CICLISMO E SPORT VARI .....................................................

............SEGNALACI LE TUE GARE : ciclismo_spv@hotmail.com

CICLISMO
PROSSIME GARE
da Nov. 2017 a Gen. 2018
da Febbraio a Maggio 2018
da Giugno a Ottobre 2018
RISULTATI
da Nov. 2017 a Gen. 2018
da Febbraio a Maggio 2018
da Giugno a Ottobre 2018
COPPA LAZIO
VARIE
Gran Fondo del 2018
Organigramma Societa'
Class. Ciclocross 1998/2006
Salite in bici da Roma
REO'S PHOTO
Fotografo eventi.
Disponibile per info
al nm 328-6165023
"PUNTO BACHECA !!!
disponibile x tutti gli atleti
VERE OCCASIONI :

VENDO BICI TREK MADONE 5.9:
Anno 2013, taglia 52,
gruppo Shimano Ultegra 6800 11 velocità 11-28,
pedali Ultegra, piega Ritchey Evo Carbon,
sella Specialized Romin Evo Carbo, Ruote Mavic Elite Cosmic,
coperture Continental Gran Prix SII 25”,
Ottimo stato, € 1.000 prezzo trattabile.
Contatti : cell 3283535834
mail:adagap59@gmail.com
VENDO BICI TIME:
Vendo kit completo telaio bici TIME SCYLON
nuovo di fabbrica ancora da tagliare misura XXS
visibile Roma zona est oppure presso il rivenditore
CICLI CASTELLACCIO €.3.300 trattabili
STEFANO cellulare 339/8438280

TORNEO REGIONALE
di CALCIO BALILLA...
Iscrizioni ed Info :
world truck-angolo bar
Se vuoi personalizzare il tuo
CASCO e non solo clicca
qui per contattare il grafico
alla sua posta o al cellulare

L. Giordani Campione
Mondiale Under 23 - 1999 -
NEWS DAL MONDO
ORARI E BIGLIETTI
MAPPE E ITINERARI
WORLD TRUCK :
Trasporti e Logistica
Tornei"Bagni Lavinia"
SCORTE TECNICHE
TEAM VESSELLA
2RADUNO :Auto d'epoca
ALBUM FOTOGRAFICO
FCI Marche: a Fiuminata festa sotto la pioggia per Michele Berasi
A Fiuminata ottima e qualificata partecipazione dalle Marche e da altre regioni (Umbria, Lazio, Toscana, Campania, Trentino, Emilia Romagna, Sicilia, Lombardia e Veneto) in occasione della 37°edizione del Trofeo Sirio Castellucci-Gara Alta Valle del Potenza (Memorial Arnaldo Lebboroni-Giovanni Grelloni), la classica giovanile “ferragostana” riservata alla categoria allievi che ha celebrato la vittoria del trentino Michele Berasi (CC Forti e Veloci) sul compagno di fuga Nicola Stocchi, umbro in forza alla Gubbio Ciclismo Mocaiana, podio completato dal corridore maceratese Filippo Dignani (Scap Trodica di Morrovalle).
Come tradizione, tutto il paese ha partecipato attivamente allo svolgimento della manifestazione organizzata magistralmente dalla Recanati Marinelli Cantarini alla presenza di Anastasia Bonfili (madrina dell’evento e giovane campionessa italiana di ginnastica ritmica originaria di Fiuminata), Ulisse Costantini (sindaco di Fiuminata), Elisabetta Roscioni (vice sindaco di Fiuminata), Andrea Grilli (assessore allo sport di Fiuminata) e Rolando Bonfili (presidente della Pro Loco di Fiuminata) oltre a quella di Lino Secchi (presidente del comitato regionale FCI Marche), Andrea Marinelli (vice presidente regionale FCI Marche) e Stefano Vitellozzi (tecnico regionale FCI Marche). Prima della partenza, è stato osservato un minuto di raccoglimento in ricordo della figura carismatica di Mario Marinelli e per le vittime della tragedia di Genova, a seguire la corsa archiviata a ritmi alti nonostante la pioggia caduta copiosamente durante la percorrenza dei 16 giri del circuito attorno Fiuminata con 89 corridori alla partenza.
A mettersi in evidenza nella prima parte di gara Samuele Silvestri (UC Foligno), Flavio Santucci (Ciclistica Cecina), Francesco Mastrangelo (Fortebraccio Toscana), Mattia Casadei (Polisportiva Fiumicinese Fait Adriatica) ed Emanuele Benedetti (CC Forti e Veloci) con una serie di tentativi ma senza successo. A metà corsa, il traguardo volante è stato ad appannaggio di Enrico Salvadori (CC Forti e Veloci), Sedrit Facja (Polisportiva Fiumicinese Fait Adriatica) e Besink Islami (Pedale Chiaravallese) dopo otto giri percorsi.
La svolta a quattro tornate dalla fine quando hanno rotto gli indugi Stocchi e Berasi, entrambi imprendibili fino alla linea di arrivo con la leggera progressione di Berasi (al primo successo stagionale) su Stocchi (premiato come miglior combattivo di tutta la corsa). A dieci secondi gli inseguitori che hanno disputato la volata con il campione regionale su pista della corsa a punti e velocità FCI Marche Dignani che ha avuto la meglio nella lotta per il terzo posto sul campione regionale FCI Marche strada Gianmarco Garofoli (Recanati Marinelli Cantarini).
ORDINE D’ARRIVO TROFEO SIRIO CASTELLUCCI-GARA ALTA VALLE DEL POTENZA 1. Michele Berasi (CC Forti e Veloci) 80 chilometri in 1.57’00” media 41,026 km/h 2. Nicola Stocchi (Gubbio Ciclismo Mocaiana) a 2” 3. Filippo Dignani (Scap Trodica di Morrovalle) a 10” 4. Gianmarco Garofoli (Recanati Marinelli Cantarini) 5. Lorenzo Peschi (Big Hunter Seanese Beltrami Tsa) 6. Armando Lettiero (Ciccio Stellato Team Balzano) 7. Mattia Casadei (Polisportiva Fiumicinese Fait Adriatica) 8. Andrea Marano (Team Toscano Giarre) 9. Francesco Mastrangelo (Fortebraccio Toscana) 10. Andrea Fabiani (CC Forti e Veloci)










































Under 23: a Capodarco è il giorno del colombiano Rubio Reyes
Il corridore della Vejus-Tmf conquista il 47° Gran Premio Capodarco davanti a Davide Casarotto della General Store Bottoli e a Dario Puccioni della Sangemini - M.G. K Vis. 16 agosto 2018, Fermo – E’ il colombiano Einer Augusto Rubio Reyes il vincitore del 47° Gran Premio Capodarco - Comunità di Capodarco - Memorial Fabio Casartelli - Corsa per la solidarietà, gara internazionale per under 23 di 180 chilometri organizzata a Capodarco di Fermo dal Gc Capodarco, coordinato da Gaetano e Simone Gazzoli e da Adriano Spinozzi. Il ventenne della Vejus-Tmf sferra il suo attacco a circa due chilometri dall’epilogo, salutando il resto del gruppo. Rubio Reyes scala il muro di Capodarco e giunge da solo al traguardo. Alle sue spalle secondo arriva Davide Casarotto della General Store Bottoli, mentre terzo è Dario Puccioni della Sangemini - M.G. K Vis.
Dopo la commemorazione al Monumento di Fabio Casartelli e il minuto di raccoglimento per le vittime della tragedia di Genova e per Oliviero Muccini, viene dato il via ufficioso e i 167 partenti pedalano sino al chilometro zero. Poco dopo la partenza ufficiale si sgancia un drappello, che va rinfoltendosi. Così attorno al chilometro 6 al comando ci sono Quentin Guex dell’Iam Excelsior, Joel Suter dell’Akros-Renfer, Andrea Micheletti della Viris Vigevano Lomellina, Luca Longagnani della Biotraining, Samuele Zoccarato della General Store Bottoli, Tiziano Lanzano del Team Cervelo e Donatello Viola del Gm Europa Ovini. Nel corso delle diverse ripetizioni dell’ascesa che porta al Monumento di Casartelli il drappello dei fuggitivi va assottigliandosi e così attorno al chilometro 122 in testa rimane soltanto Zoccarato. Al chilometro 139 su di lui piombano Riccardo Verza del Team Colpack, Anton Kuzmin del Team Astana City e il nazionale russo Valerii Fatkullin. Poco dopo Zoccarato e Verza si staccano. Kuzmin e Fatkullin portano avanti la loro azione, mentre dietro la situazione cambia. A circa due chilometri dall’arrivo il plotone riprende i battistrada e subito dopo Einer Augusto Rubio Reyes della Vejus-Tmf attacca e si invola verso la vittoria.
Ordine d'arrivo: 1) Einer Augusto Rubio Reyes (Vejus-Tmf) che copre 180 chilometri in 04.22.00 alla media di 41,221 chilometri orari, 2) Davide Casarotto (General Store Bottoli) a 8’’, 3) Dario Puccioni (Sangemini - M.G. K Vis) a 21’’, 4) Jakob Dorigoni (General Store Bottoli) a 21’’, 5) Alessandro Fedeli (Trevigiani Phonix Hemus 1896) a 24’’, 6) Alberto Giuriato (CTFriuli) a 26’’, 7) Axel Narbonne-Zuccarelli (Velo Club La Pomme Marseille) a 27’’, 8) Francesco Romano (Team Colpack) a 28’’, 9) Lorenzo Fortunato (Petroli Firenze Hopplà Maserati) a 28’’, 10) Omar El Gouzi (Gsc Viris Vigevano Lomellina) a 28’’





































A Colfiorito vincono Scappini, la Bacchettini, Montanari e la Simoni
Colfiorito di Foligno (Pg) – L’esordiente umbro di primo anno Samuele Scappini, la donna esordiente umbra Rebecca Bacchettini, l’esordiente romagnolo di secondo anno Lorenzo Montanari e la donna allieva marchigiana Giorgia Simoni sono i vincitori del 20° Trofeo Sagra della Patata Rossa, organizzato dalla Ciclorapida Foligno in collaborazione con il Comitato dell’omonima sagra, che si svolgerà nella frazione folignate di Colfiorito sino al 19 agosto. Cento i ciclisti al via. Ad abbassare la bandiera a scacchi è stato Stefano Morini, presidente del Comitato organizzatore della sagra, presente anche alle premiazioni.
La corsa dei primo anno, svoltasi sotto la pioggia, si decide in volata. A vincerla è Samuele Scappini della Nestor Marsciano. Secondo si classifica Federico Amati del Team Logistica Ambientale e terzo Matteo Valentini del Vc Cattolica. Tra le donne successo per Rebecca Bacchettini del Gs Lu Ciclone.
Anche la corsa dei secondo anno (accorciata di un giro per il maltempo) termina allo sprint, vinto da Lorenzo Montanari del Pedale Azzurro Rinascita davanti a Damiano Condello della Fortebraccio da Montone e Tommaso Zebi della Gubbio ciclismo Mocaiana. Tra le donne va a segno Giorgia Simoni dell’Op Bike Porto Sant’Elpidio.
Ordine d’arrivo esordienti primo anno: 1) Samuele Scappini (Nestor Marsciano) che copre 42 chilometri in 01:19:20 alla media oraria di 31,765, 2) Federico Amati (Team Logistica Ambientale), 3) Matteo Valentini (Vc Cattolica), 4) Tommaso Alunni (Fortebraccio da Montone), 5) Vittorio Friggi (Asd Narnia 2014), 6) Mattia Bovienzo (Pedale Azzurro Rinascita), 7) Gabriele Biccheri (Fortebraccio da Montone), 8) Federico Ferranti (Op Bike Porto Sant’Elpidio), 9) Diego Olivi (Alma Juventus Fano), 10) Francesco Scaramucci (Vc Cattolica).
Ordine d’arrivo donne esordienti: 1) Rebecca Bacchettini (Gs Lu Ciclone), 2) Sofia Condello (Gs Lu Ciclone), 3) Laura Bardella (Pedale Azzurro Rinascita).
Ordine d’arrivo esordienti secondo anno: 1) Lorenzo Montanari (Pedale Azzurro Rinascita) che copre 43 chilometri in 01:13:15 alla media oraria di 35,222 chilometri, 2) Damiano Condello (Fortebraccio da Montone), 3) Tommaso Zebi (Gubbio ciclismo Mocaiana), 4) Francesco Cecchini (Ciclismo Giovani Pesaro), 5) Filippo Fiorentini (Pedale Azzurro Rinascita), 6) Elia Tesei (Alma Juventus Fano), 7) Valentino Romolini (Fortebraccio da Montone), 8) Edoardo Rulli (Fortebraccio da Montone), 9) Luca Recchia (Roccasecca Bike), 10) Marco Izzo (Gs Arezzo Bike).
Ordine d’arrivo donne allieve: 1) Giorgia Simoni (Op Bike Porto Sant’Elpidio), 2) Ylenia Fiscarelli (Gs Cicli Fiorin), 3) Martina Severi (Gs Lu Ciclone).











































Martin Marcellusi, fuga per la vittoria al Trofeo Balacco Paponi
Il Trofeo Balacco Paponi ha proposto un grande spettacolo sulle strade di Petritoli e della Valdaso grazie all’ottimo lavoro degli organizzatori capitanati dal comitato locale petritolese presieduto da Emanuele Senzacqua e dallo Studio Moda Hair Gallery, nel segno di Martin Marcellusi (Il Pirata Z’niper Lazio-Sicilia) che ha messo il proprio sigillo sulla corsa riservata alla categoria juniores in ricordo di Fausto Balacco, Gabriele Paponi, Zaccaria Senzacqua, Domenico Romanelli, Giovanni Leoni, Basilio Marcuri e Vico Massucci.
Alla presenza di Marco Vesprini (vice sindaco di Petritoli), Gabriele Sabbatini (assessore all’ambiente di Petritoli), Lino Secchi (presidente del comitato regionale FCI Marche), Massimo Romanelli (vice presidente vicario FCI Marche), Marco Marinuk (consigliere FCI Marche), Marco Lelli (presidente del comitato provinciale FCI Ascoli Piceno-Fermo) e Mauro Pieroni (sostenitore e main sponsor dell’evento), l’edizione numero 11 della classica ciclistica petritolese è stata contraddistinta da un ottimo livello di partecipanti sia dal punto di vista numerico (134 al via) che qualitativo, dando vita a una corsa molto combattuta sui 125 chilometri con una prima parte pianeggiante e una seconda con il superamento dell’impegnativa ascesa di San Marziale per tre volte.
A mettersi in evidenza nei sette giri iniziali della Valdaso sono stati Francesco Bellucci (Acqua&Sapone-Team Mocaiana) e Jacopo Cortese (Vini Fantini Sportur Free Bike), in fuga entrambi con un vantaggio massimo di 1’15” sul gruppo.
Con la resa di Cortese durante il primo passaggio sulla salita di San Marziale, è salito in cattedra il campione regionale FCI Lazio in carica Marcellusi, autore di un assolo straordinario andandosi a prendere il traguardo volante e il gran premio della montagna.
Per Marcellusi una cavalcata premiata con la vittoria a braccia alzate sotto il traguardo, alle sue spalle la lotta tra gli inseguitori è stata ravvivata dal campione regionale FCI Sicilia Aurelio Massaro (Il Pirata Z’niper Lazio-Sicilia) che ha conquistato il podio assieme a Nicolò Pencedano, campione regionale FCI Umbria in forza all’Acqua&Sapone Team Mocaiana.
Romano, classe 2000, Marcellusi è andato a cogliere il sesto successo stagionale (il nono in carriera nella categoria juniores): “Sulla prima salita verso Petritoli sono scattato e dietro di me sono venuti dietro una decina di atleti. Ho fatto la differenza nella successiva discesa con qualche rischio ma il vantaggio è aumentato col passare dei chilometri. Con questa vittoria credo nella maglia azzurra per i mondiali ma ancora non sono al top della forma e conto di arrivarci in vista del Giro della Lunigiana”.
ORDINE D’ARRIVO TROFEO BALACCO PAPONI 1° Martin Marcellusi (Il Pirata Z’niper Lazio-Sicilia) 125 chilometri in 3.06’00” media 40,323 km/h 2° Aurelio Massaro (Il Pirata Z’niper Lazio-Sicilia) a 45” 3° Nicolò Pencedano (Acqua&Sapone-Team Mocaiana) 4° Diego Zampolini (Team Alice Bike My Glass) 5° Riccardo Ciuccarelli (Cicli Falgiani Marco Pantani) 6° Sauro Milantoni (Team Ciclistico Campocavallo) 7° Gabriele Pellizzari (UC Foligno) 8° Manuele Checcucci (Rinascita) 9° Emanuele Ansaloni (Sidermec F.lli Vitali) 10° Francesco Parravano (Vini Fantini – Sportur – Free Bike).










































Giro Friuli CSAIn: lo sloveno Matej Lovse è il quarantacinquesimo vincitore della gara a tappe friulana
Venzone (Udine) – Lo scorso anno ha chiuso il Giro del Friuli Venezia Giulia CSAIn con un solo secondo di ritardo dal vincitore assoluto Igor Zanetti. Quest’anno dopo il ritiro del veneziano di Dolo, portacolori della Scott Team Granfondo, caduto al nono chilometro di gara della prima tappa, lo sloveno Matej Lovse (Tus Team) ha conquistato con autorità questa entusiasmante edizione dello storico evento organizzato da Nevio Cipriani.
Sul secondo gradino del podio della classifica generale è salito Alessandro Bianchin (Spezzotto Bike Team) che ha chiuso le tre tappe con un ritardo di 21” dal vincitore.
Terzo l’aostano Wladimir Cuaz (Cicli Lucchini), vincitore della prima tappa e maglia rosa per un giorno.
La terza ed ultima tappa del Giro è stata vinta dallo sloveno Grega Setrajcic (JB Team Novo Mesto) che ha regolato in volata Andrea Molini (Team Friuli Sanvitese) vincitore della tappa di Montenars e Salvatore Mirko Sardo (Team Professional Bike).
Il filmato realizzato da Atlantide Videoservice che riassume la terza tappa del Giro
La splendido centro di Venzone ha ospitato la cerimonia di premiazione finale del circuito e l’assegnazione delle maglie del 45° Giro del Friuli CSAIn. Maglia rosa, simbolo del leader della classifica assoluta a tempo è stata consegnata a Matej Lovse (Tus Team). Maglia ciclamino (classifica a punti) Andrea Molini (Team Friuli) che conquista anche la maglia verde simbolo dei leader della classifica GPM. Gabriele Facco (Team Eppinger) èil miglior ciclista friulano e indossa la maglia bianca.
Tra le donne il successo finale è stato conquistato da Anastasia Mazzolin, davanti a Barbara Duse (Alabarda Bike Team). Le classifiche finali del Giro del Friuli Venezia Giulia CSAIn
CLASSIFICA: http://ciclismo.ficr.it

































EUROPEI STRADA: Matteo Trentin Campione d'Europa!
Magistrale prova di squadra, con Cimolai protagonista nella fuga decisiva e in volata - Sul podio la coppia d'oro del fuoristrada Van der Poel e Van Aert. Torniamo da Glasgow con quattro titoli continentali e 8 medaglie.
Glasgow (GBR) (12/08) - Una stagione difficile, quella di Matteo Trentin, atteso come uomo di punta della Mitchelton Scott per le classiche del Nord ed invece costretto ad un lungo stop a causa di una caduta nella Parigi Roubaix. Una stagione, però, che vira decisamente verso il bello grazie al Campionato Europeo strada Uomini Elite, ultimo atto di questi Europei che hanno regalato tante soddisfazioni al ciclismo azzurro.
Con una volata delle sue Matteo cancella con un colpo di spugna mesi di incertezza e regala il primo titolo a Davide Cassani come Commissario Tecnico dei professionisti. C’era andato vicino, Davide, molte volte, l’ultima delle quali proprio a Bergen e sempre grazie a Trentin (quarto), oltre all’argento di Elia Viviani all’Europeo dello scorso anno. Mai come questa volta la Nazionale del tecnico romagnolo ha meritato il successo. Ha corso sapientemente, senza farsi prendere dalla frenesia e controllando tutte le fasi di gara, a cominciare dai 160 chilometri iniziali sotto una pioggia che ha reso il campionato europeo più simile ad una classica del nord. Proprio questo clima ha regalato le prime sensazioni positive ai nostri, con gli Azzurri sempre nelle posizioni di testa, pronti ad entrare nelle fughe, anche le più lontane.
Un capitolo a parte, in questa narrazione, la merita Davide Cimolai. E’ stato l’uomo che ha messo la testa fuori nella prima fuga seria, quella a 60 chilometri dal traguardo. E si è poi ripetuto nell’azione decisiva venti chilometri dopo. In quel momento se ne vanno in dieci, i primi dell’ordine di arrivo. Ci sono, tra gli altri, due italiani (Cimolai e Trentin), due belgi e due olandesi. Il gruppo, ormai ridotto per la pioggia e le cadute, lascia fare. “Quando ho visto Van der Poel e Van Aert – dirà Trentin subito dopo l’arrivo – ho detto a Davide Cimolai, ma questa è una gara di ciclocross, noi che cosa ci stiamo a fare qui…”. Una battuta, forse, ma anche una constatazione che rende bene l’idea della difficoltà ambientale nella quale i dieci si sono mossi per circa 40 chilometri. Ed infatti la selezione che si aspettava, arriva grazie ad una caduta, a una decina di chilometri dal traguardo. L’olandese Lammertink prende male una curva in discesa e scivola sulle transenne, portando con se lo svizzero Albasini, forse il più temibile in volata, il francese Perichon, il tedesco Denz e il belga Meurisse. Cimolai resta in piedi con un gioco di prestigio e si riporta subito sui superstiti. Davide Cassani ordina il forcing, che permette ai battistrada di rendere difficoltoso il rientro degli altri. Cimolai esegue e poi, non pago, prova anche l’azione solitaria, concordata con Trentin. Gli avversari sono ingabbiati. Van Aert recupera su Cimolai, ma nulla può nella volata. Matteo Trentin, perfettamente lanciato dal compagno di squadra, vola verso il Campionato Europeo, il primo per l’Italia del ciclismo professionistico.
"E' incredibile. Abbiamo voluto correre sempre nelle posizioni di testa perché non volevamo rischiare. Così è stato, un grande lavoro da parte di tutta la squadra. La corsa è stata resa ancor più dura dal meteo ma noi siamo riusciti ad interpretarla al meglio. C'è stato un attimo di tentennamento a pochi chilometri dall'arrivo con la caduta che però non mi ha coinvolto. Mi sono girato ed ho visto che anche Davide era riuscito a stare "in piedi". Con lui, già prima della caduta, avevamo deciso che sarebbe andato all'attacco, come ha fatto, per far uscire il migliore e valutare poi come agire. La caduta, che non ci ha coinvolto, probabilmente ci ha un po’ favorito."
Con la voce piena di emozione, il neo campione europeo ai microfoni TV ringrazia tutti e dedica questo splendido oro "alla mia famiglia, a mia moglie, ai miei figli e tutte le persone che mi sono state vicino in questi mesi difficili di recupero
MEDAGLIERE AZZURRO PISTA ORO - Inseguimento a squadre uomini - Liam Bertazzo, Francesco Lamon, Filippo Ganna, Elia Viviani, Michele Scartezzini ORO- Corsa a punti donne - Maria Giulia Confalonieri ARGENTO - Inseguimento a squadre donne - Marta Cavalli, Letizia Paternoster, Elisa Balsamo, Silvia Valsecchi ARGENTO - Omnium Uomini - Elia Viviani BRONZO - Omnium donne - Letizia Paternoster FUORISTRADA XCO ?Argento uomini - Luca Braidot STRADA Oro donne in linea - Marta Bastianelli Oro uomini in linea - Matteo Trentin



















































