CICLISMO E SPORT VARI .....................................................

............SEGNALACI LE TUE GARE : ciclismo_spv@hotmail.com

CICLISMO
PROSSIME GARE
da Nov. 2015 a Gen. 2016
da Febbraio a Maggio 2016
da Giugno a Ottobre 2016
RISULTATI
da Nov. 2015 a Gen. 2016
da Febbraio a Maggio 2016
da Giugno a Ottobre 2016
COPPA LAZIO
VARIE
Gran Fondo del 2016
Organigramma Societa'
Class. Ciclocross 1998/2006
"PUNTO BACHECA !!!
disponibile x tutti gli atleti
VERE OCCASIONI :

VENDO BICI SPECIALIZED VENGE:
del 2014 in perfette condizioni pari al nuovo
4 anni di garanzia...
Taglia 52 cambio sram
red - 10v guarniture slk
a 1700€...
Altrimenti solo telaio
a 1300€
Simone cell. 3471756553

VENDO BICI DA CICLOCROSS ORBEA:
Campagnolo Record 10V
Copertoni strada (veloflex nuovi) e Cross (usati).
Visibile zona montagnola - Roma
MISURA 51
NO SPEDIZIONE - solo ritiro a mano e previa verifica delle condizioni

VENDO BICI NUOVA MOD. 2013 :
BIANCHI OLTRE CHORUS 11v
Ruote Campagnolo Khamsin
misura 53 colore della foto
Prezzo Listino Euro 4999.00 SCONTO 30%
Prezzo SCONTATO EURO 3490.00
TEL. 06.86208739

TORNEO REGIONALE
di CALCIO BALILLA...
Iscrizioni ed Info :
world truck-angolo bar
Se vuoi personalizzare il tuo
CASCO e non solo clicca
qui per contattare il grafico
alla sua posta o al cellulare

L. Giordani Campione
Mondiale Under 23 - 1999 -
NEWS DAL MONDO
ORARI E BIGLIETTI
MAPPE E ITINERARI
WORLD TRUCK :
Trasporti e Logistica
Tornei"Bagni Lavinia"
SCORTE TECNICHE
TEAM VESSELLA
2RADUNO :Auto d'epoca
ALBUM FOTOGRAFICO
AS Montoro 1927, esordio ok di Raffaele Laezza e Gianluigi Romano nel ciclocross a Campoverde di Aprilia

La stagione di ciclocross è iniziata per l’AS Montoro 1927-Stefano Garzelli Team e il debutto nel Lazio sugli sterrati di Campoverde di Aprilia in occasione della prova di apertura del circuito Trofeo Romano Scotti-Nw Sport-Lazio Cross ha sorriso ai giovani ragazzi del sodalizio di Montoro presieduto da Mario Mari e con la supervisione del direttore tecnico Giovanni Romano.
In un’inedita cornice notturna di gara, i due esordienti secondo anno Raffaele Laezza e Gianluigi Romano non hanno lesinato impegno e tenacia nel confronto con i pari età ottenendo rispettivamente un sesto e nono posto di categoria.
Il ciclocross rientra negli obiettivi dell’AS Montoro come attività di base non solo per impostare la preparazione per la stagione ventura ma anche per lavorare in ottica multidisciplinare nella crescita tecnica e formativo di ciascun ragazzo, tra gli obiettivi del sodalizio giovanile di Montoro che continua la sua missione con il motto con i giovani e per i giovani.




































18 BICICASTAGNATA

14 MEMORIAL ENZO MORONI

30 OTTOBRE CAVE

CON LA PARTECIPAZIONE STRAORDINARIA DI FRANCESCO MOSER




































Nuova Ciclisti Forano-I Reccapezzati, in archivio la Cronoscalata Città di Forano.
Alle prese con l’impegnativo esercizio della cronometro, sono stati una cinquantina i protagonisti della Cronoscalata Città di Forano sulla distanza di 8 chilometri dal percorso suddiviso in una prima parte pianeggiante e la seconda con la scalata fino al velodromo. La manifestazione è stata archiviata con l’organizzazione a cura della Nuova Ciclisti Forano-I Reccapezzati e con la collaborazione del Centro Sportivo Italiano per la validità di prova del circuito regionale Esacrono.
Ad ottenere i migliori riscontri cronometrici nei piani alti della classifica Luca Clementini (ASD Cycling Team Terenzi - 1. Fascia A - 00:15:21.48), Serafino Lombardi (Amici Vigili del Fuoco - 1. Fascia B - 00:15:26.49) e Matia Burini (Asd Grifo Bike Perugia - 2. Fascia A - 00:15:42.91) in evidenza per comporre il podio con Clementini che aveva lasciato il segno a Forano nel mese di maggio scorso andando a vincere il percorso lungo della granfondo.
Su ottimi livelli si sono espressi anche Maurizio Bussotti (Nuova Ciclisti Forano "I Reccapezzati" - 3. Fascia A - 00:16:27.50), Stefano Ferminelli (White Bull - 1. Fascia C - 00:16:29.16), Massimo Bernardini (Teamax- 2. Fascia C - 00:16:35.68), Aldo Delle Cese (Roccasecca Bike - 1. Fascia D - 00:16:51.27), Francesco Infelli (Vittorio Bike Monte Fogliano - 3. Fascia C - 00:16:54.92), Eugenio Feliziani (GSC Seven - 2. Fascia B - 00:17:09.23), Bernardino Medoro (Velo Roma Asd - 1. Fascia E - 00:17:13.97), Giorgio Antonelli (White Bull - 2. Fascia E - 00:17:24.43), Marco Stornelli (Ciclismo Civita Castellana - 2. Fascia D - 00:17:24.75), Omar Formica (Team Berardi - 3. Fascia E - 00:17:46.67), Fabio Pitotti (Ciclismo Civita Castellana - 3. Fascia D - 00:18:12.24), Daniele De Dominicis (Ciclismo Civita Castellana - 3. Fascia B - 00:18:41.96), Alessandro Pizzoli (Gruppo Ciclistico D'Angeli Rieti - 1. Fascia F - 00:19:50.43), Antonio Celluzzi (World Truck Team - 2. Fascia F - 00:19:58.55), Francesco Mario Giuliani (Team Pio Casciani - 3. Fascia F - 00:20:13.69) e Maria Teresa Selli (White Bull - 1. Fascia W - 00:24:31.96).
Una grande nota di merito per il comitato organizzatore della Nuova Ciclisti Forano-I Reccapezzati che si è distinto per l'impegno profuso nell’allestire questa manifestazione senza trascurare ogni minimo dettaglio: dalla sicurezza assicurata con le motostaffette, alla cura dell’asfalto lungo il percorso senza dimenticare un sontuoso ristoro a base di dolci e pizza calda appena sfornata come nella migliore tradizione del sodalizio ciclistico foranese.

































