testa per quasi tutta la gara. Hanno completato il podio Giulia Albanese (Caprivesi) e Adriana Attardi (QI Sport).
Riepilogo dei nuovi Campioni Italiani XCO Elitesport: Ivan Zulian (Bike Pro Action) Master 1: Fabio Zampese (Bike Pro Action) Master 2: Mirco Balducci (Lifestyle Racing Team) Master 3: Massimo Folcarelli (Drake Team Nwsport) Master 4: Nereo Canale (Scavezzon Squadra Corse) Master 5: Roberto Pesavento (Scavezzon Squadra Corse) Master 6+: Claudio Zanoletti (Orobie Cup MTB) Sportwoman: Beatrice Balducci (Lifestyle Racing Team) Master Woman 1: Lorena Zocca (SC Barbieri) Master Woman 2: Roberta Seneci (Racing Rosola Bike)


















































































Team Go Fast formazione "regina" della Granfondo Alte Cime d’Abruzzo
Il Team Go Fast ha scritto un’altra bella pagina di ciclismo sulle strade e sui tornanti all’ombra del Gran Sasso che sono state la sede naturale della Granfondo Alte Cime d’Abruzzo.
Diventata ormai di forte richiamo, anche e soprattutto per i suoi suggestivi ed impegnativi percorsi, con partenza dal centro di Castel del Monte, passaggio nei borghi medievali della Baronia fino alla città di L’Aquila ed infine la scalata fino alla Fossa di Paganica con l’attraversamento di Campo Imperatore, prima di arrivare a Castel del Monte.
Due sono i percorsi uno molto impegnativo di circa 128 chilometri e l'altro, adatto anche hai meno allenati, di 78 chilometri che permette a tutti di godere del magnifico paesaggio della piana di Campo Imperatore e non solo. Protagonista indiscusso è stato Gabriele Centorame che, ai piedi del Gran Sasso, ha centrato la quinta vittoria stagionale. Il corridore di Pineto, con una grinta fuori dal comune, si è distinto negli ultimi 35 chilometri del percorso lungo approfittando di un momento di difficoltà dei compagni di fuga che si erano distinti nella prima parte di gara.
Con il supporto morale del presidente Andrea Di Giuseppe e del vice Marco Milanesi, a bordo dell’ammiraglia, Centorame ha conquistato il gradino più alto del podio lasciandosi dietro Alfonso Conti (Asd Team Conti 1980) e Piero Zizzi (Team Sereco Nocinbici).
Vittoria quasi sfiorata per Aurelio Di Pietro nel percorso medio che ha mollato la presa di Andrea Pace (Team Pro Bike Teramo) nell’ultima discesa che conduceva al traguardo finale. Ottime prestazioni sono giunte anche da Luca Di Panfilo (terzo tra i master 2) e Alfio Morlacchi (sesto tra i master 6) che hanno avuto dalla loro parte l’assistenza diretta di Valerio Malandra al seguito dei tre corridori nel tragitto medio.
Con questi bei risultati è iniziata col sorriso la seconda parte della stagione e nel conteggio totale sono arrivate a 15 le vittorie dell’anno solare 2015: “ E' stato un grande risultato per la squadra - ha dichiarato il presidente Andrea Di Giuseppe - e siamo tutti molto contenti per aver recitato la nostra parte in tutti e due i percorsi. Abbiamo trascorso una domenica speciale e i nostri risultati sono merito non solo del team ma anche di coloro che ci permettono di portare avanti il nostro cammino stagionale grazie ai partner Oslv, Autotrasporti Rattenni, Cobas, Hotel-Ristorante La Baia del Re, Europa Ovini di Gabriele Marchesani, Carpenteria Italica, Alimentha, Autospurgo Tritelli, Centro Stampa Morlacchi, La Città-Quotidiano d’Abruzzo, Forno Di Marzio, Agip Roseto, Iceim, A&G Autotrasporti, Gls, Free Bike Chieti Scalo, De.Ma. Assicurazioni, Bar Canoa e Centro Pilates ”.
Nuovo ritiro in Abruzzo per la nazionale di ciclismo paralimpico e tra i convocati figura il nome di Pierpaolo Addesi. Gli azzurri, sotto la guida del cittì Mario Valentini, fino al prossimo 22 luglio sono a Rocca di Mezzo (L’Aquila), in località Rovere, per prepararsi all'imminente Mondiale che si correrà in Svizzera. “ Sto preparando il Mondiale che si disputerà il primo agosto a Nottwil, - ha spiegato il tricolore in carica Addesi - comune del Canton Lucerna di 2.780 abitanti, sul lago di Sempach, in Svizzera. Un percorso molto duro dove cercherò un risultato importante Mi sento in forma e qui c'è la giusta temperatura per allenarsi e recuperare. Ringrazio il commissario tecnico Valentini per la fiducia e il team Go Fast per il sostegno ”.




































- 12/07/2015 - 5 Archi di Velletri
1° TROFEO VELITRAE

Bollino rosso per il traffico che da Velletri si dirigeva al mare , ma semaforo verde per gli atleti di Coppa Lazio.

Alle ore 09.00 esatte il direttore di gara Emanuele Chiominto dava il via alla prima delle due gare , quella riservata alla categoria giovani, il circuito dei 5 Archi era da ripetere per undici volte, con il passaggio sotto l'arco arancio Coppa Lazio.

Vellétri è un importante comune italiano della città metropolitana di Roma. Dista 39 km dal capoluogo e 26 km da Latina. Il centro sorge a un'altitudine media di 332 m. Inclusa – ma solo da alcuni – nell'area dei Castelli Romani nonostante la sua lunga e gloriosa tradizione di libero comune, Velletri è uno dei centri più importanti della provincia. È il decimo comune più popoloso del Lazio e il primo tra i quindici comuni dei Castelli Romani, sia per numero di abitanti che per estensione territoriale. Antichissima città dei Volsci (Velester, e Velitrae in latino) e già autorevole al tempo di Anco Marzio, tanto da poter trattare alla pari con Roma, lo storico Dionigi d'Alicarnasso la definisce (epiphanés), "illustre". È sede della Sede suburbicaria di Velletri-Segni, ed è stato teatro di due storiche battaglie: nel 1744 e nel 1849. Velletri fu nel Medioevo uno dei pochi liberi comuni del Lazio e dell'Italia centrale, e una delle pochissime città a conservare una propria vita cittadina.

Il caldo soffocante non ha impedito che la gara fosse avvincente e tutti gli atleti hanno provato piu' volte ad effettuare fughe ma le squadre dei velocisti hanno sempre ricucito e alla fine abbiamo assistito ad una volata veramente avvincente con la vittoria assoluta del giovane portacolori della asd Due Ponti- Bikelab di Roma Fabrizio Trovarelli sul podio della cat. A3 Stefano Marazza e Luca Romualdi, podio di valore assoluto anche nella A5 con Andrea Donati e Marco Ribeca e Alessandro Iori , Nella A6 Amati , Marocco e De Giacomo.
Buona prestazione di Labbate, Adamo, Ansardi, Chialastri , Colaceci , Pitocco, Sciaretta, Nonni, Valerio, Trastulli, Maurizi.
protezione civile Velletri - scorte tecniche team Vessella - giudici CSAIN Roma - Foto Giampiero Maricca

















































- 12/07/2015 - 5 Archi di Velletri
1° TROFEO VELITRAE

Bollino rosso per il traffico che da Velletri si dirigeva al mare , ma semaforo verde per gli atleti di Coppa Lazio.

La seconda gara e' stata la Copia esatta della prima, e tutte le ruote veloci della Coppa Lazio si sono presentate sotto l'arco arancio per aggiudicarsi questo 1° trofeo Velitrae del presidente Carmelo Mandalari.
Il forte atleta della cicli Paco Filippo Santangeli si aggiudicava maglia e tappa cat. A8 , anticipando i compagni di casacca di Pomezia Stefano Serafini e Vito Bellini (asd Conti D'Angeli).
Fa sua la cat. A7 Massimo Bevilacqua (cicli Paco ) a seguire Frattaroli e Filippi.
Ottima prova di : Savoia , Genovesi , Antonelli , Riccardi , Bertozzi , Genovesi , Mezzadonna, Carpentieri , Romualdi , Gagliardi , Pucci , Fisalli , Carava, Palumbo.
Primo nella categoria super/gentlemen l'atleta di Ladispoli Franco Raidich ( Etruria World Bike) a seguire Settimi , l'abruzzese Baldassare e D'Orecchia.
Ospiti dei locali del bar le Mimose dei 5 Archi, il presidente Carmelo Mandalari consegnava le maglie Coppa Lazio e le medaglie commemorative EXPO a Trovarelli, Santangeli e Raidich.
protezione civile Velletri - scorte tecniche team Vessella - giudici CSAIN Roma - Foto Giampiero Maricca


Appuntamento per gli atleti laziali e non solo a Rocca Priora , domenica 19 Luglio 2015 , per la classica cronoscalata Colle di Fuori-Rocca Priora.

TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale : 1) DISOFLEX-PORTALANDIA = 300 - 2) CICLI PACO = 292 - 3) CONTI D'ANGELI = 278 - 4) CIAMPINO BIKE = 248 - 5) - CICLI APPODIA = 230 - 6) BAR BOVA = 182 - 7 ) ROCCASECCA BIKE = 168 - 8) NETTUNO RACE = 164 - 9) CICLOMILLENNIO = 158 - 9) WORLD TRUCK = 142 - 11) CICLI CASTELLACCIO = 132 .......
GIRO CICLISTICO A TAPPE 8° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )


















































GRAN FONDO TERMINILLO MARATHON

Risultato di prestigio per Marcella Lombino portacolori della asd World Truck Team .
La portacolori del team rosso-bianco di Roma si aggiudica il primo gradino assoluto del percorso lungo , sale sul podio donne , con l'ottimo tempo di 04:57:02 .

A seguire Tringali Erica ( asd Teambike Fondi )con 05:12:53 , Abeischer Sabrina ( Pedale Libero Viterbese ) con 05:12:54 , Aurelia Ventura ( ASD Velo Roma) con 05:47:33 e Barbara Canti ( CICLOBOX HOME BIKE ) con 05:50:13 .

Il percorso della Gran Fondo, è stato molto impegnativo e al tempo stesso decisamente spettacolare. Partiti da Vazia, si sono percorsi circa 25 km pianeggianti attraversando le località di Quattro Strade, Chiesa Nuova, Poggio Fidoni e il comune di Contigliano. A quel punto e' iniziata la salita verso Greccio, 5 Km con pendenza media del 6% , da non sottovalutare anche perché era solo la prima di 5 salite. Si e' sceso dal versante del Santuario dove c'era d una discesa molto ripida e con tornanti particolarmente impegnativi. Finita la discesa si e' girato a sinistra in direzione di Piè di Moggio, (con un fondo stradale dissestato) poi a destra verso il lago di Ventina che ci troveremo alla nostra destra e da dove iniziano i circa 3 km che portano verso l’abitato di Colli sul Velino. A quel punto, al km 57 c'era il ristoro e la divisione tra la Medio Fondo e la Gran Fondo Attraversato il paese, si e' girato a sinistra, discesa verso Madonna della Luce e inizio della salita Labro-Morro. 8 km misura questa salita e anche se pedalabile, ha presentato dei tratti soprattutto nel finale impegnativi. Al Km 70 c’era il secondo ristoro. Si e' ridisceso verso Rivodutri, prendendo la strada panoramica che portava verso il bivio di Poggio Bustone e lì si iniziava una lunga discesa che portava fino all’abitato di Quattro Strade, quindi ricongiungimento con la Medio fondo e ancora circa 3 Km di pianura prima di iniziare la salita della Foresta e Castelfranco. Sono stati 5 Km di salita pedalabile ma con punte al 10%, dopo 3 km di discesa prima di iniziare l’ascesa verso il Terminillo. In località Castelfranco al Km 97 era posto l’ultimo ristoro completo. Quindi siamo giunti ai piedi del Terminillo, prima del traguardo agognato di Campoforogna.








































