CICLISMO E SPORT VARI .....................................................

CICLISMO
PROSSIME GARE
da Nov. 2014 a Gen. 2015
da Febbraio a Maggio 2015
da Giugno a Ottobre 2014
RISULTATI
da Nov. 2014 a Gen. 2015
da Febbraio a Maggio 2015
da Giugno a Ottobre 2014
VARIE
Gran Fondo del 2015
Organigramma Societa'
Class. Ciclocross 1998/2006
COPPA LAZIO

............SEGNALACI LE TUE GARE : ciclismo_spv@hotmail.com

"PUNTO BACHECA !!!
disponibile x tutti gli atleti
VERE OCCASIONI :

VENDO BICI NUOVA MOD. 2013 :
BIANCHI OLTRE CHORUS 11v
Ruote Campagnolo Khamsin
misura 53 colore della foto
Prezzo Listino Euro 4999.00 SCONTO 30%
Prezzo SCONTATO EURO 3490.00
TEL. 06.86208739

NUOVO -VENDO TELAIO COLNAGO M10
TAGLIA 54 (50S)
COLORE ROSSO
CON REGGISELLA
EURO 2.300,00
PER INFO :
TEL. 06.5202877

NUOVO -VENDO TELAIO COLNAGO M10
TAGLIA 55 (52S)
COLORE ROSSO
CON REGGISELLA
EURO 2.300,00
PER INFO :
TEL. 06.5202877

TORNEO REGIONALE
di CALCIO BALILLA...
Iscrizioni ed Info :
world truck-angolo bar
Se vuoi personalizzare il tuo
CASCO e non solo clicca
qui per contattare il grafico
alla sua posta o al cellulare

L. Giordani Campione
Mondiale Under 23 - 1999 -
NEWS DAL MONDO
ORARI E BIGLIETTI
MAPPE E ITINERARI
WORLD TRUCK :
Trasporti e Logistica
Tornei"Bagni Lavinia"
SCORTE TECNICHE
TEAM VESSELLA
2RADUNO :Auto d'epoca
ALBUM FOTOGRAFICO
La carica dei 1600 alla Granfondo di Sant’Angelo
Giunta alla sua 6ª edizione la granfondo santangiolina bissa il successo di iscritti della precedente edizione. 1600 partenti dei 1800 iscritti. Il bergamasco Caravona fa suo il percorso lungo, mentre la veneta Valentina Gallo si impone nella corsa rosa. Steinkeller e la Natali dominano la mediofondo. Bottarelli e la Fiorani si aggiudicano la palma d'oro del corto. Il Cassinis Cycling di Milano domina tra le società.
29 marzo 2015, Sant'Angelo Lodigiano (Lo) – Ha replicato il successo dell'anno precedente la Granfondo di Sant'Angelo, che domenica 29 marzo ha dato il via alla sua 6ª edizione con ben 1600 ciclisti dei 1800 che hanno inscritto i loro nomi nelle liste di partenza. Un colpo d'occhio senza pari il lungo biscione che ha occupato la pista di atletica del campo sportivo di Sant'Angelo Lodigiano, antistante il Cupolone, sede logistica della manifestazione. Numerosi gli ospiti presenti in griglia d'onore, tra cui il team femminile elite BePink LaClassica in allenamento, la campionessa Patrizia Spadaccini e il pilota Ferrari di endurance Andrea Sonvico. La prova era valida come battesimo della Coppa Lombardia. Il plotone si allunga fin dai primi chilometri di pianura necessari per raggiungere Castel San Giovanni, nel piacentino, dove i partecipanti al percorso corto di 82 chilometri trovano la deviazione. Solo due salite li aspettano, in successione lo strappo di Mondonico e l'ascesa a Montù Beccaria, per poi fare rientro lungo i 30 chilometri che separano Stradella da Sant'Angelo Lodigiano.
Il primo a passare sul traguardo è Silvano Bottarelli, che precede di soli due secondi Antony Rizzi. Terza piazza per Angelo Denti che vince la volata degli inseguitori. Palma d'oro sul percorso corto femminile, con largo vantaggio, Roberta Fiorani, che lascia dietro di sé Elisabetta Lideo e Francesca Mazzacane. I mediofondisti e i granfondisti continuano in direzione della Val Tidone, fino ad Arcello, dove lo strappo, corto ma intenso, delineerà il battistrada di giornata. A Trevozzo la separazione dei percorsi, dove i mediofondisti si dirigono verso Montalbo per proseguire lungo il percorso comune alla granfondo. A imporsi per distacco sulla mediofondo è il tedesco Klaus Steinkeller, che giunge solitario al traguardo dopo 3ore10'32". La volata degli inseguitori alle sue spalle viene regolata da Daniele Bruschi ai danni di Carlo Capitelli. Termina allo sprint anche la corsa femminile sulla mediofondo, con l'alessandrina Valentina Natali che brucia sul traguardo la milanese Monica Cuel e Carola Fiori-Balestra. I granfondisti continuano invece sulla statale fino alla presa della spettacolare salita di Pometo che con i suoi quattro chilometri di tornanti segna le gambe dei partecipanti. A Ruino l'ascesa continua più dolce verso il passo del Carmine, cui segue la discesa che riporterà i partecipanti sul fondovalle della Val Tidone nei pressi della Diga del Molato, per ripercorrere la strada dell'andata a ritroso sino a Trevozzo e svoltare dove poco prima si erano separati i mediofondisti.
Intanto il gruppo prosegue compatto senza tentativi di azioni personali. I tanti chilometri di pianura per il rientro fanno desistere anche i più arditi. La facile ascesa di Montalbo viene saltata senza paura, così come non incute timore lo strappo, anche questo breve ma cattivo, di Mondonico. Ormai le salite sono quasi terminate e non resta che affrontare l'ultima fatica di giornata, l'ascesa a Montù Beccaria. Qui i più forti aumentano il passo, ma solo pochi lasciano il gruppo. Una ventina di atleti sono ancora in testa a giocarsi la vittoria. La corsa si infiamma ai meno venti dall'arrivo con una sequenza di scatti e contro scatti. Il Team Isolmant, pare essere quello più motivato a volere vincere e la coppia Camozzi-Caravona mette alla prova il resto del gruppo, che comunque non demorde. Mancano sei chilometri all'arrivo, quando il bergamasco Sandro Caravona lancia l'ennesimo scatto riuscendo a prendere un vantaggio di poche centinaia di metri, che riesce a gestire e a portare al traguardo, dove lo passa a braccia alzate in solitaria, chiudendo la granfondo in 4ore 11'20".
CLASSIFICHE MASCHILE LUNGO 1. Sandro Caravona (Team Isolmant); 04:11:20; 35,85km/h 2. Leonardo Viglione (Asd Team Ucsa); 04:11:28; 36km/h 3. Fabio Oliveri (Bicistore); 04:11:28; 36,13km/h 4. Diego Costa (Asd Sarmatese); 04:11:29; 35,82km/h 5. Andrea Natali (Team Trapletti La Pace Asd); 04:11:29; 36,18km/h
FEMMINILE LUNGO 1. Valentina Gallo (Team Hard Service); 04:32:57; 33,01km/h 2. Sabrina De Marchi (Team De Rosa Santini); 04:42:41; 32,01km/h 3. Barbara Zambotti (Gs Alpilatte Br Pneumatici Zane'); 04:49:06; 31,36km/h 4. Viviana Brazzo (Asd Team Perini Bike); 04:54:39; 30,6km/h 5. Sarah Mantovani (Gs Alpilatte Br Pneumatici Zane'); 05:14:05; 28,73km/h
MASCHILE MEDIO 1. Klaus Steinkeller (Team Continental/Cervelo); 03:10:32; 37,9km/h 2. Daniele Bruschi (Asd Team Perini Bike); 03:12:00; 37,62km/h 3. Carlo Capitelli (Asd Pontenure Autoberetta); 03:12:00; 37,61km/h 4. Andrea Volpi (Team Isolmant); 03:12:00; 37,55km/h 5. Mirko Bruschi (Asd Team Perini Bike); 03:12:00; 37,59km/h
FEMMINILE MEDIO 1. Valentina Natali (Bicistore); 03:30:19; 34,24km/h 2. Monica Cuel (Asd Bike Training); 03:30:19; 34,36km/h 3. Carola Fiori-Balestra (Nord Est Bike 2000); 03:30:22; 34,25km/h 4. Amaya Juan Carlos Valarezo (Equipe Cycliste Team Rozza); 03:31:54; 34,03km/h 5. Lorenzina Rosset (Team De Rosa Santini); 03:32:19; 34,07km/h
MASCHILE CORTO 1. Silvano Bottarelli (Asd Pontenure Autoberetta); 02:04:31; 38,7km/h 2. Antony Rizzi (Sport Frog Senna); 02:04:33; 38,57km/h 3. Angelo Denti (Asd Pontenure Autoberetta); 02:04:49; 38,48km/h 4. Enrico Gatti (Asd Pontenure Autoberetta); 02:04:49; 38,51km/h 5. Filippo Beoni (Asd Team Perini Bike); 02:04:50; 38,65km/h
FEMMINILE CORTO 1. Roberta Fiorani (Bielle Team Asd); 02:18:14; 34,96km/h 2. Elisabetta Lideo (Peperoncinoteam.It); 02:23:32; 34,37km/h 3. Francesca Mazzacane (Team Magherno Bike); 02:26:15; 33,12km/h 4. Luisa Bonvini (Team Loda Millennium); 02:26:15; 33,03km/h 5. Nicoletta Rozza (Equipe Cycliste Team Rozza); 02:31:16; 31,95km/h


































































Oltre mille ciclisti iscritti alla granfondo Città di Tolfa, prima corsa del Circuito Emozione Bici
Un bellissimo sole primaverile ha accolto oltre 1000 ciclisti alla prima edizione della Granfondo città di Tolfa – Trofeo Riva di Traiano. Il colpo d’occhio offerto dal gruppo colorato nella piazza di Tolfa ha dato forti emozioni non solo ai corridori, ma anche al Sindaco di Tolfa Luigi Landi che, sin dall’inizio, ha avuto il merito di credere in questo evento.
Partito in direzione Allumiere, il plotone è poi sceso verso Civitavecchia ed ha affrontato un primo tratto velocissimo, contraddistinto da lunghi viali, che lo ha portato a Tarquinia.
Proprio a Tarquinia, il percorso disegnato dall’ex professionista Roberto Petito prevedeva la prima asperità: un muro di circa 1000 metri con pendenze superiori al 18%. “lo spettacolo offerto all’ingresso di Tarquinia è stato eccezionale – racconta l’organizzatore Luigi Neri – abbiamo allestito l’area come si trattasse di uno dei muri delle grandi classiche del Belgio, con postazione microfonica, transenne, l’arco. Il pubblico è stato numerosissimo ed ha incitato i corridori sottosforzo, aspettando tutti i passaggi. Uno spettacolo nello spettacolo!”
La gara è tornata poi verso Civitavecchia, dove i ciclisti hanno affrontato la lunga salita verso Allumiere che li ha riportati a Tolfa. Qui si divideva il percorso lungo (che proseguiva verso Canale Monternano per poi risalire a Tolfa dal versante opposto al primo passaggio) dal percorso medio.
L’arrivo era però posto in cima al “secondo muro” di giornata, lo strappo dei Cappuccini, lungo 500 metri e con pendenze vicine al 17%. “Con Roberto Petito abbiamo voluto disegnare un percorso che fosse particolare, unico – continua Luigi Neri – veloce ed adatto a tutti, ma in grado di regalare emozioni forti. Crediamo di esserci riusciti. Il mio ringraziamento va a tutto il gruppo di Emozione Bici – conclude Neri – alle Istituzioni, alla Protezione Civile, ed a tutti coloro che hanno collaborato per la buona riuscita di questo evento”.
Al termine della gara, nello splendido parco adiacente la piazza principale, ciclisti ed accompagnatori hanno potuto trascorrere il pomeriggio insieme, gustando il pasta party e godendosi il primo sole caldo della stagione.
RISULTATI GARA La gara maschile ha visto prevalere Davide D’angelo (Team Terenzi) con circa 3 minuti di vantaggio su Sanetti e Sensi nel percorso lungo; il percorso Medio è invece stato vinto da Matteo Cecconi (Effetto Ciclismo) su Trovarelli e Benato.
Tra le Donne, successo di Deborah Mascelli (Effetto Ciclismo) su Giacinta Cannas e Marcella Lombino nel lungo; Manuela Lezzerini (ASD Roma Ciclismo) vince invece il medio su Valentina Pezzano e Serenella Bortolotto.
Tantissimi i premi distribuiti per le premiazioni di categoria e le classifiche speciali, previste dal Circuito Emozione bici, come ad esempio la over 90 kg, la classifica lui&lei, la classifica gruppo compatto.








































Coppa Lazio 2015 - 29/03/2015 Tor Bella Monaca (rm) - Trofeo Disoflex-Portalandia - IV Memorial Renzo Floreani

Un successo annunciato.

Continua con successo la Coppa Lazio 2015, oltre 150 cicloamatori giunti anche da fuori regione hanno potuto apprezzare la grande organizzazione messa in campa dal duo Walter Floreani e Paolo Diso.
Finalmente e' tornato il bel tempo e i numerosissimi spettatori assiepati ai bordi di via del Fuoco Sacro hanno assistito ad uno spettacolo di alto livello.
La gara si e' svolta negli ampi stradoni dell'universita' di Tor Vergata, completamente chiusi al traffico veicolare, ad una velocita degna della Formula uno che si e' svolta oggi in Malesia, con finalmente il ritorno alla vittoria della nostra Ferrari.
( L'antica tenuta ed il casale di Tor Vergata erano situati tra le vie Tuscolana e Labicana a sud del 13º km della via Casilina. Secondo lo storico Antonio Nibby il nome deriva dall'aspetto "vergato" della torre, risultante dall'impiego, a fasce alterne, di mattoni rossi e tufi cenerognoli con i quali la struttura era costruita. Dell'antica torre non rimane alcuna traccia. Le prime informazioni documentate riguardo al nucleo abitativo di Tor Vergata risalgono al 1361 dove il notaio Paulus Serromani, in un rogito, perfezionava la vendita del casale da parte di Tebalduccio della nobile famiglia degli Annibaldi da Monte Compatri, di un quarto dell'immobile, in favore di Andrea Oddone de Palombara.Dal 2007-2010 è sede del Campus "Tor Vergata", facente parte del polo universitario della Università degli studi di Roma "Tor Vergata", inaugurata nel 1982 alla Romanina, in zona Torrenova. )
Alle ore 09.00 esatte prendevano il via gli adulti, nonostante velocita' da formula uno , si susseguivano continui tentativi di fuga, e al km. 48 allungava un piccolo gruppo e sotto l'impulso degli uomini della Ciclomillennio riuscivano a giungere sino al traguardo, grazie al lavoro di squadra ottenevano la prima posizione con Alessandro Iori e la seconda con il presidente Alberto D'Acuti, sul terzo gradino saliva Andrea Donati (Conti D'Angeli).
Ottima prestazione di : Romualdi (sua la cat. a3), Sinapi , Marazza, Costantini, Sanna, Badei, Pigliucci, Pitocco, Iosif, Minissale. Barcellan, Di Cesare, Adamo, Berardicurti, Carloni.
Foto Giampiero Maricca - Cronometraggio Mauro Cerminara


















































Coppa Lazio 2015 - 29/03/2015 Tor Bella Monaca (rm) - Trofeo Disoflex-Portalandia - IV Memorial Renzo Floreani

Un successo annunciato.

Continua con successo la Coppa Lazio 2015, oltre 150 cicloamatori giunti anche da fuori regione hanno potuto apprezzare la grande organizzazione messa in campa dal duo Walter Floreani e Paolo Diso.
La seconda gara riservata agli atleti " piu' maturi ", continuava a dare sensazioni forti , con la crema del ciclismo laziale contendersi il prestigioso trofeo Disoflex-Portalandia. Qui occorreva attendere la volata finale sul duro strappo di via del Fuoco Sacro per applaudire il vincitore.
L'atleta di casa Luigi Genovesi (Disoflex-Portalandia) otteneva la medaglia d'oro e per pochi centimetri quella d'argento al Nettunese Lauri Natale (Conti D'Angeli) , il bronzo al compagno di casacca Stefano Serafini.
Bella gara di : Cannone, Santangeli, Taglienti, Catalano, Pellegrini, Orru, Bertozzi ( sua la cat, a7), Orsini, Quaglia, Morbidelli, Filippi, Severa, Calabretti, Ferrante.
Primo nella categoria super/gentlemen il veloce Corrado Cretto (Disoflex-Portalandia) a ruota Fabio Quaresima (World Truck) e Livio Collalti (Nettuno race), Raidich, Cesali, Altieri,Pietroni Zannotti.
Categoria donne a Elisabetta Pomponi (Conti D'Angeli Edifer Pomezia)
Effettuate le ricchissime premiazioni ospiti nei locali della chiesa di santa Rita, le maglie sono state consegnate dalle piccole e dolcissime miss Nicole e Linda e dall'assessore ai lavori pubblici Valter Mastrangeli a : Alessandro Iori, Luigi Genovesi, Corrado Cretto.
Protezione civile Le Torri del presidente Massimiliano Missori, Polizia Municipale Le Torri agli ordini del comandante Oscar Mastroianni, Giudici C.S.A.In. Roma responsabile ciclismo CSAIN Roma Claudio Trovarelli, Giampiero Maricca foto , cronometraggio Mauro Cerminara.
Appuntamento per gli iscritti alla Coppa Lazio a Domenica 12 Aprile a Palestrina (rm). Tutte le classifiche sul sito : www.gareinrete.it/classifiche-foto.aspx Foto : www.obbiettivofoto.it TROFEO SUPERTEAM - societa' campione regionale : 1) ROCCASECCA BIKE = 56 - 2) CICLI APPODIA = 52 - 3) CONTI D'ANGELI = 46 - 4) CICLI PACO = 42 - 5) CICLI CASTELLACCIO = 42 - 6) DISOFLEX-PORTALANDIA = 40 - 7) BAR BOVA = 34 - - 8) WORLD TRUCK = 34 - 9) CICLOMILLENNIO = 30 - 10) CIAMPINO BIKE = 30 - 11) M.B.F. RACING TEAM = 28 - 12) CS CONCORDIA-FOODOO = 20....... GIRO CICLISTICO A TAPPE 8° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )
































































SABATO 09 MAGGIO 2015

XXXIX EDIZIONE DELLA TIRRENO ADRIATICO

ROMA-SAN BENEDETTO DEL TRONTO DI KM. 220

PROVA UNICA CAMPIONATO NAZIONALE CICLOTURISMO DI FONDO

WWW.CICLIFRANCHI.IT




























Allievi: Cocchioni dell’Uc Foligno vince nelle Marche
Foligno – Comincia alla grande la stagione del team allievi dell’Uc Foligno.
Nicola Cocchioni si impone nella prima gara del 2015, conquistando il 2° Trofeo Città di Montelupone di 60 chilometri, che si è svolto a Montelupone (Mc). All’imbocco della salita finale si presenta un drappello di fuggitivi, formatosi nel corso dell’ultimo giro. Lungo le rampe dell’ascesa ci sono diversi attacchi e a circa 500 metri dal traguardo Cocchioni se ne va in progressione, vincendo con alcuni secondi di vantaggio. «Finalmente – commenta un raggiante Cocchioni –.
La sfortuna aveva condizionato le mie ultime stagioni, ma oggi mi sono rifatto. Dedico questo successo a tutta la mia famiglia, che mi sta sempre accanto, al ds Sandro Settimi, a Massimiliano Gentili che oggi era qui e che mi ha consigliato bene in gara, alla squadra, che ha fatto un gran lavoro durante tutta la corsa, e alla società».

































UNA “FRECCIA-ROSSI” A BRAONE, SUA LA PRIMA DELLA #BSCUP15
Lo Junior del Bianchi i.Idro Drain detta legge al 4º Mem. Riccardo Prandini dopo una lunga battaglia a quattro. Tra le donne è della nazionale Chiara Teocchi del Bianchi i.Idro Drain il miglior tempo. Boom di iscritti alla prima della Bresciacup 2015 che si apre all'insegna dei giovani e della spettacolarità del cross country.
Braone (BS) – Inizio migliore non ci poteva essere per il Circuito Bresciacup 2015 che al 4º Mem. Riccardo Prandini si apre con una splendida vittoria di Giorgio Rossi, Junior del team Bianchi d.Idro Drain, che ha dato vita ad una lunga, entusiasmante sfida lungo le quattro tornate del tracciato. Ma la splendida vittoria di Rossi non è altro che la punta dell'iceberg di una prova d'apertura dai mille significati per l'edizione numero undici del circuito off-road bresciano per eccellenza.
La giornata si apre subito con il grande spettacolo agonistico delle categorie giovanili. 77 promesse del fuoristrada, tra esordienti ed allievi, si sono dati battaglia alle ore 09.00 in Gara 1 sfidandosi sul tracciato di 5900 mt disegnato con cura e meticolosità dai ragazzi del Gnani Bike Team. Un accattivante mix di salite, single trak, discese veloci, tecniche e passaggi caratteristici nel centro storico di Braone hanno fatto da cornice alla bagarre. Il primo biker a tagliare il traguardo è Davide Zanoletti (Team Bike Rocks) che vince tra gli Esordienti del 2º anno davanti a Giovanni Pagani (Alba Orobia). Giulio Viscardi e Marco Curti mettono invece a segno una bellissima doppietta targata Alpin Bike Edilbi tra gli Esordienti del 1º anno mentre la compagna di squadra Letizia Matalli è prima tra le Donne Esordienti 2º anno e Marta Zanga (Team Bramati) vince tra le Donne Esordienti 1º anno.
Andrea Martinelli (Melavì Focus Bike) è invece il primo bikers a completare le due tornate del tracciato di Braone conquistando la vittoria tra gli Allievi 2º anno davanti al compagno di squadra Bruno Marchetti. Nel nome del sodalizio valtellinese anche la classifica degli Allievi 1º anno che vedono la vittoria di Marco de Piaz (Melavì Focus Bike) che vince davanti a Riccardo Caspani (Valdidentro Bike). Gli allievi al femminile sono nel segno di Katia Moro (Pavan Free Bike) che lotta sul filo dei secondi con Francesca Baroni (Melavì Focus Bike) che giunge seconda tra le allieve 2º anno mentre Ilaria Pola (Melavì Focus Bike) è prima tra le allieve 1º anno. Tre sono invece le tornate previste per le categorie femminili maggiori che si sono sfidate alle ore 10.00 prendendo il via nell'affollatissima Gara 2 assieme ai colleghi delle categorie maschili. A vincere, e convincere, tra le Donne Elite è ancora una volta l'azzurra portacolori del team Bianchi i.Idro Drain Chiara Teocchi che si aggiudica la vittoria assoluta precedendo un agguerrita Ulderica Tresoldi (Team Bramati) vittoriosa tra le Elitesport Woman. La campionessa bresciana B (Rosola Bike) è prima tra le Master Woman 2 davanti a Daniela Poetini (US Sellero) mentre Silvia de Piaz (Melavì Focus Bike) è vittoriosa tra le Junior Donne precedendo Silvia Ferazzini (Team Bike Rocks).
Ma se i giovani talenti hanno emozionato e le atlete rosa hanno poi incantato gli spettatori del 4º Mem. Riccardo Prandini, è toccato poi alle categorie maggiori regalare il grande spettacolo agonistico tanto atteso sul tecnico tracciato di Braone. Ad animare la corsa è subito un terzetto di biker che provano fin dalle prime rampe a fare la selezione. È proprio il giovane Giorgio Rossi ad accendere la miccia sfidando a viso aperto uno dei senatori della mountain bike amatoriale mondiale come Carlo Manfredi Zaglio (Rosola Bike). Zaglio prova a rispondere alle sparate di Rossi mentre alle sue spalle è un altro giovane, Daniel Tassetti (Team Todesco), che prova a tenere il ritmo della testa. Ma basta una prima tornata a rimescolare le carte in gioco. Alle spalle della testa, a pochissimi secondi, rinviene il terzetto composto da tre atleti di casa che tanto ci tengono a fare bene.
Stefano Rizza (Boario), Enzo Gnani (Gnani Bike Team) ed Andrea Tosi (US Sellero) riescono a riagganciare i fuggitivi mentre alle loro spalle inizia a rimontare pericolosamente anche il neo élite Nicola Bazzani (Bi&Esse Carrera). Tassetti accusa lo sforzo ed all'inizio della terza tornata inizia a lasciarsi sfilare dai primi mentre in testa alla corsa si forma un gruppetto con quattro atleti. Rizza conduce assieme a Zaglio, Rossi e Tosi mentre Gnani segue a pochi metri di distacco.













































Antonio Castorani regala il pokerissimo di vittorie al Team Go Fast
Ancora un importante risultato per l’atleta di Mosciano Sant’Angelo, Antonio Castorani, che è salito sul gradino più alto del podio a Sforzacosta (Macerata) regalando al suo Team Go Fast l’ennesimo successo assoluto della stagione.
Nella corsa marchigiana, Castorani è stato il vero mattatore riuscendo ad uscire dal gruppo e ad andare a riprendere uno dei principali attaccanti della giornata Egidio Vallati (Team Sauro Simoncini). I due sono arrivati al traguardo e per il corridore Go Fast si è liberato del compagno di fuga Vallati con una bicicletta di vantaggio mentre al terzo posto si è classificato Giordano Romoli (Gruppo Sportivo Controvento Bike). Per Castorani è un buon viatico per preparare nelle migliori condizioni il campionato italiano a cronometro Uisp in programma a San Salvo il 12 aprile.
Dall’8 febbraio, giorno della gara di esordio nel segno di Aurelio Di Pietro, ad oggi, il Team Go Fast ha visto crescere sempre di più il proprio livello di squadra. Migliora sempre la performance di ogni atleta e molti di loro sono giunti nelle posizioni di vertice permettendo alla società presieduta da Andrea Di Giuseppe di diventare ad oggi il team con il maggior numero di vittorie nel 2015.

