2^ TAPPA GIRO INTERNAZIONALE DEL Friuli Venezia Giulia 2018
Montenars (Udine) – Sono le 5,30 di sabato mattina quando la terra trema a Cavazzo Carnico in provincia di Udine, luogo in cui l’Istituto Nazionale Geofisica e Vulcanologia (Ingv) ha individuato l’ipocentro della scossa ad una profondità di 13 chilometri. Un terremoto di magnitudo 3,9, seguito da altre scosse minori che non hanno procurato danni a persone o cose, ma la scossa è stata avvertita distintamente dalla popolazione.
Il Giro del Friuli Venezia Giulia CSAIn si svolgerà sino a domenica proprio nelle terre colpite dal tremendo sisma del 6 maggio 1976 che devastò diversi comuni delle province di Udine e Pordenone, provocando ben 990 morti soltanto in territorio italiano. Epicentro della scossa distruttiva tra Gemona del Friuli e Artegna.
Un ricordo ancora vivo nelle mente delle genti di questa terra. Un ricordo che non potrà mai essere cancellato anche se sono trascorsi 42 anni. La seconda tappa del Giro del Friuli Venezia Giulia CSAIn parte da Palmanova e arriva a Montenars, comune montano ripartito in tre frazioni, nel quale l’attesa per l’arrivo della seconda tappa dell’evento organizzato da Nevio Cipriani, aiuta a mettere in secondo piano la notizia della scossa tellurica mattutina. In strada si lavora per allestire la zona arrivo del Giro, incontriamo un signore gentile che passeggia con il suo cane Spritz. Il sisma del 1976 può sembrare una ferita ormai chiusa, ma non lo sarà mai. Ci racconta di aver perso le sue due bambine sotto le macerie della casa e che sua moglie è stata estratta soltanto dopo alcune ore. Un dolore immenso affrontato con compostezza e determinazione, soprattutto poche settimane dopo il sisma quando è iniziata l’opera di ricostruzione: “Sono rientrato in casa mia, dopo soltanto un anno da quel 6 maggio 1976?.
Il sole si fa largo tra le nuvole e porta un’espressione di distensione nel viso degli abitanti delle tre frazioni del comune che ricevono telefonate di amici e parenti preoccupati per la notizia del terremoto. Uno striscione appeso nella struttura che ospita il pasta party della manifestazione ricorda che in questo comune nel 2016 arrivò anche la seconda tappa del Giro Rosa, Giro d’Italia femminile, per ricordare i 40 anni trascorso dal disastroso evento sismico. Il sindaco di Montenars, Claudio Sandruvi, non fa mancare il suo apporto sin dalle prime ore del mattino coordinando l’aspetto organizzativo della manifestazione sportiva che riguarda il comune ospitante. Sono le 13, nelle case si incrociano coltelli e forchette per consumare il lauto pasto giornaliero, mentre i protagonisti del Giro, iniziano ad affrontare l’asperità che presenta tratti con pendenze del 16%, e porterà i ciclisti al traguardo di questa seconda frazione. Alcuni partecipanti durante gli ottanta chilometri di gara che hanno preceduto il finale si son resi protagonisti di allunghi e fughe, ma l’impegnativa salita spaventa e il gruppo si presenta compatto ai suoi piedi. La maglia rosa Wladimir Cuaz (Cicli Lucchini), sa che dovrà cedere le insegne di leader della classifica generale, questo genere di salite non è il suo territorio ideale. Ma stringe i denti per limitare i danni e andrà a chiudere al quinto posto a 31” dal vincitore della frazione, Andrea Molini. Il ciclista aponense allunga per fare il vuoto alle sue spalle e guadagna una decina di secondi. L’unico in grado di rispondere alla sua azione è lo sloveno Matej Lovse (Tus Team) che lo scorso anno chiuse il giro al secondo posto alle spalle di Igor Zanetti, ieri sfortunato protagonista di una caduta che lo ha costretto al ritiro dopo i primi nove chilometri di gara.
Lovse si accorge che Cuaz, in rosa, sale con il suo passo senza forzare, ha accumulato ben più dei quattro secondi utili a vestire le insegne di leader, quando decide di lanciarsi all’inseguimento del battistrada, ma a cento metri dal traguardo desiste. Molini va a conquistare il prestigioso e meritato successo. Domani indosserà la maglia verde di leader dei GPM, una delle tre classifiche che vede al comando Lovse.
Al terzo posto lo spagnolo Oter Quintana Alberto (Grupo Deportivo Orq) che precede Alessandro Bianchin (Spezzotto Bike Team) e Wladimir Cuaz. Grazie a questo piazzamento Bianchin supera in classifica Cuaz raggiungendo il secondo posto della generale con 5” di vantaggio sul ciclista aostano. Tra le donne si impone Anastasia Mazzolin (CT Friuli) davanti a Barbara Duse (Alabarda Bike Team). La tappa di domani, Montenars – Venzone, 101 chilometri chiuderà questa 45° edizione del Giro Ciclistico Friuli Venezia Giulia CSAIn. Tutti gli avversari dello sloveno Lovse, sono coscienti del suo valore, ma questa consapevolezza rappresenta per loro uno stimolo in più a reagire e tentare la fuga per la vittoria. E’ una tappa ondulata che offre l’opportunità di attaccare Lovse, ma anche allo stesso ciclista sloveno l’opportunità di far valere le sue doti atletiche.
Le maglie dopo la seconda tappa del Giro Friuli CSAIn: Maglia rosa (classifica generale a tempo): Matej Lovse (Tus Team) Maglia Ciclamino (classifica a punti): Matej Lovse (Tus Team). Indossa Wladimir Cuaz (Cicli Lucchini) Maglia Verde (classifica GPM): Matej Lovse (Tus Team). Indossa Andrea Molini (Team Friuli Sanvitese) Maglia Bianca (miglior friulano classifica a tempo): Andrea Chiminello (Spezzotto Bike Team)
Ordine arrivo seconda tappa Palmanova Montenars 1°) Molini Andrea (Team Friuli) 2°) Lovse Matej (Tus Team) a 2? 3°) Oter Quintana Alberto (Grupo Deportivo Orq) a 10? 4°) Bianchin Alessandro (Spezzotto Bike Team) a 14? 5°) Cuaz Wladimir (Cicli Lucchini) a 31? 109°) Anastasia Mazzolin (CT Friuli) 110°) Barbara Duse (Alabarda Bike Team) Classifica generale a tempo (maglia rosa) 1°) Lovse Matej (Tus Team) 5ore 02’54 2°) Bianchin Alessandro (Spezzotto Bike Team) a 21? 3°) Cuaz Wladimir (Cicli Lucchini) a 26? 4°) Facco Gabriele (Team Eppinger) a 40? 5°) Costa Federico (Iperlando) a 1’28”
CLASSIFICA: http://ciclismo.ficr.it
































































1^ TAPPA GIRO INTERNAZIONALE DEL Friuli Venezia Giulia 2018
L’aostano Wladimir Cuaz (Gs Cicli Lucchini) si aggiudica in volata la prima tappa del 45° Giro Ciclistico Internazionale del Friuli Venezia Giulia davanti allo sloveno Matej Lovse e Federico Costa (Iperlando). Per il portacolori della Cicli Lucchini è la sesta vittoria conquistata in questa stagione (quattro cronoscalate e due gare in linea).
“Nella prima fase di gara hanno allungato in due, io mi sono lanciato al loro inseguimento insieme ad altri due ciclisti e siamo rientrati sui battistrada. Nella fase centrale della gara, altri sei corridori si sono portati in testa andando a formare un drappello di undici unità al comando. Purtroppo non conoscevo bene i miei diretti avversari e non avendo uno spunto veloce nel finale, ho deciso di provare in più occasioni ad anticipare la volata. Nel testa a testa con Lovse sono riuscito a prevalere negli ultimi metri e conquistare questo ambito successo”.
Cuaz è la prima maglia rosa del 45° Giro Ciclistico Internazionale del Friuli Venezia Giulia. Grazie al successo assoluto in questa prima frazione ha conquistato anche la maglia ciclamino che domani sarà indossata da Matej Lovse. Alessandro Bianchin (Spezzotto Bike Team) indossa invece la maglia verde simbolo del leader della classifica dei GPM, dopo esser transitato per primo al GPM di Abbazia di Rosazzo.
Domani la seconda tappa del Giro, Palmanova – Montenars di 96,8 chilometri con l’impegnativa salita finale di tre chilometri che presenta pendenze che raggiungono anche il 18%.
CLASSIFICA: http://ciclismo.ficr.it































FRUET E OBERPARLEITER, RE E REGINA AL 16º GIR DE GNARD
In campo amatoriale Zaglio e Colombo sono protagonisti in Gara1, Panizza in Gara2. Valentina Garattini fa la padrona di casa al femminile. Tra le giovani promesse vittorie per Milesi e Beretta mentre Barcella e Marzani sono le migliori in campo femminile.
Niardo (BS) – domenica 5 agosto 2018 - Altra edizione da incorniciare e ricordare per il Gir de Gnard che questa mattina ha spento le 16 candeline festeggiando le prestigiose vittorie di Martino Fruet ed Anna Oberparlaiter rispettivamente nelle categorie regine maschili e femminili.
Il tracciato non ha deluso le attese, come accade da anni del resto. La giornata è stata di puro divertimento, e poco conta se il termometro è arrivato a segnare oltre i 30ºC perché a Niardo, nel cuore della Valcamonica, lungo l'anello di gara ricavato nei boschi che circondano il piccolo centro abitato camuno, non c'era proprio tempo per sentire il caldo che, a dirla tutta, non era nemmeno così insopportabile non fosse per una leggera afa che si è alzata nel corso della giornata dopo il fresco portato dal temporale della nella notte.
In Gara1 è Carlo Manfredi Zaglio a dettare legge tra gli M5 che si sono sfidati su 3 tornate, precedendo Rumi Guido, secondo M5, e Claudio Zanoletti vincitore tra gli M6 mentre Bruno Gnatta si aggiudica la M7. Al femminile Anna Oberparleiter fa registrare il miglior tempo precedendo Valentina Garattini, prima tra le W1, e Letizia Motalli, prima tra le Junior, mentre Lorena Zocca si aggiudica la W2. Sulle 4 tornate è invece Simone Colombo ad avere la meglio su Alessio Bongioni e Tommaso Bellicini, che di fatto compongono il podio della M3 mentre Andrea Artusi è primo tra gli M4.
In Gara2 Fruet si ripete e riuscendo a domare un tenace Oscar Vairetti, secondo alle sue spalle. "Nella prima tornata ho controllato lasciando sfogare un po' i giovani che partono sempre fortissimo - ha raccontato Martino - poi ho sfruttato le discese tecniche per recuperare e ricucire su Oscar. Nella seconda tornata ho iniziato a forzare e sono riuscito a restare solo per poi gestire fino al traguardo. All'ultima tornata mi sono proprio goduto ogni centimetro di questo tracciato! Super!" "Un giro fantastico, Niardo è sempre Niardo - commenta ancora Fruet dopo la gara - nonostante i suoi 16 anni questo anello di gara è sempre attuale e tutto naturale, cosa non da poco!" Riccardo Panizza è il migliore tra i master vincendo tra gli M1, Roberto Baccanelli ormai non è più una sorpresa e si aggiudica la vittoria tra gli Elmt2 precedendo Francesco Mensi primo tra gli M2. Luciano Rota sale sul gradino più altro tra gli Junior e Andrea Vesentini porta a casa la vittoria tra gli Elmt1.
In Gara3 Nicolas Milesi e Davide Donati sono rispettivamente vincitori tra gli Es2 ed Es1 mentre al femminile s'impongono Sara Barcella e Matilde Turina. In Gara 4 Mattia Beretta e Michael Pecis salgono sul gradino più altro tra gli Al2 ed Al1 mentre Letizia Marzani e Sara Cortinovis vincono al femminile.
"Siamo molto soddisfatti ed entusiasti per i tanti complimenti ricevuti - commenta Tiziano Bondioni, responsabile dell'organizzazione - dobbiamo ringraziare uno ad uno tutti i 250 bikers che si sono presentati al via questa mattina, tutti gli sponsor che hanno contribuito al nostro lavoro organizzativo e tutti i volontari che hanno reso tutto questo possibile. Abbiamo già qualche idea per la prossima edizione, vogliamo restare al passo con i tempi, ma facciamo che iniziamo a pensarci concretamente tra qualche giorno...ora pensiamo a festeggiare ed a goderci le meritate ferie di agosto!"











































21 AGOSTO 2018 ( MARTEDI)

A.S.D. FRANCHI VALCELLI
ORGANIZZA a PIETRALUNGA (Pg)
MARTEDI 21 AGOSTO 2018
UNA GARA CICLISTICA PER AMATORI DENOMINATA
25° MEMORIAL VALCELLI OLIVIERO
RITROVO E ISCRIZIONI: dalle ore 13.00 Pietralunga (Pg)
Prima Partenza ore 15:00 Seconda Partenza ore15:05
ITINERARIO : Pietralunga S.p. 201, Carpini, ( giri circuito : Corlo, San Lorenzo, Petrelle, Santa Maria di Sette) Corlo Carpini, S.p. 201 arrivo a Pietralunga.(totale Km. 65 )
PREMIAZIONE : S1, S2, V1, V2, G1, G2, J, SG1 , SG2 . DONNE
1° delle due fasce Prosciutto
La società declina ogni responsabiltà di incidenti che avvengano prima durante e dopo la manifestazione vige il regolamento CSAIN ciclismo
Contatti cell: 338 3448 916 /3351353442 e-mail : valsan62@libero.it
































16 SETTEMBRE 2018 (DOMENICA) ORGANIZZAZIONE CIAMPINO BIKE
13° MEMORIAL "ANTONIO DE FELICE" .

PREMIAZIONI PRIMI 5 DI OGNI CATEGORIA .
GARA RISERVATA AI CICLOAMATORI ISCRITTI ALLA COPPA LAZIO.
CATEGORIE TUTTE - .

RITROVO ORE 07.00 PRESSO BAR CAROLI , VIA DELL'OSPEDALETTO, ZONA CIPOLLARO ( DA DOVE SARA' EFFETTUATA LA PARTENZA TURISTICA ) , PARCHEGGIARE AL CIRCOLO POLIVALENTE CIPOLLARO, VIA CUNEO,ZONA CIPOLLARO, CIAMPINO(RM)(Dove Saranno effettuate le premiazioni) - partenza agonistica bar Bova via Mura dei Francesi 38
...............NUOVO PERCORSO -via mura dei francesi, sx via dei laghi - dx via del sassone - dx via appia nuova, dx via dei laghi , sx viale marino, dx via col di lana , dx via principessa Pignatelli, dritto via mura dei francesi
partenza senior - ore 08.30 --- giovani ore 10.30
PERCORSO DI KM. 9 DA RIPETERE 9 VOLTE PER TOTALI KM. 81, COME DA REGOLAMENTO.
RINFRESCO FINALE - RICCA PREMIAZIONE + SORTEGGI
INFO:
WWW.SPORTVARI.COM - MAURIZIO DE FELICE 333.8305082














































Trofeo Città di Alanno e Challenge Abruzzo Allievi: sui pedali il 12 agosto ad Alanno
Comincia a delinearsi la prima edizione del Trofeo Città di Alanno che, domenica 12 agosto, riporta al centro dell’attenzione il ciclismo giovanile nella Val Pescara con la categoria allievi per la validità di quarta e penultima prova del Challenge d’Abruzzo.
Un evento patrocinato dall’assessorato allo sport di Alanno che vede il grande impegno sul piano organizzativo e l’interesse in prima persona di Pierpaolo Addesi con la sua Addesi Cycling.
Addesi è reduce dalla medaglia di bronzo conquistata recentemente ai Mondiali di paraciclismo a Maniago: per l’atleta di Torrevecchia Teatina l’ennesimo riconoscimento ad una carriera sempre alla causa della maglia azzurra e al servizio dei suoi compagni di squadra della nazionale diretta dal cittì Mario Valentini.
A fianco di Pierpaolo Addesi il supporto della Callant Doltcini Cycling Team di Antonio Dottore, una garanzia per il sicuro successo della manifestazione che assegna il titolo regionale su strada sotto l’egida del comitato regionale FCI Abruzzo e provinciale FCI Pescara.
La corsa propone un percorso facile nella prima parte con 8 giri pianeggianti di 6 chilometri e a seguire un anello più corto (6 chilometri) da fare due volte con 3 chilometri di salita che selezionerà il gruppo dei migliori. Il ritrovo è fissato alle 13:00 in Via Roma (Bar Drink House) e la partenza è prevista alle 15:00.





























Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini: Mariuzzo, Piva e Feltre a podio in mountain bike a Sospirolo
Prima domenica di agosto ricca di importanti risultati per la Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini sempre in prima linea nelle gare fuoristrada e su strada in più regioni d’Italia.
Gianfranco Mariuzzo è stato il protagonista di un lungo fine settimana di corse in Veneto: venerdì 3 agosto primo classificato al Memorial Egidio e Giuliano Canal di cross country, sabato 4 anche nel ciclismo su strada giungendo terzo al Gran Premio del Vino a Fae di Oderzo e domenica 5 nuovamente primo di categoria master 5 alla Cross Country di Sospirolo in mountain bike, gara nella quale hanno preso parte i compagni di squadra Manuel Piva vittorioso tra i master 2 e Michele Feltre terzo tra i master 6.
Ancora mountain bike cross country con Caterina Ameglio che ha preso parte alla cross country di Casabasciana in Toscana con il quarto posto tra le donne master, piazzamento utile per aggiudicarsi la classifica finale del Circuito Alta Toscana.
La Mtb Santa Marinella ha inanellato ancora successi e piazzamenti che gratificano tutto il lavoro svolto per la felicità del suo presidente Stefano Carnesecchi e degli sponsor che hanno riposto fiducia nel progetto Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini per tutto il 2018.
























EUROPEI STRADA: Marta Bastianelli regina d'Europa
Supera con una volata sontuosa la campionessa uscente Vos. Completa il trionfo della Nazionale di Dino Salvoldi il quarto posto di Elena Cecchini, grande protagonista insieme alla Longo Borghini di due fughe negli ultimi chilometri "Sono contenta – perché dovrebbe negarlo, Marta Bastianelli, nuova Campionessa europea strada -. Una vittoria che mi ripaga di tante cose. La dedico alla mia famiglia, a mia figlia Clarissa, al mio Team Fiamme Azzurre e a queste fantastiche compagne di viaggio. Senza di loro non sarebbe stato possibile questo… grazie!”
In un solo colpo gli Europei di Glasgow ci restituiscono tanto dal punto di vista sportivo. Prima di tutto una grandissima campionessa, già vincitrice di un titolo mondiale nel 2007 a Stoccarda e che torna a vestire una maglia, questa volta con le stelle dell’Unione Europea. Anche allora alle sue spalle terminò una certa Marianne Vos; non fu un caso allora né un fatto eccezionale, come la gara di oggi ha dimostrato.
Poi perché la 31enne di Velletri, con la sua imperiosa volata, “vendica” (sportivamente parlando), l’Europeo dello scorso anno, quando la Vos superò di un nulla Giorgia Bronzini. Infine, elemento non meno importante, la Nazionale di Dino Salvoldi oggi si è confermata come la vera alternativa internazionale allo strapotere olandese. Per raccontare questo successo, che regala la prima medaglia all’Italia agli Europei Strada, partiamo proprio dalle consegne della vigilia, evidenti per tutta la durata della gara. Come accade ormai da tempo, essendo le orange la avversarie da battere, il tecnico azzurro aveva previsto un marcamento stretto: Bronzini su Vos, Cecchini sulla Blaak, Longo Borghini francobollata alla Van der Breggen. La gara è vissuta su questa sfida, giocata tra tatticismi e a volte scelte incomprensibili, come quella della Nazionale olandese di far fallire, a 20 chilometri dalla conclusione, una fuga con dentro due sue atlete.
Tre quarti di gara sono volati via con la fuga della britannica Wright. Esaurita la sua azione, a circa 40 chilometri, scatta la campionessa del mondo Blaak, seguita come un’ombra da Elena Cecchini (austrice di una grande gara, impreziosita da un quarto posto di grande sostanza) e dall’altra britannica, sicuramente più accreditata della connazionale appena ripresa, Rowe. Per qualche chilometro il gruppo lascia fare, poi le tedesche e le francesi, rimaste fuori dai giochi, forzano il ritmo e chiudono il buco. L’Olanda, come è giusto che sia, prova a fare la corsa. Terminato il tentativo delle tre, dopo una serie di scatti e controscatti, prende il largo Anna Van Der Breggen. Elisa Longo Borghini è lesta a prendere la ruota ed insieme guadagnano in breve una manciata di secondi. Il tempo di riorganizzarsi e sulle due si portano anche la francese Biannic, ancora la Rowe e l’olandese Mackaij. Con due olandese avanti, tra cui una campionessa del calibro della Van Der Breggen, e il gruppo a 30”, sembra che la fuga possa prendere vita. Invece, incredibilmente, il gruppo si scuote per gli scatti della formazione orange, che allestiste anche un treno e fa fallire il tentativo. Evidentemente i tecnici olandesi hanno pensato che in volata ci fossero troppi rischi. Fatto sta che, quando il gruppo sembra sul punto di riprendere le cinque, riscatta ancora la Van Der Breggen. Ancora una volta Elisa Longo Borghini non si fa sorprendere e la segue. Nasce un altro tentativo, che forse potrebbe anche andare in porto se, a tre chilometri dalla conclusione, l'olandese non smettesse di tirare, mettendosi a ruota. Elisa sa di essere battuta in volata e prova a forzare il ritmo, senza risultato. Accettare, però, di portare al traguardo una campionessa come Anna è troppo: le due si bloccano e, quando manca ormai un chilometro, il gruppo torna compatto. L’Olanda organizza un treno nel quale però non c’è la Vos, marcata a vista per tutta la gara da Giorgia Bronzini, capace di spegnere ogni tentativo di fuga dell’avversaria. Al centro della strada, ai 200 metri, esce prepotentemente Marta Bastianelli che mette tra se e le avversarie una bici.
A GLASGOW 4 COMMISSARI DI GARA ITALIANI - Comincia quindi come meglio non si può un Campionato Europeo Strada dopo che anche su pista, nelle prime giornate, gli azzurri avevano portato a casa due titoli continentali. Qui in Scozia siamo protagonisti non solo con gli atleti, ma anche nella gestione delle gare: l'Italia infatti è presente con 4 Commissari: Pagliara per la pista, Bardelli per la strada, Oldani per il MTB e Dellacasa per il BMX.


















































TRIATHLON CROSS COUNTRY MARTIGNANO
28 LUGLIO 2018
YOUTH B-JUNIOR-SENIOR-MASTER

Grande debutto stagionale della disciplina TRIATHLON Sprint in MTB sulle rive del lago di Martignano, e subito buoni risultati con :
il 1° posto di categoria s3 (7assoluto) di Cristiano TODARO ,
4° posto di BETTINI e MORETTI
ed il 5° posto di Fabrizio FERRI ottimo risultato per
Stefano FABRIZI
Giuseppe ROSSI
Paolo DI NALLO
Complimenti per la big reunion con il gruppo Mtb ALSIUM!!
Punto di partenza x tutti i biker della zona x iniziare questa nuova multi disciplina x le RUOTE GRASSE!!


























Sospensioni cautelari disposte da Nado Italia :
"La Prima Sezione del TNA, in accoglimento dell'istanza proposta dalla Procura Nazionale Antidoping, ha provveduto a sospendere in via cautelare il sig. Sebastiano Bufano (tesserato UISP) riscontrato positivo alla sostanza Triamcinolone Acetonide Metabolita a seguito di un controllo disposto dalla Nado Italia al termine della Manifestazione “Crono a tre in Notturna” svoltasi a Livorno il 14 giugno 2018."
"La Prima Sezione del TNA, in accoglimento dell'istanza proposta dalla Procura Nazionale Antidoping, ha provveduto a sospendere in via cautelare il sig. Marco Berti (tesserato FCI) riscontrato positivo alla sostanza Eritropoietina ricombinante a seguito di un controllo disposto dalla Nado Italia al termine della gara ciclistica “1° Memorial Francesco Vareni” svoltasi a Castel Madama – Tivoli il 1° luglio 2018."
"La Prima Sezione del TNA, in accoglimento dell'istanza proposta dalla Procura Nazionale Antidoping, ha provveduto a sospendere in via cautelare il sig. Simone Campagnaro (tesserato CSI) riscontrato positivo alla sostanza Eritropoietina ricombinante a seguito di un controllo disposto dalla Nado Italia al termine della gara ciclistica “1° Memorial Francesco Vareni” svoltasi a Castel Madama – Tivoli, il 1° luglio 2018."
fonte : http://www.nadoitalia.it/it/home-it/news.html

















COPPA DEL MONDO CRONOSQUADRE 2018 (QUARTETTO )

BORTOLOTTO PINK CORSARA A CAORSO , VINTA LA COPPA DEL MONDO A CRONOSQUADRE

Risultato che da' prestigio a tutto il movimento cicloamatoriale femminile del Lazio .

Domenica 15 Luglio 2018 su di un percorso di 23 km. con partenza della prima squadra alle ore 09.00 da via Roma, con una eccellente organizzazione della asd Pedale Caorsano.

Le ragazze Laziali ( Serenella Bortolotto , Marcella Lombino , Deborah Mascelli , Daniela Pelella ) con il tempo di 30.27 hanno sbaragliato l'agguerrita concorrenza, aggiudicandosi maglia e medaglia d'oro.

Sul podio medaglia d'argento al TEAM BLACK & YELLOW ( Nadia Vlasova , Federica Ruggeri , Stefania Bagnoli , Annalisa Mondi ) con il tempo di 31.22.

Medaglia di Bronzo all'asd Ciclistica Senese ( Elisa Rigon , Elena Barbagli , Deborah Vincezetto , Maria Pia Savoca ) con il tempo di 31.44.