Giancarlo Fisichella e Gianmaria Bruni correranno la Mediofondo della Capitale
I due piloti scenderanno dal sedile per salire in sella: il 27 settembre appuntamento a Lunghezza (Rm) per la seconda edizione della gara
La Mediofondo della Capitale - Cicli Bortolotto avrà due ospiti d’eccezione: Giancarlo Fisichella e Gianmaria Bruni, piloti di Formula 1 e partecipanti in diverse occasioni alla 24h di Le Mans, saranno al via della seconda edizione della gara ciclistica amatoriale organizzata dall’Asd Amici In Bici Roma sotto l’egida dello CSAIN.
Già in tante altre occasioni i due piloti hanno preso parte a delle gare amatoriali: i due non hanno mai nascosto la loro passione per il mezzo a due ruote, che utilizzano per mantenersi in forma e per prepararsi fisicamente agli sforzi che comporta la loro attività.
Tutti coloro che prenderanno parte alla Mediofondo della Capitale - Cicli Bortolotto potranno quindi pedalare insieme a due campioni del mondo dei motori: Giancarlo Fisichella dopo tanti anni passati in Formula 1 al volante delle più importanti scuderie del mondo, come Minardi, Jordan, Benetton, Sauber, Renault, Force India e Ferrari, attualmente corre insieme a Bruni con la Ferrari-AF Corse nel Campionato del Mondo Endurance, con partecipazioni anche alla 24h di Le Mans.
Nel frattempo, la Mediofondo della Capitale - Cicli Bortolotto ha toccato quota 200 iscritti: un traguardo importante per la manifestazione che lo scorso anno ha coinvolto più di 450 corridori sul percorso che ha visto la propria partenza e arrivo a Lunghezza (Rm).
Da oggi è possibile prendere parte alla gara che si svolgerà il 27 settembre 2015 al costo di 30 euro. Per gli abbonati al Circuito Coppa Lazio e per gli abbonati al Circuito Emozione Bici c’è la possibilità di prendere parte alla gara con uno sconto di 5 euro rispetto alla normale tariffa di iscrizione.
Tutte le informazioni sulla gara, le altimetrie e i moduli di iscrizione sono disponibili su http://www.mediofondodellacapitale.it
Cordiali saluti, Ufficio Stampa Mediofondo della Capitale Carlo Gugliotta +39 333 3132875




































Coppa Lazio 2015 - 14/06/2015 - Lavinio
1° TROFEO CICLI EMME2ERRE
Campionato Provinciale CSAIN Roma

Subito un successo per la neo affiliata asd Anzio Bike del presidente Leano Colaceci.

Ospiti della operosa citta' di Lavinio - Lido di Enea, località turistico-residenziale sulla costa laziale, è frazione del comune di Anzio ed è distante circa 50 km da Roma.È nota soprattutto per le sue spiagge, caratterizzate da sabbia chiara e sottile, dove sorgono circa 20 stabilimenti balneari privati, ma anche spiagge libere.Lavinio si anima soprattutto durante i mesi estivi, quando si popola principalmente di residenti romani che trascorrono qui il periodo di villeggiatura estivo.L'antica Lavinium non coincide con l'attuale Lavinio. Lavinium, il luogo dove la leggenda vuole che Enea giunse insieme al padre Anchise e al figlio Ascanio, si trova invece presso la foce del fosso di Pratica di Mare, frazione di Pomezia, circa 20 km più a nord lungo la costa.
Alle ore 09.00 esatte il direttore di gara Carlo Macci dava il via alla prima delle due gare lungo il collaudato circuito di Cavallo Morto. La giornata prettamente autunnale e la temperatura frizzantina invogliavano a spingere sui pedali.
Dopo che gli otto atleti che avevano animato una lunga fuga durata circa 40 chilometri , venivano ripresi al penultimo giro , i giovani si presentavano al traguardo alla spicciolata.
Sotto gli occhi del suo presidente Montini, prima vittoria assoluta per Massimiliano Labbate (SS Lazio Ciclismo) a seguire Riccardo D'Egidio (Vip Team ) Pierpalo Amati ( Nettuno Race).
Ottima la prova di : Caliciotti , Marocco, Barcellan , Pagano, Cerrone, Bova, Adamo, Donati, Ribeca Pitocco, Paglia, Passa, Marazza, Romualdi, Pomili, Sanna, Di Bonifacio Trastulli, Cartolano, Sinapi.
protezione civile Le Torri - scorte tecniche team Vessella - giudici CSAIN Lazio


















































Coppa Lazio 2015 - 14/06/2015 - Lavinio
1° TROFEO CICLI EMME2ERRE
Campionato Provinciale CSAIN Roma

Subito un successo per la neo affiliata asd Anzio Bike del presidente Leano Colaceci.

Per la seconda fascia torna alla vittoria il campione di Deruta Vito Bellini (Conti-D'Angeli) sul podio Oronzo Calabretti (Ciampino Bike) e Alessandro Savoia ( Nettuno Race).
Grande impegno di : Orsini, Panzetta, Morbidelli, Zaccari, Filippi, Bova, Petrillo, Parmeggiani, Santangeli, Genovesi, Serafini, Galantucci, Orlandi, Tiezzi, Romualdi, Rosa.
Vittoria nei super/g di Franco Raidich a seguire Placidi, Dell'aguzzo, Pietroni, Cesali , Settimi, Carpentieri , Trovarelli.
Maglia per la categoria donne a Marcella Lombino (World Truck) .
Effettuate le premiazioni e la consegna delle maglie di campione provinciale CSAIN Roma , dal presidente Leano Colaceci e dal titolare della cicli Emme2Erre Andrea Corsico ad:
Riccardo D'Egidio, Andrea Donati, Massimiliano Labbate, Oronzo Calabretti, Vito Bellini, Franco Raidich, Vladimiro Pietroni, Marcella Lombino
Notevole il lavoro dei carabinieri di Lavinio agli ordini del maresciallo Luca Giuseppe.
Protezione civile Le Torri del presidente Massimiliano Missori - scorte tecniche team Vessella - giudici CSAIN Lazio


TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale : 1) DISOFLEX-PORTALANDIA = 246 - 2) CICLI PACO = 230 - 3) CONTI D'ANGELI = 206 - 4) CICLI APPODIA = 190 - 5) CIAMPINO BIKE = 184 - 6 ) ROCCASECCA BIKE = 146 - 7) BAR BOVA = 140 - 8) CICLOMILLENNIO = 136 - 9) WORLD TRUCK = 130 - 10) NETTUNO BIKE = 120 - 11) TEAM PAVONA = 106 .......
GIRO CICLISTICO A TAPPE 8° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )
Appuntamento per le societa' di Coppa Lazio per domenica 21 Giugno a Castelverde (rm) per il 1° TROFEO A.S.D. ACRSD G.S.A. POLIZIA DI STATO M. I.


















































Appuntamento annuale BICIROMA

“La Festa della Bicicletta” svoltasi in data 8/9/10 Maggio 2015. sotto l'egida dello csain nazionale

Il nostro evento annuale giunto alla XI edizione, ha visto la partecipazione dell’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi e dell’ambasciatore S.E. Michiel De Hond, insieme al Sindaco di Roma on. Ignazio Marino.
La nostra tre giorni pro mobilità ciclistica e sostenibile con base logistica su Piazza del Popolo ha visto una numerosissima partecipazione sia alla pedalata notturna del venerdì che alla pedalata arancione della Domenica mentre per la cicloturistica del Sabato abbiamo avuto circa 50 partecipanti.

Inoltre quest’anno c’è stata la presenza di Decathlon che ha gestito l’area assistenza bici e il percorso di educazione stradale per i più piccoli.

























































20TH EUROPEAN COMPANY SPORT GAMES - RICCIONE 2015.

SI E' CONCUSA QUESTA IMPORTANTE MANIFESTAZIONE CICLISTICA E NON SOLO CON UN BEL BOTTINO DI MEDAGLIE PER I COLORI ITALIANI.

Campionato Europeo i risultati ottenuti dagli atleti si riassumono in: 4 maglie da Campione Europeo, 9 medaglie di cui 4 ori, 3 argenti e 2 bronzi

Il podio femminile :
1) SERENELLA BORTOLOTTO (CONCORDIA "FOODOO")
2) MARCELLA LOMBINO (WORLD TRUCK TEAM)
3) DOMENICA GUARCIELLO (FERRERO SPA)

























COSA DICONO DI NOI !

NICOLETTI TRIONFA A PATRICA

LA COPPA LAZIO DI CICLISMO IN PROVINCIA DI FROSINONE

SUL PODIO ANCHE CONTE - SETTIMI - LOMBINO

























CAMPIONATO NAZIONALE CICLISMO SU STRADA CSAIN

SABATO 05 SETTEMBRE 2015

SUPINO (FR)







































MedioFondo della Capitale, una gara nel vero spirito amatoriale
La MedioFondo della Capitale nasce come scommessa tra un gruppo di amici che si divertono ad andare in bici e che si sono trovati a cena una sera.
La scommessa era quella di riuscire a mettere in piedi una manifestazione che avesse come obiettivo principale quello di dare il massimo per poter soddisfare al meglio tutti i partecipanti all'evento.
L’Asd Amici in Bici intende infatti il ciclismo amatoriale come quello che permette ai tanti appassionati di divertirsi. Può sembrare una precisione scontata, ma purtroppo in questo ambito spesso si è perso il vero spirito del ciclismo amatoriale, ma sono nate delle vere e proprie competizioni all’interno di gare che dovrebbero essere prese con il sorriso sulle labbra. Il cicloamatore è colui che partecipa per mettersi alla prova con se’ stesso e per divertirsi con gli amici.
Per questa ragione il comitato organizzatore, già dallo scorso anno, ha deciso di non creare griglie di merito alla partenza della Mediofondo della Capitale: le griglie saranno infatti composte in base all’ordine di iscrizione. Chi prima aderisce alla gara, più possibilità ha di avere un numero di partenza più basso.
Sembrava un'obiettivo molto difficile da raggiungere ma invece, grazie alla sinergie tra tutti i componenti e grazie all'obiettivo condiviso l’Ad Amici in Bici di Nello Di Gennaro è riuscita ad avvicinarsi molto al massimo risultato possibile.
La prima edizione della gara ha fatto registrare l’ottimo risultato di 460 iscritti. Dopo i primi giorni di apertura della campagna iscrizioni, per l’edizione 2015 hanno già aderito circa 100 appassionati. Si presume quindi che anche quest’anno la Mediofondo della Capitale possa avere un ottimo riscontro di partecipanti.
Per tutte le informazioni è possibile consultare il sito internet www.mediofondodellacapitale.it o contattare gli organizzatori agli indirizzi mail info@gareinrete.it o amiciinbici2013@gmail.com. In alternativa è possibile contattare il 339-2868895.
(comunicato stampa a cura di Carlo Gugliotta) http://www.mediofondodellacapitale.it/


L'a.s.d. AMICI IN BICI ROMA
di NELLO DI GENNARO TEL. 339.2868895 -
FAX 06.22485881- email amiciinbici2013@gmail.com

Organizza per il 27 SETTEMBRE 2015

La " 2° Medio Fondo della Capitale-cicli Bortolotto "

Gara aperta a tutti F.C.I. ed ENTI DELLA CONSULTA
Classico circuito Prenestino di circa Km 116 - dislivello MT 2.115
Ritrovo a Lunghezza (RM) , via delle cerquete (campo sportivo )
-ritiro pettorali sabato 26 Settembre dalle ore 16.00 alle 19.00 - domenica 27 Settembre dalle ore 06.30 alle ore 08.15
- partenza ore 08.30
Ricchissima premiazione
Parcheggio auto A presso campo sportivo - Parcheggio auto B via Riserva Lunga - Parcheggio auto C e area camper vicino al Castello di Lunghezza(parcheggio stazione)
Pasta party gratuito per tutti gli iscritti alla gara - docce
3 ristori piede a terra a Capranica Prenestina(ANDATA) - Bellegra - Capranica Prenestina(RITORNO) .
Ritiro pacchi gara : sabato 26 Settembre dalle ore 16.00 alle 19.00 e domenica 27 Settembre dalle ore 06.30.
Protezione Civile Roma Est Lunghezza, dotata di postazione con Defibrillatore

iscrizioni ed informazioni : http://www.mediofondodellacapitale.it/ - tramite bonifico

informazioni : www.gareinrete.it - www.sportvari.com
QUOTA DI ISCRIZIONE
€ 20,00 iscrizioni dal 15/05/15 al 15/06/15;
€ 30,00 iscrizioni dal 16/06/15 al 13/09/15;
€ 38,00 iscrizioni dal 14/09/15 al 24/09/15;
L’Organizzazione si riserva la facoltà di apportare eventuali variazioni sia al percorso che al regolamento in qualsiasi momento. Le variazioni saranno pubblicate sul sito ufficiale della manifestazione. Per quanto non contemplato nel presente documento vigono le norme del regolamento C.S.A.IN .





























