Coppa Giuseppe Cei: dalla Toscana parte il 2015 di GSC Latinense-Oppido Lucano
Anche nel 2015 la Coppa Giuseppe Cei si conferma come la gara giovanile più importante della provincia di Lucca ed anche una delle competizioni più attese in Italia della categoria allievi.
A Monte San Quirico, domenica 29 marzo, sono attese società provenienti da ben dieci regioni d’Italia e il GSC Latinense-Oppido Lucano non può mancare all’esordio ufficiale della stagione 2015.
Alessandro Parpinel, Giulio Mosaico, Valerio Amati, Donatello Viola e Nicola Luceri sono pronti a vivere un'emozione come fosse il primo giorno di scuola e ad affrontare una nuova sfida con il supporto morale di Arturo Papa e Marco Caruso (team manager), Fabrizio Ferri (direttore sportivo), Roberto Mosaico e Umberto Parpinel (dirigenti e accompagnatori) senza dimenticare il sostegno dei partner Rpc Servizi Tecnologici, Ceraldi, Rocco Bimbo, Tovalieri, Cooperativa Sant'Andrea, Seric dei fratelli Cassetta, Total Service, Astolfi Bike, Professione Ciclismo, Il Boccale Ristorante, Circeo Società Cooperativa, Sanitaria Dei Volsci e Seven Team.















Facendo seguito all’incontro avuto il 24 Marzo u.s. in merito agli argomenti in oggetto,Le comunichiamo il nostro parere:
BIKE LANES
Visti i tempi ed i finanziamenti limitati sollecitiamo la diffusione in ogni municipio dei primi km di Bike Lanes.Comprendiamo che numerosi ciclisti rimarranno insoddisfatti ma la necessita’ di proporre al più presto qualcosa di concreto e “diffuso sulla strada nei vari Municipi” dopo un lungo periodo di assenza,sara’ decisivo per rilanciare la mobilita’ ciclistica nella Capitale.Per noi FCI LAZIO è fondamentale riconoscere al ciclista il suo spazio nella massima SICUREZZA .(Foto 1)
Diciamo NO :
-a restringere la carreggiata anche se più ampia dei 3,5 mt. perche’ tale modifica neccessita di ingenti somme.Inoltre,se la corsia ciclabile è disegnata esternamente espone ancora di più il ciclista al traffico veloce,mentre se internamente, lo costringe a pedalare tra tombini divelti e radici. -alla corsia esterna se rasenta le auto in sosta, perche’ espone il ciclista al doppio rischio di incidente(apertura improvvisa dello sportello e successivo investimento di altre auto).Foto 2
Diciamo SI :
-alla Pista Ciclabile nell’interno delle auto in sosta con eventuale separazione con cordolo in cemento (Foto 3) -alle Bike Lanes esterne alle auto in sosta,solo se distanziate almeno 70 cm da queste(Foto 4) ed evidenziate all’esterno dalla Banda Rumorosa con occhio di gatto contro la distrazione degli automobilisti(Foto 5)
-alle Piste Ciclabili sui marciapiedi larghi almeno 3-4 mt,purche’ ben distinte dal passaggio pedonale (Foto 6 )
-alle piste autonome affiancate alle strade di scorrimento (Foto 7)
Filosofia nella scelta dei percorsi prioritari
Da sempre sosteniamo che le Bike Lanes sono al servizio della Mobilita’ che favorisca il mezzo pubblico a quello privato nelle aree urbane.Dobbiamo convincere l’automobilita’ a lasciare più spesso l’auto a casa.Questo risultato è stato positivo in tante citta’ europee solo perche’ usare la bicicletta CONVIENE.Ovvero,si guadagna tempo,soldi e salute.L’importante è che la pista ciclabile unisca il più direttamente possibile le popolose borgate alle fermate Metrebus(ed altre attrattive) entro 4-5 km,in pianura ed in sicurezza.I Ponti dell’Acea,ad esempio,favorirebbero tanti abitanti di Corviale e Trullo per arrivare in sicurezza alla fermata Metro Magliana Eur attraverso la pista ciclabile collocata al di la’ del Tevere(Foto 8).
Ciclosportivi e cicloturisti,numerosi e bistrattati
Si realizzano statistiche dei flussi ciclistici ma,se si toglie il Centro storico,i più numerosi romani in bicicletta sono proprio i ciclosportivi ed i cicloturisti.Loro partono dal Centro o dalle varie periferie della citta’,imboccano le vie Nazionali e provinciali per dirigersi verso il mare,i Castelli Romani,le montagne di Tivoli ed il Lago di Bracciano.Queste persone sono in balia degli automobilisti gia’ prima di superare il Gra.In attesa che si arrivi alla realizzazione di alcune ciclostrade,l’ufficio bici,deve far attrezzare queste strade almeno con una corsia ciclistica (superabile vedi dalle auto-Foto 9) e visto che stiamo a Roma e non in Olanda,evidenziamola con la Banda Rumorosa e catarinfrangente.Sarebbe,infine utile,la segnaletica “Pericolo ciclisti”.Quali tratti:Cristoforo Colombo dall’Eur(Foto 10),Aurelia da P.za La Salle,ecc.
Tor Vergata :Viale Archiginnasio e Vialo Guido Carli
E’ la strada conquistata dai ciclosportivi per farne un ciclodromo.Purtroppo è aperto al traffico con la risultante di tre ciclisti morti in poco tempo.Eppure nessuno li ferma,nemmeno l’assenza del Municipio VI che promette soltanto.La FCI Lazio,preso atto che il ciclista romano è senza alcuna infrastruttura per esercitare la sua passione(il Velodromo e’ stato distrutto,di ciclodromi non se ne parla)ha proposto di lasciare una carreggiata per senso di marcia ai ciclisti e limitare a 50kmh con la collocazione dell’Autovelox, la velocita’ degli automezzi in transito(Foto 11). - Gianfranco Di Pretoro
















































Nona edizione della Gran Fondo della Ceramica!
Santo Stefano di Camastra (Messina) - E’ stato l’agrigentino Domenico Avallone (Team Lombardo Corse) a vincere la 9^ edizione del “Gran Fondo della Ceramica” di Santo Stefano di Camastra. Sul podio anche il catanese Salvatore Coco dell’ASD Monteserra di Viagrande (CT) arrivato secondo; sul terzo gradino è salito il calabrese, di Villa S. Giovanni, Salvatore Lo Faro del Team Lombardo Corse di Trapani. Nella Gran Fondo di 131 chilometri i ciclisti in gara hanno affrontato le salite di San Fratello, Pettineo, Tusa e Monte San Cuono (sopra gli 800 m. slm).
Per quanto riguarda la gara del Medio Fondo di 107 Km. Ha trionfato il cataneseConcetto Intagliata della Master Sport Scordia (CT) che in poco più di 3 ore ha coperto il percorso arrivando davanti a Michele Genovese della Pad Zecchino di Siracusa (secondo classificato) e al ragusano Giovanni Firullo del Team Lombardo Corse di Tarpani (terzo classificato).
Michela Sicurezza (Agostiniana Enerwolf)è la regina delle due ruote rosa della Medio Fondo della Ceramica
Nella categoria donne della Gran Fondo ha vinto Maria Chiara Ficili della squadra Amici del Pedale di Scicli (Rg) con il tempo di 4 ore, 39’ e 58’’ arrivata davanti a Cettina Pontillo di Terme Vigliatore (ME) che correva per l’ ASD Team Bike Genesi di Venetico (ME).La ciclista ragusana oltre al primo posto vince i gran premi della montagna di Motta e Tusa.
La Gran Fondo della ceramica, organizzata dallaBici Club Stefanesee patrocinata dal comune diSanto Stefano di Camastra, oltre ad esser valida per il campionato nazionale ACSI , interregionale ACSI Calabria e Sicilia, prova dei circuiti Coppa Sicilia, Scudetto Campano 2015 e del Circuito Regno delle due Sicilie.
Grande soddisfazione è stata espressa dal Sindaco della Città della Ceramica, Francesco Re, che ha ospitato la manifestazione sportiva. “È stata una festa dello sport, di grande partecipazione, di grande accoglienza – dice Francesco Re – alla quale Santo Stefano ha saputo rispondere grazie alla generosità della sua gente e alla qualità dei servizi offerti da tutti gli esercizi commerciali”.
La 9^ edizione della Gran Fondo della ceramica, con i suoi oltre 500 partecipanti, ha confermato anche quest’anno l’attenzione che i ciclisti siciliani, e non solo, rivolgono a questo appuntamento organizzato dalla Bici Club Stefanese dei patron Fausto e Sebastiano Catanzaro.





























Dilettanti 2015: Zalf, riprende il dominio - Gianni Moscon vince il San Giuseppe. Prima per Rocchi a Ceresara
Zalf padrona a Montecassiano: Moscon trionfa nel GP San Giuseppe Nonostante la penuria di gare (su questo torneremo più avanti), la giornata di domenica proponeva uno dei classici appuntamenti d'inizio primavera, vale a dire il Gran Premio San Giuseppe di Montecassiano, nel maceratese. Competizione che, nonostante abbia perso lo status di gara internazionale, continua a rivestire un certo prestigio e a fregiarsi di un parterre alquanto qualificato. Quale occasione migliore quindi per la Zalf Euromobil Désirée Fior di tornare a candidarsi nuovamente come dominatrice della stagione dilettantistica?
Abbiamo accennato nei mesi scorsi al ricambio di atleti che il team trevigiano si è trovato ad affrontare ma, dopo il prevedibile rodaggio delle prime usciti, i meccanismi sembra che stiano tornando ad essere oliati nel modo giusto (come si era visto anche nella settimana precedente a Botticino), tanto è vero che su e giù per le colline maceratesi si è assistito per l'ennesima volta ad una tenaglia che ha finito per stritolare le formazioni avversarie (Continental comprese) passo dopo passo: prima un sapiente lavoro ai fianchi di Simone Velasco; poi l'attacco di un Nicola Bagioli in ottima forma che aveva il compito di stanare gli avversari, trascinandosi dietro un valido partner come Filippo Ganna; infine l'attacco combinato di Andrea Toniatti e Gianni Moscon per riportarsi sulla testa nei chilometri conclusivi e permettere al trentino di operare la sua stoccata a circa duemila metri dal traguardo. Nulla da fare per tutti gli altri, costretti ad accontentarsi della volata dei battuti in cui ha primeggiato il vincitore uscente Gaffurini (bene anche Maestri, settimo) mentre i primi erano ormai già belli che arrivati.
Torna quindi prepotentemente in auge anche Gianni Moscon, autore di un 2014 ad altissimo livello con tanto di chiusura col botto al Piccolo Lombardia e per il quale il countdown per il passaggio al professionismo è iniziato già da un po'. Un nuovo assaggio lo avrà già da domani, visto che è stato selezionato dal CT Davide Cassani per prendere parte alla Settimana Coppi e Bartali in maglia azzurra.
































ATTENZIONE BATTAGLIONE CICLISTI DI ZONA
DOMENICA DELLE PALME 29 MARZO 2015
''CICLOCOLOMBA'' con ''PASTA PARTY FINALE''
Passeggiata ciclistica non competitivadi km 75
ad andatura controllata ( Media 25 kh ) e con qualsiasi bici . Percorso interamente in pianura aperto a tutti.
ATTENZIONE !!!! NON E' UNA GARA
Contributo spese sul posto ad offerta libera.
RITROVO ORE 8.30 Presso il parcheggio del CampoSportivo di CAMPOLEONE - Via Cisternense
PARTENZA ORE 9.00 PRECISE
PERCORSO : Campoleone , Cinque Archi , Carano , Cisterna , Borgo Montello , Discarica , Acciarella , Nettuno , Piscina Cardillo ( Pausa Caffe' ) Campo Verde , Campoleone .
All'arrivo (ore 12.00 Circa ) festeggeremo insieme la prossima Pasqua con Colomba,Prosecco e Pasta Party.
E' GRADITA LA PRENOTAZIONE Andrea 338 26 23 057
NOTA INFORMATIVA
L'organizzatore non si assume nessuna responsabilita' di infortuni , malori e danni ai partecipanti , e danni procurati a persone o a cose durante il percorso .
La partecipazione implica la conoscenza dell'informativa .






















Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini: super domenica tra Porto Santo Stefano, Montecatini Terme e Aprilia
Triplice impegno agonistico per la Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini che ha riportato un’infinità di podi e di piazzamenti tra la Toscana e il Lazio.
La Granfondo dell’Argentario a Porto Santo Stefano (Grosseto) dominata in lungo e in largo da Mirko Balducci (Lifestyle Racing Team) ha fatto registrare le ottime performance di Lorenzo Borgi (terzo tra i master 5) ed Angelo Ciancarini (secondo tra i master 6) mentre Marco Beccatini ha onorato al meglio la sua partecipazione terminando al 37.mo posto della foltissima categoria master 3.
Sempre in terra toscana l’élite Morgan Pilley ha chiuso in diciottesima posizione la Granfondo delle Terme: un risultato lusinghiero colto tra il "top" della mountain bike presente al via come Tony Longo (Bianchi i.Idro Drain), il colombiano Leonardo Paez (Bianchi i.Idro Drain), il russo Alexey Medvedev (Reparto Corse Polimedical) e lo spagnolo Ivan Alberto Gutierrez (Selle San Marco Trek), quest’ultimo dominatore della corsa di Montecatini.
La pioggia non ha dato tregua alla cross country di Aprilia che è andata saldamente nelle mani di Massimo Folcarelli (Drake Team-Nw Sport) e che ha visto i portacolori del team santamarinellese darsi un gran da fare ottenendo due splendide vittorie con Gianluca Marinucci (master 4) e Mauro Gori (master 5), due secondi posti ad appannaggio di Daniele Galletti (master junior) e Federico Forti (master 2), un quarto posto con Vincenzo Scozzafava tra i master 6, un quinto posto con Massimiliano Chiavacci tra i master 3 e il 19°posto di Massimo Negossi tra i master 5.




















GRANDE ATTESA PER UNA DELLE CLASSICHE DEL CICLISMO AMATORIALE LAZIALE !

GARA CICLISTICA

DOMENICA 29 MARZO 2015

IV MEMORIAL RENZO FLOREANI

TROFEO DISOFLEX-PORTALANDIA

RITROVO ORE 07.45 - PARTENZA ORE 09.00



































Preg.to Ing.
Marco Contadini Responsabile Ufficio Bici Comune di Roma Capitale
Dopo una sommaria pulizia di qualche mese fa’,la pista ciclabile in oggetto è tornata invivibile e pericolosa.Non bastano le brutture causate da alcuni insediamenti abusivi e dai motociclisti ,sopra e sotto il Tevere,ma quello che lascia sgomenti è proprio la trascuratezza cui viene lasciata questa via ciclabile,quella che dovrebbe divenire l’attrazione principale per tutti i cicloturisti diretti verso il mare.La manutenzione ha un senso solo se è costante!L’utilissima fontanella perde acqua rendendo scivolosa l’area di sosta,le spine accolgono il malcapitato proprio nella curva più pericolosa, la vegetazione prosperosa rende disagevole il doppio senso.Speriamo,infine, che si capisca per il futuro quanto sia inutile,fastidioso per la pulizia con i macchinari e pericoloso lo steccato in legno quasi tutto divelto.
In attesa delle sue determinazioni in merito,inviamo distinti saluti.
Gianfranco Di Pretoro Federazione Ciclistica Italiana Lazio Responsabile piste ciclabili e viabilita’




















DOPO SOLO QUATTRO TAPPE DI COPPA LAZIO 2015, SI COMINCIA A DELINEARE LA CLASSIFICA PER SOCIETA' DI :
CAMPIONE REGIONALE - TROFEO CICLI LIBERATI - SUPERTEAM

1) ROCCASECCA BIKE = 56 - 2) CICLI APPODIA = 52 - 3) CONTI D'ANGELI = 46 - 4) CICLI PACO = 42 - 5) CICLI CASTELLACCIO = 42 - 6) DISOFLEX-PORTALANDIA = 40 - 7) BAR BOVA = 34 - - 8) WORLD TRUCK = 34 - 9) CICLOMILLENNIO = 30 - 10) CIAMPINO BIKE = 30 - 11) M.B.F. RACING TEAM = 28 - 12) CS CONCORDIA-FOODOO = 20....... .......

PROSSIMO APPUNTAMENTO :
29 MARZO 2014 (DOMENICA) - CSAIN - ROMA:
IV MEMORIAL RENZO FLOREANI
TROFEO DISOFLEX - PORTALANDIA.
GARA RISERVATA SOLO AI CICLOAMATORI ISCRITTI ALLA COPPA LAZIO 2015 - ADULTI , SENIORES E S/G .
........................ATTENZIONE : RITROVO ORE 07.45 PRESSO PASTICCERIA DUE PINI, DI VIA DEL FUOCO SACRO (RM)
........................ ATTENZIONE : 1 PARTENZA adulti ORE 09.00 - 2 PARTENZA SENIOR 09.03
PERCORSO DELL'UNIVERSITA' DI TOR VERGATA , CHIUSO AL TRAFFICO AUTOMOBILISTICO,PER TOTALI KM. 64, CIRCUITO COME DA REGOLAMENTO.
NON SI ACCETTANO ASSOLUTAMENTE ISCRIZIONI SUL POSTO.
ISCRIZIONI ENTRO VENERDI : ASSO CICLO ITALIA TEL. 333.4829110.


































Grand Prix Giovanile Centro Italia Mtb: la carica dei giovani bikers a Pineto
Doveva essere primavera ma è stata un’altra ed improvvisa coda d’inverno a fare capolino sulla seconda prova del Grand Prix Giovanile Centro Italia Mtb: una domenica appassionante, dedicata al ciclismo giovanile fuoristrada che ha visto la presenza degli specialisti della disciplina provenienti da Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise e Basilicata, appartenenti alle categorie federali giovanissimi, esordienti e allievi.
Una manifestazione targata Asd Cerrano Outdoor, co-organizzata con l’Abruzzo Mtb Team Protek, con il patrocinio del comune di Pineto e sotto l’egida della Federciclismo Abruzzo, che ha fatto registrare una cospicua partecipazione di atleti e di pubblico nella città balneare, ad anticipare l’evento clou dell’anno, il Meeting Nazionale Giovanissimi FCI dal 18 al 21 giugno prossimi. Pioggia persistente per tutta la giornata che ha condizionato l’andamento della gara (tante le cadute e i ritiri per infortuni) ma è stata comunque una passerella per i futuri campioni dello sterrato che hanno mostrato grande tenacia su un percorso tecnico e molto selettivo per via del fango e del brutto tempo nella cornice del Parco Filiani, con alcuni passaggi dentro il pattinodromo della neonata scuola di ciclismo federale Asd Cerrano Outdoor.
Gara esordienti primo anno nel segno del campione italiano ciclocross in carica Gabriele Torcianti (Superbike Team), il più lesto ad anticipare nettamente Enrico Ercolani (Elba Bike Scott) e Philippe Mancinelli (Drake Team-Nw Sport). Al femminile nessun problema per Letizia Brufani (GS Lu Ciclone) che ha conquistato il successo imponendosi su Nefelly Mangiaterra (Asd Ciclistica Recanati) e Giorgia Simoni (OP Bike Porto Sant’Elpidio). Tra gli esordienti secondo anno è proseguito il dominio di Gianmarco Vignaroli (Asd Giovo Team Torpado), già vincitore all’Isola d’Elba della gara di apertura del Grand Prix Giovanile, che ha lasciato i restanti gradini del podio a Pietro Scacciaferro (Pedale Senese) e al vice tricolore ciclocross Alessandro Verre (Loco Bikers). Gaia Realini (Abruzzo Mtb Team Protek) è stata la miglior donna di questa categoria ad imporsi davanti ad Alice Simonetti (Asd Cucco In Bike) e Giulia Quattrini (Gs Pontino Sermoneta). Primato consolidato sin dalle prime battute di corsa per Mario Zaccaria (Prd Sport Factory Team), artefice di un grande exploit tra gli allievi primo anno mettendosi alle proprie spalle Micheal Menicacci (Drake Team-Nw Sport) e Gabriele Scannella (Abruzzo Team Mtb Protek) mentre al femminile il podio più alto è stato ad appannaggio di Claudia Mazzetta (Prd Sport Factory Team), piazza d’onore per Sofì Crippa (Elba Bike Scott) e gradino più basso per Sara Rossi (Team Di Federico). Obiettivo traguardo centrato in pieno per Arianna Ingegneri (Drake Team-Nw Sport) su Gioia Foschini (Abruzzo Team Mtb Protek) per la batteria allieve donne secondo anno mentre al maschile la firma sul successo è stata messa da Mario Gabriele Di Mattia (Abruzzo Team Mtb Protek) al termine di una bella lotta che ha visto tra i principali protagonisti anche Samuele Bidini (Cicli Taddei) e Raffaele Lavieri (Loco Bikers) finiti rispettivamente al secondo e al terzo posto.
A mettersi in evidenza nelle gare pomeridiane per bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni sono stati Luca Marinari (Elba Bike Scott) e Agnese Calcabrini (Asd Ciclistica Recanati) per la G1, Tommaso Lazzerini (Elba Bike Scott) e Sara Petracca (Tuscia Bike) per la G2, Simone Bloise (Scuola Mtb Roma) e Myrtò Mangiaterra (Asd Ciclistica Recanati) per la G3, Daniele Marinari (Elba Bike Scott) e Diletta Marinelli (Superbike Team) per la G4, Valerio Pisanu (Scuola Mtb Roma) ed Elisa Giunta (Punto Bici Aprilia) per la G5, Gabriele Carosi (Tuscia Bike) e Ilenia Spinetti (Elba Bike Scott) per la G6. Prossime gare Grand Prix Giovanile Centro Italia Mtb: Grotte di Castro (Viterbo) 10 maggio, Lanuvio (Roma) 24 maggio, Castelfidardo (Ancona) 28 giugno.
ESORDIENTI PRIMO ANNO UOMINI 1. Torcianti Gabriele (Superbike Team Asd) 2. Ercolani Enrico (Elba Bike - Scott) 3. Mancinelli Philippe (Drake Team Nwsport) 4. Cautela Piergianni (Loco Bikers) 5. Cardelli Marco (Polisportiva Morrovallese) ESORDIENTI PRIMO ANNO DONNE 1. Brufani Letizia (A.S.D. G.S. Lu Ciclone) 2. Mangiaterra Nefelly (Ass. Ciclistica Recanati) 3. Simoni Giorgia (O.P. Bike Porto Sant'elpidio A.S.D.) ESORDIENTI UOMINI SECONDO ANNO 1. Vignaroli Gianmarco (A.S.D. Giovo Team Torpado) 2. Scacciaferro Pietro (Sc Pedale Senese) 3. Verre Alessandro (Loco Bikers) 4. Baldestein Raul (Prd Sport Factory Team) 5. Colleoni Mauro (Asd Team Bramati) ESORDIENTI DONNE SECONDO ANNO 1. Realini Gaia (A.S.D. Abruzzomtb Team Protek) 2. Simonetti Alice (Asd Cucco In Bike) 3. Quattrini Giulia (Asd Gs Pontino Sermoneta) 4. Del Medico Matilde (Polisportiva Morrovallese) 5. Delmonte Aurora (Polisportiva Morrovallese) ALLIEVI PRIMO ANNO UOMINI 1. Zaccaria Mario (Prd Sport Factory Team) 2. Menicacci Michael (Drake Team Nwsport) 3. Scannella Gabriele (A.S.D. Abruzzomtb Team Protek) 4. Napoletano Matteo (A.S.D. Abruzzomtb Team Protek) 5. Di Giampaolo Lorenzo (A.S.D. Abruzzomtb Team Protek) ALLIEVE DONNE PRIMO ANNO 1. Mazzetta Claudia (Prd Sport Factory Team) 2. Crippa Sofì (Elba Bike-Scott) 3. Rossi Sara (Team Di Federico) 4. Bracci Gloria (Elba Bike Scott) 5. Fortunato Antonietta (Loco Bikers) 6. Martina Caliciotti (Mtb Grotte di Castro-Ferentino Biker) ALLIEVI UOMINI SECONDO ANNO 1. Di Mattia Mario Gabriele (A.S.D. Abruzzomtb Team Protek) 2. Bidini Samuele (A.S.D. Cicli Taddei) 3. Lavieri Raffaele (Loco Bikers) 4. Favaro Patrick (Asd Gs Pontino Sermoneta) 5. Spinetti Federico (Elba Bike - Scott) ALLIEVE DONNE SECONDO ANNO 1. Ingegneri Arianna (Drake Team Nwsport) 2. Foschini Gioia (A.S.D. Abruzzomtb Team Protek)


























































