CICLISMO E SPORT VARI .....................................................

............SEGNALACI LE TUE GARE : ciclismo_spv@hotmail.com

CICLISMO
PROSSIME GARE
da Nov. 2015 a Gen. 2016
da Febbraio a Maggio 2016
da Giugno a Ottobre 2016
RISULTATI
da Nov. 2015 a Gen. 2016
da Febbraio a Maggio 2016
da Giugno a Ottobre 2016
COPPA LAZIO
VARIE
Gran Fondo del 2016
Organigramma Societa'
Class. Ciclocross 1998/2006
"PUNTO BACHECA !!!
disponibile x tutti gli atleti
VERE OCCASIONI :

VENDO BICI SPECIALIZED VENGE:
del 2014 in perfette condizioni pari al nuovo
4 anni di garanzia...
Taglia 52 cambio sram
red - 10v guarniture slk
a 1700€...
Altrimenti solo telaio
a 1300€
Simone cell. 3471756553

VENDO BICI DA CICLOCROSS ORBEA:
Campagnolo Record 10V
Copertoni strada (veloflex nuovi) e Cross (usati).
Visibile zona montagnola - Roma
MISURA 51
NO SPEDIZIONE - solo ritiro a mano e previa verifica delle condizioni

VENDO BICI NUOVA MOD. 2013 :
BIANCHI OLTRE CHORUS 11v
Ruote Campagnolo Khamsin
misura 53 colore della foto
Prezzo Listino Euro 4999.00 SCONTO 30%
Prezzo SCONTATO EURO 3490.00
TEL. 06.86208739

TORNEO REGIONALE
di CALCIO BALILLA...
Iscrizioni ed Info :
world truck-angolo bar
Se vuoi personalizzare il tuo
CASCO e non solo clicca
qui per contattare il grafico
alla sua posta o al cellulare

L. Giordani Campione
Mondiale Under 23 - 1999 -
NEWS DAL MONDO
ORARI E BIGLIETTI
MAPPE E ITINERARI
WORLD TRUCK :
Trasporti e Logistica
Tornei"Bagni Lavinia"
SCORTE TECNICHE
TEAM VESSELLA
2RADUNO :Auto d'epoca
ALBUM FOTOGRAFICO
Cycling Team Pomezia, Spagnolo e Liverani ancora in crescita sulle strade della Ciociaria
È un Cycling Team Pomezia con il vento in poppa e alla Coppa Egidia disputata a Ceccano ha ancora lasciato il segno con le promettenti Raissa Spagnolo e Chiara Liverani.
Nella gara donne allieve da registrare il secondo posto della giovane atleta di Tarquinia, Raissa Spagnolo (seguita dal direttore sportivo Massimiliano Spagnolo), dietro Chiara Volpi (GS Osimo Stazione) al termine di una gara dura con la presenza di numerose salite, dove Spagnolo si è potuta mettere ottimamente in luce, scollinando davanti ai più grandi nomi del ciclismo nazionale con ampie possibilità di miglioramento.
Bene anche l’atleta di Pomezia, l’esordiente secondo anno Chiara Liverani, che è comunque riuscita a finire la gara con onore e con il massimo dell’impegno, galvanizzata dalla conquista del titolo di campionessa regionale FCI Lazio ciclocross e mountain bike cross country all’insegna della multidisciplina.
Il Cycling Team Pomezia attraversa una fase positiva di crescita così come il panorama femminile del ciclismo laziale con la campionessa regionale esordienti primo anno Patrizia Parravano (AS Ciclisti Sorani), Giorgia Negossi (Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini), Gaia Giampietri (Civitavecchiese-Fratelli Petito), Giulia Quattrini (GS Pontino Sermoneta) e Giorgia Pozone (Il Pirata Evolution-IP Zannoni) che hanno ben figurato di recente sullo scenario del ciclismo femminile nazionale.
Per tutte queste ragazze il sogno è arrivare nella massima categoria che conta e all’apice come è accaduto di recente alla neo medaglia di bronzo olimpica di Rio 2016 (prova su strada) Elisa Longo Borghini, appartenente al gruppo sportivo Fiamme Oro (con sede a Roma), unitamente a alte promesse del ciclismo italiano in rosa come Beatrice Bartelloni, Sofia Bertizzolo e Maria Giulia Confalonieri, seguite dal direttore sportivo Nicola Assuntore, senza dimenticare il bilancio complessivo delle recenti Olimpiadi brasiliane che ha portato le Fiamme Oro in quasi tutti gli sport a conquistare sette medaglie di cui due d’oro.




































GM EUROPA OVINI PROTAGONISTA AL CROAZIA-SLOVENIA
Dopo la lunga fuga di Borella, Pacchiardo chiude in quinta posizione. Tra i primi 10 anche Burchio, nono in un finale incandescente Il GM Europa Ovini torna soddisfatto dalla trasferta al Croazia-Slovenia. La squadra #blackandgreen è stata infatti protagonista sia della lunga fuga di giornata, sia nel finale, con due corridori che sono riusciti a chiudere nelle prime dieci posizioni al traguardo.
Dopo pochi chilometri dalla partenza della gara 10 uomini hanno preso il largo sul resto del plotone: tra di essi era presente anche Federico Borella, il corridore ligure che come gli altri compagni ha lavorato al meglio per preparare l’ultima parte di stagione. L’azione di Borella e degli altri attaccanti è durata oltre 100 km, con un vantaggio massimo di poco superiore ai due minuti, in quanto il gruppo non ha mai lasciato troppo margine.
Nel finale, annullata la fuga, la corsa si è fatta molto confusa: complice anche il grande caldo, molti attaccanti hanno cercato di evitare lo sprint di gruppo, così negli ultimi chilometri molti corridori hanno preso il largo. Nel finale un gruppo di 16 uomini è riuscito a giocarsi la vittoria: il trionfo è andato a Jannik Steimle (Felbermayr – Simpson Wels).
In questo gruppo era presente anche Davide Pacchiardo, il quale è riuscito a chiudere in quinta posizione come migliore degli italiani nonostante l’arrivo non sia troppo adatto alle sue caratteristiche. Molto bene anche il giovanissimo Federico Burchio, che si mette in mostra con un nono posto, anch’egli bravo a restare con i migliori nel difficile finale.
Il direttore sportivo Dario Andriotto spiega: “Abbiamo avuto degli ottimi segnali da questa corsa, la squadra si è comportata e abbiamo capito che possiamo correre da protagonisti il finale di stagione. I ragazzi hanno lavorato molto bene in questo periodo e speriamo di poter continuare a fare bene anche nelle prossime corse”.






























Coppa Lazio 2016 - Gorga 28/08/2015
Memorial Sergio Bigioni.

La Coppa Lazio dopo lo stop del periodo feriale riprende alla grande con la 2° edizione della cronoscalata di Gorga ed e' la conferma del successo ottenuto lo scorso anno con oltre 80 specialisti.

Effettuati nuovamente controlli antidoping in Coppa Lazio

Ospiti nella ridente cittadina di Gorga, comune italiano di 768 abitanti della provincia di Roma Nel territorio si eleva il Monte San Marino, del gruppo montuoso dei monti Lepini, la cui cima raggiunge i 1.387 metri sul livello del mare.Benché facente parte della provincia di Roma il popolo gorgano è profondamente legato ad una tradizione culturale di matrice ciociara. Sin dalle origini il paese risentì della forte influenza del vicino Anagni da cui dipese oltre che culturalmente anche militarmente.
Ha sede l'importante Osservatorio Astronomico di Gorga (gruppo astrofili monti lepini), lo scopo principale dell'Osservatorio è la divulgazione e la conoscenza dell'Astronomia, in particolare per i giovani che, purtroppo, nelle strutture scolastiche non trovano i mezzi necessari per lo studio dell'Astronomia. A tal fine, vengono organizzate visite guidate con spiegazioni multimediali per tutte le scuole, dalle elementari all'università, completate con l'osservazione di oggetti celesti. Oltre all'attività divulgativa, l'Osservatorio verrà utilizzato per scopi di ricerca.

Due gare con due premiazioni distinte, prima gli iscritti alla Coppa Lazio a seguire la gara riservata a fci ed enti.
La prima partenza alle ore 09.30 esatte , con il percorso presidiato dalle moto staffette Vessella Team e dai giudici CSAIN Roma.
Grande affluenza di atleti per questo memorial dedicato dalla asd cicli Coppola di Colleferro e dal veloclub 39x26 Roma al mai dimenticato Sergio Bigioni,
Gara molto impegnativa con i suoi 7 chilometri e ben 12 tornanti per arrampicarsi nel cuore dei Monti Lepini fino all'incantevole centro storico di Gorga , che ha visto presentarsi ai nastri di partenza i piu' accreditati specialisti di cronoscalate.
Vince con merito il portacolori della asd Roccasecca Bike con 22.07 Carpentieri Terenzio , segue con 22.36 Sciaretta Manuel (cicli Coppola) sua con la cat. A3 e Cecconi Marco (cicli Coppola ) sua la cat. A6 con 22.56.
Ottima prova di Morichini , Barbu , Tosco , Brevetti , Curia , Sorvillo . Di Fazio.
Non sono da meno i piu' " anziani " si aggiudica con merito la cat. A7 l'atleta di Aprilia Ingiosi Agostino (Audax Aprilia) in 22.59,
Per la A8 Terenzio Carpentieri , Delle Cese Aldo , Rossi Marco , Ben Isa Ben Ali , Mezzadonna , Loiacono , Taglienti , Lucci , Cannone , Catalini
L'altra affermazione dei super/g e' dell'atleta di Ladispoli Olivieri Giuseppe (Etruria Home BIKE) in 26,02 a seguire Celluzzi , Agostinoni , Vendetti.
Per le donne Marcella Lombino (World Truck di Roma ) in 29.05 ha anticipato Monica Turi (veloclub 39x26 roma)31.44 , Valentina Licata con 33.56.

Dopo un gustoso rinfresco offerto a corridori e familiari , dal palco allestito al centro di Gorga , il Sindaco di Gorga Nadia Cipriani ( E’ il primo Sindaco donna nella storia di Gorga, ruolo al quale è stata eletta con un amplissimo consenso popolare ) insieme all'assessore Michele Lorenzi , ai familiari del compianto Sergio Bigioni e agli organizzatori Ivan Coppola e Carlo Matteo Mossa , hanno effettuato le premiazioni .
Moto Vessella Team , cronometraggio ufficiale ficr , Direttore di gara il "Navigato" Pierluigi Vacca, giudici CSAIN Roma del responsabile Claudio Trovarelli , protezione civile di Gorga coordinata da Giorgio Gerardi.
Prossimo appuntamento con la Coppa Lazio per domenica 04 Settembre a Lavinio .













































































Coppa Lazio 2016 - Gorga 28/08/2015
Memorial Sergio Bigioni.

La Coppa Lazio dopo lo stop del periodo feriale riprende alla grande con la 2° edizione della cronoscalata di Gorga ed e' la conferma del successo ottenuto lo scorso anno con oltre 80 specialisti.

Effettuati nuovamente controlli antidoping in Coppa Lazio

La seconda partenza riservata a fci ed enti alle ore 10.30 esatte , con il percorso presidiato dalle moto staffette Vessella Team e dai giudici CSAIN Roma.
I 12 tornanti non hanno scoraggiato gli atleti convenuti non solo dal Lazio ma anche da fuori regione.
Infatti la vittoria e' stata ad appannaggio con 18.44 di Emiliano Fanfarillo (uc Alatri ) .
segue Luca Clementini ( asd cycling team ) in 19.18 e Bruno Chiocca (asd cycling team)in 19.30.
bene : Carcasole , Graziani , Solitari , Costantini, Giorgini , Desclavis , Bencivenga , .
Bene : Agro , Maggi , Di Fazio , Perciballi , Maniccia , Giovanetti , Sordi , Corsi , Girolami .
Affermazione per i super/g di Dario Ceci, Per le donne Daniela Mortari ( team Anagni Bike).
Dopo un gustoso rinfresco offerto a corridori e familiari , dal palco allestito al centro di Gorga , il Sindaco di Gorga Nadia Cipriani ( E’ il primo Sindaco donna nella storia di Gorga, ruolo al quale è stata eletta con un amplissimo consenso popolare ) insieme all'assessore Michele Lorenzi , ai familiari del compianto Sergio Bigioni e agli organizzatori Ivan Coppola e Carlo Matteo Mossa , hanno effettuato le premiazioni .
....e poi tutti a pranzo al ristorante " Al Cavallino "
Moto Vessella Team , cronometraggio ficr , giudici CSAIN Roma del responsabile Claudio Trovarelli , protezione civile di Gorga coordinata da Giorgio Gerardi.















































Grande festa del ciclismo a Vasanello con la 10° edizione del Giro Alto Lazio –
La knut Knudsen che ha visto alla partenza dalla splendida passeggiata di Via Marconi oltre 300 ciclisti che hanno affrontato i due percorsi previsti, per quest’anno, di 78 e 121 km.
La gara ,come al solito, ha visto al via i migliori atleti cicloamatoriali del Centro Italia , con la solita folta presenza di norvegesi , tutti tifosi del loro campione olimpionico Knut Knudsen ,medaglia d’oro a Monaco 1972.
Sotto l’organizzazione della Fortitudo Nepi Ciclismo , dell’ente di promozione sportiva Csain e con il patrocinio del Comune di Vasanello che supporta ogni anno la manifestazione con la presenza costante vicino agli organizzatori, del Sindaco Antonio Porri sempre in prima linea a soddisfare i bisogni delle numerose persone che collaborano per uno sviluppo positivo dell’evento.
Dal punto di vista agonistico dominio assoluto , per la terza volta in dieci anni , per Massimo Folcarelli , pontino e grande atleta anche della Mtb, che lo ha visto più volte Campione del Mondo della specialita.
Infatti e stato proprio Folcarelli a scremare il gruppo fin dal primo strappo di Montenero di Amelia , proseguendo anche sulla salita di Giove , finche’ non e’ rimasto da solo con la compagnia dei due fidi scudieri nonchè grandi campioni del pedale ,ospiti di prestigio del Giro Alto Lazio , il forte ciclista di Fiuggi Stefano Pirazzi del team Bardiani e l’ex prof di Blera Alfredo Balloni .Una cavalcata solitaria che ha portato al trionfo Massimo Folcarelli che ha percorso i 121 km in 3 ore e 15 minuti dando quasi tre minuti al secondo classificato Simone Lanzillo del Team Bicimania di Terni. Al 3°posto si piazza Matteo Zannelli reatino che corre per un team di Lucca .Tra le donne dominio assoluto della riminese Maria Cristina Prati e della compagna di squadra Debora Morri ,terza Sara Cannoni della Ciclistica Senese .
Sul percorso corto si impongono il napoletano Chiocca Bruno della D’Aniello Bike e tra le donne la romana Cannas Maria.
Una manifestazione che si è conclusa con il classico terzo tempo , sempre bello e grandioso a Vasanello , tra premiazioni e ricca abbuffata finale che ha visto tutti gli sponsor e gli organizzatori (Pietro Tranfa e Amedeo Formica in testa) di questa che è rimasta l’ultima gara di ciclismo su strada della provincia di Viterbo visibilmente soddisfatti e entusiasti per questa bella avventura che dura ormai da dieci anni.




































Lo junior Iafrati tutto solo a Mocaiana
Il corridore della provincia di Frosinone si impone nel 48° Gran Premio Mocaiana - Memorial Martino Procacci - Trofeo Acqua & Sapone. Secondo Corvini e terzo Ponti. Al via oltre 90 juniores.
Mocaiana di Gubbio (Pg) - Lo junior laziale Mirko Iafrati del Team Coratti - GM Europa Ovini conquista per distacco la 48esima edizione del Gran Premio Mocaiana - Memorial Martino Procacci - Trofeo Acqua & Sapone, gara di 120 chilometri che è stata organizzata a Mocaiana di Gubbio dalla Gubbio ciclismo Mocaiana, società guidata dal presidente Luigi Barbi e dai vicepresidenti Massimo Pascolini e Franco Berettini.
Il corridore di Monte San Giovanni Campano (Frosinone) scatta dal drappello dei battistrada attorno al chilometro 90 e inizia la sua cavalcata fino al traguardo, che taglia in perfetta solitudine. Iafrati conquista così la sua terza vittoria stagionale. Sul secondo gradino del podio sale Federico Corvini della Sidermec Fratelli Vitali e sul terzo Alex Ponti dell’Italia Nuova Borgo Panigale.
La manifestazione, che era inserita nel programma della Festa della Madonna della Neve, è stata realizzata in collaborazione con la Pro Loco di Mocaiana, che è guidata dal presidente Pierpaolo Mariotti. Come ospiti sono intervenuti Marta, figlia di Martino Procacci, e Carlo Roscini, presidente della Federciclismo umbra. Ai nastri di partenza si sono presentati più di novanta juniores. Al chilometro cinque allungano Mirko Iafrati del Team Coratti - GM Europa Ovini, Andrea Menghi dell’Elite Service Campedelli e Matteo Vasciaveo della Sidermec Fratelli Vitali, che vengono subito ripresi. Al chilometro 10 attacca ancora Iafrati, al cui inseguimento si porta un drappello di una quindicina di unità. Il battistrada viene ripreso al chilometro 13. Poco dopo il plotone piomba sul gruppetto di testa. Al chilometro 16 vanno via Matteo Prata del Team Coratti - GM Europa Ovini e Alex Mina dell’Elite Service Campedelli. La situazione evolve e attorno al chilometro 67 al comando sono segnalate 18 unità. Il drappello si va poi assottigliando. Da questo gruppetto, attorno al chilometro 90, esce solitario all’attacco Iafrati. Alle sue spalle la situazione evolve. Gli inseguitori, però, non riescono a trovare l’aggancio. Il resto è storia già raccontata.
Ordine d’arrivo: 1) Mirko Iafrati (Team Coratti - GM Europa Ovini) che copre 120 chilometri in 2.53.38 alla media di 41,467 chilometri orari, 2) Federico Corvini (Sidermec Fratelli Vitali), 3) Alex Ponti (Italia Nuova Borgo Panigale), 4) Diego Guglielmetti (Team Coratti - GM Europa Ovini), 5) Marco Cecchini (Scap Trodica di Morrovalle), 6) Edoardo Santucci (Spelt Cycling), 7) Luigi Acampora (Progetto ciclismo Sorrentino), 8) Edoardo Sali (Team Franco Ballerini), 9) Giordano Burocchi (Uc Foligno), 10) Davide Muratori (Elite Service Campedelli).








































Under 23: l'australiano Hindley espugna Capodarco
Il corridore della nazionale australiana vince il 45° Gran Premio Capodarco, disputato a Capodarco di Fermo (Fm). Secondo Ravasi del Team Colpack e terzo il bielorusso Riabushenko del Team Palazzago Amaru . 16 agosto 2016, Capodarco di Fermo – Dopo il successo nel 2014 di Power, la bandiera australiana torna a svettare su Capodarco. Infatti Jai Hindley si impone sul traguardo del 45° Gran Premio Capodarco - Comunità di Capodarco - Memorial Fabio Casartelli - Corsa per la solidarietà, gara internazionale di 180 chilometri per under 23, organizzata dal Gc Capodarco, coordinato da Gaetano e Simone Gazzoli e da Adriano Spinozzi. Tutto si gioca sulla seconda e ultima ripetizione del “muro”, quando dal drappello dei fuggitivi esce in progressione Hindley. Gli resiste solo Edward Ravasi del Team Colpack. I due vanno a giocarsi la vittoria sul rettilineo finale, dove l’australiano trova l’affondo buono. Sul terzo gradino del podio sale il bielorusso Aleksandr Riabushenko del Team Palazzago Amaru.
La cronaca – Sono in 200 a presentarsi ai nastri di partenza. Dopo il via, sul lungomare si forma un drappello composto da Affini della Selle Italia, dal nazionale statunitense Oien, dal nazionale russo Rikunov, dai nazionali britannici Gibson e Wood, da Luchshenko dell’Astana City, da Gibbons della Dimension Data, da Gerrits dell’Uc Monaco, da Meyer dell’Amical Vc Aix-en-Provence, da Poljanec della Sava Kranj, da Kuklewicz del Life Team, da Moschetti della Viris Maserati, da Grodzicki della Palazzago Amaru, da Bresciani della Gallina Colosio, da Ferrari della Named Sport, da Onesti dell’Aran Cucine e da Restrepo Diosa della Calzaturieri Montegranaro. I fuggitivi attaccano più volte la salita che porta al monumento di Casartelli e al chilometro 95 al loro inseguimento si portano Hamilton, Hindley e Storer, tutti e tre della nazionale australiana, Curran della nazionale statunitense, Cherkasov della nazionale russa, Carboni dell’Unieuro, Billi della General Store, Orsini, Ravasi e Bettinelli, tutti e tre del Team Colpack, Vlasov della Viris Maserati, Riabushenko del Team Palazzago Amaru e La Terra Pirré della Malmantile. Nei chilometri successivi la corsa esplode, le carte si rimescolano e al comando si portano Affini, Grodzicki, Luchshenko, Ferrari, Onesti, Hindley, Curren, Oien, Wood, Meyer, Carboni, Orsini, Restrepo Diosa e Bresciani, inseguiti da Kuklewicz e poi da Hamilton, Storer, Cherkasov, Gibbons, Billi, Ravasi, Vlasov, Moschetti e Riabushenko. Dopo nuovi rovesci di fronte, al chilometro 142 in testa sono segnalati Affini, Hindley, Curran, Wood, Lukhshenko, Orsini e Carboni, al cui inseguimento si forma un drappello, da cui escono Hamilton, Bettinelli, Storer e Riabushenko, sui quali rientra Vlasov. Gli inseguitori piombano sui battistrada. Sulla prima ripetizione del muro si staccano alcuni corridori, che poi rientrano a dieci chilometri dall’epilogo. Orsini prova ad allungare, ma viene ripreso. I dodici attaccano per l’ultima volta la salita che porta a Capodarco e al “muro”. E’ in questi ultimi chilometri che avviene una nuova selezione. Il resto è storia già raccontata.
Ordine d’arrivo: 1) Jai Hindley (Australia) che copre 180 chilometri in 4.18.00 alla media di 41,860, 2) Edward Ravasi (Team Colpack), 3) Aleksandr Riabushenko (Team Palazzago Amaru) a 12’’, 4) Lucas Hamilton (Australia) a 18’’, 5) Giovanni Carboni (Unieuro Wilier Trevigiani) a 20’’, 6) Aleksandr Vlasov (Gcs Viris Maserati) a 39’’, 7) Sergey Luchshenko (Astana City) a 52’’, 8) Umberto Orsini (Team Colpack) a 1’02’’, 9) Geoffrey Curran (Usa), 10) Edoardo Affini (Selle Italia-Cieffe-Ursus) 1’54’’.












































A Colfiorito vincono Rondini, Brufani, Bianchi e Calderini
Colfiorito di Foligno (Pg) - E’ andato in archivio il 18° Trofeo Sagra della Patata Rossa, gara organizzata dalla Ciclorapida Foligno di Alberto Stefanecchia in collaborazione con il Comitato dell’omonima sagra (presieduto da Domenico Lini), che si terrà nella frazione folignate di Colfiorito fino al 21 agosto (e che proseguirà dal 25 al 28 agosto con "Colfiorito e il Mare"). Al via oltre 100 atleti. Alla manifestazione è intervenuto Carlo Roscini, presidente della Federciclismo umbra. Le premiazioni sono state presenziate da Pietro Morini, presidente onorario del Comitato Sagra della Patata Rossa.
Nella corsa degli esordienti di primo anno (42 chilometri) all’inizio del secondo dei quattro giri previsti attacca l’umbro Tommaso Rondini della Fortebraccio da Montone, che dopo circa 30 chilometri di fuga solitaria arriva a tagliare il traguardo con un vantaggio di 2’55'’. Alle sue spalle è sprint a ranghi compatti, vinto da Francesco Castaldo del Gs Arezzo Bike davanti a Tommaso Graverini dell’Uc Aretina 1907. Tra le donne successo per l'umbra Letizia Brufani del Gs Lu Ciclone davanti a Giorgia Simoni dell’Op Bike Porto Sant'Elpidio e a Martina Severi del Gs Lu Ciclone. Nella gara degli esordienti di secondo anno (52 chilometri) durante il quarto dei cinque giri previsti al comando si portano quattro atleti, ma in capo a pochi chilometri in testa rimane solo il toscano Elia Bianchi della Ciclistica San Miniato-Santa Croce, che inizia la sua cavalcata solitaria, tagliando il traguardo con oltre un minuto di vantaggio. Alle sue spalle è volata di gruppo, vinta da Samuele Ulivi della Ciclistica San Miniato-Santa Croce, davanti ad Andrea Vassura del Pedale Azzurro Rinascita. Tra le donne allieve successo per l'umbra Alice Calderini dell’Uc Città di Castello davanti ad Alessia Radu dell’Uc Città di Castello e ad Alessandra Virgili del Club Corridonia.
Ordine d’arrivo esordienti di primo anno: 1) Tommaso Rondini (Fortebraccio da Montone), che copre 42 chilometri in 1.13.15 alla media di 34,403, 2) Francesco Castaldo (Gs Arezzo Bike), 3) Tommaso Graverini (Uc Aretina 1907), 4) Matteo Laloni (Fortebraccio da Montone), 5) Raffaele Laperuta (Associazione Ciclistica Recanati), 6) Federico Pirro (Sant’Agostino), 7) Alessio Beciani (Alma Juventus Fano), 8) Samuele Gambini (Sc Potentia-Rinascita), 9) Matteo Conti (Pedale Azzurro Rinascita), 10) Letizia Brufani (Gs Lu Ciclone). Ordine d’arrivo donne esordienti: 1) Letizia Brufani (Gs Lu Ciclone), 2) Giorgia Simoni (Op Bike Porto Sant'Elpidio), 3) Martina Severi (Gs Lu Ciclone), 4) Valentina Friggi (Asd Narnia 2014). Ordine d’arrivo esordienti di secondo anno: 1) Elia Bianchi (Ciclistica San Miniato-Santa Croce), che copre 52 chilometri in 1.31.00 alla media di 34,286, 2) Samuele Ulivi (Ciclistica San Miniato-Santa Croce), 3) Andrea Vassura (Pedale Azzurro Rinascita), 4) Lorenzo Peschi (Ciclistica San Miniato-Santa Croce), 5) Lorenzo Germani (Civitavecchiese F.lli Petito), 6) Gianmarco Garofoli Sant’Agostino), 7) Nicola Stocchi (Gubbio Ciclismo Mocaiana), 8) Simone D'Alessandro (Amici della Bici Junior), 9) Lorenzo Stella (Uc Scat), 10) Leonardo Mela (Fortebraccio da Montone). Ordine d’arrivo donne allieve: 1) Alice Calderini (Uc Città di Castello), 2) Alessia Radu (Uc Città di Castello), 3) Alessandra Virgili (Club Corridonia).













































Buon Ferragosto da tutto lo staff di
Sportvari.com











Oggetto: PISTA CICLABILE ROMA - FIUMICINO SI DEVE FARE !
Insisto per la definitiva costruzione dell’ultimo lembo di pista ciclabile fino al mare di Fiumicino perche’ non possiamo piu’ sopportare il ferimento e la morte di tanti cicloturisti colpevoli solo della passione per la bicicletta.
Basta con gli schieramenti politici inutili.Consiglieri e deputati che volessero impegnarsi per la PISTA CICLABILE ROMA FIUMICINO ,
opera utilissima a Roma ed ai turisti stranieri, sono ben accetti e riceveranno il nostro sostegno incondizionato,quello dei liberi ciclisti.
in allegato porto subito a conoscenza la risposta sull’argomento del consigliere regionale Lazio Fabrizio Santori .
Insieme,solo tutti insieme,i ciclisti troveranno giustizia !
Saluti Gianfranco Di Pretoro































L’Isernia Bike Team sorride con il comparto giovanile al Trofeo MaNiGa Cycling e al Trofeo Sant’Emidio
Un week-end di fine luglio davvero ricco di soddisfazioni per i bambini e i ragazzi dell’Isernia Bike Team che hanno lasciato il segno in due campi gara distinti tra Abruzzo e Molise.
I giovanissimi sono stati impegnati a Villalfonsina al Trofeo MaNiGa Cycling di mountain bike, disciplina più alla portata per i baby rappresentanti del team giovanile pentro.
Felicità alle stelle per la vittoria di Ivan Cicchetti tra i G5, seconda posizione per Alessandro Pio Rea tra i G2 e quinta per Gianmaria Giancola tra i G3: alla luce di questi piazzamenti, l’Isernia Bike Team, seguita da vicino sul campo gara dal presidente Vincenzo Rea e coaudivato da Gaetano Rossi (attivissimo motore di iniziative in seno al ciclismo giovanile molisano), è riuscita a cogliere un ragguardevole quarto posto assoluto nella classifica di società nonostante la presenza di solo tre giovanissimi in gara.
In Molise, a Monteverde di Bojano, la squadra agonistica è stata impegnata al Trofeo Sant’Emidio valido anche come terza prova di campionato regionale cross country FCI Molise e i bei risultati non si sono fatti attendere con la prima posizione di Andrea Magnante tra gli esordienti, la seconda tra gli allievi con Marco Mascio e la prima di categoria under 23 con Luigi Conte anche se frenato da una foratura che non gli ha permesso di esprimersi al meglio per potersi avvicinare nella zona podio.

