Trofeo San Maurizio, a Montalbano Jonico dominio del Progetto Ciclismo Sorrentino con Vitiello, D’Elia, Palomba e Capasso nei primi quattro
La formazione campana del Progetto Ciclismo Sorrentino ha vissuto una splendida giornata di grazia al Trofeo San Maurizio sulle strade lucane di Montalbano Jonico per merito dell’exploit di Angelo Vitiello, sul gradino più alto del podio al termine di una lunga galoppata solitaria e decretando una sontuosa prestazione di squadra con Enrico D’Elia, Angelo Palomba e Armando Capasso a conquistare il traguardo fino al quarto posto. Nella terra natale di Domenico Pozzovivo, è andato in scena l’ultimo atto della stagione ciclistica juniores grazie agli sforzi profusi dalla Montalbike-Domenico Pozzovivo Fan Club che ha allestito una manifestazione intensa e ricca di emozioni con i migliori atleti in primo piano a darsi battaglia sul circuito di circa 23 chilometri, ripetuto quattro volte tra Scanzano Jonico e la Val d’Agri con la salita di Montalbano Jonico a decidere l’esito della corsa che ha assegnato il titolo regionale sotto l’egida della Federciclismo Basilicata e per la validità di penultima prova del Trofeo dei Tre Mari.
La corsa è vissuta con i tentativi di Simone Concordia (Gulp Pool Val Vibrata) e di Donatello Viola (Vini Fantini Nippo-Free Bike Montegranaro) con quest’ultimo che ha dovuto cedere alla rimonta di Angelo Vitiello (Progetto Ciclismo Sorrentino). Dopo aver vinto il gran premio della montagna di Montalbano Jonico alla fine del terzo giro, il vantaggio di Vitiello è diventato consistente prima di dare libero sfogo alla gioia sotto il traguardo unitamente a quella del più immediato inseguitore e compagno di squadra Enrico Pio D’Elia.
Alle spalle dei primi due atleti classificati, nel drappello inseguitore si è scatenata la bagarre per completare il podio con Angelo Palomba (Progetto Ciclismo Sorrentino), molto abile dettare legge nella volata ristretta e ad accaparrarsi la terza piazza davanti ad Armando Capasso (Progetto Ciclismo Sorrentino), Giuseppe Fanigliulo (Vini Fantini - Nippo - Freebike - Montegranaro), Alessandro Greco (Bike Team San Severo), Gianluca Di Lorenzo (Progetto Ciclismo Sorrentino), Gerardo Sessa (Progetto Ciclismo Sorrentino), Riccardo Recchilungo (G.S. Gulp Pool Val Vibrata) e Riccardo Caputo (Bike Team San Severo) fino al decimo posto.
Per l’assegnazione del titolo regionale FCI Basilicata, ha avuto la meglio Nicola Luceri (Cicloteam Matera Sassi-Leonessa Takler-Ceglie Bike) che ha preceduto di una posizione all’arrivo Francesco Parisi (Nucleo Gioventù Potenza) mentre per effetto del successo in terra lucana, Vitiello ha guadagnato il primato nella classifica del Trofeo dei tre Mari a una prova dalla conclusione che avrà luogo domenica 2 ottobre a Massa Lubrense organizzata dal Progetto Ciclismo Sorrentino, società di appartenenza del vincitore.
Vitiello, campano di Scafati e alla terza vittoria in carriera tra gli juniores, non è nuovo ad azioni solitarie di questo tipo: alla stessa maniera ha trionfato nel mese di giugno al Memorial Enzo Longo ad Ostuni con le sue formidabili doti di passista-scalatore.
In sintonia con la direzione di corsa (Egidio Viggiani e Antonio Picciani) e i giudici di gara federali, lodevole l’operato del comitato organizzatore presieduto da Leonardo Pozzovivo in rappresentanza della Montalbike-Domenico Pozzovivo Fan Club che sta lavorando nella giusta direzione per rianimare la tradizione ciclistica a Montalbano Jonico in un evento che ha visto la presenza del senatore Antonino Monteleone, Piero Marrese (sindaco di Montalbano Jonico), Carmine Acquasanta (presidente della Federciclismo Basilicata), Vincenzo Sileo (componente della commissione nazionale strada FCI), Prospero Di Dio (responsabile struttura tecnica strada-pista FCI Basilicata) e Carlo Scavone (responsabile commissione giudici di gara FCI Basilicata).
ORDINE D’ARRIVO TROFEO SAN MAURIZIO 1. Angelo Vitiello (Progetto Ciclismo Sorrentino) 94 chilometri in 2.30’00” media 37,600 km/h 2. Enrico Pio D’Elia (Progetto Ciclismo Sorrentino) a 1’25” 3. Angelo Palomba (Progetto Ciclismo Sorrentino) a 7’19” 4. Armando Capasso (Progetto Ciclismo Sorrentino) 5. Giuseppe Fanigliulo (Vini Fantini - Nippo - Freebike - Montegranaro)






















































DOPO BEN VENTIQUATTRO TAPPE DI COPPA LAZIO 2016.

QUESTA E' LA CLASSIFICA PROVVISORIA PER SOCIETA' :

TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale :
1) AUDAX APRILIA = 380 - 1) CONTI D'ANGELI = 372 - 3) CICLI PACO = 272 - 4) CIAMPINO BIKE = 268 - 5) DISOFLEX-PORTALANDIA = 258 - 6) ROCCASECCA BIKE = 196 - 7) NETTUNO BIKE = 188 - 8) CICLOMILLENNIO = 166 - 9) WORLD TRUCK TEAM = 166 - 10) TEAM PAVONA = 152 ................

GIRO CICLISTICO A TAPPE 9° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )

.....APPUNTAMENTO A TORVAIANICA DOMENICA 02 OTTOBRE



















Dopo il successo della medio fondo della Capitale , la Coppa Lazio da' appuntamento alle sue societa' a Torvaianica sul collaudato circuito di viale Francia-viale campo selva.

Il presidente regionale Marcello Pace effettuera' personalmente , a fine mese , le premiazioni finali presso un noto ristorante romano , ( la data e le modalita' delle premiazioni saranno comunicate tramite email , e pubblicate sul sito ufficiale www.sportvari.com , agli atleti, ai presidenti e ai responsabili dei team ).

Tutto lo staff della Coppa Lazio e' gia' al lavoro per l'edizione 2017 ( perche' l'edizione del 10 anno sia ancora piu' avvincente).
Si coglie l'occasione per ringraziare tutti gli amici che l'hanno supportata :
Cicli Liberati di Roma , abbigliamento sportivo Taccone , scorte tecniche Vessella , Bit & Led fotografica , servizio sanitario la Misericordia , protezione civile Velletri , giudici nazionali csain .