Trofeo dei Parchi Naturali: pioggia e vento, ma è sempre un successo la Marathon del Salento
La Marathon del Salento, prova inaugurale del Trofeo dei Parchi Naturali-Mtbonline.it-Cicli Lombardo è stato l’evento dei grandi numeri reso possibile grazie al lavoro costante e di un gruppo di persone che amano il ciclismo fuoristrada e il Salento.
Partenza della gara segnata da una pioggia battente e da venti forti da sud-sud ovest anticipata dal minuto di raccoglimento dedicato alle vittime del recente attentato a Tunisi: al via 808 bikers incuranti del brutto tempo ma il numero dei partecipanti ha pienamente soddisfatto le aspettative.
Per il secondo anno consecutivo è andata al tricolore in carica Carmelo De Pasquale (primo di categoria tra gli élite sport) e al Team Lombardo: ben 70 chilometri sferzati dal vento e resi impegnativi dal fango con il tempo generale di 2.27’32” . Secondo classificato Pasquale Sirica Cicloò Bike Team con un tempo di 2.28’10 (primo tra gli élite). Terzo posto per Alban Nuha del Team Eurobike arrivato in 2.28’19” (secondo tra gli élite sport). In evidenza sul percorso lungo anche gli altri leader di categoria Leandro Cavallo (Asd Special Bikers Team) tra i master 1, Vincenzo Della Rocca (Cubulteria Bike) tra i master 2, Andrea Creti (GS Piconese Melendugno) tra i master 3, Augusto Cofano (Ciclistica Vernolese) tra i master 4, Vito Lombardo (Team Lombardo Bike) tra i master 5, Livio Giura (Mtb Sordi Salento) tra i master 6 e Marcello Piccinno (Scuola di Ciclismo Tugliese-Salentino) tra gli under 23. Tra le donne in gara successo di Claudia Andolina (Team Lombardo Bike) che ha concluso la gara davanti a Sabrina Manco (GS Tugliese), prima tra le master donna 1, ed Elizabeth Simpson, (Asd Mongibello Mtb Team) leader tra le master donna 2.
La granfondo di 45 chilometri è stata tutta nel segno di Vito Sante Sgobba (Team Eurobike Corato, primo di categoria M4) con Angelo Mattia Giuliani (Team Bike Martina Franca, primo tra i master junior) e Antonio Marzocca (Asd Amicinbici Losacco Bike, primo tra gli juniores) a completare il podio del percorso medio che ha visto anche affermarsi i leader di categoria Vito Muciaccia (Asd Magnarota) tra gli élite sport, Alessandro Padula (Mtb Città degli Imperiali) tra i master 1, Antonio Chezzi (Società Ciclistica Aradeina) tra i master 2, Maurizio Valentini (Maglie Bike Asd) tra i master 3, Cesareo Lazzaro (Asd Overland Giovinazzo) tra i master 5, Venicio Di Fazio (Cicloamatori Fondi) tra i master 6, Pasqua Di Bello (Bikers Turi) tra le master donna 1 e Virginia Miceli (Cicloamatori Fondi) tra le master donna 2. In luce anche il giovanissimo Simone Macrì (Asd Mtb Casarano nei 25 km del percorso Escursionisti così come sullo stesso percorso anche la donna esordiente Alessia Scarpa (Scuola di Ciclismo Tugliese-Salentino), l’esordiente Pierpaolo Giannelli (Asd Mtb Casarano). Un grande lavoro di squadra tra gli organizzatori (A.S.D. MTB Casarano e OST Organizzazione Sviluppo Turismo), la Protezione Civile, la Croce Rossa, Soccorso Amico, i Gruppi Scout e le Forze dell’ordine che ha reso possibile un meccanismo organizzativo indubbiamente messo in difficoltà dal maltempo con non poche complicazioni. Da sottolineare il coinvolgimento dei plessi scolastici e di tanti bambini che hanno provato il piacere di stare in sella a una bicicletta senza dimenticare l’ospite d’onore Kurt Ploner, deus machina della Dolomiti Superbike, che ha sancito il gemellaggio tra la corsa salentina e quella altoatesina: il prossimo 11 luglio saranno presenti gli organizzatori pugliesi che, a loro volta, presenteranno l’edizione 2016 della marathon.
La pioggia e il vento non hanno rovinato la festa ad Ugento: il grande circus del Trofeo dei Parchi Naturali ha potuto archiviare nell’album dei ricordi una marathon che, di anno in anno, è sempre sinonimo di festa dello sport, della bicicletta e della sostenibilità.
Prossime gare Trofeo dei Parchi Naturali: Granfondo del Sele 12 aprile Contursi Terme (Salerno); Marathon Bper Costa dei Trabocchi 3 maggio Lanciano (Chieti); Marathon Foresta Mercadante 31 maggio Cassano delle Murge (Bari); Marathon Scorace Lombardo 7 giugno Buseto Palizzolo (Trapani); Pollino Marathon 28 giugno Terranova di Pollino (Potenza); Marathon degli Aragonesi 26 luglio Castrovillari (Cosenza); Granfondo del Castelluccio 6 settembre Battipaglia (Salerno); Etna Marathon 27 settembre Milo (Catania); Marathon del Lago di Fondi 18 ottobre Fondi (Latina) finale All Star.
http://www.mtbonline.it/Risultato/1130/3/ classifica escursionistico 25 km http://www.mtbonline.it/Risultato/1130/2/ classifica granfondo 45 km http://www.mtbonline.it/Risultato/1130/1/ classifica marathon 70 km
















































La Gf dell’Amore più forte del maltempo
Nonostante la pioggia e il freddo sono stati circa 700 gli iscritti all’evento ternano e oltre 400 i partenti. Nel tracciato lungo vincono l’aretino Nucera e la romana Cairo, mentre nel medio successi per il romano Cecconi e per la frusinate Mascelli. Tra le società successo per il Velo Club Racing Assisi Bastia. 22 marzo 2015, Terni – Per il secondo anno consecutivo il maltempo si è abbattuto sulla Granfondo dell’Amore. Eppure, nonostante la pioggia e il freddo, sono stati circa 700 gli iscritti alla 6ª edizione dell’evento svoltosi a Terni, mentre a prendere il via, onorando così il lavoro organizzativo svolto dall’Asd il Salice, sono stati oltre 400 ciclisti.
Mentre la pioggia bagna i partecipanti schierati alle griglie in attesa del via, i bambini del Ruota Libera Terni sfilano in bici per salutare i partecipanti. Viene poi osservato un minuto di silenzio in memoria di David Raggi, il giovane ternano deceduto nei giorni scorsi davanti a un locale del centro cittadino dopo essere stato colpito con un frammento di vetro al collo. A questo punto l’assessore allo Sport di Terni Emilio Giacchetti, il presidente regionale della Federciclismo Carlo Roscini e quello della Federciclismo ternana Giorgio Masini abbassano la bandierina a scacchi e i ciclisti si alzano sui pedali. Alle premiazioni è intervenuto, invece, il vicesindaco di Terni Francesca Malafoglia.
Nel percorso lungo è podio monocolore per la Cavallino Asd Specialized: vittoria in solitaria per Giovanni Nucera, che è di Montevarchi (Ar), seguito dai compagni di team Ivan Ostolani e Michele Cartocci. In campo femminile si impone la romana Elena Cairo dell’Asd Roma Ciclismo davanti a Barbara Anita Manzato dell’Asd Team Fausto Coppi Fermignano e a Maria Cristina Crespi del Ktm Asd Scatenati. A vincere il Lui&Lei San Valentino è stata la coppia dell’Asd Velo Club Racing Assisi Bastia composta da Ivano Magrini e Laura Silei.
Nel percorso medio tutto viene deciso da uno sprint ristretto, in cui si impone Matteo Cecconi dell’Effetto Ciclismo Fiano Romano, che è di Palestrina (Rm), che mette la sua ruota davanti a quelle di Simone Lanzillo dell’Asd Bicimania e di Federico Tommasi dell’Asd Ponte Priula. In campo femminile vince Deborah Mascelli dell’Effetto Ciclismo Fiano Romano, che è di Ceccano (Fr), davanti a Marika Passeri del Cavallino Asd Specialized e a Maria Giacinta Cannas dell’Asd Roma Ciclismo. A vincere il Lui&Lei San Valentino è stata la coppia dell’Asd Velo Club Racing Assisi Bastia composta da Luca Battistelli e Maria Pia Savoca. Tra le società, invece, successo per il Velo Club Racing Assisi Bastia, che si è imposto davanti all’Asd Roma Ciclismo e alla Bicimania. Al termine tutti al gustoso pranzo finale preparato dal gruppo Riacciu e alle premiazioni, ricche come da tradizione. Le classifiche complete e aggiornate sono disponibili sul sito di KronoService.
Classifica assoluta maschile lungo: 1) Giovanni Nucera (Cavallino Asd Specialized) Elmt 03:41:54.97, 2) Ivan Ostolani (idem) M2 03:42:53.57, 3) Michele Cartocci (idem) M1 03:43:50.65, 4) Davide Aufiero (Equiepe Exploit) M2 03:45:03.46, 5) Bruno Sanetti (Gs Vigili del Fuoco Vt) M1 03:47:14.85, 6) Paolo Pesarini (Asd Ora et Labora) M2 03:47:34.40, 7) Danilo Sensi (Time Bike Alto Lazio) M3 03:47:34.72, 8) Alfonso Conti (Asd Team Conti 1980) M3 03:47:35.77, 9) Angelo Renga (Mtb Caserta Asd) Elmt 03:49:29.69, 10) Ernesto Mancini (Asd Master Cycling) M4 03:53:50.20. Classifica assoluta femminile lungo: 1) Elena Cairo (Asd Roma Ciclismo) W1 04:12:48.06, 2) Barbara Anita Manzato (Asd Team Fausto Coppi Fermignano) W1 04:12:49.04, 3) Maria Cristina Crespi (Ktm Asd Scatenati) W2 04:22:20.94, 4) Laura Silei (Asd Velo Club Racing Assisi Bastia) W1 04:40:01.15, 5) Daniela Cavaliere (Bike' Asd) W1 04:40:01.34. Classifica assoluta maschile medio: 1) Matteo Cecconi (Asd Effetto Ciclismo Fiano Romano) Elmt 02:59:28.23, 2) Simone Lanzillo (Asd Bicimania) M1 02:59:28.25, 3) Federico Tommasi (Asd Ponte Priula) M1 02:59:29.13, 4) Federico Costarelli (Asd Bicimania) M1 02:59:29.56, 5) Alessandro Diomedi (Asd White Bull Team) Elmt 02:59:30.02, 6) Alessandro Colamedici (Asd Effetto Ciclismo Fiano Romano) Elmt 02:59:32.01,7) Stefano Borgese (Asd Centro Fai Da Te Cycling Team) Elmt 02:59:32.34, 8) Andrea Ferrante (Asd Team Bike Civitavecchia) Elmt 02:59:47.73, 9) Andrea Ceccarossi (Asd Centro Fai da te Cycling Team) M2 03:00:46.39, 10) Mirko Marcucci (Asd White Bull Team) M1 03:01:39.20. Classifica assoluta femminile medio: 1) Deborah Mascelli (Asd Effetto Ciclismo Fiano Romano) W1 03:15:25.65, 2) Marika Passeri (Cavallino Asd Specialized) W1 03:21:30.75, 3) Maria Giacinta Cannas (Asd Roma Ciclismo) W2 03:22:16.64, 4) Maria Pia Savoca (Asd Velo Club Racing Assisi Bastia) W2 03:24:54.83, 5) Serenella Bortolotto (Asd Cs Concordia Foodoo) W2 03:34:33.58.






















































Riviera del Conero Cycling Decathlon: una granfondo non fa primavera
Le pessime previsioni del tempo hanno scoraggiato la maggior parte dei cicloturisti attesi sulla Riviera del Conero. Nonostante la giornata grigia, alla fine il meteo è stato clemente ed è piovuto solo alla fine. Hanno vinto i bolognesi del Bitone, davanti all'AVIS Faenza e all'ASCD Medicina 1912. 22 marzo 2015, Camerano (An) – È andata in archivio la prima edizione cicloturistica della Riviera del Conero Cycling Decathlon, prima prova del Campionato Italiano di Cicloturismo per Società UISP.
È un vero peccato che la perturbazione annunciata su gran parte del Centro-Nord Italia proprio per questo fine settimana abbia fatto da deterrente alla trasferta di tantissimi cicloturisti. Dispiace a maggior ragione se si considera che alla fine è piovuto solo dalle 12 in poi, allorché l'avanguardia del gruppo era ormai a Offagna (An), quando mancavano una ventina di chilometri all'arrivo. Fra gli 8 e i 12°C la temperatura, con un cielo sempre coperto.
Bellissimi i percorsi, che hanno toccato località di grande interesse turistico e culturale come il Parco del Conero, con i suoi scorci sul mare; Sirolo (An), con le sue splendide spiagge; Porto Recanati (Mc), con il suo lungomare animatissimo anche in questa grigia domenica mattina; Loreto (An) e la sua Basilica della Casa; Filottrano (An) con il suo meraviglioso centro storico. A Recanati (Mc), ancora, i ciclisti hanno pedalato lambendo il Colle dell'Infinito di Leopardi. Al secondo ristoro si sono rifocillati all'ombra del castello di Montefiore (Mc). Infine a Offagna (An) hanno potuto ammirare la splendida rocca medievale che ha fatto meritare alla cittadina un posto fra i Borghi più Belli d'Italia. Dal punto di vista altimetrico nessuna vera salita, ma un continuo susseguirsi di saliscendi e strappetti che alla fine si sono fatti sentire - e molto - nelle gambe.
Nonostante qualche disagio in fase d'avvio, dovuta a uno spostamento della logistica a causa di un inconveniente tecnico dell'ultim'ora, la maggior parte dei partecipanti ha dimostrato di aver gradito sia i percorsi che l'ottimo pranzo finale con tagliatelle, pizza, frittata, dolci, acqua e vino a volontà. L'organizzazione ha anche dovuto parzialmente rifrecciare il percorso, per far fronte a uno scherzo di dubbio gusto di qualche buontempone che ha rimosso parte delle segnalazioni posizionate nei giorni precedenti.
Tutto Emiliano-Romagnolo il podio di giornata, premiato dal comico marchigiano Antonio Lo Cascio che ha intrattenuto i presenti con la sua esilarante improvvisazione. Al primo posto la società Bitone di Bologna, seguita a distanza dall'AVIS Faenza di Faenza (Ra) che per un soffio ha strappato la piazza d'onore all'ASCD Medicina 1912 di Medicina (Bo). Classifiche Video interviste Circuito Tricolore per Società UISP









































La Classicissima rovinata dal maltempo
La pioggia e il vento freddo hanno messo i bastoni tra le ruote alla Granfondo Sanremo Sanremo. 290 i partenti sui 400 iscritti. Iride e Bennato si lanciano in una cronocoppie. Olga Cappiello vince tra le donne. La Ciclistica Ospedaletti vince tra le società. Entusiasmante l'arrivo in via Roma. 22 marzo 2015, Sanremo (Im) – Tanta pioggia e tanto freddo hanno caratterizzato questa edizione della Granfondo Sanremo Sanremo "La Classicissima", che ha preso il via domenica 22 marzo alle 8.30 dal lungomare di Sanremo.
L'idea di associare la manifestazione amatoriale a quella dei professionisti, sicuramente è stata accattivante, purtroppo però l'incompatibilità logistica delle due manifestazioni ha creato qualche problema alla granfondo, tra cui l'annullamento dell'ascesa alla Cipressa in quanto il Prefetto non ha rilasciato il permesso di transito. Un percorso che, con il sole, regalerebbe scorci paesaggistici senza pari, ma che la pioggia ha offuscato celandoli agli occhi dei partecipanti. Lasciata Sanremo il gruppo si è diretto a velocità turistica verso Imperia, costeggiando il mare sulla splendida litoranea. A Imperia, dopo il passaggio attraverso il caratteristico centro, si è presa la Strada Statale del Colle di Nava dove è stato dato il via volante. La corsa parte subito di gran carriera, forse più per scaldarsi che non per il mero agonismo. Dopo pochi chilometri, passato il centro di Pontedassio, ecco la prima salita di giornata: l'ascesa a Chiusanico dal versante di Gazzelli. Le prime rampe favoriscono l'azione decisiva. Mirko Iride aumenta il passo e alla sua ruota si aggancia Nicola Bennato. Dopo poche pedalate subito si intuisce l'andamento che avrà la corsa; il passo dei due battistrada e ben superiore al gruppo che insegue. Al Colle di San Bartolomeo il gap è già di un minuto e mezzo e i due non sembrano certo volere mollare. La discesa verso Caravonica aiuta i fuggitivi che riescono ancora a guadagnare del margine, che sapranno ben gestire sulla via del ritorno. Ormai non resta che capire se il Poggio farà la differenza o si dovrà assistere ad una volata al fulmicotone in via Roma. Mancano 10 chilometri all'arrivo quando il personale di servizio segnala la svolta verso il Poggio. Poche decine di metri e Iride lancia il suo attacco. Aumenta il passo, che diventa insostenibile per il suo compagno di fuga, al quale non resta che salire con il proprio passo gestendo il vantaggio acquisito sul gruppo inseguitore. Dopo 3ore 8' 11" Mirko Iride taglia il traguardo con le mani al cielo, passando sotto lo striscione montato per l'arrivo del professionisti della Milano-Sanremo. Si deve attendere 1'16" per vedere giungere Nicola Bennato. Arrivo in volata per Flavio Ginestra, che sale così sul terzo gradino del podio.
Tra le donne è la torinese Olga Cappiello che si mette in testa alla corsa rosa fin dalle prime battute, chiudendo la sua prestazione vincente dopo 3ore 23' 24". Dietro di lei giungono Michela Menegon e Patrizia Ippolito. Tra le società, la vittoria va alla Ciclistica Ospedaletti. Sale sul secondo gradino del podio la Ciclistica Bordighera, mentre ai Cinghiali Mannari va la medaglia di bronzo. «Ci è sembrata una bella idea far partire gli amatori nello stesso giorno della Milano-Sanremo per fare condividere loro l'emozione dell'arrivo in via Roma allestita per i professionisti – spiega Fabrizio Fusini, organizzatore della manifestazione – Purtroppo però, negli ultimi giorni, ci siamo resi conto che le due manifestazioni non sono compatibili. La prima doccia fredda è stata la revoca del permesso di transito sulla Cipressa, a cui abbiamo dovuto rinunciare. Purtroppo il maltempo non ha certo aiutato, riducendo di conseguenza il numero di iscritti e il numero dei partenti.» L'emozione della Milano-Sanremo continua con la 45a edizione della Granfondo Milano-Sanremo Cicloturistica.
CLASSIFICA MASCHILE 1. Mirko Iride (Ciclistica Bordighera); 03:08:12; 34,61km/h 2. Nicola Bennato (Team Oliveto Associazione Sportiva Dilettantistica); 03:09:28; 34,3km/h 3. Flavio Ginestra (); 03:12:30; 33,87km/h 4. Marco Lanteri (Sanremo Bici); 03:12:31; 33,66km/h 5. Marcello Lanzo (Ciclistica Bordighera); 03:12:46; 33,77km/h 6. Ottavio Nattero (Team Ennebi Bike); 03:13:40; 33,56km/h 7. Giacomo Giordano (Asd Cicli Giordano); 03:16:12; 33,04km/h 8. Roberto Cenci (Sc Vigor Cycling Team); 03:16:13; 33,07km/h 9. Marco Milidona (Ciclistica Bordighera); 03:16:13; 33,16km/h 10. Alessandro Calderone (Ciclistica Bordighera); 03:16:14; 33,22km/h
CLASSIFICA FEMMINILE 1. Olga Cappiello (Team De Rosa Santini); 03:23:25; 31,91km/h 2. Michela Menegon (G.C. Val Di Merse); 03:34:08; 30,26km/h 3. Patrizia Ippolito (Bepink Laclassica Squadra Corse); 03:45:39; 28,83km/h 4. Nadia Battaglino (Asd Gs Passatore); 03:52:05; 27,92km/h 5. Madeleine Devenyi (Bicicentoxcento); 03:58:43; 27,2km/h
























































DOMENICA - 12 APRILE 2015

GARA DI CICLISMO AMATORIALE

PALESTRINA - RITROVO ORE 07.30 - PARTENZA ORE 09.00
PARTENZA P.LE KENNEDY - ARRIVO IN VIA ALCIDE DE GASPERI

ORGANIZZAZIONE : IFI ISTITUTO FISIOTERAPIA INTEGRATA DI SIMONE SANCLIMENTI





















































FCI Puglia: il paraciclista Luca Mazzone in gara alla Maratona di Roma; le gare del 22 marzo a Torre San Giovanni-Ugento (Marathon del Salento) e a Novoli (Cicloamatour strada)
LUCA MAZZONE MARATONA DI ROMA - Nella maratona capitolina che festeggia il ventennale dalla prima edizione, davanti al gruppo degli oltre 15.000 iscritti partiranno, come da tradizione, gli atleti in handbike. Alle 8:45, da Via dei Fori Imperiali, saranno loro ad aprire la 21° edizione dell'Acea Maratona di Roma. In totale sono 65 gli atleti disabili in gara delle diverse categorie riconosciute dal Comitato Italiano Paralimpico, dei quali 21 handbikers con scaglioni di partenze secondo il seguente ordine: MH5, MH4, MH3, MH2, WH (tutte), MH1. Dopo un lungo dominio del campionissimo Alex Zanardi, vincitore quattro volta a Roma, che quest'anno non sarà al via a causa di un infortunio alla clavicola rimediato in allenamento qualche settimana fa, i favoriti per il successo sono altri due big della specialità. Si tratta di Fabrizio Caselli, 46enne di Pelago (Firenze), plurimedagliato in diverse categorie handbike e anche nel pararowing; Luca Mazzone, 44enne di Terlizzi (Bari), oro ai Mondiali di Greenville in handbike con un passato da nuotatore paralimpico. Per gli handbiker, la prova di Roma rappresenta la prima gara del calendario 2015 della Federazione Ciclistica Italiana.
MARATHON DEL SALENTO MTB - La Puglia è la regione ideale per trovare luoghi perfetti in cui praticare sport e pedalare a stretto contatto con la natura. La Marathon del Salento è la testimonianza di questa accoppiata vincente: un appuntamento che quest’anno giunge alla quarta edizione con svolgimento all’interno del Parco Naturale Regionale del litorale di Ugento, dove, cifre alla mano, dove sono attesi più di 1000 iscritti. L’organizzazione è curata in toto dall’Asd Mtb Casarano e da OST Organizzazione Sviluppo e Turismo in collaborazione con Coni Provincia di Lecce, FCI-Regione Puglia, Legambiente, Puia Emotion To, Vacanzattiva Network, Mtbonline.it, Fondazione Don Tonino Bello, i gruppi Scout Agesci di Racale e Taviano.
L’evento si svolgerà su un percorso di 70 chilometri prendendo in considerazione tutti quei tracciati che permettono di passare vicino ai muretti a secco, litorale e in mezzo alla macchia mediterranea, partendo ed arrivando al kartodromo internazionale Pista Salentina. In alternativa, sarà possibile percorrere la granfondo di 45 chilometri e l’escursionistico di 25 chilometri, più semplice, rivolto a coloro che cercheranno relax senza l’assillo del cronometro e del risultato. Nel campo gara sono previsti area team, pasta party, bimbo park, area workshop e area scout. E inoltre una bellissima area espositiva in cui scoprire e degustare i sapori e i colori più belli del Salento. Spot Marathon del Salento 2015 al link https://www.youtube.com/watch?v=7phUUg0zrUE Raduno: ore 6.30 presso il Kartodromo Pista Salentina – Ugento (Le) Partenza: ore 9:30 Ulteriori info al link http://www.federciclismopuglia.it/public/uploads/Programma_79728.pdf
CICLOAMATOUR STRADA NOVOLI – Il Cicloamatour 2015 riprende il suo cammino con la seconda tappa a cura del Gruppo Ciclistico Novoli per tramite del presidente Mino Roma e di Pasquale Palomba. È tutto pronto per il terzo Giro Ciclistico Unione dei Comuni del Nord Salento grazie a uno staff super collaudato che ha saputo, nelle precedenti edizioni, esprimere il meglio delle proprie capacità organizzative. La corsa si svilupperà su di un percorso di 9,1 chilometri da ripetere 9 volte (1 giro ad andatura cicloturistica + 8 giri agonistici) per un totale di 81,9 chilometri con inizio alle ore 9:00. Imponente sarà anche quest’anno il servizio d’ordine che vedrà l’impegno del Comando dei Vigili Urbani di Novoli Raffaele Paladini, del Comando dei Vigili Urbani di Campi Salentina, della Polizia Provinciale di Lecce, dei Carabinieri di Novoli e del personale della Protezione Civile di Novoli, Surbo, Monteroni e Campi Salentina allo scopo di assicurare volta la sospensione totale al traffico veicolare su tutto il circuito . Oltre alla sicurezza, la società ciclistica accoglierà i ciclisti presenti con frutta party finale, ricche premiazioni con prodotti alimentari per i primi 3 assoluti e per tutti i primi 3 di categoria.
Raduno: ore 7.30 in Piazza Tito Schipa nei pressi del Bar XII Secolo a Novoli (Le) Partenza: ore 9.00 Iscrizione: Tramite Fattore K Id gara 90258 e sul sito www.cicloamatour.it entro le ore 12.00 del 21/03/2014 Tassa iscrizione € 12,00 (comprensiva di frutta party) Gara aperta a Cicloamatori M/F FCI, Enti della Consulta ed Extraregionali Per informazioni: cell. 3397189252 fax 0832714398 e-mail gcnovoli@libero.it – info@cicloamatour.it Ulteriori info http://www.federciclismopuglia.it/public/uploads/regolamento_90258.pdf














