Una giornata indimenticabile , una grande soddisfazione con i migliori specialisti a cronometro , brave ragazze continuate su questa strada.























































Campionato Nazionale Mediofondo

COMPLIMENTI AGLI ATLETI ROMANI E ALLE LORO SOCIETA' ( ASD CICLOBOX E ASD DISOFLEX PORTALANDIA ) PER AVER CONQUISTATO 4 MAGLIE DI CAMPIONE NAZIONALE.

Isernia – Andrea Lalli (Cicli Store Campobasso) vince la 3ª Mediofondo dell’Alto Molise Memorial “Sulle strade di Enzo Macchia”, prova unica di campionato nazionale di specialità, 6ª prova del circuito Centro Italia Tour e Giro delle Regioni CSAIn Ciclismo. Mentre la vittoria al femminile è andata a Loretta Giudici (Roccasecca Bike). La manifestazione, aperta anche alla partecipazione degli Enti convenzionati, è stata portata a termine da 210 concorrenti che si sono cimentati in un articolato percorso con i suoi 97 km per un dislivello totale di circa 1700 mt., attraversando il territorio dell’Alto Molise, caratterizzato dai suoi piccoli borghi e da un paesaggio incontaminato.
Giuseppe Corrado, presidente dell’Asd G.S. Pentria, nonostante i postumi derivanti da un delicato intervento chirurgico, a guida dei suoi fedelissimi, ha saputo regalare a tutti i convenuti e in particolare alla città di Isernia (la partenza e il traguardo di gara erano posti all’interno della città), una giornata di festa, sport e aggregazione nel ricordo di Enzo Macchia, noto commercialista locale e appassionato cicloamatore. L’evento ha avuto come componente del gruppo dei pedalatori anche Luigi Macchia, figlio del commemorato Enzo, giunto appositamente dalla Sicilia, sua attuale sede professionale, per ringraziare personalmente gli intervenuti e i tanti amici che si adoperano per tenerne viva la memoria.
Per l’occasione è giunto a Isernia il responsabile nazionale del Ciclismo CSAIn Biagio N. Saccoccio che, coadiuvato dal consigliere nazionale Bruno Irace, dal presidente provinciale CSAIn Carlo De Lisi e dal presidente Corrado, hanno officiato la cerimonia di premiazione, con Vincenzo Ciccone speaker della manifestazione a dettarne i tempi e che, sin dalle prime ore della mattinata ha tenuto vivo l’interesse della carovana e spettatori, anche immortalati delle telecamere di Telemolise. F.S.
Questi i titolati nazionali CSAIn mediofondo:
donne A Aravini Antonella (Asd Cycli Privee Racing – FR), donne B Canti Barbara (Asd Ciclobox – RM), debuttanti Fiorentino Antonio (Polisportiva Team Termoli – CB), junior Petta Davide (Asd Happy Bike – CB), senior 1 Lalli Andrea (Asd Cicli Store Campobasso), senior 2 De Fabbis Marco (Asd Porlandia Disoflex – RM), veterani 1 Donati Andrea (Asd Porlandia Disoflex – RM), veterani 2 Amorosi Salvatore (Asd Cicli Store Campobasso), gentleman 1 Giorgietta Angelo (Asd Daunia Cycling – FG), gentleman 2 Geneovesi Luigi (Asd Porlandia Disoflex – RM), super A Ritota Carlo (Gs Molise Ricambi – CB), super B Orlando Cosimo (Asd Team Padre Pio – FG).










































CSI COMITATO REGIONALE LAZIO - LUNGOTEVERE FLAMINIO 55 - ROMA

COMUNICATO CSI LAZIO CICLISMO DEL 20 MARZO 2018

SI COMUNICA CHE ALLA GARA DI CICLISMO SU STRADA DENOMINATA " 1° MEMORIAL ANTONIO MATTIOCCO,
PREVISTA A CASSINO IL GIORNO 25 APRILE 2018 , NON POTRANNO PARTECIPARE ATLETI TESSERATI
CICLOSPORTIVI , NEANCHE SU INVITO , IN QUANTO NON CONSENTITO , PER QUESTA TIPOLOGIA DI GARA DAI
REGOLAMENTI CHE IL CSI HA SOTTOSCRITTO CONGIUNTAMENTE CON LA FCI E GLI ALTRI ENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA.

I GIUDICI DEL CSI NON CONSENTIRANNO LA PARTECIPAZIONE , A QUALSIASI TITOLO , DI ATLETI CON TESSERA CICLOSPORTIVO

SI DIFFIDA LA PUBBLICAZIONE , ATTRAVERSO LOCANDINE , VOLANTINI E SOCIAL , DI NOTIZIE DIFFORMI DAL PRESENTE COMUNICATO UFFICIALE

https://www.facebook.com/csilaziociclismo/posts/431697190598072



















IV° MEMORIAL SERGIO BIGIONI

DOMENICA 26 AGOSTO 2018

CRONO APERTA A FCI ED ENTI

CAMPIONATO NAZIONALE CRONOSCALATA CSAIN

info : www.sportvari.com
3334829110








































Comunicazione importante riguardo l'attività della FENALC
La precisazione della Federazione riguardo l'attività di questa associazione, non riconosciuta dal CONI, fuori da ogni aderenza alle norme tecniche ed ai regolamenti.
La Federazione Ciclistica Italiana segnala a tutte le Società affiliate ed ai tesserati il comportamento della FENALC. Tale Associazione, non riconosciuta dal CONI, organizza, tra altre attività, prevalentemente sul territorio laziale, manifestazioni competitive di ciclismo aperte ed a cui partecipano i soli tesserati della FCI e degli Enti di Promozione Sportiva del CONI, e per di più utilizza nelle comunicazioni, nelle intestazioni delle gare come sul proprio sito la dizione FIC - Federazione Italiana Ciclismo, definizione che induce volutamente confusione sull’appartenenza di tale Associazione e dell’organizzazione delle gare alla Federazione Ciclistica Italiana.
La FENALC dichiara inoltre di organizzare attività ciclistica per disabili, erroneamente collegando tali iniziative al riconoscimento del CIP Comitato Italiano Paralimpico. Com’è noto, da molti anni, l’attività di ciclismo paralimpico, in tutte le sue forme, è di esclusiva pertinenza della Federazione Ciclistica Italiana.
Invitiamo le Società ed i tesserati cicloamatoriali e paralimpici della FCI, così come i tesserati degli Enti Convenzionati con la FCI, a non prendere parte alle manifestazioni organizzate dalla FENALC, che compie azioni di concorrenza sleale, fuori da ogni aderenza alle norme tecniche e di sicurezza ed ai Regolamenti federali.
Invitiamo formalmente la FENALC, fatta salva azione in ogni altra sede, a cessare tale comportamento e ad eliminare la dizione FIC Federazione Italiana Ciclismo da ogni sua pubblicazione o comunicazione.
fonte : https://www.federciclismo.it/it/































CLASSIFICA COPPA LAZIO 2018 - DEL 08/07/2018 - LARIANO


AGGIORNATA

CLICCA QUI per vedere la CLASSIFICA COPPA LAZIO 2018 AL 08/07/2018!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


PROSSIMO APPUNTAMENTO

COPPA LAZIO 2018 -

26 AGOSTO 2018.

GORGA - CRONOSCALATA .

- CSAIN - ROMA:




VINCITORI ASSOLUTI :




LARIANO = DE FABIIS MARCO --- ( MARIANI RICCARDO )--- ( OLIVIERI GIUSEPPE )
CASTEL MADAMA = ( BISONNI CRISTIAN ) --- PALUMBO VINCENZO --- ( RAIDICH FRANCO )
CAVONA = CONTI MARCO -- CARLONI ALVARO -- ( OLIVIERI GIUSEPPE )
TRIGORIA = IORI ALESSANDRO -- ( MARIANI RICCARDO ) -- ( RAIDICH FRANCO )
APRILIA = NORO MATTEO -- ( MARIANI RICCARDO ) -- ( RAIDICH FRANCO )
UNIVERSITA = TROVARELLI FABRIZIO -- SANTANGELI FILIPPO -- PERRI ALDO
SAN VITO = ( BISONNI CRISTIAN ) -- DI FERDINANDO ANDREA -- PERRI ALDO
LAVINIO = ( GIULIANI FABIO ) --- SANTANGELI FILIPPO --- ( OLIVIERI GIUSEPPE )
LANUVIO = ( GIULIANI FABIO )--- (MAGGIOLI ROBERTO) --- (MARSELLA MARIO)
TOR SAN GIOVANNI = ( GIULIANI FABIO ) --- CARLONI ALVARO ---- ( RAIDICH FRANCO )
5 ARCHI = PERRERA CARLO -- SAVOIA ALESSANDRO -- ( RAIDICH FRANCO )
TORVERGATA = ( BISONNI CRISTIAN ) -- (MAGGIOLI ROBERTO) -- (MARSELLA MARIO)
ANAGNI = TROVARELLI FABRIZIO -- (MAGGIOLI ROBERTO) -- FUSCO GIACOMO
LAVINIO = FUSCO ANTONIO -- DI CESARE ALESSANDRO -- (MARSELLA MARIO)

DOPO BEN 18 GARE :
TROFEO SUPERTEAM -
TROFEO CICLI LIBERATI
- societa' campione regionale :
1) CONTI D'ANGELI = 390 - 2) CICLI PACO = 266 - 3) AUDAX FIORMONTI = 258 - 4) CIAMPINO BIKE = 222 - 5 ) DISOFLEX-PORTALANDIA = 190 - 6) CICLI FATATO = 170 - 7) SANTA MARIA DELLE MOLE = 168 - 8) BIKE LAB = 158 - 9) CICLOTECH-BLOKKO = 136 - 10) CHIOMINTO SPORT = 112 ................


























































Lariano (RM) - 08/07/2018
Memorial Fulvio Chiominto (fulmine)- TROFEO MARYLIN COFFEE

Una grande organizzazione saluta l'arrivo solitario dell'atleta romano Marco De Fabiis .
Nella seconda fascia maglia Coppa Lazio 2018 per la terza volta a Riccardo Mariani della asd Audax-Fiormonti

Oggi la Coppa Lazio e' ospite di Lariano , comune italiano di 13 507 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale nel Lazio. Dista 30 km dal capoluogo alle pendici della catena dei Monti dell'Artemisio, ai margini meridionali dei Colli Albani. Logitudinalmente confina ad ovest con Velletri, di cui è stato frazione fino al 1967, e ad est con Artena. Confina inoltre a nord con Rocca di Papa e Rocca Priora, ed a sud con il comune di Cori in provincia di Latina tramite la frazione di Giulianello di Cori e con l'enclave del comune di Artena che comprende il Lago di Giulianello. Gran parte del suo territorio ricade all'interno dei confini del Parco Regionale dei Castelli Romani.

Il direttore di corsa Emanuele Chiominto oggi anche in veste di organizzatore ha intitolato la gara in memoria del padre Fulvio Chiominto noto ciclista laziale. Da il via alla gara alle ore 09.05 .
Il circuito ondulato sembra favorire i tentativi di fuga ma vengono sempre stoppati dal gruppo .
Bisogna aspettare l'ultimo giro per conoscere il nome del vincitore.

Marco De Fabiis (Disoflex-Portalandia)anticipa tutti giungendo solitario , si aggiudica gara e maglia per la prima volta in Coppa Lazio 2018 ( per la gioia dei suoi due presidenti Paolo Diso e Gianni Cesali ) a seguire nella categoria a5 Rinicella , Serangeli , Sciaretta , Sadini , Giannini , Panico , De Carolis .
Primo nella categoria a3 Daniele Pascucci ( Ciclotech-Blokko) poi Duca , Romualdi , Mastrogiacomo , Noro.
Fa sua la categoria a6 giungendo secondo assoluto l'altro atleta della asd Disoflex-Portalandia Alessandro Iori , a ruota Basile , Angelini , Mattacchioni , Petricca , Cicchitti , Simonetti , Baccaro, Bove , Donati.

Nella seconda fascia maglia Coppa Lazio 2018 per la terza volta a Riccardo Mariani della asd Audax-Fiormonti del presidente Vincenzo Lo Iacono, poi in a7 Di Ferdinando , Ciocchetti , Lombardi.
Primo della a8 Filippo Santangeli (asd cicli Paco) a seguire Conte , Bertozzi , Carpentieri , Candurro , Quaglia , Bondani , Casamatta , Calabretti , Savoia , Carava.
Maglia per i super/g a Giuseppe Olivieri (cicli Fatato ) poi Fusco , Raidich .
Sono state effettuate le ricche premiazioni presso i locali del bar Marylin di Lariano .

Indossano le maglie di Coppa Lazio-Amaro Taccone : Marco De Fabiis , Riccardo Mariani , Giuseppe Olivieri .

Si ringrazia il vice sindaco Claudio Crocetta , Golpi Cristina del bar Marylin , i vigili del comune di Lariano , le scorte tecniche team Vessella , Massimiliano Missori responsabile del servizio sanitario e Protezione Civile del VI gruppo .

Appuntamento per tutte le società del Lazio a domenica 26 Agosto per la cronoscalata di Gorga valida per i tesserati CSAIN come campionato nazionale.












































































Lariano (RM) - 08/07/2018
Memorial Fulvio Chiominto (fulmine)- TROFEO MARYLIN COFFEE

Supremazia assoluta del team Falasca , cinque uomini nelle prime sei posizioni .

Il direttore di corsa Emanuele Chiominto oggi anche in veste di organizzatore ha intitolato la gara in memoria del padre Fulvio Chiominto noto ciclista laziale.
Da il via alla prima gara aperta ad fci ed enti alle ore 09.00 , la cronaca oggi e' molto stringata , subito allungano quattro atleti che in perfetta sintonia giungono al traguardo con diversi minuti di vantaggio sul gruppo.
Vittoria di Sergio Zaottini (Falasca Zama Greco Animabike) sul podio i compagni di casacca Vincenzo Pisani e Massimiliano Del Prete , Buona la prova di Daniele Mastracci , Giuseppe Ambrosio , Gaetano Del Prete , Roberto Maggioli , Alessandro Costantini , Massimo Costa , Alberto Demarco , Francesco Saccucci , Pierangelo Bianchi , Stefano Montini , Fabrizio De Amicis , Giuseppe Mariniello , Luca Madaluni , Fabrizio Del Signore , Mauro D'Ercole , Mattia Polidori.

Sono state effettuate le ricche premiazioni presso i locali del bar Marylin di Lariano .
105 premi trofei per società e primi assoluti 10 prosciutti 17 motociclisti scorte tecniche Vessella,radio corsa,speaker,Nereggi allestimenti gare ecc.ecc.. e non potevano mancare 100 filoni del pane di Lariano.

Tofeo per societa' alla asd Falasca Zama Greco Animabike.
Si ringrazia il vice sindaco Claudio Crocetta , Golpi Cristina del bar Marylin , i vigili del comune di Lariano , le scorte tecniche team Vessella , Massimiliano Missori responsabile del servizio sanitario e Protezione Civile del VI gruppo .

Appuntamento per tutte le società del Lazio a domenica 26 Agosto per la cronoscalata di Gorga valida per i tesserati CSAIN come campionato nazionale.



































































Castel Madama (RM) - 01/07/2018
Memorial Francesco Vareni

Grazie all'intuizione di Emanuele Chiominto l'arrivo del passo della fortuna entusiasma atleti e spettatori ( mai circuiti noiosi ) .

Oggi la Coppa Lazio e' ospite di Castel Madama , è un comune italiano di 7 422 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale nel Lazio. Castel Madama sorge a 428 metri sul livello del mare, sulle propaggini settentrionali dei monti Prenestini, dove questi confinano con i monti Tiburtini, in posizione dominante sulla valle sottostante dove scorre l'Aniene. Su di essa passa la via Tiburtina Valeria nel tratto tra Tivoli e Vicovaro. Tradizioni e folclore : Palio Madama Margarita d'Austria Manifestazione che rievoca l'ingresso, nel 1538, di Margherita d'Austria (figlia dell'imperatore Carlo V) nel feudo, che da lei ha poi preso il nome. Il Palio di Castel Madama, che fino al 2012 si svolgeva ogni anno nel 2º fine settimana di Luglio, a partire dal 2013 è programmato durante la prima e la seconda settimana di luglio. Il palio ripropone quadri di vita rinascimentale, grazie alla partecipazione di figuranti in abiti d'epoca, tra le strade e i vicoli dei quattro Rioni di Castel Madama: Borgo, Castelluccio, Empolitano e Santa Maria della Vittoria.

Il direttore di corsa Emanuele Chiominto dopo un breve trasferimento, ha effettuato un minuto di raccoglimento in memoria di Francesco , poi da il via alla prima gara alle ore 09.20 , il giro misura chilometri 6,500 da percorrere 10 volte , all'ultimo giro si devia e dopo 1 km. si trova il traguardo .
Il circuito piatto non aiuta i volenterosi che cercano di evadere , solo sul passo della fortuna si decide la gara.
Uno scatenato Cristian Bisonni ( Bike Lab) si aggiudica gara e maglia a seguire nella categoria a3 a seguire la giovane promessa della asd Conti D'Angeli Luca Romualdi , Di Buccio , Duca , Mastrogiacomo.
Primo nella categoria a5 Fabrizio Sadini (Disoflex-Portalandia) poi Nonni , Trovarelli , De Carolis , Fiori , De Fabiis.
Fa sua la categoria a6 Paolo Basile ( cicli Fatato) , a ruota Mattacchioni , Iori , Petricca , Scarfone,Chialastri .

Nella seconda fascia maglia e prima vittoria in Coppa Lazio 2018 per il forte scalatore Vincenzo Palumbo ( Disoflex-Portalandia) , a seguire nella cat. a8 Bondani , Calabretti , Candurro , Duranti , Santangeli , Quaglia , Genovesi , Casamatta , Borioni.
Si riaffaccia nella parte alta della classifica ed e' primo della a7 Emanuele Ciaraglia da Guidonia (cicli Castellaccio) a ruota Mariani , Ciocchetti , Spila , Bartolini.
Maglia per i super/g a Franco Raidich ( Etruria home bike) , poi Olivieri , Fusco , Palmisano.
Dopo un gustoso pasta party , sono state effettuate le ricche premiazioni presso i locali dell'EMPOLUM SPORTING CLUB, VIA Empolitana KM. 68 , Castel Madama .

Indossano le maglie di Coppa Lazio : Cristian Bisonni , Vincenzo Palumbo , Franco Raidich.

Si ringrazia la famiglia Vareni , i vigili del comune di Castel Madama , le scorte tecniche team Vessella , Massimiliano Missori responsabile del servizio sanitario e Protezione Civile del VI gruppo .
E soprattutto i NAS che hanno compiuto un ulteriore controllo antidoping.
Appuntamento per tutte le società del Lazio a domenica 08 Luglio a Lariano , partenza ore 09.00.
















































































Castel Madama (RM) - 01/07/2018
Memorial Francesco Vareni

Grazie all'intuizione di Emanuele Chiominto l'arrivo del passo della fortuna entusiasma atleti e spettatori ( mai circuiti noiosi ) .

Il direttore di corsa Emanuele Chiominto dopo un breve trasferimento, ha effettuato un minuto di raccoglimento in memoria di Francesco , poi da il via alla gara aperta a fci ed enti alle ore 09.15 , il giro misura chilometri 6,500 da percorrere 10 volte , all'ultimo giro si devia e dopo 1 km. si trova il traguardo .
Molti sono i tentativi di fuga , gara mai noiosa , al chilometro 40 si sgancia un manipolo di corridori , con cambi perfetti si presentano sotto l'arco di arrivo con pochi secondi di vantaggio sul resto del gruppo.
Si aggiudica il 1 memorial Vareni l'atleta della asd Castles bike team Simone Campagnaro , salgono sul podio Roberto Maggioli ( Santa Maria delle Mole) e Marco Berti (asd Redingo).
Buona la prestazione di : Astolfi , Lanci , Consoli , Costantini , Lorenzo , Bianchi , D'Acuti , Caliciotti , Orsini , Toma , Costa , Giuliani , Venditti.

Dopo un gustoso pasta party , sono state effettuate le ricche premiazioni presso i locali dell'EMPOLUM SPORTING CLUB, VIA Empolitana KM. 68 , Castel Madama .

Si ringrazia la famiglia Vareni , i vigili del comune di Castel Madama , le scorte tecniche team Vessella , Massimiliano Missori responsabile del servizio sanitario e Protezione Civile del VI gruppo .
E soprattutto i NAS che hanno compiuto un ulteriore controllo antidoping.

Appuntamento per tutte le società del Lazio a domenica 08 Luglio a Lariano , partenza ore 09.00.




































































Cavona (RM) - 24/06/2018
2° Memorial Giancarlo Pavoni

Lo strappo di via Mola Cavona emette verdetti insindacabili, sul podio Marco Conti e Alvaro Carloni .

Grazie al Roma Team del presidente Stefano Bianchini torna in auge il circuito della Cavona

Oggi la Coppa Lazio e' ospite di Grottaferrata (IPA: grottaferrata, Crypta Ferrata in latino) è un comune italiano di 20 411 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale nel Lazio. Dopo aver ottenuto l'autonomia amministrativa nel 1848, stretta tra Frascati, Marino, Rocca di Papa e Morena, è attualmente uno dei luoghi di villeggiatura e residenziali più eleganti e frequentati dei Castelli Romani, grazie al rapido collegamento con Roma assicurato dalla strada statale 511 via Anagnina, che attraversa il territorio criptense per tutta la sua estensione. Il comune è conosciuto soprattutto perché ospita l'abbazia di Santa Maria di Grottaferrata, fondata nel 1004 da san Nilo da Rossano e costituita attualmente in abbazia territoriale retta dall'Ordine Basiliano Italiano di Grottaferrata. Nel settembre 2011 riceve la menzione speciale di "Città del libro" divenendo l'unica cittadina del Lazio a fregiarsi di tale nome. Il premio è arrivato per aver recuperato la tradizione che lega Grottaferrata ai libri e per il lavoro di promozione svolto attraverso iniziative indirizzate ai giovani e bambini.

Grazie al Roma Team del presidente Stefano Bianchini torna in auge il circuito della Cavona dove sono state scritte le migliori pagine del ciclismo laziale.
Il direttore di corsa Emanuele Chiominto dopo un breve trasferimento da il via alla prima gara alle ore 09.15 , sono dodici i giri da percorrere e nonostante il caldo asfissiante gli atleti non si risparmiano .
Al chilometro 30 si involano 7 atleti , non saranno piu' ripresi e sullo strappo di via Mola Cavona si presentano sfilacciati.
Prima vittoria stagionale per il giovane Marco Conti (Ciclotech-Blokko )seguono nella categoria a5 Andrea Nonni ( cicli Appodia ) Mattacchioni , Giovannetti , Fiori , Sciaretta , Serangeli.
Primo della categoria a3 Giorgio Maria Carbone ( cicli Fatato ) a ruota Duca , Di Buccio , Valerio , Romualdi , Nonni .
Primo della categoria a6 Andrea Petricca (cicli Rossi ) a seguire Labbate , Simonetti , Basile , Scarfone.
Effettuate le ricche premiazioni presso i locali del Ristorante "Il Canneto" dal presidente Stefano Bianchini coadiuvato dai parenti di Giancarlo Pavoni.






































































Cavona (RM) - 24/06/2018
2° Memorial Giancarlo Pavoni

Lo strappo di via Mola Cavona emette verdetti insindacabili, sul podio Marco Conti e Alvaro Carloni .

Grazie al Roma Team del presidente Stefano Bianchini torna in auge il circuito della Cavona

Anche per la seconda gara sono dodici i giri da percorrere , il direttore di corsa Emanuele Chiominto da il via alle ore 09.18 .
Il vento contrario alla marcia e il forte caldo impediscono che si formino fughe e bisogna attendere che il gruppo si sgretoli su via Mola Cavona , alza le braccia sotto l'arco arancio di Coppa Lazio il forte atleta Alvaro Carloni (santa Maria delle Mole ) a seguire nella categoria a7 Mancini , Mariani , Di Ferdinando , Carbone , Ciaraglia , Ingiosi , Dolciotti , Conti , Bartolini .
Primo della categoria a8 l'inossidabile Filippo Santangeli (cicli Paco ) a ruota Conte , Cannone , Carpentieri , Frattaroli , Fogli , Garbini , Genovesi , Casamatta , Tantari , Onofri Romualdi.
Maglia per i super/g ad Giuseppe Olivieri (cicli Fatato ) sul podio Raidich , Venditelli , Fusco , Priori.
Prima delle donne Serenella Bortolotto (cicli Bortolotto ) poi Marcella Lombino (Bike Lab).