Comunicato Stampa MTB -- La 24 Ore di Val Rendena ancora nelle mani della Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini
La 24 Ore di Val Rendena ancora nelle mani della Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini La 24 Ore della Val Rendena si è conclusa con un ottimo bottino per la Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini sempre in grande spolvero quando ha sempre a che fare con le gare endurance, specialità nella quale è sempre più leader in ambito nazionale.
La corsa endurance trentina, già vinta dalla Mtb Santa Marinella nelle edizioni 2011 e 2012, si caratterizza per il suo percorso molto interessante perché permette di adattarsi a tutte le specialità con diversi tipi di fondo: dall'asfalto all'erba, passando per lo sterrato e il pavé. Tutti questi elementi tecnici sulla tipologia del percorso di gara sono stati dalla parte della formazione altolaziale che ha raccolto le maggiori soddisfazioni nella gara dei team da otto elementi e riuscendo a vincerla anche in sette componenti con Gianfranco Mariuzzo, Roberto Ambrosi, Claudio Pellegrini, Lorenzo Bedegoni, Manuel Piva, Paolo Alverà e Massimo Folcarelli.
Tra i solitari nella 24 ore, nuova soddisfazione da podio per Danilo Tumolillo (secondo), Marco Chiavacci (secondo), Renato Remoli (terzo), Giuseppe Girardi (terzo), Gianluca Piermattei (quarto) e Andrea Mainardi (ottavo) mentre ancora nella 6 ore spazio ancora ad un piazzamento di prestigio ottenuto da Elisabetta Dani (quarto posto) e di Stefano Carnesecchi, presidente e atleta del team. Dal Trentino al Lazio dove il resto del team santamarinellese e è stato impegnato alla Granfondo dell’Est! Est!! Est!!! a Montefiascone che ha chiuso la stagione 2016 del circuito Maremma-Tosco Laziale. Tra i protagonisti sugli sterrati attorno la città falisca e il lago di Bolsena nella granfondo di 41 chilometri Angelo Ciancarini che ha conquistato il primato nella categoria master 6, Marco Becattini quinto tra i master 3, Stefano Cibelli sesto tra i master 3, Marco Maddaloni (nono tra i master 4), Pierluigi Possenti (21° tra i master 4), Mauro Iacobini (29°tra i master 3), Cabbirio Capati (decimo tra i master 4), Luca Frenquellotti (39° tra i master 3) e Pierluigi Befani (undicesimo tra i master 3).
Mtb Santa Marinella in grande spolvero anche in Puglia in occasione della Granfondo delle Roverelle a Quasano, n che ha visto Michele Diaferia conquistare la terza posizione tra gli open e la quarta nella medesima categoria ad appannaggio del compagno di squadra Domenico Abruzzese.






































Petrignano d'Assisi (Pg)
– Grande giornata di festa a Petrignano d’Assisi grazie al Trofeo Uc Petrignano, gara per giovanissimi che si è svolta sabato 30 luglio su un circuito cittadino, disegnato dagli uomini dell’Unione ciclistica Petrignano guidata dal presidente Orlando Ranucci e dai vicepresidenti Osvaldo Bertilli e Marco Gorietti. Al via 110 piccoli ciclisti. A vincere sia la classifica per numero di partecipanti che quella a punteggio è stato il Velo Club Racing Assisi Bastia, ma come da regolamento interno il trofeo a punteggio è andato all’Uc Foligno Start, seconda società classificata. Tornado alla classifica per numero di partecipanti, sul secondo gradino del podio è salita la Gubbio ciclismo Mocaiana, mentre il terzo è stato occupato dal Team Mamma e Papà Fanini Livorno. Quarta è risultata proprio l’Uc Petrignano e quinta l’Us Bovara Cycling Team. Alla manifestazione sono intervenuti Carlo Roscini, presidente della Federciclismo umbra, e i consiglieri comunali Paolo Lupattelli e Francesca Corazzi. Al termine della gara la società ha omaggiato con un presente Germano Cozzari, responsabile della squadra dei giovanissimi, per il grande impegno con cui segue questa categoria.
G1F: 1) Sara Proietti Gaiardoni (Velo Club Racing Assisi Bastia), 2) Dalila Orologio (Uc Petrignano). G1M: 1) Brian Paris (Team Anagni Pantanello), 2) Leonardo Micanti (Uc Foligno Start), 3) Francesco Gallinella (Us Bovara Cycling Team), 4) Giacomo Santioni (Uc Petrignano), 5) Gabriele Rondini (Velo Club Racing Assisi Bastia). G2F: 1) Margherita Altea (Uc Foligno Start), 2) Natalia Condello (Velo Club Racing Assisi Bastia), 3) Martina Miglia (Team Mamma e Papà Fanini Livorno). G2M: 1) Nicolò Tomassini (Gubbio ciclismo Mocaiana), 2) Matteo Magnoni (Gubbio ciclismo Mocaiana), 3) Filippo Susta (Velo Club Racing Assisi Bastia), 4) Diego Bugiantella (Velo Club Racing Assisi Bastia), 5) Pietro Battistelli (Velo Club Racing Assisi Bastia). G3F: 1) Azzurra Bentivoglio (Ct Spoletobike), 2) Caterina Cernicchi (Gubbio ciclismo Mocaiana), 3) Valentina Brauzi (Uc Foligno Start), 4) Maristella Cernicchi (Gubbio ciclismo Mocaiana). G3M: 1) Giacomo Serangeli (Ruota Libera Terni), 2) Edoardo Bolletta (Ruota Libera Terni), 3) Alessandro Tardioli (Velo Club Racing Assisi Bastia), 4) Tommaso Sebastiani (Gubbio ciclismo Mocaiana), 5) Orazio Stefano Sciascio (Ct Spoletobike). G4F: 1) Anita Cocchioni (Uc Foligno Start), 2) Giulia Cozzari (Uc Petrignano), 3) Ilenia Nocolucci (Team Mamma e Papà Fanini Livorno), 4) Aurora Pannacci (Gubbio ciclismo Mocaiana). G4M: 1) Daniel José Notari (Velo Club Racing Assisi Bastia), 2) Tommaso Francescangeli (Uc Petrignano), 3) Alessandro Mattioli (Uc Foligno Start), 4) Alessio Sperandei (Narnia 2014), 5) Thomas Taddei (Velo Club Racing Assisi Bastia). G5F: 1) Giulia Sorrentino (Uc Foligno Start), 2) Alessia Bertolino (Cucco in Bike), 3) Chiara Bellucci (Gubbio ciclismo Mocaiana). G5M: 1) Elia Baccello (Ruota Libera Terni), 2) Vittorio Friggi (Narnia 2014), 3) Samuele Scappini (Nestor Marsciano), 4) Gabriele Biccheri (Uc Città di Castello), 5) Tommaso Alunni (Velo Club Racing Assisi Bastia). G6F: 1) Sofia Condello (Velo Club Racing Assisi Bastia), 2) Elena Palombi (Ct Massa Martana), 3) Giada Stella (Ct Spoletobike). G6M: 1) Damiano Condello (Velo Club Racing Assisi Bastia), 2) Edoardo Rulli (Velo Club Racing Assisi Bastia), 3) Tommaso Zebi (Gubbio ciclismo Mocaiana), 4) Valentino Romolini (Uc Città di Castello), 5) Andrea Bentivoglio (Ct Spoletobike).











































Memorial Morgan Capretta, exploit di Alfio Locatelli sulle strade della Val Vibrata
A Garrufo è stata la giornata perfetta di Alfio Locatelli (Viris Maserati) con la sua firma personale messa sulle strade del Memorial Morgan Capretta Capretta (Trofeo Città di Garrufo-Medaglia d’Oro Vincenzo Di Clemente-Trofeo Centro Carne), relegando sul podio Gianluca Milani (Zalf Euromobil Desirèe Fior) e Andrea Garosio (Team Colpack) tra i prim’attori della fuga che ha deciso la corsa con la complicità di Rocco Fuggiano (Altopack Eppela-Coppi Lunata) e Cezary Grodzicki (Team Palazzago Amaru) rispettivamente al quarto e al quinto posto della classica ciclistica d’estate della Val Vibrata per la categoria dilettanti élite ed under 23 griffata Asd Grimper (Mirko Rocchetti, Sergio Ciavatta, Luciano Capretta, Claudio Zenobi, Sandro Zenobi, Nazzareno Panichi, Giovanni Rastelli, Franco Titi, Enzo Titi e Gabriele Macci) e Velo Club Montesilvano (Umberto Di Giuseppe e Tiziano Onesti). Una manifestazione, giunta alla 26°edizione, che ha messo in risalto non solo il lato tecnico e sportivo onorato dalla presenza di 157 corridori in rappresentanza di 26 squadre, ma anche le eccellenze del territorio della Val Vibrata con un percorso misto tra pianura, colline e strappi, attraversando le località di Garrufo, Capodifuori, Villa Bizzarri, Villa Marchetti, il fondovalle Salinello, i Colli di Sant’Omero, Sant’Egidio alla Vibrata e Torano Nuovo. La velocità alta e il caldo afoso hanno inciso molto sull’andamento della corsa vivacizzata da un drappello di 60 unità comprendente il campione italiano dilettanti èlite Davide Orrico del Team Colpack (premiato prima della partenza con uno speciale riconoscimento da parte degli organizzatori per la vittoria tricolore conquistata il 26 giugno scorso in Lombardia a Comonte di Seriate) ed anche coloro che si sono distinti nei traguardi volanti di Colli di Sant’Omero (primo Francesco Castegnaro del Team Palazzago Amarù, secondo Federico Olei del Team Cingolani Senigallia e terzo Simone Sanò della Delio Gallina Colosio Eurofeed) e di Villa Ricci (primo Filippo Capone del Futura Team-Rosini, secondo Moris Polese del Team Palazzago Amarù e Giuseppe La Terra Pirrè della Ciclistica Malmantile). A 50 chilometri dall’arrivo, complice il caldo e la media elevata, c’è stato un ulteriore frazionamento del gruppo di 60 unità sceso a 15 comprendente Giacomo Zilio (Zalf Euromobil Desirèe Fior), Luca Raggio (Viris Maserati), Simone Sanò (Delio Gallina Colosio Eurofeed), Ivan Martinelli (Aran Cucine), Andrea Garosio (Team Colpack), Manuel Pesci (Acqua&Sapone Team Mocaiana), Rocco Fuggiano (Altopack Eppela-Coppi Lunata), Filippo Capone (Futura Team-Rosini), Francesco Barra (Vejus-Tmf-Cicli Magnum), Alfio Locatelli (Viris Maserati), Cezary Grodzicki (Team Palazzago Amarù), Gianluca Milani (Zalf Euromobil Desirèe Fior), Alessandro Bresciani (Gallina Colosio Eurofeed), Mattia Bucci (Acqua&Sapone Team Mocaiana) e Giacomo Giuliani (Norda MG K Vis). Con Barra, Capone e Bresciani a mettersi in evidenza in occasione del gran premio della montagna di Sant’Omero, dal drappello dei 15 battistrada ennesima bagarre che ha proiettato al comando della corsa il quintetto Fuggiano, Milani, Grodzicki, Locatelli e Garosio che sono riusciti a guadagnare subito due minuti di vantaggio sugli ex compagni di fuga con Garosio, Milani e Grodzicki mattatori dell’ultimo gran premio della montagna posto a Villa Bizzarri.
I segnali di cedimento dapprima di Fuggiano e poi di Grodzicki si sono concretizzati a una decina di chilometri dal traguardo con via libera per Garosio, Locatelli e Minali che si sono battuti fino alla fine alla conquista della vittoria e del podio. Nel tratto in leggera salita verso il traguardo di Garrufo, decisiva la progressione di Locatelli che ha dimostrato di avere una marcia in più su Minali e Garosio per conquistare il gradino più alto del podio mentre alle spalle del terzetto provavano a rinvenire forte Fuggiano e Grodzicki ma invano, poi il resto degli inseguitori alla spicciolata con Filippo Fiorelli (Delio Gallina Colosio Eurofeed), Andrea Vendrame (Zalf Euromobil Desirèè Fior), Andrea Toniatti (Team Colpack), Martinelli e il tricolore Orrico a giungere sotto l’arrivo nell’ordine dal sesto al decimo posto. Così Alfio Locatelli, bergamasco di Sotto al Monte Giovanni XXIII, vice campione d’Italia dilettanti élite alla prima vittoria stagionale, la nona in carriera tra i dilettanti: “Venivo da un periodo di alti e bassi, ho trovato lo scatto buono ed anche la vittoria che fa bene per il morale e rilancia le mie ambizioni per disputare un ottimo finale di stagione”.
ORDINE D’ARRIVO MEMORIAL MORGAN CAPRETTA 1. Alfio Locatelli (Viris Maserati Sisal Matchpoint-Chiaravalli) 143 chilometri in 3.30’00” media 40,857 km/h 2. Gianluca Milani (Zalf Euromobil Desirèe Fior) 3. Andrea Garosio (Team Colpack) 4. Rocco Antonio . Fuggiano (Altopack Eppela-Coppi Lunata) 5. Cezary Grodzicki (Team Palazzago Amaru) 6. Filippo Fiorelli (Delio Gallina Colosio Eurofeed ) 7. Andrea Vendrame (Zalf Euromobil Desiree Fior) 8. Andrea Toniatti (Team Colpack) 9. Ivan Martinelli (Aran Cucine) campione regionale élite FCI Abruzzo 10. Davide Orrico (Team Colpack)






















































GS Lu Ciclone, sorrisi su strada e su pista per Letizia Brufani e Martina Severi
Il GS Lu Ciclone ha chiuso con il pieno di soddisfazioni un’intensa settimana che lo ha visto impegnato su più fronti sia su pista che su strada.
Al velodromo di Lanciano, in Abruzzo, velocità e corsa a punti sono state le specialità più alla portata di Letizia Brufani che ha colto rispettivamente la seconda e la terza posizione mentre in Umbria nella tipo pista di Terni ha ottenuto il primato nella sua categoria e il quinto posto assoluto. Per Martina Severi quinta posizione nella velocità a Lanciano e seconda a Terni, per l’allieva Gaia Cocchioni sesto posto nella tipo pista nel capoluogo ternano.
Trasferta in terra molisana per le ragazze umbre alla Coppa Città di San Martino in Pensilis sulla distanza di 28 chilometri in una gara promiscua con gli esordienti uomini di primo anno su un percorso impegnativo e suggestivo, lungo strade collinari dai lineamenti dolci con lo sfondo dei maestosi impianti eolici e l’insidia del vento.
Con la vittoria assoluta e in solitudine di Leonardo Mamerti (OP Bike Porto Sant’Elpidio), Letizia Brufani ha colto l’ottavo posto generale e il primato tra le donne che ha visto sul podio di categoria anche Noemi Lucrezia Eremita (Team Di Federico) e la compagna di squadra Martina Severi mentre tra le donne allieve ha onorato la propria gara con il massimo dell’impegno Gaia Cocchioni.
Tra Umbria, Abruzzo e Molise, questo tour de force di gare della seconda metà di luglio è stato archiviato in maniera positiva evidenziando la buona forma delle ragazze del sodalizio giovanile femminile di Spello.




























In questi giorni è stato pubblicato il guadagno di ciascuna squadra partecipante al TOUR de FRANCE 2016,terzo evento sportivo mondiale per audience dopo le Olimpiadi ed i mondiali di calcio.Vi allego la tabella complessiva che evidenzia il guadagno risibile di quasi tutti i concorrenti nonostante i vari disagi e pericoli cui sono sottoposti per 21 giorni. La mia non vuol essere una curiosa analisi ma una critica costruttiva a chi ha il potere di dare di piu’ a chi da’ tanto,forse troppo!
Gianfranco Di Pretoro

TOUR de FRANCE 2016 Montepremio 2.350.000 Euro(Giro 1.400.000)
PS : Montepremio degli U.S. Open di Tennis 38.500.000,Internazionali d’Italia di Tennis 3.830.295.Eppure il ritorno d’immagine per gli sponsor e per la rete televisiva esclusiva (per 21 giorni ) è notevolmente a favore del Ciclismo.Sicuramente qualcosa dovra’ cambiare nei prossimi anni sul fronte dei contributi alle squadre e l’ammontare dei premi.
1° 450.000 2° 200.000 3°100.000-Maglia verde 25.000,Pois 20.000,bianca 20.000-Tappa 8.000-Squadre 1° 50.000 2° 30.000 3° 20.000 GUADAGNO COMPLESSIVO LORDO IN EURO DELLE SQUADRE
SKY EURO 599.240
AG22R La Mondiale 247.140
Movistar 229.350
TINKOFF 189.470
ORICA 158.810
BMC 121.170
Lotto SOUDAL 90.860
Dimension Data 88.590
ETIXX Quick Step 87.610
Katusha 68.500
22° Cannondale 14.100
COMPOSIZIONE DELLE SQUADRE
9 Ciclisti
17 Collaboratori(direttore –team Sky Sir Dave Brailsford,massaggiatori,direttori sportivi,coach allenatori,psicologo,nutrizionista,chef,sous chef,medico,recupero dopo gara,addetto stampa,meccanici,autisti,tecnici informatici e Whats App)
_____________________________________________________________________________________ QUANTO VA’ A CIASCUN CONCORRENTE?
Le somme vinte da ciascun atleta durante il Tour 2016(Tappe,maglia,traguardi volanti,numero rosso ecc.)vanno a costituire il guadagno lordo di ciascuna squadra.A tale somma vengono sottratte le imposte,una percentuale ai collaboratori,altra percentuale per i controlli antidoping.
La cifra rimasta va’ divisa equamente tra tutti i ciclisti partiti.Per taluni ,la somma,sara’ veramente ridicola!















































Tris di titoli regionali laziali per la Mtb Santa Marinella con Negossi, Gatti e Mariuzzo
Felicità alle stelle per la Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini che ha archiviato col sorriso la partecipazione al Trofeo Pantanello, nell’omonima contrada di Anagni, che si è conclusa con la conquista di ben tre titoli regionali FCI Lazio della specialità mountain bike cross country.
Il protagonista assoluto è stato Giovanni Gatti che ha fatto il bis con la maglia di campione regionale dopo conquistata a maggio con la specialità marathon: mettendosi alle proprie spalle l’ex tricolore stradista Alfredo Balloni (Team Bike Civitavecchia) e Patrizio Leoni (Piesse Cycling Team), Gatti ha conquistato meritatamente il traguardo con il giusto colpo di pedale e la carica ottimale in vista dei successivi impegni.
Nonostante il lungo viaggio dal Veneto, Gianfranco Mariuzzo ha onorato il fattore campo della sua squadra di appartenenza facendo sua la categoria master 5 davanti ad Angelo Salati (Ciociaria Bike) e Massimo Foschi (Ciclotech Mtb Runners), oltre al compagno di squadra Claudio Albanese che ha terminato la prova in quinta posizione. La giovane esordiente primo anno Giorgia Negossi ha centrato la vittoria nella sua categoria davanti a Viviana Bozzurra (Tuscia Bike) e Rachele De Santis (Mtb Ferentino Bike), mettendo a frutto il proprio impegno e la sua versatilità di atleta multidisciplinare dopo i tanti podi su strada, aggiungendo nel suo palmares un’altra maglia di campionessa regionale laziale dopo quella conquistata a gennaio nel ciclocross.
Sempre in mountain bike, ma in Puglia, altra convincente prestazione dell’under 23 Michele Diaferia che ha ottenuto il primo posto nell’inedita notturna di cross country a Corato nella cornice del Parco Sant’Elia unitamente alla seconda posizione di Domenico Abruzzese nella categoria élite. Altro impegno su strada per Pierluigi Stefanini, l’unico a rappresentare il proprio team in Toscana alla Fondo della Berardenga, cogliendo il secondo posto di categoria A4 e il 14°posto assoluto al termine di un’ottima performance sulla distanza di circa 100 chilometri.
Legittima la soddisfazione del presidente Stefano Carnesecchi che ha fatto il pieno di elogi ai tre nuovi campioni regionali cross country e al resto del team, a riprova della bontà del lavoro svolto dal singolo atleta e per la felicità degli sponsor e dei tanti sostenitori che continuano a credere nel progetto della Mtb Santa Marinella per tutto il 2016.




































Tornano in sella "I Forzati della Strada" Il 31 luglio a Montelparo la ciclostorica diventa “libera”
Nell’ormai lungo calendario delle ciclostoriche c’è un appuntamento che si distingue dagli altri: un flash mob fra appassionati del ciclismo vintage con successiva pedalata sulle tante strade bianche che si snodano sulle colline del Fermano, nelle Marche.
L’appuntamento con “I Forzati della strada” è come di consueto per l’ultima domenica di luglio (quest’anno cade il 31) a Montelparo, un suggestivo borgo medievale a pochi chilometri da Fermo e dal mare. La formula è unica: non c’è bisogno di iscriversi, né di pagare per partecipare, basta ritrovarsi in piazza - davanti al comune – in sella a una bici d’epoca e indossando maglia e calzoncini di lana. La cicloturistica storica diventa, così, un semplice ritrovo seguito da una divertente uscita domenicale fra amici. L’unico impegno, per chi vuole fermarsi a mangiare è prenotare il pranzo (con una settimana di anticipo) che sarà offerto a soli 10 euro. Un pranzo, d’epoca anche quello, con le specialità della tradizione contadina del Fermano: vincisgrassi, olive ascolane, ciauscolo, fagioli con le cotiche...
Da anni “I Forzati della Strada” – fra le primissime ciclostoriche organizzate in Italia - hanno lasciato la consueta formula della cicloturistica “organizzata” per trasformarsi in una libera pedalata: chi vuole può disegnarsi un tracciato personalizzato scegliendo le strade e la distanza più adatta alle proprie caratteristiche. Una formula scelta per ridare alla ciclostorica quello spirito pioneristico e avventuroso che l’ha fatta nascere.
Domenica 31 luglio, la partenza per la pedalata lungo le strade bianche è fissata alle ore 8. Mentre con il Flash mob “I Forzati della strada” vogliono richiamare l’attenzione sul patrimonio paesaggistico delle strade bianche e invitare le autorità a impegnarsi per la loro salvaguardia. Un patrimonio culturale che potrebbe essere speso anche a fini turistici.
