Team Go Fast in trionfo con Gabriele Centorame nella Coppa Abruzzo-Molise Uisp Strada
Il titolo della manifestazione ciclistica si addice, guarda caso, all’ennesima domenica di trionfo per il Team Go Fast di scena al Trofeo Caffè…..il Sorriso! E proprio sorriso è stato grazie all’exploit di Gabriele Centorame, tra i principali mattatori della corsa insieme ad Antonio Castorani (terzo al traguardo) nell’appuntamento di Coppa Abruzzo-Molise Uisp Strada disputato sulle strade di Castellana di Pianella (Pescara).
Due le partenze, circuito di 10 chilometri con diversi strappi nella campagna dell’entroterra pescarese tra Castellana e Cerratina che hanno messo Centorame nelle condizioni di potersi esprimere al meglio e al cospetto di avversari come Alessandro Fantini (Melania OMM), Nicola Geniola (Vini Fantini San Giacomo) e Antonello Tirabassi (Asd Naturabruzzo-Passione Ciclismo).
Con una stupenda progressione finale, Centorame si è lasciato alle spalle l’ex campione italiano Fantini con Tirabassi finito al terzo posto: “ Corsa bella e tirata – è stato il commento di un felicissimo Centorame - con compagni di fuga tutti molto forti. Ho deciso di anticipare la salita e sono partito 500 metri prima sono riuscita a prendere una quindicina di secondi di vantaggio che ho potuto mantenere in salita e fino all’arrivo, provando dentro di me una bellissima emozione. Mi sono fatto il più bel regalo di compleanno, non immaginavo di iniziare così la stagione e per questo sono molto fiducioso per i prossimi appuntamenti. Questa vittoria è per mia moglie e mia figlia che più di tutti credono in me ”.
Antonio Castorani, altro esponente in splendida evidenza dal mese di febbraio, è riuscito a cogliere una strabilante terza posizione dietro il vincitore Giovanni Riccioni (Valle Siciliana) e Fabrizio De Amicis (MB Lazio Ecoliri) che gli ha reso merito del grande impegno e della combattività in corsa senza dimenticare i due secondi posti ad opera di Donatello Cerqueti e Morgan Ciprietti tra i corridori che sono partiti nella fascia di seconda serie.
Tutto il Team Go Fast unitamente al suo presidente Andrea Di Giuseppe ha voluto dedicare la vittoria all’amico e ciclista Enrico Ercolani (GS Moscufo) scomparso una settimana fa a Pescara.



























Un super Jarno Calcagni si è aggiudicato il Trofeo Accademia della Ventricina
Un tiepido sole ed una bella cornice di pubblico ha caratterizzato l’evento mtb cross country di Scerni (Chieti) dove si è svolto il Trofeo Accademia della Ventricina, valido come seconda tappa della Coppa Abruzzo-Molise Uisp e come circuito Sulle Orme dei Sanniti.
Oltre duecento sono stati i partecipanti giunti da otto regioni del Centro-Sud Italia impegnati su un circuito di 6300 metri da ripetere quattro volte attorno le campagne di San Giacomo di Scerni e nei terreni dell'Istituto Tecnico Agrario, fiore all’occhiello della comunità scernese.
Terreno leggermente fangoso ma perfetto per rendere epica la manifestazione. Con un dislivello di 1140 metri, ha fatto valere tutte le sue doti tecniche e l’abilità nel condurre la bici il forte atleta dell’AS Bikers Racing Team Jarno Calcagni che ha impiegato 1 ora e 20 minuti per concludere la gara. Piazza d’onore per Alessandro Valenti (Bike Pro Bottecchia, primo di categoria A1) giunto con un distacco di circa 5 minuti e gradino più basso del podio per un tenace Emiliano Lombardi (Isernia Bike Team, secondo tra gli A1) che l’ha spuntata su Alessandro Diletti (Asd Bikers Racing Team, primo tra gli A3) e Alessandro Grandi (Tesla Bike Team (secondo tra gli A3). In evidenza anche Leonardo Peluso (Tesla Bike Team) primo di categoria A4, Graziano Malatesta (Asd Master Cycling) tra gli A5 e Nicola Zinni (Individuale) tra gli A6.
Calcagni nel dopo gara ha riferito di un percorso di alto valore tecnico, molto sottobosco, single track, contropendenze e dossi che hanno reso la gara spettacolare.
Il vincitore si è poi complimentato con gli organizzatori per l’accoglienza, lo spazio dedicato per la sicurezza e per finire l’accoglienza dove ha trovato sfoggio il meglio della gastronomia locale e non poteva mancare la Ventricina del vastese, vero orgoglio del territorio, alla presenza del sindaco di Scerni Giuseppe Pomponio, dell’assessore al turismo Daniele Carlucci e del presidente della Pro Loco Panfilo D'Ercole.
























18° Gran Premio NOBILI RUBINETTERIE
12a Coppa Papà Carlo - 7a Coppa Città di Stresa
SUPER NIZZOLO FIRMA LA PRIMA VITTORIA STAGIONALE
Firma d’autore sul traguardo del Gran Premio Nobili Rubinetterie - 12a Coppa Papà Carlo - 7a Coppa Città di Stresa: ad imporsi, al termine di una volata imperiosa, è stato Giacomo Niz-zolo, classe 1989, alla prima vittoria stagionale. Il brianzolo della Trek Factory Racing ha sca-tenato tutta la sua potenza sul lungolago di Stresa e ha reso vana la rimonta di Simone Ponzi, che su questo stesso traguardo aveva vinto un anno fa, e dell’austriaco Marco Haller.
LA CRONACA. La corsa è stata davvero velocissima: prima ora di gara affrontata a 49 chilometri orari e media finale di 46,813 kmh, favorita dal percorso relativamente semplice e dal vento che per lunghi tratti ha spirato a favore dei corridori. Il primo attacco significativo si è sviluppato così attorno al km 70 quando si è avvantaggiato un gruppo forte di 27 corridori con quasi tutte le squadre rappresentate e la AG2r a guidare l’inseguimento. Vantaggio mas-simo di 2’30” fino alla prima salita del Massino, quando le carte si sono rimescolate una prima volta. Sulla seconda ascesa hanno inscenato una grande azione Alejandro Valverde e Davide Rebellin che hanno scollinato con una trentina di secondi di vantaggio e hanno difeso il loro vantaggio fino al ritorno sul lungolago, quando l’andatura del gruppo in rimonta si è fatta ir-resistibile. Gruppo quindi nuovamente compatto a 10 km dal traguardo, Katusha e Cannondale Garmin a guidare il gruppo fino all’ultimo chilometro. E volata imperiale di Nizzolo che mette la sua firma sulla 18a edizione del Gran Premio Nobili Rubinetterie.
IL VINCITORE. Giacomo Nizzolo sprizza gioia da tutti i pori: «Conosco bene questa corsa, so che si disputa a ritmo velocissimo e proprio per questo è l’ideale per preparare la Sanremo. Non solo, sapevo che se avessi tenuto duro sul Massino avrei potuto giocarmela: al primo pas-saggio ho faticato parecchio, al secondo stavo molto meglio. In volata, poi, ho dovuto lan-ciarmi molto presto, perché ai 300 metri Valverde si è accorto che alla sua ruota non c’era Lobato e quindi si è spostato, costringendomi a partire lungo. Temevo che potessero rimon-tarmi, invece sono riuscito a tenere e a cogliere un successo importante per il morale e anche in chiave Sanremo, dove correremo compatti per il nostro grande leader, Fabian Cancellara». L’ORGANIZZAZIONE. Volti sereni anche in seno all’Associazione Ciclistica Arona con il presidente Giorgio Sinigaglia che conferma: «Una giornata perfetta sotto tutti i punti di vista. Ci siamo impegnati a fondo per fare del nostro meglio ed allestire una grande giornata di sport. Abbiamo cercato di offrire una vetrina importante ai nostri sponsor e al nostro territo-rio e di meritare la promozione a corsa di Hors Categorie che ci è stata concessa dall’Uci. An-cora una volta l’ospitalità della famiglia Nobili, che ha accolto il gruppo, è stata ed è stato importante avere con noi sul podio finale le signore Rosella e Antonella Nobili, il sindaco di Stresa Canio Di Milia e l’assessore allo sport Carlo Falciola. Siamo decisamente soddisfatti della giornata e da domani cominceremo a lavorare per l’allestimento dei campionati italiani che ci sono stati assegnati e che organizzerremo dal 27 al 29 giugno prossimi».
ORDINE D’ARRIVO 1. Giacomo NIZZOLO (Trek Factory Racing) km 187,5 in 4.00’19”, media 46,813 2. Simone PONZI (Southeast) 3. Marco HALLER (Team Katusha) 4. Juan Josè LOBATO (Movistar Team) 5. Grega BOLE (CCC Sprandi) 6. Oscar GATTO (Androni Sidermec) 7. Iuri FILOSI (Nippo Vini Fantini) 8. Matteo MONTAGUTI (AG2r La Mondiale) 9. Antonino PARRINELLO (D’Amico Bottecchia) 10. Francesco REDA (Team Idea 2010)






































Mediofondo Bosco Difesa Grande: la “Colonna” della mountain bike pugliese
Una cifra stratosferica per la seconda edizione della Mediofondo Bosco Difesa Grande disputatasi domenica nell’estesa ed incontaminata riserva naturale del comune di Gravina in Puglia (Bari).
Ben 552 atleti partecipanti per la gara impeccabilmente organizzata dai ragazzi del ASD AmicinBici, record assoluto per la storia dell’Iron Bike MTB (di cui Gravina era la seconda tappa dell’edizione 2015) che si avvicina ai tetti massimi toccati da Casarano e dalla fu Gran Fondo “Parco dell’Alta Murgia” (tenutasi a Corato fino al 2011).
Un successo organizzativo che premia l’alacre, costante, intenso impegno dei tesserati ASD AmicinBici, che hanno creduto sempre fino in fondo nelle potenzialità del loro territorio, un vero e proprio paradiso verde capace di far innamorare tutti i bikers. Con la logistica immersa nel cuore del bosco Difesa, una delle più estese riserve autoctone di Puglia, il circuito presentava la peculiare caratteristica di non uscire quasi mai allo scoperto, restando per lo più all’ombra delle roverelle e dei cerri e comunque sempre all’interno del perimetro della selva. Lo scenario, radicalmente diverso, seppur in linea d’aria non lontano dagli aspri paesaggi murgiani cui si è solitamente più abituati, ha tutte le carte in regola per far concorrenza a più conosciuti percorsi di alta montagna, sia per le bellezze surreali donate da madre natura, dalla boscaglia fitta, agli ampi paesaggi, all’acqua del torrente Annunziata, alle sorgenti, sia per l’innata voglia di crescere degli organizzatori locali.
Le sorprese non sono mancate nemmeno sotto l’aspetto agonistico: dopo il trionfo netto del professionista Vito Buono (CarbonHubo) a Castel del Monte 15 giorni prima, a Gravina è stata la volta di un altro atleta élite, questa volta pugliese. A vincere, in maniera netta e con decisione, sul tracciato lungo di 48 chilometri, è stato l’altamurano Paolo Colonna (Scott Racing Team, primo della categoria élite), biker solo dall’anno scorso dopo un trascorso tra i professionisti con la Bardiani-CSF e campione italiano su strada tra i dilettanti élite nel 2013. Con allunghi decisi, accelerate velenose per i suoi avversari, il campione altamurano ha preso il largo quasi subito, incrementando il gap sino al livello di sicurezza, per poi gestire con relativa tranquillità il secondo giro di gara. Dietro di lui, sarebbe proprio il caso di dirlo, si è scatenata la gara vera e propria, con Nicola Pugliese (Team Eurobike, primo tra gli élite sport) che si conferma il migliore dei comuni mortali e che con il suo secondo argento consecutivo conquista la maglia di leader assoluto dell’Iron Bike. Terzo posto per un strabiliante Alban Nuha (secondo tra gli élite sport), non tanto per la prestazione, ma per i brevissimi tempi di crescita. Rilevante la prestazione dell’atleta di casa, tesserato per il team AmicinBici Losacco Bike, Giuseppe Navedoro, sesto assoluto, risultato che assume ancora più importanza se si considera che il gravinese è stato storicamente uno stradista d’alto livello e che si è approcciato alla mountain bike da un mese scarso. A mettersi in evidenza sul lungo i vincitori di categoria Nicola Gasparre (Team Evoluzione Asd) tra i master 1, Pasquale Semeraro (Asd Nardelli Sport Total Bike) tra i master 2, Fausto Santarsiero (Tito Bari) tra i master 3, Domenico Del Vecchio (Team Eurobike) tra i master 4, Michele Diaferia (Moser Cycling Team) tra gli under 23, Girolamo Palmitessa (Team Eurobike) tra i master 5, Mattia Patruno (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro) tra gli juniores, Giuseppe Lazzazzara (Fausto Coppi Acquaviva) tra i master 7, Giovanni Potenza (Asd Mtb Casarano) tra i master 6, Maria Lucia Minervino (Asd Super Team) tra le master donna 1, Paola Marconi (Asd Mtb Casarano) tra le master donna 2.
Il corto di 26 chilometri, invece, ha parlato ancora una volta ucraino, con il bis di Yan Pastushenko (primo tra gli élite sport=, giovane atleta in forze al Velocifero di Rionero. Con un margine meno netto rispetto a quello riportato alle pendici del Castel del Monte, ha dovuto tenere a bada l’arrembante atleta di casa Antonio Carenza (AmicinBici Losacco Bike), deciso a tutto per difendere i colori della città di Gravina. A breve distanza l’inedito duo coratino del team Eurobike Francesco Patruno e Sabino Garra, rispettivamente terzo e quarto assoluti, nonché secondo e terzo di fascia tra gli élite sport. In luce sul corto anche i leader di categoria Giuseppe De Palma (Team Eurobike) tra i master 4, Rino Colantuono (Asd Amicinbici) tra i master 2, Gerardo Scarola (Asd Magnarota) tra i master 1, Gabriele Monacis (Team Evoluzione) tra i master 3, Giuseppe Divella (Team Evoluzione) tra i master 5, Mario Catalano (Big Mtb Dolmen Bisceglie) tra i master 6, Anna Maria Lovecchio (Asd Maximabike) tra le master donna 2, Luciano Dell’Aquila (Mtb Club Bari) tra i master 7 e Anna Paola Rella (Asd Magnarota) tra le master donna 1.
Eccellente, tra le ragazze, la prestazione di Federica Piergiovanni (Team Eurobike), 41esima assoluta (su 192 arrivati) e prima delle donne. Secondo posto per la lucana Ilenia Fulgido (Asd 010 Bike). “ Sono rimasto veramente colpito dal numero di partecipanti – ha commentato un divertito Paolo Colonna - è ben chiaro che il ciclismo sta arrivando al sud. Sono convinto che tra 4/5 anni arriveremo ai livelli del Nord Italia, potendo ambire tranquillamente a grandi numeri, come 800, 1000, 1200 partenti. Questa gara è stata perfetta, organizzata alla grande e il fango l’ha resa ancora più bella. Ciò che manca, dal punto di vista della partenza, sono ritmi più serrati. A volte è li che si decide la gara. Dal punto di vista organizzativo servono sponsor. Vanno coinvolti, fatti innamorare del ciclismo. Al nord, nonostante la crisi, ce ne sono molti “. “ L’ASD AmicinBici, a nome di tutti i soci, - hanno dichiarato gli organizzatori - ringrazia quanti hanno collaborato (sponsor, associazioni e volontari) e che hanno reso possibile ospitare i partecipanti, offrendo loro un servizio all’altezza dei numeri, che ha reso gradevole la giornata passata all’insegna dello sport e della socializzazione fra persone che condividono la stessa passione. Questo è, infatti, anche e soprattutto lo scopo primario della nostra associazione, perseguito in ogni occasione che ci viene offerta. Da parte nostra il ringraziamento più grande va a tutti i partecipanti, perchè senza di loro la manifestazione non avrebbe potuto avere il successo che loro stessi, entusiasti, ci hanno riconosciuto al termine della corsa “.





























































Coppa Lazio 2015 - 15/03/2015 Bufalotta (rm) - Trofeo Franchi-Valcelli

Grande esperienza al servizio del ciclismo.

Continua con successo la Coppa Lazio 2015, oggi il team Franchi-Valcelli ha dato una ulteriore prova di qualita' nelle due partenze riservate alle vere categorie amatoriali laziali.
Si e' potuto gareggiare in tutta tranquillita' , in uno degli ultimi polmoni verdi alle porte di Roma : ( Tor San Giovanni è la quinta zona di Roma nell'Agro Romano, Prende il nome da una torre medievale posta nella riserva naturale della Marcigliana. La Riserva Naturale Marcigliana è un'area naturale protetta in provincia di Roma, sita tra i comuni di Roma Capitale, Fonte Nuova, Mentana e Monterotondo, tra via Salaria e via Nomentana, e attraversata da via della Marcigliana e via della Cesarina. Esteso per oltre 4.000 ettari il paesaggio è rurale e composto da campi coltivati, spallette boscate e filari di alberi lungo le strade interpoderali.In questo parco si trovano i fondi di Torre Madonna, Fonte di Papa, Massa, Ciampiglia Barberini, Ciampiglia Del Bufalo, Santa Colomba, Valle Ornara, Casal della Donna, Capitignano, Olevano, Cesarina, Capobianco, Sant'Agata e Coazzo; di quest'ultimo è visibile il casale presso l'incrocio di via della Cesarina con la Nomentana. Lungo il tratto settentrionale di via di Tor San Giovanni è il casale di Tor San Giovanni, edificio medievale con torre. )
La prima partenza alle ore 08.45 , vedeva al via le categorie senior e super /g , la temperatura mite ha permesso di vedere i migliori team del Lazio darsi battaglia lungo i sei chilometri del percorso. Anche i piu' preparati hanno sofferto lo strappo della Marcigliana, pero' le squadre dei velocisti sono riuscite a tenere chiusa la corsa e uno smagliante Serghey Usik (cicli Castellaccio ) si e' aggiudicato la manifestazione, sul podio Luigi Genovesi (Disoflex-Portalandia) e Marco Quaglia ( Conti D'Angeli ) che fa sua la cat. A7.
Ottima la prova di : Santangeli, Serafini, Bellini, D'Aiuto, Casamatta, Cassai, Genovesi M., Di Paolo, Morbidelli, Orsini, Mignanti, Frattarolo, Parmeggiani.
Torna alla ribalta l'altro velocista della cicli Castellaccio Davide Bernardinetti che ottine la maglia nella cat. super/g , aruota una vecchia conoscenza laziale Fabio Quaresima (World Truck) e Corrado Cretto (Disoflex-Portalandia), Cesali, Iulianella, Carpentieri, Raidich, Baldassare, Di Stefano, Filadi.
Foto Giampiero Maricca - Cronometraggio Mauro Cerminara











































Coppa Lazio 2015 - 15/03/2015 Bufalotta (rm) - Trofeo Franchi-Valcelli

Grande esperienza al servizio del ciclismo.

Continua con successo la Coppa Lazio 2015, oggi il team Franchi-Valcelli ha dato una ulteriore prova di qualita' nelle due partenze riservate alle vere categorie amatoriali laziali.
Al termine della prima gara partivano i piu' giovani, gli atleti desiderosi di mettersi in evidenza davanti ai numerosi supporter rendevano la manifestazione molto combattuta, oltre 42 la media finale .
al penultimo giro con un tocco da vero finisseur si sganciava Andrea Donati (Conti D'Angeli) e con circa un centinaio di metri si presentava solitario al traguardo di via Tor San Giovanni.
Sul secondo gradino del podio saliva Riccardo D'Egidio ( della neonata asd Vip Team di Fiano ) e sul terzo l'atleta di Anzio Leano Giudici C.S.A.In. Roma , Giampiero Maricca foto . cronometraggio Mauro Cerminara.
Effettuate le premiazioni nei locali del bar Sculture di Pane dai due ragazzi terribili Gianni Franchi e Sandro Valcelli e dal responsabile ciclismo CSAIN Roma Claudio Trovarelli. Appuntamento per gli iscritti alla Coppa Lazio a Domenica 22 Marzo a Guidonia (rm). Tutte le classifiche sul sito : www.gareinrete.it/classifiche-foto.aspx Foto : www.obbiettivofoto.it TROFEO SUPERTEAM - societa' campione regionale : 1) ROCCASECCA BIKE = 56 - 2) CICLI APPODIA = 52 - 3) CONTI D'ANGELI = 46 - 4) CICLI PACO = 42 - 5) CICLI CASTELLACCIO = 42 - 6) DISOFLEX-PORTALANDIA = 40 - 7) BAR BOVA = 34 - - 8) WORLD TRUCK = 34 - 9) CICLOMILLENNIO = 30 - 10) CIAMPINO BIKE = 30 - 11) M.B.F. RACING TEAM = 28 - 12) CS CONCORDIA-FOODOO = 20....... GIRO CICLISTICO A TAPPE 8° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA ) Colaceci (Anzio Bike).






















