Sono state effettuate le ricche premiazioni e la consegna delle maglie di Coppa Lazio-Amaro Taccone presso gli accoglienti locali del ristorante " Il Canneto " dal presidente Stefano Bianchini e dai titolari del ristorante Il Canneto .
Trofeo per societa' asd Santa maria delle Mole

Si ringrazia lo sponsor " Ristorante Il Canneto " , Cube Store Roma , i vigili del comune di Frascati , di Grottaferrata e del VI Municipio Le Torri capitanati dal comandante Oscar Mastroianni , le scorte tecniche team Vessella , Massimiliano Missori responsabile del servizio sanitario e Protezione Civile del VI gruppo , tutti i soci dell'asd Roma team .
E per il patrocinio il presidente del VI Municipio Roberto Romanella, l'assessore allo sport Alessandro Marco Gisonda , la dottoressa Flavia Ricci dell'ufficio sport e cultura.
Appuntamento per tutte le società del Lazio a domenica 01 Luglio all' EMPOLUM SPORTING CLUB, VIA EMPOLITANA KM. 68 , CASTEL MADAMA , partenza ore 09.00.



a breve le classifiche complete...................































































CICLOTURISMO-CSAIN-ROMA

Primo Memorial Sandro De Angelis

Cave 17 giugno 2018.

Circa settanta atleti si sono presentati ad onorare questo Memorial che con partenza ed arrivo a Cave si è snodato in una pedalata non agonistica nei paesi limitrofi attraversando Genazzano, Valmontone, Labico, Valvarino, Carchitti, Colle di Fuori, San Cesareo, Zagarolo e Palestrina.
Al ritorno a Cave dopo una bella e commovente cerimonia di commemorazione del nostro amico "Sandro De Angelis ", ciclista che negli anni '70 ebbe una breve ma bella e significativa carriera partecipando tra l'altro alla 2a edizione del Campionato Mondiale di Ciclismo Juniores su pista a Liegi in Belgio selezionato nel team azzurro nella specialità dell'inseguimento a squadre ottenendo un bel successo. (Secondo posto? ).
E' seguito poi un ricco e gustoso rinfresco, tutti i partecipanti hanno ricevuto una medaglia ricordo e gadget vari con sorteggio finale di un prosciutto. L' organizzazione dell' evento curata dall'ASD Ciclistica Cavese del presidente Sandro Vendetti supportato da tutto il team , ha funzionato come sempre alla perfezione.

ASD CICLISTICA CAVESE :
50 anni di gare ciclistiche a Cave
L'Associazione Sportiva Dilettantistica (A.S.D.) Ciclistica Cavese si è costituita in Cave il 14 dicembre 2007 in continuità di spirito e motivazione delle precedenti associazioni ciclistiche nella nostra città (U.S. Cavese Santo Stefano e Società Ciclistica Cavese).
L'A.S.D. Ciclistica Cavese si è proposta di seguire lo sviluppo e la diffusione dell'attività sportiva intesa come mezzo di formazione psico-fisica e morale dei soci mediante la gestione di ogni forma di attività agonistica, ricreaativa, culturale e sociale atta a promuovere la conoscenza e la pratica del ciclismo.

- Trofei "Giuseppe Faltelli" 1966 - 1971
- Gare per professionisti 1972 - 1975
- Festeggiamenti annuali in onore del Sacro Cuore di Gesù 1974 - 2007
- Pedalate ecologiche "Bicicastagnata" 1999 - 2015
- Gare di Coppa Lazio 2008 - 2016
































































- Colleferro - 17/06/2018
Memorial Lino La Noce - crono cicli Coppola

La crono di Colleferro incorona Fabrizio Ponzo re della specialita' .

I migliori specialisti del centro Italia si sono dati battaglia sul tracciato di Colleferro

Oggi la Coppa Lazio e' ospite di Colleferro, non proprio in provincia di Frosinone, ma alle sue soglie in provincia di Roma, è sede di una delle massime industrie private dell'Italia del Centro, la Bombrini e Parodi; e spicca perciò sullo sfondo agricolo e pastorale, ed oggi tutt'al più faccendiero, del Lazio. Luogo d'incubazione di antifascismo prima che scoppiasse la guerra, centro di lotta partigiana più tardi, e oggi d'idee politicamente avanzate, Colleferro è una piccola città operaia modernista, folta di antenne radio. Regioni come il Lazio, modernizzandosi, non solamente attenuano le caratteristiche antiche ma concorrono a quelle opposte. Lo sviluppo di Colleferro ebbe inizio già nel 1912, con la conversione di una fabbrica oramai in disuso da anni (lo zuccherificio della Società Valsacco), per la produzione di esplosivi. Il primo nucleo di case infatti non fu quello dove oggi si erge il centro della cittadina, bensì presso lo scalo della allora stazione ferroviaria "Segni-Paliano".

La giornata prettamente estiva ha accolto una moltitudine di amanti della particolare disciplina della crono (arrivati anche dalla Toscana , Dall'Umbria , dall'Abruzzo e dalla Campania ) per aggiudicarsi su 15 km. leggermente vallonati, del tratto di via Fontana Barabba , completamente chiuso ai veicoli , strada che da via Casilina arrivava fino a toccare il polmone verde della Selva di Paliano .

Con una prestazione eccezionale si aggiudicava nuovamente la gara, per il secondo anno consecutivo , lo specialista Fabrizio Ponzo (Santa Maria delle Mole ) in 20.25 , sul podio Sergio Sinesi (team bike Ballero ) 20.40 e Antonio Fusco ( Ciclotech-Blokko ) in 21.26.

Ottima prestazione da parte di : Alessandro Duca (Chiominto Sport ) , Magnante Gianluca ( Mtb Santa Marinella) , Francesco Pica(Ciclotech-Blokko) , Antonio Manna (Club del Pedale) , Mirko Di Cori(Chiominto Sport ) , Marco Di Sano (Iron Bike ) , Franco Picchi (Ciociaria Buke ), Marco Biserni(Gruppo Crosa ) , Stefano Ferminelli (Whitr bull team), Marco Severa (Sanetti Sport), Giampiero Paci(Pro Bike ) , Terenzio Carpentieri ( Preneste bike )Giorgio Antonelli (Alonzi Bike ), Omar Formica , Luca Lucci (Alonzi Bike) , Franco Martinelli(Team Prof Bike) , Francesco Giuliani(Cycling For All) , Elisa Rigon( as Roma) , Caterine Chapman (Anagni Bike ) .

Dopo un gustoso ristoro per atleti e accompagnatori sono state effettuate le ricche premiazioni presso i locali del Ristorante "La Noce" dal presidente Ivan Coppola coadiuvato dalle due mini Miss le gemelle plurimedagliate Greta e Noemi Ambrosetti.




a breve le classifiche complete...................














































































- Colleferro - 17/06/2018
Memorial Lino La Noce - crono cicli Coppola

La manifestazione assegnava anche le maglie di cronometro riservate agli iscritti alla Coppa lazio .

Si aggiudicavano le prestigiose maglie crono-Amaro Taccone Coppa Lazio :
Antonio Fusco ( Ciclotech-Blokko )cat. da 18 a 44 in 21.26 - Mauro Flumeri (Ciampino Bike ) cat. da 45 a 59 in 21.45 - Giuseppe Olivieri (cicli Fatato )oltre i 60 in 25.00 - Marcella Lombino ( Bikelab) cat. Donne in 25.18

Ottimi tempi da parte di : Alessandro Duca , Antonio Mastrogiacomo , Francesco Pica , Mirco Di Cori , Adanah Kristien , Andrea Petricca ,Ignazio Bernardini , Maurizio Carbone , Robberto Garbini , Luigi Torricella , Terenzio Carpentieri , Marco Taglienti , Carlo Mossa , Giacomo Fusco , Pierluigi Vacca , Monica Turi , Lucia David .

Dopo un gustoso ristoro per atleti e accompagnatori sono state effettuate le ricche premiazioni e la consegna delle maglie di Coppa Lazio crono-Amaro Taccone presso gli accoglienti locali del ristorante " La Noce " dal presidente Ivan Coppola e dai titolari Gianni e Stefano Ambrosetti .
Trofeo per societa' asd cicli Coppola Colleferro

Si ringrazia lo sponsor " Ristorante La Noce " , il direttore di corsa Pierluigi Vacca , i vigili del comune di Paliano , i carabinieri della stazione di Colleferro , le scorte tecniche team Vessella , servizio sanitario e Protezione Civile distaccamento di Colleferro .

Cronometraggio ufficiale : https://www.speedpassitalia.it/

Appuntamento per tutte le società di Coppa Lazio a domenica 24 Giugno al ristorante "Il Canneto" partenza ore 08.30.

TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI
- societa' campione regionale :
1) CONTI D'ANGELI = 336 - 2) CICLI PACO = 226 - 3) AUDAX FIORMONTI = 214 - 4) CIAMPINO BIKE = 184 - 5) SANTA MARIA DELLE MOLE = 154 - 6 ) DISOFLEX-PORTALANDIA = 154 - 7) BIKE LAB = 136 - 8) CICLI FATATO = 132 - 9) CICLOTECH-BLOKKO = 9102 - 10) CHIOMINTO SPORT = 90 ................

E al termine atleti ed accompagnatori tutti a pranzo in allegria, come nel vero spirito del ciclismo amatoriale....







































































"Devilbike Team Colleferro"

10/06/18 Fiuggi(Fr), Gf Valerio Agnoli,

Grande emozione alla partenza della III Tappa del Pedalatium per i nostri Pietro E Daniela, che indossando la maglia di Leader GF cat. Lui & Lei.
Schierati in prima fila accanto al campione della Bahrain Merida Valerio Agnoli, ottima organizzazione e percorso bello quanto impegnativo, che ha visto al termine della gara chiudere in 6 posizione il duo e mantenere le maglie da Leader Gf, da continuare a difendere nell'ultima tappa il 1 Luglio a Cassino(Fr). Da ricordare anche Massimiliano e Fabrizio anche loro presenti alla gara.

Orgogliosi dei nostri ragazzi.
















































1° Trofeo cicli Paco team - Aprilia - 03/06/2018
1° Trofeo Rida Ambiente - Memorial Panda

Cicli Paco e Rida Ambiente una organizzazione Mondiale , sicuramente all'altezza della giornata Mondiale della bicicletta indetta per oggi dall'ONU.

Coppa Lazio e' ospite di Rida Ambiente :
Il loro motto : Diamo all'energia del futuro una nuova linfa vitale.
Una società industriale consapevole non può prescindere dall’etica nei comportamenti, dal rispetto per l’ambiente e dall’attento uso delle sue risorse. RIDA Ambiente ispirandosi a principi di innovazione e di efficienza produttiva l’Impresa mira a valori profondi che integrano le scelte imprenditoriali con una visione volta alla responsabilità sociale e alla tutela dell’ambiente.
Rispetto per l’ambiente, attenzione ai valori umani, onestà e trasparenza nei comportamenti sono i concetti fondanti la filosofia societaria. Una peculiarità culturale che rivela una precisa strategia di vita, prima ancora che d’Impresa. Una caratteristica distintiva che conquista un posizionamento deciso nel settore trattamento e smaltimento dei rifiuti. “Diamo all’energia del futuro una nuova linfa vitale”.
La gara :
Il direttore di corsa Emanuele Chiominto dopo un breve trasferimento da il via alla gara di Coppa Lazio alle ore 09.33 , un circuito totalmente pianeggiante , da via Crocetta di Carano per poi svoltare in via Mediana Cisterna che viene percorsa fino al ricongiungimento con la Sp87b che riporta i corridori al punto di partenza.
Molti i tentativi di fuga ma le squadre dei velocisti recuperano velocemente. Quando tutto sembra preannunciare un volatone di gruppo L'atleta di casa Matteo Noro (asd cicli Paco )con un allungo ai 2 chilometri , da vero finisser , sorprende tutti e con pochi metri di vantaggio si presenta sotto l'arco arancio , e la prima vittoria del 2018 gli permette di aggiudicarsi gara e maglia a seguire nella a3 Alessandro Duca , Carlo Perrera , Tony Capomaggi , Antonio Mastrogiacomo , Luca Romualdi.
Primo della categoria a5 Giovanni Rinicella ( Audax Fiormonti ) a seguire un ritrovato Flavio Sinapi , Marco Conti , Mirco Di Cori , Stefano Marazza , Alessandro Palmas , Leonardo Ciarloni , Luigi Serangeli, Sandro Cappello , Manuel Sciaretta.
Medaglia d'oro nella categoria a6 per il veloce romano Alessandro Iori (Disoflex-Portalandia ) a ruota Domenico Cicchitti , Fabrizio Mattacchioni ( il re del pane di lariano ) Pierluigi Mariani , Danilo Simonetti , Andrea Petricca .

La seconda maglia la indossa Riccardo Mariani (Audax-Fiormonti ) a seguire nella categoria a7 Maurizio Luchetti , Andrea Di Ferdinando , Maurizio Carbone.
Primo della categoria a8 Filippo Santangeli (cicli Paco )a ruota Conte , Quaglia , Duranti , Lauri , Tantari , Candurro , Frattaroli , Romualdi , D'Auleri , Genovesi.
Maglia per i super/g a Franco Raidich ( asd Etruria Home Bike).
Trofeo per societa' alla asd cicli Paco team

Dopo un toccante ricordo di "Ciccio" Panda e la benedizione impartita dal vice parroco Don Marco , ai ciclisti intervenuti , sono state effettuate le premiazioni presso il palco montato nel piazzale di Rida Ambiente dall'amministratore Fabio Altissimi , dalla presidenza della cicli Paco Team Giuliano e Gina e da Claudio Trovarelli responsabile ciclismo CSAIN Roma.
Assegnate le maglie Coppa Lazio - Amaro Taccone a : Matteo Noro - Riccardo Mariani - Franco Raidich

La maxi tensostruttura di 400 metri montata per l'occasione, ha accolto atleti e accompagnatori prima della partenza per una abbondante colazione e dopo la gara per un mega pasta party.
Bambini e famiglie, hanno trascorso la mattinata in azienda, dove sono stati allestiti un percorso per mountain bike e un corso di pittura per bambini rallegrati dai clown di Aprilia Cappuccino e Cuoricino.
Un particolare ringraziamento per l'ottimo lavoro svolto alle infaticabili Cristina e Daniela , a Massimo Saurini , alla scorta tecnica Team Vessella, ai vigili di Aprilia , ai giudici nazionali csain , ai carabinieri della stazione di Campoverde.
Tutte le classifiche prossimamente su :
http://www.sportvari.com/risultcicl3.html
http://www.sportvari.com/prossassociclo.htm

Appuntamento per domenica 10 Giugno a Trigoria - Roma presso Sport City .






















































































1° Trofeo cicli Paco team - Aprilia - 03/06/2018
1° Trofeo Rida Ambiente - Memorial Panda

Cicli Paco e Rida Ambiente una organizzazione Mondiale , sicuramente all'altezza della giornata Mondiale della bicicletta indetta per oggi dall'ONU.

La gara :
Il direttore di corsa Emanuele Chiominto dopo un breve trasferimento da il via alla gara aperta alle ore 09.30 , il circuito totalmente pianeggiante , sembra non adatto a fughe , ma quando al chilometro 35 lo squadrone della Zama decide di lanciare due suoi uomini , il gruppo non puo' nulla.
Al traguardo posto al ristorante "il Capanno" si presentano in parata con un vantaggio di circa un minuto.
Primo Del Prete Gaetano ( Falasca Zama Animabike Team ) secondo il compagno di casacca Sergio Zaottini , si aggiudica la volata del gruppo Fabio Giuliani (Santa Maria delle Mole ) .
Ottima prova di : Minichino , Orcame , Casconi , Carloni , Mantua , Pascucci , De Santis , Maggioli , Marocco , Cardinale , Cancanelli , D'Ercole . Paoli , Miozzi , Di Martino , Peloso , Francasi , Mancini , Caronti , Quagliarello , Lanci. Trofeo per societa' alla asd Falasca Zama Animabike Team

Dopo un toccante ricordo di "Ciccio" Panda e la benedizione ai ciclisti intervenuti , dal vice parroco Don Marco sono state effettuate le premiazioni presso il palco montato nel piazzale di Rida Ambiente dall'amministratore Fabio Altissimi , dalla presidenza della cicli Paco Team Giuliano e Gina e da Claudio Trovarelli responsabile ciclismo CSAIN Roma.
Un particolare ringraziamento per l'ottimo lavoro svolto alle infaticabili Cristina e Daniela , a Massimo Saurini , alla scorta tecnica Team Vessella, ai vigili di Aprilia , ai giudici nazionali csain , ai carabinieri della stazione di Campoverde.
Appuntamento per domenica 10 Giugno a Trigoria - Roma presso Sport City .
























































































I Trofeo Rida Ambiente: un successo di sport e solidarietà
Più di 300 persone hanno preso parte al memorial in ricordo di Fabio “Ciccio” Panda
Si è concluso nel migliore dei modi, tra abbracci e sorrisi, il I trofeo Rida Ambiente- memorial Panda, la corsa ciclistica amatoriale organizzata a Campoverde dalla Cicli Paco ma che ha visto il raduno, il pasta party e le premiazioni svolgersi all’interno del piazzale di stoccaggio del Tbm Rida Ambiente.
In 150 hanno preso parte alla gara mentre altrettanti, tra bambini, ragazzi e famiglie, hanno trascorso la mattinata in azienda, dove sono stati allestiti un percorso per mountain bike e un corso di pittura per bambini.
“Siamo davvero felici di aver contribuito a organizzare una tale giornata di festa in memoria di Fabio detto “ciccio”, prematuramente scomparso ormai due anni fa – ha tenuto a ribadire l’amministratore della Rida Ambiente Fabio Altissimi -. Era una persona molto sentita nella società che ha ideato il memorial e che noi sponsorizziamo ormai da cinque anni. Siamo soddisfatti di aver visto tante persone, se lo meritano sia la memoria di Ciccio che i suoi familiari, che oggi erano qui con noi”. Ancora una volta una manifestazione che nulla centra con la lavorazione dei rifiuti è stata ospitata dal Tbm di Campoverde: “E’ necessario far seguire alle parole i fatti – ha ribadito Altissimi – Noi in trent’anni abbiamo investito decine di milioni di euro per creare questo stabilimento a impatto zero ed è importante mostrare alle persone che un modo per trattare rifiuti non guardando solo al lucro come è stato fatto negli ultimi 50 anni nel Lazio è possibile”
La mattinata è corsa via veloce, tra la gara e il simpatico trio di clown che ha divertito i più piccolini. Prima delle premiazioni il momento più toccante della giornata con la benedizione dei presenti da parte del vice parroco di Campoverde e un canto dedicato alla memoria di Fabio Panda recitato dal coro San Pietro in Formis. Poi la grande festa finale con il pasta party e le premiazioni. “Siamo davvero entusiasti dell’organizzazione, degna di una manifestazione professionistica – ha commentato uno dei corridori – è stata davvero una bella festa e speriamo che a questo memorial ne seguano degli altri. Entrare in un impianto di trattamento rifiuti, senza conoscerlo, può spaventare. Capire che possano esistere stabilimenti come questi, puliti e curati e dove non si percepisce alcun tipo di odore ci fa davvero ben sperare per tutto il nostro territorio”.
Per quanto riguarda la cara ciclistica, infine, Gaetano del Prete della società Zama, è risultato vincitore assoluto della gara aperta, mentre Matteo Noro della Cicli Paco Team è risultato vincitore nella categoria “Coppa Lazio”.















































2^ edizione dei Campionati del mondo dello Sport d’Impresa - CSAIN

Nella bella cittadina di La Baule-Escoublac (Francia) dal 23 al 27 maggio 2018 scorsi si è disputata la 2^ edizione dei Campionati del mondo dello Sport d’Impresa - CSAIN .

Una grande festa di sport , dove erano rappresentate ben 28 discipline di cui tre paraolimpiche , ospitata in una cornice naturale davvero spettacolare.

Annoverata tra le più belle baie del mondo, la Baule deve la sua popolarità alla sua spiaggia che , con i suoi 9 km. di estensione , è una delle più lunghe d’Europa.

La cittadina di vocazione prettamente turistica , è situata nel dipartimento della Loira Atlantica nella regione dei Paesi della Loira.

La prima giornata di gare , giovedì 24 maggio , vede da subito protagoniste le due fortissime rappresentanti del Team Cicli Bortolotto nella gara a cronometro individuale : Daniela Pelella e Serenella Bortolotto (rispettivamente 26° e 28° tempo assoluto tra tutti i partecipanti) conquistano entrambe la medaglia d’oro di categoria.

Il giorno seguente si passa alla gara su strada , un circuito di 9 giri per un totale di circa 50 km. che le due atlete dominano senza problemi : Bortolotto prima assoluta , Pelella seconda a ruota della compagna di squadra per altre 2 medaglie d’oro.

Questa trasferta francese suggella un binomio vincente fra queste due fortissime atlete legate da una grande amicizia , che già dalla scorsa stagione portano alti i colori dell’Italia, ed in particolare della società Cicli Bortolotto di Roma , in molte gare anche di carattere internazionale oltre che in giro per l’Italia.




















































Super Coppa Regionale 2018 - Borgo San Michele(lt) - 20/05/2018

2° MEMORIAL CIVITA MARCIANO.

I migliori team regionali non hanno voluto mancare alla Super Coppa Regionale 2018

Borgo San Michele è una frazione del comune di Latina, nel Lazio. Città di fondazione, popolata da pionieri venetopontini negli anni trenta, conta circa 2 000 abitanti. Fino agli anni trenta il centro dell'attuale borgo era denominato località Capograssa o Capograssa.
Borgo San Michele venne fondato quale "Villaggio Operaio a Capograssa" nel 1928 dal consorzio di bonifica di Piscinara nell'area degli Scopeti e delle paludi del Picarello. L'architettura degli edifici, pensati per gli operai della bonifica idraulica, presenta uno stile vagamente neo-settecentesco, insolito rispetto allo stile razionalista tipico degli insediamenti pontini nati durante l'epoca fascista.
Monumenti e luoghi di interesse sono la chiesa di San Michele Arcangelo, realizzata ad ispirazione di quella di Tor Tre Ponti, venne completata nell'ottobre 1932 e venne eletta a parrocchia dal 1º gennaio 1937. A fianco della chiesa sorge la torre dell'acquedotto, realizzata in modo da sembrare un campanile, con l'orologio e una colombaia. L'insediamento conserva ancora intatta la tipica struttura urbanistica delle prime città di fondazione dell'agro pontino la piazza centrale con la chiesa, la torre piezometrica, la casa polivalente, la scuola e la fontana.

Il direttore di corsa Armando Santaroni da il via alla prima gara alle ore 09.10 dal bar Ciro a Borgo San Michele, il circuito senza particolari variazioni altimetriche , permette velocita' da formula 1.
La prima giornata estiva incide sul rendimento degli atleti , tutte le prove di fuga si dissolvono nel nulla e per conoscere il vincitore bisogna aspettare la volata di gruppo.
Sotto l'arco arancio la spunta con una volata magistrale l'atleta di Pontecorvo Cesare Marocco ( Falasca Zama Anima bike - primo della categoria a6 ) a seguire il fior fiore dei velocisti laziali : secondo gradino per il romano Alessandro Iorio ( Disoflex-Portalandia ) e sul terzo da Subiaco Marco Gabrieli ( Appodia team Bicimania - primo della categoria a5 ) , poi un ottimo Giovanni Rinicella , Alberto D'Acuti , Marco Conti , Luca Pannozzo , Luigi Serangeli ,Fabrizio Ponzo , Giordano Risi , Paolo Bizzaglia ( primo della categoria a3 ) , Fabrizio Mattacchioni , Fabrizio Del Signore , Cristopher Francasi , Misco Di Cori , Renato Valerio , Francesco Rosa , Marco Ribeca , Luigi Panico , Marco Farina .

Trofeo per societa' alla asd Falasca Zama Anima bike

Tutte le classifiche su :
http://www.sportvari.com/riscicl2.html
http://www.sportvari.com/prossassociclo.htm

Appuntamento per domenica 03 Giugno ad Aprilia















































































Super Coppa Regionale 2018 - Borgo San Michele(lt) - 20/05/2018

2° MEMORIAL CIVITA MARCIANO.

I migliori team regionali non hanno voluto mancare alla Super Coppa Regionale 2018

Il direttore di corsa Armando Santaroni da il via alla seconda gara per atleti dai 45 anni in su , alle ore 09.13 sempre dal bar Ciro a Borgo San Michele, i corridori nonostante il caldo asfissiante non si risparmiano e quando sembra che le squadre dei velocisti la possano spuntare , alcuni atleti si presentano al traguardo con pochi metri di vantaggio.
Vittoria e maglia per Pietro Capuccilli (usc team Nardecchia - primo categoria a7 ) , medaglia d'argento per Terenzio Carpentieri (asd Preneste Bike - primo della categoria a8 ) medaglia di bronzo per il presidente Vincenzo Lo Iacono ( asd Audax Fiormonti ) .
Ottima prova di : Giorgio Maria Leggieri , Ivano Bartolini , Giuseppe Conte , Riccardo Mariani , Fabrizio De Amicis , Mauro D'Ercole , Massimo Peloso , Fabio Bertozzi , Luigi Genovesi , Donato Bottone , Filippo Santangeli , Maurizio Carbone , Enzo Tantari , Giovanni Campion , Sandro Sambuci , Mario Carava , Marco Quaglia .