L'8º GP DEGLI ULIVI SI CHIUDE NEL SEGNO DI MICHELE RIGHETTI
Il biker veneto mette il sigillo assoluto in Gara2 precedendo tutti i campioni provinciali XCO
2016 che hanno impreziosito la sesta prova del Circuito Bresciacup. Gara1 ricca d'imprevisti gestiti in modo esemplare dal Team Manuel Bike che ne ha garantito sicurezza e la perfetta riuscita dell'evento.
Roè Volciano – La prima apparizione del GP degli Ulivi all'interno del Circuito Bresciacup, del quale era la sesta prova, si chiude nel segno di Michele Righetti (Bike Store Costerma) che per questione di secondi ha la meglio sul tricolore di Matteo Cucchi (Team NOB Selle Italia) ed il camuno Enzo Gnani (Gnani Bike). Ma l'8ª edizione del cross country gardesano allestito dal Team Manuel Bike verrà ricordato anche per l'assegnazione dei titoli provinciali federali XCO 2016 e per la capacità organizzativa della stessa società che ha saputo mettere sul campo tutta la propria esperienza per risolvere un susseguirsi d'imprevisti che hanno caratterizzato Gara1 e poi, di conseguenza, Gara2. Gara1 ha visto schierati al via tutte le giovani promesse delle categorie Esordienti ed Allievi che assieme alle categorie amatoriali femminili avrebbero dovuto sfidarsi lungo i 3800mt del tracciato ridotto ed appositamente dedicato. Letizia Marzani (Lugagnano) è la prima a salire sul gradino più alto del podio di giornata aggiudicandosi la vittoria tra le ED2 precedendo Sara Marenghi (Melavì Focus) che invece vince tra le ED1 mentre Luca Gavardi (Sorisolese) si aggiudica la vittoria tra gli ES2 e Michael Pecis (San Paolo d'Argon) si riconferma tra gli ES1. Zaccaria Toccoli (Lapierre) vince tra gli AL2 così come Davide Zanoletti (Team Bike Rocks) tra gli AL1 mentre Letizia Motalli (Alpin Bike) primeggia tra le DAL1 e Martina Stirano (RDR) tra le DAL2. In campo amatoriale Valentina Garattini (Niardo) consolida la leadership aggiudicandosi la vittoria tra le W1 davanti a Eloise Tresoldi (Triangolo Lariano) e Monica Maltese (Pavan) mentre tra le MW2 Roberta Seneci (Rosola) precede Raffaella De Lorenzi (MDL) e Paola Bonacina (Pavan) Ma, come detto, Gara1 è stata ricca d'imprevisti nel corso della competizione vera a propria. Seppur le difficoltà tecniche del tracciato disegnato sulle colline affacciate sul golfo si Sal non fossero assolutamente di livello troppo alto, alcuni giovani bikers hanno affrontato alcuni passaggi senza mai alzare il piede dall'acceleratore, forse a dimostrazione dell'alta dose di divertimento e di confidenza con il mezzo e con il percorso che era in perfette condizioni, incappando per in alcuni errori di guida che gli hanno visti così protagonisti di alcuni piccoli incidenti. Nulla al di fuori dalla normalità per chi pratica mountain bike, soprattutto a livello agonistico, ma per i volontari del soccorso, presenti in forza a Roè, ci si è dovuti attenere al protocollo d'intervento.
“Ci sono state tre cadute in rapida successione sul sentiero che portava alla Madonna del Rio, a circa metà percorso - ha commentato Alfredo Bianchi, responsabile della manifestazione - noi avevamo dislocate sul tracciato, e pronte ad intervenire, ben tre ambulanze con relativi equipaggi. Il destino ha voluto che in breve tempo tutte sono dovute intervenire e per una ragazzo in particolare si è dovuto richiedere l'intervento dell'elisoccorso per il recupero come richiesto dal protocollo d'intervento del 118.” Nulla di grave, alla fine l'episodio più grave si è risolto solo con qualche punto di sutura sul ginocchio, ma l'intervento dei soccorsi, seppur non abbia condizionato lo svolgersi di Gara1, ha inevitabilmente ritardato le operazioni di partenza di Gara2 che poi ha subito il taglio di un giro per poter rientrare nei tempi previsti della crono tabella della manifestazione.
1500mt per il tratto di lancio e 5500mt per l'anello di gara che ha invece ospitato gli atleti impegnati in Gara2. Sulle tre tornate è stata la maglia tricolore Junior di Matteo Cucchi (Team NOB Selle Italia), già protagonista a Sellero una settimana fa, a fare da battistrada alle categorie amatoriali partite 30” dopo e dove proprio Michele Righetti è stato autore di un lungo assolo. Sotto il traguardo posto nella frazione di Gazzane di RoèVolciano il miglior tempo assoluto è del biker veneto che si aggiudicai la vittoria tra gli M1 così come il giovane Cucchi, secondo assoluto, si aggiudica la vittoria tra gli JU mentre in terza posizione chiude un Enzo Gnani vittorioso tra gli M2. Quarto posto per Marco Gilberti
















































Team Go Fast, gioia a cinque cerchi per la convocazione di Pierpaolo Addesi alle Paralimpiadi di Rio!
Il sogno paralimpico è diventato finalmente realtà: il Team Go Fast avrà Pierpaolo Addesi nella nazionale azzurra di ciclismo per le Paralimpiadi di Rio de Janeiro dal 7 al 18 settembre.
Mesi e mesi di preparazione, un’infinità di vittorie e di podi per il corridore di Torrevecchia Teatina che è riuscito ad esprimersi al meglio in questa fase centrale della stagione prima della tanto attesa chiamata da parte del commissario tecnico azzurro del paraciclismo Mario Valentini come elemento di spicco della nazionale pronta a fare il pieno di medaglie nella rassegna paralimpica in Brasile e su un percorso più alla portata del corridore del Team Go Fast.
Il nome di Addesi figura nella lista dei convocati del cittì Valentini (Luca Mazzone, Fabio Anobile, Paolo Cecchetto, Giorgio Farroni, Giancarlo Masini, Jenny Narcisi, Vittorio Podestà, Francesca Porcellato, Andrea Tarlao, Alex Zanardi, i tandem Emanuele Bersini-Riccardo Panizza e Ivano Pizzi-Alessandro Fantini) ufficializzata per tramite della Giunta Nazionale del Comitato Italiano Paralimpico. La nazionale di paraciclismo ha iniziato la preparazione per Rio nel mese di febbraio sulle strade di Pineto e di Roseto degli Abruzzi lasciando un dolce ricordo di quella settimana vissuta tra sedute di allenamento e gli incontri con gli appassionati e le scuole. Fino al prossimo 6 agosto, Addesi sarà di nuovo in ritiro con il resto della formazione azzurra paralimpica a Rovere, in montagna vicino ad Ovindoli, tradizionale meta di preparazione e di allenamento in estate.
Per il presidente Andrea Di Giuseppe la convocazione di Addesi alle Paralimpiadi vale più di una vittoria aspettando l'agognata medaglia o un piazzamento d’onore a Rio de Janeiro per la felicità dei suoi compagni di squadra, dei tanti sostenitori e degli sponsor (Oslv, Autotrasporti Rattenni, Autospurgo Tritelli, Cobas, Hotel Ristorante Baia del Re, Alimentha, Bar Canova, Centro Stampa Morlacchi, Felicioni Residence, La Città-Quotidiano d’Abruzzo, Panificio Di Marzio, Gls, Autotrasporti Pelusi, Free Bike-Chieti Scalo, Assimoco Assicurazioni, Trasporti A&G, Dado Costruzioni Metalliche e Artistiche, Vejus, Profico Cartongessi e Gatterrone Sport) che credono ancora nella bontà del progetto e del cammino sportivo del sodalizio di Roseto degli Abruzzi.



































MEDIOFONDO DELLA CAPITALE, SABATO 23 LUGLIO LA PROVA PERCORSO
E’ stata un successo oltre le aspettative la prova del percorso della terza edizione della Mediofondo della Capitale - Cicli Bortolotto, manifestazione che si terrà il 25 settembre 2016. In una mattinata di sole, 100 amatori si sono radunati a Lunghezza (Rm) presso l’Antica Caffetteria Cristina Di Gennaro: un numero che ha superato abbondantemente le aspettative del comitato organizzatore.
In tanti hanno voluto scoprire un tracciato non snaturato nella propria sostanza ma più accessibile a tutti: il dislivello è infatti passato dai 2200 metri del 2015 ai 1600 di questa edizione. I corridori si sono cimentati sul tracciato di 107 km, pianeggiante solo nei primissimi chilometri: in seguito ci sono tanti tratti ricchi di saliscendi, fino alla cronoscalata che porterà il gruppo da Olevano a Bellegra. In seguito, dopo una breve discesa, ancora tanti saliscendi prima della scalata a Capranica Prenestina. Da lì la strada tende tutta a scendere di nuovo fino a Lunghezza. “Siamo molto soddisfatti per come sia andata la prova del tracciato - spiega Nello Di Gennaro, organizzatore della corsa - e ringrazio tutti coloro che ci hanno aiutato in questa bellissima mattinata. Tanti amatori sono stati curiosi di capire come fosse composto questo nuovo percorso, molto più abbordabile rispetto all’anno scorso. In base alle richieste valuteremo l’idea di organizzare un’altra prova del tracciato”.
Tutte le foto a cura di GareInRete sono disponibili all’indirizzo https://www.facebook.com/GareInRete/photos/?tab=album&album_id=1182804845096860
Per iscriversi è possibile consultare il sito www.mediofondodellacapitale.it




























Terminillo Mtb Race, conquistata la Montagna di Roma con la mountain bike
Con la seconda edizione della Terminillo Mtb Race, la Montagna di Roma è diventata un’attrattiva splendida per gli amanti della mountain bike e il successo della manifestazione griffata Rieti Riding Sport Club non si è fatto attendere per la validità di XCP Cup Mtb Lazio Point to Point e del Circuito dei Tre Anelli, sotto l’egida del Centro Sportivo Italiano.
È stata un’edizione affascinante che ha messo ancora più in risalto il connubio sport-promozione turistica con la presenza di 250 bikers, tutti con il sorriso sulle labbra e vogliosi di fare la loro bella figura sul percorso agonistico di 38 chilometri e sul cicloturistico di 24 chilometri nella nuova cornice di partenza e di arrivo del campo di altura Enrico Leoncini (tra Pian de’ Valli e Campoforogna) con la pista di atletica leggera, interna all’impianto, aperta occasionalmente alle ruote grasse e tacchettate.
Tra Casale D’Antoni, Pietralata, Cinque Confini, Giro dell’Anello e il Teleposto, le asperità del tracciato hanno progressivamente assottigliato il drappello dei pretendenti al successo e tra questi il primo a presentarsi sul traguardo è stato Angelo Guiducci (Team Bike Civitavecchia) in perfetta solitudine davanti a Valerio Piancatelli (Team Bike Palombara Sabina) e a Luca Chiodi (Team Bike Civitavecchia). Con Guiducci, sul podio di categoria master 2 sono saliti Fabio Bacocco (Vittorio Bike Montefogliano) e Marcello Rotunno (Prd Sport Factory Team); a Piancatelli la categoria élite sport davanti a Federico Priante (Team Bike Civitavecchia) e Leonardo Marenco (Bikefarm Race Team); Chiodi ha fatto sua la categoria master 4 davanti a Andrea Spinelli (Nw Sport Cicli Conte Fans Bike) e Gianluca Marinucci (Temerari Tivoli).
Gara solitaria tra le donne con vittoria a mani basse di Annalisa D’Eliso (Bike Store Racing Team – 1°master donna 1) davanti a Vanessa Buzzanca (Bike Store Racing Team – 1°master donna 2), Michela Faloni (Pro Bike Riding Team – 2°master donna 1), Iveta Malinovska (Free Bikers Team – 2°master donna 2), Monia Lattanzi (Mtb Greccio Corse – 3°master donna 1), Anna Critelli (Velo Club Audax Roma – 3°master donna 2) e Franca Leo (Gruppo Mtb Pedalando – 4°master donna 2).
Si sono espressi su ottimi livelli anche Simone Lorenzo (Temerari Tivoli), Mathieu Sgriccia (The Walrus Team) e Gabriele Canini (Team Bike Palombara Sabina) tra i master junior, Roberto Giovannelli (Cittaducale Runners Club), Andrea Bottoni (Extreme Bike) e Daniele Trapani (Mtb Ruotematte Ceccano) tra i master 3, Gianni Campana (UC Petrignano), Vincenzo Facchini (Team Bike Palombara Sabina) e Giovanni Teodori (Vittorio Bike Montefogliano) tra i master 5, Maurizio (Ciclotech Mtb Runners), Mario Tozzi (Ciociaria Bike) e Marco Giordani (Mountain Bike Club Rieti) tra i master 6, Antonio Bufalini (Ciociaria Bike), Umberto Greggi (Ciclotech Mtb Runners) e Roberto Calzolari (Team Civita Bike) tra i master 7, Vincenzo Cestra (Ciociaria Bike) e Graziano Fontani (Temerari Tivoli).
Alla presenza di Vincenzo Di Fazio (assessore allo sport di Rieti), Simone Munalli (consigliere comunale di Rieti con delega per il Terminillo), Valentina Egidi (presidente del comitato provinciale CSI Rieti), Luca Narducci (responsabile settore fuoristrada CSI Lazio) e Mariano Di Mauro (referente del circuito XCP Cup Mtb Lazio Point to Point), per il Rieti Riding Sport Club un riconoscimento agli sforzi e alla passione nell’allestire un’altra manifestazione di richiamo nella montagna più bella del Centro Italia che conferma ancora la propria vocazione per gli sport sia invernali che estivi.















































Comunicato Stampa Ciclismo Amatoriale -- Team Esaenergie, a Campomarino podio più alto per Giulio Marinacci e Maurizio De Santis
Team Esaenergie, a Campomarino podio più alto per Giulio Marinacci e Maurizio De Santis
Trascorsa una settimana dal prestigioso secondo posto alla Mediofondo Alte Cime d'Abruzzo a Castel del Monte, Giulio Marinacci ha riportato il Team Esaenergie sul gradino più alto del podio e lo ha fatto con una volata di potenza dominando il Trofeo Santa Cristina a Campomarino in Molise.
Un successo frutto di un’altra grande prestazione di squadra grazie al grande supporto di Dino Silvestri e del resto del team che ha festeggiato anche la vittoria assoluta nella seconda partenza di Maurizio De Santis sulle strade casalinghe.
La vera sorpresa di giornata è stata Rocco Salerno che ha agguantato il terzo posto assoluto con una splendida volata a coronamento di tanti sforzi e sacrifici grazie alla fiducia del main sponsor Esaenergie e dei partner Energy Green, Geba (sponsor storico che produce macchine e arredi per bar, gelaterie e pasticcerie), Vejus Sport (capi di abbigliamento di altissima fattura per il ciclismo), Free Bike Chieti Scalo, Nuova Pulicenter, Bmp Movimento Terra, Abate Autoricambi, Clea rappresentanze e consulenze, Teate Ecologia e Greenlab Group.




























AL 16º SELLERO SUPER XC GIOVANI E CROSS COUNTRY ANCORA
PROTAGONISTI Matteo Cucchi, Michele Righetti e Marco De Piaz primeggiano nelle tre gare di giornata. Marika Tovo, Monica Maltese e Letizia Motalli dettano legge al femminile. La quinta prova del Bresciacup rilancia lo spettacolo del cross country con un tracciato che affascina i bikers ma sono ancora i giovani a confermarsi protagonisti di un movimento in crescita.
Sellero – Era stato annunciato, acclamato e decantato come uno dei tracciati più puri e storici di sempre. Per una volta le parole non hanno deluso le aspettative e il grande consenso dei bikers presenti non ha fatto altro che confermare le voci, dando lode e plauso alla macchina organizzativa del Sellero Novelle capace di allestire un 16º Sellero Super XC dove il cross country è stato, assieme al gran numero di partecipanti, il protagonista indiscusso della 5ª prova del Circuito Bresciacup. Una giornata dove l'azzurro del cielo ed il verde smeraldo dei boschi entro cui si snodava il tracciato sono stati i colori predominanti. Divertimento, emozioni, fatica e sudore hanno fatto da cornice alla prima prova del girone di ritorno della Cup bresciana che in terra camuna ha visto schierati in tre differenti gare tutti gli atleti, pronti a sfidarsi tornata dopo tornata alla caccia del podio o di preziosi punti in vista dell'ambita classifica generale. In Gara1 è il tricolore di Matteo Cucchi (NOB Selle Italia) a far scattare il primo grande applauso del pubblico che ammirato rende onore non solo al campione italiano in carica della categoria Junior ma a quello che un giorno potrebbe essere uno dei più quotati e vincenti atleti della mountain bike italiana. Cucchi non ha rivali e taglia il traguardo in solitaria con quasi 4' di vantaggio su Alessandro Seiwald (Lapierre), secondo, e Andrea Martinelli (Melavì Focus), terzo. Tra i Master4 è Alessandro Dalsass (Corsetti) a salire sul gradino più alto del podio mentre Marco Gilberti (Rosola) rafforza la sua leadership di categoria vincendo tra i Master5 così come Natale Bettineschi (Boario) che vince tra i Master6. La gara al femminile vede invece Marika Tovo (Team Rudy Project) staccare il tempo migliore aggiudicandosi la vittoria tra le Junior davanti a Katia Moro (Pila) che veste la maglia da leader ed Erika Bianchi (Team Manuel Bike). In fascia amatoriale è invece Monica Maltese (Pavan Free Bike) a dettare legge tra le Woman1 davanti alla leader Valentina Garattini (Niardo) ed Eloise Tresoldi (Triangolo Lariano). Tra le Woman2 Roberta Seneci (Rosola) conferma la sua leadeship davanti a Raffaella de Lorenzi (MDL) e Silvia Filiberti (Lugagnano). In Gara2 avvincenti scontri al vertice hanno visto il padrone di casa Enzo Gnani (Gnani Bike) cedere il passo ad un più in forma Michele Righetti (Bike Store Costerma) capace di rimontare ed andare a vincere in solitaria primeggiando tra gli M1 davanti a Stefano Rizza (Boario) e Francesco Mensi (Niardo) autori di un entusiasmante testa a testa conclusosi solo all'ultima curva. Per Gnani un secondo posto assoluto che lo vede comunque salire sul gradino più altro tra gli M2 dove resta leader incontrastato. Alessio Bongioni (Giangi's Bike) vince tra gli M3 davanti a Michele Bonacina (Pavan) ed Andrea Artusi (Spreafico) mentre tra gli EMT1 la vittoria va a Simone Valsecchi (Ram Bike) davanti al compagno Luca del Pero ed al leader Cristian Vaira (Sellero). Sergio Pogna (Sellero) sfrutta il fattore campo e fa sua la ELMT2 precedendo Giuseppe Gritti (Pavan) che indossa la maglia leader ai danni del compagno Stefano Moretti.
In Gara3 sono invece le giovani promesse, più di 120 al via, a regalare un fiume di spettacolo ed emozioni. Marta Zanga (Team Bramati) si aggiudica la vittoria tra le ED2 mentre la compagna di squadra Lucia Bramati vince tra le ED1. Giulio Viscardi (Alpin Bike) sale sul gradino più alto tra gli ES2 precedendo il leader Mattia Beretta (KTM) e Luca Gavardi (Sorisolese) mentre tra gli ES1 Michael Pecis (San Paolo) è sempre più leader del circuito precedendo Tommaso Pandini (Pontida) e Davide Petresini (Spirano).
Il tricolore di Letiza Motalli (Alpin Bike) vince tra le DA1 advanti a Martina Bassi (Merida) e Camilla Martinet (Lucchini) mentre Martina Stirano (RDR) sale ancora sul gradino più altro tra le DA2 confermandosi leader davanti a Ilaria Pola (Melavì) ed Alice Franzosi (Manuel Bike). Assolo di Marco De Piaz (Melavì) tra gli AL2 davanti a Riccardo Caspani (Valdidentro) e Nicola Manenti (Team Bike Rocks) mentre Davide Zanoletti (Team Bike Rocks) primeggia tra gli AL1 precedendo Marco Zoldan (Gallina Colosio) e Samuele Leone (Costamasnaga).
















































FCI Puglia, colpo doppio di Alessandro Monaco alla Tre Giorni Orobica
Alla Tre Giorni Orobica, gli juniores della Puglia rappresentati dalla Convertini Junior Team hanno conquistato il gradino più alto del podio con il suo uomo di punta Alessandro Monaco dominatore della tappa regina della corsa lombarda che si è disputata da Adro ai 1600 metri di altitudine di Passo Maniva sulla distanza di 76,5 chilometri.
Il Passo Maniva, noto agli onori delle cronache per i tanti arrivi del Brixia Tour professionisti (tra i più recenti nel 2006 vittoria del colombiano Felix Cardenas, nel 2007 l’ucraino Ruslan Pidgornyy, nel 2008 Santo Anzà, nel 2009 Giampaolo Caruso e per ben due volte Domenico Pozzovivo nel 2010 e nel 2011) è stato il teatro di battaglia per i tanti pretendenti al successo finale: l’ascesa è stata affrontata negli ultimi dieci chilometri della tappa e la voglia di lasciare il segno per Monaco non si è fatta attendere. Il corridore di Grottaglie ha preso il comando della corsa in solitaria a 5 chilometri dal traguardo quando è riuscito a liberarsi del drappello dei big comprendente il leader della corsa Andrea Innocenti (Team Junior Franco Ballerini). Il suo grande sforzo profuso è stato premiato con la vittoria in cima alla salita (podio completato da Alessandro Covi del Team F.lli Giorgi a 1’05” e da Matteo Zurlo della Pasta Sgambaro a 1’11) e la conquista della leadership della classifica generale (il russo Evgenii Kazanov della Lokosphinx secondo a 1’14” e Covi a 1’15”) unitamente a quella delle altre classifiche speciali a punti e di miglior scalatore.
Per Monaco è arrivata così la quinta vittoria stagionale: “Ho dato tutto quello che avevo per vincere questa tappa e per guadagnare più secondi possibili. Voglio questa vittoria a tutto lo staff, ai miei valorosi compagni di squadra, ai fratelli Convertini, a Michele Laddomada ma un pensiero speciale alle vittime del tragico incidente ferroviario avvenuto in Puglia pochi giorni fa così come alle famiglie perché per la mia Regione è stato un momento drammatico. Adesso ho un minuto sui rivali alla vigilia di una tappa nervosa e dovrò difendermi al meglio”. Un primato quello di Monaco che ha ripercorso lo stesso cammino vincente di Giovanni Loiscio, trionfatore proprio un anno fa sulle stesse strade della Tre Giorni Orobica, rendendo ancora merito alla continuità del processo di crescita tecnica ed agonistica degli atleti juniores nella regione Puglia grazie alle sinergie che si instaurano con successo tra le società e la struttura tecnica regionale.
ORDINE D’ARRIVO 1. Alessandro Monaco (Convertini Junior Team) km 76,50 in 2h16’14” media 33,692 km/h 2. Alessandro Covi (Team F.lli Giorgi) a 1’05” 3. Matteo Zurlo (Pasta Sgambaro) a 1’11” 4. Evgenii Kazanov (Lokosphinx) a 1’16” 5. Andrea Bagioli (Cc Canturino 1902) a 1’17” 6. Davide Baldaccini (Team LVF) a 1’21” 7. Filippo Zana (Contri Autozai TTNK Sport) a 1’22” 8. Gianmarco Michini (Spelt Cycling) a 1’26” 9. Andrea Innocenti (Team Franco Ballerini) a 1’35” 10. Aldo Caiati (Team LVF) a 2’01”
CLASSIFICA GENERALE 1. Alessandro Monaco (Convertini Junior Team) km 264,900 in 6h05’21” media 38,639 km/h 2. Evgenii Kazanov (Lokosphinx) a 1’14” 3. Alessandro Covi (Team F.lli Giorgi) a 1’15” 4. Davide Baldaccini (Team LVF) a 1’19” 5. Andrea Innocenti (Team Franco Ballerini) a 1’29” 6. Matteo Zurlo (Pasta Sgambaro) a 1’32” 7. Andrea Bagioli (Cc Canturino 1902) a 1’37” 8. Gianmarco Michini (Spelt Cycling) a 1’38” 9. Filippo Zana (Contri Autozai TTNK Sport) a 1’49” 10. Aldo Caiati (Team LVF) a 2’14”












