SABATO 09 MAGGIO 2015 - XXXIX EDIZIONE DELLA TIRRENO ADRIATICO
- ROMA-SAN BENEDETTO DEL TRONTO DI KM. 220
PROVA UNICA CAMPIONATO NAZIONALE CICLOTURISMO DI FONDO CSAIN
Il GS Picar di Roma del presidentissimo Romano Pace, vince il campionato cicloturismo di fondo Csain.
Tutti i 350 partecipanti sono tornati a casa soddisfatti e contenti, anche i meno allenati, anche chi per la prima volta nella loro vita, hanno percorso cosi tanti chilometri.
Ristori a go go, segnaletica impeccabile, trofeini ricordo della manifestazione per tutti, a simboleggiare che sono tutti vincitori.
Per il 4 anno consecutivo si conferma campione il GSC Tor Sapienza-Cerbiatto,
In allegato la classifica a squadre nella quale sono state premiate le prime 20 società più numerose.
CLASSIFICA SQUADRE :
1.Gsc Tor Sapienza 23 - 2.GS Bertucci 20 - 3.Picar 18 (CAMPIONE CICLOTURISMO DI FONDO CSAIN) - 4.Petit Velo 16 - 5.Bike Lab 14 - 6.Ciclobox Home bike 12 - 7.Sun Bike 11 - 8.Pedalando Asd 10 - 9.Fatato 9 - 10.2R Ciampino 7 - 10.Iacona 7 - 10.As Roma 7 - 10.D'Angeli 7 - 14.Team Casciani ADS 6 - 14.Veloroma 6 - 14.Roma Team asd 6 - 17.Ciclotech mtb Iperion 5 - 17.Team Gsc Cerveteri 5 - 17.Etruria World bike 5 - 17.Disoflex 5 - Gs Franchi-Valcelli












































SABATO 09 MAGGIO 2015 - XXXIX EDIZIONE DELLA TIRRENO ADRIATICO
- ROMA-SAN BENEDETTO DEL TRONTO DI KM. 220
PROVA UNICA CAMPIONATO NAZIONALE CICLOTURISMO DI FONDO CSAIN
Il GS Picar di Roma del presidentissimo Romano Pace, vince il campionato cicloturismo di fondo Csain.
Tutti i 350 partecipanti sono tornati a casa soddisfatti e contenti, anche i meno allenati, anche chi per la prima volta nella loro vita, hanno percorso cosi tanti chilometri.
Ristori a go go, segnaletica impeccabile, trofeini ricordo della manifestazione per tutti, a simboleggiare che sono tutti vincitori.
Per il 4 anno consecutivo si conferma campione il GSC Tor Sapienza-Cerbiatto,
In allegato la classifica a squadre nella quale sono state premiate le prime 20 società più numerose.
CLASSIFICA SQUADRE :
1.Gsc Tor Sapienza 23 - 2.GS Bertucci 20 - 3.Picar 18 CAMPIONE CICLOTURISMO DI FONDO CSAIN - 4.Petit Velo 16 - 5.Bike Lab 14 - 6.Ciclobox Home bike 12 - 7.Sun Bike 11 - 8.Pedalando Asd 10 - 9.Fatato 9 - 10.2R Ciampino 7 - 10.Iacona 7 - 10.As Roma 7 - 10.D'Angeli 7 - 14.Team Casciani ADS 6 - 14.Veloroma 6 - 14.Roma Team asd 6 - 17.Ciclotech mtb Iperion 5 - 17.Team Gsc Cerveteri 5 - 17.Etruria World bike 5 - 17.Disoflex 5 - Gs Franchi-Valcelli



























































LA FESTA DELLA BICICLETTA SI SVOLGERA' AL CENTRO DI ROMA IN PIAZZA DEL POPOLO
NEI GIORNI 8 - 10 MAGGIO 2015
PARTECIPA ANCHE TU PER LA MOBILITA' CICLISTICA E SOSTENIBILE !

INFORMAZIONI PERCORSI DISPONIBILI SU :
WWW.BICIROMA.IT - www.gareinrete.it - www.sportvari.com

VENERDI 08 MAGGIO : CICLOPASSEGGIATA SERALE

10 MAGGIO : PEDALATA ARANCIONE , PER LA PROMOZIONE DELLA MOBILITA' CICLISTICA E SOSTENIBILE A ROMA, CON LA PRESENZA DELL'AMBASCIATORE DEI PAESI BASSI






































NEWS :

L'a.s.d. AMICI IN BICI ROMA di NELLO DI GENNARO TEL. 339.2868895 - FAX 06.22485881- email amiciinbici@gmail.com

ORGANIZZA IL 27 SETTEMBRE 2015

LA 2° MEDIO FONDO DELLA CAPITALE

Ridisegnato il percorso della II Mediofondo della Capitale per evitare i punti critici affrontati lo scorso anno.
Un grazie particolare ad Emiliano Bolletta
Gara aperta a tutti F.C.I. ed ENTI DELLA CONSULTA
Classico circuito Prenestino di circa Km. 115 - dislivello m. 2.100
http://www.mediofondodellacapitale.it/
iscrizioni : http://www.gareinrete.it/medio-fondo-della-capitale.aspx - tramite bonifico





































HA RISCOSSO UN GRANDE SUCCESSO LA CRONOMETRO INDIVIDUALE DI FIUGGI
SI E' SVOLTA SABATO 02 MAGGIO 2015, SOTTO L'EGIDA DELLO CSAIN , NELLA INCANTEVOLE CORNICE DI FIUGGI TERME
IL MEMORIAL ANTONELLA SEVERA
GARA A CRONOMETRO INDIVIDUALE SU STRADA
APERTA A TUTTI F.C.I. ED ENTI TUTTI
SONO STATE CONSEGNATE LE MAGLIE DI CAMPIONE INDIVIDUALE COPPA ITALIA A CRONOMETRO OPEN DAL PRESIDENTE NAZIONALE CICLISMO CSAIN BIAGIO SACCOCCIO

DEBUTTANTI TRASTULLI GIANMARCO CICLI APPODIA
CADETTI CARTOLANO DOMENICO CS CONCORDIA - FOODOO
JUNIOR BURINI MATIA ASD I MALAVOGLIA
SENIOR SINESI SERGIO ASD FLEMING BIKESHOP TEAM
VETERANO SEVERA MARCO ASD CICLOMILLENNIO
GENTLEMAN DELLE CESE ALDO S.S. LAZIO
SUPERGENTLEMAN A DI FAZIO VINCENZO CICLOTEAM SORA
SUPERGENTLEMAN B COLTERARI ALVARO CICLISMO CIVITA CASTELLANA ASD
DONNE A COPPOLA CINZIA ASD CILENTO BIKE CICLIDEA
DONNE B LOMBINO MARCELLA A.S.D.WORLD TRUCK TEAM

MIGLIOR TEMPO ASSOLUTO QUELLO DI SERGIO SINESI DELLA ASD FLEMING BIKE SHOP TEAM CON 08:25:18

Assegnati alla Cronometro Memorial Antonella Severa cinque pettorali per la II Mediofondo della Capitale!
Gli estratti sono:
Stefano Alivernini - Tiziana Pisano - Gianmarco Trastulli - Luca Lucci - Massimo Azzi -


















































Manuela de Iuliis ( Falasca-Zama Animabike Cycling ) vince la Medio Fondo città di Forano.
Il secondo gradino del podio W1 vede Valentina Pezzano (asd Petit Velo ) e sul terzo Valentina Battisti (asd Vessella club)

Splendida vittoria di Manuela de Iuliis oggi nella seconda edizione della Mediofondo Città di Forano.

Anche questa settimana la Falasca Zama Anima Bike mette nel carniere un altro successo firmato dall'atleta molisana che oggi ha dimostrato il suo valore staccando le avversarie e conquistando la terza vittoria assoluta di quest'anno.

Ottima prova anche per il campione italiano Luisiano Cannizzaro
che sempre nel vivo della corsa ha provato più volte la fuga in solitaria e alla fine conclude con un ottimo quarto posto assoluto e la vittoria di categoria.



























RIMINI MARATHON 2015

Decima maratona e migliore prestazione personale in assoluto per l'atleta in trasferta della sezione di atletica Roma nord della WORLD TRUCK TEAM alla seconda edizione della maratona di Rimini.....
Alberto ha tagliato il traguardo sotto il ponte di Augusto in 3 h 50!
I giovani al seguito si sono ben piazzati nella corsa di circa due chilometri a loro dedicata...
Ancora una volta Roma conquista Rimini......

Domenica 26 Aprile 2015 si e' disputata la 2^ Edizione della Rimini Marathon.
Corsa Fidal competitiva Regionale su strada. La partenza e' stata data alle ore 09,00 da Rimini presso Arco d’Augusto
La RIMINI MARATHON A.S.D. con l’approvazione della FIDAL, del Comitato regionale FIDAL dell’Emilia Romagna e la collaborazione del comitato provinciale FIDAL di Rimini,e' stata organizzata dalla RIMINI MARATHON 2015.
L’accurata organizzazione tecnica e logistica , hanno messo ogni atleta nelle condizioni ottimali per migliorare le proprie prestazioni su un percorso misurato ed omologato FIDAL.
TEMPO MASSIMO 7,00 ore - Website www.riminimarathon.it
Vittoria per l'atleta della atletica Imola Sacsi Avis Gianluca Borghesi con il notevole tempo di 02:28:39.
a seguire Marco Ferrari ( Atletica franciacorta) e Ezio Tallone ( asd Dragonero).




































Circuito Agro Pontino Ciociaro MTB 2015

Circuito a tappe con patrocinio dell'EPS CSAIn

E' indetto da CSAIn tramite i comitati territoriali e ASd affiliate il Trofeo Agro Pontino

Ciociaro MTB 2015, con classifica finale di categoria e di Società riservata ai tesserati di tutti gli EPS componenti la Consulta Nazionale Ciclismo e FCI amatoriale.

L'età delle categorie sono stabilite secondo il Regolamento Tecnico CSAIn













































CSAIN CICLISMO LAZIO

E' stato presentato ufficialmente il piu' importante circuito di 6 ore di mountan bike del Lazio

LE SEI ORE DEL LAZIO

Mountan Bike " endurance tour "

prendera' il via domenica 19 Aprile a Fondi
(org. nw sport fans bike cicli conte)
la seconda tappa il 28 Giugno a Fiuggi
( org. asd tefuji bike )
la terza tappa il 06 Settembre a Forano
( org. asd sabina in bici )
per concludersi il 25 Ottobre a Ostia
( org. asd in bike infernetto )
































NEWS CSAIN ROMA :

La Ride to finish il 22 febbraio 2015 organizza la prima randonnèè dell'anno.
valevole come brevetto per la Paris-Brest-Paris La prima delle 4 che si organizzeranno questo anno.
Ci sarà una 300 una 400 e la 600Km (Coast to Coast) Italiana
Sul sito audax italia ci sono le informazioni per le partenze e condizioni di partecipazione.

Ride to Finish ASD
Sede Anzio (RM) Via Luigi Pirandello,17 Anzio (Rm)
Telefono 3737388097 E-mail
Distanza 200 km Dove Nettuno (RM) Omologazione BRM/ACP Dislivello
0 - 1000 metri Tempo massimo 15 ore Partenza 07:30 - 08:30
Quota d'iscrizione / Entry Fee 10.00 € Il giorno del brevetto: 13.00 € Contatti 3737388097 Iscrizioni dal 05/01 al 22/02































DOPO L'ESALTANTE APERTURA STAGIONALE CON LA CRONO DEL MILLENNIO
LA MACCHINA ORGANIZZATIVA DELLA COPPA LAZIO NON CONOSCE SOSTA E PROSEGUE A PIEDIMONTE SAN GERMANO

Appuntamento per gli atleti iscritti alla Coppa Lazio 2015
per Domenica 01 Marzo 2015 a Piedimonte San Germano.
non mancate !