Proprio in questi giorni si terrà presso l’Università di Trento il workshop avente ad oggetto IL RUOLO DELLO SPORT NEL SISTEMA UNIVERSITARIO ITALIANO.
http://webmagazine.unitn.it/evento/ateneo/3962/il-ruolo-dello-sport-nel-sistema-universitario-italiano . Questo argomento è di primaria importanza per lo sviluppo dello sport in generale, ma soprattutto per la nostra disciplina.
Per approfondire l’argomento abbiamo il piacere di pubblicare il contributo di Marco Guglielmetti. Triathlonmania si rende disponibile a dare la massima visibilità a tutte le realtà universitarie già impegnante nel Triathlon che vorranno condividere la loro esperienza.
a cura di Marco Guglielmetti
Cari Lettori, nel ringraziare preliminarmente la redazione di Triathlonmania per lo spazio dedicatomi, volevo sottoporre alla vostra attenzione l’importanza, ma al tempo stesso la difficoltà, di riuscire a conciliare lo sport praticato ad alto livello con l’istruzione universitaria.
Per quanto riguarda le linee generali e gli obiettivi che mi prefiggo di raggiungere, ho preso spunto da un interessante Documento di Lavoro del Parlamento Europeo risalente al 2004 ed intitolato: Conciliare lo sport e l’istruzione – Sostegno agli atleti dei paesi membri della UE.
Vi sembrerà datato, ma è invece ancora attualissimo nel nostro paese visti i pochi sviluppi che ci sono stati nel settore di cui ci si occupa.
Nel suddetto documento gli autori si erano prefissati l’obiettivo di comparare le scelte politiche dei vari paesi membri per conciliare lo sport e l’istruzione e di individuare quali siano le opportunità di formazione e le prospettive professionali a lungo termine disponibili per gli atleti professionisti e semi-professionisti al termine della loro carriera sportiva. Per non annoiarvi evito di dilungarmi sui risultati del documento limitandomi a dire che, con estremo rammarico, è emerso come gli altri paesi membri della UE si siano fatti parte diligente ed interessati a questo argomento con largo anticipo rispetto a noi, con tutte le ovvie conseguenze in termini di risultati. Ma veniamo a noi, oggi come oggi, è evidente come lo sport sia divenuto sempre più un’attività commerciale ed il numero di atleti professionisti e semiprofessionisti sia cresciuto in modo significativo. Infatti, per avere successo gli atleti sono costretti, sin dalla giovane età, a dedicare tempo ed energie quasi esclusivamente all’allenamento e all’attività agonistica, spesso a scapito della loro istruzione. La tendenza generale è stata quella di concentrarsi su obiettivi a breve termine, nella ricerca del successo sportivo, ignorando quale sarà la vita dopo la carriera sportiva. Di conseguenza, molti atleti sono giunti al termine della loro carriera sportiva da professionisti ritrovandosi senza le qualifiche accademiche o professionali necessarie e sufficienti tali da consentire un corretto inserimento nel mondo del lavoro. Il mio interesse è pertanto volto a sollecitare le istituzioni a promuovere le migliori iniziative per assistere gli atleti nell’ambito della loro istruzione superiore e universitaria: · iniziative destinate a giovani atleti di talento a livello di scuola superiore; · quote per l’ammissione degli atleti alle Università; · flessibilità nell’ambito del sistema universitario (ad esempio in relazione agli orari delle lezioni, alle scadenze degli incarichi assegnati, alla programmazione degli esami, ecc.); · borse di studio; · assistenza generale (economica e di altro tipo) per gli atleti che desiderano conciliare la carriera sportiva e lo studio. Se pur bisogna dare atto che si stanno sviluppando ottime iniziative per la promozione dei giovani atleti con l’istituzione dei Licei Sportivi, a livello Universitario ancora gli atleti riescono a trovare assistenza solo attraverso i centri sportivi universitari (CUS) e comunque, quasi sempre, a livello dilettantistico. Tuttavia, e salvo rare eccezioni, non sono previste borse di studio universitarie appositamente concepite per gli atleti né risultano quote per facilitare l’ammissione degli atleti alle Università.
Infatti, iniziative specifiche per venire incontro alle esigenze degli atleti/studenti vengono attuate soltanto in alcune Università, di cui vi evidenzio, solo a titolo esemplificativo, quelle che ritengo le più significative: •Università Luiss – (PROGETTO STUDIO E SPORT); •Università di Trento – (PROGETTO TOPSPORT), dove, peraltro, fondamentale è il contributo del nostro collega-triathleta Degasperi; •Università di Pavia – (COLLEGE REMIERO); •Università degli Studi dell’Insubria di Varese (COLLEGE SPORTIVO UNIVERSITARIO – ATLETICA LEGGERA E CANOTTAGGIO); •Università di Udine (Convenzione con la FEDERAZIONE ITALIANA TRIATHLON dell’agosto 2014).
Mai come in questo periodo storico è importante per un atleta ottenere nel corso della propria carriera sportiva le qualifiche accademiche o professionali necessarie e sufficienti a consentire un corretto inserimento nel mondo del lavoro. Ed infatti, non sono a mio avviso sufficienti le iniziative, seppur virtuose, tese a risolvere il problema a posteriori: •Assegno Straordinario Vitalizio, intitolato “Giulio Onesti”, da attribuire agli sportivi italiani che nel corso della loro carriera abbiano onorato la Patria, anche conseguendo un titolo di rilevanza internazionale in ambito professionistico o dilettantistico, e che versino in condizione di grave disagio economico; •Convenzione Coni/Fondazione Adecco per le Pari Opportunità, volta a sostenere con impegno l’educazione al lavoro di atleti disoccupati, stimolando la condivisione dei valori sportivi all’interno dell’ambiente aziendale. Il problema va risolto all’origine e, a livello di fattibilità, ravvedo nelle Università il vettore per costituire gruppi sportivi in grado di accompagnare i giovani talenti ad ambire a competere anche in campo internazionale, dando quindi man forte all’ottimo lavoro già svolto dai Gruppi Sportivi Militari, ma senza per questo rinunciare ad una formazione accademica che – a carriera terminata – ritornerà molto utile.
Senza contare che proprio in questo periodo c’è molta attenzione su questo argomento: •Il nuovo programma ERASMUS +, dove per la prima volta è stato incluso anche lo sport; •Dichiarazione su Innovazione, Università e Sport sottoscritta a fine 2013 da CRUI, MIUR, Ufficio Sport della Presidenza del Consiglio, CUSI, FISU e da molti rappresentanti istituzionali ed accademici; •La XII Conferenza sulle carriere duplici dell’11 settembre 2014 svoltasi a Roma; •Workshop organizzato dall’Università di Trento: IL RUOLO DELLO SPORT NEL SISTEMA UNIVERSITARIO ITALIANO che si terrà proprio in questi giorni (12-13 marzo 2015). Trattasi di progetti e dichiarazioni di intenti molto interessanti ma, a mio avviso, la chiave di volta per introdurre in Italia (ed in tempi brevi) il modello dei College Universitari anglosassoni non può non ravvisarsi nella collaborazione diretta e fattiva con le Federazioni di riferimento. Dallo studio da me effettuato, la suddetta impostazione è già stata utilizzata con successo dalla Federazione Italiana Atletica Leggera (FIDAL) e dalla Federazione Italiana Canottaggio (FIC) di concerto con l’Università degli Studi di Varese e Como (INSUBRIA). La predetta Facoltà ha messo a disposizione borse di studio e fornito alloggi agli studenti-atleti più meritevoli (provenienti anche da altre regioni) nonché tutors per agevolare lo studio e previsto sessioni di esami adatti agli impegni delle gare con ciò mostrando sensibilità sull’argomento. Anche la Federazione ha fatto la sua parte e, oltre ad individuare, con oneri a proprio carico, un direttore tecnico incaricato di supervisionare la preparazione agonistica degli atleti, ha fornito supporti logistici. Ancora, a riprova della bontà del progetto, il College di Mezzofondo dell’Insubria è formalmente diventato anche Centro Tecnico Nazionale di Atletica Leggera. Ritengo che il modello di impostazione utilizzato dalla FIDAL/INSUBRIA sia un ottimo spunto di riflessione nonché modello ed esempio da promuovere e, ove possibile, da integrare e migliorare. Per quanto riguarda il Triathlon, sarà pertanto interessante verificare gli effetti e gli sviluppi della convenzione che la FITRI ha sottoscritto con l’Università di Udine nell’agosto 2014 rispetto ai modelli applicati dalle altre Federazioni. Altrettanto importante sarà dare la massima visibilità alle già numerose realtà che, in fase embrionale o già perfettamente strutturate, si stanno sviluppando sul territorio nazionale nella disciplina del Triathlon: CUS BARI – CUS BRESCIA – CUS CATANIA – CUS CASERTA – CUS FERRARA – CUS NAPOLI -CUS PARMA – CUS PADOVA – CUS PRO PATRIA MILANO – CUS TORINO – CUS UDINE – CUS VERONA – UNI.SPORT TRENTO. Auspico, pertanto, un interesse sempre maggiore da parte della FITRI all’argomento che ritengo fondamentale per lo sviluppo del nostro sport. Senza contare che – soprattutto tramite l’educazione e la possibilità di creare ai nostri giovani talenti delle prospettive che vadano oltre la carriera sportiva – si può contribuire ad abbattere una volta per tutte la piaga del doping. Infatti, il doping attecchisce molto più facilmente su soggetti che non hanno altra prospettiva di guadagno che non quella che derivi dall’attività di atleta professionista.
Bisogna far capire ai nostri giovani che lo sport praticato ad alto livello deve essere inteso come un momento bellissimo della vita a cui farà seguito un’altra fase altrettanto stimolante ma, per consentire che ciò accada, dobbiamo consentirgli di formarsi ed istruirsi nel modo migliore. Buon proseguimento di lettura su Triathlonmania e sportivi saluti a tutti. - See more at: http://www.triathlonmania.it/triathlon/il-ruolo-dello-sport-nel-sistema-universitario-italiano/#sthash.CatuWq34.dpuf
























































































CONFERMATO IL PIU' IMPORTANTE AVVENIMENTO CICLISTICO DEL LAZIO !

LA FESTA DELLA BICICLETTA SI SVOLGERA' AL CENTRO DI ROMA IN PIAZZA DEL POPOLO
NEI GIORNI 8 - 9 - 10 MAGGIO 2015
PARTECIPA ANCHE TU PER LA MOBILITA' CICLISTICA E SOSTENIBILE !

INFORMAZIONI PERCORSI E PRENOTAZIONI DISPONIBILI SU :
WWW.BICIROMA.IT - www.gareinrete.it - www.sportvari.com

VENERDI 08 MAGGIO : CICLOPASSEGGIATA SERALE

SABATO : 09 MAGGIO SI RADDOPPIA :
MATTINA ORE 09.00 : GARA IN MTB A VILLA PANPHILI
SERA ORE 21.OO : CRONO IMPERIALE ( CAMPIDOGLIO-COLOSSEO )

10 MAGGIO : PEDALATA ARANCIONE , PER LA PROMOZIONE DELLA MOBILITA' CICLISTICA E SOSTENIBILE A ROMA, CON LA PRESENZA DELL'AMBASCIATORE DEI PAESI BASSI

































Coppa Lazio 2015 - 08/03/2015 Lavinio (rm) - Trofeo bar Easy caffe

Boom di adesioni per la classica del mare nostrum.

Continua con enorme successo la Coppa Lazio 2015, oggi un mare di ciclisti si e' presentato allo start della classica di Lavinio agli ordini del navigato Direttore di gara Carlo Macci.
( L'antica Lavinium non coincide con l'attuale Lavinio. Lavinium, il luogo dove la leggenda vuole che Enea giunse insieme al padre Anchise e al figlio Ascanio, si trova invece presso la foce del fosso di Pratica di Mare, frazione di Pomezia, circa 20 km più a nord lungo la costa. Lavinio, al tempo aureo dell’Impero Romano, era sede di opulente ville patrizie consone al carattere e alla ricchezza di Roma. Nel periodo medioevale, il territorio, fu soggetto alla invasione dei pirati e dei saraceni. Priva di strade di comunicazione, tutta questa zona rimase inaccessibile e sconosciuta, fin quando, in applicazione al piano regolatore stradale per la bonifica dell’Agro Romano, venne data esecuzione alla strada litoranea che avrebbe dovuto collegare Anzio ad Ostia. )
Due le partenze , del vero ciclismo amatoriale laziale, la prima riservata ai giovani , che scaldano subito i motori e con continui tentativi di fuga alzano notevolmente la media oraria.
Solo al km. 54 riescono pero' ad evadere in tre e anche se con pochi secondi di vantaggio si presentano sul traguardo, oggi posto sullo strappo di via del cavallo morto,
La vittoria ad una giovane promessa del ciclismo laziale , cresciuto agonisticamente nella Coppa Lazio , Luca Romualdi ( Conti D'Angeli) a ruota Alessandro Pomili della neo affiliata Vip Team di Fiano Romano del presidente Ulisse Pomili e Stefano Cavasino ( ss Lazio ciclismo )sua la categoria A5.
Ottima prova di Pomili, Bisonni, Marazza, Cartolano, Carloni (sua la categoria A6) , Barcellan, Adamo, Mattacchioni, Amati, Chialastri , Ribeca, Averaimo, Dos Santos Galvao, Mawanane hewa de silva, Cavaliere, Clementini , D'Egidio, Amati, Borioni, Floreani, Caliciotti.













































Coppa Lazio 2015 - 08/03/2015 Lavinio (rm) - Trofeo bar Easy caffe

Boom di adesioni per la classica del mare nostrum.
Strapotere dello squadrone di Aprilia

Continua con enorme successo la Coppa Lazio 2015, oggi un mare di ciclisti si e' presentato allo start della classica di Lavinio agli ordini del navigato Direttore di gara Carlo Macci.
La seconda partenza non era da meno della prima e le altissime medie finali , attestano la voglia dei partecipanti ad aggiudicarsi la vittoria finale.
Anche in questo caso solo a pochi chilometri dal traguardo riesce a sganciarsi un piccolo gruppo di atleti che si disputano la maglia Coppa Lazio 2015.
Lo scaltro atleta del team Cicli Paco, Fabio Bertozzi ottiene il primo gradino del podio, e per la felicita' del presidentissimo Giuliano Palma completa la grande giornata del team , il primo posto nella categoria A9 di Marco Bondani .
Grande prestazione di : Vito Bellini(Conti D'Angeli) suo il primo posto nella categoria A8 , Severa, Calabretti, Genovesi, Ingiosi, Bartolini, Borioni, Orsini, Usyk, Serafini, Genovesi, D'Aiuto, Moschitti, Palumbo.
Per i super/g si aggiudica tappa e maglia l'altro neo portacolori del team Paco, Marco Bondani a seguire Franco Raidich , Corrado Cretto, Marco Di Salvo, Davide Bernardinetti, Mario Marsella , Roberto Altieri.
Sul podio donne Marcella Lombino (World Truck ).
Giudici C.S.A.In. Roma , Giampiero Maricca foto . cronometraggi Mauro Cerminara
Effettuate le premiazioni presso gli accoglienti locali del bar Easy dal direttore Carlo Macci e dal responsabile ciclismo CSAIN Roma Claudio Trovarelli.

Appuntamento per gli iscritti alla Coppa Lazio a Domenica 15 Marzo alla Bufalotta (rm).
Tutte le classifiche sul sito : www.gareinrete.it/classifiche-foto.aspx
Foto : www.obbiettivofoto.it

TROFEO SUPERTEAM - societa' campione regionale : 1) ........

GIRO CICLISTICO A TAPPE 8° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )




















































TERMOLI. Grande successo per la 15esima edizione della Fondo Molisana che si è tenuta domenica sul lungomare Cristoforo Colombo a Termoli, organizzata dall’Associazione Polisportiva Team Termoli in collaborazione con l’Assessorato allo Sport della Regione Molise e il Comune di Termoli.
Oltre mille i partecipanti che hanno aderito alla manifestazione confermando l’ammirazione che hanno per l’iniziativa. Alle 9 in punto il direttore di Gara Nicola Fedele, dopo una riunione tecnica con le autorità in merito al grave lutto che aveva colpito la Comunità Larinese, considerato che non vi era nessuna possibilità per fermare la macchina organizzativa, ha dato il via.
In pochi minuti una macchia di ciclisti ha invaso il basso Molise colorandolo di varie sfaccettature. In perfetto orario sono arrivati al bivio a Larino che separava i due percorsi, uno medio Fondo di 70 km ed una lungo di 120. Grande partecipazione di giovani e donne che sono salite sul podio aggiudicandosi posti d’eccellenza. Per primo ha tagliare il traguardo è stato il Fabrizio Trovarelli (Due Ponti-Bikelab ) aggiudicandosi il podio del percorso corto. La donna invece è Barbara De Lorenzo, nota atleta di Campomarino che spiazziamo la concorrenza. Entusiasmo per lei e per tutto il Molise. Alle 14 circa invece ha tagliare il traguardo è stato il Campione del Mondo Antonio Borrelli, de Team Cps, vincitore del giro lungo di ben 120 km con h 3.20, che emozionato e provato ha tagliato il traguardo in volata. Tra il gentil sesso nel giro lungo dominio assoluto della marchigiana Manuela de Iulis che ha battuto in volata Serena Polidori e la Romana Alessia Buggini.
Un successo su tutti i fronti che fa ben capire la Fondo Molisana è una iniziativa che continuerà a crescere negli anni portando estremi benefici a tutto il territorio molisano. Un Plauso va proprio alla Team Termoli.
Il nostro obbiettivo è quello di sviluppare il turismo in questa Regione mediante lo sport afferma Bruno Irace, Presidente Regionale dello Csain. Solo nel 2015 organizzeremo ben 25 eventi di questo tipo. Segnalo solo il Campionato Italiano della Montagna a Campitello Matese il 16 Maggio in concomitanza con l’arrivo della tappa del Giro D’Italia.
In ultimo Irace lancia un appello alle istituzioni affinché si impegnino a sistemare il fondo stradale, chiuso alle biciclette su decine di paesi, altrimenti ogni sforzo fatto dall’Associazione resta vano.
GRAN FONDO :
1 BORRELLI ANTONIO VET 1 20.01,3 36,00 Km/h
2 SCOTTO D'ABUSCO MICHELE JUN 1 20.01,7 35,99 Km/h
3 CEDDIA MICHELE SEN 1 20.06,1 35,98 Km/h
4 FANTINI ALESSANDRO JUN 2 24.05,6 35,28 Km/h
5 D'ASCENZO WLADIMIRO VET 2 24.06,9 35,27 Km/h
MEDIO FONDO :
1 TROVARELLI FABRIZIO JUN 1 04.50,0 38,45 Km/h
2 LUCIANO ADRIANO CAD 1 04.50,1 38,45 Km/h
3 NOTARANGELO PASQUALE SEN 1 04.52,8 38,44 Km/h
4 SAMMASSIMO LORENZO CAD 2 05.21,6 38,29 Km/h
5 BORGESE STEFANO JUN 2 05.23,2 38,28 Km/h
















































Coppa Lazio 2015 - 01/03/2015 Piedimonte San Germano (fr) - Trofeo bar pizzeria Franco

Un successo per la neo affiliata societa' Roccasecca Bike, che alla sua prima organizzazione in Coppa Lazio , supera brillantemente la prova .

Il presidente Folco Iacovella , non ha lasciato nulla al caso perché tutto si svolgesse nel migliore dei modi ,il circuito di circa 3 km. era con il fondo in ottime condizioni e completamente chiuso al traffico cosi' che i corridori hanno potuto gareggiare nella massima sicurezza.
La prima partenza ha avuto uno svolgimento completamente diverso da quello che tutti si aspettavano.
dopo solo 9 km. prende il via una fuga di altri tempi con 3 corridori : Simonetti , De Carolis, ,Berardicurti che presto guadagnano circa 40 secondi.
Al 28 km. lo sfortunato atleta della cicli Appodia Gaetano Berardicurti deve abbandonare per un guasto meccanico, il gruppo guadagna presto terreno sui due in fuga, fino a riportarsi a 15 secondi.
Ma con una impennata di orgoglio i due non demordono e riescono a raggiungere con pochi secondi di vantaggio il traguardo posto sul viale Umberto Agnelli.
Prima vittoria stagionale per lo scalatore di Anagni Danilo Simonetti (Roccasecca Bike)a seguire l'atleta di Rocca di Cave Tiziano De Carolis (cicli Bortolotto-Foodoo) primo della categoria A5
Ottima prova di : Amedeo Nonni (cicli Appodia) sua la categoria A3, De Marco, Gabrieli, Colaceci, Ribeca, Labbate, Marocco.
Per i piu' maturi si aggiudica corsa e maglia Terenzio Carpentieri , anticipando il velocista Alberto Scrugli (tornato alle corse dopo un periodo di stop per infortunio ) , Giuseppe Pedico del Bar Bova, Moschitti e Torri.
Vito Formiconi si appropria della categoria A7 su Spila e il presidente Marco Bova.
Mario Meleo anticipa Baldassare nei super/g.
Giudici C.S.A.In. Frosinone, Giampiero Maricca foto .
Effettuate le premiazioni presso gli accoglienti locali del bar pizzeria Franco dal presidente Folco Iacovella e dal responsabile ciclismo CSAIN Roma Claudio Trovarelli.

Appuntamento per gli iscritti alla Coppa Lazio a Domenica 08 Marzo a Lavinio.
Tutte le classifiche sul sito : www.gareinrete.it/classifiche-foto.aspx
Foto : www.obbiettivofoto.it

TROFEO SUPERTEAM - societa' campione regionale : 1) ........

GIRO CICLISTICO A TAPPE 8° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )






















































01/03/2015 Piedimonte San Germano (fr) - Trofeo bar pizzeria Franco

Un successo per la neo affiliata societa' Roccasecca Bike.

Il presidente Folco Iacovella , non ha lasciato nulla al caso perché tutto si svolgesse nel migliore dei modi ,il circuito di circa 3 km. era con il fondo in ottime condizioni e completamente chiuso al traffico cosi' che i corridori hanno potuto gareggiare nella massima sicurezza.

La seconda gara ha uno svolgimento completamente differente, molti i tentativi di fuga , in evidenza soprattutto i corridori extraregionali di Campania e Abruzzo , ma le squadre dei velocisti non si sono volute lasciare scappare questa ghiotta occasione per aggiudicarsi il trofeo di Piedimonte San Germano e sui lunghi vialoni davanti agli stabilimenti Fiat , hanno sempre ricucito le fughe.

Con un notevole treno il campano Dario Nacca ( Macchina D'Oro ) si aggiudica la gara, conferma lo strapotere dello squadrone nero-verde Antonio Minichino e Carmine Nocera.
Bene : Caldarulo, Cistrone,Pierro, Di Micco, Nicoletti , Anzalone , Monaco , Fusciello, Sabatino Galbiati.
Giudici C.S.A.In. Frosinone, Giampiero Maricca foto .
Effettuate le premiazioni presso gli accoglienti locali del bar pizzeria Franco dal presidente Folco Iacovella e dal responsabile ciclismo CSAIN Roma Claudio Trovarelli.







































CSAIN CICLISMO LAZIO

E' stato presentato ufficialmente il piu' importante circuito di 6 ore di mountan bike del Lazio

LE SEI ORE DEL LAZIO

Mountan Bike " endurance tour "

prendera' il via domenica 19 Aprile a Fondi
(org. nw sport fans bike cicli conte)
la seconda tappa il 28 Giugno a Fiuggi
( org. asd tefuji bike )
la terza tappa il 06 Settembre a Forano
( org. asd sabina in bici )
per concludersi il 25 Ottobre a Ostia
( org. asd in bike infernetto )
































NEWS CSAIN ROMA :

La Ride to finish il 22 febbraio 2015 organizza la prima randonnèè dell'anno.
valevole come brevetto per la Paris-Brest-Paris La prima delle 4 che si organizzeranno questo anno.
Ci sarà una 300 una 400 e la 600Km (Coast to Coast) Italiana
Sul sito audax italia ci sono le informazioni per le partenze e condizioni di partecipazione.

Ride to Finish ASD
Sede Anzio (RM) Via Luigi Pirandello,17 Anzio (Rm)
Telefono 3737388097 E-mail
Distanza 200 km Dove Nettuno (RM) Omologazione BRM/ACP Dislivello
0 - 1000 metri Tempo massimo 15 ore Partenza 07:30 - 08:30
Quota d'iscrizione / Entry Fee 10.00 € Il giorno del brevetto: 13.00 € Contatti 3737388097 Iscrizioni dal 05/01 al 22/02































DOPO L'ESALTANTE APERTURA STAGIONALE CON LA CRONO DEL MILLENNIO
LA MACCHINA ORGANIZZATIVA DELLA COPPA LAZIO NON CONOSCE SOSTA E PROSEGUE A PIEDIMONTE SAN GERMANO

Appuntamento per gli atleti iscritti alla Coppa Lazio 2015
per Domenica 01 Marzo 2015 a Piedimonte San Germano.
non mancate !

01 MARZO 2015 (DOMENICA) - CSAIN - ROMA:
1 TROFEO BAR PIZZERIA FRANCO.
GARA RISERVATA SOLO AI CICLOAMATORI ISCRITTI ALLA COPPA LAZIO 2015 - CSAIN - ADULTI , SENIORES E S/G .
RITROVO ORE 07.30 PRESSO BAR PIZZERIA FRANCO, VIALE UMBERTO AGNELLI , PIEDIMONTE SAN GERMANO (FR)
(uscita autostrada cassino ) - (CIRCUITO PIANEGGIANTE COMPLETAMENTE CHIUSO AL TRAFFICO )
- 1 PARTENZA GIOVANI (da 19 a 44 anni) ORE 09.00, 2 PARTENZA GENTLEMEN ( da 45 anni in su)ORE 10.20 CIRCA -
PERCORSO PER TOTALI KM. 60 ,DA RIPETERE PIU' VOLTE ,COME DA REGOLAMENTO.
NON SI ACCETTANO ASSOLUTAMENTE ISCRIZIONI SUL POSTO.
ISCRIZIONI ENTRO VENERDI : ASSO CICLO ITALIA TEL. 333.4829110.

( La gara sostituisce quella di Fregene che e' stata rinviata a data da destinarsi per mancanza di autorizzazioni del sindaco di Fiumicino, per motivi di lavori stradali urgenti ).
Tutte le info su : www.sportvari.com


ATTENZIONE TRE PARTENZE - LE PRIME DUE X LA COPPA LAZIO LA TERZA APERTA A TUTTI ENTI E F.C.I.




































































Coppa Lazio 2015 - 22/02/2015 Torvergata (rm) - Trofeo Cicli Ciclomillennio di Alberto D'Acuti

Uno strepitoso successo per la prima crono del centro Italia.