Barchi vince la Nuova Granfondo dei Sibillini
Il corridore di San Vittore di Cesena (Fc) conquista il percorso lungo della manifestazione che si è svolta a Caldarola (Mc). In campo femminile successo per la Chiodi, che è di Morro d'Alba (An). Nel tracciato corto vittorie per D'Angelo, ciclista di Penne (Pe), e per la Zangheri, che è di Cattolica (Rn). Giuliodori Renzo - Bike Club Café prevale tra le società. Mille gli iscritti. 17 luglio 2016, Caldarola (Mc) - E' andata in archivio anche la 26ª edizione della Nuova Granfondo dei Sibillini, che si è svolta a Caldarola e che ha registrato 1000 iscritti.
Un'edizione che ha visto gli organizzatori della Nuova Sibillini Asd dover cambiare i tracciati a causa dei dinieghi di transito da parte di alcuni comuni. Difficoltà affrontate con grande spirito e determinazione dal Comitato organizzatore, che è stato comunque capace di offrire ai partecipanti dei percorsi di grande fascino e molto validi. Doppia la partenza: alle ore 8 prende il via il lungo di 158 chilometri, mentre mezz'ora dopo parte il corto di 108 chilometri. A dare il via ci ha pensato il sindaco di Caldarola, Luca Maria Giuseppetti, mentre prima delle partenze è stata consegnata una targa per i suoi 61 anni a Lanfranco Passarini, collaboratore di lunga data del gruppo organizzatore della granfondo. Nel tracciato lungo, al chilometro 40 al comando è segnalato un gruppetto, che va poi frazionandosi. Mentre si sale a Frontignano in testa rimangono Christian Barchi della Cannondale - Gobbi - Fsa, Emanuele Poeta della Cicli Copparo-Liotto, Marco Spada della Gianluca Faenza Team e il suo compagno di squadra Giuseppe Corsello. Sulla salita che porta a Sassotetto al comando rimangono Corsello, Barchi e Poeta. A San Ginesio, a circa 20 chilometri dall'epilogo, attacca Corsello. Poeta si stacca per problemi respiratori e perde terreno. Corsello dapprima rimane solo, ma poi su di lui rientra Barchi, ciclista di San Vittore di Cesena (Fc), che alla fine vince allo sprint. Poeta, con grande caparbietà, giunge terzo al traguardo. In campo femminile vince Gioia Chiodi del Giuliodori Renzo - Bike Club Café, ciclista di Morro d'Alba (An), che batte al fotofinish Elena Cairo dell'As Roma Ciclismo. Terza si classifica Monica Cecchi del Borello Cycling Team.
Nel percorso corto, attorno al chilometro 45 al comando si portano Davide D'Angelo del Team Go Fast e Giovanni Lattanzi dello Studio Moda - Hair Gallery, inseguiti da Cristian Ballestri del Gianluca Faenza Team, Francesco Gustinicchi delle Frecce Rosse Rimini e Valentino Quintili Di Ghionno del Centro fai da te Cycling Team. L'epilogo è uno sprint a due tra Lattanzi e D'Angelo, atleta di Penne (Pe), che si impone sul traguardo. Terzo è Ballestri, che batte in volata Quintili Di Ghionno. Tra le donne vince Lorena Zangheri del Gc Melania, ciclista di Cattolica (Rn), davanti a Debora Morri del Team del Capitano e a Manuela Lezzerini dell'As Roma Ciclismo. Giuliodori Renzo - Bike Club Café vince tra le società davanti alla Nuova Pedale Civitanovese e al Velo Club Racing Assisi Bastia. Anche quest'anno gli iscritti hanno ricevuto un bel pacco gara: un telone da mare personalizzato con la foto di un ciclista che pedala con sullo sfondo il lago di Fiastra e prodotti della Named Sport. Dopo l'arrivo via al cocomero party e infine al ricco pranzo finale, che come al solito ha offerto un'ampia scelta. Spazio, infine, alle premiazioni, a cui è intervenuto anche il delegato allo Sport del Comune di Caldarola, Stefano Migliorelli. La manifestazione era valida come prova del Marche Marathon - Ciclo Promo Components - Trofeo Named Sport, del Campionato italiano Acsi di Granfondo e Mediofondo e del Circuito dei Due Mari. Maggiori dettagli e aggiornamenti sia sul sito internet che sulla pagina Facebook dell’evento. Il servizio fotografico ufficiale è stato curato da Castagnoli, mentre le riprese televisive sono state effettuate da Tvrs.
Classifiche aggiornate e complete sul sito di KronoService. Ordine d'arrivo percorso lungo maschile: 1) Christian Barchi (Cannondale - Gobbi - Fsa) 04:39:38.25, 2) Giuseppe Corsello (Gianluca Faenza Team) 04:39:39.59, 3) Emanuele Poeta (Cicli Copparo-Liotto) 04:46:54.31, 4) Sirio Sistarelli (Gc Melania) 04:48:11.29, 5) Alessandro Fantini (Gc Melania) 04:48:11.30, 6) Paolo Di Leonardo (Team Calcagni Sport) 04:48:12.79, 7) Giampaolo Busbani (Giuliodori Renzo - Bike Club Café) 04:51:00.17, 8) Stefano Ciccarese (Gc Airone Leo Constructions) 04:51:00.18, 9) Luca Rubechini (Sauro Simoncini) 04:54:37.33, 10) Marco Spada (Gianluca Faenza Team) 04:54:39.81. Ordine d'arrivo percorso lungo femminile: 1) Gioia Chiodi (Giuliodori Renzo - Bike Club Cafe) 05:29:00.75, 2) Elena Cairo (As Roma Ciclismo) 05:29:00.76, 3) Monica Cecchi (Borello Cycling Team) 05:38:00.95, 4) Monica Pacchioli (Truentum Bike) 05:38:03:100, 5) Roberta D’Ascanio (Pedale Sulmonese) 05:53:00.00 Ordine d'arrivo percorso corto maschile: 1) Davide D'Angelo (Team Go Fast) 02:58:45.28, 2) Giovanni Lattanzi (Gs Studio Moda - Hair Gallery) 02:58:47.82, 3) Cristian Ballestri (Gianluca Faenza Team) 03:00:07.16, 4) Valentino Quintili Di Ghionno (Centro fai da te Cycling Team) 03:00:07.62, 5) Francesco Gustinicchi (Ss Frecce Rosse Rimini) 03:00:17.34, 6) Alessandro Diomedi (White Bull Team) 03:02:03.15, 7) Stefano Borgese (Centro fai da te Cycling Team) 03:02:18.69, 8) Fabrizio Giardini (Team Monarca Trevi) 03:02:18.99, 9) Leonardo Viglione (Team Ucsa) 03:02:19.00, 10) Simone Lanzillo (Bicimania) 03:02:19.58. Ordine d'arrivo percorso corto femminile: 1) Lorena Zangheri (Gc Melania) 03:10:59.99, 2) Debora Morri (Team del Capitano) 03:18:42.58, 3) Manuela Lezzerini (As Roma Ciclismo) 03:18:45.03, 4) Marika Passeri (Due Ponti Bike Lab) 03:22:14.82, 5) Sonia Antonangeli (Confetti Pelino Sulmona) 03:22:23.30.






























































L’under Albanese colora d’azzurro il Trofeo Matteotti.
Il giovane campano inserito da Cassani nella formazione mista anticipa Belletti e Viganò
È Vincenzo Albanese, 19 anni, originario di Oliveto Citra in provincia di Salerno, il vincitore del 69° Trofeo Matteotti, classica abruzzese per professionisti alla quale ha partecipato la Nazionale mista di Davide Cassani e Marino Amadori.
Per il giovane campano quello di oggi è il secondo successo pesante della stagione, dopo essere sfrecciato il 25 aprile in testa a tutti nel GP Liberazione a Roma, quello che fino a qualche anno fa veniva indicato come il mondiale di Primavera.
Il successo di oggi, in una classica che ha visto gli azzurri costantemente nelle prime posizioni, conferma le qualità di Vincenzo che nell’ultimo chilometro è stato lesto ad anticipare tutti e lasciare tra se e il gruppo una macchina.
«Sono molto soddisfatto, non me l’aspettavo… ero già felice di poter fare quest'esperienza coi grandi, figuriamoci arrivare primo. Devo ringraziare a Marcato e Marangoni che mi hanno incitato nel finale e tutta la squadra guidata dai CT Amadori e Cassani. Un’annata veramente fantastica… ancora non ci credo.”
La corsa è vissuta su un tentativo partito da lontano di quattro corridori, ridottosi solo a due nel corso della seconda parte di gara, Gil e Gazzara. A due giri dalla fine, anche grazie alla spinta della Nazionale italiana, i due venivano ripresi. A 15 chilometri dalla conclusione il gruppo è ridotto ad una quarantina di unità, che scendono alla metà dopo l’ultimo passaggio sulla salita del circuito.
A meno 5 attacca Filosi Nippo Fantini De Rosa che resiste praticamente fino a 800 metri, quando il gruppo recupera. A quel punto scatta la volata imperiosa di Albanese che anticipa lo sprint e la spunta davanti a Manuel Belletti e Davide Viganò.
ORDINE D'ARRIVO
1) Vincenzo Albanese (Nazionale Italiana) 2) Manuel Belletti (Wilier Southeast) 3) Davide Viganò (Androni Sidermec) 4) Nicola Gaffurini (Norda MG.KVis Vega) 5) Marco Zamparella (Amore&Vita Selle SMP) 6) Antonio Parrinello (D'Amico Bottecchia) 7) Evgeny Shalunov (Gazprom Rusvelo) 8) Marco Marcato (Nazionale Italiana) 9) Mauro Finetto (Unieuro Wilier Trevigiani) 10) Francesco Gavazzi (Androni Sidermec)






























FCI Basilicata, a Matera in archivio il Trofeo Coni
Un’organizzazione da manuale quella allestita dall’Asd Cicloteam Matera Sassi nella finale regionale del Trofeo Coni per ragazzi di età compresa dai 10 ai 12 anni disputata a Matera con una prova a staffetta fuoristrada denominata team relay.
Le squadre, composte da 4 ragazzi tesserati anche con società diverse e con almeno una donna ed un tesserato di 10 anni, si sono sfidate su un percorso sterrato con bici da mountain bike.
Tre le squadre che si sono affrontate nella finale regionale da segnalare il trionfo del team composto da Rosario Giampietro (Polisportiva Iacovino Potenza), Carmine Lauria (Polisportiva Iacovino Potenza), Denise Falabella (Ciclo Team Valnoce) e Gabriel Mileo (Polisportiva Iacovino Potenza) che si è guadagnato l’accesso alla finale nazionale che si terrà in Sardegna dal 22 al 25 settembre.
Le altre squadre, giunte rispettivamente al secondo e al terzo posto erano composte da Aurora Falabella (Ciclo Team Valnoce), Gabriele Scocuzzo (Motostaffette Potenza), Giovanni Picerni (Motostaffette Potenza), Michele Lotito (Bici Sport Marconia), Fabrizio Laino (Ciclo Team Valnoce), Serena Sacco (Cicloteam Matera Sassi), Salvatore De Carlo (Re-Cycling Bernalda) e Gianfranco Perrone (Motostaffette Potenza).
Le squadre sono state premiate da Leopoldo Desiderio (presidente del Coni Basilicata), Carmine Acquasanta (presidente della Federciclismo Basilicata), Giovanni Sacco (componente della commissione giovanile FCI Basilicata) e Antonio Montemurro (presidente dell’Asd Cicloteam Matera Sassi) a conclusione di un evento che è stato prima di tutto un gran momento di incontro e di aggregazione a sostegno dell’attività sportiva giovanile.






























La asd World Truck di Roma sul tetto del mondo (Monte Bondone) con due medaglie d'oro nella crono.

Il "capitano di lungo corso" Emili Vittorio e la "freccia rossa" Marcella Lombino si aggiudicano il podio delle rispettive categorie in una delle piu' importanti manifestazioni internazionali , dando lustro a tutto il movimento ciclistico laziale .
Ottima prova degli altri componenti della spedizione bianco-rossa : Antonio Celluzzi quinto nella cat. m5 e Maurizio Trovarelli decimo nella cat. m6 -(Un duro lavoro che ha cominciato a dare i risultati prima in ambito regionale per raccogliere poi in ambito nazionale, complimenti ragazzi ).

Si mettono in mostra altri due esponenti laziali come Bruno Sanetti (vigili del fuoco Viterbo) primo nella m1 e Federico Sanetti (vigili del fuoco Viterbo) primo nella m6.

15 LUGLIO 2016
La 5 Edizione della CRONOMETRO LA LEGGENDARIA CHARLY GAUL UCI GRAN FONDO WORLD SERIES
Gara a cronometro individuale valida come prova di qualificazione alla finale del Campionato del Mondo UCI Gran Fondo World Series.
La Cronometro è unica tappa italiana dell’UCI Gran Fondo World Series e consente ai primi classificati (25% di ciascuna categoria) di qualificarsi alla Finale del Campionato Mondiale UCI Gran Fondo World Series.
l fitto week end del decennale de “La Leggendaria Charly Gaul” si e' aperto , come di consueto, con la prova a cronometro, che per il 2016 sarà valida come Campionato Italiano Cronometro individuale, di scena venerdì 15 luglio in Valle dei Laghi. Il percorso era quello collaudato nelle scorse edizioni e i cronomen hanno sfrecciato lungo i 24 km dell’anello con partenza e arrivo da Cavedine. I primi chilometri di gara presentano una breve salita pedalabile verso Vigo Cavedine, dopodiché una veloce discesa ha portato i concorrenti sulle sponde del Lago di Cavedine. Si e' proseguito poi in pianura fino alla località Ponte Oliveti dove e' cominciata la salita verso Castel Madruzzo e Lasino, ultimo ostacolo da superare prima della finish line.
Un percorso dove si specchiano le Dolomiti. Un'entusiasmante cronometro su un itinerario affascinante e veloce. una Valle per eventi d'incanto. A quindici minuti d'auto da Trento si apre infatti la Valle dei Laghi, dove è l'acqua a dominare il paesaggio come è facile intuire, con i bacini di Terlago, Santa Massenza, Toblino, Cavedine e altri più piccoli. In questa zona che tocca anche i piccoli borghi di Vezzano, Lasino, Calavino e Padergnone si incontra un paesaggio particolare, in cui si mescolano vegetazione mediterranea e alpina, e convivono olivo, faggio, leccio e conifere, così come l’alloro e il muschio. Sovrastano la Valle dei Laghi le pendici occidentali del Monte Bondone, fitte di boschi, fra i quali troviamo a quasi mille metri di altitudine il lago di Lagolo.

Il 17 luglio “La Leggendaria Charly Gaul UCI Gran Fondo World Series” Il 15 luglio cronometro a Cavedine (TN) Sabato 16 luglio appuntamento ciclostorico con “La Moserissima” Sul Monte Bondone l’arrivo scenografico de “La Leggendaria Charly Gaul” Un tris di giornate dedicato alle due ruote nel cuore di Trento e all’arrivo sul Monte Bondone, che accoglie ogni anno migliaia di ciclisti e appassionati da tutto il mondo per rivivere la storia di una salita mitica.























































DOPO BEN DICIOTTO TAPPE DI COPPA LAZIO 2016.

QUESTA E' LA CLASSIFICA PROVVISORIA PER SOCIETA' :

TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale :
1) AUDAX APRILIA = 300 - 1) CONTI D'ANGELI = 294 - 3) DISOFLEX-PORTALANDIA = 248 - 4) CICLI PACO = 228 - 5) CIAMPINO BIKE = 204 - 6) ROCCASECCA BIKE = 178 - 7) NETTUNO BIKE = 174 - 8) WORLD TRUCK TEAM = 132 - 9) TEAM PAVONA = 130 - 10) CICLOMILLENNIO = 122 ................

GIRO CICLISTICO A TAPPE 8° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )

.....ATTENZIONE LA COPPA LAZIO RIPRENDE DOPO LE FERIE : IL 28 AGOSTO 2016 - CON LA CRONO DI GORGA



















GS Lu Ciclone, onorevole partecipazione ai campionati italiani giovanili in Trentino “L’importante è partecipare”: all’insegna del motto decoubertiano è stata archiviato il campionato italiano giovanile dove le ragazze del GS Lu Ciclone si sono confrontate con tutto il meglio d’Italia delle categorie esordienti ed allievi su un tracciato tecnico ed impegnativo ma suggestivo e ricco di bellezza alle Terme di Comano. Tra le favorite per la vittoria anche Letizia Brufani (quinta nel 2015 agli italiani ma da esordiente primo anno) che sfortunatamente è rimasta frenata da una caduta nel primo giro della Lomasona e da un rallentamento per un’altra caduta mettendo il piede a terra. Nonostante il doppio inconveniente e con una grinta fuori dal comune, è riuscita a recuperare tagliando il traguardo in 23°posizione. Molto brava anche Martina Severi che è rimasta nel gruppo delle migliori sulla salita finale riuscendo ha chiudere in 46°posizione, mentre gara chiusa in anticipo per Margherita Brufani e Gaia Cocchioni perché fermate dalla giuria nel gruppo delle ritardatarie. Il GS Lu Ciclone archivia così i campionati italiani in Trentino con la consapevolezza di aver vissuto un’importante esperienza sia sul lato positivo che negativo sul piano tecnico e sportivo ma che sicuramente rimarrà a lungo nella bacheca dei ricordi delle giovani ragazze desiderose di fare ancora meglio nella seconda parte di stagione.






























31 LUGLIO 2016 ( DOMENICA)

Il comune di Gorga organizza

passeggiata in mountain bike a Gorga

31 luglio p.v. con partenza ore 8.30 da Piazza V. Emanuele II

ed arrivo in località Canai intorno alle ore 10.00.

info : cicli Coppola - 0697304606






























Città di MORRO D’ORO (TE) ITALIA – 07 AGOSTO 2016

EDIZIONE SPECIALE DEDICATA AI 60 ANNI DELLA CATASTROFE MINERARIA DI MARCINELLE LE BOIS DU CAZIER (BELGIO)
RITROVO ISCRIZIONI ore 07:00 in MORRO D’ORO P.zza Duca degli Abruzzi
-CHIUSURA ISCRIZIONI E APPELLO ore 08:45
-PARTENZA ore 09:00 -PREMIAZIONI dalle12:30 alle13:30 con servizi foto-televisivi
Dott. GIOVANNI MAIALETTI responsabile della comunicazione & FILIPPO DI PIETRO direttore di corsa
PER INFORMAZIONI GIOVANNI MAIALETTI Tel/Fax:06-290198 - GIUSEPPE PALLADINI Tel/Fax:085-8958395 / 331-7854366 - FILIPPO DI PIETRO Tel:347-7214051
. . Email: mundialitociclismo@gmail.com Facebook: Mundialito Palladini





































BUONE VACANZE CON LA PEDALATA LENTA

Noi,cosiddetti esperti di ciclismo,non finiamo mai di elegiare i benefici dell’uso della bicicletta.Si spazia dalla concretezza del risparmio economico ed energetico,si continua con i benefici fisici ,i viaggi avventura,le imprese dei corridori professionisti per giungere ad una liberta’ fantastica senza fine.Poi c’è Roma,la citta’ del motore,del rumore,della superficialita’,dell’apparire che relega il ciclista in una sorta di limbo nebuloso.Peccato,non sa’ quello che si perde!
La bicicletta,come lo strumento musicale,al contrario del motore,ti è sempre fedele,segue i tuoi desideri in silenzio per lasciarti innamorare della vita ad ogni eta’.Basta un murales significativo,le parole di un poeta,i colori del cielo e della natura per frenare lo scorrere lento della pedalata,per incuriosirti a quei valori indispensabili per dare un senso al tempo che passa.
Gianfranco Di Pretoro Federazione Ciclistica Italiana Lazio Responsabile piste ciclabili e viabilita’
























Granfondo Alte Cime d’Abruzzo, hurrà per Borgese, Di Marco, Pizzi e Antonangeli
La Granfondo Alte Cime d’Abruzzo ha accolto con successo l’approdo di tanti ciclomaster con il massimo dell’ospitalità e la cura nei dettagli da parte dell’organizzazione della Polisportiva Castel del Monte per un’edizione che ha offerto molto sul piano tecnico, sportivo e turistico-promozionale nell’ambito del Centro Italia Tour e del campionato nazionale Fondo Acsi. La mediofondo di 75 chilometri e la granfondo di 124 chilometri hanno ripagato in pieno la fatica fatta dai 350 ciclomaster che hanno potuto godere di un panorama unico tra il verde e le montagne del Gran Sasso, luoghi pieni di fascino e di natura che hanno fatto da sfondo alla nona edizione di un appuntamento molto caro a Castel del Monte, annoverato tra i Borghi più belli d’Italia. Un evento impreziosito dalla presenza di Giulio Ciccone (neoprofessionista della Bardiani CSF vincitore della tappa Campi Bisenzio-Sestola al Giro d’Italia), in attesa del suo rientro agonistico alle corse al Trofeo Matteotti a Pescara il prossimo 17 luglio, ed anche di un team ciclistico di studenti universitari della Luiss di Roma (con la direzione tecnica di Luigi Bielli e Gabriele Terrafina) alle prese con la prima esperienza ciclistica in una granfondo amatoriale. La granfondo di 124 chilometri è stata tutta nel segno di Stefano Borgese (Centro Fai Da Te Cycling Team - 1° junior) con un deciso cambio di passo lasciando a una manciata di metri Paolo Di Leonardo (Team Calcagni - 1°senior 1) per la seconda posizione con il podio completato da Antonello Tirabassi (Naturabruzzo-Passione Ciclismo - 1° senior 2).
Si sono espressi ad ottimi livelli anche Piero Zizzi (Piconese Melendugno - 1° veterani 1), Marco Iarlori (Non Solo Ciclismo - 2° junior), Cesare Pesciaroli (GC Melania - 2° veterani 1), Valerio Garofalo (Team Dpf Bike - 2° senior 1), Alessandro Petini (Team Esaenergie - 3° senior 1), Damiano Trivarelli Damiano (Team Esaenergie - 2° senior 2), Graziano Mammarella (Team Esaenergie - 3° junior), Marco Cascianelli (Mkg Cycling Team - 3° senior 2), Giovanni Riccioni (Team Valle Siciliana - 1° gentlemen 1), Renzo Mele (Team Valle Siciliana - 1° veterani 2), Daniele Marrama Saccente (Individuale – 2° gentlemen 1), Marco Ruffini ( Mkg Cycling Team - 3° veterani 1), Paolo Paolini (Audax Capistrello - 3° gentlemen 1), Siglio Pavone (Mkg Cycling Team - 2° veterani 2), Marcello Innocenzi (AS Roma Ciclismo - 1° gentlemen 2), Mauro Volpe (Bike 99 L´Aquilone - 2° gentlemen 2), Marco Colleluori (Mkg Cycling Team - 3° veterani 2), Raffaele Della Pigna (Novaricambi - 3° gentlemen 2), Cosimo Orlando (Team Padre Pio - 1°supergentlemen A), Remo Di Panfilo (D´Ascenzo Bike – 2°supergentlemen A) e Glauco Bucci (Giegisport - Aran Cucine - 3° supergentlemen A). In ambito femminile la migliore, è stata Serena Di Marco Serena (Team Pro Bike Teramo - 1° master donna 1) davanti a Elisa Concetto (D´Ascenzo Bike - 1° master donna 2), Monika Manuela Mancini (Naturabruzzo-Passione Ciclismo - 2° master donna 2), Federica Figliola (Mkg Cycling Team - 3° master donna 2) e Alessandra Cocciolone (Bike 99 L´Aquilone – 2°master donna 1). Il primo a presentarsi sul traguardo della mediofondo di 75 chilometri è stato Luca Pizzi (Vigili Del Fuoco Viterbo - 1° veterani 1), con una progressione efficace sullo strappo conclusivo dentro il centro abitato di Castel del Monte lasciando il resto del podio a Giulio Marinacci (Team Esaenergie - 1° senior 1) e Aurelio Di Pietro (Team Go Fast - 1° senior 2). In gran spolvero sulla stessa distanza anche Giacomo Canale (Naturabruzzo-Passione Ciclismo - 1° junior), l’azzurro del paraciclismo Pierpaolo Addesi (Team Go Fast - 2° veterani 1), Alessandro D´Olimpio (Team Esaenergie - 2° senior 2), Angelo Martorelli (Bicimania - 2° senior 1), Valerio Piancatelli (Team Palombara Sabina - 2° junior), Fabrizio Ponzo (Ciclomillennio - 3° senior 1), Massimo Colucci (Dt Bianchi - 3° senior 2), Johnny Tirabassi (Team Cicli Burracchio - 3° junior), Mario Lanza (Daunia Cycling - 1° veterani 2), Orazio Coppola (Borgo Antico Campomarino - 3° veterani 1), Paolo Del Rosso (Asd Castellana-Masciarelli - 2° veterani 2), Massimiliano Ciuffetelli (Ciclistica L´Aquila A.Picco - 3° veterani 2), Angelo Giornetta (Biciclope Apricena - 1° gentleman 1), Raffaele Morganti (Sca Offida Asd - 1° gentlemen 2), Mauro Selci (Pro Bike Riding Team - 2° gentlemen 1), Carmine Petrucci (Bike Pro - 3° gentlemen 1), Armando Danese (Bici Contro Vento – 2°gentlemen 2), Aurelio Pennese (Centro Fai da Te Cycling Team – 3°gentlemen 2), Giovanni Cofano (Team Padre Pio - 1° supergentlemen B), Antonio De Laurentiis (Bike 99 - 1° supergentlemen A), Elio Raspa (Polisportiva Team Termoli - 2° supergentlemen A), Tonino Fratelli (Gc Loreto - 3° supergentlemen A), Gabriele Fiorenza Gabriele (Cicli Ricci - 2° supergentlemen B) e Angelo Lombardi (Caprara Cycling Team - 3° supergentlemen B).
Al femminile podio più alto per Sonia Antonangeli (Confetti Pelino Sulmona), piazza d’onore per Romina Abate (Angelini Cycling Team) e gradino più basso per Luciani Simona (Pedale Lento Stella). Alla presenza di Luciano Mucciante (sindaco di Castel del Monte), la Polisportiva Castel del Monte intende ringraziare tutti coloro che, con passione e con ammirabile impegno, hanno contribuito a realizzare per la nona volta questo evento per dare ancora più risalto al territorio di Castel del Monte e del vicino Gran Sasso con il pubblico che ha potuto gustare un eccellente spettacolo di sport a stretto contatto con la natura.
























































Comunicato Stampa Ciclismo Amatoriale -- Team Go Fast, alla Alte Cime d’Abruzzo vittoria sfiorata con Di Pietro e Addesi Team Go Fast, alla Alte Cime d’Abruzzo vittoria sfiorata con Di Pietro e Addesi
La mediofondo Alte Cime d’Abruzzo è stato archiviato con molta soddisfazione dagli alfieri Go Fast che hanno accarezzato il sogno della vittoria esprimendo un ottimo livello con il terzo posto assoluto di Aurelio Di Pietro e il quinto di Pierpaolo Addesi nella mediofondo di 75 chilometri con 1500 metri di dislivello.
I due corridori del sodalizio rosetano si sono trovati sulla loro strada un Luca Pizzi (GS Vigili del Fuoco Viterbo) in gran spolvero che ha colto il gradino più alto del podio e Giulio Marinacci (Team Esaenergie) la seconda posizione.
Il terzo posto ottenuto da Di Pietro è stato un risultato appagante per lui che correva sulle strade di casa non molto lontano da Castelvecchio Calvisio mentre Addesi ha mostrato una buona tenuta sulle salite forte del prestigioso secondo posto ottenuto la settimana prima nel percorso corto della Maratona delle Dolomiti.
Da segnalare il secondo posto nella granfondo di 124 chilometri ad appannaggio di Paolo Di Leonardo alle spalle di Stefano Borgese (Centro Fai da Te Cycling Team): ad oggi Di Leonardo in forza alla formazione pugliese del Team Calcagni ma è comunque assistito dal Team Go Fast in questa seconda parte della stagione che poi sarà il suo nuovo team di appartenenza nel 2017.
In casa Team Go Fast si corre pensando alla voglia di centrare il miglior risultato possibile grazie anche alla fiducia degli sponsor Oslv, Autotrasporti Rattenni, Autospurgo Tritelli, Cobas, Hotel Ristorante Baia del Re, Alimentha, Bar Canova, Centro Stampa Morlacchi, Felicioni Residence, La Città-Quotidiano d’Abruzzo, Panificio Di Marzio, Gls, Autotrasporti Pelusi, Free Bike-Chieti Scalo, Assimoco Assicurazioni, Trasporti A&G, Dado Costruzioni Metalliche e Artistiche, Vejus, Profico Cartongessi e Gatterrone Sport.

