01 MARZO 2015 (DOMENICA) - CSAIN - ROMA:
1 TROFEO BAR PIZZERIA FRANCO.
GARA RISERVATA SOLO AI CICLOAMATORI ISCRITTI ALLA COPPA LAZIO 2015 - CSAIN - ADULTI , SENIORES E S/G .
RITROVO ORE 07.30 PRESSO BAR PIZZERIA FRANCO, VIALE UMBERTO AGNELLI , PIEDIMONTE SAN GERMANO (FR)
(uscita autostrada cassino ) - (CIRCUITO PIANEGGIANTE COMPLETAMENTE CHIUSO AL TRAFFICO )
- 1 PARTENZA GIOVANI (da 19 a 44 anni) ORE 09.00, 2 PARTENZA GENTLEMEN ( da 45 anni in su)ORE 10.20 CIRCA -
PERCORSO PER TOTALI KM. 60 ,DA RIPETERE PIU' VOLTE ,COME DA REGOLAMENTO.
NON SI ACCETTANO ASSOLUTAMENTE ISCRIZIONI SUL POSTO.
ISCRIZIONI ENTRO VENERDI : ASSO CICLO ITALIA TEL. 333.4829110.

( La gara sostituisce quella di Fregene che e' stata rinviata a data da destinarsi per mancanza di autorizzazioni del sindaco di Fiumicino, per motivi di lavori stradali urgenti ).
Tutte le info su : www.sportvari.com


ATTENZIONE TRE PARTENZE - LE PRIME DUE X LA COPPA LAZIO LA TERZA APERTA A TUTTI ENTI E F.C.I.




































































Coppa Lazio 2015 - 22/02/2015 Torvergata (rm) - Trofeo Cicli Ciclomillennio di Alberto D'Acuti

Uno strepitoso successo per la prima crono del centro Italia.

Una apertura di stagione veramente eccezionale, il dio Greco della pioggia Giove Pluvio ha voluto risparmiare gli atleti intervenuti ad onorare il primo appuntamento della Coppa Lazio 2015 e dopo le piogge della notte, si e' potuto gareggiare in tutta sicurezza su un percorso completamente chiuso al traffico , con anche l'apparizione di un pallido sole.
Tutti i migliori specialisti di questa dura disciplina hanno preso parte alla crono del Millennio , ottenendo fra l'altro tempi di vero rispetto.
Primo nella competizione Coppa Lazio con l'ottimo tempo di 11:55:69 il deus ex machina Alberto D'Acuti, a seguire con 12:03:82 Andrea Minissale e in 12:23:97 Antonello D'Agapito.
Ottima prova di : Cartolano , Donati , Iori , De Carolis , Di Cesare , Orsini , Severa , Iacone , Delle Cese , Usyk , Quaresima, Vacca , Bortolotto , Lombino ,Carpentieri .

Si aggidicavano le maglie Campione Regionale Lazio a Cronometro :
Domenico Cartolano (Concordia Bortolotto Foodoo ) - Andrea Minissale (Ciclomillennio ) - Alberto D'Acuti (Ciclomillennio ) - Marco Severa ( Ciclomillennio ) - Aldo Delle Cese (s.s. Lazio Ciclismo ) - Antonello D'Agapito ( Concordia Bortolotto Foodoo ) - Pierluigi Vacca ( World Truck Roma ) - Serenella Bortolotto ( Concordia Bortolotto Foodoo ).
Ottimo lavoro scorte tecniche Vessella Team anche per il lavoro pedana e transennatura, Protezione Civile Le Torri del presidente Massimiliano Missori , Servizio sanitario Croce Rossa Italiana in bici del comitato Ariccia-Genzano-Lanuvio, giudici C.S.A.In. Roma, Giampiero Maricca foto .
Effettuate le premiazioni presso gli accoglienti locali del bar Dolce&Amaro .

Tutte le classifiche sul sito : www.gareinrete.it/classifiche-foto.aspx
Foto : www.obbiettivofoto.it

TROFEO SUPERTEAM - societa' campione regionale : 1) ........

GIRO CICLISTICO A TAPPE 8° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )






















































Coppa Lazio 2015 - 22/02/2015 Torvergata (rm) - Trofeo Cicli Ciclomillennio di Alberto D'Acuti

Uno strepitoso successo per la prima crono del centro Italia.

la seconda batteria non era da meno della prima e vedeva ai nastri di partenza i migliori cronomen del centro Italia.
Per i giovani il fulmine di guerra Sergio Sinesi ( Fleming Bikeshop ) in 11:24:57 sbaragliava l'agguerrita concorrenza, sul podio Vincenzo Cammisola ( Cicli Rebike Fondi ) con 12:11:12 e Valerio D'Emilio ( Effetto Ciclismo Fiano Romano )con 12:15:57.

Per i senior il sempre verde Angelo Maggi (Anima Bike Falasca Zama)con 11:44:88 precedeva Stefano Ferminelli ( White Bull Team ) 11:56:24 e Marco De Simone ( Piesse Cycling team ) 13:02:94.
L'atleta del Velo Roma asd Bernardino Medoro era primo nei super/g con 13:50:29 e Debora Mascelli (Effetto Ciclismo Fiano Romano )si aggiudicava la palma della categoria femminile 13:29:81

Ottimo lavoro scorte tecniche Vessella Team anche per il lavoro pedana e transennatura, Protezione Civile Le Torri del presidente Massimiliano Missori , Servizio sanitario Croce Rossa Italiana in bici del comitato Ariccia-Genzano-Lanuvio, giudici C.S.A.In. Roma, Celluzzi uomo , Giampiero Maricca foto,
Effettuate le premiazioni presso gli accoglienti locali del bar Dolce&Amaro .

Tutte le classifiche sul sito : www.gareinrete.it/classifiche-foto.aspx
Foto : www.obbiettivofoto.it









































Puntualissimo con il medesimo tempo della Maratona di Ravenna un solitario top runner del WTT della sezione Roma nord ha tagliato il traguardo della Maratona di San Valentino oggi a Terni. Solo salite e vento contrario davvero dura la giornata....ma all'arrivo fiori e medaglia con il cuore....prima maratona del 2015......buon anno a tutti gli atleti!!!

Record di partecipanti : 2.500 ..
Un grande successo l'edizione 2015 della maratona di San Valentino. 1940 gli iscritti ( compresi coloro che hanno percorso la mezza maratona ) ai quali vanno aggiunti i 600 circa che hanno corso la stracittadina di 5 Km.
A tagliare per primo il traguardo di piazza Europa , a Terni, è stato Carmine Buccilli dell'Atletica Casone Noceto che ha impiegato 2 ore 18 minuti e 51 secondi stabilendo il nuovo record della corsa. Alle sue spalle si è piazzato Mohamed Hajjy dell'Atletica Castenaso Celtic Druic giunto al traguardo con il tempo di 2 ore 19 minuti e 58 secondi. Sul terzo gradino del podio è salito Youness Zitouni , della Podistica Il Laghetto, che ha fatto registrare il tempo di 2 ore 20 minuti e 31 secondi.
In campo femminile si è imposta Marija Vrajic, della AK Maksimir, che ha percorso la distanza dei 42 km e 195 metri in 2 ore 55 minuti e 21 secondi. Al secondo posto si è piazzata Paola Salvatori , della U.S. Roma 83 , con il tempo di 2 ore 57 minuti e 53 secondi. Al terzo posto Monica Carlin, della G.S. Valsugana Trentino, che ha fermato il cronometro a 3 ore e 41 secondi.
La mezza maratona di 21 Km 97 metri è stata vinta da Jouad Zain, della LBM Sport Team, che ha impiegato il tempo di 1 ora 8 minuti e 31 secondi. Al secondo posto è giunto Eliyas Embaye, della LBM Sport Team, che ha segnato il tempo di 1 ora 9 minuti e 1 secondo. Terzo, Alberto Montorio , della Athletic Terni, che ha accusato 1 secondo di ritardo dal secondo classificato.
In campo femminile ha dominato Silvia Tamburi , della Atletica Avis di Perugia, con il tempo di 1 ora 22 minuti e 32 secondi. Al secondo posto si è classificata Ana Nanu, della G.S. Gabbi, che ha completato il percorso in 1 ora 23 minuti e 36 secondi. Terza, Fabiola Cardarelli, della Amatori Podistica Terni, giunta al traguardo in 1 ora 25 minut.i e 46 secondi. Grande soddisfazione è stata espressa dagli organizzatori della Amatori Podistica Terni per la riuscita della manifestazione







































LUNGHEZZA - 01 FEBBRAIO 2015.
1° CICLOCROSS DELLA CAPITALE

DOPPIO COLPO PER LA WORLD TRUCK TEAM DI ROMA.

LA MAMMA VOLANTE MARCELLA LOMBINO APRE ALLA GRANDE LA STAGIONE 2015 AGGIUDICANDOSI LA MAGLIA DI CAMPIONESSA NAZIONALE CSAIN CICLOCROSS
SI DIMOSTRA UNA DELLE ATLETE PIU' IN FORMA DEL PANORAMA LAZIALE , ATLETA POLIVALENTE CHE DOPO AVER OTTENUTO SUCCESSI NELLE GRAN FONDO ESPLODE ANCHE NELLA DURA DISCIPLINA DEL CROSS.
UNA FAMIGLIA DEDITA AL CICLISMO , IERI SONO SALITI SUL PODIO MAMMA , PAPA' MAURIZIO TROVARELLI E LA PICCOLA SOFIA ( CHE NON HA VOLUTO MANCARE AL BABYCROSS DI CARNEVALE )

ALTRO SUCCESSO DI PRESTIGIO PER IL MAESTRO DI CICLISMO E DI VITA PIERLUIGI VACCA , CHE TORNA ALLE GARE E SUBITO INDOSSA LA MAGLIA SGB DI CAMPIONE NAZIONALE CICLOCROSS CSAIN.
DOPO AVER PER ANNI INDIRIZZATO GIOVANI PROMESSE DEL CICLISMO LAZIALE VERSO L'ATTIVITA' AGONISTICA, ORA SI RITAGLIA UN SUO SPAZIO E TORNA A COMPETERE CON SUCCESSO FRA I CICLOAMATORI.
UNA VITA DEDICATA AL CICLISMO !


































La bufera non ha fermato il Ciclocross della Capitale
Si è svolta a Lunghezza la gara valevole come campionato nazionale CSAIN

Torna a Roma il vero classico ciclocross , scuola di vita !
Nonostante la grandinata che si è abbattuta su Roma poco prima della partenza della gara, la prima edizione del Ciclocross della Capitale si è chiusa con un buon successo di partecipanti: 75 partenti hanno infatti preso il via alla gara posizionata alla fine della stagione crossistica. La manifestazione è stata valevole anche come campionato nazionale CSAIN ed è stata organizzata dall’Asd Amici in Bici di Nello Di Gennaro con la collaborazione di Gare in Rete.
Dopo il successo della manifestazione dello scorso settembre, la Mediofondo della Capitale, gara su strada la cui prima edizione ha visto al via 470 partenti, l’Asd Amici in Bici ha voluto rimettersi alla prova organizzando una gara fuoristrada in attesa della seconda edizione della Mediofondo, che si svolgerà l’ultima domenica di settembre.
Il comitato organizzatore ha allestito il percorso sterrato a ridosso di via delle Cerquete, a Lunghezza, dove è posizionata la partenza e l’arrivo della gara su strada. Il terreno, che era una discarica a cielo aperto, è stato ripulito apposta per la gara, e ora l’Asd Amici in Bici si augura che la zona possa essere riqualificata.
Dal punto di vista sportivo la gara è stata divisa in due partenze: la prima, riservata ai corridori dai 48 anni in su e le donne, ha visto il successo assoluto di Gianni Panzarini (Drake Team NwSport) davanti ad Armando Mattacchioni (Mtb Santa Marinella) e a Mauro Gori (Mtb Santa Marinella). Tra le donne Marcella Lombino (World Truck) ha superato Marcella Morgante (Temerari Tivoli).
Nella seconda partenza successo assoluto di Fabrizio Trovarelli ( Due Ponti Bike Lab ) davanti a Domenico Ponzo (Piesse Cycling Team) e a Marco Chialastri (Dueponti Bike Lab).