Una apertura di stagione veramente eccezionale, il dio Greco della pioggia Giove Pluvio ha voluto risparmiare gli atleti intervenuti ad onorare il primo appuntamento della Coppa Lazio 2015 e dopo le piogge della notte, si e' potuto gareggiare in tutta sicurezza su un percorso completamente chiuso al traffico , con anche l'apparizione di un pallido sole.
Tutti i migliori specialisti di questa dura disciplina hanno preso parte alla crono del Millennio , ottenendo fra l'altro tempi di vero rispetto.
Primo nella competizione Coppa Lazio con l'ottimo tempo di 11:55:69 il deus ex machina Alberto D'Acuti, a seguire con 12:03:82 Andrea Minissale e in 12:23:97 Antonello D'Agapito.
Ottima prova di : Cartolano , Donati , Iori , De Carolis , Di Cesare , Orsini , Severa , Iacone , Delle Cese , Usyk , Quaresima, Vacca , Bortolotto , Lombino ,Carpentieri .

Si aggidicavano le maglie Campione Regionale Lazio a Cronometro :
Domenico Cartolano (Concordia Bortolotto Foodoo ) - Andrea Minissale (Ciclomillennio ) - Alberto D'Acuti (Ciclomillennio ) - Marco Severa ( Ciclomillennio ) - Aldo Delle Cese (s.s. Lazio Ciclismo ) - Antonello D'Agapito ( Concordia Bortolotto Foodoo ) - Pierluigi Vacca ( World Truck Roma ) - Serenella Bortolotto ( Concordia Bortolotto Foodoo ).
Ottimo lavoro scorte tecniche Vessella Team anche per il lavoro pedana e transennatura, Protezione Civile Le Torri del presidente Massimiliano Missori , Servizio sanitario Croce Rossa Italiana in bici del comitato Ariccia-Genzano-Lanuvio, giudici C.S.A.In. Roma, Giampiero Maricca foto .
Effettuate le premiazioni presso gli accoglienti locali del bar Dolce&Amaro .

Tutte le classifiche sul sito : www.gareinrete.it/classifiche-foto.aspx
Foto : www.obbiettivofoto.it

TROFEO SUPERTEAM - societa' campione regionale : 1) ........

GIRO CICLISTICO A TAPPE 8° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )






















































Coppa Lazio 2015 - 22/02/2015 Torvergata (rm) - Trofeo Cicli Ciclomillennio di Alberto D'Acuti

Uno strepitoso successo per la prima crono del centro Italia.

la seconda batteria non era da meno della prima e vedeva ai nastri di partenza i migliori cronomen del centro Italia.
Per i giovani il fulmine di guerra Sergio Sinesi ( Fleming Bikeshop ) in 11:24:57 sbaragliava l'agguerrita concorrenza, sul podio Vincenzo Cammisola ( Cicli Rebike Fondi ) con 12:11:12 e Valerio D'Emilio ( Effetto Ciclismo Fiano Romano )con 12:15:57.

Per i senior il sempre verde Angelo Maggi (Anima Bike Falasca Zama)con 11:44:88 precedeva Stefano Ferminelli ( White Bull Team ) 11:56:24 e Marco De Simone ( Piesse Cycling team ) 13:02:94.
L'atleta del Velo Roma asd Bernardino Medoro era primo nei super/g con 13:50:29 e Debora Mascelli (Effetto Ciclismo Fiano Romano )si aggiudicava la palma della categoria femminile 13:29:81

Ottimo lavoro scorte tecniche Vessella Team anche per il lavoro pedana e transennatura, Protezione Civile Le Torri del presidente Massimiliano Missori , Servizio sanitario Croce Rossa Italiana in bici del comitato Ariccia-Genzano-Lanuvio, giudici C.S.A.In. Roma, Celluzzi uomo , Giampiero Maricca foto,
Effettuate le premiazioni presso gli accoglienti locali del bar Dolce&Amaro .

Tutte le classifiche sul sito : www.gareinrete.it/classifiche-foto.aspx
Foto : www.obbiettivofoto.it









































Puntualissimo con il medesimo tempo della Maratona di Ravenna un solitario top runner del WTT della sezione Roma nord ha tagliato il traguardo della Maratona di San Valentino oggi a Terni. Solo salite e vento contrario davvero dura la giornata....ma all'arrivo fiori e medaglia con il cuore....prima maratona del 2015......buon anno a tutti gli atleti!!!

Record di partecipanti : 2.500 ..
Un grande successo l'edizione 2015 della maratona di San Valentino. 1940 gli iscritti ( compresi coloro che hanno percorso la mezza maratona ) ai quali vanno aggiunti i 600 circa che hanno corso la stracittadina di 5 Km.
A tagliare per primo il traguardo di piazza Europa , a Terni, è stato Carmine Buccilli dell'Atletica Casone Noceto che ha impiegato 2 ore 18 minuti e 51 secondi stabilendo il nuovo record della corsa. Alle sue spalle si è piazzato Mohamed Hajjy dell'Atletica Castenaso Celtic Druic giunto al traguardo con il tempo di 2 ore 19 minuti e 58 secondi. Sul terzo gradino del podio è salito Youness Zitouni , della Podistica Il Laghetto, che ha fatto registrare il tempo di 2 ore 20 minuti e 31 secondi.
In campo femminile si è imposta Marija Vrajic, della AK Maksimir, che ha percorso la distanza dei 42 km e 195 metri in 2 ore 55 minuti e 21 secondi. Al secondo posto si è piazzata Paola Salvatori , della U.S. Roma 83 , con il tempo di 2 ore 57 minuti e 53 secondi. Al terzo posto Monica Carlin, della G.S. Valsugana Trentino, che ha fermato il cronometro a 3 ore e 41 secondi.
La mezza maratona di 21 Km 97 metri è stata vinta da Jouad Zain, della LBM Sport Team, che ha impiegato il tempo di 1 ora 8 minuti e 31 secondi. Al secondo posto è giunto Eliyas Embaye, della LBM Sport Team, che ha segnato il tempo di 1 ora 9 minuti e 1 secondo. Terzo, Alberto Montorio , della Athletic Terni, che ha accusato 1 secondo di ritardo dal secondo classificato.
In campo femminile ha dominato Silvia Tamburi , della Atletica Avis di Perugia, con il tempo di 1 ora 22 minuti e 32 secondi. Al secondo posto si è classificata Ana Nanu, della G.S. Gabbi, che ha completato il percorso in 1 ora 23 minuti e 36 secondi. Terza, Fabiola Cardarelli, della Amatori Podistica Terni, giunta al traguardo in 1 ora 25 minut.i e 46 secondi. Grande soddisfazione è stata espressa dagli organizzatori della Amatori Podistica Terni per la riuscita della manifestazione







































LUNGHEZZA - 01 FEBBRAIO 2015.
1° CICLOCROSS DELLA CAPITALE

DOPPIO COLPO PER LA WORLD TRUCK TEAM DI ROMA.

LA MAMMA VOLANTE MARCELLA LOMBINO APRE ALLA GRANDE LA STAGIONE 2015 AGGIUDICANDOSI LA MAGLIA DI CAMPIONESSA NAZIONALE CSAIN CICLOCROSS
SI DIMOSTRA UNA DELLE ATLETE PIU' IN FORMA DEL PANORAMA LAZIALE , ATLETA POLIVALENTE CHE DOPO AVER OTTENUTO SUCCESSI NELLE GRAN FONDO ESPLODE ANCHE NELLA DURA DISCIPLINA DEL CROSS.
UNA FAMIGLIA DEDITA AL CICLISMO , IERI SONO SALITI SUL PODIO MAMMA , PAPA' MAURIZIO TROVARELLI E LA PICCOLA SOFIA ( CHE NON HA VOLUTO MANCARE AL BABYCROSS DI CARNEVALE )

ALTRO SUCCESSO DI PRESTIGIO PER IL MAESTRO DI CICLISMO E DI VITA PIERLUIGI VACCA , CHE TORNA ALLE GARE E SUBITO INDOSSA LA MAGLIA SGB DI CAMPIONE NAZIONALE CICLOCROSS CSAIN.
DOPO AVER PER ANNI INDIRIZZATO GIOVANI PROMESSE DEL CICLISMO LAZIALE VERSO L'ATTIVITA' AGONISTICA, ORA SI RITAGLIA UN SUO SPAZIO E TORNA A COMPETERE CON SUCCESSO FRA I CICLOAMATORI.
UNA VITA DEDICATA AL CICLISMO !


































La bufera non ha fermato il Ciclocross della Capitale
Si è svolta a Lunghezza la gara valevole come campionato nazionale CSAIN

Torna a Roma il vero classico ciclocross , scuola di vita !
Nonostante la grandinata che si è abbattuta su Roma poco prima della partenza della gara, la prima edizione del Ciclocross della Capitale si è chiusa con un buon successo di partecipanti: 75 partenti hanno infatti preso il via alla gara posizionata alla fine della stagione crossistica. La manifestazione è stata valevole anche come campionato nazionale CSAIN ed è stata organizzata dall’Asd Amici in Bici di Nello Di Gennaro con la collaborazione di Gare in Rete.
Dopo il successo della manifestazione dello scorso settembre, la Mediofondo della Capitale, gara su strada la cui prima edizione ha visto al via 470 partenti, l’Asd Amici in Bici ha voluto rimettersi alla prova organizzando una gara fuoristrada in attesa della seconda edizione della Mediofondo, che si svolgerà l’ultima domenica di settembre.
Il comitato organizzatore ha allestito il percorso sterrato a ridosso di via delle Cerquete, a Lunghezza, dove è posizionata la partenza e l’arrivo della gara su strada. Il terreno, che era una discarica a cielo aperto, è stato ripulito apposta per la gara, e ora l’Asd Amici in Bici si augura che la zona possa essere riqualificata.
Dal punto di vista sportivo la gara è stata divisa in due partenze: la prima, riservata ai corridori dai 48 anni in su e le donne, ha visto il successo assoluto di Gianni Panzarini (Drake Team NwSport) davanti ad Armando Mattacchioni (Mtb Santa Marinella) e a Mauro Gori (Mtb Santa Marinella). Tra le donne Marcella Lombino (World Truck) ha superato Marcella Morgante (Temerari Tivoli).
Nella seconda partenza successo assoluto di Fabrizio Trovarelli ( Due Ponti Bike Lab ) davanti a Domenico Ponzo (Piesse Cycling Team) e a Marco Chialastri (Dueponti Bike Lab).

La manifestazione era valida per l'assegnazione delle prestigiose maglie di campione nazionale CSAIN ciclocross 2015 , il presidente nazionale CSAIN ciclismo Biagio Saccoccio ha consegnato le maglie ai neo campioni 2015 :
Carlo Durante (Temerari Tivoli) - Marcella Lombino (World Truck di Roma ) - Marco Chialastri ( Due Ponti-Bike Lab) - Marco Severa ( Ciclomillennio Marino ) - Sandro Valcelli ( Franchi-Valcelli Umbria) - Bruno Riccio ( as Civitas Avellino ) - Pierluigi Vacca ( World Truck Roma )

L’organizzazione del Ciclocross della Capitale vuole ringraziare Vivai Campetella per l’ospitalità, la protezione civile di Lunghezza per aver sorvegliato il percorso anche la notte precedente la gara, il negozio Cicli Liberati, tramite il quale è stato possibile mettere in palio una mountain bike da 500 euro che è stata estratta a sorte, Celluzzi Uomo, il centro commerciale Le Torri, la Di Gennaro Assicurazioni e la Caffetteria Di Gennaro, di prossima apertura.
Al termine delle gare agonistiche si e' svolto il babycross coppa carnevale, una dimostrazione per i bambini di ogni eta' e sesso.
Per gli appassionati l’appuntamento è il 27 settembre 2015, quando si svolgerà la seconda edizione della Mediofondo della Capitale su strada.
Le classifiche complete del Ciclocross della Capitale sono scaricabili a questo link: http://www.gareinrete.it/classifiche-foto.aspx, dove sono disponibili anche le foto ufficiali di Giampiero Maricca.
Cordiali saluti, Ufficio Stampa Ciclocross della Capitale Carlo Gugliotta




























































Coppa Lazio 2014 - 19/10/2014 Lavinio
COPPA LAZIO 2014
PREMIAZIONI FINALI .
Al termine dell'ultima gara quest'anno svoltasi nel lido di Lavinio , come e' ormai consuetudine consolidata si sono riuniti atleti , dirigenti e famigliari per le premiazioni finali della Coppa Lazio , la manifestazione ciclistica a tappe piu' importante del Lazio, ormai giunta alla settima edizione.
Presso gli accoglienti locali del rinomato ristorante "da Boccuccia " di lavinio, il responsabile ciclismo Roma Claudio Trovarelli ha effettuato le premiazioni per tutti i primi cinque di ogni categoria.
Consegnate le prestigiose maglie Coppa Lazio 2014 dall'ospite d'onore il sindaco si Colonna dott. Augusto Cappellini e dal consigliere comunale allo sport Agostino Cappellini ai neo campioni :
Fabrizio Trovarelli (World Truck) - Andrea Donati (Conti D'angeli) - Marco Barcellan (Fiamme D'oro) - Fabio Bertozzi (cicli Paco) - Stefano Serafini (Conti D'angeli) - Gianni Cesali (Portalandia) - Vladimiro Pietroni (Portalandia) - Marcella Lombino (World Truck)

Consegnate anche le maglie " Comunita' Montana dei Castelli Romani e Prenestini " ai migliori scalatori laziali -
CLASSIFICA FINALE MAGLIE DOPO LE CINQUE TAPPE DI TIVOLI , COLONNA , ROCCA DI CAVE , ROCCA PRIORA E LUNGHEZZA :
Aldo Perri (Universita' Tor Vergata) - Marcella Lombino (World Truck di Roma) - Usyk Serghey ( Sport & Bike Villanova di Guidonia) - Andrea Donati (Conti D'angeli Pomezia).

Assegnato un riconoscimento al presidente della protezione civile " Le Torri" Massimiliano Missori per l'importante lavoro svolto in tutte le manifestazioni ciclistiche laziali.

Un ringraziamento particolare a due amici che da sempre hanno sostenuto questa iniziativa : Checco Liberati di Roma e Cristiano Taccone di Avezzano

Appuntamento per tutte le societa' Coppa Lazio alla prima domenica di Marzo 2015, per la ottava edizione della corsa a tappe della regione Lazio.


























































Aprilia - 14 Dicembre 2014

Continua la cavalcata di successi nella dura disciplina del ciclocross!

Una serie di successi, dovuti ad una splendida condizione fisica, hanno permesso all'alfiere della World Truck di Roma di aggiudicarsi anche la 5° tappa del Roma Master Cross, svoltasi ad Aprilia presso l'accogliente struttura del " Colticlub-ristorante il lago incantato ".
Fabrizio Trovarelli ottiene il primo gradino del podio concludendo la gara in 55:53 , a seguire Ludovico Cristini 58:06 e Carlo Saracino 58:32.
Un percorso altamente tecnico con le sue variazioni di ritmo e continui saliscendi, che ha permesso al giovane atleta di sbaragliare l'agguerrita concorrenza.
Un ottimo terzo posto di categoria per Marco Chialastri che chiude la sua fatica in 1:02:44.
























Il ciclismo CSAIn si ritrova a Ferrara e presenta il "suo" Giro d'Italia
Nel “terzo incontro quadri dirigenti e tecnici CSAIn”svoltosi a Ferrara nei giorni 28-29-30 novembre 2014, introdotti dal Presidente Nazionale Luigi Fortuna e dal Presidente Regionale Fabrizio Berveglieri, con i saluti dell'assessore allo sport del comune di Ferrara Simone Merli e della delegata del Coni della provincia prof.ssa Luciana Boschetti, si è celebrata, con una massiccia partecipazione, un vasto programma di tre giorni di lavori tenuti dai quadri dirigenziali e tecnici CSAIn.
In particolare, il pomeriggio del giorno 28 ci si è soffermati su un dibattito sullo stato generale dell'ente, rapporto con istituzioni e Coni, si è parlato del 60° anniversario CSAIn che verrà celebrato venerdì 5 dicembre presso il salone d’onore del CONI alla presenza del Presidente del CONI Giovanni Malagò, del Presidente del CIP Luca Pancalli e di numerose altre autorità sportive ed atleti. Si sono approfonditi alcuni aspetti riguardanti la manifestazione European Company Sport Game che CSAIn organizzerà a Riccione dal 3 al 7 giugno 2015. Infine sono stati toccati temi riguardanti l’organizzazione territoriale e gli obiettivi, le tutele assicurative e le opportunità integrative, i percorsi formativi per dirigenti e tecnici nonchèlanormativa statutaria e i suoi aggiornamenti.
La mattinata del giorno 29, nel mentre la giunta esecutiva celebrava la propria riunione istituzionale, dei professionisti tenevano un corso formativo e di aggiornamento a cui l'assemblea ha partecipato compatta. Ci si è soffermati su vari aspetti normativi,con particolare evidenza alla uniformità gestionale e amministrativa, alla regolamentazione relativa alle ASD/SSD, all'inquadramento normativo del dirigente e del tecnico sportivo, all'assistenza fiscale e/o sportello fiscale ecc.
Nel pomeriggio, alla presenza dei dirigenti nazionali responsabili dei vari settori sportivi, si sono tenuti degli specifici incontri di carattere tecnico/organizzativo relativi alle molteplici attività sportive, in cui i responsabili e delegatine hanno approfondito le tematiche e programmato l'attività 2015. Il settore ciclistico che ha visto la presenza di un suo numeroso gruppo dirigente, coordinato dal Responsabile nazionale Biagio N. Saccoccio che in apertura ha tenuto un’articolata relazione su un movimento in continua crescita, è stato coadiuvato da Nevio Cipriani, consigliere nazionale nonchè organizzatore del giro del FVG e con il prezioso apporto di Renato Pera delegato alla CTN. L'assise, ha proseguito i suoi lavori in una sorta di tavola rotonda oltre a soffermarsi e analizzare quanto messo in atto nel corso dell'anno, ha approfondito i vari aspetti tecnico gestionali. In particolare,ha analizzato gli aspetti della normativa tecnica e attuativa 2015 deliberata dal Consiglio Nazionale, si è soffermato sui programmi del 2015 illustrandone e condividendone nei particolari le novità. Oltre a rimarcare l'evento European Company Sport Game che vedrà i ciclisti cimentarsi nell'autodromo di Misano Adriatico in due distinte prove, una in linea e l'altra a cronometro individuale, sono stati presentati i regolamenti e le maglie del “Giro delle Regioni d’ItaliaFondo strada”,“Giro delle Regioni d’Italia MTB”, le maglie delle fasi interregionali del “Giro d’Italia delle Regioni” e finale “Giro d’Italia CSAIn”, abbinato per il 2015 al “42° Giro Internazionale Friuli Venezia Giulia”. I vari calendari, in via di definizione, saranno resi pubblici nel corso del mese di gennaio.
L'incontro si è concluso con la presentazione di un progetto ludico a favore delle famiglie denominato "Cicloturismo delle Famiglie". Iniziativa che va ad arricchire i principi e le finalità del ruolo sociale e aggregativo di CSAIn. I lavori si sono chiusi con i saluti finali del Presidente Fortuna che ha avuto parole di ringraziamento ed elogio verso tutto il sistema del ciclismo CSAIn.















































CICLOTURISMO CSAIN.
Il Cicloturismo delle Famiglie
Attività ricreativa di cicloturismo/escursionismo programmato di nuclei famigliari.
Il "Cicloturismo delle Famiglie" si svolge in modo spontaneo da componenti di gruppi famigliari, tesserati a CSAIn secondo le norme del R.T. del ciclismo e con autonoma programmazione delle ASD di appartenenza, di cui il capo famiglia se ne rende responsabile. Queste attività di carattere ludico, vanno svolte tenendo conto delle peculiarità e l'età dei componenti il nucleo famigliare e in particolare, per quanto applicabile, in analogia alle norme cicloturistiche di cui all'art. ART. 14 R.T.
I componenti i nuclei famigliari compresi tra i tesserati dai 5 ai 12 anni, possono svolgere tali attività a carattere famigliare solo in luoghi preclusi alla circolazione di mezzi a motore e con la sola responsabilità del capo famiglia. L'attività relativa al "Cicloturismo delle Famiglie" può svolgersi nel corso dell'intero anno e con tutti i tipi di bicicletta; non sono previsti oneri verso CSAIn ne da parte dei partecipanti ne delle ASD, se non quello di comunicare alla struttura provinciale competente il programma giornaliero previsto sottoscritto dalla Società di appartenenza.
I Nuclei famigliari devono considerarsi in escursione personale e libera, previa autorizzazione della società di appartenenza, attenendosi al rispetto assoluto del Codice della Strada.
Tutti programmi degli eventi escursionistici rientranti nel progetto "Cicloturismo delle Famiglie", certificati dalle strutture provinciali competenti e trasmessi al Coordinamento Nazionale, saranno oggetto di una simbolica onorificenza.





























Presso gli accoglienti locali del centro sportivo "Sport City " di Trigoria (rm), si sono riunite le piu' importanti societa' laziali.
Varato il nuovo regolamento e il calendario 2015:
Si partira' l’ultima domenica di Febbraio , con una importante prova a cronometro ( facente parte del neonato circuito crono della Capitale ), per terminare la prima domenica di Ottobre.
Il presidente regionale CSAIN Marcello Pace ha presentato le nuove iniziative dello CSAIN 2015 :
il 5 Dicembre 2014 la festa dei 60 anni dello CSAin ospiti nel Salone d’Onore del CONI a Roma, occasione per ricordare le iniziative ed il lavoro svolto, ma soprattutto per far conoscere la visione del nostro futuro e i prossimi appuntamenti : i 20th European Company Sport Games che si svolgeranno nel periodo di Giugno a Riccione nel circuito di Misano.
Riconoscimenti sono andati a Nello Di Gennaro ottimo organizzatore della medio fondo della Capitale . Un premio particolare e' stato assegnato all'imprenditore Cristiano Taccone per l'attivita' svolta in favore della buona riuscita della Coppa Lazio 2014.
Regista della cerimonia il responsabile CSAIN ciclismo di Roma Claudio Trovarelli. Come sempre molto partecipata e fruttuosa la riunione, diverse le novita' che interesseranno il piu' importante circuito ciclistico amatoriale romano.
- Assegnate allo CSAIN ciclismo di Roma diverse iniziative nella attivita’ della mountan bike - .
Dopo gli ottimi risultati della precedente edizione sono state confermate le collaborazioni con : foto Giampiero Maricca - Scorte Tecniche Vessella - Servizio Sanitario le Torri - cronometraggio gare in rete.

















































16ª BICICASTAGNATA - 12° Memorial ENZO MORONI

80ª edizione SAGRA DELLA CASTAGNA e DEI PRODOTTI TIPICI LOCALI -

Cave 26 ottobre 2014
La storica manifestazione enogastronomica, culturale, sportiva e musicale, che si svolge da ben 80anni a Cave (Rm), splendido paesino medievale a pochi km a sud di Roma, quest'anno è stata programmata dal 24 al 26 ottobre e come consuetudine è stata allestita nel centro storico e nelle strade cittadine per offrire a migliaia di visitatori stand gastronomici con prodotti locali, artigianato, cultura, musica, spettacolo e tanto divertimento.
Tra le varie iniziative, domenica 26 ottobre, si è svolta con successo, favorita anche dalla splendida giornata, la classica “bicicastagnata”; circa 200 bikers, tra cui il primo cittadino di Cave Angelo Lupi, hanno onorato il raduno ciclistico organizzato dal Comune e dalla Proloco di Cave con l’ausilio del Gruppo sportivo "Ciclistica Cavese" presieduto da Sandro Vendetti. Nell’occasione, alla presenza dei famigliari e del Sindaco, è stato ricordato lo sfortunato Enzo Moroni, appassionato e amante della bicicletta, scomparso prematuramente 12 anni orsono.
Al termine della pedalata ecologica che ha interessato le valli prenestine, i promotori dell’iniziativa e le autorità locali hanno ringraziato tutti i partecipanti e offerto un gradito ristoro a base di prodotti tipici dando appuntamento per l’edizione 2015.

LINK IMMAGINI MANIFESTAZIONE:
https://picasaweb.google.com/100559365034210175414/16BICICASTAGNATA#
( nelle foto : in alto il sindaco di Cave Angelo Lupi e a dx Aldo Perri sezione ciclistica Università Tor Vergata; al centro il Presidente della Ciclisticacavese Sandro Vendetti in basso gli organizzatori
































Coppa Lazio 2014 - 19/10/2014 Lavinio
Trofeo bar MI.TI. .
Dopo 24 tappe nelle piu' belle localita' laziali, una chiusura esaltante per la Coppa Lazio 2014.
Una giornata finalmente estiva ha fatto da degna cornice alla classica di Cavallo Morto a Lavinio.