24 Ore del Drago, Dolomiti Superbike e Tricolori Giovanili in archivio con successo per la Mtb Santa Marinella
Una pioggia di risultati positivi per la Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini che si è confermata ancora su più fronti come da abitudine per il sodalizio presieduto da Stefano Carnesecchi. Ai Prati di Stroncone, in occasione della 24 Ore del Drago-Memorial Italo Nardi, la formazione altolaziale è stata ancora una volta protagonista movimentando la corsa in più di un’occasione dopo una lunga cavalcata sui pedali sia nella versione della 24 ore che con la 6 ore. Il team da otto elementi ha dominato la gara regina della 24 ore e si è comportato da grande squadra con il capitano Gianfranco Mariuzzo, Giovanni Gatti, Roberto Ambrosi, Claudio Pellegrini, Lorenzo Bedegoni, Andrea Mainardi, Libero Ruggiero (all’ultimo ha sostituito Jeferson Benato) e Massimo Folcarelli. Un’altra gioia tra i solitari, sempre nella 24 ore, con il trionfo di Marco Chiavacci e la quinta posizione di Renato Remoli. Nella 6 ore Lorenzo Borgi ha condotto una gara senza sbavature che lo ha proiettato alla conquista del gradino più alto del podio mentre nella medesima tipologia di gara ancora podi e prestazioni eccellenti per Danilo Tumolillo (terzo), Elisabetta Dani (terza), Pierluigi Tavella (quinto), Pierluigi Befani (settimo) ed anche il presidente Stefano Carnesecchi che è riuscito a portare a termine la propria fatica per tutta la durata della corsa.
In gara anche il tandem composto da Emanuele Zena e Davide Borgna ma sono stati premiati “fuori classifica” dagli organizzatori per la presenza di Borgna come atleta di interesse nazionale del paraciclismo. “Il mio grazie va ad ogni componente del team che, come sempre, ha dato il massimo e un elogio particolare all’organizzazione capitanata da Emilio Zanchi che cresce sempre di più di anno in anno” è stato il commento del presidente e atleta del team Stefano Carnesecchi. Dalla 24 Ore del Drago alla Sudtirol Dolomiti Superbike in alta Val Pusteria, la leggendaria maratona di mountain bike lungo cinque comuni dell'Alta Val Pusteria (Villabassa, Braies, Dobbiaco, San Candido e Sesto) che ha fatto registrare il tutto esaurito.
Il team santamarinellese si è fatto onore con gli svariati piazzamenti di Marco Becattini (22° tra i master 3), Giuseppe Girardi (46° tra i master 7), Daniele Montruccol (52° tra gli élite sport) e Angelo Tisato (115° tra i master 4) per un’esperienza chiusa con il sorriso e pronta a ripetersi nel prossimo anno. Sempre nelle Dolomiti, ma nella maratona su strada, Marco Ciani Passeri ha ottenuto la 231° posizione nella categoria master 3 sui 138 chilometri. In Trentino ai campionati italiani giovanili è stata un’esperienza che sicuramente non dimenticherà per la giovane Giorgia Negossi dimostrando coraggio e combattività schierandosi con le migliori d’Italia della sua categoria esordienti primo anno. Una corsa che ha concluso onorevolmente in 34°posizione nonostante le indisie delle strade strette e delle salite.
Nuova soddisfazione da podio per Edmondo Belleggia che si è distinto nella specialità cross country con la conquista del primo posto di categoria master 4 nonchè terzo assoluto nella Draghissima a Borgo Isonzo. Stradisti in evidenza sulle strade laziali al Trofeo Nobilis Cariolae a Canale Monterano che ha messo in mostra un ottimo Pierluigi Stefanini cogliere la nona posizione assoluta (secondo di categoria gentlemen 1) mentre in Abruzzo è stato protagonista Marco Segatori che ha colto la settima posizione di categoria (veterani 2) alla Granfondo Alte Cime d’Abruzzo nel percorso lungo di 121 chilometri.













































Giovanissimi in festa a Carsoli ricordando Celestino Liberati
Una giornata di festa con la bicicletta, quella trascorsa felicemente a Carsoli con un’ottantina di bambini di età compresa tra i 7 e i 12 anni che sono stati gli artefici principlali del successo del Memorial Celestino Liberati per giovanissimi sotto l’egida della Federciclismo Abruzzo. Uno dei personaggi più rappresentativi del ciclismo abruzzese e del Centro Italia è stato Celestino Liberati venuto a mancare dieci anni fa: un uomo onesto, allegro, schietto, gentile e soprattutto amante dello sport e in particolar modo del ciclismo. Tutti lo ricordano oltre che per la sua attività alberghiera e di ristorazione a Oricola (il celeberrimo Motel al Cavaliere che si trova al chilometro 67,2 della strada statale 5 Tiburtina Valeria) anche per il suo continuo e costante impegno per il ciclismo che amava e portava sempre con sè nel suo cuore.
Mente organizzativa di tanti eventi ciclistici, Celestino Liberati è stato al timone del glorioso Gruppo Ciclistico Motel al Cavaliere che ha annoverato alcuni tra i più forti dilettanti abruzzesi e del Centro Italia conquistando maggiormente la scena agonistica a cavallo degli anni ’80 e ’90. Nel 1974 Celestino Liberati organizzò la prima gara di ciclismo a Carsoli con partenza dal suo Motel e arrivo in cima alla salita di Oricola dopo un tragitto molto impegnativo tra i confini di Lazio e Abruzzo. Quarantadue anni dopo, lo svolgimento del Memorial in suo onore è stato felicemente ripagato da un carosello di bambini festanti in sella alla propria bicicletta, deliziando il pubblico in pieno centro cittadino con il sorriso sulle labbra. Ad aggiudicarsi il primo posto nella speciale classifica a punteggio e, con esso, il trofeo messo in palio dalla famiglia Liberati è stato il Pedale Teate (85 punti) con lo stesso numero di punti degli Amici della bici Junior-Polisportiva Pescara (85): a decidere la classifica, secondo il regolamento, il maggior numero di successi ottenuti dagli atleti del Pedale Teate nelle sei batterie di gara. In evidenza anche i baby rappresentanti delle società Sangro Bike (66 punti), Avezzano Cycling Team (51), Polisportiva Pennese (31), Velo Club Mosciano (30), Abruzzo Mtb Team Protek (20) e Volsca Velletri (5).
Degno di nota l’intervento di una rappresentanza dell’associazione “Edoardo Marcangeli Onlus” che è nata dalla volontà del piccolo Edoardo di aiutare i bambini e le famiglie in difficoltà conosciute durante i diversi ricoveri presso l’ospedale Bambin Gesù di Roma portando avanti la propria mission di promuovere la ricerca, la cura e l’assistenza ai bambini malati di leucemie e tumori ed alle loro famiglie.
Alla presenza di Velia Nazzarro (sindaco di Carsoli), Augusto Di Gennaro (assessore allo sport di Carsoli), Antonio Menicucci (responsabile settore giovanissimi per conto della Federciclismo Abruzzo), Sauro Coluzzi (presidente della società organizzatrice del GS Motel Al Cavaliere) e della famiglia Liberati (le figlie Stefania e Marilena, i nipoti Davide, Chiara, Martina e Leonardo), grande è stata la festa, immensi gli applausi per tutti i partecipanti (dal primo all’ultimo) che hanno potuto godere di un evento come il compianto Celestino avrebbe voluto nel segno della passione per il ciclismo giovanile e per lo sport inteso come momento di aggregazione, gioia di vivere, generosità e lealtà.
A contribuire al successo del Memorial Celestino Liberati il sostegno dei partner Forno Galeone Carlo, Coal di Spagnoli Ennio, Parrucchiere De Santis Claudio, Glamour abbigliamento uomo-donna, Il Capitello gioielleria, Tecno Gomme di Pulsoni Andrea, Autocarrozzeria 2000 srl, Elettrauto Felli Gianni, De Bonis Gianni, Palestra Athlon, Ferramenta Ema, Bar Lux, Santoboni Carni, Foto Ottica Pantalone, Traffic Signals, Roberta Centro Estetico, Farmacia Domina, Tuttosport, Domus Aurea, Oricof Caffè Trombetta, Luciani Marmi, Giada Revisioni, Fratelli Marcangeli (pelletteria e profumeria), Cardilli srl, Di Bike (Lorenzo Di Lorenzo), Futur Glass, Black Angus, SDS Segnaletica, CDP Pubblicità, Tecno Informatica (di Luigi Luciani), Codisab di Alvise Di Sabbantonio, Infissi in Alluminio (Giuseppe Mistichella) e Ingrosso Frutta (Franco Greco), unitamente al supporto dell’amministrazione comunale di Carsoli, di Carabinieri, Protezione Civile, Polizia Stradale, Polizia Locale e dei tanti amici della famiglia Liberati (Nello Bernardi, Steven D’Agostino e Claudio Mariotti): “ottima la prima” per la gioia dello staff del GS Motel al Cavaliere che intende subito programmare nel 2017 la seconda edizione.
Classifiche per categoria Memorial Celestino Liberati al link http://www.ruoteamatoriali.it/brevi-news/15431-classifiche-per-categoria-memorial-celestino-liberati.html






















































17 SETTEMBRE 2016 ( SABATO ) ..........ATTENZIONE : SONO PROGRAMMATE DUE GARE UNA APERTA A F.C.I. ED ENTI ED UNA RISERVATA COPPA LAZIO....... CSAIN - ROMA: CRONOSCALATA COLLE DI FUORI-ROCCA PRIORA. " COMUNITA MONTANA CASTELLI ROMANI E PRENESTINI" GARA APERTA A TUTTI CICLOAMATORI FCI ED ENTI - ADULTI , SENIORES - S/G E DONNE. RITROVO ORE 07.30 PRESSO p.le zanardelli, COMUNE DI ROCCA PRIORA - 1 ATLETA ORE 09.00 - PERCORSO PER KM. 7 COME DA REGOLAMENTO DI CRONOSCALATA. aperta : VERRANNO PREMIATI I PRIMI 7 CAT. B (17-44) - I PRIMI 7 CAT. C (45-59)- I PRIMI 3 SUPER/G (DA 60 IN SU)- LE PRIME 3 DONNE.

coppa lazio : gara jolly : tutti i partenti prenderanno 10 punti crono,il regolamento e' uguale ai vari campionati anche per il tetto delle vittorie + 10 punti jolly = totale 20 punti) GARA RISERVATA SOLO AI CICLOAMATORI ISCRITTI ALLA COPPA LAZIO 2016 - CSAIN ROMA - ADULTI , SENIORES E S/G . RITROVO ORE 07.30 PRESSO p.le zanardelli, COMUNE DI ROCCA PRIORA - 1 ATLETA ORE 09.00 - PERCORSO PER KM. 7 COME DA REGOLAMENTO DI CRONOSCALATA. VERRANNO PREMIATI TUTTI I PRIMI 3 DELLE 6 CATEGORIE + DONNE

ISCRIZIONI SUL POSTO : INFORMAZIONI : ASSO CICLO ITALIA TEL. 333.4829110.












































Medio Fondo di ROCCASECCA - 10/07/2016 - Coppa Lazio 2016

Notevole successo per l'abbinamento della medio fondo con la Coppa Lazio

Ospiti del comune di Roccasecca , comune italiano di 7 423 abitanti della provincia di Frosinone nel basso Lazio.
La storia di Roccasecca è profondamente legata alla sua posizione geografica: il paese è infatti posto all'ingresso di due gole che danno accesso alla Valle di Comino ed è sovrastato dal monte Asprano che con i suoi 553 metri d'altezza permette di controllare facilmente l'ampia Valle del Liri. Durante la preistoria si sa con certezza che vi furono diversi stanziamenti nel territorio di Roccasecca; del più importante ci rimangono resti di mura perimetrali, e seducente è l'ipotesi che si tratti della famosa Duronia ricercata tante volte dagli archeologi. Roccasecca è per secoli solo un comodo punto di passaggio per gli eserciti che passavano il fiume Melfa, sul quale furono costruiti, probabilmente già in epoca romana, tre ponti di cui sono visibili ancora oggi alcune tracce, ma nel Medioevo ha il suo vero sviluppo come comunità. Infatti quando si parla di Roccasecca e della sua storia il pensiero va subito a san Tommaso D'Aquino ed ai fasti del suo castello, importante baluardo difensivo posto nel 994 dall'abate Mansone a difesa del monastero di Montecassino, distante solo pochi chilometri. L'abate mette a capo della rocca fortificata un ramo collaterale della famiglia dei Conti D'Aquino, che fra alterne vicende e numerose battaglie (come era nel costume dell'epoca) regneranno per secoli sul paese.

Scelta vincente del presidente Folco Icovella che ha voluto abbinare il percorso medio di 85 chilometri con la classifica di Coppa Lazio , si e' rivelata una splendita corsa in linea , con un ottimo fondo stradale e un percorso con poco traffico.
Il percorso corto sulla distanza di 85 km, si presentava ondulato, con la salita di 5 km di Esperia, pendenza media 7%, massima nel finale del 18% - che i partecipanti hanno affrontato dopo 40 km. e qui si e' subito fatta la selezione.
Vittoria per il giovane talento della asd cicli Appodia Amedeo Nonni ( oggi il team era presente in forze con a capo il presidentissimo Carlo Appodia).sua la cat. a5 a seguire Giandomenico Caliciotti e Gianluca Pitocco
Terzo assoluto e primo della cat. a6 Danilo Simonetti(Roccasecca bike) a ruota Luca Scardilli e Gaetano Bernardicurti.
Primo della a3 Gianmarco Trastulli (cicli Appodia).
Buona prestazione di Flumeri, Gabrieli, Sorvillo, Tirocchi, Baccaro

Per la categoria dei "piu' maturi" primo l'atleta di Ciampino Oronzo Calabretti (Ciampino bike) sua anche la cat. a7 sul podio Agostino Ingiosi e Fabio Bertozzi , bene Savoia , De Giacomo , Orsini.
Sul podio della a8 Marco Quaglia (Conti D'Angeli) a seguire Lo Iacono, Carava', Parmeggiani, Testa, Rosa, Lucci, Appodia, Baldassare, Borgonzoni, Ben Isa Ben Ali(al rientro dopo un lungo infortunio) Bova, Taglienti, Cappellini, Cannone.
La cat. a9 e' della asd Nettuno Race con Luciano Zompatori e Livio Collalti.
Per le quote rosa Marcella Lombino (World Truck Team) e la nota fotoreporter Carla Garofalo (Nettuno Bike) oggi in veste cicloamatoriale
Effettuate le premiazioni presso il palco centrale di Roccasecca, presente il presidente nazionale ciclismo CSAIN Biagio Saccoccio
Ottimo il lavoro delle scorte tecniche Team Vessella , dei vigili e dei carabinieri di Roccasecca , dei giudici nazionali CSAIN e della protezione civile locale

Molto apprezzato il cronometraggio elettronico effettuato con professionalita' dai cronometristi Kronoservice.com

Appuntamento agli atleti Laziali per domenica 28 Agosto per la cronoscalata di Gorga.

























































































18 SETTEMBRE 2016 (DOMENICA)
COPPA LAZIO 2016:
IL G.S. CONTI D'ANGELI EDIFER POMEZIA ORGANIZZA :
8 MEMORIAL FABIO MUSOLINO - 8 MEMORIAL GIUSEPPINA BELLOTTI - 10 MEMORIAL PIETRO ANGELUCCI.
CAMPIONATO REGIONALE 2 SERIE CSAIN LAZIO
GARA RISERVATA SOLO AI CICLOAMATORI COPPA LAZIO - ADULTI , SENIORES E S/G .
RITROVO ORE 07.30 PRESSO BAR GRAN CAFFE' , VIA ROMA 111, POMEZIA - 1 PARTENZA ORE 09.00 - 2 PARTENZA ORE 09.05.
PERCORSO : VIA ROMA, BIVIO POMEZIA , VIA CASTELLI ROMANI, BIVIO LAURENTINA(SCALELLA), VIA DELLA MAGGIONA,VIA PONTINA VECCHIA, VIA SILVIO SPAVENTA, VIA ROMA ARRIVO.- CIRCUITO DI KM. 10 DA RIPETERSI 7 VOLTE COME DA REGOLAMENTO PER KM. 70.
NON SI ACCETTANO ASSOLUTAMENTE ISCRIZIONI SUL POSTO.
ISCRIZIONI ENTRO VENERDI : ASSO CICLO TEL. 333.4829110.






































CAMPIONATO NAZIONALE FONDO STRADA - 2^ FONDO CITTA' DI ROCCASECCA MEMORIAL PASQUALE CARDELLINO
CAMPIONI NAZIONALI

J CHIOCCA BRUNO DANIELLO BIKE NA
S1 INTEGLIA GUIDO ROCCASECCA BIKE FR
S2 DONATI ANDREA CONTI D'ANGELI RM
V1 BOVE CRISTIAN NUTTUNO RACE RM
V2 NARDONE FABIO PROFESSIONAL CYCLING FR
G1 RONCI ANTONIO CICLOTECH RM
G2 CARPENTIERI TERENZIO ROCCASECCA BIKE FR
SGA PLACIDI LUCIANO VIGILI DEL FUOCO VT
SGB CORRADO GIUSEPPE PENTRIA ISERNIA
D A ARAVINI ANTONELLA ROCCASECCA BIKE FR
D B BORTOLOTTO SERENELLA CONCORDIA CICLI BORTOLOTTO RM
































11 SETTEMBRE 2016 (DOMENICA)

ORGANIZZAZIONE CIAMPINO BIKE
11 MEMORIAL DE FELICE ANTONIO.
PREMIAZIONI PRIMI 5 DELLE CATEGORIE .
GARA RISERVATA AI CICLOAMATORI ISCRITTI ALLA COPPA LAZIO 2016 .
CATEGORIE TUTTE - ADULTI , SENIORES , S/G , DONNE .
RITROVO ORE 07.00 PRESSO BAR CAROLI , VIA DELL'OSPEDALETTO, ZONA CIPOLLARO ( DA DOVE SARA' EFFETTUATA LA PARTENZA) , PARCHEGGIARE AL CIRCOLO POLIVALENTE CIPOLLARO, VIA CUNEO,ZONA CIPOLLARO, CIAMPINO(RM)(Dove Saranno effettuate le premiazioni) - partenza agonistica bar Bova via Mura dei Francesi
...............NUOVO PERCORSO -via mura dei francesi, sx via dei laghi - sx via del sassone - dx via appia nuova, dx via dei laghi , sx viale marino, dx via col di lana , dx via principessa Pignatelli, dritto via mura dei francesi
partenza unica ore 09.00
PERCORSO PER KM. 68 TOTALI, COME DA REGOLAMENTO.
RINFRESCO FINALE - RICCA PREMIAZIONE + SORTEGGI
ISCRIZIONI ENTRO VENERDI : ASSO CICLO TEL. 333.4829110 - email: ciclismo_spv@hotmail.com










































































PROSSIMO APPUNTAMENTO

MEDIO FONDO DI ROCCASECCA :

ROCCASECCA

COPPA LAZIO 2016

DOMENICA 10 LUGLIO 2016.

- CSAIN - ROMA:





VINCITORI ASSOLUTI :


LAVINIO = MATTACCHIONI DAVIDE -- BEVILACQUA MASSIMO -- MANONI CARLO
CAVE = BISONNI CRISTIAN -- SPEZIALI LEONARDO
5 ARCHI DI VELLETRI = SIMONETTI DANILO -- CASCONI PAOLO
CASTEL GANDOLFO = TROVARELLI FABRIZIO -- BEVILACQUA MASSIMO -- OLIVIERI GIUSEPPE
TRIGORIA = CARBONE GIORGIO MARIA -- NICOLETTI EMILIANO -- IULIANELLA UMBERTO
LE FERRIERE = FANTON CRISTIANO -- BONDANI MARCO -- OLIVIERI GIUSEPPE
COLONNA = CHIALASTRI MARCO -- SANTANGELI FILIPPO -- OLIVIERI GIUSEPPE
LANUVIO = MAROCCO CESARE -- MAGGI ANGELO -- MARSELLA MARIO
CERVETERI = PASCUCCI DANIELE -- CALABRETTI ORONZO -- BRUNO PEPERONI
FRASCATI = TROVARELLI FABRIZIO -- BEVILACQUA MASSIMO -- MARSELLA MARIO
5 ARCHI = CALICIOTTI MARCO -- CASCONI PAOLO -- COLLALTI LIVIO
VELLETRI = DONATI ANDREA -- CARPENTIERI TERENZIO -- MARSELLA MARIO
LAVINIO = BISONNI CRISTIAN -- MAGGIOLI ROBERTO -- PLACIDI SERGIO
BUFALOTTA = BOCCIALONI MARCO -- LUCHETTI MAURIZIO -- PLACIDI SERGIO




































L'a.s.d. AMICI IN BICI ROMA
di NELLO DI GENNARO TEL. 339.2868895 -
FAX 06.22485881- email amiciinbici2013@gmail.com

Organizza per il 25 SETTEMBRE 2016

La " 3° Medio Fondo della Capitale-cicli Bortolotto "

Gara aperta a tutti F.C.I. ed ENTI DELLA CONSULTA
Classico circuito Prenestino di circa Km 110 - dislivello MT 1.598
Ritrovo a Lunghezza (RM) , via delle cerquete (campo sportivo )
-ritiro pettorali sabato 24 Settembre dalle ore 16.00 alle 19.00 - domenica 25 Settembre dalle ore 06.30 alle ore 08.15
- partenza ore 08.30
Ricchissima premiazione
Parcheggio A Campo sportivo (adiacente location partenza/premiazioni) - Parcheggio B area camper vicino al Castello di Lunghezza(parcheggio stazione)
Pasta party gratuito per tutti gli iscritti alla gara - docce
2 ristori piede a terra a Bellegra - Capranica Prenestina .
Ritiro pacchi gara : sabato 24 Settembre dalle ore 16.00 alle 19.00 - e domenica 25 Settembre dalle ore 06.30 presso il campo sportivo di via delle Cerquete.
Protezione Civile Roma Est Lunghezza, dotata di postazione con Defibrillatore

iscrizioni ed informazioni : http://www.mediofondodellacapitale.it/ - tramite bonifico

informazioni : www.gareinrete.it - www.sportvari.com
L’Organizzazione si riserva la facoltà di apportare eventuali variazioni sia al percorso che al regolamento in qualsiasi momento. Le variazioni saranno pubblicate sul sito ufficiale della manifestazione. Per quanto non contemplato nel presente documento vigono le norme del regolamento C.S.A.IN .
Saranno fatte due classifiche e quindi due premiazioni separate , una per la classifica gara aperta e una coppa lazio
gara jolly mediofondo : tutti i partenti della Coppa Lazio prenderanno 30 punti
QUOTA DI ISCRIZIONE
€ 25,00 iscrizioni dal 10/04/2016 al 15/06/16;
€ 30,00 iscrizioni dal 16/06/2016 al 15/09/2016;
€ 35,00 iscrizioni dal 16/09/2016 al 23/09/2016;
€ 45,00 Coppie Lui e Lei;
Gli iscritti al circuito Coppa Lazio avranno diritto a pagare la quota ridotta a 20,00 euro se iscritti entro il 15/06/2016 - a 25,00 euro se iscritti entro il 15/09/2016 - 30,00 euro se iscritti entro il 23/09/2016.
* Per le società con almeno 10 iscritti l'11 sara' gratuito.









































































Assemblea elettiva del Comitato Regionale CSAIn del Lazio per il quadriennio olimpico

Venerdì 24 Giugno 2016 presso gli accoglienti locali dell'Hotel Villa Eur Parco dei Pini di Roma, si e' svolta l'assemblea elettiva del Comitato Regionale CSAIn del Lazio per il quadriennio olimpico

Alla presenza del presidente nazionale Luigi Fortuna e del vice presidente Coni Lazio Umberto Soldatelli, Il presidente dell’ assemblea Giuseppe Tamburro , dopo il saluto ai numerosi partecipanti, giunti da tutta la Regione, ha comunicato l’ apertura dei lavori, dando lettura dei nominativi dei candidanti nei differenti incarichi del direttivo. Si è proceduto poi allo spoglio delle schede e al conteggio dei voti :
Rieletto ad unanimita' il presidente Marcello Pace

Auguri di buon lavoro al neo presidente


























































Memorial Lino La Noce - crono 2016
Trofeo cicli Coppola - 26/06/2016

Grande intuizione del patron Ivan Coppola che per motivi di viabilita' non potendo effettuare la sua classica in linea , ha voluto fortemente organizzare una spettacolare crono individuale , che gia ' alla prima edizione si e' rilevata un successo oltre ogni piu' rosea aspettativa,

Ospiti del comune di Paliano , comune italiano di 8300 abitanti della provincia di Frosinone nel Lazio,Fin dal VI secolo gli atti ricordano la cittadina, ben presto divenuta possesso feudale dei Colonna, che assieme a Palestrina, Genazzano e, più tardi Marino, ne fece uno dei centri del loro potere sull'Agro; tanto che un ramo della famiglia Colonna prese il nome di ramo di Paliano.Palestra comunale: realizzata negli anni '70 su progetto di Massimiliano Fuksas, è l'opera che per la prima volta gli valse l'attenzione internazionale con la pubblicazione sulla nota rivista francese Architecture d'Aujourd'hui.Riserva naturale de La Selva; un parco ideato e fondato dal principe Antonello Ruffo di Calabria. Negli anni della sua gestione, il parco ospitava decine di specie animali: dallo struzzo al fenicottero rosa, solo per citare alcuni esempi. Dopo sette lunghi anni di stop, dovuti al fallimento economico e alle condizioni del territorio non favorevoli, il parco ha riaperto i battenti il primo maggio 2010, con una serie di eventi che preparano l'apertura definitiva di settembre, grazie alla trasformazione del parco in un Monumento Naturale.