02 OTTOBRE 2016 (DOMENICA)
CSAIN - ROMA:
1 TROFEO CAFFE' DEL MAR - TORVAIANICA
TROFEO CITTA' DI POMEZIA
TROFEO FONDI FRUTTA DI LAVINIO
IN COLLABORAZIONE CON FERRAMENTA MARI e CICLI PETTA DI OSTIA
GARA RISERVATA SOLO AI CICLOAMATORI ISCRITTI ALLA COPPA LAZIO 2016 - CSAIN ROMA - ADULTI , SENIORES E S/G .
RITROVO ORE 07.45 PRESSO CAFFE' DEL MAR , VIALE FRANCIA 57 , CENTRO DI TORVAIANICA - 1 PARTENZA ORE 09.00, 2 PARTENZA ORE 09.03-
CIRCUITO : VIALE FRANCIA , VIALE DANIMARCA , VIA CAMPO SELVA , VIA SIVIGLIA , VIALE FRANCIA DA RIPETERE 12 VOLTE PER TOTALI KM. 67 COME DA REGOLAMENTO.
NON SI ACCETTANO ASSOLUTAMENTE ISCRIZIONI SUL POSTO.
ISCRIZIONI ENTRO VENERDI : ASSO CICLO ITALIA TEL. 333.4829110.
.





































Carissimi amici,
Vi ricordo che domenica prossima (2 ottobre) è in programma a Palestrina (Rm) il 10° Cicloraduno “IO STO CON TELETHON” con ritrovo dalle ore 7,30 in Piazzale Italia (partenza ore 9.00).
La manifestazione è finalizzata alla raccolta fondi a sostegno delle popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto il 24 agosto u.s. e della Fondazione Telethon.
Le iscrizioni si effettuano sul posto e sono aperte anche ai non tesserati - costo: 12€.
PREMIAZIONI: n. 1 prosciutto alle prime 10 Società Sportive classificate (in base al regolamento di cicloturismo). Itinerario: 55 km ad andatura controllata - via Olmata, Labico, Valmontone, Colleferro A/R.
Ristoro al termine della manifestazione. .







































PROSSIMO APPUNTAMENTO

TORVAIANICA:

COPPA LAZIO 2016

DOMENICA 02 OTTOBRE 2016.

- CSAIN - ROMA:






VINCITORI ASSOLUTI :


CIAMPINO = NONNI AMEDEO -- MAGGIOLI ROBERTO -- OLIVIERI GIUSEPPE
LAVINIO = TROVARELLI FABRIZIO --SANTANGELI FILIPPO -- VLADIMIRO PIETRONI
LAVINIO = MATTACCHIONI DAVIDE -- BEVILACQUA MASSIMO -- MANONI CARLO
CAVE = BISONNI CRISTIAN -- SPEZIALI LEONARDO
5 ARCHI DI VELLETRI = SIMONETTI DANILO -- CASCONI PAOLO
CASTEL GANDOLFO = TROVARELLI FABRIZIO -- BEVILACQUA MASSIMO -- OLIVIERI GIUSEPPE
TRIGORIA = CARBONE GIORGIO MARIA -- NICOLETTI EMILIANO -- IULIANELLA UMBERTO
LE FERRIERE = FANTON CRISTIANO -- BONDANI MARCO -- OLIVIERI GIUSEPPE
COLONNA = CHIALASTRI MARCO -- SANTANGELI FILIPPO -- OLIVIERI GIUSEPPE
LANUVIO = MAROCCO CESARE -- MAGGI ANGELO -- MARSELLA MARIO
CERVETERI = PASCUCCI DANIELE -- CALABRETTI ORONZO -- BRUNO PEPERONI
FRASCATI = TROVARELLI FABRIZIO -- BEVILACQUA MASSIMO -- MARSELLA MARIO
5 ARCHI = CALICIOTTI MARCO -- CASCONI PAOLO -- COLLALTI LIVIO
VELLETRI = DONATI ANDREA -- CARPENTIERI TERENZIO -- MARSELLA MARIO
LAVINIO = BISONNI CRISTIAN -- MAGGIOLI ROBERTO -- PLACIDI SERGIO
BUFALOTTA = BOCCIALONI MARCO -- LUCHETTI MAURIZIO -- PLACIDI SERGIO






































MIRTELLI E LEZZERINI TRIONFANO ALLA MEDIOFONDO DELLA CAPITALE

La terza edizione della gara organizzata dall’Asd Amici in Bici si attesta su livelli importanti per partecipazione e per interesse
Spettacolo della terza edizione della Mediofondo della Capitale - Cicli Bortolotto, la gara organizzata dall’Asd Amici in Bici che si è svolta sulla distanza di 107 km con partenza e arrivo a Lunghezza, quartiere alla periferia di Roma. La gara ha confermato il grande interesse di pubblico e di amatori che hanno voluto prendere parte ad una manifestazione che, in questa edizione, ha presentato un dislivello di 1700 metri, inferiore rispetto a quello del 2015, al fine di poter promuovere la partecipazione di tutti.

La gara è stata molto incerta fin dalle prime battute: dopo solamente due chilometri una fuga di 8 uomini, che sono poi diventati 10, ha preso il largo sul gruppo. Al passaggio sulla cronoscalata da Olevano a Bellegra, punto chiave della manifestazione, il drappello dei fuggitivi si è scremato e la situazione è cambiata; in testa si sono ritrovati altri 8 uomini, i quali si sono giocati la vittoria all’ultimo chilometro. Nel finale Angelo Mirtelli (Team Terenzi) si aggiudica il successo in solitaria, sprintando da solo fino alla linea del traguardo. Insieme a lui salgono sul podio Cesare Pesciaioli (Melania) e Angelo Casagrande (Animabike Falasca Zama).

Tra le donne, il successo è andato alla tricolore Manuela Lezzerini (As Roma Ciclismo), che ha trionfato davanti a Manuela Ansaldo (Sps Italia) ed Elisa Rigon (As Roma Ciclismo). La gara è stata valevole anche per l’assegnazione delle maglie di campione regionale dell’ente di promozione sportiva Csain, tant’è vero che alle premiazioni è stato presente Biagio Saccoccio, responsabile nazionale dell’ente.