(L'antica Lavinium non coincide con l'attuale Lavinio. Lavinium, il luogo dove la leggenda vuole che Enea giunse insieme al padre Anchise e al figlio Ascanio, si trova invece presso la foce del fosso di Pratica di Mare a Torvaianica. Lavinio, al tempo aureo dell’Impero Romano, era sede di opulente ville patrizie consone al carattere e alla ricchezza di Roma. Nel periodo medioevale, il territorio, fu soggetto alla invasione dei pirati e dei saraceni. Priva di strade di comunicazione, tutta questa zona rimase inaccessibile e sconosciuta, fin quando, in applicazione al piano regolatore stradale per la bonifica dell’Agro Romano, venne data esecuzione alla strada litoranea che avrebbe dovuto collegare Anzio ad Ostia.)
Il direttore Carlo Macci dava il via alla categoria dei piu' maturi , senior , gentlemen e super/g alle 09.15, tutti gli atleti cercavano di chiudere la stagione su strada con un risultato di prestigio, subito partivano le prime fughe che avevano comunque vita breve , colpa il caldo e la velocita' supersonica bisognava attendere il km. 61 perché allungassero tre atleti e con le residue forze riuscissero a tagliare l'ambito traguardo di Lavinio.
Primo assoluto Alessandro Savoia ( Pedale Pontino) a seguire Fabio Bertozzi (cicli Paco) e Massimo Di Tommaso(cicli Fatato).
Ottima prestazione per : Marco Quaglia, Vito Bellini, Alessandro Chiocca, Stefano Alivernini, Erno Tantari, Serafini Stefano, Natale Lauri, Luigi Genovesi, Filippo Santangeli, Fabio Quaresima (un gradito ritorno dopo alcuni anni di stop), Daniele Borgonzoni, Mariano Gabellini.
Maglia per i super/g al presidente aviatore Gianni Cesali ( Portalandia) , sul podio anche il compagno di casacca Vladimiro Pietroni e Maurizio Ben Isa Ben Ali (Cicli Coppola)
a seguire Cretto, Roma, Raidich, Branchi
GIRO CICLISTICO A TAPPE 7° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )

TROFEO SUPERTEAM - societa' campione regionale : 1) CONTI D'ANGELI = 552 -- 2) PORTALANDIA = 314 -- 3) CICLI PACO = 262 -- 4) CICLI FATATO = 260 -- 5) WORLD TRUCK = 228 --6) DOPOLAVORO ATAC = 218.....................

Prossimo appuntamento per i cicloamatori della Coppa Lazio a Marzo 2015!!!.
GIRO CICLISTICO A TAPPE 7° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )




























































Coppa Lazio 2014 - 19/10/2014 Lavinio
Trofeo bar MI.TI. .
Dopo 24 tappe nelle piu' belle localita' laziali, una chiusura esaltante per la Coppa Lazio 2014.
Una giornata finalmente estiva ha fatto da degna cornice alla classica di Cavallo Morto a Lavinio.

Molto simile l'altra gara riservata ai piu' giovani, molti i tentativi di evadere sullo strappo di via Verdi , ma per molti chilometri le squadre dei velocisti riescono a chiudere i buchi.
Solo a due giri dal termine, si sganciano in tre, l'atleta di casa Leano Colaceci si regala e regala al presidente Marco Bova un importante successo di fine stagione, a pochi metri Stefano Marazza (Fiamme D'Oro) primo cat. a3 e Massimiliano Labbate (Dopolavoro Atac).
Bene : Marco Chialastri, il giovanisimo Luca Romualdi , Alessandro Iori, Gianluca Pitocco, Luca Sanna , Gianni Adamo, Daniele Morbidelli, Marco Barcellan.
Ottimo lavoro scorte tecniche Santaroni Team, Protezione Civile Le Torri del presidente Massimiliano Missori , Servizio sanitario Anzio, giudici C.S.A.in. Roma.
Effettuate le premiazioni presso i locali del bar Mi.Ti. di via 5 Miglia dalle simpaticissime titolari e dal patron Carlo Macci.
Un ringraziamento particolare a due amici che da sempre hanno sostenuto questa iniziativa : Checco Liberati di Roma e Cristiano Taccone di Avezzano
GIRO CICLISTICO A TAPPE 7° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )

TROFEO SUPERTEAM - societa' campione regionale : 1) CONTI D'ANGELI = 552 -- 2) PORTALANDIA = 314 -- 3) CICLI PACO = 262 -- 4) CICLI FATATO = 260 -- 5) WORLD TRUCK = 228 --6) DOPOLAVORO ATAC = 218.....................

Prossimo appuntamento per i cicloamatori della Coppa Lazio a Marzo 2015!!!.
GIRO CICLISTICO A TAPPE 7° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )





















































PER TUTTI GLI ISCRITTI ALLA COPPA LAZIO 2014

DOMENICA 19 OTTOBRE .....................
TROFEO BAR MI.TI.
.................................RITROVO BAR MI.TI. , VIA PASCARELLA 5 ( TRAVERSA DI VIA 5 MIGLIA ) LAVINIO..................... ( per chi viene da Roma dalla via Nettunense , 1 km. prima di Lavinio stazione girare alla rotonda della Palmolive ) ( per chi viene da Lido dei Pini dalla via Ardeatina 2 km. prima di Lavinio girare a sinistra su via 5 Miglia ).

......OLTRE I PUNTI DI CLASSIFICA + 10 PUNTI JOLLY PER TUTTI I PARTENTI

................................ATTENZIONE : ALLE ORE 13.00 CIRCA, AL TERMINE DELLA MANIFESTAZIONE , DURANTE IL PRANZO SARA' EFFETTUATA LA PREMIAZIONE FINALE DELLA COPPA LAZIO 2014 - PRESSO IL RISTORANTE "DA BOCCUCCIA" , VIA NETTUNENSE KM. 31,500, LAVINIO STAZIONE,
TUTTI I CORRIDORI CHE HANNO DIRITTO GRATUITAMENTE AL PRANZO( I PRIMI 5 DI OGNI CATEGORIA) DOVRANNO CONFERMARE ENTRO GIOVEDI LA LORO PRESENZA (COMUNQUE TUTTI COLORO " FAMILIARI O CORRIDORI " CHE INTENDONO PARTECIPARE AL PRANZO AL COSTO DI EURO 25.00 DEVONO PRENOTARE ENTRO GIOVEDI 16/10/2014
NON SI ACCETTANO ASSOLUTAMENTE ISCRIZIONI SUL POSTO.
ISCRIZIONI ENTRO VENERDI : ASSO CICLO TEL. 333.4829110. - email: ciclismo_spv@hotmail.com

MACCARESE = GIANNETTI M. - SERAFINI S. - BUONANNO A.
BUFALOTTA = DONATI A. - GENOVESI M.
DOGANELLA = FANTON C. - QUAGLIA M. - IULIANELLA U.
LAVINIO = MARAZZA S. - SCRUGLI A. - CESALI G.
APRILIA = NUTI D. - BERTOZZI F. - BUONANNO A.
PALESTRINA = BISONNI C. - USYK S. - PERRI A.
TORRINO = NUTI D. - SANTANGELI F. - CESALI G.
TRIGORIA = DONATI A. - TACCONE C. - PLACIDI S.
TORBELLAMONACA = TROVARELLI F. - SANTANGELI F. - CESALI G.
CERVETERI = TROVARELLI F. - ALOISI I. - RAIDICH F.
COLLEFERRO = BISONNI C. - ALOISI I. - PLACIDI S.
FINOCCHIO = SIMONETTI D, - BERTOZZI F, - BRANCHI A.
DOGANELLA = CHIALASTRI M. - CAMPAGNA M. - RAIDICH F.
LAVINIO = TROVARELLI F. - QUAGLIA M. - NEGRO G.
ROCCA DI CAVE = BISONNI C. - USYK S. - AMICI A.

CLASSIFICA COPPA LAZIO 2014

EVIDENZIATI IN ROSSO GLI AVENTI DIRITTO ALLA PREMIAZIONE FINALE E PRANZO ALLA PENULTIMA GARA ( SI RICORDA CHE ANCHE L'ULTIMA GARA DA' PUNTEGGIO)

CLICCA QUI per vedere la CLASSIFICA COPPA LAZIO 2014 AL 28/09/2014 !!!!!!!!!!!!!!!!!!!





















































CLASSIFICA FINALE MAGLIE "COMUNITA MONTANA CASTELLI ROMANI E PRENESTINI
DOPO LE CINQUE TAPPE DI TIVOLI , COLONNA , ROCCA DI CAVE , ROCCA PRIORA E LUNGHEZZA

1) ( DONATI A. = 4+5+4+5+4 )-------- (BISONNI C. =5+2+5+5 ) - ( SIMONETTI = 2+3+3 ) - ( CHIALASTRI M. = 4+2 ) - (CLEMENTINI L. = 4+1 ) - ( SCIARETTA M. = 1+1+3 ) - ( ZACCARDA C. = 3 ) - TROVARELLI F. = 2) - (AIELLO G. = 2 ) -( RIBECA = 1 ) - ( IANIERI T. = 1)
----------------------------------------------------
1) ( USYK S. = 2+5+5+4 ) -------- ( LAGHI A. = 4+1+3 ) - ( CALABRETTI O. = 5+2 )- (DI TOMMASO = 3+4 ) - ( SERAFINI S. = 1+5 ) - ( ALOISI = 3+3 ) - ( BORIONI F. = 4+2 ) - ( BONDANI M. = 5 ) - ( QUAGLIA M. = 3+2 ) - (SAVOIA A. = 4) - ( DI SALVO M. = 3 ) - ( BELLINI V. = 2 ) - ( SETTIMI = 1 ) - ( SEVERA M. = 1 ) (BERARDI = 1)
---------------------------------------------------
1) ( PERRI A. = 5+3+4+5+2 ) -------- ( BRANCHI A. = 5+1+3+4 ) - ( IULIANELLA U. =4+2+3 ) - ( BEN ISA BEN ALI M. = 2+4 ) - (AMICI A. = 5) - ( DE BATTISTI V. = 4 )-( D'INGILLO = 3+1 ) - (BARNABA = 4 )- ( GENTILI E. = 2) -( CHIRIELETTI A. = 1 ) - ( CAMILLI E. = 1)
--------------------------------------------------
1) ( LOMBINO M. = 5+5+5 ) -------- ( POMPONI E. =4+4 )


vincitori : DONATI A.(conti d'angeli) - USYK S.(sport & bike) - PERRI A.(universita' tor vergata) - LOMBINO M.(world truck)























L'Asd Amici in Bici ringrazia tutti i partecipanti alla Mediofondo della Capitale
La prima edizione è stata resa preziosa dalla partecipazione di Valerio Conti, professionista del Team Lampre Merida
A meno di una settimana dalla prima Mediofondo della Capitale, evento che ha attirato 450 corridori a correre lungo le strade tra Lunghezza, Corcolle e Palestrina, Nello Di Gennaro, presidente del comitato organizzatore della gara, vuole ringraziare tutti coloro che hanno partecipato alla Mediofondo, non solo in qualità di corridori ma anche tutti coloro che hanno reso possibile l'evento.
"Sono stati tanti i volontari che hanno reso possibile questo evento - spiega il presidente dell'Asd Amici in Bici - e senza di loro non sarebbe mai stato possibile realizzare la grande vesta che abbiamo vissuto domenica. Ma in modo particolare voglio ringraziare Valerio Conti, che è giustamente scappato via subito dopo la gara in quanto deve preparare le ultime gare di stagione. La sua presenza è stato un onore e ringraziamo anche tutta la sua famiglia per aver partecipato".
L'appuntamento con l'edizione 2015 della Mediofondo della Capitale è previsto per il 27 settembre.























1° FONDO DELLA CAPITALE - CSAIN - ROMA.
28 NOVEMBRE 2014 (DOMENICA) - LUNGHEZZA:

GRANDE SODDISFAZIONE PER QUESTO CAMPIONATO NAZIONALE CSAIN FONDO
LE MAGLIE DI CAMPIONE NAZIONALE SONO STATE CONSEGNATE DAL PRESIDENTE NELLO DI GENNARO E DAL RESPONSABILE CSAIN ROMA CLAUDIO TROVARELLI AI NEO VINCITORI:

-CAD. : CRISTIAN BISONNI - CONTI D'ANGELI
-JUN : FABRIZIO TROVARELLI - WORLD TRUCK
-SEN : ANDREA DONATI - CONTI D'ANGELI
-VET. : DANILO SIMONETTI - FIAMME D'ORO
-GEN. : TERENZIO CARPENTIERI - ROCCASECCA BIKE
-SGA : ANTONIO BRANCHI - CICLI COPPOLA
-SGB : ANTONINO DI STEFANO - SPORT&BIKE
-DONNE : MARCELLA LOMBINO - WORLD TRUCK




































Mediofondo della Capitale, buona la prima
Matteo Cecconi (Effetto Ciclismo Fiano Romano) ed Elena Cairo (Tranchese Cycling) si aggiudicano la prima edizione della corsa
La prima edizione della Mediofondo della Capitale va in archivio con un importante successo di partecipanti: 450 corridori hanno infatti animato la gara organizzata dall’Asd Amici in Bici del presidente Nello Di Gennaro, evento curato nei minimi dettagli e studiato per essere non solo una gara amatoriale ma anche e soprattutto una grande festa per tutta la famiglia. Alla partenza, anticipata da una randonèe, è stato presente anche Valerio Conti, che ha preso parte alla I Mediofondo della Capitale in qualità di ospite.
La gara ha preso il via con una fuga che ha caratterizzato tutta la prima parte del percorso: a prendere il largo sul resto del plotone sono stati Marco Chialastri (World Truck) e Marco De Fabiis (Team Terenzi Lazzaretti). I due affrontano in testa la salita di Capranica, principale asperità di giornata, ma dietro i migliori del gruppo riescono ad organizzare l’inseguimento. Dopo la discesa restano in testa Andrea Donati e Christian Bisonni (Edifer Conti D’Angeli), Danilo Simonetti (Fiamme D’Oro), Matteo Cecconi (Effetto Ciclismo Fiano Romano), Luisiano Cannizzaro (Team Terenzi Lazzaretti), Antonio Turriziani (MB Lazio) e Giovanni Riccioni (Valle Siciliana). Il gruppo di attaccanti si presenta compatto fino all’ultimo chilometro: Cecconi si impone allo sprint davanti a Cannizzaro e a Bisonni. Tra le donne, il successo è andato a Elena Cairo (Tranchese Cycling) davanti a Manuela Lezzerini (Velo Roma) e a Maria Giacinta Cannas (Ciclistica Gavignanese).
La gara è stata valevole anche come campionato nazionale Fondo dello CSAIN. Ad aggiudicarsi le maglie di campioni sono stati: Christian Bisonni (Conti D’Angeli Edifer) tra i Cadetti, Fabrizio Trovarelli (World Truck) tra gli Junior, Andrea Donati (Conti D’Angeli Edifer) tra i Senior, Danilo Simonetti (Fiamme D’Oro) tra i Veterani, Terenzio Carpentieri (Roccasecca Bike) tra i Gentleman, Antonio Branchi (Cicli Coppola) tra i SGA, Antonino Di Stefano (Sport&Bike Villanova) tra gli SGB, Marcella Lombino (World Truck) tra le Donne.
Nello Di Gennaro, presidente del comitato organizzatore, non nasconde soddisfazione per come è andata la gara ma anche possibili margini di miglioramento: “Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato oltre agli sponsor che hanno reso possibile questa festa. A caldo mi sento di dire che molte cose sono funzionate e altre un po’ meno, quindi il prossimo anno cercheremo di migliorare. In generale, però, possiamo essere soddisfatti di come sia riuscito l’evento: la logistica è stata perfetta e anche il post gara si è svolto in maniera ottima. L’appuntamento per gli appassionati è con la seconda edizione della Mediofondo della Capitale, che si svolgerà domenica 27 settembre 2015”.
Sul sito www.tds-live.com sono disponibili tutte le classifiche assolute e di categoria, mentre sul sito www.obbiettivofoto.it sono disponibili tutte le foto della manifestazione.
Cordiali saluti,Carlo Gugliotta+39 333 3132875




























































Coppa Lazio 2014 - 14/09/2014
9 MEMORIAL DE FELICE ANTONIO - Campionato Regionale Lazio CSAIN.
La gara di Ciampino decolla con successo anche nel 2014.
Definire semplice gara e' veramente riduttivo per una manifestazione che coinvolge il cuore di Ciampino!
Un tracciato completamente nuovo che ha portato i concorrenti sulla strada consolare Appia e poi costeggiando le mura dell'areporto romano sino al centro della cittadina.( Ciampino è un comune italiano di 38.529 abitanti della provincia di Roma, nel Lazio. Ciampino, fino al 1974 frazione del vicino comune di Marino, è situata nell'area metropolitana di Roma, strategicamente situata fra la Capitale ed i Castelli Romani. Nel 2004 le è stato conferito il titolo di Città dal Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi.Il territorio di Ciampino è adiacente all'antica Via Appia, ed era, in età romana, sede di fattorie e ville rustiche la più famosa delle quali è quella di Quinto Voconio Pollione risalente al II secolo d.C. Ciampino deve il suo nome a Giovanni Giustino Ciampini, un prelato dalla curia pontificia, scienziato e archeologo nato a Roma nel 1633 e morto nel 1698.)

Alle ore 09.00 esatte da via Mura dei Francesi, davanti ai locali del bar Bova ( covo rinomato di ciclisti),il patron Maurizio De Felice dava il via alla carovana multicolore.
La giornata prettamente balneare e la salita di Quarto Sant'Antonio, creavano problemi anche agli atleti piu' preparati, moltissimi i ritiri.
diversi i tentativi di fuga ma le squadre dei velocisti non hanno voluto perdere l'occasione di portare i loro uomini in volata.
E la volata partiva lunghissima ai 300 metri , Successo e maglia per il romano Fabrizio Trovarelli (World Truck) , sul podio Cristian Bisonni (Conti D'Angeli) e Iori Alessandro (Portalandia).
Ottima prova di Donati Andrea, Pigliucci Marco, Baccaro Giuseppe, Pitocco Gianluca, Sciaretta Manuel, Romualdi Luca, Ricci Giulio.

GIRO CICLISTICO A TAPPE 7° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )













































Coppa Lazio 2014 - 14/09/2014
9 MEMORIAL DE FELICE ANTONIO - Campionato Regionale Lazio CSAIN.
La gara di Ciampino decolla con successo anche nel 2014.
Definire semplice gara e' veramente riduttivo per una manifestazione che coinvolge il cuore di Ciampino!
Per i piu' maturi si aggiudicava la maglia dei veterani l'atleta di Anagni Danilo Simonetti (Fiamme D'Oro ) a seguire Oronzo Calabretti, Fabio Bertozzi, Roberto Giordano, Marco Barcellan.
Maglia dei Gentleman al pupillo di Giuseppe Fatato Vito Bellini, a ruota lo scalatore di Bellegra Terenzio Carpentieri ( Roccasecca Bike) , Massimo Di Tommaso, Natale Lauri, Marco Quaglia.
Primo dei super/g/a Giuseppe Negro (Pedale Pontino) sul podio Il reatino Luciano Placidi ( Amici per la Bici ) e Gianni Cesali (Portalandia) a seguire Cretto , Chirieletti , Branchi. Maglia per i super/g/b a Vladimiro Pietroni (Portalandia) , Campionessa Laziale Marcella Lombino (World Truck).
Un abbondante ristoro offerto dalle famiglie De Felice, Mazzone, Tedeschi ha gratificato atleti e parenti nei locali del Cipollaro.
Grande lavoro della polizia locale di Ciampino Del comandante Roberto Antonelli e degli ufficiali Gioiosi, Iorio e Bruschi ,, della protezione civile C.R.I , delle guardie ambientali di Nettuno, dei soci del circolo Cipollaro tutti , dei volontari g.s. Santa Maria delle Mole e Roma.bike e sicuramente delle scorte tecniche Vessella Team di Andrea Vessella.
Intervenuto alle premiazioni il sindaco Giovanni Terzulli e il patron Maurizio De Felice ha effettuato la consegna delle prestigiose maglie di Campione Regionale Lazio CSAIN :
Bisonni Cristian (Conti D'Angeli), Trovarelli Fabrizio (World Truck), Iori Alessandro (Portalandia), Simonetti Danilo ( Fiamme D'Oro), Bellini Vito (cicli Fatato), Lombino Marcella (World Truck) , Negro Giuseppe (Pedale Pontino), Pietroni Vladimiro (Portalandia).
Traguardo volante : 1) Carpentieri - 2) Bellini - 3) Baccaro.
GIRO CICLISTICO A TAPPE 7° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )

TROFEO SUPERTEAM - societa' campione regionale : 1) CONTI D'ANGELI = 552 -- 2) PORTALANDIA = 314 -- 3) CICLI PACO = 262 -- 4) CICLI FATATO = 260 -- 5) WORLD TRUCK = 228 --6) DOPOLAVORO ATAC = 218.....................

Prossimo appuntamento per gli iscritti alla Coppa Lazio per domenica 21 Settembre a Pomezia per il 6 MEMORIAL FABIO MUSSOLINO - 6 MEMORIAL GIUSEPPINA BELLOTTI - 8 MEMORIAL PIETRO ANGELUCCI.
GIRO CICLISTICO A TAPPE 7° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )



















































RISULTATO DI TUTTO RILIEVO PER LA PORTACOLORI DEL TEAM WORLD TRUCK DI ROMA.

DOPO AVER OTTENUTO RISULTATI DI PRESTIGIO NELLE MAGGIORI GRAN FONDO DEL CENTRO ITALIA, SI SCOPRE CRONOMEN !
NELLA CRONO DI TORVERGATA, Memorial Antonio Cristini, DISPUTATA SABATO 06 SETTEMBRE 2014 NEI VIALONI DELL'UNIVERSITA' DI TORVERGATA, DAVANTI ALLE MIGLIORI SPECIALISTE DEL TIC E TAC , OTTIENE IL MIGLIOR TEMPO ASSOLUTO.

1° MARCELLA LOMBINO 14:09 (WORLD TRUCK ROMA)

2° ILARIA MASSI 14:17 ( ASD MOSER CT - ACQUA&SAPONE )

3° SERENELLA BORTOLOTTO 14:18 (CRM RACING)

4° DANIELA PELELLA 14:47 ( ASD MOSER CT - ACQUA&SAPONE )

5° MARIA TERESA SELLI 16:38 (WHITE BULL)












































GP della Comunità Montana dei castelli Romani e Monti prenestini.

Breve cronaca della cronoscalata ciclistica: Colle di Fuori – Rocca Priora – cuore del Parco regionale dei Castelli Romani e della Comunità Montana: Castelli e Monti Prenestini.

Oggi 7 settembre 2014 si è svolta la 16^ edizione della cronoscalata Colle di Fuori – Rocca Priora, gara di ciclismo amatoriale a cronometro, valevole anche come prova (penultima) di campionato della Comunità Montana “Castelli Romani e Monti Prenestini”.
L’evento sportivo è stato organizzato perfettamente dalla società sportiva locale “Asd Amici del Pedale” , dai giudici e cronometristi dello CSAIn di Roma, con il patrocinio del Comune e della Comunità Montana che ha sede proprio a Rocca Priora.
Dalle ore 7,30 alle 8,45 gli atleti si sono ritrovati, per le iscrizioni, presso la piazza adiacente allo storico Castello di Rocca Priora dove ha sede il Comune. La meravigliosa giornata ha favorito la partecipazione di circa 100 “specialisti scalatori” che hanno preso parte alla competizione. Alle 9,15 è partito il primo concorrente da Colle di Fuori (frazione di Rocca Priora e dove è in corso la sagra del fungo porcino fino al 14 settembre), poi a seguire, a distanza di un minuto, sono partiti tutti i corridori che hanno affrontato la dura salita di 7 km (una strada immersa nel bel verde del Parco Regionale dei Castelli Romani che congiunge Colle di Fuori a Rocca Priora) fino ad arrivare allo storico Castello dove era posto l’arrivo.
Al termine, dopo un gradito ristoro messo a disposizione dei concorrenti ed accompagnatori, alla presenza del Sindaco e vice Damiano Pucci e Federica La Valle, del presidente della Comunità Montana Giuseppe De Righi, del responsabile dello CSAIn Claudio Trovarelli e dei rappresentanti della società sportiva organizzatrice “Amici del Pedale”, Umberto Luciani (presidente), Antonio Pucci, Gianni Corvese, Marino Rossi e tutti gli altri atleti presenti, si è svolta una ricca e premiazione.

Le immagini si riferiscono a: Aldo Perri in azione, atleta della sezione ciclistica dell'Università di Tor Vergata, 1° classificato per la categoria “A9 super gentleman”; Antonio Pucci atleta della società organizzatrice Amici del pedale di Rocca Priora, Claudio Trovarelli responsabile CSAIn Roma e il Sindaco di Rocca Priora Damiano Pucci.















































Giornata da incorniciare per l'asd Sport & Bike di Villanova.
Il team di via Gesmundo 37 (Guidonia) del presidentissimo Emilio Marchionni e del suo inossidabile braccio destro Antonino Di Stefano , realizza uno dei suoi migliori risultati stagionali, evidenziandosi con tutti i componenti del team.
La cronoscalata di Rocca Priora con i suoi 7 km. di dura salita ha messo in evidenza le qualità del gruppo di Villanova.