Per i super/g primo Silvio Brunetti ( Peloso team ) a seguire Paolo Giuliani , Renato Botticelli , Giuseppe Olivieri , Pasquale Moriconi .
Trofeo per societa' alla usc team Nardecchia .

Un successo centrato questo memorial Civita Marciano .
Effettuate le premiazioni presso i locali del " bar Ciro " dall'organizzatore Armando Santaroni che ha consegnato le maglie super coppa " Amaro Taccone "

Un ringraziamento per l'ottimo lavoro svolto ai vigili di Borgo San Michele , ai giudici nazionali csain , alla Protezione Civile di Latina e alla scorta tecnica Team Santaroni.
In particolare agli sponsor : Officina Meccanica di Danilo Avvisati , assistenza tecnica Dual Service , Copyexpress di Latina Scalo.

Tutte le classifiche su :
http://www.sportvari.com/riscicl2.html
http://www.sportvari.com/prossassociclo.htm

Appuntamento per domenica 03 Giugno ad Aprilia















































































3° edizione "Cicloturistica MTB Terre di Veio"

2° tappa del circuito “Cicloturismo MTB Tour 2018 – I sentieri più belli del Centro Italia”

Si è svolta presso il centro sportivo comunale P.M. Garofoli di Formello la terza edizione della "Cicloturistica MTB Terre di Veio" organizzata dall’A.S.D. MTB Formello sotto l’egida C.S.A.In. quale seconda tappa del circuito “Cicloturismo MTB Tour 2018 – I sentieri più belli del Centro Italia”.
A dare il via alla partenza l’Assessore allo Sport del Comune di Formello Roberta Bellotti accompagnata dal Sindaco Gian Filippo Santi . dal Vicesindaco Cristiano Lancianese , il presidente Dino Gizzi e dal suo braccio destro Luca Pasqualini.
All’evento hanno partecipato 490 ciclisti pedalando su due percorsi da 20 Km e 40 Km su strade, sentieri e Via Francigena attraverso le meraviglie storico naturali del Parco di Veio presenti nel territorio dei Comuni di Formello, Sacrofano e Campagnano di Roma che insieme all’Ente Regionale di Veio e l’associazione Europea delle Vie Francigene hanno patrocinato l’evento.
All’arrivo sono stati premiati i cinque gruppi più numerosi e con l’occasione il responsabile del Comitato Provinciale C.S.A.In. di Roma Claudio Trovarelli ha voluto premiare il Presidente dell’A.S.D. MTB Formello Dino Gizzi con una targa di ringraziamento, per poi consegnare il diploma di Istruttore tecnico MTB di 2° livello conseguito da Fabrizio Bacchiocchi quale responsabile della futura scuola di ciclismo locale.

Un successo maturato grazie all'impegno di tutto il team asd mtb Formello.

































>



































Coppa Lazio 2018 - Torvergata - 20/05/2018

10° EDIZIONE FESTA DELLO SPORT - UNIVERSITA' DI ROMA TOR VERGATA.

Grazie all'Universita' di Roma Tor Vergata si e' tornati a gareggiare in un circuito sicuro , chiuso al traffico veicolare con velocita' da formula 1

L'Università degli Studi di Roma Tor Vergata è una università statale italiana. A Roma è la seconda università statale in ordine cronologico di fondazione e la terza per numero di iscritti. L'Ateneo è progettato sul modello dei campus anglosassoni e occupa un'area di 600 ettari. L'attuale rettore, per il mandato 2013-2019, è Giuseppe Novelli, ordinario di Genetica medica.Il toponimo di "Tor Vergata", dato ad una tenuta della Campagna Romana situata tra le vie Tuscolana e Casilina, farebbe riferimento a una torre costruita a fasce alternate di tufo e mattoni, dunque "vergata". Oggi non rimane nulla della Tor Vergata, del casale e del borgo adiacente, che comunque dovevano essere ubicati dove oggi sorge Villa Gentile, all'interno del campus. La prima citazione storica del toponimo compare in un rogito notarile del 1361. L'Ateneo viene istituito come seconda università statale di Roma con la legge 771 del 22 novembre 1972, che delinea anche le prime modalità organizzative del campus universitario.

Il direttore di corsa Emanuele Chiominto da il via alla gara alle ore 09.15 su un circuito completamente chiuso alle auto.
Le squadre dei velocisti lavorano per tenere cucito il gruppo per portarlo in volata .
Molti i tentativi di fuga ma tutti con esito negativo, con una spettacolare volata vittoria e maglia sul circuito di casa per Fabrizio Trovarelli ( asd Bike Lab scuola ciclismo ) nella a5 seguono Adanah Kristien , Rinicella , Fiori , Di Sanza , Ciarloni ,Serangeli , Mastroianni .
Nella a3 primo Carlo Perrera ( asd Bike Lab scuola ciclismo ) seguono Cartolano , Pascucci , Valerio , Mastrogiacomo , Romualdi.
Primo gradino della a6 per Alessandro Iori (Disoflex-Portalandia ) Maggioli , Cicchitti , Angelini , Mattacchioni , Petricca , Basile , Ansardi , Chialastri , Scarfone.

Trofeo per societa' alla asd Bike Lab scuola ciclismo

Tutte le classifiche su :
http://www.sportvari.com/prossassociclo.htm

Appuntamento per domenica 27 Maggio a Borgo San Michele,
per la Super Coppa Regionale



" a volte tornano ..........."




















































































Coppa Lazio 2018 - Torvergata - 20/05/2018

10° EDIZIONE FESTA DELLO SPORT - UNIVERSITA' DI ROMA TOR VERGATA.

Grazie all'Universita' di Roma Tor Vergata si e' tornati a gareggiare in un circuito sicuro , chiuso al traffico veicolare con velocita' da formula 1

Il direttore di corsa Emanuele Chiominto da il via alla gara della seconda fascia alle ore 09.18 , molti gli scatti ma la velocita' supersonica , non da scampo a nessuno.
I palati piu' fini hanno modo di assistere ad una magistrale volata , vittoria e maglia per Filippo Santangeli ( cicli Paco ) nella categoria a8 seguono il fior fiore dei velocisti laziali : Genovesi , Lauri , Cannone , Fogli , Bondani , Frattaroli , Marsella , Orru , Menichelli , Conte , Quaglia , Romualdi , Torricella , Formiconi , Morici.
Primo gradino della a7 per Riccardo Mariani (Audax Fiormonti ) poi Dolciotti , Mancini , Di Ferdinando , Ciocchetti , Pezzola , Flumeri , Lombardi , Mattiozzi , Di Cesare.
Primo gradino dei super/g Aldo Perri a seguire Olivieri , Giuliani , Venditelli
Prima delle donne Bortolotto Serenella (cicli Bortolotto) a seguire Lombino Marcella (Bike Lab)

Trofeo per societa' alla asd Bike Lab scuola ciclismo
Un successo annunciato e collaudato grazie all'organizzazione di Aldo Perri presidente della asd sezione ciclismo univerita' di Tor vergata .
Effettuate le premiazioni presso l'orto botanico da Manuel Onorati presidente del CUS (centro universitario sportivo ) univerita' di Tor vergata e da Aldo Perri

Un ringraziamento per l'ottimo lavoro svolto ai vigili del VI Municipio capitanati dal comandante Oscar Mastroianni , ai giudici nazionali csain , alla Protezione Civile diretta da Massimiliano Missori e alla scorta tecnica Team Vessella.
In particolare agli sponsor : Cicli Liberati maglificio Taccone , Schiavi Gomme.

Appuntamento per domenica 27 Maggio a Borgo San Michele, per la Super Coppa Regionale
Tutte le classifiche su :
http://www.sportvari.com/prossassociclo.htm


































































L’ Italia festeggia oggi la Giornata nazionale della bicicletta e lo CSAIN di Roma festeggia a SAN BENEDETTO DEL TRONTO .

sabato 12 maggio 2018 si è svolta la 42^ edizione della ROMA - SAN BENEDETTO DEL TRONTO DI 220 KM, RANDONNEE ORGANIZZATA DAL G.S. FRANCHI.VALCELLI.

Hanno partecipato alla manifestazione 340 ciclisti rappresentanti più di 30 società ciclistiche che hanno cominciato a pedalare alle 6,00 del mattino mentre gli ultimi a partire hanno preso il via alle 7,30.
Prima sosta dopo 72 km a Rieti all'agip cafè dell'amico ciclista Franco Roversi dove ci aspettavano dolci, crostate fatte in casa banane ecc.
Da qui si ripartiva percorrendo le bellissime Gole del Velino fino ad arrivare a Posta (dopo 115 km) dove ci aspettava la famosa pizza , macedonia ecc. , il tutto organizzato dai gentilissimi ragazzi della polisportiva.
Quindi dopo una decina di km, iniziava la salita che ci ha portato al valico appenninico di Passo Torrita, dove si vedono ancora i segni del terremoto del 2016, e da qui tutta discesa passando sotto Accumoli fino a Grisciano (145 km) dove al ristorante "La Vecchia Ruota" ci aspettava la famosa griscia. Appena svalicato, il tempo sul versante adriatico ha cambiato e ha cominciato a piovere a tratti ma ad Ascoli Piceno dopo 180 km già c'era il sole.Il tempo per un'ultima breve sosta e dritti per San Benedetto del Tronto percorrendo il lungomare delle Palme fino ai giardini della piazza pricinpale, dove ci accoglievano le autorità comunali e protezione civile .
Il tempo della premiazione sia alle società che ai ciclisti con un ricordo ciascuno e si ripartiva per Roma sia con i pullmann dell'organizzazione sia con i mezzi propri, mentre un altro gruppo si fermava a San Benedetto per un giorno di vacanza con i propri familiari che hanno seguito la manifestazione.

Breve storia del GS FRANCHI-VALCELLI :
L’azienda Franchi nasce nel 1940 dalle capacità, l’inventiva, lo spirito di sacrificio e l’entusiasmo di Antonio Franchi quando, all’età di 13 anni, provvide al mantenimento della famiglia durante la guerra. In un magazzino cominciò a saldare, costruire e riparare biciclette e carrozzette e affittarle. Nel 1952 Antonio trasferì l’azienda nella sede attuale. Accompagnato da sua moglie, la signora Iole, incrementò il lavoro passando anche a moto, motocarrozze e auto, fornendo assistenza e ricambi su tutti i campi. Subito dopo fondò il gruppo motociclistico e lambrettistico per girare l’Europa, partecipare a moltissimi raid motociclistici e vincere numerosi trofei. Nei primi anni 70 lasciò il gruppo motociclistico, ma non la sua passione per le due ruote a motori che continuò a vendere fornendo assistenza su tutta la gamma. Nel 1972 fondò il Gruppo Sportivo Ciclistico Franchi, un nuovo modo di fare ciclismo, perchè il GS Franchi fu una delle primissime associazioni ciclistiche cicloamatoriali che promosse l’idea della Gran Fondo ciclistica.Nel 1976 il Gs Franchi promosse la Gran Fondo Roma-San Benedetto del Tronto Km 225, che si avvia verso i suoi Quarant’anni ed è presente nel calendario delle Gran Fondo come classica nazionale.
Tra le altre Granfondo organizzate spiccano la Roma-Piombino-Isola d’Elba, la Roma-Cascia e le più attuali Roma-Assisi, Roma-Chianciano, Roma-S.Giovanni Rotondo. Affiliato inizialmente alla Federazione Ciclistica Italiana con più di 300 iscritti, ne diventa Campione Nazionale di Cicloturismo nel 1981, sfiorando titolo altre cinque volte e vincendo più volte i Campionati Regionali FCI. Nel 1985 insieme al Dott. Sergio Balestrini Presidente dell “‘Europae Fami.li.a” fonda e organizza la manifestazione “Viva la Befana” per sollecitare il ritorno dell’Epifania quale giorno festivo sul calendario civile. Una passeggiata ecologica in bici, capeggiata da una Befana su auto d’epoca che si articola per le strade del centro storico di Roma fino ad arrivare a Castel Sant’Angelo e a chiudere il tradizionale corteo che sfila da Via della Conciliazione fino a Piazza San Pietro per assistere all’Angelus del Santo Padre. Oggi i figli Giovanni e Fabrizio insieme alla mamma Iole portano avanti con entusiasmo e impegno la bellissima eredità lasciata da Antonio Franchi, continuando la propria attività nella vendita di biciclette, assistenza e ricambi nella sede di Via dei Galla e Sidama 3 (Quartiere Africano) e nella vendita di moto, assistenza e ricambi nella sede di Via Adamello 29 (Montesacro) e con l’ Associazione Sportiva per cicloamatori. Dal 1996 affiliato alla US ACLI è divenuto più volte Campione Italiano e nel 2006 il GS FRANCHI si è unito il GS VALCELLI dando vita al GS FRANCHI-VALCELLI e affiliandosi anche allo CSAIN dedicandosi sia a cicloraduni, che a Gran Fondo che a gare su strada e ciclocross.

Classifica : 1) GS PICAR - 2) ETRURIA HOME BIKE - 3) CICLOTECH FRASCATI - 3) BIKE NOW - 5) PETIT VELO - 6) FISIOTEAM - 7) TEAM CORATTI - 7) PROBIKE - 7) ROMA TEAM ASD - 10) AS ROMA - 10) TEAM FATATO - 12) GS D?ANGELI RIETI - 12) S. MARIA DELLE MOLE - 12) CICLOBOX - 12) CICLI RENZI - TEAM CICCOLINI - 12) GS BERTUCCI - 19) LA V COLONNA.
























































































3° Memorial Noe' Conti - Colonna - 29/04/2018

Campionato Regionale CSAIN Lazio

Organizzazione impeccabile della asd cicli Bortolotto per il campionato regionale 2018.

Oggi la Coppa Lazio e' ospite di Colonna.
Colonna è un comune italiano di 4 309 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale, nel Lazio. È il più piccolo dei Castelli Romani. Il territorio di Colonna è il più accreditato dagli studiosi ad aver ospitato l'antica Labicum ad Quintanas (o Labico Quintanense), città latina erede della più antica Labicum, espugnata nel 414 a.C. dai Romani guidati dal dictator Quinto Servilio Prisco. In seguito a questa espugnazione, la città venne rasa al suolo e i labicani fondarono Labicum ad Quintanas o Labici Quintanense, in prossimità della Torre detta della Pasolina presso Colonna, mentre l'esatto sito dell'antica Labici è ancora di incerta ubicazione nel territorio tra Colonna e Monte Compatri.Il Palazzo baronale venne costruito nel XVI secolo sul primitivo castrum romano dalla famiglia Colonna, è ubicato nella parte più alta della collina e costituiva un intero isolato realizzato sopra costruzioni romane e in parte sul banco tufaceo.

La gara e' in memoria di Noe' Conti atleta che da dilettante mise in mostra buone doti di passista, collezionò alcune vittorie inoltre giunse terzo al Giro dell'Umbria nel 1952 e quinto al Gran Premio della Liberazione nel 1957. Passò professionista nel 1958 partecipando alle più importanti corse in linea del panorama ciclistico italiano e mettendosi in mostra con i podi a Giro dell'Emilia, Giro dell'Appennino e Giro di Sicilia. Nel 1958 vinse la Coppa Bernocchi e prese parte al Giro d'Italia portandolo onorevolmente a termine in ventisettesima posizione. Negli anni successivi continuò a partecipare alle più importanti corse del circuito italiano tuttavia senza riuscire più a vincere, ciò nonostante continuò a cogliere molti piazzamenti fra cui i podi al Trofeo Matteotti ed ancora al Giro di Sicilia 1959, al Giro delle Alpi Apuane 1960 al Giro di Campania ed al Giro della Provincia di Reggio Calabria 1961. Anche suo fratello minore Franco Conti fu un ciclista professionista, vincitore fra i dilettanti del Giro Ciclistico d'Italia nel 1976.

Il direttore di corsa Emanuele Chiominto , da il via alla gara alle ore 09.10, i tre giri da percorrere interessano oltre il comune di Colonna i comuni di San Cesareo e Zagarolo, per un percorso ondulato immerso nella natura , con l'arrivo , veramente spettacolare , posto sullo strappo in via Roma a Colonna .
La posta in palio e' alta , i migliori team csain Lazio vogliono assolutamente conquistare le prestigiose maglie rosso/blu.
All'arrivo sotto l'arco arancio Coppa Lazio si presenta primo assoluto Marco Chialastri (asd Bikelab scuola ciclismo di Roma) , sul secondo gradino sale Marco Conti (asd Ciclotech-Blocco di Frascati ) e sul terzo Manuel Sciaretta (asd Conti D'Angeli Pomezia).
Ottima la prova di : Saccucci , Giuliani , Ciarloni , Mariani , Mattacchioni , Pitocco , Sanna , Galuppo , Valerio , Iosif , Petricca.

Mentre per la seconda fascia ( da 45 anni in su ) il primo gradino e' per Costa Massimo (MB Lazio Ecoliri - Cicli Gabrielli di Roccasecca ) a seguire Bevilacqua Massimo (Cicli Paco Team Aprilia ) e Di Ferdinando Andrea ( Cicli Rossi di Roma ).
Buona la prestazione di : Fogli , Bertozzi , Di Tommaso , Duranti , Flumeri, Ingiosi , Cannone , Santangeli , Barcellan .

Effettuate le ricche premiazioni dal presidente della ASD cicli Bortolotto Giorgio Bortolotto , dal professionista della UAE Valerio Conti , dal sindaco di Colonna Augusto Cappellini e dall'assessore Agostino Cappellini .

Indossate le maglie di campione regionale Lazio : Serenella Bortolotto ( cicli Bortolotto ) ,Valerio Renato (cicli Paco) , Marco Conti (Ciclotech-Blokko ) , Fabio Giuliani (Santa Maria delle Mole ) , Marco Chialastri (Bikelab ) , Massimo Costa ( MB Lazio Ecoliri ) ,Massimo Bevilacqua ( cicli Paco ) Fogli Lido (cicli Rossi ), Aldo Perri ( Chiominto sport ) , Mario Marsella ( Disoflex-Portalandia ) .

Si ringrazia la famiglia Conti , e un particolare ringraziamento per l'ottimo lavoro svolto alla scorta tecnica Team Vessella ( Luca Di Cesare , Rocco Vessella , Ennio Fiori , Mario Foschetti ) , ai vigili di Colonna , alla protezione civile di Colonna , ai giudici nazionali csain e a tutti i soci del team cicli Bortolotto .

Appuntamento per le societa' iscritte alla Coppa Lazio a Lavinio domenica 06 05 2018.

http://www.sportvari.com/prossassociclo.htm
http://www.sportvari.com/riscicl2.html














































































































Presentate le nuove maglie del campionato regionale Lazio ( 29/08/2018 )csain 2018 , presso il punto vendita cicli Bortolotto , dal titolare Giorgio Bortolotto

Mission aziendale
La costante ricerca di materiali nuovi, di design innovativi, di soluzioni tecnologiche, di idee rivoluzionarie, questa è la MISSION di Cicli Bortolotto. Promuovere la bicicletta come strumento per colmare l' impulso innato dell' uomo nel rapporto diretto con la natura e quindi con se stesso. Da sempre impegnata ad offrire i migliori prodotti ai migliori prezzi, Cicli Bortolotto si è sempre distinta nella vendita e realizzazione di prodotti che vadano incontro alle esigenze della propria clientela.
CS Concordia Racing Team - Breve storia dello storico gruppo sportivo dal 1921 .
La vita e le alterne fortune del Club Sportivo Concordia sono cominciate esattamente il 10 Febbraio 1921. Il fondatore, dirigente e animatore del Club si chiamava Alberto Seccaroni e uniti a lui nella storica impresa furono Gino Altieri e Pietro Cortesini che furono anche tra i primissimi ad indossare le festose maglie arancione - verde in pionieristiche competizioni.
Con loro furono anche Vittorio Di Mario e Ugo Calcagno per la creazione di quello che sarebbe stato il primo sodalizio sbocciato nell'Italia Centro – Meridionale per la pratica e la propaganda del ciclismo attraverso leve giovanili cui si offrivano una vera scuola di disciplina e di tecnica. La scintilla ispiratrice dell'affascinante progetto era già scoccata nel più lontano 1914, allorché, quasi per gioco, lo stesso Seccaroni fu tra i promotori di un originale "Circolo Divertimento Concordia" dalle ambizioni limitate a gite turistiche fuori porta.
Ma con lo scoppio della guerra, il Circolo ben presto si dissolse nell'eco clamorosa dei primi bollettini e delle prime battaglie. Nel Febbraio del 1921, quindi, l'idea fu ripresa e coraggiosamente realizzata, con pochi mezzi ma infinita passione. Nel 1925 la sede cambiò ancora indirizzo per rifugiarsi nella birreria dei Galletti in via Manin, ma solo per breve tempo: appena un anno dopo ci si installava nell'ampio scantinato di via Leonardo Da Vinci 26.
Il brillante sviluppo del Club (che intanto era stato costretto a cambiare la denominazione in Società Sportiva) durerà incontrastato fino al 1932, non trascurando neppure l'organizzazione di gare podistiche, tra le quali la prima corsa di camerieri. Vanno ricordati, per completare il quadro sia pure succinto del periodo prebellico, i nomi di coloro che furono ancora i migliori allievi del "Concordia" e cioè Luigi Suriano, Gino Mosaici, Giovanni Centi e Luigi Pecoraio. Un posto d'onore è inoltre da riservare ad un famoso quartetto di corridori che dal 1934 al 1936 rappresentò un quasi imbattibile complessino per le prove a squadre: Elio Rimedio (attuale Commissario Tecnico dei Dilettanti), Enrico Uccellini, Pirandello e Colantuoni.
Superato il triste periodo del secondo conflitto mondiale, il Club Sportivo Concordia ritrova in pieno le proprie energie e sviluppa i suoi rinnovati programmi. Dal fiorente vivaio hanno spiccato il volo Orlando Olivieri (questi avendo vinto in seguito il titolo di campione regionale nel 1945, partecipò di diritto, come dilettante scelto, al Giro di Lombardia classificandosi al quinto posto), Mario Gentili ( che fu campione italiano di ciclo-cross), Lamberto Proietti, Ferdinando Salimbeni e Giuseppe Gilberti che per circa quattro anni fecero a turno man bassa di vittorie. Poi Livio Trippini, Franco Micozzi , Giovanni Campioni e Sergio Carloni.























































Bimbi in Bici Tour 2018

Magliano Romano (RM) 25 Marzo 2018

Il Bimbi in Bici Tour 2018 nel Comune di Magliano Romano (RM) evento gratuito in mountain bike a cui hanno partecipato 22 bambini e bambine per prendere confidenza, confrontarsi, imparare e migliorare le tecniche di guida per un uso consapevole e sicuro della bicicletta, in un clima giocoso, sano e alla presenza di istruttori abilitati.

TOUR DI EVENTI GRATUITI IN MOUNTAN BIKE

L'A.S.D. MTB Formello con il Comune di Sacrofano, il Comune di Magliano Romano, il Comune di Campagnano di Roma, il Comune di Formello, in collaborazione con Cicli Magni, Associaizone Amici per la bici e Pro Loco Sacrofano, organizzano un tour di eventi gratuiti in Mountain Bike rivolto a bambini e bambine che vogliano confrontarsi, prendere confidenza, imparare e migliorare le tecniche per un uso consapevole e sicuro della bicicletta in un clima giocoso, sano e alla presenza di istruttori abilitati CSAIN Roma.

Organizzazione MTB FORMELLO






































Bimbi in Bici Tour 2018

Grande successo e soprattutto divertimento per l'iniziativa Bimbi in Bici Tour 2018, svoltasi ieri pomeriggio in piazza Regina Elena nel Comune di Campagnano di Roma.
Un evento sotto egida C.S.A.In. Roma , organizzato dall'A.S.D. MTB Formello e l'Amministrazione Comunale in collaborazione con Cicli Magni e l'A.S.D. Amici per la Bici che ha offerto la merenda agli oltre trenta bambini intervenuti.
La manifestazione oltre a far divertire bambini (e anche i grandi) è servita ai più piccoli per prendere confidenza, confrontarsi, imparare e migliorare le tecniche di guida per un uso consapevole e sicuro della bicicletta, in un clima giocoso, sano e alla presenza di istruttori abilitati CSAIN .

Cordiali saluti
A.S.D. MTB FORMELLO














































10° Trofeo IFI Palestrina - Palestrina - 08/04/2018

Strapotere dello squadrone Falasca Zama

I piu' forti atleti del Lazio e regioni limitrofe hanno voluto onorare il trofeo IFI di Palestrina , che ormai si puo' definire la classica di primavera, manifestazione ciclistica che il patron Simone Sanclimenti ha festeggiato come la decima edizione
Il direttore di corsa Emanuele Chiominto , dopo un piccolo trasferimento , da il via alla gara alle ore 09.15 e subito la asd Falasca Zama ha lanciato in fuga le tante punte che ha a disposizione , lo strappo di via Boccapiana rende la gara ancora piu' difficoltosa.
All'arrivo in via Alcide De Gasperi si presentano in breve successione gli atleti dell'asd Falasca Zama primo assoluto Sergio Zaottini (Falasca Zama Greco Animabike ) secondo Massimiliano Del Prete (Team Cesaro Falasca ) terzo Antonio Minichino (Team Cesaro Falasca ) e quarto Gaetano Del Prete (Falasca Zama Greco Animabike ).
Ottima prestazione di Buccitti , Carcasole , Mastracci , Giuliani , Toma , Di Somma , Balestrieri , Angeloni , Pignalberi , Biagi , Panico , Morra , Vessella.