La manifestazione era valida per l'assegnazione delle prestigiose maglie di campione nazionale CSAIN ciclocross 2015 , il presidente nazionale CSAIN ciclismo Biagio Saccoccio ha consegnato le maglie ai neo campioni 2015 :
Carlo Durante (Temerari Tivoli) - Marcella Lombino (World Truck di Roma ) - Marco Chialastri ( Due Ponti-Bike Lab) - Marco Severa ( Ciclomillennio Marino ) - Sandro Valcelli ( Franchi-Valcelli Umbria) - Bruno Riccio ( as Civitas Avellino ) - Pierluigi Vacca ( World Truck Roma )

L’organizzazione del Ciclocross della Capitale vuole ringraziare Vivai Campetella per l’ospitalità, la protezione civile di Lunghezza per aver sorvegliato il percorso anche la notte precedente la gara, il negozio Cicli Liberati, tramite il quale è stato possibile mettere in palio una mountain bike da 500 euro che è stata estratta a sorte, Celluzzi Uomo, il centro commerciale Le Torri, la Di Gennaro Assicurazioni e la Caffetteria Di Gennaro, di prossima apertura.
Al termine delle gare agonistiche si e' svolto il babycross coppa carnevale, una dimostrazione per i bambini di ogni eta' e sesso.
Per gli appassionati l’appuntamento è il 27 settembre 2015, quando si svolgerà la seconda edizione della Mediofondo della Capitale su strada.
Le classifiche complete del Ciclocross della Capitale sono scaricabili a questo link: http://www.gareinrete.it/classifiche-foto.aspx, dove sono disponibili anche le foto ufficiali di Giampiero Maricca.
Cordiali saluti, Ufficio Stampa Ciclocross della Capitale Carlo Gugliotta




























































Aprilia - 14 Dicembre 2014

Continua la cavalcata di successi nella dura disciplina del ciclocross!

Una serie di successi, dovuti ad una splendida condizione fisica, hanno permesso all'alfiere della World Truck di Roma di aggiudicarsi anche la 5° tappa del Roma Master Cross, svoltasi ad Aprilia presso l'accogliente struttura del " Colticlub-ristorante il lago incantato ".
Fabrizio Trovarelli ottiene il primo gradino del podio concludendo la gara in 55:53 , a seguire Ludovico Cristini 58:06 e Carlo Saracino 58:32.
Un percorso altamente tecnico con le sue variazioni di ritmo e continui saliscendi, che ha permesso al giovane atleta di sbaragliare l'agguerrita concorrenza.
Un ottimo terzo posto di categoria per Marco Chialastri che chiude la sua fatica in 1:02:44.
























Il ciclismo CSAIn si ritrova a Ferrara e presenta il "suo" Giro d'Italia
Nel “terzo incontro quadri dirigenti e tecnici CSAIn”svoltosi a Ferrara nei giorni 28-29-30 novembre 2014, introdotti dal Presidente Nazionale Luigi Fortuna e dal Presidente Regionale Fabrizio Berveglieri, con i saluti dell'assessore allo sport del comune di Ferrara Simone Merli e della delegata del Coni della provincia prof.ssa Luciana Boschetti, si è celebrata, con una massiccia partecipazione, un vasto programma di tre giorni di lavori tenuti dai quadri dirigenziali e tecnici CSAIn.
In particolare, il pomeriggio del giorno 28 ci si è soffermati su un dibattito sullo stato generale dell'ente, rapporto con istituzioni e Coni, si è parlato del 60° anniversario CSAIn che verrà celebrato venerdì 5 dicembre presso il salone d’onore del CONI alla presenza del Presidente del CONI Giovanni Malagò, del Presidente del CIP Luca Pancalli e di numerose altre autorità sportive ed atleti. Si sono approfonditi alcuni aspetti riguardanti la manifestazione European Company Sport Game che CSAIn organizzerà a Riccione dal 3 al 7 giugno 2015. Infine sono stati toccati temi riguardanti l’organizzazione territoriale e gli obiettivi, le tutele assicurative e le opportunità integrative, i percorsi formativi per dirigenti e tecnici nonchèlanormativa statutaria e i suoi aggiornamenti.
La mattinata del giorno 29, nel mentre la giunta esecutiva celebrava la propria riunione istituzionale, dei professionisti tenevano un corso formativo e di aggiornamento a cui l'assemblea ha partecipato compatta. Ci si è soffermati su vari aspetti normativi,con particolare evidenza alla uniformità gestionale e amministrativa, alla regolamentazione relativa alle ASD/SSD, all'inquadramento normativo del dirigente e del tecnico sportivo, all'assistenza fiscale e/o sportello fiscale ecc.
Nel pomeriggio, alla presenza dei dirigenti nazionali responsabili dei vari settori sportivi, si sono tenuti degli specifici incontri di carattere tecnico/organizzativo relativi alle molteplici attività sportive, in cui i responsabili e delegatine hanno approfondito le tematiche e programmato l'attività 2015. Il settore ciclistico che ha visto la presenza di un suo numeroso gruppo dirigente, coordinato dal Responsabile nazionale Biagio N. Saccoccio che in apertura ha tenuto un’articolata relazione su un movimento in continua crescita, è stato coadiuvato da Nevio Cipriani, consigliere nazionale nonchè organizzatore del giro del FVG e con il prezioso apporto di Renato Pera delegato alla CTN. L'assise, ha proseguito i suoi lavori in una sorta di tavola rotonda oltre a soffermarsi e analizzare quanto messo in atto nel corso dell'anno, ha approfondito i vari aspetti tecnico gestionali. In particolare,ha analizzato gli aspetti della normativa tecnica e attuativa 2015 deliberata dal Consiglio Nazionale, si è soffermato sui programmi del 2015 illustrandone e condividendone nei particolari le novità. Oltre a rimarcare l'evento European Company Sport Game che vedrà i ciclisti cimentarsi nell'autodromo di Misano Adriatico in due distinte prove, una in linea e l'altra a cronometro individuale, sono stati presentati i regolamenti e le maglie del “Giro delle Regioni d’ItaliaFondo strada”,“Giro delle Regioni d’Italia MTB”, le maglie delle fasi interregionali del “Giro d’Italia delle Regioni” e finale “Giro d’Italia CSAIn”, abbinato per il 2015 al “42° Giro Internazionale Friuli Venezia Giulia”. I vari calendari, in via di definizione, saranno resi pubblici nel corso del mese di gennaio.
L'incontro si è concluso con la presentazione di un progetto ludico a favore delle famiglie denominato "Cicloturismo delle Famiglie". Iniziativa che va ad arricchire i principi e le finalità del ruolo sociale e aggregativo di CSAIn. I lavori si sono chiusi con i saluti finali del Presidente Fortuna che ha avuto parole di ringraziamento ed elogio verso tutto il sistema del ciclismo CSAIn.















































CICLOTURISMO CSAIN.
Il Cicloturismo delle Famiglie
Attività ricreativa di cicloturismo/escursionismo programmato di nuclei famigliari.
Il "Cicloturismo delle Famiglie" si svolge in modo spontaneo da componenti di gruppi famigliari, tesserati a CSAIn secondo le norme del R.T. del ciclismo e con autonoma programmazione delle ASD di appartenenza, di cui il capo famiglia se ne rende responsabile. Queste attività di carattere ludico, vanno svolte tenendo conto delle peculiarità e l'età dei componenti il nucleo famigliare e in particolare, per quanto applicabile, in analogia alle norme cicloturistiche di cui all'art. ART. 14 R.T.
I componenti i nuclei famigliari compresi tra i tesserati dai 5 ai 12 anni, possono svolgere tali attività a carattere famigliare solo in luoghi preclusi alla circolazione di mezzi a motore e con la sola responsabilità del capo famiglia. L'attività relativa al "Cicloturismo delle Famiglie" può svolgersi nel corso dell'intero anno e con tutti i tipi di bicicletta; non sono previsti oneri verso CSAIn ne da parte dei partecipanti ne delle ASD, se non quello di comunicare alla struttura provinciale competente il programma giornaliero previsto sottoscritto dalla Società di appartenenza.
I Nuclei famigliari devono considerarsi in escursione personale e libera, previa autorizzazione della società di appartenenza, attenendosi al rispetto assoluto del Codice della Strada.
Tutti programmi degli eventi escursionistici rientranti nel progetto "Cicloturismo delle Famiglie", certificati dalle strutture provinciali competenti e trasmessi al Coordinamento Nazionale, saranno oggetto di una simbolica onorificenza.





























Presso gli accoglienti locali del centro sportivo "Sport City " di Trigoria (rm), si sono riunite le piu' importanti societa' laziali.
Varato il nuovo regolamento e il calendario 2015:
Si partira' l’ultima domenica di Febbraio , con una importante prova a cronometro ( facente parte del neonato circuito crono della Capitale ), per terminare la prima domenica di Ottobre.
Il presidente regionale CSAIN Marcello Pace ha presentato le nuove iniziative dello CSAIN 2015 :
il 5 Dicembre 2014 la festa dei 60 anni dello CSAin ospiti nel Salone d’Onore del CONI a Roma, occasione per ricordare le iniziative ed il lavoro svolto, ma soprattutto per far conoscere la visione del nostro futuro e i prossimi appuntamenti : i 20th European Company Sport Games che si svolgeranno nel periodo di Giugno a Riccione nel circuito di Misano.
Riconoscimenti sono andati a Nello Di Gennaro ottimo organizzatore della medio fondo della Capitale . Un premio particolare e' stato assegnato all'imprenditore Cristiano Taccone per l'attivita' svolta in favore della buona riuscita della Coppa Lazio 2014.
Regista della cerimonia il responsabile CSAIN ciclismo di Roma Claudio Trovarelli. Come sempre molto partecipata e fruttuosa la riunione, diverse le novita' che interesseranno il piu' importante circuito ciclistico amatoriale romano.
- Assegnate allo CSAIN ciclismo di Roma diverse iniziative nella attivita’ della mountan bike - .
Dopo gli ottimi risultati della precedente edizione sono state confermate le collaborazioni con : foto Giampiero Maricca - Scorte Tecniche Vessella - Servizio Sanitario le Torri - cronometraggio gare in rete.

















































PER TUTTI GLI ISCRITTI ALLA COPPA LAZIO 2014

DOMENICA 19 OTTOBRE .....................
TROFEO BAR MI.TI.
.................................RITROVO BAR MI.TI. , VIA PASCARELLA 5 ( TRAVERSA DI VIA 5 MIGLIA ) LAVINIO..................... ( per chi viene da Roma dalla via Nettunense , 1 km. prima di Lavinio stazione girare alla rotonda della Palmolive ) ( per chi viene da Lido dei Pini dalla via Ardeatina 2 km. prima di Lavinio girare a sinistra su via 5 Miglia ).

......OLTRE I PUNTI DI CLASSIFICA + 10 PUNTI JOLLY PER TUTTI I PARTENTI

................................ATTENZIONE : ALLE ORE 13.00 CIRCA, AL TERMINE DELLA MANIFESTAZIONE , DURANTE IL PRANZO SARA' EFFETTUATA LA PREMIAZIONE FINALE DELLA COPPA LAZIO 2014 - PRESSO IL RISTORANTE "DA BOCCUCCIA" , VIA NETTUNENSE KM. 31,500, LAVINIO STAZIONE,
TUTTI I CORRIDORI CHE HANNO DIRITTO GRATUITAMENTE AL PRANZO( I PRIMI 5 DI OGNI CATEGORIA) DOVRANNO CONFERMARE ENTRO GIOVEDI LA LORO PRESENZA (COMUNQUE TUTTI COLORO " FAMILIARI O CORRIDORI " CHE INTENDONO PARTECIPARE AL PRANZO AL COSTO DI EURO 25.00 DEVONO PRENOTARE ENTRO GIOVEDI 16/10/2014
NON SI ACCETTANO ASSOLUTAMENTE ISCRIZIONI SUL POSTO.
ISCRIZIONI ENTRO VENERDI : ASSO CICLO TEL. 333.4829110. - email: ciclismo_spv@hotmail.com

MACCARESE = GIANNETTI M. - SERAFINI S. - BUONANNO A.
BUFALOTTA = DONATI A. - GENOVESI M.
DOGANELLA = FANTON C. - QUAGLIA M. - IULIANELLA U.
LAVINIO = MARAZZA S. - SCRUGLI A. - CESALI G.
APRILIA = NUTI D. - BERTOZZI F. - BUONANNO A.
PALESTRINA = BISONNI C. - USYK S. - PERRI A.
TORRINO = NUTI D. - SANTANGELI F. - CESALI G.
TRIGORIA = DONATI A. - TACCONE C. - PLACIDI S.
TORBELLAMONACA = TROVARELLI F. - SANTANGELI F. - CESALI G.
CERVETERI = TROVARELLI F. - ALOISI I. - RAIDICH F.
COLLEFERRO = BISONNI C. - ALOISI I. - PLACIDI S.
FINOCCHIO = SIMONETTI D, - BERTOZZI F, - BRANCHI A.
DOGANELLA = CHIALASTRI M. - CAMPAGNA M. - RAIDICH F.
LAVINIO = TROVARELLI F. - QUAGLIA M. - NEGRO G.
ROCCA DI CAVE = BISONNI C. - USYK S. - AMICI A.