L’Asd Amici in Bici, presieduta da Nello Di Gennaro, ringrazia Cicli Bortolotto per aver messo a disposizione tutti i premi conclusivi e la mountain bike Bottecchia che è stata messa a disposizione per il sorteggio conclusivo. Altri ringraziamenti sono per la Mg Ricevimenti, che ha curato il ristoro di Bellegra, la Bricofer, la BCC Palestrina filiale di Ponte di Nona, la CR 2050 di Maurizio Colantoni, La Plasterina, Girolimetti Caffè, Pantacicli e Alpen Village Hotel Livigno. .
























































Luca Pizzi torna a vincere in tandem al Giro d’Italia Handbike
L’ex azzurro del tandem Luca Pizzi ritrova finalmente il sorriso e la vittoria in sella al mezzo che lo ha consacrato ai massimi livelli in maglia azzurra, ai mondiali e alle Paralimpiadi.
Sul gradino più alto del podio ci è salito a Baia Domizia in occasione dell’ultima tappa del Giro d’Italia Handbike-Paracycling Italian Tour nel tandem con il bergamasco Angelo Zanotti, non vedente dall’età di 16 anni e noto alle cronache sportive per aver vinto due medaglie d’oro alle Paralimpiadi di Nagano nel 1998 nello slalom gigante e nel gigante.
Nonostante il circuito tortuoso e l’insidia del bagnato sulle strade di Baia Domizia, Pizzi e Zanotti con un’ottima amalgama sono riusciti a dettare legge vincendo in volata contro il tandem di Orlando Rusalen.
Per Pizzi e Zanotti un’esperienza positiva da archiviare in proiezione dei prossimi appuntamenti e per rilanciarsi su altri obiettivi con il tandem.
Per Luca Pizzi dopo le vittorie stagionali al Giro delle Miniere, alla Mediofondo del Vulture e alla Mediofondo Alte Cime d’Abruzzo, un’altra eccellente performance ricambiando in pieno la fiducia accordata dagli sponsor Giobby.com, banca Bper, CIM di Mario Magnarapa, Selle Smp e Faicom .



























Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini, primato rosa per Davide Borgna al Giro d’Italia Handbike
Il Giro d’Italia Handbike-Paracycling Italian Tour ha regalato alla Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini il gradino più alto del podio ad appannaggio di Davide Borgna.
Dopo le tappe di Crema e di Imola, la maglia nero-verde fluo indossata dal giovane corridore di Civitavecchia si è colorata definitivamente di rosa conquistando il primato assoluto: nell’ultima tappa stagionale, disputata in Campania a Baia Domizia, Borgna è riuscito a mettersi in evidenza ottimamente con il meglio d’Italia della disciplina arrivando primo assoluto nella prova in linea e primo di categoria MC4.
Uno storico primato che rende valore alle qualità atletiche di Borgna protagonista a sua volta di una stagione eccezionale nel paraciclismo con le convocazioni in nazionale e con l’obiettivo centrato del Record dell’Ora Paralimpico (43,147 km). Dal paraciclismo alla mountain bike, specialità nella quale la formazione altolaziale si dimostra sempre più competitiva: è toccato a Federico Forti riprendere confidenza con le gare cross country in notturna e alla Rokka Bike di Montecelio il bilancio è stato di un secondo posto di categoria master 2. Debutto per i bikers santamarinellesi con la disciplina della cross country eliminator a Zagarolo in occasione del Trofeo Alessandro Loreti: su un percorso cittadino e con ostacoli artificiali si sono distinti al meglio l’esordiente Giorgia Negossi (che ha vestito la maglia di campionessa regionale FCI Lazio con il primo posto nella sua categoria), Edmondo Belleggia (primo di categoria master 4) e Massimo Negossi (secondo tra i master 5).
Impegno su strada per Marco Segatori che si è distinto alla cronoscalata di Rocca Priora con il decimo posto assoluto e il quinto di categoria master 4.
Le recenti vittorie e gli svariati piazzamenti costituiscono un’iniezione di fiducia all’intera attività e all’operato del team santamarinellese per la felicità del suo presidente Stefano Carnesecchi e degli sponsor che credono nel progetto Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini. .
































Abruzzo Mtb Cup, a Collarmele trionfo iridato di Tiago Ferreira nella Marathon i Sentieri dei Lupi
Nonostante il cambio di data da luglio a settembre, ancora un’invasione pacifica a Collarmele dei bikers appartenente ai circuiti Abruzzo Mtb Cup e Sentieri del Sole dei Sapori, con il Velino-Sirente a fare da sfondo al continuo andirivieni degli specialisti delle ruote grasse che hanno decretato il pieno successo della Marathon I Sentieri dei Lupi sfidando le insidie del cattivo tempo.
La nona edizione del classico appuntamento con le ruote grasse, firmato Collarmele Mtb, con la regia di Alvaro Ranalli e di Riccardo Sgammotta, ha accolto in grande stile i due campioni di spicco del ciclismo off-road in ambito nazionale ed internazionale: su tutti l’iridato Tiago Ferreira (il biker portoghese del Team Protek, noto marchio di biciclette che ha sede in Abruzzo a Loreto Aprutino in contrada Remartello) e il pluridecorato ed azzurro della specialità marathon Marzio Deho (Team Cicli Olympia Polimedical) rendendo ancora più affascinante ed avvincente la sfida sul percorso marathon di 67 chilometri incastonato tra i sentieri e le stradine sterrate del parco eolico più grande d’Europa.
Tiago Ferreira ha rispettato in pieno il pronostico che lo dava per favorito ed è stato di parola quando ha preso saldamente la testa della corsa sui diretti rivali Marzio Deho e Giovanni Chiaiese (FRM Factory Racing Team) cronometrati a circa un minuto e mezzo. Nonostante una foratura e un problema alla sella della sua bicicletta, Ferreira non si è perso d’animo imponendosi per distacco con oltre 7 minuti di vantaggio su Deho (anche lui fermato da una foratura) e Chiaiese, dal quarto al decimo posto nell’ordine si sono classificati Alessandro Valente (D’Ascenzo Bike), Roberto Rinna (Piesse Cycling Team), Mauro Tucceri Cimini (Avezzano Cycling Team), Vincenzo Della Rocca (Cubulteria Bike), Marco Cellini (Centro Dedicato al Ciclismo), Luigi Ferritto (Team Giannini) e Giuseppe Natalini (D’Ascenzo Bike). Al femminile vittoria netta di Francesca Bianconi (Asd Bikers in Libertà) che ha fatto il vuoto dietro di sé, sia al passaggio intermedio che sul traguardo finale, mettendosi alle spalle Maria Grazia Cornacchia (MaNiGa Cycling Team), Claudia Ciampini (Triono Racing Team) e Luisa Rita Di Iorio (Bike Shock Team).
Il passaggio intermedio della marathon al chilometro 24, dentro il centro abitato di Collarmele, ha costituito l’arrivo per i soli ragazzi della categoria juniores nel segno di Paolo Fragassi (Cerrano Outdoor) su Giuseppe Parillo (Cubulteria World Bike) e Alessandro La Sorda (Bikenergy). Oltre a Ferreira (open), Rinna (élite sport), Tucceri Cimini (master 2) e Cellini (master 1), primati di categoria ad appannaggio di Pierluigi Maccallini (Collarmele Mtb) tra i master 3, Giovanni Piacentini (Piesse Cycling Team) tra i master 4, Ernelio Massarucci (Triono Racing Team) tra i master 5, Gianpiero Saraga (NW Sport Cicli Conte Fans Bike) tra i master over.
Alla presenza di Antonio Mostacci (sindaco di Collarmele), Mauro Marrone (presidente della Federciclismo Abruzzo), Paolo Festa (consigliere regionale FCI Abruzzo), Gianluca Colabianchi (responsabile settore fuoristrada FCI Abruzzo) e Fernando Ranalli (presidente comitato provinciale FCI L’Aquila), è andata in archivio un’edizione di alto profilo sia nella partecipazione che nella qualità, avvalorata come sempre dal gradimento dei bikers che ogni anno fanno sempre tappa fissa a Collarmele. .











