Effettuate le premiazioni presso lo studi fisioterapico IFI dal titolare Simone Sanclimenti e dal patron Emanuele Chiominto

Un ringrazziamento agli sponsor : Intolleranzedoppiozero , MRC , ASD Preneste Bike , Lineaoro . la bottega dei sapori .
Un particolare ringraziamento per l'ottimo lavoro svolto alla scorta tecnica Team Vessella, ai vigili di Palestrina , ai giudici nazionali csain , alla Protezione Civile di Palestrina.






















































Coppa Lazio 2018 - Palestrina - 08/04/2018

10° Trofeo IFI Palestrina.

La Coppa Lazio e' ospite di Palestrina
Palestrina è un comune italiano di 21 679 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale nel Lazio. Si trova lungo la via Prenestina, a cui ha dato il nome, in quanto l'antico nome della città era "Præneste". L'attuale Palestrina sorge sull'antica Praeneste, città latina celeberrima in età antica per il Santuario della Fortuna Primigenia, santuario dedicato alla dea Fortuna Primigenia e che gli studi più recenti datano agli ultimi decenni del II secolo a.C. I primi reperti archeologici, attestanti l'occupazione del sito e relativi a sepolture, risalgono all'inizio dell'VIII secolo a.C., alla vigilia dell'incredibile fioritura che investì la città in età orientalizzante (VIII-VII secolo a.C.). Numerose sono le leggende che narrano la sua fondazione. Diverse tradizioni annotano come fondatore Telegono, figlio di Ulisse e di Circe, oppure l'eroe eponimo Prainestos, figlio del re Latino e nipote di Ulisse. Catone, Varrone, Virgilio e Solino, invece, legano la città alla figura di Ceculo, creduto figlio del dio Vulcano e ritrovato in fasce presso alcuni fuochi che gli avrebbero occultato la vista. La città venne conquistata da Roma con i suoi alleati della Lega Latina, dopo aver opposto strenua resistenza durante la quale aveva stabilito un'alleanza con i Galli in funzione anti romana.

Il direttore di corsa Emanuele Chiominto da il via alla gara alle ore 09.18 su un circuito ondulato , oggi e' la prima gara che si svolge con temperature primaverili e gli atleti sono particolarmente gasati, tutti vogliono fare bella figura sul nuovo tracciato del trofeo IFI di Simone Sanclimenti.
Il nuovo strappo di via Boccapiana , inserito nel percorso crea non pochi problemi anche agli atleti piu' preparati , dando comunque uno spettacolo che gli spettatori dimostrano di gradire
Arrivo a braccia alzate per l'atleta della asd Bikelab scuola ciclismo Fabrizio Trovarelli a seguire nella categoria A6 Conti , Sciaretta , Giovannetti , Rinicella, Di Sano , Riggi , Serangeli , Santoro , Ciarloni , De Carolis
Primo della categoria A3 Cristian Bisonni a ruota Carbone Giorgio Maria , Duca , Valerio , Mastrogiacomo , Romualdi , Perrera
Si aggiudica la categoria A6 Danilo Simonetti a seguire Petricca , Mattacchioni , Bove , Scarfone , Ronconi

Per la seconda fascia ottiene un bel risultato aggiudicandosi il campionato provinciale e la prima piazza nella A7 Marco Barcellan (Ciampino Bike ) a seguire Ingiosi , Carbone , Flumeri , Di Ferdinando , Lombardi , Dolciotti .
Primo posto categoria A8 per l'atleta di casa Terenzio Carpentieri ( Preneste Bike ) a ruota Bertozzi , Duranti , Bondani , Borioni , Di Salvo , Tantari , Frattaroli , Quaglia , Riccardi , Bevilacqua , Valcelli.
Nei super/g indossa la maglia Mario Marsella (Disoflex-Portalandia ) poi Perri , Raidich , Fusco.
Medaglia d'oro a Marcella Lombino (Bike Lab scuola ciclismo ).

Effettuate le premiazioni presso lo studi fisioterapico IFI dal titolare Simone Sanclimenti e dal patron Emanuele Chiominto
I campioni provinciali csain Roma : Mario Marsella , Fabrizio Trovarelli , Marcella Lombino , Danilo Simonetti , Marco Barcellan , Terenzio Carpentieri , Cristian Bisonni , Franco Raidich
Un ringrazziamento agli sponsor : Intolleranzedoppiozero , MRC , ASD Preneste Bike , Lineaoro . la bottega dei sapori .
Un particolare ringraziamento per l'ottimo lavoro svolto alla scorta tecnica Team Vessella, ai vigili di Palestrina , ai giudici nazionali csain , alla Protezione Civile di Palestrina.

Appuntamento per tutte le societa' iscritte alla Coppa Lazio per Domenica , 15 Aprile alla Bufalotta (rm)
Tutte le classifiche su :
http://www.sportvari.com/prossassociclo.htm
https://www.speedpassitalia.it/category/campionati/campionati-lazio/
WWW.SPORTVARI.COM















































































Presentate le nuove maglie dei campionati provinciale Roma ( 08/04/2018 ) e regionale Lazio ( 29/08/2018 )csain 2018 .

In questa occasione e' stata premiata la storica azienda Cicli Liberati , da Claudio Trovarelli responsabile csain ciclismo Roma e dal giudice nazionale Pierluigi Vacca.
L'azienda nasce nel 1957 quando Primo Liberati e sua moglie Gabriella aprirono lo storico negozio nel quartiere Tuscolano in viale San Giovanni Bosco, trasformando così la grande passione per il ciclismo in un lavoro.
Primo Liberati infatti sin da bambino era un grande amante della bicicletta: passò la sua gioventù sulle due ruote tra fatica, gioie e sudore, partecipando a molte gare ed arrivando fino alla categoria dei dilettanti.
Nonostante l'avanzare dell'età, la passione per il ciclismo non invecchiava mai, così nel 1957, grazie all'amore ed all'aiuto di sua moglie Gabriella, questa sua grande passione si trasformò in professione.
Passione-Rispetto-Sacrificio-Sudore,
valori tipici che si celano dietro ad ogni pedalata, furono da subito messi anche nel lavoro e trasmessi anche ai due figli Francesco ("Checco") e Silvana.
In oltre 50 anni di storia, sia Primo che suo figlio "Checco", hanno sempre rivolto i loro sforzi verso la bicicletta e, in special modo, verso il magnifico mondo del ciclismo amatoriale, organizzando e sponsorizzando numerose corse e manifestazioni ciclistiche, nella convinzione che la passione per il ciclismo non conosce professionismo e che i kilometri percorsi in sella non conoscono differenza.

































CICLOTURISMO MTB TOUR

I SENTIERI PIU' BELLI DEL CENTRO ITALIA

EDIZIONE 2018






































BIMBINBICI

TOUR DI EVENTI GRATUITI IN MOUNTAN BIKE

L'A.S.D. MTB Formello con il Comune di Sacrofano, il Comune di Magliano Romano, il Comune di Campagnano di Roma, il Comune di Formello, in collaborazione con Cicli Magni, Associaizone Amici per la bici e Pro Loco Sacrofano, organizzano un tour di eventi gratuiti in Mountain Bike rivolto a bambini e bambine che vogliano confrontarsi, prendere confidenza, imparare e migliorare le tecniche per un uso consapevole e sicuro della bicicletta in un clima giocoso, sano e alla presenza di istruttori abilitati.

DOMENICA 25 MARZO A MAGLIANO ROMANO (RM)


































Coppa Lazio 2018 - Torvergata - 25/03/2018

VII Memorial Renzo Floreani.

Per inaugurare il nuovo punto vendita di ciclismo " cicli Cristini " in via Acquaroni , il titolare Walter Floreani ha ospitato nel circuito dell'Universita' di Torvergata gli atleti della Coppa Lazio

Velocita' da Formula Uno all'Universita' del ciclismo di Torvergata - Mentre la Ferrari stravince al gran premio d'Australia e Marchionne dichiara " non poteva esserci inizio migliore " .

L'Università degli Studi di Roma Tor Vergata è una università statale italiana. A Roma è la seconda università statale in ordine cronologico di fondazione e la terza per numero di iscritti. L'Ateneo è progettato sul modello dei campus anglosassoni e occupa un'area di 600 ettari. L'attuale rettore, per il mandato 2013-2019, è Giuseppe Novelli, ordinario di Genetica medica.Il toponimo di "Tor Vergata", dato ad una tenuta della Campagna Romana situata tra le vie Tuscolana e Casilina, farebbe riferimento a una torre costruita a fasce alternate di tufo e mattoni, dunque "vergata". Oggi non rimane nulla della Tor Vergata, del casale e del borgo adiacente, che comunque dovevano essere ubicati dove oggi sorge Villa Gentile, all'interno del campus.La prima citazione storica del toponimo compare in un rogito notarile del 1361. L'Ateneo viene istituito come seconda università statale di Roma con la legge 771 del 22 novembre 1972, che delinea anche le prime modalità organizzative del campus universitario.

Il direttore di corsa Emanuele Chiominto da il via alla gara alle ore 09.15 su un circuito completamente chiuso al traffico veicolare.
Le squadre dei velocisti cercano di tenere cucito il gruppo per portarlo in volata .
Ma la fuga decisiva , composta prima da dieci uomini , allunga al sesto giro e che con precisi cambi prendono circa 30 secondi di vantaggio e poi in due si presentano sotto l'arco arancio di Coppa Lazio.
Vittoria e maglia per Cristian Bisonni ( asd Bike Lab scuola ciclismo ) nella a3 seguono Pascucci . Bizzaglia , Cartolano , Carbone , Costantini , Romualdi , Mastrogiacomo.
Secondo assoluto e primo della a5 Fabio Giuliani (asd Santa Maria delle Mole) poi Fusco , Conti , Rinicella , Trovarelli , Sadini , Di Cori , Sciaretta , Fiore.
Primo gradino della a6 per Donati Andrea (Disoflex-Portalandia) a seguire Chialastri Mariani , Petricca , Scarfone , Rosati , Cichhitti , Vicini , Ronconi , Antonucci ,
Trofeo per societa' alla asd Bike Lab scuola ciclismo
Tutte le classifiche su :
http://www.sportvari.com/prossassociclo.htm
https://www.speedpassitalia.it/category/campionati/campionati-lazio/


































































Coppa Lazio 2018 - Torvergata - 25/03/2018

VII Memorial Renzo Floreani.

Per inaugurare il nuovo punto vendita di ciclismo " cicli Cristini " in via Acquaroni , il titolare Walter Floreani ha ospitato nel circuito dell'Universita' di Torvergata gli atleti della Coppa Lazio.

Lo spettacolo continua con la gara riservata agli atleti piu' maturi , qui bisogna aspettare sino al decimo giro prima che un piccolo manipolo di atleti riesca ad allungare sul gruppo e raggiungere il traguardo.


Vittoria e maglia per Roberto Maggioli ( asd Santa Maria delle Mole ) nella a7 seguono Luchetti , Flumeri , Barcellan , Mattiozzi , Di Ferdinando , Adamo , Meneguolo , Carbone , Ingiosi.
Primo della a8 e secondo assoluto Marco Quaglia (asd Conti D'Angeli ) poi Lauri , Bertozzi , Conte , Fogli , Rossi , Menichelli , Altieri , Carava , Santangeli.
Primo gradino dei super/g Mario Marsella (Disoflex-Portalandia ) a seguire Fusco , Raidich , Venditelli
Prima delle donne Bortolotto Serenella (cicli Bortolotto) a seguire Lombino Marcella (Bike Lab)

Un successo annunciato e collaudato grazie all'organizzazione del titolare della cicli Cristini Walter Floreani e al presidente della asd Disoflex-Portalandia Paolo Diso.
Effettuate le premiazioni presso il Coffee Bar di via Acquaroni 92 , e consegnate da Walter Floreani le maglie di Coppa Lazio a Cristian Bisonni , Roberto Maggioli , Mario Marsella

Un ringraziamento per l'ottimo lavoro svolto ai vigili del VI Municipio capitanati dal comandante Oscar Mastroianni , ai giudici nazionali csain , alla Protezione Civile diretta da Massimiliano Missori e alla scorta tecnica Team Vessella.
In particolare agli sponsor : BCC di Roma , cicli Cristini , Disoflex fabbica materassi , + WATT , Studio Legale Germani , La Pubblicita' , Bar Coffee .

Appuntamento per sabato mattina , 31 Marzo ai 5 Archi di Velletri
Tutte le classifiche su :
http://www.sportvari.com/prossassociclo.htm
https://www.speedpassitalia.it/category/campionati/campionati-lazio/
TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale :
1) CONTI D'ANGELI = 80 - 2) CIAMPINO BIKE = 44 - 3) CICLI PACO = 42 - 4) BIKE LAB = 40- 5) DISOFLEX-PORTALANDIA = 40 - 6) AUDAX FIORMONTI = 38 - 7) CICLOTECH-BLOKKO 34 - 8) SANTA MARIA DELLE MOLE = 30 - 9) CHIOMINTO SPORT = 28 - 10) CICLI FATATO = 22 ................









































































La Coppa Lazio e' orgogliosa di confermare x l'undicesimo anno consecutivo la collaborazione con il gruppo Scorte Tecniche Vessella di Roma ,
sicuramente tra le piu' preparate e professionali del centro Italia , una garanzia per la sicurezza degli atleti in gara.

LA MOTO DELLA SCORTA TECNICA GARANTISCE LA TUTELA DI PRIMARIE ESIGENZE DI SICUREZZA DELLA CIRCOLAZIONE E DELL'INCOLUMITA' DEI CONCORENTI.







































Associazione Sportiva Dilettantistica Podistica Solidarietà

Roma ostia 2018
1 posto Podistica solidarieta 493 atleti
2 posto Lbm sport 324 atleti
3 posto Bancari romani 315 atleti

Ho il piacere di presentare la nostra Associazione Sportiva Dilettantistica Podistica Solidarietà che nasce nel 1995 come sezione sportiva all’interno dell’Associazione Gruppo di Solidarietà della Banca d'Italia
Scopo principale: correre e fare “Solidarietà” attraverso la partecipazione a gare Fidal e non che attribuiscono premi in denaro ai gruppi podistici più numerosi da devolvere poi in beneficenza.
A novembre 2001 è iniziato un processo di rinnovamento con la nomina del nuovo Presidente, attualmente in carica, il rinnovo del Consiglio Direttivo e di tutte le cariche in seno al Gruppo, è stato dato un nuovo e più dinamico impulso a tutta l'attività podistica e solidale; prova ne sono i risultati sportivi ottenuti e la collaborazione raggiunta con organizzazioni Onlus come la Komen Italia, l'A.I.S.M., l’A.I.L., il M.A.I.S., l’Acorp, la Caritas e la Fondazione TELETHON per il quale Comitato abbiamo organizzato insieme al GS Bancari Romani le prime edizioni Romane della Walk of Life.
Il 2016, il nostro 22° anno di vita, è passato da qualche mese ma sono ancora vivi i ricordi delle tante emozioni e soddisfazioni personali e societarie che con esso abbiamo vissuto e gioito.
Sono aumentati i nostri tesserati al punto che siamo puntualmente costretti a bloccare i tesseramenti e con loro sono aumentati i premi vinti nelle varie gare e destinati in gran parte alla solidarietà e continua il nostro racconto della Podistica in Pillole al fine di creare un ulteriore momento di interesse, un tuffo nel passato, per ricordare e non dimenticare quanto di buono abbiamo fatto e naturalmente per rendere più trasparente e visibile a tutti la nostra attività e la gestione del denaro di tutti.
Bellissimi i risultati ottenuti alla Maratona di Roma, alla Roma Ostia, alla Corsa di Miguel, alla Maratona di San Valentino, alla Corri Roma, alla Speata, alla CorriLipu, alla Maratonina del Cuore, alla Corsa dei Santi, alla We Run Rome e tantissimi altri ancora che potete leggere di seguito.
Per quanto riguarda l’aspetto solidale aumenta il numero di ragazzi adottati, ora ne abbiamo 6, grazie anche al generoso contributo dei nostri soci ordinari, sostenitori e benemeriti, l’ultima arrivata è un’altra bambina brasiliana Isadora.
Continua la raccolta sangue ed aumentano i nostri donatori e gli interventi di aiuto. Continua la collaborazione con la Caritas anche attraverso l’assistenza alla Mensa di Colle Oppio, continuano le raccolte a favore della Komen Italia, dell’A.I.L., dell'A.I.S.M., e poi le Charities della Maratona di Roma, ancora donazioni alla Casa di Andrea, Isla Ng Bata, Casa Betania, all’Amip e a tante altre associazioni piccole e grandi.
Al nostro interno abbiamo costituito:
- la Scuola di Atletica Leggera con specifico riferimento alla pratica della Corsa in tutte le sue specialità condotta da Giuseppe Coccia, Daniela Paciotti e Marco Taddei ;
- la Sezione di Fit Walking coordinatori Agnese Zanotti e Enrico Zuccheretti per chi volesse provare l’emozione di camminare in armonia ed ottenere grandi benefici per il corpo e la mente;
- la Sezione Trail, coordinatori Marco Perrone Capano, Maria Bianchetti e Fabrizio De Angelis, per chi volesse provare l’emozione di camminare in mezzo ai boschi, in riva a fiumi e ruscelli, tra monti e valli in fior, a contatto con la natura lontani dal traffico e dallo smog;
- la Sezione Triathlon coordinatore Gianluigi Martinelli per gli amanti della triplice disciplina nuoto, bici e corsa;
- laSezione di Atletica Leggera in Pista condotta e organizzata sapientemente dal nostro Marco Taddei;
------------ la Podistica Solidarietà Cycling Team già conta più di 50 ciclisti coordinata da Mauro Luigi, Giancarlo di Bella e Alessandro Todde .-----------
Per entrare a far parte della Podistica Solidarietà non serve necessariamente essere dei fenomeni vanno bene anche i gregari, purché abbiano voglia di correre e di aiutare il prossimo e seguire le istruzioni contenute nelle MODALITA' DI ISCRIZIONE : http://www.podisticasolidarieta.it/









































































TROVARELLI vince su NUCERA nel 5° Trofeo d’Inverno
Bettolle (SI). Si è corsa ieri sabato 24 febbraio, la 5^ prova del Trofeo d’Inverno, gara organizzata dall’Asd La Ciclistica Bettolle, in collaborazione con il Gs Fabiola, il Bar Bordeaux e Aics settore ciclismo di Arezzo (che non mi invia gli ordini di arrivo).
La gara si è svolta su uno dei classici circuiti del senese aretino, quello della Croce di Lucignano con arrivo a Le Caselle di Bettolle dopo circa 70 chilometri.
Partenza unica alle 14,45 con tutti gli atleti al via, circa una sessantina rappresentati in quasi tutte le categorie. fin dai primi chilometri di gara la corsa è piuttosto vivace, ma sarà al secondo giro del circuito che 6 atleti prenderanno il largo, tra questi Giovanni Nucera della Cicli Copparo, Mario Calagreti della Effe Codini, Simone Lorenzo dell’Asd Redingo, Federico Del Guasta della Gobbi Cannondale e Fabrizio Trovarelli e Marco Chialastri del Bike Lab.
La fuga è buona e non verrà ripresa, nel finale di gara sono due gli atleti che si avvantaggiano sui compagni di fuga, Nucera e Trovarelli.
Sarà proprio quest’ultimo, Fabrizo Trovarelli del Bike Lab, atleta di fascia A, ad avere la meglio su Giovanni Nucera della Cicli Copparo, dietro al terzo posto si classificherà Mario Calagreti Effe Codini, vincerà la categoria Veterani A, quarto posto per Federico Del Guasta della Gobbi Cannondale, vincerà la categoria Gentleman A, quinto Marco Chialastri del Bike Lab e sesto Simone Lorenzo dell’Asd Redingo, settima posizione per Alessandro D’Andrea dello Studio Moda, ottavo Stefano Del Pia del B-Team di Arezzo, vincerà in categoria Veterani B, nono Fabio Cini della Cicli Copparo e decimo Giacomo Giuliadori del Bici Cafè. nei Supergentleman, vittoria per Franco Boffi del Borghi.
Fonte : L'Angolo del Pirata






























15 EDIZIONE

AGRO PONTINO CIOCIARO MTB XC 2018

CIRCUITO ORGANIZZAZIONE CSAIN































BIKE TOUR CSAIN

6 ORE DEL LAZIO

CALENDARIO 2018




























2° G.P. ITAS - SOMAGLIO 20 GENNAIO 2018

Il Lazio protagonista ai Campionati Nazionali ciclocross CSAIn

Grazie a Marco Chialastri ( Bike Lab scuola ciclismo )Cave e Fabrizio Trovarelli ( Bike Lab scuola ciclismo )Roma ,si aggiudica due titoli 2018 dando cosi' lustro a tutto il movimento ciclocrossistico Laziale CSAIn , buona la prova dell'atleta di Paliano Dimitri Buttarelli. Una trasferta fruttuosa , che ha confermato la bonta' del lavoro svolto nei mesi precedenti dalla scuola di ciclismo Bike Lab.

Assegnate le maglie tricolori di ciclocross CSAIN nel tradizionale impianto di Somaglia (lo)Lombardia .

Il grande ciclocross ha regalato molte emozioni ai tanti spettatori presenti per le maglie di campione nazionale Italiano.

L’Asd Sport Frog Senna ha allestito uno spettacolare percorso di 2,5 km. , molto variegato e impegnativo , un tracciato che ha esaltato i tantissimi cicloamatori presenti , la prima partenza alle ore 13,00 la seconda alle ore 14,30. Gara svolta nell'ambito del giro delle tre province. Numerosi anche i premi riservati ai ciclocrossisti, fra maglie, fiori, prodotti alimentari e gadget tecnici ai vincitori ed ai secondi e terzi classificati.

CAMPIONI NAZIONALI CICLOCROSS 2018

DONNA A - ROCCA ILARIA - TEAM MEDIA BIKE

DONNA B - BAZZARELLO ROSELLA - TEAM MEDIA BIKE

PRIMAVERA - CAMPAGNOLI ANDREA - SPORT FROG SENNA

DEBUTTANTE - BELOTTI ANDREA - BILAKE

JUNIOR - BURGAZZI ALBERTO - VIGO BIKE

SENIOR 1 - TROVARELLI FABRIZIO - BIKELAB SCUOLA CICLISMO

SENIOR 2 - FORCATI CESARE - BIKE E RUN

VETERANO 1 - CHIALASTRI MARCO - BIKELAB SCUOLA CICLISMO

VETERANO 2 - TACCHINARDI GABRIELE - BIKE E RUN

GENTLEMAN 1 - PASTORELLI DIEGO - SC SAN DAMIANO

GENTLEMAN 2 - GIPPONI MARCO - BIKE E RUN

SUPER GENTLEMAN A - DONA' GINO MARIO - BIKE E RUN

SUPER GENTLEMAN B - SOMMARIVA GIANCARLO - SPEEDY BIKE



























































































Convenzioni FCI-E.P.S.: riconosciuta la reciprocità anche allo CSAIN

Per la prossima settimana è previsto un incontro con il C.S.I. per approfondire la mancata applicazione sul territorio, nel corso del 2017, e già palesata in sede di rinnovo del tesseramento per il 2018, di un elemento qualificante previsto dalla convenzione- Nel mese di novembre si era concluso un preaccordo per il rinnovo della Convenzione tra F.C.I e gli Enti: ACSI-CSAIN-CSI-UISP, accordo condizionato alla verifica dell’ applicazione delle clausole previste e contenute nel precedente accordo stipulato per la stagione 2017.

Lo scorso martedì abbiamo ricevuto dallo CSAIN la documentazione e verificato il rispetto delle normative previste dalla convenzione, quindi viene riconosciuta ai tesserati di quest’Ente la reciprocità della partecipazione alle manifestazioni organizzate dalla Federazione e dagli Enti firmatari.

Per la prossima settimana è previsto un incontro con il C.S.I. per approfondire la mancata applicazione sul territorio, nel corso del 2017, e già palesata in sede di rinnovo del tesseramento per il 2018, di un elemento qualificante previsto dalla convenzione.



















Ostia - 03 Dicembre 2017 - Trofeo Ostia

asd Bikelab Scuola Ciclismo di Roma corsara a Ostia

Si riconfermano i due atleti di punta : Marco Fortunati e Fabrizio Trovarelli

Grande successo per la compagine di Roma che anche nella seconda tappa di Ostia del master cross 2017/18 ottiene la prima piazza assoluta in ambedue le prove disputate.
Nella prima gara riservata agli amatori master dai 45 anni in su con il tempo di 48.28 il presidentissimo Marco Fortunati sale sul gradino piu' alto del podio a seguire al secondo Paolo Casconi e al terzo Stefano Coscia.