CLASSIFICA COPPA LAZIO 2014

EVIDENZIATI IN ROSSO GLI AVENTI DIRITTO ALLA PREMIAZIONE FINALE E PRANZO ALLA PENULTIMA GARA ( SI RICORDA CHE ANCHE L'ULTIMA GARA DA' PUNTEGGIO)

CLICCA QUI per vedere la CLASSIFICA COPPA LAZIO 2014 AL 28/09/2014 !!!!!!!!!!!!!!!!!!!





















































CLASSIFICA FINALE MAGLIE "COMUNITA MONTANA CASTELLI ROMANI E PRENESTINI
DOPO LE CINQUE TAPPE DI TIVOLI , COLONNA , ROCCA DI CAVE , ROCCA PRIORA E LUNGHEZZA

1) ( DONATI A. = 4+5+4+5+4 )-------- (BISONNI C. =5+2+5+5 ) - ( SIMONETTI = 2+3+3 ) - ( CHIALASTRI M. = 4+2 ) - (CLEMENTINI L. = 4+1 ) - ( SCIARETTA M. = 1+1+3 ) - ( ZACCARDA C. = 3 ) - TROVARELLI F. = 2) - (AIELLO G. = 2 ) -( RIBECA = 1 ) - ( IANIERI T. = 1)
----------------------------------------------------
1) ( USYK S. = 2+5+5+4 ) -------- ( LAGHI A. = 4+1+3 ) - ( CALABRETTI O. = 5+2 )- (DI TOMMASO = 3+4 ) - ( SERAFINI S. = 1+5 ) - ( ALOISI = 3+3 ) - ( BORIONI F. = 4+2 ) - ( BONDANI M. = 5 ) - ( QUAGLIA M. = 3+2 ) - (SAVOIA A. = 4) - ( DI SALVO M. = 3 ) - ( BELLINI V. = 2 ) - ( SETTIMI = 1 ) - ( SEVERA M. = 1 ) (BERARDI = 1)
---------------------------------------------------
1) ( PERRI A. = 5+3+4+5+2 ) -------- ( BRANCHI A. = 5+1+3+4 ) - ( IULIANELLA U. =4+2+3 ) - ( BEN ISA BEN ALI M. = 2+4 ) - (AMICI A. = 5) - ( DE BATTISTI V. = 4 )-( D'INGILLO = 3+1 ) - (BARNABA = 4 )- ( GENTILI E. = 2) -( CHIRIELETTI A. = 1 ) - ( CAMILLI E. = 1)
--------------------------------------------------
1) ( LOMBINO M. = 5+5+5 ) -------- ( POMPONI E. =4+4 )


vincitori : DONATI A.(conti d'angeli) - USYK S.(sport & bike) - PERRI A.(universita' tor vergata) - LOMBINO M.(world truck)























L'Asd Amici in Bici ringrazia tutti i partecipanti alla Mediofondo della Capitale
La prima edizione è stata resa preziosa dalla partecipazione di Valerio Conti, professionista del Team Lampre Merida
A meno di una settimana dalla prima Mediofondo della Capitale, evento che ha attirato 450 corridori a correre lungo le strade tra Lunghezza, Corcolle e Palestrina, Nello Di Gennaro, presidente del comitato organizzatore della gara, vuole ringraziare tutti coloro che hanno partecipato alla Mediofondo, non solo in qualità di corridori ma anche tutti coloro che hanno reso possibile l'evento.
"Sono stati tanti i volontari che hanno reso possibile questo evento - spiega il presidente dell'Asd Amici in Bici - e senza di loro non sarebbe mai stato possibile realizzare la grande vesta che abbiamo vissuto domenica. Ma in modo particolare voglio ringraziare Valerio Conti, che è giustamente scappato via subito dopo la gara in quanto deve preparare le ultime gare di stagione. La sua presenza è stato un onore e ringraziamo anche tutta la sua famiglia per aver partecipato".
L'appuntamento con l'edizione 2015 della Mediofondo della Capitale è previsto per il 27 settembre.























1° FONDO DELLA CAPITALE - CSAIN - ROMA.
28 NOVEMBRE 2014 (DOMENICA) - LUNGHEZZA:

GRANDE SODDISFAZIONE PER QUESTO CAMPIONATO NAZIONALE CSAIN FONDO
LE MAGLIE DI CAMPIONE NAZIONALE SONO STATE CONSEGNATE DAL PRESIDENTE NELLO DI GENNARO E DAL RESPONSABILE CSAIN ROMA CLAUDIO TROVARELLI AI NEO VINCITORI:

-CAD. : CRISTIAN BISONNI - CONTI D'ANGELI
-JUN : FABRIZIO TROVARELLI - WORLD TRUCK
-SEN : ANDREA DONATI - CONTI D'ANGELI
-VET. : DANILO SIMONETTI - FIAMME D'ORO
-GEN. : TERENZIO CARPENTIERI - ROCCASECCA BIKE
-SGA : ANTONIO BRANCHI - CICLI COPPOLA
-SGB : ANTONINO DI STEFANO - SPORT&BIKE
-DONNE : MARCELLA LOMBINO - WORLD TRUCK




































Mediofondo della Capitale, buona la prima
Matteo Cecconi (Effetto Ciclismo Fiano Romano) ed Elena Cairo (Tranchese Cycling) si aggiudicano la prima edizione della corsa
La prima edizione della Mediofondo della Capitale va in archivio con un importante successo di partecipanti: 450 corridori hanno infatti animato la gara organizzata dall’Asd Amici in Bici del presidente Nello Di Gennaro, evento curato nei minimi dettagli e studiato per essere non solo una gara amatoriale ma anche e soprattutto una grande festa per tutta la famiglia. Alla partenza, anticipata da una randonèe, è stato presente anche Valerio Conti, che ha preso parte alla I Mediofondo della Capitale in qualità di ospite.
La gara ha preso il via con una fuga che ha caratterizzato tutta la prima parte del percorso: a prendere il largo sul resto del plotone sono stati Marco Chialastri (World Truck) e Marco De Fabiis (Team Terenzi Lazzaretti). I due affrontano in testa la salita di Capranica, principale asperità di giornata, ma dietro i migliori del gruppo riescono ad organizzare l’inseguimento. Dopo la discesa restano in testa Andrea Donati e Christian Bisonni (Edifer Conti D’Angeli), Danilo Simonetti (Fiamme D’Oro), Matteo Cecconi (Effetto Ciclismo Fiano Romano), Luisiano Cannizzaro (Team Terenzi Lazzaretti), Antonio Turriziani (MB Lazio) e Giovanni Riccioni (Valle Siciliana). Il gruppo di attaccanti si presenta compatto fino all’ultimo chilometro: Cecconi si impone allo sprint davanti a Cannizzaro e a Bisonni. Tra le donne, il successo è andato a Elena Cairo (Tranchese Cycling) davanti a Manuela Lezzerini (Velo Roma) e a Maria Giacinta Cannas (Ciclistica Gavignanese).
La gara è stata valevole anche come campionato nazionale Fondo dello CSAIN. Ad aggiudicarsi le maglie di campioni sono stati: Christian Bisonni (Conti D’Angeli Edifer) tra i Cadetti, Fabrizio Trovarelli (World Truck) tra gli Junior, Andrea Donati (Conti D’Angeli Edifer) tra i Senior, Danilo Simonetti (Fiamme D’Oro) tra i Veterani, Terenzio Carpentieri (Roccasecca Bike) tra i Gentleman, Antonio Branchi (Cicli Coppola) tra i SGA, Antonino Di Stefano (Sport&Bike Villanova) tra gli SGB, Marcella Lombino (World Truck) tra le Donne.
Nello Di Gennaro, presidente del comitato organizzatore, non nasconde soddisfazione per come è andata la gara ma anche possibili margini di miglioramento: “Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato oltre agli sponsor che hanno reso possibile questa festa. A caldo mi sento di dire che molte cose sono funzionate e altre un po’ meno, quindi il prossimo anno cercheremo di migliorare. In generale, però, possiamo essere soddisfatti di come sia riuscito l’evento: la logistica è stata perfetta e anche il post gara si è svolto in maniera ottima. L’appuntamento per gli appassionati è con la seconda edizione della Mediofondo della Capitale, che si svolgerà domenica 27 settembre 2015”.
Sul sito www.tds-live.com sono disponibili tutte le classifiche assolute e di categoria, mentre sul sito www.obbiettivofoto.it sono disponibili tutte le foto della manifestazione.
Cordiali saluti,Carlo Gugliotta+39 333 3132875




























































Coppa Lazio 2014 - 14/09/2014
9 MEMORIAL DE FELICE ANTONIO - Campionato Regionale Lazio CSAIN.
La gara di Ciampino decolla con successo anche nel 2014.
Definire semplice gara e' veramente riduttivo per una manifestazione che coinvolge il cuore di Ciampino!
Un tracciato completamente nuovo che ha portato i concorrenti sulla strada consolare Appia e poi costeggiando le mura dell'areporto romano sino al centro della cittadina.( Ciampino è un comune italiano di 38.529 abitanti della provincia di Roma, nel Lazio. Ciampino, fino al 1974 frazione del vicino comune di Marino, è situata nell'area metropolitana di Roma, strategicamente situata fra la Capitale ed i Castelli Romani. Nel 2004 le è stato conferito il titolo di Città dal Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi.Il territorio di Ciampino è adiacente all'antica Via Appia, ed era, in età romana, sede di fattorie e ville rustiche la più famosa delle quali è quella di Quinto Voconio Pollione risalente al II secolo d.C. Ciampino deve il suo nome a Giovanni Giustino Ciampini, un prelato dalla curia pontificia, scienziato e archeologo nato a Roma nel 1633 e morto nel 1698.)

Alle ore 09.00 esatte da via Mura dei Francesi, davanti ai locali del bar Bova ( covo rinomato di ciclisti),il patron Maurizio De Felice dava il via alla carovana multicolore.
La giornata prettamente balneare e la salita di Quarto Sant'Antonio, creavano problemi anche agli atleti piu' preparati, moltissimi i ritiri.
diversi i tentativi di fuga ma le squadre dei velocisti non hanno voluto perdere l'occasione di portare i loro uomini in volata.
E la volata partiva lunghissima ai 300 metri , Successo e maglia per il romano Fabrizio Trovarelli (World Truck) , sul podio Cristian Bisonni (Conti D'Angeli) e Iori Alessandro (Portalandia).
Ottima prova di Donati Andrea, Pigliucci Marco, Baccaro Giuseppe, Pitocco Gianluca, Sciaretta Manuel, Romualdi Luca, Ricci Giulio.