1° assoluto cat. gentlemen con un tempo ragguardevole di 19.00 l'ucraino Serghey Usyk si aggiudicava la maglia Coppa Lazio .

1° cat. A6 con 20.18 Emanuele Ciaraglia.

1° cat. A7 con 20.10 Fabio Borioni.

4° cat. A6 con 21.50 Massimo Dolciotti.

Sicuramente di buon auspicio per il prosieguo della stagione .

























Coppa Lazio 2014 - Rocca Priora 07/09/2014
CRONOSCALATA COLLE DI FUORI-ROCCA PRIORA.
L'appuntamento non ha tradito le attese anche dei palati piu' fini.
La cronoscalata Colle di Fuori-Rocca Priora, si e' conquistata di diritto , per quanto riguarda le crono nel Lazio , essere l'appuntamento clou.
La partenza dalla frazione di Colle di Fuori e dopo 7 duri km. arrivo in cima a p.le Zanardelli sede del municipio di Rocca Priora.
(Rocca Priora è un comune di 11.987 abitanti della provincia di Roma, e si trova nell'area dei "Colli Albani" nel territorio dei "Castelli Romani" a 768 m s.l.m. Buona parte del territorio ricade all'interno dei confini del Parco Regionale dei Castelli Romani. A Rocca Priora vi è la sede della Comunità montana Castelli Romani e Prenestini.)
Due gare per due premiazioni distinte, prima gli iscritti alla Coppa Lazio a seguire la gara riservata a fci ed enti.
La prima partenza alle ore 09.15 esatte , con il percorso presidiato dalle moto staffette Vessella Team e dai giudici CSAIN Lazio.
Il miglior tempo di 18.11 era ad appannaggio del portacolori della Conti D'Angeli di Pomezia Andrea Donati maglia Coppa Lazio cat. adulti , a seguire con 18.19 il giovane Luca Clementini sua la cat. A3(cicli Fatato).
Con l'ottimo tempo di 19.00 il pupillo del presidentissimo Emilio Marchionni , l'ucraino Serghey Usyk (Sport & Bike ) si aggiudicava la maglia Coppa Lazio cat. gentlemen.
Ottima prova di : Manuel Sciaretta, Giulio Aiello, Giulio Ricci, Tonino Ianieri, Sauro Coluzzi, Massimiliano Labbate, Emanuele Ciaraglia sua la cat. A6, Mauro Flumeri, Marco Barcellan, Fabio Borioni sua la cat. 7, Oronzo Calabretti,Angelo Moschitti, Massimo Di Tommaso, Marco Di Salvo, Stefano Serafini.
Vittoria e Maglia nella cat. super/g per Aldo Perri (università Tor Vergata) con 21.05 sul podio Maurizio Ben Isa Ben Ali(cicli Coppola ) e il compagno di squadra Antonio Branchi fresco vincitore del titolo nazionale a Colonna (rm), bene Gentili e Camilli.
Per le donne dopo solo 24 ore, ripeteva l' exploit del giorno precedente della crono di Torvergata, Marcella Lombino (World Truck) a seguire l'indomita Elisabetta Pomponi.
Maglie Coppa Lazio : Andrea Donati (Conti D'Angeli Pomezia ) - Serghey Usyk ( Sport & Bike Villanova ) - Aldo Perri (Università Tor Vergata Roma).
Pucci Antonio si aggiudicava la speciale classifica di societa' risultando primo degli Amici del Pedale.
GIRO CICLISTICO A TAPPE 7° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )

TROFEO SUPERTEAM - societa' campione regionale : 1) CONTI D'ANGELI = 532 -- 2) PORTALANDIA = 300 -- 3) CICLI FATATO = 252 -- 4) CICLI PACO = 248 --5) DOPOLAVORO ATAC = 216 -- 6) WORLD TRUCK = 216.....................

Prossimo appuntamento per tutti i tesserati CSAIN Lazio per domenica 14 Settembre a Ciampino per il 9 memorial Antonio De Felice, valido come campionato regionale strada CSAIN Lazio.
GIRO CICLISTICO A TAPPE 7° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )
































































Coppa Lazio 2014 - Rocca Priora 07/09/2014
CRONOSCALATA COLLE DI FUORI-ROCCA PRIORA.
L'appuntamento non ha tradito le attese anche dei palati piu' fini.
La cronoscalata Colle di Fuori-Rocca Priora, si e' conquistata di diritto , per quanto riguarda le crono nel Lazio , essere l'appuntamento clou.
La seconda gara vedeva prevalere con il tempo stratosferico di 17.50. lo scalatore della asd Crm Racing di Via Torricelli a Monterotondo (Rm) Marco D'Agostini
a seguire con 19.32 Luca Lazzarini (cicli Castellaccio) e con 20.09 Giorgio Fioretti (Roma ciclismo) sua la cat. giovani.
Bella prestazione di : Giacinto Massucci, Andrea Borgia, Domenico Cartolano, Emanuele Cupelli, Andrea Giannini, Antonello D'Agapito, Marcello Innocenzi, Fabio Fioravanti, Paolo Agro, Riccardo Asci.
La cat. super/g e' dell'atleta di Velletri Osvaldo Procaccini , sul podio Diego Cedroni (Roma ciclismo) e Raffaele Borreale (Roma ciclismo) a seguire Mancuso, Salandri, Carloppi e Maura.
Si attesta con 22.39 , sul gradino piu' alto cat. donne Manuela De Iulis (Largo Sole) , poi Arianna Papi (Tor Sapienza ) e Serenella Bortolotto (Cmr Racing)
Ottimo lavoro dei vigili di Rocca Priora coadiuvati dalla protezione civile Carabinieri e scorte tecniche Vessella.
Le ricche premiazioni sono state effettuate dal sindaco di Rocca Priora dott. Pucci Damiano, dal presidente della Comunita Montana dott. Giuseppe De Righi, dal presidente della asd Amici del Pedale Umberto Luciani da Pucci Antonio e da tutto lo staff di Rocca Priora che hanno dato appuntamento alla edizione del 2015.
Il prestigioso trofeo Comunita Montana dei Castelli Romani e Prenestini e' stato assegnato a Marco D'Agostini per il miglior tempo ottenuto
Tutte le classifiche sul sito www.gareinrete.it










































Coppa Lazio 2014 - Rocca di Cave 27/07/2014
Trofeo Citta di Rocca di Cave.
Gran Premio Assetti e Bonifiche di Luigi Agostini
Domenica 27 luglio 2014 si è svolta con grande successo la seconda edizione del “Trofeo ciclistico Città di Rocca di Cave”, gara di ciclismo amatoriale riservata agli atleti iscritti alla “Coppa Lazio”, valevole come prova di campionato della "Comunità Montana - Castelli Romani e Monti Prenestini" (5 le prove totali in programma).
L’evento sportivo, patrocinato dal Comune di Rocca Di Cave, antica comunità di 380 abitanti dei monti prenestini (933 mt slm) risalente all’anno mille, è stato organizzato dallo CSAIn di Roma in collaborazione con la sezione ciclistica dell’Università di Roma Tor Vergata e del gruppo sportivo Ciclistica Cavese”.
Grande soddisfazione da parte dell’Amministrazione comunale e degli organizzatori per il successo della manifestazione che ha registrato più di cento corridori alla partenza i quali si sono ritrovati sin dalle prime ore del mattino in piazza San Nicola per le iscrizioni alla gara.
Come da programma, alle ore 8,45 la manifestazione sportiva ha avuto inizio con il trasferimento turistico fino a Cave dove a distanza di 5 minuti hanno preso il via 2 gare agonistiche suddivide per categorie: 18-44 anni e 45 anni in poi. La competizione agonistica ha interessato il territorio del Comune di Cave, un circuito di 15 km ripetuto 3 volte prima della selettiva ascesa finale di 6 km che da Cave porta a Rocca di Cave dove era posto l’arrivo.
Le vittorie assolute delle 2 gare sono state assegnate agli atleti Cristian Bisonni e Serghey Usiks mentre Alvaro Amici si è aggiudicato la vittoria della categoria “Super Gentleman”. Il Sindaco di Rocca di Cave Antonio Scipioni e il Vice Sindaco nonché Assessore allo Sport, Avvocato Gabriella Federici hanno presenziato alle premiazioni ringraziando calorosamente tutti i partecipanti riconoscendo a tutti il merito per la difficile prova sostenuta con la dura ascesa finale. Le autorità comunali hanno ringraziato inoltre gli organizzatori: Claudio Trovarelli (responsabile CSAIn-Roma), Aldo Perri (presidente ASD sezione ciclismo Università Tor Vergata) e Sandro Vendetti (presidente ASD ciclistica cavese) e le associazioni che hanno garantito la sicurezza durante lo svolgimento della manifestazione sportiva: le moto scorte tecniche “Vessella” e il Gruppo della protezione civile “Le Torri” presente con il presidente Missori.
E soprattutto lo sponsor Luigi Agostini titolare della societa Assetti e Bonifiche

Questi gli ordini di arrivo dei primi 3 atleti di categoria:
cat. A3: 1) Cristian Bisonni (GS Conti D’Angeli) 2) Manuel Sciarretta (Cicli Coppola) 3) Fabrizio Trovarelli (World Truck); cat. A5: 1) Andrea Donati (GS Conti D’Angeli) 2) Marco Chialastri (World Truck) 3) Giuseppe Baccaro (Ciampino Bike); cat. A6: 1) Danilo Simonetti (Fiamme Oro) 2) Emanuele Ciaraglia (Sport&Bike) 3) Massimo Dolciotti (Sport&Bike); cat. A7: 1) Alessandro Savoia – 2) Fabrizio Morganti (amici per la bici) 3) Oronzo Calabretti (GS De Zan – Vito Taccone); cat. A8: 1) Serghey Usiks (Sport&Bike); Massimo Di Tommaso (Cicli Fatato) 3) Vincenzo Palumbo (Disoflex); cat. A9: 1) Alvaro Amici (GS Moltel al Cavaliere) 2) Aldo Perri (sezione ciclismo Università Tor Vergata) 3) Umberto Iulianella (World Truck).
Per vedere alcune immagini della manifestazione collegarsi al seguente link:
https://picasaweb.google.com/100559365034210175414/2TrofeoCiclisticoCittaDiRoccaDiCave2772014#
GIRO CICLISTICO A TAPPE 7° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )

TROFEO SUPERTEAM - societa' campione regionale : 1) CONTI D'ANGELI = 520 -- 2) PORTALANDIA = 296 -- 3) CICLI PACO = 248 -- 4) CICLI FATATO = 246 -- 5) DOPOLAVORO ATAC = 214 -- 6) WORLD TRUCK = 212.....................

Prossimo appuntamento per gli iscritti alla Coppa Lazio per la prima domenica di Settembre a Rocca Priora per la CRONOSCALATA COLLE DI FUORI-ROCCA PRIORA.
GIRO CICLISTICO A TAPPE 7° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )







































































Valerio Conti sarà il testimonial della prima Mediofondo della Capitale
Il giovane romano, professionista con la Lampre-Merida, cercherà di essere presente all’appuntamento del 28 settembre
La prima edizione della Mediofondo della Capitale avrà un testimonial d’eccezione: Valerio Conti, giovane professionista del team Lampre Merida, sarà infatti l’uomo immagine dell’evento che si disputerà il 28 settembre a Lunghezza, alle porte di Roma.
Dopo un avvio di carriera nel settore giovanile della formazione capitolina del Cycling Team Coratti, Conti è passato Under 23 con la Mastromarco per poi diventare professionista con la Lampre, storica formazione World Tour. Il corridore romano, nonostante i tanti impegni, ha promesso che se ne avrà la possibilità sarà presente all’evento: “Ho accettato l’invito dell’organizzatore Nello Di Gennaro - spiega Conti - che mi ha chiesto di diventare testimonial perché credo che sia un evento molto bello; parlo di evento e non di gara perché il comitato organizzatore sta allestendo una vera e propria festa dedicata a tutte le famiglie. Se sarà possibile, compatibilmente con i miei impegni, pedalerò anche io insieme agli appassionati che parteciperanno alla gara”.
La prima Mediofondo della Capitale, organizzata dall’Asd Amici in Bici sotto l’egida dello Csain, si disputerà su un percorso di 103 km con un dislivello di 1.460 metri: dopo la partenza da Lunghezza i corridori transiteranno per Palestrina, Genazzano, Capranica Prenestina, Zagarolo e Corcolle prima di tornare di nuovo a Lunghezza per la conclusione della prova. Oltre alla gara per amatori, ci sarà per tutti i cicloturisti la possibilità di partecipare anche ad una randonèe, che vedrà la propria partenza alle sette del mattino sempre in prossimità del Castello di Lunghezza, mentre la Mediofondo inizierà alle 9:15.
La manifestazione, però, non sarà solo sportiva, ma sarà un evento per tutta la famiglia: nel pacco gara, oltre ai vari gadget, ci sarà uno sconto per visitare Il Fantastico Mondo del Fantastico, parco di divertimenti adiacente il Castello di Lunghezza, quartier generale della manifestazione, se si entra in due, in tre o in quattro persone. Sempre all'interno del pacco gara ci saranno un buono per partecipare al pasta party finale (menù che comprende primo, secondo, contorno, dolce, frutta e acqua),una bottiglia d vino dei castelli, degli integratori Herbalife forniti dal distributore indipendente Massimo Montoro e una bandana celebrativa dell'evento realizzata in collaborazione con Leda Sport.
Per iscriversi e per ogni ulteriore informazione è possibile visitare i siti http://www.mediofondodellacapitale.it o http://www.gareinrete.it/medio-fondo-della-capitale.aspx
Cordiali saluti, Carlo Gugliotta +39 333 3132875









































Coppa Lazio 2014 - Roma 29/06/2014
6 TROFEO COMUNE DI COLONNA. 2 TROFEO ASD CICLO TEAM COLONNA-.
Grande successo questo Campionato Nazionale 2 serie Csain, in una giornata prettamente estiva sono state effettuate due partenze a distanza di tre minuti, prime a prendere il via le categorie piu' giovani : cadetti, junior, senior e veterani alle ore 09.00 dal bivio di via Casilina di Colonna.( Il territorio di Colonna è il più accreditato dagli studiosi ad aver ospitato l'antica Labicum ad Quintanas (o Labico Quintanense), città latina erede della più antica Labicum, espugnata nel 414 a.C. dai Romani guidati dal dictator Quinto Servilio Prisco. In seguito a questa espugnazione, la città venne rasa al suolo e i labicani fondarono Labicum ad Quintanas o Labici Quintanense, in prossimità della Torre detta della Pasolina presso Colonna, mentre l'esatto sito dell'antica Labici è ancora di incerta ubicazione nel territorio tra Colonna e Monte Compatri.)
Dopo alcune scaramucce al 40 chilometro allunga il giovane portacolori della asd Conti D'Angeli di Pomezia Cristian Bisonni.
riesce ad accumulare circa un minuto e tagliare in solitaria il traguardo di Colonna.
Andrea Donati (Conti D'Angeli) anticipa il gruppo e si aggiudica la categoria senior, poi Ivano Aloisi (team Terenzi) (primo categoria Veterani), ottima prova di : Simonetti, Ribeca, Maurizi, Carbone, Sciaretta, Basile, Nalli, Galuppo. Calabretti, Baccaro GIRO CICLISTICO A TAPPE 7° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )













































Coppa Lazio 2014 - Roma 29/06/2014
6 TROFEO COMUNE DI COLONNA. 2 TROFEO ASD CICLO TEAM COLONNA-.
Grande successo questo Campionato Nazionale 2 serie Csain
Arrivo solitario anche nella seconda gara , dove il campione di Ostia Marco Bondani (cicli Fatato)stacca tutti sul duro arrivo di Colonna e si aggiudica maglia e tappa, a seguire Antonio Laghi (Deka) , Marco Quaglia(Conti D'Angeli) , Vito Bellini, Enzo Settimi, Massino Di Tommaso, Fabrizio Morganti, Stefano Serafini, Vincenzo Palumbo, Marco Di Salvo, Alfredo De Angelis.
Si aggiudica la maglia dei super gentlemen A l'atleta di Castel San Pietro Antonio Branchi (cicli Coppola) a seguire Umberto Iulianella, Aldo Perri, Olivieri Giuseppe, Ben Isa Ben Ali Maurizio.
Effettuata la consegna delle maglie dal presidente regionale Csain Lazio Marcello Pace, il vice sindaco Alessia Biocco, il consigliere della banca BCC del Tuscolo-Rocca Priora Giampiero Catervi, il consigliere allo sport Agostino Cappellini , ai neo campioni nazionali:
Cristian Bisonni(Conti D'Angeli), Luigi Maurizi(cicli Appodia), Andrea Donati(Conti D'angeli), Ivano Aloisi(team Terenzi), Marco Bondani(cicli Fatato) , Antonio Branchi(cicli Coppola), Vladimiro Pietroni(Portalandia), Marcella Lombino(World Truck).
GIRO CICLISTICO A TAPPE 7° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )

TROFEO SUPERTEAM - societa' campione regionale : 1) CONTI D'ANGELI = 452 -- 2) PORTALANDIA = 258 -- 3) CICLI FATATO = 228 -- 4) CICLI PACO = 222 -- 5) DOPOLAVORO ATAC = 192 -- 6) WORLD TRUCK = 188.....................

Prossimo appuntamento per gli iscritti alla Coppa Lazio per domenica 06 Luglio a Doganella di Ninfa per il 8° " MEMORIAL CONTE LUIGI GALAMINI DI RECANATI ".
GIRO CICLISTICO A TAPPE 7° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )














































Presentata in grande stile la prima Mediofondo della Capitale

L’evento del 28 settembre sarà dedicato anche alle famiglie con delle convenzioni con il parco tematico adiacente il Castello di Lunghezza
E’ stata ufficialmente presentata ieri, venerdì 20 giugno 2014, la prima edizione della Mediofondo della Capitale, la gara organizzata dall’Asd Amici in Bici e aperta ai tesserati F.C.I. ed enti della consulta che si terrà il prossimo 28 settembre.
La manifestazione è stata presentata all’interno delle magnifiche sale del Castello di Lunghezza, alle porte di Roma: presenti al tavolo dei relatori Nello Di Gennaro, presidente del comitato organizzatore, Biagio Saccoccio (responsabile nazionale Csain ciclismo), Marcello Pace (presidente regionale Csain e consigliere regionale CONI), Claudio Trovarelli (Responsabile Ciclismo Csain Roma), Massimo Sbardella (presidente commissione sport sesto municipio) e il comandante dei vigili urbani del sesto municipio. Presenti in sala anche Maria Cristina Navarro e Riccardo Bernardini, responsabili del Castello di Lunghezza.
“La gara sarà un importante evento - spiega Nello Di Gennaro, presidente del comitato organizzatore - in quanto è coinvolta tutta la zona est della Capitale. Nonostante sia solo la prima edizione stiamo cercando di fare le cose in grande, in quanto abbiamo a disposizione il Castello di Lunghezza, che darà l’occasione a tutte le famiglie di poter partecipare a questo evento. Non vogliamo creare infatti solo una gara di ciclismo amatoriale, ma un evento per tutta la famiglia, in quanto gli accompagnatori potranno visitare i locali del castello e portare i più piccoli al Fantastico Mondo del Fantastico, con il quale avremo una convenzione”.
La Mediofondo della Capitale, lunga 103 km, sarà valevole anche come prova del Circuito Coppa Lazio, mentre per i tesserati Csain varrà anche come prova unica per l'assegnazione della maglia di Campione Nazionale Fondo. A questo proposito, Biagio Saccoccio, in rappresentanza dello Csain, ha dichiarato che “la bellezza della Mediofondo della Capitale consiste nel fatto che non è solo una gara amatoriale, ma un evento che coinvolge tutte le famiglie e credo che questa sia la cosa più importante”. Dal punto di vista agonistico la gara assegnerà la maglia di campione nazionale fondo Csain, quindi Marcello Pace, in qualità anche di consigliere regionale del Coni, ha affermato che “la speranza è che possano iscriversi anche persone provenienti da altre parti d’Italia”.
“E’ un’opportunità importante per la nostra area - ha spiegato il presidente della commissione sport del sesto municipio Massimo Sbardella - e con esso vorremmo rivalutare ancora di più questa magnifica struttura che è il Castello di Lunghezza. Stiamo già facendo molto, ma l’occasione è importante, perché tutto il municipio sarà coinvolto da questa manifestazione”.
La gara, che avrà come testimonial il professionista della Lampre-Merida Valerio Conti, sarà dedicata alla memoria di Peppino Turchetta, presidente del Lunghezza Calcio e importante uomo di sport, recentemente scomparso.
Infine, sono stati presentati ufficialmente anche i media partner della Mediofondo della Capitale: Elleradio sarà la radio ufficiale dell’evento, mentre il sito www.gareinrete.it sarà il punto di riferimento per coloro che si sono iscritti o che vogliono partecipare. Il servizio fotografico ufficiale sarà a cura di Giampiero Maricca.
Cordiali saluti, Carlo Gugliotta +39 333 3132875


























































Coppa Lazio 2014 - 1° Trofeo Sport & Bike
Guidonia - 01 Giugno 2014.
Prima prova e subito gran successo per la neo affiliata Sport & Bike Villanova
Prova valida per l'assegnazione delle pregiose maglie di campione provinciale Roma CSAIN, Guidona a accolto con una giornata di sole estivo, gli atleti della Coppa Lazio.
Alle ore 09.20 e' stato dato il via agonistico alla gara dei piu' giovani, il percorso di 10 chilometri da ripetere sette volte ha messo a dura prova anche gli atleti piu' preparati, dopo 40 chilometri va via una fuga di sei uomini e due di questi si presentano sotto l'arco arancio Coppa Lazio, vittoria al piu' veloce Andrea Donati (Conti D'Angeli) su Marco Chialastri (World Truck), terzo gradino per Fabrizio Trovarelli (World Truck).
Otiima prestazione di : Stefano Marazza, Cristian Bisonni, Flavio Sinapi, Giorgio Maria Carbone, Roberto Paglia, Massimiliano Labbate, Cristian Bove, Lorenzo Toffanin, Marco Barcellan, Roberto Vavaliere, Cristiano D'Annunzio, Massimo Dolciotti, Marcello Montagna.







































Coppa Lazio 2014 - 1° Trofeo Sport & Bike
Guidonia - 01 Giugno 2014.
Prima prova e subito gran successo per la neo affiliata Sport & Bike Villanova
Non sono meno aggressivi i senior, ma su questa pista da formula uno non riescono a fare la differenza.
La volata e' la degna conclusione di una grande giornata di sport.
Torna alla vittori il campione di triathlon Marco Bondani (cicli Fatato) a ruota il compagno di casacca Vito Bellini e Alberto Scrugli (Conti D'Angeli).
In evidenza : Bertozzi, Quaglia, Garbini, Berardi, Santangeli, Battistelli, Serafini,Lauri.
Netta supremazia della Portalandia di Roma nella cat. super/g , primo assoluto Sergio Placidi, poi Corrado Cretto e Vladimiro Pietroni, a seguire Vittorio De Battisti, Eugenio Pistacchio, Franco Raidich, Ben Isa Ben Ali.
Prezioso il lavoro dei vigili di Guidonia agli ordini del tenente Anna Santese, delle scorte tecniche team Vessella , della Croce Rossa di Guidonia Montecelio e dei giudici nazionali CSAIN, servizio foto Maricca.
Effettuata la consegna delle maglie di campione provinciale Roma Csain dal titolare Emilio Marchionni e dal presidente onorario Antonino Di Stefano, supportati dal loro brillante team, dal consigliere Venturiello , dal responsabile CSAIN Roma Claudio Trovarelli, presso gli accoglienti locali del bar Lanciani di via Roma.
Un sentito ringraziamento al sindaco del Comune di Guidonia Dott. Rubeis
Maglie CSAIN Roma : Andrea Donati, Marco Barcellan, Fabrizio Trovarelli, Vito Bellini, Marco Bondani, Sergio Placidi, Vladimiro Pietroni, Marcella Lombino

Appuntamento per gli atleti della Coppa Lazio per domenica 08 Giugno a Cerveteri per il 2 memorial Pino Mezzopane


















































Per domande, informazioni ed altro: ciclismo_spv@hotmail.com
LA REDAZIONE DI SPORTVARI.COM DECLINA OGNI RESPONSABILITA PER EVENTUALI MANCANZE O ERRORI NEGLI APPUNTAMENTI RIPORTATI.
Sei il visitatore n Counter

This page hosted by GeoCities Get your own Free Home Page


1
1