Trofeo San Francesco, la pioggia non ferma il monologo di Gabriele Ninci, sul podio Mirko Iafrati e Filippo Magli
A Guarenna di Casoli, la 21°edizione del Trofeo San Francesco è stata archiviata con grande agonismo e spettacolo nonostante la pioggia che non ha fermato la cavalcata trionfale di Gabriele Ninci e un podio finale conquistato dagli arrembanti Mirko Iafrati e Filippo Magli nella classica organizzata dall’Associazione Ciclistica Dilettantistica Guarenna.
Al via 121 corridori con i migliori juniores del Centro-Sud Italia che non si sono risparmiati per tutta la durata della corsa a regalare spunti tecnici ed agonistici di rilievo in quella che è stata l’ultima gara della stagione in terra abruzzese e nobilitata dalla presenza della élite Marta Bastianelli (Alè Cipollini Galassia), la campionessa del mondo di Stoccarda 2007 che si avvia verso la preparazione al prossimo mondiale in Qatar del 15 ottobre. Lungo i 114 chilometri del percorso, diviso in un circuito iniziale di 13 chilometri ripetuto 6 volte e un secondo anello di 18 chilometri, fatto due volte con la presenza dell’ascesa di Selva di Altino prima della picchiata verso il traguardo finale di Guarenna di Casoli, a movimentare la corsa nelle fasi iniziali sono stati Alessio Mattacchioni (Team Coratti-GM Europa Ovini) e Edoardo Dignani (Scap Trodica di Morrovalle) in evidenza al traguardo volante in palio al secondo giro, Luigi Acampora (Progetto Ciclismo Sorrentino) e il campione regionale abruzzese juniores in carica Donatello Viola (Vini Fantini Nippo-Freebike Montegranaro) in luce al traguardo volante posto alla fine della quarta tornata, Francesco Foresi (Rinascita) e Bruno Asllani (UC Foligno) protagonsti nel terzo ed ultimo traguardo volante alla fine del sesto giro. Con il gran premio della montagna di Selva di Altino, ad appannaggio di Gabriele Ninci (Stabbia Ciclismo) su Alessandro Monaco (Convertini Junior Team) e Filippo Magli (Stabbia Ciclismo), la corsa è stata preda dello stesso Ninci a 7 chilometri dal traguardo, rendendosi intangibile dagli inseguitori e con la pioggia che iniziava a fare capolino sulla corsa. Ninci ha chiuso la propria fatica in perfetta solitudine col tempo di 2 ore e 40 minuti rifilando una cinquantina di secondi a Iafrati (recente azzurro al Giro di Basilicata) e a Magli che completavano il podio, dal quarto al decimo posto nell’ordine Francesco Pirro (Team Ciclistico Campocavallo), Giordano Burocchi (UC Foligno), Federico Rossi (Stabbia Ciclismo), Luca Piscone (Vini Fantini - Nippo - Freebike - Montegranaro), Angelo Vitiello (Progetto Ciclismo Sorrentino), Gianmarco Michini (Spelt Cycling) e Bruno Asllani (UC Foligno).
“Eravamo in superiorità numerica e grazie ad un favoloso gioco di squadra, non é stato difficile portare a casa la vittoria. É dall'inizio dell'anno che noi della Stabbia Ciclismo lavoriamo molto bene, siamo una squadra molto unita come una famiglia. La condizione é ottima ed anche il morale, quindi spero di riuscire a centrare un altro successo in questo finale di stagione” ha dichiarato Gabriele Ninci, originario di Montespertoli (alle porte di Firenze), studente all’istituto tecnico industriale ad Empoli, alla seconda vittoria stagionale. Alla presenza di Vincenzo Carafa (consigliere comunale di Casoli con delega allo sport), Mauro Marrone (presidente della Federciclismo Abruzzo), Camillo Ciancetta (consigliere nazionale della Federciclismo), Michele Cataldo (presidente del comitato provinciale FCI Chieti), Pasquale Parmegiani (componente dello staff azzurro della nazionale italiana di ciclocross), Antonio Menicucci (responsabile settore giovanissimi FCI Abruzzo), Vincenzo Sileo (componente commissione nazionale FCI strada) e Fausto Capodicasa (presidente del comitato provinciale FCI Pescara), il comitato organizzatore dell’ACD Guarenna (con la regia di Giovanni Di Florio e del team manager Filippo Rossetti) ha ringraziato tutti coloro che hanno contribuito a realizzare con ammirabile impegno questo evento che rappresenta il classico di fine stagione del ciclismo abruzzese ed anche una vetrina per il territorio della comunità montana dell’Aventino-Medio Sangro.
ORDINE D’ARRIVO TROFEO SAN FRANCESCO 1. Gabriele Ninci (Stabbia Ciclismo) 114 chilometri in 2.40’00” media 43,125 km/h 2. Mirko Iafrati (Team Coratti - Gm Europa Ovini) a 50” 3. Filippo Magli (Stabbia Ciclismo) 4. Francesco Pirro (Team Ciclistico Campocavallo) 5. Giordano Burocchi (UC Foligno) .




















