.
Nella seconda gara riservata ai master dai 19 ai 44 anni Fabrizio Trovarelli (Bikelab Scuola Ciclismo ) con il tempo di 52.36 anticipa Walter Conte e Luca fattori Un percorso quello di Ostia molto tecnico che ha messo in difficolta' anche gli atleti piu' preparati.

Buona la prestazione degli altri atleti del team , tra gli m3 terzo in 55.31 Marco Chialastri e in 54.42 ottavo Dimitri Buttarelli
Tra gli m1 terzo Davide Mattacchioni in 55.38.

Continuano grandi festeggiamenti per il team capitolino di viale Adriatico ,che in questa prima parte della stagione continua a mietere vittorie e sta' puntando con la preparazione ai campionati nazionali Csain di Somaglia (Lo) del 20 01 2018.

.






































































Roma - 26 Novembre 2017 - Trofeo i Granai

Uno due devastante della asd Bikelab scuola ciclismo di Roma

Salgono in " cattedra " i portacolori della scuola ciclismo Marco Fortunati e Fabrizio Trovarelli

Grande successo per la compagine capitolina che nella prima tappa del master cross ottiene la prima piazza assoluta in ambedue le gare disputate.
Nella prima gara riservata agli amatori master dai 45 anni in su con il tempo di 47,22 Marco Fortunati sale sul gradino piu' alto a ruota Paolo Casconi e Stefano Coscia
Nella seconda partenza riservata ai giovani dai 19 ai 44 anni Fabrizio Trovarelli con il tempo di 52,26 anticipa Luca Fattori e Walter Conte.
Quello dei Granai e' sicuramente , un percorso veloce ma allo stesso tempo tecnico , che pone alla ribalta i corridori piu' preparati.
Un risultato che fa ben sperare il team capitolino per il prosieguo della stagione ciclocrossistica 2018.
Un esempio per le nuove leve che stanno crescendo in seno alla neonata scuola ciclismo della Bikelab di Viale Adriatico 54. Tutto grazie agli sponsor : Nemocar , Pizzeria 2 Archi , Lovable largo Colli Albani , MRC ,Medical Roma Center , Agenzia Febbo


































































OMOLOGAZIONE DELLA RANDONNE DELLA CAPITALE

Inserita la manifestazione come BRM/ACP in quanto valida per le pre qualifiche alla prossima Parigi-Brest-Parigi del 2019 .

Questa è la risposta all'operato di questa manifestazione, sono stati inseriti gli omologati dei 200 km. sul sito di ARI AUDAX per un totale di n. 60 ciclisti dei quali molti tesserati Csain, tanti i complimenti ricevuti , in quanto come prima edizione di randonne della Capitale con n. 230 paganti e 60 omologati , sicuramente un risultato inaspettato, e il direttivo dell'ARI AUDAX ha voluto gratificare con l'inserimento in questo contesto di prova per le pre qualifiche del 2019.
Al via un parterre d'eccezione tra cui il tandem con il piloty Angelo Surace e il paraolimpico Lorenzo Genovese , Chiaramente il tutto si è potuto realizzare grazie a Csain a Bricofer a Girolimetti caffè , all'associazione insieme per Lunghezza ed alla polisportiva nuova Lunghezza, con il direttivo in carica fino al 15/12/2017.

“A questo proposito, il presidente Nello Di Gennaro si sente in dovere di ringraziare tutti gli appassionati che hanno partecipato e da' appuntamento al 23 Settembre 2018

Qualcuno ha già ribattezzato la Randonnée della Capitale la “Nove Colli di Roma”. Con 3700 metri di dislivello in 200 km, il percorso della Randonnée della Capitale ha tutte le caratteristiche per essere soprannominato così, ma ciò che lo contraddistingue maggiormente è un itinerario che attraversa tutta la zona dei Castelli Romani, passa per i due laghi dei Colli Albani (Lago di Albano e Nemi) e si sposta sui Monti Lepini e Prenestini. La maggior parte delle strade percorse sono secondarie o a basso traffico veicolare. L’itinerario prescelto permetterà ai ciclisti di attraversare, conoscere luoghi, paesi, borghi suggestivi e caratteristici della provincia di Roma e della regione Lazio perché lo spirito “rando è un’alternativa al turismo veloce che ti porta ovunque per scattare qualche foto e condividere le bellezze dei luoghi con i compagni di viaggio che pedalano alla stessa velocità”.
Nell’insieme, le salite che interesseranno il percorso son pedalabili, non lunghissime, ma numerose ed hanno delle pendenze che variano dal 5 % al 10 % per delle lunghezze che vanno da 1 km a 10 km. Per i tratti più impegnativi, si consigliano rapporti 25-29 per chi ha il 39/53 e 25-27 per chi ha il 34/50.
Da segnalare:
– Dalla costa del lago di Nemi fino allo splendido borgo dell’omonimo paese, si attraverserà un tratto di strada non asfaltata e di pavé di circa 3 km (il nostro “Fiandre”). Su questo tratto si incrocia la Via Francigena.
– Prestare attenzione alle condizioni del manto stradale sul tratto tra Rocca Massima e Segni.
– Le salite più lunghe sono quelle tra Giulianello e Rocca Massima (10 km con pendenza media tra il 5,6%) e tra Olevano e Bellegra (10 km con pendenza media tra il 5,6% ed il tratto finale di 50-60 mt con pendenza tra il 10,12%).
































































Presso gli accoglienti locali del ristorante " Marsili" di via Casilina (Roma), si sono riunite le piu' importanti societa' ciclistiche laziali.
Il presidente regionale CSAIN Marcello Pace ha presentato le nuove iniziative dello CSAIN 2018 e le nuove normative Coni e la convenzione tra CSAIn/FCI, di cui segue testo formale, i tesserati cicloamatore CSAIn possono prendere parte a tutte le manifestazioni indette degli organismi convenzionati, inoltre possono concorrere a pieno titolo ai campionati mondiali UCI e relative prove di qualificazione..

Discusso il nuovo calendario 2018:
Si partira' la prima domenica di Marzo, per terminare la prima domenica di Ottobre.
Presentati i nuovi circuiti di cronoscalate e il Giro del lazio su strada per cicloamatori.
Fatta una esaudiente presentazione della nuova scuola ciclismo della asd MTB FORMELLO , con i programmi di guide mtb.
Confermate le due piu' importanti Randonnee del Lazio : la ROMA-SAN BENEDETTO DEL TRONTO e la RANDONNEE DELLA CAPITALE.
Per festeggiarie i dieci anni di attivita' della Coppa Lazio , riconoscimenti sono andati al presidenti della asd con maggiore anzianita' :
ASD FRANCHI-VALCELLI
ASD CICLI COPPOLA
ASD DEKA
ASD CONTI D'ANGELI
ASD BAR BOVA OFFICINA ALIMENTARE

Premi particolari sono stati assegnati all'imprenditore Cristiano Taccone , Checco Liberati , e alla assistenza legale WE YOUR BIKE . Al direttore di Gara Pierluiggi Vacca e alla preziosa segretaria " Lucia " per l'attivita' svolta in favore della buona riuscita della Coppa Lazio 2017.

Regista della cerimonia il responsabile CSAIN ciclismo di Roma Claudio Trovarelli. Come sempre molto partecipata e fruttuosa la riunione, discusse le novita' che interesseranno il piu' importante circuito ciclistico amatoriale a tappe del centro Italia .
Eletto ad unanimita' il nuovo comitato esecutivo della Coppa lazio che sara' in carica per i prossimi 3 anni.
Stipulato un accordo quadriennale tra Andrea Vessella ( scorte tecniche Vessella) e Armando Santaroni ( scorte tecniche team Santaroni).
Dopo gli ottimi risultati della precedente edizione sono state confermate le collaborazioni con : Servizio Sanitario Organizzazione Europea Volontari di Prevenzione e Protezione Civile distaccamento di Fiumicino e la Federazione Italiana Cronometristi FICR .
i documenti per affiliazione e tesseramento si possono scaricare da : http://www.sportvari.com/prossassociclo.htm - ciclismo_spv@hotmail.com - 333.4829110



















































19ª BICICASTAGNATA – 15° Memorial Enzo Moroni

83ª SAGRA DELLA CASTAGNA e DEI PRODOTTI TIPICI LOCALI

Cave 29 ottobre 2017

La storica manifestazione enogastronomica, culturale, sportiva e musicale, che si svolge da ben 83 anni a Cave (Rm).
Splendido paesino medievale a pochi km a sud di Roma, quest'anno è stata programmata dal 27 al 29 ottobre e come consuetudine è stata allestita nel centro storico e nelle strade cittadine per offrire a migliaia di visitatori stand gastronomici con prodotti locali, artigianato, cultura, musica, spettacolo e tanto divertimento.
Tra le iniziative non poteva mancare il classico giro ciclo turistico di 50 km che si è svolto con successo questa mattina; a guidare il gruppo di circa 200 ciclisti, il primo cittadino e sindaco della Città Angelo Lupi, appassionato e praticate di ciclismo insieme al Presidente della “Ciclistica Cavese” Sandro Vendetti.
La manifestazione è stata organizzata per ricordare anche Enzo Moroni, ciclista del gruppo cavese scomparso prematuramente da 15 anni.
Al termine della piacevole pedalata che ha interessato le valli prenestine, i promotori dell’iniziativa e le autorità presenti hanno ringraziato i partecipanti e offerto un gradito ristoro a base di prodotti tipici locali.
Un ringraziamento particolare alla Pro Loco di Cave.













































Coppa Lazio 2017 - Lavinio 01/10/2017

1° Trofeo bar Bova Officina Alimentare.

Coppa Lazio , chiusura col botto del piu' importante torneo del centro Italia , giunto alla 10° edizione

Presso gli accoglienti locali del ristorante " Il Golosone " di Lavinio (Anzio), dopo aver effettuato la gara ciclistica , si sono riunite le piu' importanti societa' laziali, per effettuare le premiazioni finali della Coppa Lazio 2017, che con le sue ben 25 gare effettuate in tutto il Lazio e' sicuramente la piu' importante gara a tappe di tutto il centro Italia , ospiti atleti e familiari dei corridori .

Mossiere della manifestazione il responsabile dello CSAIN Roma ciclismo Claudio Trovarelli e ospiti d'onore le autorita' cittadine e il comandante dei carabinieri il Maresciallo Maggiore Giuseppe Luca. Molto gradito il messaggio augurale del presidente regionale csain Lazio Marcello Pace

Premiati per l'impegno profuso per l'ottimo andamento della edizione 2017 il responsabile scorte tecniche Andrea Vessella ormai una istituzione in tutte le manifestazioni della Coppa .

Un particolare ringraziamento e' andato agli ormai istituzionali sponsor della manifestazione la cicli Liberati di Roma di Viale San Giovanni Bosco 46 di Checco Liberati , il noto imprenditore Abruzzese di abbigliamento sportivo Cristiano Taccone e la new entry WE YOUR BIKE di Roma.

Assegnate le prestigiose maglie Coppa Lazio 2017 a :
- Serenella Bortolotto ( cicli Bortolotto Roma )
- Giuseppe Olivieri (Etruria Home Bike Cerveteri)
- Filippo Santangeli (cicli Paco Aprilia )
- Franco Raidich (Etruria Home Bike Cerveteri )
- Luchetti Maurizio ( cicli Paco Aprilia )
- Danilo Simonetti ( Bikelab Roma )
- Perrera Carlo (Ciclotech Frascati)
- Fabrizio Trovarelli ( BikeLab Roma ) .

si e' aggiudicato la nuova maglia nera : Sorvillo Francesco (Conti D'Angeli)
Sono stati premiati i primi 5 di ogni categoria Coppa Lazio
Le prime tre societa'

per la classifica Super team regionale :
1° Conti D'angeli Edifer Pomezia
2° cicli Paco Aprilia
3° Ciclomillennio Roma

per la classifica Coppa Lazio
1° Bikelab Roma
2° Conti D'angeli Edifer Pomezia
3° cicli Paco Aprilia .

Appuntamento per l'edizione numero undici alla prima domenica di Marzo 2017





















































































Randonnee' della Capitale un successo oltre ogni aspettativa.

La nascita di una nuova randonnee' :
Il direttivo di randonnee' della Capitale, formato da Nello Di Gennaro, Mauro Cerminara , Roberta Diena, Lorenzo Rosi, Stefano Bianchini, Emilio Sorrentino, Luigi Onofri, iniziano a pensare di divertirsi in bicicletta senza l'esasperazione della competizione, si mettono d'accordo e decidono di fare Randonnee della Capitale, iniziando a documentarsi per come realizzare questo nuovo modo di andare in bici e divertirsi, nuovo su Roma ma abbastanza conosciuto nel resto del nostro paese.
Si pensava di fare indicativamente circa 100 partecipanti visto che un buon 50% sono componenti delle nostre squadre, invece abbiamo raggiunto il numero inaspettato di 230 iscritti paganti e arrivati, arrivato l'ultimo ciclista a Lunghezza, accolto da tutto il gruppo organizzativo circa 30 persone compresa la cucina,e gli facciamo festa aspettando che finisse di mangiare, ci svela che lui ha sempre fatto solo randonnee e pochissime volte è stato aspettato con questi festeggiamenti.

Nella foto un omaggio a tutte le donne della Randonnee della Capitale (nelle foto forse non ci stanno tutte).
Tutte unite ieri per uno sport vero e pulito contro ogni forma di doping farmacologico e tecnologico!!!
Veramente bello vedere cosi tante donne pedalare e divertirsi durante tutta la giornata ed unite sotto gli stessi ideali.
Sarà merito loro se alle 19.00 avevamo ancora il parcheggio abbastanza pieno (con "buona pace" dei custodi :-| ) ??? Non mi era mai capitato che tanti ciclisti restassero così tante ore al "pasta party" e premiazioni.

Lunghezza (rm) e' stata la location della Randonnee' della Capitale dove si sono effettuate le partenze e gli arrivi.Sotto l'egida dello csain Roma
Ristoro e timbratura con il barbecau e' stato fatto a Rocca Massima, il ristoro con banane è stato fatto a Castel Gandolfo , mentre quello di Bellegra e' stato presenziato dall'amico e presidente dell' asd Bellegra Massimo Saulini.
Ha partecipato con il tandem Lorenzo Genovese paraolimpico non vedente,arrivato dalla calabria con il suo pilota Angelo Surace.
Abbiamo avuto presenze da Campobasso , da Bologna , da Perugia, dalla Calabria e molte altre provincie.
Qualcuno ha già ribattezzato la Randonnée della Capitale la “Nove Colli di Roma”. Con 3700 metri di dislivello in 200 km, il percorso della Randonnée della Capitale ha tutte le caratteristiche per essere soprannominato così , ma ciò che lo contraddistingue maggiormente è un itinerario che attraversa tutta la zona dei Castelli Romani, passa per i due laghi dei Colli Albani (Lago di Albano e Nemi) e si sposta sui Monti Lepini e Prenestini. La maggior parte delle strade percorse sono secondarie o a basso traffico veicolare. L’itinerario prescelto permesso ai ciclisti di attraversare, conoscere luoghi, paesi, borghi suggestivi e caratteristici della provincia di Roma perché lo spirito “rando è un’alternativa al turismo veloce che ti porta ovunque per scattare qualche foto e condividere le bellezze dei luoghi con i compagni di viaggio che pedalano alla stessa velocità”.
Nell’insieme, le salite che hanno interessato il percorso sono pedalabili, non lunghissime, ma numerose ed hanno delle pendenze che variano dal 5 % al 10 % per delle lunghezze che vanno da 1 km a 10 km. Per i tratti più impegnativi, rapporti 25-29 per chi aveva il 39/53 e 25-27 per chi aveva il 34/50.
Da segnalare:
– Dalla costa del lago di Nemi fino allo splendido borgo dell’omonimo paese, si e' attraversato un tratto di strada non asfaltata e di pavé di circa 3 km (il nostro “Fiandre”). Su questo tratto si incrocia la Via Francigena.
– Le salite più lunghe sono state quelle tra Giulianello e Rocca Massima (10 km con pendenza media tra il 5,6%) e tra Olevano e Bellegra (10 km con pendenza media tra il 5,6% ed il tratto finale di 50-60 mt con pendenza tra il 10,12%). Un ringrazzimento agli sponsor : Bricofer Italia spa , Girolimetti caffe' , associazione insieme per Lunghezza , allo csain , ringrazziamo tutti quelli che hanno contribbuito alla riuscita della manifestazione.





































































Rocca Priora 16/09/2017

CRONOSCALATA COLLE DI FUORI-ROCCA PRIORA.

Grazie all'impegno del presidente della asd Amici del Pedale Giancarlo Zaratti e chiaramente di tutto lo staff di Rocca Priora La cronoscalata Colle di Fuori-Rocca Priora, si e' conquistata di diritto , per quanto riguarda le crono nel Lazio ( insieme a quella di Gorga) , essere uno degli appuntamenti clou.

(Rocca Priora è un comune di 11.987 abitanti della provincia di Roma, e si trova nell'area dei "Colli Albani" nel territorio dei "Castelli Romani" a 768 m s.l.m. Buona parte del territorio ricade all'interno dei confini del Parco Regionale dei Castelli Romani. A Rocca Priora vi è la sede della Comunità montana Castelli Romani e Prenestini.)
Nel luogo dove sorge l'abitato di Rocca Priora, molti storici hanno riconosciuto il sito dell'antico centro latino di Corbium, che Coriolano occupò nella sua marcia su Roma (486 a.C.). Nel III secolo, dopo la scomparsa della città, vi si insediò una villa romana. Il nome di Rocca Priora deriva da quello medioevale di "Perjura". Secondo la Cronaca Sublacense, infatti, alla fine dell'XI secolo sorgeva sulla cima del colle un piccolo nucleo abitato, il Castrum Arcis Perjuriae, che Agapito, dei Conti di Tuscolo, avrebbe dato alla figlia. Questo documento ci consente peraltro di asserire che il "Castello", come del resto quelli vicini di Rocca di Papa e Molara, fosse fra i possedimenti dei Conti Tuscolani. Solo in seguito, dopo la distruzione di Tuscolo nel 1191, passò sotto il controllo degli Annibaldi, anche se, analogamente a quanto accadde nei vicini centri di Monte Porzio Catone e Monte Compatri, vi trovarono rifugio i profughi provenienti da Tuscolo

La partenza degli oltre ottanta cronomen , tra cui moltissimi extraregionali , veniva data alle ore 09.30 esatte, dal direttore di gara Pierluigi Vacca , dalla frazione di Colle di Fuori e dopo 7 duri km. arrivo in cima a p.le Zanardelli sede del municipio di Rocca Priora.
Con il percorso presidiato dalle moto staffette Santaroni Team e dai giudici CSAIN Lazio.
Il miglior tempo era ad appannaggio di Mattia Burini in 17.51 sul podio Marco D'Agostino in 17.57 e Cesare Pesciaroli in 18,08.
Ottima prova di : Bianchi , Baccucci , Sciaretta , Garofalo , Di Tommaso , Paci , Calabrese , Bordone , Lolli , Burini , De Bonis , Grande , Corelli , Solitari , Pigliucci , Di Cosimo , Perri , Martinelli , Paolucci , Flumeri , Serafini, Bernardini , Ingiosi , Ciaraglia

Per il gentil sesso Enrica Tringali , Nelita Gentile , Barbara Canti

Ottimo lavoro dei vigili di Rocca Priora coadiuvati dalla protezione civile Carabinieri e scorte tecniche Santaroni Team , cronometraggio ufficiale FICR Federazione Italiana Cronometristi , ormai una presenza costante per la buona riuscita delle crono di Coppa Lazio
Le ricche premiazioni sono state effettuate dal presidente della asd Amici del Pedale Giancarlo Zaratti e da tutto lo staff di Rocca Priora che hanno dato appuntamento alla edizione del 2018.

Un ringraziamento particolare alla " COMUNITA MONTANA CASTELLI ROMANI E PRENESTINI" e al comune di Rocca Priora per l'apporto dato per l'ottima riuscita della manifestazione.









































































Ciampino - 09/09/2017 SABATO
12° Memorial Antonio De Felice

A Ciampino decolla con successo il campionato nazionale CSAIN .

Oggi la Coppa Lazio e' ospite di Ciampino è un comune italiano di 38 415 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale. Ciampino, fino al 1974 frazione del vicino comune di Marino, è situata nell'area metropolitana di Roma, strategicamente situata fra la Capitale e i Castelli Romani. Nel 2004 le è stato conferito il titolo di Città dal Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi.Il comune è situato alla sinistra del fosso Patatona. Il territorio comunale confina a nord e a ovest con Roma, a est con Grottaferrata e a sud con Marino. Di fatto, il comune è la "cerniera" tra la Capitale e i Castelli romani. Il territorio comunale è attraversato dalla Marrana dell'Acqua Mariana, un fosso che nasce nella zona di Marino e confluisce nel fiume Almone.Pur non ospitando materialmente nel proprio territorio l'Aeroporto Internazionale Giovan Battista Pastine, che è situato per i ¾ nel territorio del comune di Roma, Ciampino dà il nome all'aeroporto stesso, gestito per la parte commerciale dalla società Aeroporti di Roma S.p.A. e per la parte militare dall'Aeronautica Militare, 31º stormo. Presso l'aeroporto sono dislocati il Centro Regionale di Assistenza al Volo (CRAV) e un impianto dell'ENAV responsabile dello spazio aereo della FIR di Roma.

Alle ore 14.30 di sabato 09/09/2017 il direttore di corsa Pierluigi Vacca , da il via alla prima gara riservata agli atleti over 45 .
dopo pochi giri di studio si da fuoco alle polveri e molti sono i tentativi di fuga , la svolta a due giri dalla fine con un allungo perebtorio su via dei Laghi si invola Oronzo Calabretti ( Ciampino Bike) e si presenta all'arrivo con un minuto di vantaggio sul primo gruppo di 12 inseguitori

CAMPIONI NAZIONALI
VET1 : CALABRETTI ORONZO ( CIAMPINO BIKE )
GENT1 : DI LISIO GENNARO ( MONTENERO BIKE CAMPOBASSO )
GENT2 : CARPENTIERI TERENZIO ( ROCCASECCA BIKE )
DONNA A : KACZCO SARA ( BIKE LAB ROMA )
DONNA B : BORTOLOTTO SERENELLA ( CICLI BORTOLOTTO )
SGA : RITOTA CARLO ( SARACENO TEAM SALERNO )
SGB : RAIDICH FRANCO ( ETRURIA HOME BIKE )















































































Ciampino - 10/09/2017 SABATO
12° Memorial Antonio De Felice

A Ciampino decolla con successo il campionato nazionale CSAIN .

Alle ore 08.45 di Domenica 10/09/2017 il direttore di corsa Pierluigi Vacca , da il via alla gara riservata agli atleti fino a 45 anni .
Nonostante il fondo bagnato tutto si e' svolto nel migliore dei modi , e dopo pochi chilometri di studio si avvantaggiano due atleti , che non verranno piu' ripresi
Vittoria assoluta e maglia per Domenico Cicchitti (Ciclomillennio) vet2 a ruota Cristian Bisonni (Bikelab Roma)cat. junior

CAMPIONI NAZIONALI

JUNIOR : BISONNI CRISTIAN (BIKELAB ROMA)
SEN1 : RINICELLA GIOVANNI (AUDAX APRILIA)
SEN2 : CHIALASTRI MARCO (BIKELAB ROMA
VET2 : CICCHITTI DOMENICO (CICLOMILLENNIO)

Effettuate le premiazioni e la consegna delle maglie di Campione Nazionale CSAIN 2017 , dal presidente nazionale ciclismo Biagio Saccoccio , coadiuvato dal presidente della asd Ciampino Bike Maurizio De Felice e dal direttore di gara Pierluigi Vacca

Si ringrazia per la collaborazione , il comune di Ciampino , i vigili di Ciampino , le scorte tecniche Vessella , Paolo Magurno della we love your bike ,la responsabile Roberta Angiolillo del servizio sanitario Organizzazione Europea Volontari di Prevenzione e Protezione Civile distaccamento di Fiumicino .

Effettuati i controlli antidoping.















































Coppa Lazio 2017 - Gorga 27/08/2017
Memorial Sergio Bigioni.

la 3° edizione della cronoscalata di Gorga ed e' la conferma del successo ottenuto lo scorso anno con oltre 70 specialisti e la Coppa Lazio dopo lo stop del periodo feriale riprende alla grande .