GIRO CICLISTICO A TAPPE 7° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )













































Coppa Lazio 2014 - 14/09/2014
9 MEMORIAL DE FELICE ANTONIO - Campionato Regionale Lazio CSAIN.
La gara di Ciampino decolla con successo anche nel 2014.
Definire semplice gara e' veramente riduttivo per una manifestazione che coinvolge il cuore di Ciampino!
Per i piu' maturi si aggiudicava la maglia dei veterani l'atleta di Anagni Danilo Simonetti (Fiamme D'Oro ) a seguire Oronzo Calabretti, Fabio Bertozzi, Roberto Giordano, Marco Barcellan.
Maglia dei Gentleman al pupillo di Giuseppe Fatato Vito Bellini, a ruota lo scalatore di Bellegra Terenzio Carpentieri ( Roccasecca Bike) , Massimo Di Tommaso, Natale Lauri, Marco Quaglia.
Primo dei super/g/a Giuseppe Negro (Pedale Pontino) sul podio Il reatino Luciano Placidi ( Amici per la Bici ) e Gianni Cesali (Portalandia) a seguire Cretto , Chirieletti , Branchi. Maglia per i super/g/b a Vladimiro Pietroni (Portalandia) , Campionessa Laziale Marcella Lombino (World Truck).
Un abbondante ristoro offerto dalle famiglie De Felice, Mazzone, Tedeschi ha gratificato atleti e parenti nei locali del Cipollaro.
Grande lavoro della polizia locale di Ciampino Del comandante Roberto Antonelli e degli ufficiali Gioiosi, Iorio e Bruschi ,, della protezione civile C.R.I , delle guardie ambientali di Nettuno, dei soci del circolo Cipollaro tutti , dei volontari g.s. Santa Maria delle Mole e Roma.bike e sicuramente delle scorte tecniche Vessella Team di Andrea Vessella.
Intervenuto alle premiazioni il sindaco Giovanni Terzulli e il patron Maurizio De Felice ha effettuato la consegna delle prestigiose maglie di Campione Regionale Lazio CSAIN :
Bisonni Cristian (Conti D'Angeli), Trovarelli Fabrizio (World Truck), Iori Alessandro (Portalandia), Simonetti Danilo ( Fiamme D'Oro), Bellini Vito (cicli Fatato), Lombino Marcella (World Truck) , Negro Giuseppe (Pedale Pontino), Pietroni Vladimiro (Portalandia).
Traguardo volante : 1) Carpentieri - 2) Bellini - 3) Baccaro.
GIRO CICLISTICO A TAPPE 7° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )

TROFEO SUPERTEAM - societa' campione regionale : 1) CONTI D'ANGELI = 552 -- 2) PORTALANDIA = 314 -- 3) CICLI PACO = 262 -- 4) CICLI FATATO = 260 -- 5) WORLD TRUCK = 228 --6) DOPOLAVORO ATAC = 218.....................

Prossimo appuntamento per gli iscritti alla Coppa Lazio per domenica 21 Settembre a Pomezia per il 6 MEMORIAL FABIO MUSSOLINO - 6 MEMORIAL GIUSEPPINA BELLOTTI - 8 MEMORIAL PIETRO ANGELUCCI.
GIRO CICLISTICO A TAPPE 7° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )



















































RISULTATO DI TUTTO RILIEVO PER LA PORTACOLORI DEL TEAM WORLD TRUCK DI ROMA.

DOPO AVER OTTENUTO RISULTATI DI PRESTIGIO NELLE MAGGIORI GRAN FONDO DEL CENTRO ITALIA, SI SCOPRE CRONOMEN !
NELLA CRONO DI TORVERGATA, Memorial Antonio Cristini, DISPUTATA SABATO 06 SETTEMBRE 2014 NEI VIALONI DELL'UNIVERSITA' DI TORVERGATA, DAVANTI ALLE MIGLIORI SPECIALISTE DEL TIC E TAC , OTTIENE IL MIGLIOR TEMPO ASSOLUTO.

1° MARCELLA LOMBINO 14:09 (WORLD TRUCK ROMA)

2° ILARIA MASSI 14:17 ( ASD MOSER CT - ACQUA&SAPONE )

3° SERENELLA BORTOLOTTO 14:18 (CRM RACING)

4° DANIELA PELELLA 14:47 ( ASD MOSER CT - ACQUA&SAPONE )

5° MARIA TERESA SELLI 16:38 (WHITE BULL)












































GP della Comunità Montana dei castelli Romani e Monti prenestini.

Breve cronaca della cronoscalata ciclistica: Colle di Fuori – Rocca Priora – cuore del Parco regionale dei Castelli Romani e della Comunità Montana: Castelli e Monti Prenestini.

Oggi 7 settembre 2014 si è svolta la 16^ edizione della cronoscalata Colle di Fuori – Rocca Priora, gara di ciclismo amatoriale a cronometro, valevole anche come prova (penultima) di campionato della Comunità Montana “Castelli Romani e Monti Prenestini”.
L’evento sportivo è stato organizzato perfettamente dalla società sportiva locale “Asd Amici del Pedale” , dai giudici e cronometristi dello CSAIn di Roma, con il patrocinio del Comune e della Comunità Montana che ha sede proprio a Rocca Priora.
Dalle ore 7,30 alle 8,45 gli atleti si sono ritrovati, per le iscrizioni, presso la piazza adiacente allo storico Castello di Rocca Priora dove ha sede il Comune. La meravigliosa giornata ha favorito la partecipazione di circa 100 “specialisti scalatori” che hanno preso parte alla competizione. Alle 9,15 è partito il primo concorrente da Colle di Fuori (frazione di Rocca Priora e dove è in corso la sagra del fungo porcino fino al 14 settembre), poi a seguire, a distanza di un minuto, sono partiti tutti i corridori che hanno affrontato la dura salita di 7 km (una strada immersa nel bel verde del Parco Regionale dei Castelli Romani che congiunge Colle di Fuori a Rocca Priora) fino ad arrivare allo storico Castello dove era posto l’arrivo.
Al termine, dopo un gradito ristoro messo a disposizione dei concorrenti ed accompagnatori, alla presenza del Sindaco e vice Damiano Pucci e Federica La Valle, del presidente della Comunità Montana Giuseppe De Righi, del responsabile dello CSAIn Claudio Trovarelli e dei rappresentanti della società sportiva organizzatrice “Amici del Pedale”, Umberto Luciani (presidente), Antonio Pucci, Gianni Corvese, Marino Rossi e tutti gli altri atleti presenti, si è svolta una ricca e premiazione.

Le immagini si riferiscono a: Aldo Perri in azione, atleta della sezione ciclistica dell'Università di Tor Vergata, 1° classificato per la categoria “A9 super gentleman”; Antonio Pucci atleta della società organizzatrice Amici del pedale di Rocca Priora, Claudio Trovarelli responsabile CSAIn Roma e il Sindaco di Rocca Priora Damiano Pucci.















































Giornata da incorniciare per l'asd Sport & Bike di Villanova.
Il team di via Gesmundo 37 (Guidonia) del presidentissimo Emilio Marchionni e del suo inossidabile braccio destro Antonino Di Stefano , realizza uno dei suoi migliori risultati stagionali, evidenziandosi con tutti i componenti del team.
La cronoscalata di Rocca Priora con i suoi 7 km. di dura salita ha messo in evidenza le qualità del gruppo di Villanova.

1° assoluto cat. gentlemen con un tempo ragguardevole di 19.00 l'ucraino Serghey Usyk si aggiudicava la maglia Coppa Lazio .

1° cat. A6 con 20.18 Emanuele Ciaraglia.

1° cat. A7 con 20.10 Fabio Borioni.

4° cat. A6 con 21.50 Massimo Dolciotti.

Sicuramente di buon auspicio per il prosieguo della stagione .

























Coppa Lazio 2014 - Rocca Priora 07/09/2014
CRONOSCALATA COLLE DI FUORI-ROCCA PRIORA.
L'appuntamento non ha tradito le attese anche dei palati piu' fini.
La cronoscalata Colle di Fuori-Rocca Priora, si e' conquistata di diritto , per quanto riguarda le crono nel Lazio , essere l'appuntamento clou.
La partenza dalla frazione di Colle di Fuori e dopo 7 duri km. arrivo in cima a p.le Zanardelli sede del municipio di Rocca Priora.
(Rocca Priora è un comune di 11.987 abitanti della provincia di Roma, e si trova nell'area dei "Colli Albani" nel territorio dei "Castelli Romani" a 768 m s.l.m. Buona parte del territorio ricade all'interno dei confini del Parco Regionale dei Castelli Romani. A Rocca Priora vi è la sede della Comunità montana Castelli Romani e Prenestini.)
Due gare per due premiazioni distinte, prima gli iscritti alla Coppa Lazio a seguire la gara riservata a fci ed enti.
La prima partenza alle ore 09.15 esatte , con il percorso presidiato dalle moto staffette Vessella Team e dai giudici CSAIN Lazio.
Il miglior tempo di 18.11 era ad appannaggio del portacolori della Conti D'Angeli di Pomezia Andrea Donati maglia Coppa Lazio cat. adulti , a seguire con 18.19 il giovane Luca Clementini sua la cat. A3(cicli Fatato).
Con l'ottimo tempo di 19.00 il pupillo del presidentissimo Emilio Marchionni , l'ucraino Serghey Usyk (Sport & Bike ) si aggiudicava la maglia Coppa Lazio cat. gentlemen.
Ottima prova di : Manuel Sciaretta, Giulio Aiello, Giulio Ricci, Tonino Ianieri, Sauro Coluzzi, Massimiliano Labbate, Emanuele Ciaraglia sua la cat. A6, Mauro Flumeri, Marco Barcellan, Fabio Borioni sua la cat. 7, Oronzo Calabretti,Angelo Moschitti, Massimo Di Tommaso, Marco Di Salvo, Stefano Serafini.
Vittoria e Maglia nella cat. super/g per Aldo Perri (università Tor Vergata) con 21.05 sul podio Maurizio Ben Isa Ben Ali(cicli Coppola ) e il compagno di squadra Antonio Branchi fresco vincitore del titolo nazionale a Colonna (rm), bene Gentili e Camilli.
Per le donne dopo solo 24 ore, ripeteva l' exploit del giorno precedente della crono di Torvergata, Marcella Lombino (World Truck) a seguire l'indomita Elisabetta Pomponi.
Maglie Coppa Lazio : Andrea Donati (Conti D'Angeli Pomezia ) - Serghey Usyk ( Sport & Bike Villanova ) - Aldo Perri (Università Tor Vergata Roma).
Pucci Antonio si aggiudicava la speciale classifica di societa' risultando primo degli Amici del Pedale.
GIRO CICLISTICO A TAPPE 7° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )

TROFEO SUPERTEAM - societa' campione regionale : 1) CONTI D'ANGELI = 532 -- 2) PORTALANDIA = 300 -- 3) CICLI FATATO = 252 -- 4) CICLI PACO = 248 --5) DOPOLAVORO ATAC = 216 -- 6) WORLD TRUCK = 216.....................