Grazie alla collaborazione del sindaco e del comandante dei vigili di Paliano, la cronometro si e' svolta su un circuito di circa km. 15 , completamente chiuso al traffico e con il manto stradale completamente rifatto , in perfette condizioni.
Il circuito vallonato ha messo in risalto i migliori cronomen italiani, si aggiudica la gara aperta a tutti gli enti il signore del tic tac Sergio Sinesi (Fra. Cla. Bike Plus 99)nonostante il caldo asfissiante, con lo stratosferico tempo di 20.36 a seguire nella cat. B Salvatore De Bonis ( Team Olubra) in 22.01 atleta proveniente da Potenza e Cristian Bisonni ( Due Ponti-Bikelab) 22.10, bene Rossi , Trovarelli , Colantoni, Scarsella , Cerbara.
Mentre Alessandro Jommarini (Team Bika Emotion) si aggiudica in 22.27 la cat. B, sul podio Stefano Greco (gruppo Cross Bike) 22.56 e Omar Formica (Team Berardi) 23.06.
Bene gli atleti locali : Zangrilli , Perciballi , Sordi Colavecchi , Corsi, Panaccione.
Sul posio della cat. E il ciclista di Avellino Mario Vernacchio ( as Civitas) in 23.46, poi Alessandro Pizzoli (gc D'Angeli) 26.26 e un gradito ritorno Carlo Cirombella (Anguillara Sabazia)in 27.23.
Per le quote rosa Loredana Angelone ( Ora et Labora) 28.05 e Daniela Mortari ( Team Anagni Bike) 31.42

Effettuate le premiazioni presso gli accoglienti locali del ristorante La Noce. dai titolari e dal presidente Ivan Coppola, dove atleti e familiari hanno potuto apprezzare le specialita' culinarie locali
Il centro benessere Herbalaif di Alina Bacu e Maurizio Morgano ha voluto offrire prodotti a sorteggio per gli atleti presenti.
Ottimo il lavoro delle scorte tecniche Team Vessella , dei vigili di Paliano Cinzia Nardone e Grazziella Del Signore , dei giudici CSAIN e della protezione civile locale Gamma Velletri

Molto apprezzato il cronometraggio elettronico effettuato con professionalita' dai cronometristi asd Frosinone : Vernile, Ciampa , De Fioravante , De Santis. RISULTATI COMPLETI SU : http//salita.ficr.it

Appuntamento agli atleti Laziali per domenica 10 Luglio a Roccasecca per la medio fondo di Roccasecca.










































































Memorial Lino La Noce - crono Coppa Lazio 2016
Trofeo cicli Coppola - 26/06/2016

Grande intuizione del patron Ivan Coppola che per motivi di viabilita' non potendo effettuare la sua classica in linea , ha voluto fortemente organizzare una spettacolare crono individuale , che gia ' alla prima edizione si e' rilevata un successo oltre ogni piu' rosea aspettativa,

Nella gara di Coppa Lazio si aggiudica la nuova maglia/crono dei giovani Maurizio Carbone (as Bike Team di Aprilia) cat. A6 in 23.10 a seguire Russo Bernardini , Tarisciotti . Primo cat. A3 Marco Trastulli (23.14 (cicli Appodia) , nella cat. A5 il locale Marco Cecconi ( cicli Coppola) 25.03,Francesco Sorvillo (Roma Team) 25.06. Mentre la nuova maglia/crono dei gentleman andava a Angelo Maggi (Roccasecca Bike) cat. A7 in 20.51 , si aggiudicava la cat. A8 Aldo Delle Cese (Roccasecca Bike) in 21.51. Buona la prova di : Roberto Garbini, Luca Lucci, Gianfranco Cannone, Domenico Mezzadonna , Marco Taglienti, Angelo Cannone, Maurizio Trovarelli. La nuova maglia/crono cat.A9 andava sulle spalle di un rigenerato, dalle vacanze siciliane, Giuseppe Olivieri (Etruria Home Bike) in 24.18 a seguire Celluzzi , Galli , e il sempre verde Vittorio Emili.
La nuova maglia/crono donne era di Marcella Lombino (World Truck Team) in 24.30 che in questo week end saliva per ben due volte sul primo gradino del podio. Trofeo per societa' per numero di partecipanti alla asd team Anagni Bike.
Grazie alla collaborazione del sindaco e del comandante dei vigili di Paliano Cinzia Nardone e Grazziella Del Signore, la cronometro si e' svolta su un circuito di circa km. 15 , completamente chiuso al traffico e con il manto stradale completamente rifatto , in perfette condizioni. Effettuate le premiazioni presso gli accoglienti locali del ristorante La Noce. dai titolari e dal presidente Ivan Coppola, dove atleti e familiari hanno potuto apprezzare le specialita' culinarie locali Il centro benessere Herbalaif di Alina Bacu e Maurizio Morgano ha voluto offrire prodotti a sorteggio per gli atleti presenti. Ottimo il lavoro delle scorte tecniche Team Vessella , dei vigili di , dei giudici CSAIN e della protezione civile locale Gamma Velletri Molto apprezzato il cronometraggio elettronico effettuato con professionalita' dai cronometristi asd Frosinone : Vernile, Ciampa , De Fioravante , De Santis.
Appuntamento agli atleti Laziali per domenica 10 Luglio a Roccasecca per la medio fondo di Roccasecca.






































































BELLA INIZIATIVA DELLA ASD CICLISTICA CAVESE

Ciclo-pellegrinaggio al Santuario della SS.TRINITA' (150 km.)

Con deposizione di una Croce realizzata a mano dal nostro ciclista Pietro!

Un ringraziamento al nostro amico e pedalatore Padre Michele

Il monumento più rilevante di Vallepietra è il santuario della Santissima Trinità (diocesi di Anagni-Alatri), probabile insediamento rupestre neolitico, luogo di antico culto popolare collegato agli insediamenti benedettini di Subiaco, ancor oggi meta di pellegrinaggi di intere comunità - spesso condotti a piedi. La sua collocazione ne fa il punto di convergenza di antichi percorsi di transumanza che collegavano i territori e le comunità montane di una parte rilevante delle odierne province di Roma e Frosinone, il che spiega la sua perdurante popolarità nonostante l'apparente isolamento del sito. Ancora oggi il santuario, che è parte di un eremo, è aperto solo dal 1º maggio al 31 ottobre. Il centro del culto popolare è un affresco della Trinità (detta popolarmente "la Santissima") databile attorno al XII secolo, che, come gli altri del santuario e delle sue catacombe, denota forti connotazioni bizantine. La festa della Santissima è mobile, cadendo la domenica dopo la Pentecoste, cioè circa 2 mesi (8 settimane) dopo Pasqua. Chiesa di San Giovanni Evangelista ristrutturata nel 2010. L'edificio del XII secolo fu completamente rinnovato nel XVIII secolo con successivi restauri nel XIX, sopra il portale principale si può ammirare un affresco a lunetta che raffigura San Giovanni Evangelista. L'interno conserva la struttura settecentesca ad una navata e tre campate, coperte da volte a crociera affrescate, con un cielo azzurro stellato, probabilmente ottocentesco.








































TORNA LA MEDIOFONDO DELLA CAPITALE: LA TERZA EDIZIONE IL 25 SETTEMBRE 2016
Ancora una volta il main sponsor della manifestazione organizzata dall’Asd Amici in Bici sarà Cicli Bortolotto: un percorso meno impegnativo e tante novità previste per quest’anno
Dopo il grande successo delle prime due edizioni torna, per il terzo anno consecutivo, la Mediofondo della Capitale - Cicli Bortolotto, manifestazione organizzata dall’ASD Amici in Bici presieduta da Nello Di Gennaro. Le prime due edizioni della gara hanno visto al via circa 500 corridori, numeri che hanno fatto diventare la manifestazione una delle più apprezzate nel centro Italia per varietà dei percorsi, paesaggi e ristori.
Anche quest’anno la gara sarà organizzata sotto l’ente di promozione sportiva Csain in collaborazione con l’Associazione Culturale Insieme per Lunghezza, gruppo nato al fine di promuovere iniziative socio culturali. Nelle scorse edizioni, così come quest’anno, il loro supporto sarà fondamentale soprattutto per adibire il pranzo finale, sempre molto apprezzato sia da partecipanti che da accompagnatori, in quanto è realizzato con una cucina casereccia.
Il percorso di gara è stato ridisegnato: la corsa sarà meno dura dello scorso anno ma non viene snaturata nella sua sostanza, in quanto ci sarà un unico percorso a disposizione dei corridori che si snoda tra Lunghezza (sede abituale di partenza e arrivo della corsa), Caprinica Prenestina, Bellegra e Olevano Romano. “I partecipanti alla terza edizione della Mediofondo della Capitale Cicli Bortolotto pedaleranno su percorso unico come la scorsa edizione – sottolinea Nello Di Gennaro – e il chilometraggio rimarrà sostanzialmente invariato. Abbiamo però deciso di inserire solo due salite contro le tre che abbiamo proposto lo scorso anno. Tutto questo per diminuire sensibilmente il dislivello altimetrico, dai 2200 metri della seconda edizione agli attuali 1700. Il percorso che abbiamo tracciato prevede i primi 60 chilometri vallonati, che non propongono particolari difficoltà altimetriche. Poi i partecipanti affronteranno la salita che da Olevano Romano conduce a Bellegra e quella di Capranica Prenestina che solca i Monti Prenestini, una notevole riserva di verde per la presenza di vaste pinete, abetaie, boschi di faggio e di querce, per poi ridiscendere dal versante di Gallicano e ritornare a Lunghezza per l’epilogo della manifestazione”.
Altra novità è il “Lei e Lui”, un’iscrizione al costo di 40 euro che permette a una coppia, composta da un uomo e una donna, di correre insieme. Sono ammesse anche coppie di enti di promozione sportiva diversi. Al termine della gara sarà redatta una classifica riservata ai “Lei e Lui” con premiazioni a loro riservate. Particolare attenzione sarà rivolta agli over 70, in quanto potranno partecipare alla manifestazione in maniera non competitiva, svolgendo la corsa con andatura turistica con partenza alla francese, che avrà luogo sullo stesso percorso della Mediofondo.
Sarà dunque la seconda parte del percorso a regalare ai partecipanti il terreno ideale per conquistare l’ambito successo finale e la cronoscalata della salita che da Olevano Romano conduce a Bellegra.
Al termine della manifestazione verranno assegnate le maglie di campione regionale di Fondo Csain Ciclismo. La manifestazione è inserita nel calendario del circuito Centro d’Italia come gara friendly. Un ruolo fondamentale nell’organizzazione della corsa sarà rivestito da Gareinrete, che si occuperà della gestione della segreteria e delle iscrizioni.
Cicli Bortolotto ha confermato il proprio impegno come sponsor tecnico della manifestazione: rinnovato come di consueto anche l’impegno della Di Gennaro Assicurazioni e del parco dei divertimenti Il Fantastico Mondo del Fantastico, all’interno del Castello di Lunghezza, location abituale della conferenza stampa di presentazione della gara. Pedaleranno al fianco degli organizzatori della Mediofondo della Capitale anche la BCC di Palestrina filiale di Ponte di Nona, la CR 2050 di Maurizio Colantoni, la MG ricevimenti (che si occuperà del ristoro di Capranica Prenestina) e La Plasterina. Sono subentrati come nuovi sponsor Acqua Fiuggi, Bricofer Italia e Girolimetti Caffè.
Sul sito http://www.mediofondodellacapitale.it è possibile iscriversi a tariffa agevolata (25 euro fino al 15 giugno)


















































Trofeo IFI - Palestrina - Coppa Lazio 2016
Palestrina - 29/05/2016

Boom di presenze al classica cicloamatoriale di Palestrina organizzata come sempre con maestria dalla famiglia Sanclimenti.

Mossiere d'eccezione il C.T. della Nazionale Paraolimpici Mario Valentini.

Palestrina è un comune italiano di 21 661 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale nel Lazio. Si trova lungo la via Prenestina, a cui ha dato il nome, in quanto l'antico nome della città era "Præneste".L'attuale Palestrina sorge sull'antica Praeneste, città latina celeberrima in età antica per il Santuario della Fortuna Primigenia, santuario dedicato alla dea Fortuna Primigenia[2] e che gli studi più recenti datano agli ultimi decenni del II secolo a.C. I primi reperti archeologici, attestanti l'occupazione del sito e relativi a sepolture, risalgono all'inizio dell'VIII secolo a.C., alla vigilia dell'incredibile fioritura che investì la città in età orientalizzante (VIII-VII secolo a.C.). Numerose sono le leggende che narrano la sua fondazione. Diverse tradizioni annotano come fondatore Telegono, figlio di Ulisse e di Circe, oppure l'eroe eponimo Prainestos, figlio del re Latino e nipote di Ulisse.[2] Catone, Varrone, Virgilio e Solino, invece, legano la città alla figura di Ceculo, creduto figlio del dio Vulcano e ritrovato in fasce presso alcuni fuochi che gli avrebbero occultato la vista.

Ospiti della ridente cittadina di Palestrina il direttore di gara Emanuele Chiominto ha dato il via alle ore 09.10 alla prima delle tre gare in programma , i giovani della Coppa Lazio vogliono aggiudicarsi le maglie di campione provinciale csain e rendono la gara veramente impegnativa , molti i tentativi di evadere dal gruppo soprattutto sullo strappo di via Prenestina.
Si aggiudica gara e maglia cat. A6 Marco Caliciotti(Roccasecca Bike) a seguire Simonetti, Bove, Barcellan, Mattacchioni, Febbo, Mariani, Marocco.
Fa sua la cat. A3 Marco Morichini (Conti D'Angeli) a ruota Cartolano, Perrera, Carbone, Sciaretta, Valerio, Ciarloni, Pascucci, Belliza, Romualdi, Trastulli.
Primo nella cat. A5 Mirco Murro(Roccasecca Bike) a seguire Pitocco, De Carolis, De Fabiis, Rossini, Fiore, Caliciotti, Giuliani,D'Ammassa, Angelini, Mariani.
TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale :
1) CONTI D'ANGELI = 240 - 2) AUDAX APRILIA = 234 - 3) DISOFLEX-PORTALANDIA = 224 - 4) CICLI PACO = 192 - 5) CIAMPINO BIKE = 162 - 6) ROCCASECCA BIKE = 142 - 7) NETTUNO BIKE = 140 - 8) WORLD TRUCK TEAM = 116 - 9) CICLOMILLENNIO = 116 - 10) CICLI FATATO = 112 ................




























































Trofeo IFI - Palestrina - Coppa Lazio 2016
Palestrina - 29/05/2016

Boom di presenze al classica cicloamatoriale di Palestrina organizzata come sempre con maestria dalla famiglia Sanclimenti.

Mossiere d'eccezione il C.T. della Nazionale Paraolimpici Mario Valentini.

A circa tre minuti parte la gara dei gentleman , subito su via dell'Olmata partono un gruppo di avventurosi che con precisi cambi riescono a giungere al traguardo , posto sullo strappo di via Alcide De Gasperi .
Vince con merito Angelo Maggi (Roccasecca Bike) a ruota nella cat. A7 Calabretti, Lucchetti, Ingiosi, Zaccari, Bertozzi, Nicoletti, Speziali.
Primo nella cat. A8 Massimo Bevilcqua (cicli Paco) a seguire Bellini, Santangeli, Serafini, Roscioli, Carpentieri, Bondani, Palumbo, Taglienti, Lauri, Formiconi, Rosa.
Il sempre verde Mario Marsella (Nettuno race) si aggiudica la maglia della cat.A9 alle spalle Giuseppe Olivieri e Umberto Iulianella.
Nella sede della IFI di Palestrina , vengono consegnate le maglie csain direttamente dal C.T. Mario Valentini , dal vice sindaco Manuel Magliocchetti , dal presidente della Pro Loco Giorgio Marcellito , dal vice presidente Pro Loco Gaetano Sanclimenti e dal presidente della IFI Simone Sanclimenti.
Un esempio di come le istituzioni partecipino e siano positivamente direttamente coinvolte nel tessuto sociale dei comuni.

Ottimo come sempre il lavoro delle scorte tecniche Vessella , dei vigili di Palestrina e della protezione civile locale
Appuntamento per domenica 05 Giugno ai 5 Archi di Velletri.

TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale :
1) DISOFLEX-PORTALANDIA = 218 - 2) CONTI D'ANGELI = 218 - 3) AUDAX APRILIA = 216 - 4) CICLI PACO = 178 - 5) CIAMPINO BIKE = 148 - 6) NETTUNO BIKE = 134 7) ROCCASECCA BIKE = 120 - 8) WORLD TRUCK TEAM = 114 - 9) CICLOMILLENNIO = 110 - 10) CICLI FATATO = 108 ................





























































Trofeo IFI - Palestrina - Coppa Lazio 2016
Palestrina - 29/05/2016

Boom di presenze al classica cicloamatoriale di Palestrina organizzata come sempre con maestria dalla famiglia Sanclimenti.

Mossiere d'eccezione il C.T. della Nazionale Paraolimpici Mario Valentini.

La terza partenza aperta a f.c.i. ed enti era sicuramente avvincente , presenti le migliore societa' laziale ed extra regionali , continui i tentativi di evadere dalla morsa del gruppo, ma comunque bisognava a attendere la volata finale sullo strappo di via Alcide De Gasperi .
Prima piazza della seconda fascia per Emanuele Orsini (Effetto ciclismo Fiano) a ruota Giuseppe Soldi, Antonello Venditti, Pierluigi Mancini, Piero Zizzi, Salvatore Bonelli, Enrico Cataldo

Nella sede della IFI di Palestrina , sono state effettuate le premiazioni dal C.T. Mario Valentini , dal vice sindaco Manuel Magliocchetti , dal presidente della Pro Loco Giorgio Marcellito , dal vice presidente Pro Loco Gaetano Sanclimenti, e dal presidente della IFI Simone Sanclimenti.

Un esempio di come le istituzioni partecipino e siano positivamente direttamente coinvolte nel tessuto sociale dei comuni.

Ottimo come sempre il lavoro delle scorte tecniche Vessella , dei vigili di Palestrina e della protezione civile locale

Appuntamento per domenica 05 Giugno ai 5 Archi di Velletri.





























































Comunicato Attività SAN: chiarimenti sulle attivita` riservate ai ciclosportivi.

Per cio` che riguarda le attivita` riservate ai ciclosportivi riportiamo il comunicato emesso dalla FCI che, coinvolge in modo diretto le attività di CSAIn e tutti gli EPS convenzionati con la stessa.

A seguito di numerose richieste pervenute presso questa segreteria nazionale si riporta un chiarimento rispetto a quanto previsto dalle vigenti Norme Attuative Amatoriali per cio` che riguarda le attivita` riservate ai ciclosportivi: il tesserato di livello ciclosportivo, sebbene in possesso del certificato di idoneita` agonistica, ha diritto a partecipare esclusivamente alle manifestazioni non competitive. Nello specifico e` ammessa la partecipazione a tutte le manifestazioni di livello ciclosportivo e cicloturistico nonche´ alle manifestazioni di Fondo cicloamatoriale con la limitazione al percorso medio, ovvero di lunghezza limitata a 120 km, e l’esclusione dalle classifiche individuali (possono concorrere solo alle classifiche di Societa`).
E` conseguenza logica di cio` che il tesserato ciclosportivo che prendera` parte alle medio fondo amatoriali potra` farlo soltanto in forma non competitiva (preferibilmente con partenza in ultima griglia e numerazione dorsale dedicata in modo da non poter interferire con il regolare svolgimento della competizione) mentre non potra` in alcun modo prendere parte alle restanti manifestazioni previste per il livello cicloamatoriale siano esse gare in linea, a circuito, a cronometro o tipo pista.

Il Settore Amatoriale e Ciclosportivo Nazionale


























Memorial Antonella Severa - Campionato Nazionale Crono CSAIN
Fiuggi - 15/05/2016

Fiuggi ha accolto a braccia aperte una folla di cronomen giunti da ogni parte d'Italia per una memorabile giornata di sport

Fiuggi (Fiùio nel dialetto locale), denominata Anticoli di Campagna fino al 1911, è un comune italiano di 10 426 abitanti della provincia di Frosinone nel Lazio.Il centro storico cittadino, noto come Fiuggi Città o Vecchia Fiuggi, sorge su una collina alle pendici dei Monti Ernici; al di sotto, circondato da boschi di castagni, si estende il moderno centro termale di Fiuggi Terme o Fiuggi Fonte.Si ritiene che un piccolo villaggio, di nome Felcia, esistesse già all'epoca degli Ernici, la popolazione preromana stanziata in quest'area del Lazio. Nel 367 a.C. ebbe inizio la dominazione romana, e al periodo romano risalgono le prime attestazioni sulle proprietà delle acque locali di Fons Arilla. L'abitato, anticamente, era situato nella campagna, ma, in seguito alle invasioni barbariche e dei Saraceni, gli abitanti si trasferirono nella vicina collina, dove sorge attualmente il centro storico, per potersi difendere in maniera più efficace.

Una giornata prettamente primaverile ha permesso agli atleti e ai loro accompagnatori di apprezzare appieno le bellezze di questa cittadina conosciuta soprattutto per l'importante centro termale, alle ore 09.10 e' partito il primo dei 104 atleti iscritti alla cronometro individuale , valida per l'assegnazione delle maglie di campione nazionale csain crono.

Sotto la supervisione dei cronometristi FICr ( Il ruolo dei Cronometristi Ufficiali, nelle manifestazioni ciclistiche, è determinante e, grazie alle moderne strumentazioni in uso, la F.I.Cr. fornisce un servizio con elevatissimi standard di qualità. ) e dei giudici nazionali CSAIN tutto si e' svolto nel migliore dei modi,
Con il ragguardevole tempo di 14.49.51 Sergio Sinesi (bike plus 99) si aggiudica il primo gradino del podio a seguire Marco Severa 14.54.14 (Ciclomillennio) e Andrea Minissale 15.20.82 (Ciclomillennio) .
Ottima prestazione di D'Acuti, Diomedi, Fanton, Ferminelli, Ponzo, Di Cesare, Montefrancesco, De Bonis, Delle Cese, Balestri, Iaia , Stopponi, Incalza, Antonelli, Mazzotta, Dito, Paglialunga, Lattanzi, Toma.

Alle ore 12.30 sul palco delle feste di Fiuggi , il presidente Stefano Bianchini e Marco Severa, dopo un toccante ricordo di Antonella Severa, hanno effettuato le premiazioni ,ed e' iniziata la vestizione ufficiale delle maglie csain 2016 crono individuale consegnate direttamente dal presidente nazionale ciclismo csain Biagio Saccoccio a :

Stellina Vignola(Ora et Labora) , Marcella Lombino (World Truck Team), Alessandro Diomedi (White Bull), Fabrizio Ponzo(Ciclomillennio ), Andrea Minissale(Ciclomillennio ), ,Aldo Delle Cese(Roccasecca Bike), Giorgio Amntonelli (White Bull), ,D'Acuti Alberto(Ciclomillennio ), Marco Severa(Ciclomillennio) , Giuseppe Olivieri (Etruria Home Bike), Luigi Pistillo (bike team s. severo),















































>






>








Grande successo alla prima edizione della Cicloturistica MTB Terre di Veio.

Seconda tappa del Cicloturismo MTB Tour , con la notevole partecipazione di oltre 480 bikers.
Un evento di promozione sportiva, turistica e culturale organizzato dall’ A.S.D. MTB Formello con il patrocinio del Comune di Formello, Comune di Sacrofano, Città Metropolitana di Roma, Ente Regionale Parco di Veio e Associazione Europea delle Vie Francigene.
E' stata una giornata meravigliosa tra le bellezze ed i sentieri naturali del Parco di Veio, l’occasione giusta per fare una passeggiata in mountainbike ad andatura tranquilla su tratti della Via Fancigena potendo ammirare i paesaggi naturali e culturali tipici dell’Agro Veientano.

"Premiata la capacità organizzativa, l'entusiasmo e la generosità dei volontari di MTB Formello" - queste le parole del Sindaco di Formello Sergio Celestino - una manifestazione che ha coniugato il piacere di andare in bicicletta e trascorrere una giornata di festa con le proprie famiglie.

Due i percorsi che si sono snodati tra il territorio dei comuni di Formello e Sacrofano, il corto da 20 km e 400mt di dislivello dedicato ai giovanissimi, alle famiglie e i meno allenati ed un percorso lungo da 35km e 900mt di dislivello con qualche salita e discesa tecnica per i bikers più esperti.

Tanti i giovanissimi che hanno partecipato alla manifestazione regalando ancor più gioia e soddisfazione ai ragazzi di MTB Formello che nonostante la prima esperienza si sono fatti trovare ben organizzati sotto ogni punto di vista: dalle iscrizioni alla segnalazione e presidio dei percorsi, passando per i ristori e pasta party.
La manifestazione si è conclusa con la premiazione del biker più giovane, il più esperto, il proveniente da più lontano, il gruppo più numeroso e l'ultimo arrivato festeggiato tra gli applausi di tutti i presenti.

Manifestazione effettuata con la sapiente regia del presidente Dino Gizzi e del suo braccio destro Luca Pasqualini , sotto l'egida dell'ente di promozione sportiva CSAIN Roma

http://www.mtbformello.it/2016/05/08/cicloturistica-mtb-terre-di-veio-2016/



















































Giornata memorabile per la World Truck Team di Roma.

La societa' romana impegnata su due fronti , miete successi sia nella gara in circuito di Trigoria, dove Umberto Iulianella sale sul primo gradino del podio dello Sport City per ricevere direttamente dalle mani del presidente regionale Marcello Pace la maglia di leader categoria super/g, manifestazione organizzata con maestria dal team Sport City nell'ambito della giornata dello Open Day ( giornata riservata alla presentazione della estate sportiva).

Sia nella gran fondo di Forano , dove Marcella Lombino e Pietro Marsilio , anche loro salgono sul primo gradino del podio nella speciale classifica Lui&Lei con il ragguardevole tempo di 04.12.44 conquistando dopo due prove la maglia di capiclassifica del circuito Fantabici.