DOMENICA SI CORRE LA MEDIOFONDO DELLA CAPITALE - CICLI BORTOLOTTO
Appuntamento a Lunghezza per la terza edizione dell’evento organizzato dall’ASD Amici in Bici: tanti premi ad estrazione e un percorso ideale per tutti
E’ tutto pronto per domenica 25 settembre, quando a Lunghezza, quartiere alla periferia di Roma, prenderà il via la terza edizione della Mediofondo della Capitale - Cicli Bortolotto. L’evento organizzato dall’ASD Amici in Bici sta continuando a richiamare persone provenienti da tutto il centro Italia, il che lascia presagire al fatto che ci sarà di nuovo un grande successo di partecipanti.
Le ultime novità della corsa riguardano i premi a estrazione: Cicli Bortolotto, negozio di biciclette situato in via Casilina a Roma, metterà a disposizione una mountain bike che sarà sorteggiata a fine gara tra tutti i partecipanti. Cicli Bortolotto si occuperà anche di tutte le premiazioni di categoria. Verranno estratti a sorte anche alcuni prosciutti messi a disposizione dall’Antica Norcineria Lattanzi, ma ci sarà anche l’occasione di pianificare un viaggio, in quanto saranno estratti a sorte 10 buoni sconto per una vacanza presso l’Alpen Village Hotel di Livigno, struttura alberghiera perfetta per chi vuole praticare ciclismo o sci.
Gli altri premi a sorteggio saranno messi a disposizione da Pantacicli di Giuliano Cipriani, che offrirà dei caschi al comitato organizzatore, e dalla società organizzatrice Amici in Bici.
Al via della Mediofondo della Capitale ci saranno numerosi ospiti, tra i quali Romano Battisti, argento olimpico nel canottaggio a Londra 2012, insieme ad Alessio Sartori. Non mancherà Francesco Fossi, anch’egli olimpionico nel canottaggio. L’ospite d’onore e testimonial della manifestazione, come ogni anno, sarà il corridore romano del Team Lampre Merida Valerio Conti, che non sarà al via a causa del suo impegno al Gp Bruno Beghelli. L’ASD Amici in Bici augura buona fortuna a Valerio ed è sempre felice di avere un testimonial come lui per la corsa.
Il ritrovo è previsto in via delle Cerquete a Lunghezza per le ore 7:00. La partenza ufficiale sarà data alle ore 8:30. Sui numeri di gara ci saranno due numeri di telefono da poter chiamare qualora qualsiasi corridore dovesse trovarsi in una situazione di emergenza. Un occhio di riguardo è stato infatti posto alla sicurezza dei corridori.
La gara è lunga 107 km per 1700 metri di dislivello. Molto importante sarà la cronoscalata Olevano-Bellegra, al termine della quale ci sarà un ristoro offerto da Mg Ricevimenti di Mariano Gargari. Il pranzo finale sarà a cura dell’associazione Insieme per Lunghezza. Oltre agli sponsor già citati, il comitato organizzatore vuole ringraziare la Bricofer, la BCC Palestrina filiale di Ponte di Nona, la CR 2050 di Maurizio Colantoni, La Plasterina e Girolimetti Caffè.
Tutte le ulteriori informazioni sono disponibili su www.mediofondodellacapitale.it







































































Due torinesi mano nella mano alla Gf Noberasco 108
Con una fuga da lontano il torrese Filippo Barazzuol e il torinese Enrico Dogliotti tagliano il traguardo mano nella mano. La cuneese Erica Magnaldi domina tra le donne. La sanmaurese Jolly Europrestige sale sugli scudi tra le società. Concluso il Gran Trofeo Gs Alpi. Superata la soglia dei mille iscritti.
18 Settembre 2016, Albenga (Sv) – Mentre nel resto del Nord la pioggia la faceva da padrona, la Liguria di Ponente, godendo di una fortunata giornata di fine estate, mandava in scena la Granfondo Noberasco 108. Alle 9.00 in punto, sul Ponte Rosso, che caratterizza la cittadina di Albenga, in provincia di Savona, sfilano oltre 800 ciclisti dei poco più di mille presenti nelle liste degli iscritti. Si riconferma così il gradimento per la manifestazione firmata Gs Alpi,voluta e appoggiata dalla famiglia Noberasco, in occasione del festeggiamento dell'anniversario della propria fondazione: una celebrazione sportiva che si protrae da ben 9 anni. Non appena il Direttore di Corsa dà il via volante lungo la strada verso Garessio, gli atleti vanno alla ricerca della fuga di giornata, che non tarda ad arrivare. A promuovere l'azione con grande determinazione è il torinese Enrico Dogliotti, alla cui ruota si agganciano Filippo Barazzuol, forte sciatore alpinista e biker di Torre Pellice (To), Dario Caruso e il russo Pavel Aragonov. I quattro insistono e in pochi chilometri guadagnano un discreto gap. La salita verso Alto spezza il battistrada, mentre il gruppo con i migliori sonnecchia alle loro spalle. In testa restano Dogliotti e Barazzuol inseguiti da uno scatenato Roberto Pistis, che purtroppo pagherà lo sforzo sull'ultima salita di giornata. Passata la discesa verso Ponti di Nava, e la successiva al Colle di Nava, all'attacco dell'ultima asperità della salita di Gazzo, il duo può contare su un vantaggio di quasi 3'.
Dal gruppo si stacca lo spezzino Alessio Ricciardi che, seguito dal non collaborativo professionista ospite Niccolò Bonifazio, in forza al Team Trek Segafredo, si lancia in un lunghissimo inseguimento. Nonostante la sua azione sia proficua e il distacco si assottigli sempre più, il margine è troppo elevato e sul traguardo di arrivo si presentano Barazzuol e Dogliotti, mano nella mano. Il chip assegna la vittoria al torrese e il secondo posto al torinese. La figura di Ricciardi apparirà sul traguardo quasi tre minuti dopo. Senza storia la corsa femminile dove la presenza in griglia della fortissima cuneese Erica Magnaldi non mette dubbi sulla vincitrice. E infatti è proprio la minuta figura della giovane piemontese che passa sui tappeti dei cronometristi fermando il tempo a 3 ore 38' 37”, ad appena 15' dai vincitori maschi. Si devono attendere otto minuti per vedere i codini biondi della sempreverde torinese Olga Cappiello, che sale così sul secondo gradino del podio. Si decide allo sprint il terzo posto della corsa rosa, dove Silvia Porcini, soccorritrice bresciana, sfrutta la sua maggiore esperienza e mette le ruote davanti alla pinerolese Valentina Picca. Sul podio delle società si riconoscono le divise dei sodalizi dominatori delle prove del Nord Ovest. Sul primo gradino sale la sanmaurese Jolly Europrestige, seguita dalla torinese Rodman Azimut, mentre sul terzo sale la compagine lombarda della milanese Team De Rosa Santini. «Alla fine è andato tutto bene e il bel tempo ci ha graziati. - sono le parole di Vittorio Mevio, organizzatore capo del Gs Alpi - Un forte temporale è sempre stato presente al largo della costa ligure, ma sulle teste dei ciclisti ha sempre battuto un sole splendente. Solo durante le premiazioni qualche timida goccia ha fatto la sua apparizione. Mi hanno espresso grande soddisfazione sia l'amministrazione comunale, sia la dirigenza dell'azienda Noberasco. Un grosso ringraziamento – continua Mevio – va a tutti i volontari e Forze dell'Ordine che si sono magistralmente prodigate nella gestione della sicurezza del percorso».
CLASSIFICA MASCHILE 1. Filippo Barazzuol (Asd Cicli Boscaro); 03:23:12 2. Enrico Dogliotti (Team De Rosa Santini); 03:23:12 3. Alessio Ricciardi (Dal Colle-Legend-Miche); 03:24:00 4. Dario Giovine (Team De Rosa Santini); 03:28:00 5. Davide Togni (Asd Team Isolmant); 03:28:00 .
















































8 MEMORIAL FABIO MUSOLINO - 8 MEMORIAL GIUSEPPINA BELLOTTI - 10 MEMORIAL PIETRO ANGELUCCI - Coppa Lazio 2016
Pomezia - 18/09/2016

Una organizzazione come ogni anno ad altissimi livelli, sia per la sicurezza che per le premiazioni, che il presidente Nazzareno Conti e tutto il suo staff hanno messo in piedi a Pomezia.