Prossimo appuntamento per tutti i tesserati CSAIN Lazio per domenica 14 Settembre a Ciampino per il 9 memorial Antonio De Felice, valido come campionato regionale strada CSAIN Lazio.
GIRO CICLISTICO A TAPPE 7° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )
































































Coppa Lazio 2014 - Rocca Priora 07/09/2014
CRONOSCALATA COLLE DI FUORI-ROCCA PRIORA.
L'appuntamento non ha tradito le attese anche dei palati piu' fini.
La cronoscalata Colle di Fuori-Rocca Priora, si e' conquistata di diritto , per quanto riguarda le crono nel Lazio , essere l'appuntamento clou.
La seconda gara vedeva prevalere con il tempo stratosferico di 17.50. lo scalatore della asd Crm Racing di Via Torricelli a Monterotondo (Rm) Marco D'Agostini
a seguire con 19.32 Luca Lazzarini (cicli Castellaccio) e con 20.09 Giorgio Fioretti (Roma ciclismo) sua la cat. giovani.
Bella prestazione di : Giacinto Massucci, Andrea Borgia, Domenico Cartolano, Emanuele Cupelli, Andrea Giannini, Antonello D'Agapito, Marcello Innocenzi, Fabio Fioravanti, Paolo Agro, Riccardo Asci.
La cat. super/g e' dell'atleta di Velletri Osvaldo Procaccini , sul podio Diego Cedroni (Roma ciclismo) e Raffaele Borreale (Roma ciclismo) a seguire Mancuso, Salandri, Carloppi e Maura.
Si attesta con 22.39 , sul gradino piu' alto cat. donne Manuela De Iulis (Largo Sole) , poi Arianna Papi (Tor Sapienza ) e Serenella Bortolotto (Cmr Racing)
Ottimo lavoro dei vigili di Rocca Priora coadiuvati dalla protezione civile Carabinieri e scorte tecniche Vessella.
Le ricche premiazioni sono state effettuate dal sindaco di Rocca Priora dott. Pucci Damiano, dal presidente della Comunita Montana dott. Giuseppe De Righi, dal presidente della asd Amici del Pedale Umberto Luciani da Pucci Antonio e da tutto lo staff di Rocca Priora che hanno dato appuntamento alla edizione del 2015.
Il prestigioso trofeo Comunita Montana dei Castelli Romani e Prenestini e' stato assegnato a Marco D'Agostini per il miglior tempo ottenuto
Tutte le classifiche sul sito www.gareinrete.it










































Coppa Lazio 2014 - Rocca di Cave 27/07/2014
Trofeo Citta di Rocca di Cave.
Gran Premio Assetti e Bonifiche di Luigi Agostini
Domenica 27 luglio 2014 si è svolta con grande successo la seconda edizione del “Trofeo ciclistico Città di Rocca di Cave”, gara di ciclismo amatoriale riservata agli atleti iscritti alla “Coppa Lazio”, valevole come prova di campionato della "Comunità Montana - Castelli Romani e Monti Prenestini" (5 le prove totali in programma).
L’evento sportivo, patrocinato dal Comune di Rocca Di Cave, antica comunità di 380 abitanti dei monti prenestini (933 mt slm) risalente all’anno mille, è stato organizzato dallo CSAIn di Roma in collaborazione con la sezione ciclistica dell’Università di Roma Tor Vergata e del gruppo sportivo Ciclistica Cavese”.
Grande soddisfazione da parte dell’Amministrazione comunale e degli organizzatori per il successo della manifestazione che ha registrato più di cento corridori alla partenza i quali si sono ritrovati sin dalle prime ore del mattino in piazza San Nicola per le iscrizioni alla gara.
Come da programma, alle ore 8,45 la manifestazione sportiva ha avuto inizio con il trasferimento turistico fino a Cave dove a distanza di 5 minuti hanno preso il via 2 gare agonistiche suddivide per categorie: 18-44 anni e 45 anni in poi. La competizione agonistica ha interessato il territorio del Comune di Cave, un circuito di 15 km ripetuto 3 volte prima della selettiva ascesa finale di 6 km che da Cave porta a Rocca di Cave dove era posto l’arrivo.
Le vittorie assolute delle 2 gare sono state assegnate agli atleti Cristian Bisonni e Serghey Usiks mentre Alvaro Amici si è aggiudicato la vittoria della categoria “Super Gentleman”. Il Sindaco di Rocca di Cave Antonio Scipioni e il Vice Sindaco nonché Assessore allo Sport, Avvocato Gabriella Federici hanno presenziato alle premiazioni ringraziando calorosamente tutti i partecipanti riconoscendo a tutti il merito per la difficile prova sostenuta con la dura ascesa finale. Le autorità comunali hanno ringraziato inoltre gli organizzatori: Claudio Trovarelli (responsabile CSAIn-Roma), Aldo Perri (presidente ASD sezione ciclismo Università Tor Vergata) e Sandro Vendetti (presidente ASD ciclistica cavese) e le associazioni che hanno garantito la sicurezza durante lo svolgimento della manifestazione sportiva: le moto scorte tecniche “Vessella” e il Gruppo della protezione civile “Le Torri” presente con il presidente Missori.
E soprattutto lo sponsor Luigi Agostini titolare della societa Assetti e Bonifiche

Questi gli ordini di arrivo dei primi 3 atleti di categoria:
cat. A3: 1) Cristian Bisonni (GS Conti D’Angeli) 2) Manuel Sciarretta (Cicli Coppola) 3) Fabrizio Trovarelli (World Truck); cat. A5: 1) Andrea Donati (GS Conti D’Angeli) 2) Marco Chialastri (World Truck) 3) Giuseppe Baccaro (Ciampino Bike); cat. A6: 1) Danilo Simonetti (Fiamme Oro) 2) Emanuele Ciaraglia (Sport&Bike) 3) Massimo Dolciotti (Sport&Bike); cat. A7: 1) Alessandro Savoia – 2) Fabrizio Morganti (amici per la bici) 3) Oronzo Calabretti (GS De Zan – Vito Taccone); cat. A8: 1) Serghey Usiks (Sport&Bike); Massimo Di Tommaso (Cicli Fatato) 3) Vincenzo Palumbo (Disoflex); cat. A9: 1) Alvaro Amici (GS Moltel al Cavaliere) 2) Aldo Perri (sezione ciclismo Università Tor Vergata) 3) Umberto Iulianella (World Truck).
Per vedere alcune immagini della manifestazione collegarsi al seguente link:
https://picasaweb.google.com/100559365034210175414/2TrofeoCiclisticoCittaDiRoccaDiCave2772014#
GIRO CICLISTICO A TAPPE 7° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )

TROFEO SUPERTEAM - societa' campione regionale : 1) CONTI D'ANGELI = 520 -- 2) PORTALANDIA = 296 -- 3) CICLI PACO = 248 -- 4) CICLI FATATO = 246 -- 5) DOPOLAVORO ATAC = 214 -- 6) WORLD TRUCK = 212.....................

Prossimo appuntamento per gli iscritti alla Coppa Lazio per la prima domenica di Settembre a Rocca Priora per la CRONOSCALATA COLLE DI FUORI-ROCCA PRIORA.
GIRO CICLISTICO A TAPPE 7° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )







































































Valerio Conti sarà il testimonial della prima Mediofondo della Capitale
Il giovane romano, professionista con la Lampre-Merida, cercherà di essere presente all’appuntamento del 28 settembre
La prima edizione della Mediofondo della Capitale avrà un testimonial d’eccezione: Valerio Conti, giovane professionista del team Lampre Merida, sarà infatti l’uomo immagine dell’evento che si disputerà il 28 settembre a Lunghezza, alle porte di Roma.
Dopo un avvio di carriera nel settore giovanile della formazione capitolina del Cycling Team Coratti, Conti è passato Under 23 con la Mastromarco per poi diventare professionista con la Lampre, storica formazione World Tour. Il corridore romano, nonostante i tanti impegni, ha promesso che se ne avrà la possibilità sarà presente all’evento: “Ho accettato l’invito dell’organizzatore Nello Di Gennaro - spiega Conti - che mi ha chiesto di diventare testimonial perché credo che sia un evento molto bello; parlo di evento e non di gara perché il comitato organizzatore sta allestendo una vera e propria festa dedicata a tutte le famiglie. Se sarà possibile, compatibilmente con i miei impegni, pedalerò anche io insieme agli appassionati che parteciperanno alla gara”.
La prima Mediofondo della Capitale, organizzata dall’Asd Amici in Bici sotto l’egida dello Csain, si disputerà su un percorso di 103 km con un dislivello di 1.460 metri: dopo la partenza da Lunghezza i corridori transiteranno per Palestrina, Genazzano, Capranica Prenestina, Zagarolo e Corcolle prima di tornare di nuovo a Lunghezza per la conclusione della prova. Oltre alla gara per amatori, ci sarà per tutti i cicloturisti la possibilità di partecipare anche ad una randonèe, che vedrà la propria partenza alle sette del mattino sempre in prossimità del Castello di Lunghezza, mentre la Mediofondo inizierà alle 9:15.
La manifestazione, però, non sarà solo sportiva, ma sarà un evento per tutta la famiglia: nel pacco gara, oltre ai vari gadget, ci sarà uno sconto per visitare Il Fantastico Mondo del Fantastico, parco di divertimenti adiacente il Castello di Lunghezza, quartier generale della manifestazione, se si entra in due, in tre o in quattro persone. Sempre all'interno del pacco gara ci saranno un buono per partecipare al pasta party finale (menù che comprende primo, secondo, contorno, dolce, frutta e acqua),una bottiglia d vino dei castelli, degli integratori Herbalife forniti dal distributore indipendente Massimo Montoro e una bandana celebrativa dell'evento realizzata in collaborazione con Leda Sport.
Per iscriversi e per ogni ulteriore informazione è possibile visitare i siti http://www.mediofondodellacapitale.it o http://www.gareinrete.it/medio-fondo-della-capitale.aspx
Cordiali saluti, Carlo Gugliotta +39 333 3132875









































Presentata in grande stile la prima Mediofondo della Capitale

L’evento del 28 settembre sarà dedicato anche alle famiglie con delle convenzioni con il parco tematico adiacente il Castello di Lunghezza
E’ stata ufficialmente presentata ieri, venerdì 20 giugno 2014, la prima edizione della Mediofondo della Capitale, la gara organizzata dall’Asd Amici in Bici e aperta ai tesserati F.C.I. ed enti della consulta che si terrà il prossimo 28 settembre.
La manifestazione è stata presentata all’interno delle magnifiche sale del Castello di Lunghezza, alle porte di Roma: presenti al tavolo dei relatori Nello Di Gennaro, presidente del comitato organizzatore, Biagio Saccoccio (responsabile nazionale Csain ciclismo), Marcello Pace (presidente regionale Csain e consigliere regionale CONI), Claudio Trovarelli (Responsabile Ciclismo Csain Roma), Massimo Sbardella (presidente commissione sport sesto municipio) e il comandante dei vigili urbani del sesto municipio. Presenti in sala anche Maria Cristina Navarro e Riccardo Bernardini, responsabili del Castello di Lunghezza.
“La gara sarà un importante evento - spiega Nello Di Gennaro, presidente del comitato organizzatore - in quanto è coinvolta tutta la zona est della Capitale. Nonostante sia solo la prima edizione stiamo cercando di fare le cose in grande, in quanto abbiamo a disposizione il Castello di Lunghezza, che darà l’occasione a tutte le famiglie di poter partecipare a questo evento. Non vogliamo creare infatti solo una gara di ciclismo amatoriale, ma un evento per tutta la famiglia, in quanto gli accompagnatori potranno visitare i locali del castello e portare i più piccoli al Fantastico Mondo del Fantastico, con il quale avremo una convenzione”.
La Mediofondo della Capitale, lunga 103 km, sarà valevole anche come prova del Circuito Coppa Lazio, mentre per i tesserati Csain varrà anche come prova unica per l'assegnazione della maglia di Campione Nazionale Fondo. A questo proposito, Biagio Saccoccio, in rappresentanza dello Csain, ha dichiarato che “la bellezza della Mediofondo della Capitale consiste nel fatto che non è solo una gara amatoriale, ma un evento che coinvolge tutte le famiglie e credo che questa sia la cosa più importante”. Dal punto di vista agonistico la gara assegnerà la maglia di campione nazionale fondo Csain, quindi Marcello Pace, in qualità anche di consigliere regionale del Coni, ha affermato che “la speranza è che possano iscriversi anche persone provenienti da altre parti d’Italia”.
“E’ un’opportunità importante per la nostra area - ha spiegato il presidente della commissione sport del sesto municipio Massimo Sbardella - e con esso vorremmo rivalutare ancora di più questa magnifica struttura che è il Castello di Lunghezza. Stiamo già facendo molto, ma l’occasione è importante, perché tutto il municipio sarà coinvolto da questa manifestazione”.
La gara, che avrà come testimonial il professionista della Lampre-Merida Valerio Conti, sarà dedicata alla memoria di Peppino Turchetta, presidente del Lunghezza Calcio e importante uomo di sport, recentemente scomparso.
Infine, sono stati presentati ufficialmente anche i media partner della Mediofondo della Capitale: Elleradio sarà la radio ufficiale dell’evento, mentre il sito www.gareinrete.it sarà il punto di riferimento per coloro che si sono iscritti o che vogliono partecipare. Il servizio fotografico ufficiale sarà a cura di Giampiero Maricca.
Cordiali saluti, Carlo Gugliotta +39 333 3132875




























































Per domande, informazioni ed altro: ciclismo_spv@hotmail.com
LA REDAZIONE DI SPORTVARI.COM DECLINA OGNI RESPONSABILITA PER EVENTUALI MANCANZE O ERRORI NEGLI APPUNTAMENTI RIPORTATI.
Sei il visitatore n Counter

This page hosted by GeoCities Get your own Free Home Page


1
1