L'altra rappresentante del gentil sesso Nelita Gentile con 03.19.32 ottiene un bel quinto posto nel percorso medio .
quarta posizione nella gran fondo raggiunta da Antonio Celluzzi in 04.40.42.

Una dimostrazione che il lavoro se svolto seriamente paga.





















































BIKE PARK CICLI PACO DI APRILIA

Grazie all'impegno del presidente Giuliano Palma e di tutto il suo staff, e' stata completata la pista mtb/ciclocross adiacente al negozio cicli Paco in via Olbia 5 ad Aprilia.

Finalmente un luogo all'aperto e in sicurezza dove bambini e adulti possono praticare ciclismo.

Cicli Paco ha partecipato ad un bando per la gestione del verde pubblico,

il progetto è piaciuto ed è stato realizzato questo parco tutto dedicato al ciclismo.

Il lunedì, mercoledì e venerdì un gruppo di bambini ha iniziato ad allenarsi.

Nelle prossime settimane verrà abbellito con piante e zone sosta, l'inaugurazione del parco sarà fatta il 30 aprile.





























Successo per lo squadrone World Truck Team , che sale sul secondo gradino del podio con Marcella Lombino e Pietro Marsilio.
Domenica 06 marzo 2016 , i portacolori della societa' romana, sul percorso lungo di ben 130 km. e con un dislivello di 1450 metri, hanno ottenuto il secondo posto lui&lei alla Gran Fondo di Cerveteri .
E' Partito da Cerveteri il Circuito di Fondo e Medio Fondo Fantabici! Domenica 6 marzo circa 700 ciclisti si sono ritrovati in centro città per la prima prova del Circuito che riunisce altre 4 gare (Garibaldina; GF del Velodromo a Forano; Terminillo Marathon; Valle del Tevere a Fiano Romano) ed una prova gemellata (Strasubasio, Assisi).
Una manifestazione ben organizzata dalla asd Forhans Team del presidente Gianluca Calfapietra, che i portacolori della asd World Truck Team hanno onorato completandola con il tempo di 4.38.22.
Un successo dedicato agli sponsor : Metalgomma di Aprilia (articoli tecnici in gomma) , Fisioclock (centro di fisioterapia Roma), Schiavi gomme Roma (vendita ed assistenza di pneumatici ) .





























CRONOMILLENNIO PROVA NAZIONALE DI CRONOMETRO A SQUADRE SQUADRE DI 4 ATLETI

SICURAMENTE LA PRIMA CRONOMETRO DEL CENTRO ITALIA , CON LE SUE 52 SQUADRE E I 220 ATLETI ISCRITTI.

Una grande manifestazione messa in scena dal presidente Alberto D'Acuti , ha riscosso il plauso da parte di addetti e spettatori, ha portato presso il circuito della pineta di Ostia i migliori cronomen del centro Italia.
Gli atleti hanno potuto cimentarsi nel polmone verde di Ostia in tutta sicurezza , in un circuito completamente chiuso al traffico veicolare.
( Ostia (nome ufficiale Lido di Ostia) è una frazione litoranea di Roma Capitale, situata nei quartieri di Lido di Ostia Ponente , Lido di ( Ostia Levante e Lido di Castel Fusano , nel territorio del Municipio Roma X . La piccola area edificata a nord del viale dei Promontori appartiene alla zona di Casal Palocco. Si affaccia sul mar Tirreno e la popolazione complessiva dei tre quartieri che la compongono è di poco meno di 100 000 abitanti. La località è nota soprattutto per i numerosi stabilimenti balneari che ivi si trovano, a iniziare dai primi anni del XX secolo dopo che fu terminata, a cura del governo italiano, la bonifica dell'area un tempo malsana fino all'annessione di Roma all'Italia.)
Il dio Giove Pluvio ha voluto risparmiare gli atleti , concedendo una tregua al maltempo , affinché la manifestazione si potesse concludere senza che cadesse neanche una goccia d'acqua.
Un carosello di pedali in movimento partito alle ore 09.00 esatte e che si e' protratto sino alle ore 11.00, attirando l'attenzione anche dei molti turisti del Lido di Ostia.
Si aggiudicano le maglie di Campioni nazionali Csain a cronometro le societa' :
Cicli Paco Team (Fanton-Giannetti-Sanna-Valerio)
Ciclomillennio ( Di Cesare -Severa-D'Acuti-Iori)
Disoflex-Portalandia (Cesali-Placidi-Pietroni-Buttarelli)
World Truck-Bortolotto ( Bortolotto-Pelella-Lombino-Gentile)

Miglior tempo assoluto quello effettuato dagli specialisti della asd Team Bike Ballero di via del molino vecchio di Roselle Terme , Grosseto ( Luciano Pasquini, Fabio Falcione , Alessandro Nannetti ) , che si sono aggiudicati la gara con 35.33.

Consegnate le maglie presso gli accoglienti locali del Lido Venezia, dal presidente Alberto D'acuti e dal presidente provinciale Csain Claudio Trovarelli.
Un ringraziamento particolare a Kronoservice , Specialized , Ale' , Mavic ed Enervit per il contibbuto dato alla buona riuscita della manifestazione.
Un lavoro eccezionale svolto dalla protezione civile di latina , delle Torri , della polizia municipale di Ostia e dalle scorte tecniche Vessella Team e dalla CRI in bici di Ariccia ,Lanuvio e Genzano.
Tutte le classifiche sul sito : http://www.kronoservice.com





























































Nasce il circuito Cicloturismo MTB Tour

Dalle precedenti esperienze di manifestazioni cicloturistiche in mountain bike organizzate da associazioni sportive dilettantistiche del centro Italia, nasce il primo circuito di promozione e condivisione di eventi cicloturistici. Il circuito racchiude una serie di manifestazioni sportive non competitive che consistono in pedalate ecologiche prevalentemente su strade e sentieri sterrati, organizzate da associazioni sportive locali, anche in concomitanza di altri eventi di promozione del proprio territorio, rivolte a tutti i bikers che intendono trascorrere una giornata di sport, natura e divertimento.
Alla costituzione del primo comitato organizzatore del circuito hanno partecipato le associazioni: A.S.D. Acido Lattico di Passo Corese (RI), A.S.D. MTB Formello (RM), A.S.D. Temerari Tivoli (RM), A.S.D. Sport Emotion di Frascati (RM), A.S.D. Ciclo Club Dario Bianchi di Castiglione in Teverina (VT), A.S.D. Ciclo Club Valmontone (RM), A.S.D. Rieti Riding, A.S.D. Strappacatene di Corchiano (VT), A.S.D. Drago Bike Terni, Gruppo Licaoni Bikers MTB di Civita Castellana (VT), Gruppo MTB Monte San Pancrazio di Calvi dell’Umbria (TR).
Lo scopo del circuito è quello di accrescere e diffondere il cicloturismo sul territorio dove ogni associazione organizzatrice opera, questo sarà possibile attraverso l’attività di promozione e condivisione di ogni associazione organizzatrice, nonchè la difesa e la conservazione del territori e di tutte le attività culturali, turistiche, formative e ricreative ad essi correlate.

Un grazie particolare da csain Roma per il lavoro svolto dal responsabile cicloturismo mtb csain Roma Luca Pasqualini.



































CONVENZIONE CSAIN/FCI







































































































LE PIU' IMPORTANTI RANDONNEE' DEL CENTRO ITALIA ORGANIZZATE DALLO CSAIN ROMA





































LE PIU' IMPORTANTI RANDONNEE' DEL CENTRO ITALIA ORGANIZZATE DALLO CSAIN ROMA


































LE PIU' IMPORTANTI RANDONNEE' DEL CENTRO ITALIA ORGANIZZATE DALLO CSAIN ROMA


































CICLOCROSS DELLA CAPITALE NEL SEGNO DI TROVARELLI E CASCONI
Circa 100 crossisti hanno preso parte alla gara organizzata dall’Asd Amici in Bici che si è disputata a Lunghezza (Rm)
La seconda edizione del Ciclocross della Capitale - Memorial Ginetto si è disputato su un percorso reso pesante dalla pioggia scesa nei giorni scorsi, ma tutti i partecipanti si sono potuti divertire su un percorso vario e allestito perfettamente dall’Asd Amici in Bici, società organizzatrice dell’evento. Circa 100 amatori hanno preso parte alla gara, che è stata come di consueto divisa in due partenze. Tanti amici del comitato organizzatore sono stati presenti alla gara, oltre a tutti i rappresentanti dell’ente di promozione sportiva CSAIN.
La prima partenza, riservata agli amatori di seconda fascia, ha visto la grande partenza di Marco Fortunati (DuePonti BikeLab), che si è portato in testa nelle prime tornate, ma è stato poi ripreso da Paolo Casconi (Gs Pontino Sermoneta), che ha ottenuto il successo assoluto. Alle spalle di Fortunati si piazza terzo Armando Mattacchioni (Mtb Santa Marinella).
Nella seconda partenza lo show è stato tutto di Fabrizio Trovarelli (DuePonti BikeLab), reduce dallo sfortunato campionato italiano di Monte Prat. Trovarelli ha dominato dal primo all’ultimo giro e la lotta è stata solo per le altre posizioni del podio. Lungo tutta la gara Domenico Ponzo (Piesse), Alessio Porcari (Movimento Centrale Zagarolo) e Marco Chialastri (DuePonti BikeLab) hanno lottato appaiati per conquistare la seconda piazza, ottenuta da Ponzo davanti a Porcari.
Durante le premiazioni finali sono stati consegnati dei ricchi premi in natura anche alle prime tre società per numero di partenti: l’As Roma Ciclismo è stata la più numerosa, le altre squadre salite sul podio sono i Temerari Tivoli e il Roma Team.
Le classifiche ufficiali suddivise per categoria sono disponibili su www.gareinrete.it e su www.ciclocrossdellacapitale.it
Il comitato organizzatore ringrazia vivaio Campetella, Cicli Liberati, Di Gennaro Assicurazioni, Caffè Girolimetti, Ferramenta Tormax, Bar Di Gennaro, il distributore indipendente Herbalife Massimo Montoro e tutti gli altri sponsor che hanno sostenuto l’evento.
Carlo Gugliotta














































Roma - 27 Dicembre 2015 - Trofeo Civitavecchia

asd Due Ponti-Bikelab di Roma corsara a Civitavecchia

Si riconfermano i due atleti di punta : Marco Fortunati e Fabrizio Trovarelli

Grande successo per la compagine di Roma che anche nella tappa di Civitavecchia del master cross ottiene la prima piazza assoluta in ambedue le gare disputate.
Nella prima gara riservata agli amatori master dai 45 anni in su con il tempo di 39.20 il presidentissimo Marco Fortunati sale sul gradino piu' alto del podio a seguire al secondo con 39.39 Serafino Vincenti ( Lago Bracciano Bike) e al terzo ( Fabrizio Dionisi 39.56 (Pro Bike).
Nella seconda gara riservata ai master dai 19 ai 44 anni Fabrizio Trovarelli (Due Ponti-Bikelab) con il tempo di 50.17 anticipa Vladimiro Tarallo ( team bike Civitavecchia) 51.24 e in terza posizione Emiliano Sebastianelli 52.42 ( team bike Civitavecchia ) .
Un percorso quello di Civitavecchia molto tecnico che ha messo in difficolta' anche gli atleti piu' preparati.

Continuano grandi festeggiamenti per il team capitolino di viale Adriatico ,che in questa prima parte della stagione continua a mietere vittorie.

Foto : Giampiero Maricca












































2° CRONOSQUADRE CITTA' DI CASSINO
5° CHRISTMAS BIKE CASSINO

SUCCESSO OLTRE OGNI PIU' ROSEA ASPETTATIVA PER LA SECONDA EDIZIONE DELLA CRONOSQUDRE COMPOSTA DA OTTO ATLETI.
LA MANIFESTAZIONE SVOLTASI DOMENICA 20 DICEMBRE 2016 A CASSINO SOTTO L'EGIDA DELLO CSAIN DI FROSINONE , HA PRESO IL VIA ALLE ORE 12.00 DAL VIALE DELL'UNIVERSITA' LA FOLCARA.IL PERCORSO ONDULATO MISURAVA 18 KM.

SI E' AGGIUDICATA LA MANIFESTAZIONE IL TEAM DI ROCCASECCA DEL PATRON FOLCO IACOVELLA , CON LO STRATOSFERICO TEMPO DI 26,01 (1° DI FASCIA B ).
A SEGUIRE LA SOCIETA' FALASCA ZAMA ANIMABIKE CON IL TEMPO DI 26,02 (1° DI FASCIA A).
MENTRE NELLA TERZA CATEGORIA SUCCESSO DELLA SOCIETA' ROMANA TEAM BURUBUM CHE SI AGGIUDICAVA LA PROVA CON 29,10 ( 1° DI FASCIA C ).
HA EFFETTUATO LE PREMIAZIONI IL PRESIDENTE NAZIONALE CICLISMO CSAIN BIAGIO SACCOCCIO.





















































Presso gli accoglienti locali del centro sportivo "Sport City " di Trigoria (rm), si sono riunite le piu' importanti societa' laziali.
Varato il nuovo regolamento e il calendario 2016:
Si partira' l’ultima domenica di Febbraio , con una importante prova a cronometro ( valida per i tesserati csain come campionato nazionale cronosquadre ), per terminare la prima domenica di Ottobre.
Il presidente regionale CSAIN Marcello Pace ha presentato le nuove iniziative dello CSAIN 2016 e le nuove normative coni.
Ospite d'onore della serata il noto giornalista Eugenio Capodacqua che ha parlato dei temi e problemi dello sport moderno e soprattutto della lotta al doping.
Riconoscimenti sono andati al presidente (della asd Conti D'Angeli Edifer Pomezia ) Nazzareno Conti e ai presidenti (della asd Franchi-Valcelli ) Gianni Franchi e Sandro Valcelli, e alla associazione Ciampino Bike per le importanti manifestazioni svolte nella scorsa stagione.
Un premio particolare e' stato assegnato all'imprenditore Cristiano Taccone per l'attivita' svolta in favore della buona riuscita della Coppa Lazio 2015.
Regista della cerimonia il responsabile CSAIN ciclismo di Roma Claudio Trovarelli. Come sempre molto partecipata e fruttuosa la riunione, diverse le novita' che interesseranno il piu' importante circuito ciclistico amatoriale a tappe del centro Italia.
- Assegnate allo CSAIN ciclismo di Roma diverse iniziative anche nella attivita’ di cronometro e della mountan bike - .
Dopo gli ottimi risultati della precedente edizione sono state confermate le collaborazioni con : foto Giampiero Maricca - Scorte Tecniche Vessella - Servizio Sanitario le Torri .










































CSAIN NON E' SOLO CICLISMO !

PONTE DAL 05 AL 08 DICEMBRE 2015

CASCIA (PG) IN HOTEL A 3 STELLE

EVENTI & TORNEI PRESENTA UN PONTE ALL'INSEGNA DEL DIVERTIMENTO E DELL'EQUILIBRIO

PER INFO : 3477749222















































TUTTO LO STAFF DELLA COPPA LAZIO E' GIA' AL LAVORO PER PRESENTARE LA NUOVISSIMA EDIZIONE DEL 2016

MOLTE LE NOVITA' CHE INTERESSERANNO IL PIU' IMPORTANTE CIRCUITO SU STRADA DEL CENTRO ITALIA ( 24 TAPPE RICONFERMATE ) E NEW ENTRY DI ELEVATO SPESSORE.

Pronto il nuovo regolamento e il calendario 2016:
Si partira' la prima domenica di Marzo , per terminare la prima domenica di Ottobre.
Le societa' ciclistiche dovranno adeguarsi alle nuove normative CONI , che verranno presentate nella riunione annuale che si svolgera' come di solito a fine Ottobre.

Come sempre la sicurezza e' stata messa in primo piano.

Dopo gli ottimi risultati della precedente edizione sono state confermate le collaborazioni con : foto Giampiero Maricca - Scorte Tecniche Vessella - Servizio Sanitario le Torri - cronometraggio gare in rete di Mauro Cerminara.

Sono gia' aperte le iscrizioni

per tutte le informazioni Coppa Lazio 333.4829110




































Memorial Antonio Cristini - Roma - 31 Ottobre 2015.

Campionato Nazionale Cronocoppie CSAIN.

Il notevole impegno profuso per organizzare questo memorial in nome di un grande uomo e anche di un grande conoscitore di sport ha portato i suoi frutti, tantissimi sono stati gli atleti che hanno voluto onorare Antonio Cristini.
Una giornata quasi primaverile ha accolto cronomen da tutta Italia , il percorso ormai collaudatissimo come quello dell'Universita' di Torvergata , per l'occasione completamente chiuso al traffico veicolare , ha permesso che tutti gli atleti potessero gareggiare nella massima sicurezza.
L'organizzazione curata da Antonio Celluzzi (detto Lillo), Mauro Cerminara e l'asd Disoflex-Portalandia del presidente Paolo Diso, ha voluto ringraziare tutti gli atleti intervenuti e il folto pubblico che ha applaudito indistintamente tutti i concorenti.
Un grosso grazie per la disponibilità e per la premiazione alla moglie di Antonio: Teresa Cristini ed alle sue figlie, a Walter Floreani ed al fratello di Antonio.
Scorte Tecniche Vessella per il sostegno tecnico di prim'ordine alla realizzazione e all'allestimento dell'evento. Csain Roma e Lazio per aver promosso la crono a Campionato Nazionale CSAIN.
Tutte le foto UFFICIALI dell'evento saranno reperibili presso il fotografo Giampiero Maricca, al quale va anche il ringraziamento per la disponibilità a garantirci come al solito un servizio impeccabile!!!
La cronaca :
Il Jet di Grosseto Luciano Pasquini ( Team Bike Ballero )si e' aggiudicato la gara individuale con lo strepitoso tempo di 11.42.400 anticipando altri specialisti del Tic-Tac come Bruno Sanetti (Vigili del Fuoco VT) 11.54.500 e Mario Rogerio Dos Santos Galvao (MBF Racing Team )12.03.300.

Mentre le maglie di specialita' crono coppie sono andate a :
-A) DE PAULIS STEFANO - TROTTA GIANMARCO - ASD CICLOMILLENNIO/ASD CICLOMILLENNIO - 00:26:25,300.
-B) D'ACUTI ALBERTO - DI CESARE ALESSANDRO - ASD CICLOMILLENNIO/ASD CICLOMILLENNIO - 00:23:46,950( miglior tempo).
-C) COLLALTI LIVIO - DI GIULIO LUIGI - ASD NETTUNO RACE/ASD NETTUNO RACE - 00:27:17,650.
-DONNE) BORTOLOTTO SERENA - LOMBINO MARCELLA - CICLI BORTOLOTTO FOODOO/WORLD TRUCK - 00:27:54,950.

II Memorial Antonio Cristini, che quest'anno, è diventato anche Trofeo del VI Municipio grazie alla disponibilità ed all'interessamento del Presidente della Commissione Scuola, Cultura, Sport e Politiche Giovanili Massimo Sbardella e del Presidente del VI Municipio Marco Scipioni.

Al termine della gara agonistica e' stata organizzata anche una simpatica esibizione per bambini grazie alla collaborazione dell'ASD Sezione Ciclismo di Tor Vergata, del CUS e del Giardino Botanico.

































































Roma - 01 Novembre 2015 - Trofeo i Granai

Uno due devastante della asd Due Ponti-Bikelab di Roma

Subito Marco Fortunati e Fabrizio Trovarelli

Grande successo per la compagine di Roma che nella prima tappa del master cross ottiene la prima piazza assoluta in ambedue le gare disputate.
Nella prima gara riservata agli amatori master dai 45 anni in su con il tempo di 43.57 Marco Fortunati sale sul gradino piu' alto a seguire Giovanni Morando e Fabrizio Dionisi
Nella seconda gara riservata ai master dai 19 ai 44 anni Fabrizio Trovarelli con il tempo di 49.15 anticipa Libero Ruggiero e Ludovico Cristini.
Sicuramente quello dei Granai , un percorso tecnico che ha messo in evidenza i corridori piu' preparati.
Un risultato che fa ben sperare il team capitolino per il prosieguo della stagione ciclocrossistica 2015/2016.








































Ottime notizie per il ciclismo laziale da Caserta Vecchia

Il team Due Ponti-Bikelab ottiene la prima posizione nella categoria M1 con Fabrizio Trovarelli , la seconda posizione nella categoria M2 con Marco Chialastri e la terza posizione nella categoria M4 con il presidentissimo Marco Fortunati.

Sicuramente un segnale altamente positivo per il team romano Due Ponti-Bikelab , una prova di compattezza di tutto il gruppo , ottenuto su di un percorso impegnativo e tecnico che ha messo ha dura prova tutti i partecipanti , che fa ben sperare per l'attivita' 2015-2016 del team rosso-nero.
























PROSSIMO APPUNTAMENTO :

ALLA PRIMA DOMENICA DI MARZO 2016.

AL TERMINE DELLA GARA DURANTE IL PRANZO SOCIALE SONO STATE EFFETTUATE LE PREMIAZIONI FINALI DI COPPA LAZIO 2015

- CSAIN - ROMA:




VINCITORI ASSOLUTI :
PIEDIMONTE = SIMONETTI DANILO -- CARPENTIERI TERENZIO -- MELEO MARIO
LAVINIO = ROMUALDI LUCA -- BERTOZZI FABIO -- BONDANI MARCO
BUFALOTTA = DONATI ANDREA -- USIK SERGHEY -- BERNARDINETTI DAVIDE
TORBELLAMONACA = IORI ALESSANDRO -- GENOVESI LUIGI -- CRETTO CORRADO
PALESTRINA = DONATI ANDREA -- INGIOSI AGOSTINO -- MARSELLA MARIO
LAVINIO = NICOLETTI EMILIANO -- SANTANGELI FILIPPO -- MARSELLA MARIO
CASTEL GANDOLFO = DONATI ANDREA -- LAZZARINI LUCA -- MARSELLA MARIO
SPORT CITY = BISONNI CRISTIAN -- LAURI NATALE -- SETTIMI ENZO
LIDO DEI PINI = CHIALASTRI MARCO -- BERTOZZI FABIO -- QUARESIMA FABIO
5 ARCHI = TROVARELLI FABRIZIO -- MASSIMO BEVILACQUA -- QUARESIMA FABIO
FROSINONE = NICOLETTI EMILIANO -- CONTE GIUSEPPE - SETTIMI ENZO
COLLEFERRO = D'ACUTI ALBERTO -- LO IACONO VINCENZO -- SETTIMI ENZO
LUNGHEZZA = TROVARELLI FABRIZIO -- BERTOZZI FABIO -- PLACIDI SERGIO
CINQUE ARCHI = ALESSANDRO IORI -- GENOVESI LUIGI -- BONDANI MARCO
5 ARCHI DI VELLETRI = TROVARELLI FABRIZIO - SANTANGELI FILIPPO - RAIDICH FRANCO
LARIANO = BISONNI CRISTIAN - MARIANI RICCARDO - BONDANI MARCO
ARDEA = DE GIACOMO GIUSEPPE - SANTANGELI FILIPPO - CARPENTIERI BERNARDINO







































Il giovane romano Edoardo Crocesi si aggiudica il memorial Claudio Bagnoli

L'importante manifestazione si e' tenuta domenica 20 Settembre 2015 a Fiano Romano.
La partenza unica categorie Esordienti 1°/2° anno , da piazzale Cairoli alle ore 09.00
Organizzazione A.S.D. PRIMA PORTA BIKE - ROMA

La gara : pronti e via sono usciti dal gruppo in cinque, tra i quali c’era anche Edoardo Crocesi , quasi subito, è venuto a mancare l’accordo tra i fuggitivi, a quel punto Crocesi si è alzato sui pedali e se ne è andato passando sotto lo striscione dell’arrivo per primo con circa 1’ e 30 sul gruppo inseguitori e circa 2’ e 40 dal gruppone.

Classifiche
1 ES 989510V CROCESI EDOARDO CAPOBIANCHI CICLI MOTO SPORT
2 ES A031596 VISCA AUGUSTO TEAM ANAGNI PANTANELLO A.S.D.
3 ES 923911G SPAZIANI ANDREA TEAM ANAGNI PANTANELLO A.S.D.
5 ES 807549A POZONE GIANMARCO IL PIRATA EVOLUTION SAMA RICAMBI
6 ES A040327 DI GIUSEPPE ALESSANDRO TEAM ANAGNI PANTANELLO A.S.D.
7 ES A061673 TAMMARO VITTORIO CICLI SPORT M.CAPUTO
8 ES 725856S POMENTI MATTIA IL PIRATA EVOLUTION SAMA RICAMBI
9 ES 793197K GERMANI LORENZO A.S.D. CIVITAVECCHIESE F.LLI PETITO
10 ES A032606 RUSSO LUCA D'ANIELLO CYCLING TEAM
Direttore di Corsa: BENACQUISTA MAURO
Giuria CAMPANA ALFONSO (PRESIDENTE DI GIURIA) PAGLIAROLI MARCO (COMPONENTE) MASSARI HELENIA (COMPONENTE IN MOTO) SERRECCHIA SAMUELE (GIUDICE DI ARRIVO)






































Trofeo asd Conti D'Angeli - 20/09/2015
CAMPIONATO NAZIONALE CSAIN 2 SERIE.

Grande spettacolo per la decana delle manifestazioni ciclistiche laziali.

Il presidente Nazzareno Conti non ha lasciato nulla al caso perché questo atteso avvenimeno in casa CSAIn riuscisse nel migliore dei modi.

Ospiti della ridente cittadina di Pomezia , si trova nell'Agro Romano e si estende a sud di Roma, con ai lati la veduta dei Castelli romani e del mar Tirreno, confinando per un largo tratto con la tenuta presidenziale di Castel Porziano. Sono rimaste poche vestigia del vecchio territorio di Pomezia, originariamente composto da vaste zone boschive (sugheri, olmi e querce), dune con vegetazione mediterranea (ginestre, pungi-topo, rovi di more e fitta vegetazione di erbe) e zone paludose (due stagni litorali nei pressi di Torvajanica) tra quanto rimasto si segnalano la zona costiera delle dune tra Torvaianica e Villaggio Tognazzi e il bosco della sughereta vicino a Pomezia, proposto con qualche polemica come area protetta. Le cause di questo cambiamento sono riconducibili essenzialmente all'opera di bonifica d'epoca fascista (per ciò che attiene alle zone paludose ed agricole), e una forte industrializzazione del territorio prolungatasi fino agli anni novanta grazie ai fondi per la Cassa del Mezzogiorno, nonché alla speculazione edilizia che ha devastato uno dei più bei litorali della provincia romana.