Ospiti di Pomezia comune italiano di 62 906 abitanti ed è una città del Lazio, nella città metropolitana di Roma Capitale. Pomezia si trova nell'Agro Romano e si estende a sud di Roma, con ai lati la veduta dei Castelli romani e del mar Tirreno, confinando per un largo tratto con la tenuta presidenziale di Castel Porziano.Sono rimaste poche vestigia del vecchio territorio di Pomezia, originariamente composto da vaste zone boschive (sugheri, olmi e querce), dune con vegetazione mediterranea (ginestre, pungi-topo, rovi di more e fitta vegetazione di erbe) e zone paludose (due stagni litorali nei pressi di Torvajanica) tra quanto rimasto si segnalano la zona costiera delle dune tra Torvaianica e Villaggio Tognazzi e il bosco della sughereta vicino a Pomezia, proposto con qualche polemica come area protetta.Pur essendo geograficamente parte dell'Agro Romano, la nascita di Pomezia fece seguito alla riqualificazione della palude pontina decisa dal governo Mussolini, con la legge di bonifica integrale del 1928, per costituire una città che facesse da collegamento tra Roma e le nuove città dell'Agro Pontino: Littoria (oggi Latina), Sabaudia, Pontinia. Originariamente, per l'istituendo comune fu previsto il nome di "Ausonia" ma già prima dell'inizio dei lavori esso fu mutato in Pomezia. Nel 1932 Pomezia si divide da Roma, formando un comune autonomo che inizialmente contava all'incirca 1300 abitanti, dopodiché iniziarono i lavori di costruzione della città e il conseguente ripopolamento. Concessionaria della costruzione fu designata l'Opera Nazionale Combattenti, che il 1º ottobre 1937 bandì un concorso urbanistico vinto dagli architetti Petrucci, Tufaroli, Paolini e Silenzi. Pochi mesi dopo, il 25 aprile 1938, fu posata la prima pietra simbolica e il 29 ottobre 1939 i primi nuovi insediamenti furono inaugurati. La popolazione consisté originariamente di famiglie coloniche: i primi arrivi, 40 nuclei, giunsero dalla Romagna nel giugno 1939; in ottobre giunse un secondo contingente e, a seguire, popolarono la zona famiglie di origine trentina provenienti dalla Bosnia. Responsabile delle assegnazioni era sempre l'Opera Nazionale Combattenti, e i poderi da questa consegnati ai coloni erano comprensivi di un casolare e di un appezzamento di terreno coltivabile.

Dopo le abbondanti piogge della notte , Giove Pluvio concedeva una tregua e permetteva che la gara si svolgesse nel migliore dei modi in totale sicurezza, alle ore 09.10 esatte il direttore di gara Pierluigi Vacca dava lo start dalla centralissima via Roma. Gli atleti giunti da tutte le provincie laziali per aggiudicarsi le maglie di campione regionale CSAIN Lazio , davano subito fuoco alle polveri e continui erano i tentativi di fuga , ma senza esiti positivi .
Dopo un allungo sullo strappo di via Silvio Spaventa , si presentava con pochi metri di vantaggio , sotto l'arco arancio di Coppa Lazio il corridore della asd Ciclomillennio Mggioli Roberto che si aggiudicava gara e maglia di veterano2, a seguire nella categoria Bartolini , Mancini , DE Giacomo , Bertozzi, Carloni , Adamo , Speziali..
Primo della gentleman1 Santangeli Filippo (cicli Paco) a seguire Bellini , Bevilacqua , Serafini , Conte , Possanzini , Catalano , Valcelli .
Maglia per gentleman2 Settimi Enzo (Audax Aprilia)a ruota Di Salvo , Lauri , Bondani.
Prima posizione per le donne a Serenella Bortolotto ( cicli Bortolotto ) a seguire Valentina Licata e per i super/g all'atleta di Ldispoli Giuseppe Olivieri (Etruria Home Bike) a seguire Livio Collalti.
TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale :


































































8 MEMORIAL FABIO MUSOLINO - 8 MEMORIAL GIUSEPPINA BELLOTTI - 10 MEMORIAL PIETRO ANGELUCCI - Coppa Lazio 2016
Pomezia - 18/09/2016

Una organizzazione come ogni anno ad altissimi livelli, sia per la sicurezza che per le premiazioni, che il presidente Nazzareno Conti e tutto il suo staff hanno messo in piedi a Pomezia.

La maglia degli junior andava sulle spalle del corridore di casa il giovane Luca Romualdi (conti d'angeli)a seguire Sciaretta , Morichini , Valerio , Mastrogiacomo.
Per i senior1 a Stefano Marazza ( Ciampino Bike) seguito da Gianluca Pitocco.
Per i senior2 a Giuseppe Baccaro anche lui della asd Ciampino Bike a ruota Mariani Pierluigi e Tiziano De Carolis.
Per i veterani1 a Cesare Marocco (Roccasecca Bike) a seguire , Maurizio Carbone, Marco Barcellan , Mauro Flumeri
Effettuate le ricchissime premiazioni e la vestizione delle maglie presso il bar Baccanale di via Roma, dal presidentissimo Nazzareno Conti .
Ottimo lavoro dei vigili di Pomezia coadiuvati dalla protezione civile e Carabinieri stazione di Pomezia e scorte tecniche Santaroni.

. Appuntamento per tutti gli atleti laziali a domenica 25 Settembre a Lunghezza per la mediofondo della Capitale.

TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale :





























































Coppa Lazio 2016 - Rocca Priora 17/09/2016
CRONOSCALATA COLLE DI FUORI-ROCCA PRIORA.

La cronoscalata Colle di Fuori-Rocca Priora, si e' conquistata di diritto , per quanto riguarda le crono nel Lazio , essere l'appuntamento clou , grazie all'impegno del presidente della asd Amici del Pedale Umberto Luciani e da tutto lo staff di Rocca Priora

La partenza veniva data alle ore 09.15 dal direttore di gara Pierluigi Vacca , dalla frazione di Colle di Fuori e dopo 7 duri km. arrivo in cima a p.le Zanardelli sede del municipio di Rocca Priora.
(Rocca Priora è un comune di 11.987 abitanti della provincia di Roma, e si trova nell'area dei "Colli Albani" nel territorio dei "Castelli Romani" a 768 m s.l.m. Buona parte del territorio ricade all'interno dei confini del Parco Regionale dei Castelli Romani. A Rocca Priora vi è la sede della Comunità montana Castelli Romani e Prenestini.)