Ospiti nella ridente cittadina di Gorga, comune italiano di 768 abitanti della provincia di Roma Nel territorio si eleva il Monte San Marino, del gruppo montuoso dei monti Lepini, la cui cima raggiunge i 1.387 metri sul livello del mare.Benché facente parte della provincia di Roma il popolo gorgano è profondamente legato ad una tradizione culturale di matrice ciociara. Sin dalle origini il paese risentì della forte influenza del vicino Anagni da cui dipese oltre che culturalmente anche militarmente.
Ha sede l'importante Osservatorio Astronomico di Gorga (gruppo astrofili monti lepini), lo scopo principale dell'Osservatorio è la divulgazione e la conoscenza dell'Astronomia, in particolare per i giovani che, purtroppo, nelle strutture scolastiche non trovano i mezzi necessari per lo studio dell'Astronomia. A tal fine, vengono organizzate visite guidate con spiegazioni multimediali per tutte le scuole, dalle elementari all'università, completate con l'osservazione di oggetti celesti. Oltre all'attività divulgativa, l'Osservatorio verrà utilizzato per scopi di ricerca.

La prima partenza alle ore 09.15 esatte , con il percorso presidiato dalle moto staffette Santaroni Team e dai giudici CSAIN Roma.
Grande affluenza di atleti per questo memorial dedicato dalla asd cicli Coppola di Colleferro e dal veloclub 39x26 Roma al mai dimenticato Sergio Bigioni,
Gara molto impegnativa con i suoi 12 tornanti sui 7 chilometri , per arrampicarsi nel cuore dei Monti Lepini fino al caratteristico centro storico di Gorga , che ha visto presentarsi alla partenza gli specialisti di cronoscalate.
Primo con merito il portacolori della asd Conti D'Angeli Andrea Donati in 20.17 a seguire Roberto Solari (mtb racing team) in 20.26 , Mauro Graziani (veloclub Piglio) in 20.51 , Manuel Sciaretta (Conti D'Angeli) in 20,52 , Massimiliano Zazza (cicli Coppola) in 22,02
Per le donne Coppa Lazio Monica Turi (veloclub 39x26 roma) in 29.34 , mentre categoria open Marcella Lombino ( Bikelab di Roma ) in 30.05

Ottima prova di : Bastianelli , Cecconi , Marcoccia , Ingiosi , Mirabella , Fiorito , Sorvillo , Di Fazio , Calabrese , Di Paola , Giovannetti Andrea , Fioravanti , Fiorentini , Di Cosimo , Giovannetti Antonello , Ciocci , Proia ; Giuliani , Sanguigni , Ben Isa Ben Ali , Colantoni , Mezzadonna , Campion , Tosco , Corsi , Cassandra , Sordi , Perri , Celluzzi , Mossa , Cerbara.

Dopo un abbondante rinfresco offerto a corridori e familiari , il Sindaco di Gorga Nadia Cipriani ( E’ il primo Sindaco donna nella storia di Gorga, ruolo al quale è stata eletta con un amplissimo consenso popolare ) insieme all'assessore Michele Lorenzi , ai familiari del compianto Sergio Bigioni e agli organizzatori Ivan Coppola e Carlo Matteo Mossa , dal palco allestito al centro di Gorga hanno hanno effettuato le premiazioni .
Moto Santaroni Team , cronometraggio ufficiale ficr , Direttore di gara il "Navigato" Pierluigi Vacca, giudici CSAIN Roma del responsabile Claudio Trovarelli , protezione civile di Gorga coordinata da Giorgio Gerardi.

Prossimo appuntamento con la Coppa Lazio per domenica 03 Settembre a Ardea per il memorial Montesi .
WWW.SPORTVARI.COM

Clicca qui sul sito FICR puoi vedere tutte le classifiche :



































































Pisani e Trovarelli vincono il 7° Memorial Chiominto Fulvio - 2° Trofeo Marilyn Coffee Bar
Vincenzo Pisani ( Falasca Zama Anima Bike) e Trovarelli Fabrizio (Bike Lab) con due arrivi solitari si aggiudicano,a Lariano il 7° Memorial Chiominto Fulvio - 2° Trofeo Marilyn Coffee Bar
Oltre 100 sono stati gli iscritti, divisi in due partenze che hanno animato il la gara organizzata dalla ASD Chiominto Spot sotto l'egida del CSAIN valevole come gara Interregionale Open.
Prima partenza- Mattina calda che ha visto gli atleti della prima partenza aperta a tutti gli iscritti alla FCI e agli Enti di Promozione Sportiva, partire alle nove per affrontare gli 11 km a giro, da riperete sei volte. Nella parte iniziale della gara vanno in fuga in 4 corridori, Del Prete (Falasca Zama Anima Bike), Montini (GC Melania) Carcasole (Orat e Labora) e Buccitti (Team Bike Terracina) che raggiungono il massimo vantaggio di 1minuto sul grosso del gruppo. Dopo 4 giri, dal gruppo evadono 10 corridori che si avvicinano ai quattro fuggitivi arrivando a 15" dalla testa della corsa. Proprio all' inizio dell' ultimo giro sotto l'arco d'arrivo, gli inseguitori raggiungono i fuggitivi e con uno scatto perentorio Vincenzo Pisani si invola in solitaria verso il traguardo. Il suo vantaggio cresce fino a 30" che gli permettono di giungere tutto solo sul rettilinio d'arrivo e godersi a braccia alzate l'applauso del folto pubblico presente. Alle sue spalle il Sirio Sistarelli, Campione italliano, Team Melania che in volata regola gli immediati inseguitori davantia Mastracci del Master BikeLazio Ecoliri. "Ringrazio la squadra - ha commentato Vincenzo Pisani - che oggi mi ha messo nella migliore condizione per vincere la corsa. Faccio i Complimenti all'amico Emanuele Chiominto perchè oggi ha organizzato una bellissima gara sia sotto l'aspetto della sicurezza che dal punto di vista logistico ed organizzativo".
Seconda partenza - subito dopo il la prima partenza prende il via la seconda riservata agli atleti dei gruppi chiusi di Latina, Roma e Frosinone, anche per loro 6 giri da percorrere per un totale di 66 km. Dopo il secondo giro vanno in fuga in tre Trovarelli Fabrizio (Bike Lab),Noro Matteo (Nettuno Race) e Meneguolo (Disoflex - Portalandia) che raggiungono subito un minuto di vantaggio. Alle spalle del terzetto si si forma un gruppetto di 5 inseguitori che non riescono a gudagnare sul terzetto in fuga. Al termine del 4 giro il corridore romano Trovarelli stacca i compagni di fuga e si invola tutto solo sul traguardo dove giunge a braccia alzate con un minuto di vantaggio su Meneguolo che precede Noro.
Ottima la premiazione che ha visto premiati quasi 100 ciclisti i quali hanno apprezzato gli sforzi organizzativi dell' Asd Chiominto Sport. "Sono felice per come è andata la corsa senza problemi sia organizzativi che di sicurezza- ha commentato Emanuele Chiominto. CI tengo molto a questa gara che onora la memoria di mio padre, corridore ed organizzatore eccellente, ringrazio i corridori che hanno onorato i nostri sforzi organizzativi,l'Amministrazione Comunale di Lariano, il Marylin Coffee Bar, la FC Motors, l'Autoscuole Apollo 11, la Salvatori Serivce e tutti gli sponsor e le persone che hanno reso possibile questa giornata di sport"
All' premiazioni hanno presenziato il Vice Sindaco di Lariano Dott. Crocetta, l'assessore allo sport, turismo e sport Ferrante Carretta e il presidente dello Csain Biagio Saccoccio che ha premiato i vincitori delle maglie di Campione Interregionale Open che sono andarte a Trovarellli, Bondani, Teragnoli Pisani e D'ascenzo.
Fonte : Alessandro Malagesi

Il commento dell'organizzatore :
Un grazie anche al vincitore Vincenzo Pisani e che vincitore " il secondo assoluto alla gran fondo delle Dolomiti la gara più dura in circolazione con diecimila partenti in diretta Rai" per la sua presenza al Memorial Fulvio Chiominto una gara per corridori tosti come tutti i 107 partecipanti ringrazio con il cuore tutti i partecipanti spero che con tutto il cuore che oggi per voi anche con il caldo e fatica ma un giorno di festa io ce l'ho messa tutta per per nn farvi mancare niente partendo da l'organizzazione e per finire la premiazione ancora Grazie a tutti , ci vediamo il prossimo anno....sto a blocco fess un grazie di cuore anche al Marilyn coffee bar di Goldi Cristina per la collaborazione per riuscita dell'evento.





































































II Colleferro-Segni in Mtb 01-07-17

Sabato 1 Luglio 2017 , a Colleferro (Rm)si è svolta la II Colleferro-Segni in Mtb,
in correlazione della Rievocazione storica cronoscalata motociclistica Colleferro-Segni.
Nonostante il meteo abbia fatto un po’ di capricci, 80, si 80 fra uomini e donne venuti da un po’ tutto il Lazio ci hanno regalato una grande emozione, il duro lavoro di diversi mesi è stato ripagato,
noi abbiamo fatto il massimo, per darvi il miglior percorso possibile e condividere qualche ora di svago e divertimento in sella alle nostre bici ,circondati da una cornice di storia unica,come la porta Foca, le mura Ciclopiche, la Porta Saracena giusto per citarne alcuni, e dai vostri feedback ,possiamo dire che ci siamo riusciti.
Grazie, veramente grazie di cuore per la fiducia che ci avete dato, questo ci darà più forza e stimolo per il prossimo anno, dove già qualcosa bolle in pentola.
Un Grazie speciale va alla Protezione Civile di Segni che ci ha supportato in maniera impeccabile, con tutta la disponibilità e la professionalità dimostrata, così come il 118 di Colleferro, le amministrazioni Comunali di Segni e Colleferro con i rispettivi corpi di Polizia Locale, il Moto Club T. Piccirilli di Colleferro ed il Moto club Centauri saraceni di Segni, Il Forno l'Artigiano di Mastronardi a Segni che ci ha fornito la colazione e la buonissima pizza del ristoro, così come Il Caffè Gemina di Segni di Raviglia Massimo, che ci ha fatto trovare un bel ristoro all’arrivo a Segni,al nostro main sponsor BCC Roma, Caludio Claudio Trovarelli il nostro sempre presente responsabile Csain Ciclismo, I nostri Sponsor tecnici della manifestazione, che ci hanno permesso di poter omaggiare la vostra presenza, anche se di un piccolo gesto, Healt & Nutrion di Ettore Bonavolta Anagni(Fr), Linea Oro Shop di Palestrina, il comune di Segni che con il biglietto d’ingresso omaggio , con il quale vuole invitarvi nuovamente ad approfondire le bellezza della città, non a caso denominata la Perla dei Lepini!

Grazie nuovamente di cuore, e appuntamento al 2018!




























































Ciclismo - Altre medaglie italiane e queste molto "pesanti".

Doppio Oro per Serenella Bortolotto (CS Concordia Cicli Bortolotto), campionessa europea, sia nella crono che in pista. (Cat 41-50).

La sua compagna di squadra (CS Concordia Cicli Bortolotto), Daniela Pelella 3° nella crono.

E non finisce qui perché Adriana Cucco (G.S.R.Ferrero) è giunta 2° in pista e 3°nella crono cat 51-60.

Dulcis in fundo nella stessa categoria e specialità, Oro per Gerardina Rollo (G.S.R.Ferrero)

The European Company Sport Games are the "Olympic Games" for companies.
In 2017 Ghent is a proud host city.
Join us and compete in 23 sports disciplines against companies from all over Europe!
www.ecsgghent2017.be

Un successo e un onore per tutto il movimento ciclistico femminile targato csain Roma , che spinge a proseguire sulla strada intrapresa.

Complimenti al presidente Giorgio Bortolotto e a tutto lo staff della asd cicli Bortolotto per l'ottimo lavoro che stanno svolgendo nel mondo del ciclismo amatoriale.




















































Prime medaglie per gli italiani CSAIn ai campionati europei di Ghent.

Grazie al laziale Marco Severa (ASD Bar Bova Ciampino del presidentissimo Marco Bova ) 3° nella crono (ciclismo) , sale sul podio e ottiene una pesante e memorabile medaglia di bronzo nella sua categoria .


The European Company Sport Games are the "Olympic Games" for companies. In 2017 Ghent is a proud host city. Join us and compete in 23 sports disciplines against companies from all over Europe!
www.ecsgghent2017.be

segue..........































La ASD BAR BOVA OFFICINA ALIMENTARE DI CIAMPINO NON E' SOLO CICLISMO............

I due atleti di punta del podismo Silvano Sorgente e Gianna Galantini si fanno rispettare nel " Trail di Pitigliano" dando soddisfazione al presidentissimo Marco Bova
Bravi ragazzi continuate su questa strada.

L’A.S.D. Ruote Libere Manciano - Pitigliano, in collaborazione con I Custodi delle Vie Cave , con l'Associazione Promo.Fi.Ter., con il patrocinio del Comune di Pitigliano, ha organizzato con successo domenica 19 marzo 2017 la quinta edizione della corsa podistica “Trail” denominata “ Trail delle Vie Cave ”, con percorso di circa 30 km ,con un dislivello positivo di 620 mt. + . Il percorso si sviluppa quasi interamente su sentiero (80 % single track e strade su campo - 10% strade bianche - 10% asfalto).
Era inoltre previsto un percorso ridotto di km 14 con un dislivello positivo di 350 mt.
Per partecipare alla manifestazione era indispensabile:
aver compiuto 18 anni al momento dell'iscrizione ed essere tesserati UISP, FIDAL o altro ente di promozione sportiva.
Obbligatorio l’uso delle scarpe da TRAIL-RUNNING , Fischietto - Cellulare carico ed essere pienamente coscienti della lunghezza, delle difficoltà tecniche, della specificità della prova ed essere fisicamente pronti per affrontarla. Aver acquisito, prima della corsa, una reale capacità d'autonomia personale che permette di gestire i problemi creati da questo tipo di prova. aver acquisito, prima della corsa, una reale capacità d'autonomia personale che permette di ge stire i problemi creati da questo tipo di prova e particolarmente: • saper gestire i problemi fisici o mentali derivanti dalla fatica, i problemi digestivi, i dolori muscolari o articolari, le piccole ferite etc. • essere pienamente coscienti che il ruolo dell'organizzazione non è aiutare un corridore a gestite questi problemi • essere pienamente cosciente che per questa attività in ambiente naturale la sicurezza dipende soprattutto dalla capacità del corridore ad adattarsi ai problemi riscontrati o prevedibili.

Una esperienza affascinante , sicuramente da ripetere















































1° MEMORIAL FLAVIANO CEDRONI
TROFEO RUN BIKE PARK (CICLOCROSS)

Domenica 15 Gennaio 2017 a Velletri presso l'azienda enogastronomica Fenix in via della Lira, si e' svolto il 1° memorial di ciclocross Flaviano Cedroni , e' stata l'occasione per inaugurare ufficialmente il primo Bike Park dei Castelli Romani.
Nato e fortemente voluto da Marco Cedroni con la valida collaborazione del noto crossista Marino Mattacchioni ha riscosso il gradimento dei ciclisti partecipanti
La manifestazione era valida per l'assegnazione delle maglie di campione regionale Lazio CSAIN di ciclocross.
La partenza e' stata data alle ore 10.30 ,temperatura rigida ma terreno asciutto , la gara ha visto avvicendarsi al comando tre corridori che poi sono saliti sul podio ,sul primo gradino Fabrizio Trovarelli(Bike Lab) , sul secondo gradino Ruggero Libero (mtb santa marinella ) e sul terzo Davide Mattacchioni (Bike Lab) .
Buona prova di : Fabrizio Ponzo , Marco Chialastri , Dimitri Buttarelli , Demis Govoni , Alessandro Lustri , Roberto Calzolari , Maurizio Trovarelli , Antonio Celluzzi , Vittorio Emili , Sandro Valcelli , Marcella Lombino.
Al termine il patron Marco Cedroni coadiuvato dal direttore di gara Pierluigi Vacca ha effettuato le premiazioni con prodotti alimentari locali e consegnato le maglie di campione regionale.
Fabrizio Ponzo, Vittorio Emili, Fabrizio Trovarelli, Roberto Calzolari , Maurizio Trovarelli , Marcella Lombino , Antonio Celluzzi
Circuito tecnico ma adatto sia agli specialisti che ai neofiti.
















































FINALMENTE DECOLLA IL PROGETTO SCUOLA CICLISMO CSAIN

IL PRIMO IMPIANTO PERMANENTE DI ROMA E DEI CASTELLI ROMANI , APERTO TUTTI I GIORNI , DEDICATO ALLA MOUNTAN BIKE - AL CICLOCROSS E ALL'ATLETICA

IL PROGETTO PRENDE LUCE GRAZIE ALLA INTUIZIONE E ALLA CAPARBIETA' DEL TECNICO CSAIN MARCO CEDRONI

Parco sportivo con:
Percorso running 900 mt
Circuito ciclocross e Mountain bike 2.200 mt
Circuito educativo bambini bike e roller.
Zona cambio coperta settorizzata uomo/donna con capienza totale 40 posti.
Scuola bike bambini ed adulti con istruttori qualificati.
Area relax con piscina.
Zona ristorazione e bar.
Disponibilità di pernotto.


RunBike Park via della Lira 1 Velletri (Rm)

Info Marco 3471221814.





































































Coppa Lazio 2016 - Gorga 28/08/2015
Memorial Sergio Bigioni.

La Coppa Lazio dopo lo stop del periodo feriale riprende alla grande con la 2° edizione della cronoscalata di Gorga ed e' la conferma del successo ottenuto lo scorso anno con oltre 80 specialisti.

Effettuati nuovamente controlli antidoping in Coppa Lazio

Ospiti nella ridente cittadina di Gorga, comune italiano di 768 abitanti della provincia di Roma Nel territorio si eleva il Monte San Marino, del gruppo montuoso dei monti Lepini, la cui cima raggiunge i 1.387 metri sul livello del mare.Benché facente parte della provincia di Roma il popolo gorgano è profondamente legato ad una tradizione culturale di matrice ciociara. Sin dalle origini il paese risentì della forte influenza del vicino Anagni da cui dipese oltre che culturalmente anche militarmente.
Ha sede l'importante Osservatorio Astronomico di Gorga (gruppo astrofili monti lepini), lo scopo principale dell'Osservatorio è la divulgazione e la conoscenza dell'Astronomia, in particolare per i giovani che, purtroppo, nelle strutture scolastiche non trovano i mezzi necessari per lo studio dell'Astronomia. A tal fine, vengono organizzate visite guidate con spiegazioni multimediali per tutte le scuole, dalle elementari all'università, completate con l'osservazione di oggetti celesti. Oltre all'attività divulgativa, l'Osservatorio verrà utilizzato per scopi di ricerca.

Due gare con due premiazioni distinte, prima gli iscritti alla Coppa Lazio a seguire la gara riservata a fci ed enti.
La prima partenza alle ore 09.30 esatte , con il percorso presidiato dalle moto staffette Vessella Team e dai giudici CSAIN Roma.
Grande affluenza di atleti per questo memorial dedicato dalla asd cicli Coppola di Colleferro e dal veloclub 39x26 Roma al mai dimenticato Sergio Bigioni,
Gara molto impegnativa con i suoi 7 chilometri e ben 12 tornanti per arrampicarsi nel cuore dei Monti Lepini fino all'incantevole centro storico di Gorga , che ha visto presentarsi ai nastri di partenza i piu' accreditati specialisti di cronoscalate.
Vince con merito il portacolori della asd Roccasecca Bike con 22.07 Carpentieri Terenzio , segue con 22.36 Sciaretta Manuel (cicli Coppola) sua con la cat. A3 e Cecconi Marco (cicli Coppola ) sua la cat. A6 con 22.56.
Ottima prova di Morichini , Barbu , Tosco , Brevetti , Curia , Sorvillo . Di Fazio.
Non sono da meno i piu' " anziani " si aggiudica con merito la cat. A7 l'atleta di Aprilia Ingiosi Agostino (Audax Aprilia) in 22.59,
Per la A8 Terenzio Carpentieri , Delle Cese Aldo , Rossi Marco , Ben Isa Ben Ali , Mezzadonna , Loiacono , Taglienti , Lucci , Cannone , Catalini
L'altra affermazione dei super/g e' dell'atleta di Ladispoli Olivieri Giuseppe (Etruria Home BIKE) in 26,02 a seguire Celluzzi , Agostinoni , Vendetti.
Per le donne Marcella Lombino (World Truck di Roma ) in 29.05 ha anticipato Monica Turi (veloclub 39x26 roma)31.44 , Valentina Licata con 33.56.

Dopo un gustoso rinfresco offerto a corridori e familiari , dal palco allestito al centro di Gorga , il Sindaco di Gorga Nadia Cipriani ( E’ il primo Sindaco donna nella storia di Gorga, ruolo al quale è stata eletta con un amplissimo consenso popolare ) insieme all'assessore Michele Lorenzi , ai familiari del compianto Sergio Bigioni e agli organizzatori Ivan Coppola e Carlo Matteo Mossa , hanno effettuato le premiazioni .
Moto Vessella Team , cronometraggio ufficiale ficr , Direttore di gara il "Navigato" Pierluigi Vacca, giudici CSAIN Roma del responsabile Claudio Trovarelli , protezione civile di Gorga coordinata da Giorgio Gerardi.
Prossimo appuntamento con la Coppa Lazio per domenica 04 Settembre a Lavinio .
WWW.SPORTVARI.COM
http://salita.ficr.it/














































































Coppa Lazio 2016 - Gorga 28/08/2015
Memorial Sergio Bigioni.

La Coppa Lazio dopo lo stop del periodo feriale riprende alla grande con la 2° edizione della cronoscalata di Gorga ed e' la conferma del successo ottenuto lo scorso anno con oltre 80 specialisti.

Effettuati nuovamente controlli antidoping in Coppa Lazio

La seconda partenza riservata a fci ed enti alle ore 10.30 esatte , con il percorso presidiato dalle moto staffette Vessella Team e dai giudici CSAIN Roma.
I 12 tornanti non hanno scoraggiato gli atleti convenuti non solo dal Lazio ma anche da fuori regione.
Infatti la vittoria e' stata ad appannaggio con 18.44 di Emiliano Fanfarillo (uc Alatri ) .
segue Luca Clementini ( asd cycling team ) in 19.18 e Bruno Chiocca (asd cycling team)in 19.30.
bene : Carcasole , Graziani , Solitari , Costantini, Giorgini , Desclavis , Bencivenga , .
Bene : Agro , Maggi , Di Fazio , Perciballi , Maniccia , Giovanetti , Sordi , Corsi , Girolami .
Affermazione per i super/g di Dario Ceci, Per le donne Daniela Mortari ( team Anagni Bike).
Dopo un gustoso rinfresco offerto a corridori e familiari , dal palco allestito al centro di Gorga , il Sindaco di Gorga Nadia Cipriani ( E’ il primo Sindaco donna nella storia di Gorga, ruolo al quale è stata eletta con un amplissimo consenso popolare ) insieme all'assessore Michele Lorenzi , ai familiari del compianto Sergio Bigioni e agli organizzatori Ivan Coppola e Carlo Matteo Mossa , hanno effettuato le premiazioni .
....e poi tutti a pranzo al ristorante " Al Cavallino "
Moto Vessella Team , cronometraggio ficr , giudici CSAIN Roma del responsabile Claudio Trovarelli , protezione civile di Gorga coordinata da Giorgio Gerardi.
WWW.SPORTVARI.COM
http://salita.ficr.it/


















































Settimana da incorniciare per la nuova formazione laziale asd Bar Bova Officina Alimentare .

Dopo aver ottenuro in trasferta , la prima medaglia per gli italiani CSAIn ai campionati europei di Ghent ( Belgio ) .

Grazie al laziale Marco Severa (ASD Bar Bova Ciampino del presidentissimo Marco Bova ) 3° nella crono (ciclismo) , sale sul podio e ottiene una pesante e memorabile medaglia di bronzo nella sua categoria .

Al Campionato Europeo : The European Company Sport Games are the "Olympic Games" for companies. In 2017 Ghent is a proud host city. Join us and compete in 23 sports disciplines against companies from all over Europe! www.ecsgghent2017.be

Domenica 25 si ripete e ottiene la maglia crono Coppa Lazio a Colleferro , primo assoluto categoria veterani , sui 15 km. con lo stratosferico tempo di 20.57.18.

Non da meno , " La vecchia volpe " Pierluigi Vacca che si aggiudica la maglia nella categoria super/g crono mtb .

Bravi ragazzi continuate su questa strada , che il lavoro quando e' fatto seriamente paga.

Cogliamo l'occasione per ringraziare i nostri " amici " sponsor che ci supportano :

Schiavi Gomme Roma - MKO Stazione Agip Marino Pomezia - Macelleria Bova Leonardo di Lavinio - Free Play - Bar Bova Officina alimentare.















































































Questo sito non è una testata giornalistica e non viene aggiornato periodicamente, pertanto non é soggetto alle norme della legge 47/78 richiamata dalla legge 62/2001.
Nel caso riscontriate imprecisioni o manchevolezze segnalatecelo immediatamente!

ciclismo_spv@hotmail.com



This page hosted by GeoCities Get your own Free Home Page


1
1