Alle ore 09.15 il direttore Mauro Cerminara , dava il via alla prima gara riservata ai piu' giovani.
Sette i giri per complessivi 70 chilometri con lo strappo di via Silvio Spaventa a rendere molto dura questa gara .
Continui i tentativi di fuga per aggiudicarsi le prestigiose maglie CSAIN.
Dopo un lungo periodo di stop torna alle gare e subito si aggiudica la cat. senior David Di Fortunato (Vessella Club).Maglia nella cat. cadetto a Daniele Pascucci (Disoflex-Portalandia) , nella cat. junior a Stefano Marazza (Ciampino Bike) , nella veterani Riccardo Mariani (Team Pavona).
Al via le migliori societa' del panorama ciclistico : cicli Paco , Conti D'Angeli , cicli Appodia , Concordia Foodoo , Disoflex-Portalandia , Ciampino bike , bar Bova , Due ponti-Bikelab , team Pavona , World Truck , Roccasecca bike , Vessella club , SS Lazio ciclismo , Ciclomillennio , Franchi-Valcelli, Netuno Race, Amici del Pedale , Etruria World Bike , cicli Fatato.























































Trofeo asd Conti D'Angeli - 20/09/2015
CAMPIONATO NAZIONALE CSAIN 2 SERIE.

Grande spettacolo per la decana delle manifestazioni ciclistiche laziali.

Il presidente Nazzareno Conti non ha lasciato nulla al caso perché questo atteso avvenimeno in casa CSAIn riuscisse nel migliore dei modi.

Anche la seconda gara regalava forti emozioni al moltissimo pubblico che assiepava i lati dell'arrivo posto nella centralissima via Roma.
Al 55 chilometro allungavano in tre e con circa 30 secondi si presentavano sul traguardo, primo con merito cat. gentlemen Massimo Bevilacqua (cicli Paco)a seguire Vito Bellini ( Conti D'Angeli) e Luigi Genovesi (Disoflex-Portalania).
Cat. super/ga Fabio Quaresima (World Truck) , cat. super/gb Franco Raidich (Etruria World Bike) , cat. debuttanti Gianmarco Trastulli (cicli Appodia) , cat. donne a Valentina Battisti (Vessella club) , cat. donne b Marcella Lombino (World Truck) .
Ricchissima premiazione effettuata dal presidente Nazzareno Conti presso i nuovi locali del bar gran caffe' di via Roma 111, e consegnate le maglie dal responsabil CSAIN Roma Claudio Trovarelli a : Pascucci ,Trastulli , Battisti , Lombino , Bevilacqua , Marazza , Di Fortunato , Quaresima , Raidich , Mariani.

Si ringrazia la polizia municipale di Pomezia , i carabinieri della stazione di Pomezia , il servizio sanitario le torri , i giudici CSAIN Roma , servizio fotografico Maricca , Fotofinish Mauro Cerminara.

Prossimo appuntamento a Lunghezza , per domenica 27 Settembre 2015 alla 2 edizione della medio fondo della Capitale




























































Campionato Intereggionale - Ciampino 13/09/2015
10 Memorial Antonio De Felice.

Ennesimo successo per l'organizzazione del team presieduto da Maurizio De Felice, ormai una garanzia del ciclismo amatoriale Laziale.

Un tracciato ormai collaudato che costeggia l'areporto romano sino al centro della cittadina.( Ciampino è un comune italiano di 38.529 abitanti della provincia di Roma, nel Lazio. Ciampino, fino al 1974 frazione del vicino comune di Marino, è situata nell'area metropolitana di Roma, strategicamente situata fra la Capitale ed i Castelli Romani. Nel 2004 le è stato conferito il titolo di Città dal Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi.Il territorio di Ciampino è adiacente all'antica Via Appia, ed era, in età romana, sede di fattorie e ville rustiche la più famosa delle quali è quella di Quinto Voconio Pollione risalente al II secolo d.C. Ciampino deve il suo nome a Giovanni Giustino Ciampini, un prelato dalla curia pontificia, scienziato e archeologo nato a Roma nel 1633 e morto nel 1698.)

Alle ore 09.15 il presidente regionale CSAIN Marcello Pace nelle vesti di mossiere , dava il via alla prima gara riservata ai piu' giovani.
Otto giri per complessivi 64 chilometri con lo strappo di via Messer Paoli a complicare la vita ai velocisti puri.
Oltre meta' gara viveva sulla fuga di otto uomini che pero' venivano ripresi e in contropiede al 52 chilometro prendeva il largo Andrea Donati (asd Conti D'Angeli) che con una bella impresa si presentava solitario sul traguardo posto davanti al Bar Bova in via Mura dei Francesi .
sul podio Marco Chialastri (Due Ponti-Bikelab) e Alberto D'Acuti (Ciclomillennio) sua la maglia dei veterani.
Le altre maglie a Cristian Bisonni cadetto (Due Ponti-Bikelab) e Fabrizio Trovarelli junior (Due Ponti-Bikelab).
Ottima prestazione di : Romualdi , Perrera , De Santis , Sciaretta , Nonni , Gabrieli , Marazza , Sanna , Zaottini , Di Fortunato , Fiori , Mariani , Caliciotti , Maggioli , Falcione ; Calabretti.
TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale : 1) CONTI D'ANGELI = 376 - 2) CICLI PACO = 368 - 3) DISOFLEX-PORTALANDIA = 348 - 4) CIAMPINO BIKE = 342 - 5) - CICLI APPODIA = 340 - 6) BAR BOVA = 216 - 7) NETTUNO RACE = 200 8 ) ROCCASECCA BIKE = 200 - 9) CICLOMILLENNIO = 196 - 9) WORLD TRUCK = 178 - 11) SS LAZIO CICLISMO = 164 .......
GIRO CICLISTICO A TAPPE 8° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )






















































Campionato Intereggionale - Ciampino 13/09/2015
10 Memorial Antonio De Felice.

Ennesimo successo per l'organizzazione del team presieduto da Maurizio De Felice, ormai una garanzia del ciclismo amatoriale Laziale.

Al termine della prima gara veniva effettuata quella riservata ai gentleman , super/g , donne e debuttanti.
Anche qui si notava l'alto tasso tecnico dei partecipanti venuti sia dal lazio che da fuori regione.
Dopo svariate scaramucce prendevano il largo al chilometro 42 sei atleti e non venivano piu' ripresi, con una volata al cardiopalmo si aggiudicava maglia e gara il velocista della cicli Paco di Aprilia Filippo Santangeli sul podio Stefano Serafini (Conti D'Angeli) e Mauro Genovesi (Disoflex-Portalandia).
In buona condizione : Bellini , Mandatori , Mattei , Bevilacqua , Lo Iacono , Genovesi , Lauri , Serafini A. , Marsilio , Negro , Settimi , Carpentieri , Baldassare , Quaresima , Raidich.
Maglia per i super/g/a a Marco Bondani ( cicli Paco), per i super/g/b al ritrovato Doriano Benedetti (Fiumicino) , per i debuttanti a Gianmarco Caponera (Roma Team) e per le donne a Valentina Battisti (Vessella Team).
Effettuate le premiazioni dal sindaco di Ciampino dott. Giovanni Terzulli e dal comandante dei vigili dott. Antonelli.
Dopo un ricco buffet offerto dalle mamme del Cipollaro , una sontuosa premiazione e' stata eseguite dal deux ex machina Maurizio De Felice e dal responsabile CSAIN Roma Claudio Trovarelli.

Maglie : Gianmarco Caponera ( Roma team) - Valentina Battisti (Vessella Team) - Cristian Bisonni ( Due Ponti-Bikelab) - Fabrizio Trovarelli ( Due Ponti-Bikelab) - Andrea Donati ( Conti D'Angeli) - Alberto D'Acuti (Ciclomillennio ) - Filippo Santangeli (cicli Paco) - Marco Bondani (cicli Paco) - Doriano Benedetti ( Fiumicino) .
Appuntamento per gli atleti CSAIN per domenica 20 Settembre a Pomezia per il trofeo Conti D'Angeli .
Giudici CSAIN Lazio, cronometraggio Mauro Cerminara , Foto Giampero Maricca , scorte tecniche Vessella Team, polizia municipale di Ciampino.





























































Coppa Lazio 2015 - Rocca Priora 19/07/2015
CRONOSCALATA COLLE DI FUORI-ROCCA PRIORA.

Con soddisfazione di atleti e societa' effettuati nuovamente i controlli antidoping in Coppa Lazio

La cronoscalata Colle di Fuori-Rocca Priora, si e' conquistata di diritto , per quanto riguarda le crono nel Lazio , essere l'appuntamento clou.

La partenza dalla frazione di Colle di Fuori e dopo 7 duri km. arrivo in cima a p.le Zanardelli sede del municipio di Rocca Priora.
(Rocca Priora è un comune di 11.987 abitanti della provincia di Roma, e si trova nell'area dei "Colli Albani" nel territorio dei "Castelli Romani" a 768 m s.l.m. Buona parte del territorio ricade all'interno dei confini del Parco Regionale dei Castelli Romani. A Rocca Priora vi è la sede della Comunità montana Castelli Romani e Prenestini.)

Due gare per due premiazioni distinte, prima gli iscritti alla Coppa Lazio a seguire la gara riservata a fci ed enti.
La prima partenza alle ore 09.15 esatte , con il percorso presidiato dalle moto staffette Vessella Team e dai giudici CSAIN Lazio.
Il miglior tempo di 17.03 era ad appannaggio del portacolori della Conti D'Angeli di Pomezia Andrea Donati cat. A5 Coppa Lazio ( si aggiudicava anche il caratteristico trofeo Comunita' Montana), a seguire con 17.25 il giovane Luca Clementini sua la cat. A3(cicli Castellaccio) e con l'ottimo tempo di 18.59 il pupillo del presidentissimo Ivan Coppola, l'atleta di Colleferro Manuel Sciaretta (cicli Coppola ) .
Ottima prova di : Pierpalo Amati (sua cat A6 in 19.13 ) , Cecconi , Aiello, Petri , D'Agapito , Valerio , Ponzo, Ribeca , Cerrone , Adamo , Filippi ( cat A7 ), Quaglia , Santangeli (sua la cat. A8 ) , Serafini , Trinca , Moschitti .

Vittoria di spessore nella cat. super/g per Bernardino Carpentieri (Conti D'Angeli) con 20.41 sul podio Settimi , Perri , Di Giulio , Branchi , Collalti.
Per le donne dopo le vittorie nelle piu' prestigiose gran fondo primo gradino a Marcella Lombino (World Truck) a seguire l'indomita Elisabetta Pomponi.
Prossimo appuntamento per domenica 26 Luglio a Lariano , per il sesto memorial Fulvio Chiomint.




















































Coppa Lazio 2015 - Rocca Priora 19/07/2015
CRONOSCALATA COLLE DI FUORI-ROCCA PRIORA.

Con soddisfazione di atleti e societa' effettuati nuovamente i controlli antidoping in Coppa Lazio

La cronoscalata Colle di Fuori-Rocca Priora, si e' conquistata di diritto , per quanto riguarda le crono nel Lazio , essere l'appuntamento clou.

La seconda gara vedeva prevalere con il tempo 21.04 cat. B L'atleta romano Riccardo Malatesta (Velo club Colli Aniene ) a seguire cat A con 21.05 Fabio Fioravanti ( Wonder Bikers Pomezia ) e cat. C l'idolo di casa Roberto Lolli ( Amici del Pedale ).
Buona la prestazione di : Lucci , Lavagnini , Serafino , Felici , Ciranni , Raponi , Gori , Puyes Carmo , Cammilli , Bartoli , Luciani , Fontana

Ottimo lavoro dei vigili di Rocca Priora coadiuvati dalla protezione civile Carabinieri e scorte tecniche Vessella , cronometraggio Mauro Cerminara
. Le ricche premiazioni sono state effettuate dal sindaco di Rocca Priora dott. Pucci Damiano, dal presidente della Comunita Montana dott. Giuseppe De Righi, dal presidente della asd Amici del Pedale Umberto Luciani da Angelo Moschitti e da tutto lo staff di Rocca Priora che hanno dato appuntamento alla edizione del 2016.

Il prestigioso trofeo Comunita Montana dei Castelli Romani e Prenestini e' stato assegnato ad Andrea Donati per il miglior tempo ottenuto Tutte le classifiche sul sito www.gareinrete.it .

Prossimo appuntamento per domenica 26 Luglio a Lariano , per il sesto memorial Fulvio Chiominto.

TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale : 1) DISOFLEX-PORTALANDIA = 300 - 2) CICLI PACO = 296 - 3) CONTI D'ANGELI = 288 - 4) CIAMPINO BIKE = 248 - 5) - CICLI APPODIA = 230 - 6) BAR BOVA = 182 - 7) NETTUNO RACE = 172 8 ) ROCCASECCA BIKE = 168 -- 9) CICLOMILLENNIO = 158 - 9) WORLD TRUCK = 146 - 11) CICLI CASTELLACCIO = 134 .......
GIRO CICLISTICO A TAPPE 8° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )






























































GRAN FONDO TERMINILLO MARATHON

Risultato di prestigio per Marcella Lombino portacolori della asd World Truck Team .
La portacolori del team rosso-bianco di Roma si aggiudica il primo gradino assoluto del percorso lungo , sale sul podio donne , con l'ottimo tempo di 04:57:02 .

A seguire Tringali Erica ( asd Teambike Fondi )con 05:12:53 , Abeischer Sabrina ( Pedale Libero Viterbese ) con 05:12:54 , Aurelia Ventura ( ASD Velo Roma) con 05:47:33 e Barbara Canti ( CICLOBOX HOME BIKE ) con 05:50:13 .

Il percorso della Gran Fondo, è stato molto impegnativo e al tempo stesso decisamente spettacolare. Partiti da Vazia, si sono percorsi circa 25 km pianeggianti attraversando le località di Quattro Strade, Chiesa Nuova, Poggio Fidoni e il comune di Contigliano. A quel punto e' iniziata la salita verso Greccio, 5 Km con pendenza media del 6% , da non sottovalutare anche perché era solo la prima di 5 salite. Si e' sceso dal versante del Santuario dove c'era d una discesa molto ripida e con tornanti particolarmente impegnativi. Finita la discesa si e' girato a sinistra in direzione di Piè di Moggio, (con un fondo stradale dissestato) poi a destra verso il lago di Ventina che ci troveremo alla nostra destra e da dove iniziano i circa 3 km che portano verso l’abitato di Colli sul Velino. A quel punto, al km 57 c'era il ristoro e la divisione tra la Medio Fondo e la Gran Fondo Attraversato il paese, si e' girato a sinistra, discesa verso Madonna della Luce e inizio della salita Labro-Morro. 8 km misura questa salita e anche se pedalabile, ha presentato dei tratti soprattutto nel finale impegnativi. Al Km 70 c’era il secondo ristoro. Si e' ridisceso verso Rivodutri, prendendo la strada panoramica che portava verso il bivio di Poggio Bustone e lì si iniziava una lunga discesa che portava fino all’abitato di Quattro Strade, quindi ricongiungimento con la Medio fondo e ancora circa 3 Km di pianura prima di iniziare la salita della Foresta e Castelfranco. Sono stati 5 Km di salita pedalabile ma con punte al 10%, dopo 3 km di discesa prima di iniziare l’ascesa verso il Terminillo. In località Castelfranco al Km 97 era posto l’ultimo ristoro completo. Quindi siamo giunti ai piedi del Terminillo, prima del traguardo agognato di Campoforogna.








































20TH EUROPEAN COMPANY SPORT GAMES - RICCIONE 2015.

SI E' CONCUSA QUESTA IMPORTANTE MANIFESTAZIONE CICLISTICA E NON SOLO CON UN BEL BOTTINO DI MEDAGLIE PER I COLORI ITALIANI.

Campionato Europeo i risultati ottenuti dagli atleti si riassumono in: 4 maglie da Campione Europeo, 9 medaglie di cui 4 ori, 3 argenti e 2 bronzi

Il podio femminile :
1) SERENELLA BORTOLOTTO (CONCORDIA "FOODOO")
2) MARCELLA LOMBINO (WORLD TRUCK TEAM)
3) DOMENICA GUARCIELLO (FERRERO SPA)

























SABATO 09 MAGGIO 2015 - XXXIX EDIZIONE DELLA TIRRENO ADRIATICO
- ROMA-SAN BENEDETTO DEL TRONTO DI KM. 220
PROVA UNICA CAMPIONATO NAZIONALE CICLOTURISMO DI FONDO CSAIN
Il GS Picar di Roma del presidentissimo Romano Pace, vince il campionato cicloturismo di fondo Csain.
Tutti i 350 partecipanti sono tornati a casa soddisfatti e contenti, anche i meno allenati, anche chi per la prima volta nella loro vita, hanno percorso cosi tanti chilometri.
Ristori a go go, segnaletica impeccabile, trofeini ricordo della manifestazione per tutti, a simboleggiare che sono tutti vincitori.
Per il 4 anno consecutivo si conferma campione il GSC Tor Sapienza-Cerbiatto,
In allegato la classifica a squadre nella quale sono state premiate le prime 20 società più numerose.
CLASSIFICA SQUADRE :
1.Gsc Tor Sapienza 23 - 2.GS Bertucci 20 - 3.Picar 18 (CAMPIONE CICLOTURISMO DI FONDO CSAIN) - 4.Petit Velo 16 - 5.Bike Lab 14 - 6.Ciclobox Home bike 12 - 7.Sun Bike 11 - 8.Pedalando Asd 10 - 9.Fatato 9 - 10.2R Ciampino 7 - 10.Iacona 7 - 10.As Roma 7 - 10.D'Angeli 7 - 14.Team Casciani ADS 6 - 14.Veloroma 6 - 14.Roma Team asd 6 - 17.Ciclotech mtb Iperion 5 - 17.Team Gsc Cerveteri 5 - 17.Etruria World bike 5 - 17.Disoflex 5 - Gs Franchi-Valcelli












































NEWS CSAIN ROMA :

La Ride to finish il 22 febbraio 2015 organizza la prima randonnèè dell'anno.
valevole come brevetto per la Paris-Brest-Paris La prima delle 4 che si organizzeranno questo anno.
Ci sarà una 300 una 400 e la 600Km (Coast to Coast) Italiana
Sul sito audax italia ci sono le informazioni per le partenze e condizioni di partecipazione.

Ride to Finish ASD
Sede Anzio (RM) Via Luigi Pirandello,17 Anzio (Rm)
Telefono 3737388097 E-mail
Distanza 200 km Dove Nettuno (RM) Omologazione BRM/ACP Dislivello
0 - 1000 metri Tempo massimo 15 ore Partenza 07:30 - 08:30
Quota d'iscrizione / Entry Fee 10.00 € Il giorno del brevetto: 13.00 € Contatti 3737388097 Iscrizioni dal 05/01 al 22/02































LUNGHEZZA - 01 FEBBRAIO 2015.
1° CICLOCROSS DELLA CAPITALE

DOPPIO COLPO PER LA WORLD TRUCK TEAM DI ROMA.

LA MAMMA VOLANTE MARCELLA LOMBINO APRE ALLA GRANDE LA STAGIONE 2015 AGGIUDICANDOSI LA MAGLIA DI CAMPIONESSA NAZIONALE CSAIN CICLOCROSS
SI DIMOSTRA UNA DELLE ATLETE PIU' IN FORMA DEL PANORAMA LAZIALE , ATLETA POLIVALENTE CHE DOPO AVER OTTENUTO SUCCESSI NELLE GRAN FONDO ESPLODE ANCHE NELLA DURA DISCIPLINA DEL CROSS.
UNA FAMIGLIA DEDITA AL CICLISMO , IERI SONO SALITI SUL PODIO MAMMA , PAPA' MAURIZIO TROVARELLI E LA PICCOLA SOFIA ( CHE NON HA VOLUTO MANCARE AL BABYCROSS DI CARNEVALE )

ALTRO SUCCESSO DI PRESTIGIO PER IL MAESTRO DI CICLISMO E DI VITA PIERLUIGI VACCA , CHE TORNA ALLE GARE E SUBITO INDOSSA LA MAGLIA SGB DI CAMPIONE NAZIONALE CICLOCROSS CSAIN.
DOPO AVER PER ANNI INDIRIZZATO GIOVANI PROMESSE DEL CICLISMO LAZIALE VERSO L'ATTIVITA' AGONISTICA, ORA SI RITAGLIA UN SUO SPAZIO E TORNA A COMPETERE CON SUCCESSO FRA I CICLOAMATORI.
UNA VITA DEDICATA AL CICLISMO !


































PER TUTTI GLI ISCRITTI ALLA COPPA LAZIO 2014

DOMENICA 19 OTTOBRE .....................
TROFEO BAR MI.TI.
.................................RITROVO BAR MI.TI. , VIA PASCARELLA 5 ( TRAVERSA DI VIA 5 MIGLIA ) LAVINIO..................... ( per chi viene da Roma dalla via Nettunense , 1 km. prima di Lavinio stazione girare alla rotonda della Palmolive ) ( per chi viene da Lido dei Pini dalla via Ardeatina 2 km. prima di Lavinio girare a sinistra su via 5 Miglia ).

......OLTRE I PUNTI DI CLASSIFICA + 10 PUNTI JOLLY PER TUTTI I PARTENTI

................................ATTENZIONE : ALLE ORE 13.00 CIRCA, AL TERMINE DELLA MANIFESTAZIONE , DURANTE IL PRANZO SARA' EFFETTUATA LA PREMIAZIONE FINALE DELLA COPPA LAZIO 2014 - PRESSO IL RISTORANTE "DA BOCCUCCIA" , VIA NETTUNENSE KM. 31,500, LAVINIO STAZIONE,
TUTTI I CORRIDORI CHE HANNO DIRITTO GRATUITAMENTE AL PRANZO( I PRIMI 5 DI OGNI CATEGORIA) DOVRANNO CONFERMARE ENTRO GIOVEDI LA LORO PRESENZA (COMUNQUE TUTTI COLORO " FAMILIARI O CORRIDORI " CHE INTENDONO PARTECIPARE AL PRANZO AL COSTO DI EURO 25.00 DEVONO PRENOTARE ENTRO GIOVEDI 16/10/2014
NON SI ACCETTANO ASSOLUTAMENTE ISCRIZIONI SUL POSTO.
ISCRIZIONI ENTRO VENERDI : ASSO CICLO TEL. 333.4829110. - email: ciclismo_spv@hotmail.com

MACCARESE = GIANNETTI M. - SERAFINI S. - BUONANNO A.
BUFALOTTA = DONATI A. - GENOVESI M.
DOGANELLA = FANTON C. - QUAGLIA M. - IULIANELLA U.
LAVINIO = MARAZZA S. - SCRUGLI A. - CESALI G.
APRILIA = NUTI D. - BERTOZZI F. - BUONANNO A.
PALESTRINA = BISONNI C. - USYK S. - PERRI A.
TORRINO = NUTI D. - SANTANGELI F. - CESALI G.
TRIGORIA = DONATI A. - TACCONE C. - PLACIDI S.
TORBELLAMONACA = TROVARELLI F. - SANTANGELI F. - CESALI G.
CERVETERI = TROVARELLI F. - ALOISI I. - RAIDICH F.
COLLEFERRO = BISONNI C. - ALOISI I. - PLACIDI S.
FINOCCHIO = SIMONETTI D, - BERTOZZI F, - BRANCHI A.
DOGANELLA = CHIALASTRI M. - CAMPAGNA M. - RAIDICH F.
LAVINIO = TROVARELLI F. - QUAGLIA M. - NEGRO G.
ROCCA DI CAVE = BISONNI C. - USYK S. - AMICI A.

CLASSIFICA COPPA LAZIO 2014

EVIDENZIATI IN ROSSO GLI AVENTI DIRITTO ALLA PREMIAZIONE FINALE E PRANZO ALLA PENULTIMA GARA ( SI RICORDA CHE ANCHE L'ULTIMA GARA DA' PUNTEGGIO)

CLICCA QUI per vedere la CLASSIFICA COPPA LAZIO 2014 AL 28/09/2014 !!!!!!!!!!!!!!!!!!!





















































RISULTATO DI TUTTO RILIEVO PER LA PORTACOLORI DEL TEAM WORLD TRUCK DI ROMA.

DOPO AVER OTTENUTO RISULTATI DI PRESTIGIO NELLE MAGGIORI GRAN FONDO DEL CENTRO ITALIA, SI SCOPRE CRONOMEN !
NELLA CRONO DI TORVERGATA, Memorial Antonio Cristini, DISPUTATA SABATO 06 SETTEMBRE 2014 NEI VIALONI DELL'UNIVERSITA' DI TORVERGATA, DAVANTI ALLE MIGLIORI SPECIALISTE DEL TIC E TAC , OTTIENE IL MIGLIOR TEMPO ASSOLUTO.

1° MARCELLA LOMBINO 14:09 (WORLD TRUCK ROMA)

2° ILARIA MASSI 14:17 ( ASD MOSER CT - ACQUA&SAPONE )

3° SERENELLA BORTOLOTTO 14:18 (CRM RACING)

4° DANIELA PELELLA 14:47 ( ASD MOSER CT - ACQUA&SAPONE )

5° MARIA TERESA SELLI 16:38 (WHITE BULL)














































Per domande, informazioni ed altro: ciclismo_spv@hotmail.com
LA REDAZIONE DI SPORTVARI.COM DECLINA OGNI RESPONSABILITA PER EVENTUALI MANCANZE O ERRORI NEGLI APPUNTAMENTI RIPORTATI.
Sei il visitatore n Counter

This page hosted by GeoCities Get your own Free Home Page


1
1 O