Due gare per due premiazioni distinte, prima gli iscritti alla Coppa Lazio a seguire la gara riservata a fci ed enti.
La prima partenza alle ore 09.15 esatte , con il percorso presidiato dalle moto staffette Vessella Team e dai giudici CSAIN Lazio.
Il miglior tempo era ad appannaggio del portacolori della (Roccasecca Bike) Terenzio Carpentieri in 19.17
Ottima prova di : Manuel Sciaretta 19.26 , Dario Di Ianni 19.28 , Maurizio Carbone 21,20 ,Agostino Ingiosi 20.22 , Giuseppe Olivieri , 23.19 . Marcella Lombino 25.15 - bene Nelita Gentile , Antonio Celluzzi , Massimo Di Tommaso , Aldo Delle Cese , Nauro Flumeri , Giuseppe Baccaro , Cosmin Barbu.

Prossimo appuntamento per domenica 25 Settembre a Lunghezza per la mediofondo della Capitale.
















































Coppa Lazio 2015 - Rocca Priora 19/07/2015
CRONOSCALATA COLLE DI FUORI-ROCCA PRIORA.

La cronoscalata Colle di Fuori-Rocca Priora, si e' conquistata di diritto , per quanto riguarda le crono nel Lazio , essere l'appuntamento clou.

La seconda gara vedeva prevalere con il tempo di 17.31 cat. B L'atleta Luca Clementini (Team Terenzi)
A seguire Andrea Ferrante 18.13 , Fabrizio Ponzo 19.20 , Gicinto Massucci 19.22 , Alessando Costantini 19.36, Danilo Sellati 20.29.
Primo della cat, C l'atleta di Padova Massimiliano Tavera 18.36 (cicli Stefanelli padova), a seguire Marco D'agostini 18.39 , Arturo Dandini 19.40 , Domenico Garofalo 20.01 , Marco Segatori 20.29 , Franco Martinelli 20.30, Alberto Serafini 20.43.
Per i super/g Renzo Di Cosimo 20.43 asd Latinense .

Ottimo lavoro dei vigili di Rocca Priora coadiuvati dalla protezione civile Carabinieri e scorte tecniche Vessella , cronometraggio ufficiale FICR Federazione Italiana Cronometristi , ormai una presenza costante per la buona riuscita delle crono di Coppa Lazio
. Le ricche premiazioni sono state effettuate dal presidente della asd Amici del Pedale Umberto Luciani e da tutto lo staff di Rocca Priora che hanno dato appuntamento alla edizione del 2017.

Un ringraziamento particolare alla " COMUNITA MONTANA CASTELLI ROMANI E PRENESTINI" e al comune di Rocca Priora per l'apporto dato per l'ottima riuscita della manifestazione.

Prossimo appuntamento per domenica 25 Settembre a Lunghezza per la mediofondo della Capitale.

TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale : .......
GIRO CICLISTICO A TAPPE 9° - ( SPORT - CULTURA E......... GASTRONOMIA )

foto di archivio sportvari.com



















































EUROPEI STRADA: Sagan il cannibale Il primo titolo continentale élite va al Campione del Mondo, che sul traguardo di Plumelec anticipa Alaphilippe e Moreno Fernandez - Prova generosa degli azzurri, con gli attacchi di Moser e Villella sventati in vista del traguardo.
Plumelec (FRA) (18/9) - Non poteva esserci un campione migliore per onorare la prima edizione dei Campionati Europei Elite. Ha vinto, infatti, con (quasi) irrisoria facilità Peter Sagan, campione del mondo in carica e sicuramente il ciclista più forte in circolazione per quanto riguarda le corse di un giorno. Sul traguardo di Plumelec, posto in cima alla Cote de Cadoudal, lo slovacco ha regolato Julian Alaphilippe, astro nascente del ciclismo transalpino e campione di casa. Al terzo posto lo spagnolo Daniel Moreno Fernandez.
“Il piano prevedeva – ha detto Davide Cassani – che Moreno provasse in quel punto, oppure a 2 chilometri dalla conclusione. Una decisione che spettava a lui, in base alle sensazioni…”. Il tentativo di Moreno, dopo 230 chilometri di corsa, ci consegna un corridore con una grande condizione e un talento forse ancora non pienamente espresso. Non è facile, infatti, sostenere quei ritmi dopo così tanti chilometri quando, per i più, si accende la luce della riserva. Il gruppo tentenna prima di chiudere il buco, perfettamente controllato dagli azzurri, Aru, Villella e Visconti su tutti, che stoppano i vari tentativi.
Quando inizia la Cote il vantaggio è attorno ai 20”, ma a quel punto entrano in campo i big. Si muovono i belgi, si muovono anche i polacchi e i francesi. Si muove, in prima persona, Peter Sagan. Sotto lo striscione dell’ultimo chilometro si esaurisce il tentativo di Moser e parte Villella… l’Italia di Davide Cassani è decisa a giocarsi tutte le proprie carte: “Dovevamo costringere i big alla difesa, in modo da preparare al meglio la volata con Ulissi e Colbrelli..” dirà Cassani. E in effetti si muovono i più forti, ma al momento decisivo, negli ultimi 200 metri, ci manca ancora lo spunto finale: “Ero messo bene – chiosa Ulissi – ma sulla curva che porta al rettilineo (in salita, ndr.) mi è mancata la gamba. Ho perso le ruote giuste…”. Chiude al nono posto, migliore degli azzurri. “E’ stata una bella gara – commenta Cassani – abbiamo fatto quello che ci eravamo ripromessi e francamente non posso rimproverare nulla. Eppoi, con un Sagan così…”. In effetti la volata del campione slovacco è addirittura disarmante. A meno di 100 metri innesta il turbo e lascia una bicicletta alla compagnia. Sul traguardo si volta come a dire: “Così facile?” con buona pace di quanti pensassero che lo slovacco avrebbe disdegnato questa prova: “Perché avrei dovuto? – dirà in sala stampa -. Se si fosse fatta a Nizza non avrei partecipato. Quando invece abbiamo saputo che era su questo percorso, ci siamo convinti a provare. Siamo arrivati qui in cinque, ma poi alla fine abbiamo corso in tre… nessun gioco di squadra. Quando ci sono gare così, ci sono solo due modi per vincere: o vai in fuga oppure attendi la volata. Ho scelto questa ultima soluzione… è andata bene. Un titolo europeo vale, non come un mondiale, ma è sempre un titolo. In questa stagione, che sembra tutta così magica, anche se troppo lunga, non voglio lasciare nulla. Diciamo che mi sono assicurato una maglia anche per il prossimo anno, poi ad ottobre si vedrà...” Doverosa la chiusura con le parole dell’eroe di giornata Moreno Moser: “Quando mi sono trovato a 6 chilometri dalla conclusione con 30” pensavo proprio di farcela. Mi sentivo bene e ho provato. E’ un periodo in cui sono in forma e mi sto divertendo....” Si chiude in questo modo un’edizione degli Europei che ha comunque portato grandi soddisfazioni all’Italia e numerose indicazioni in chiave futura. Per la prima volta, ed è sicuramente l’elemento più evidente, chiudiamo in testa nel medagliere per quanto riguarda le cronometro (1 oro, 2 argenti e 1 bronzo). Andiamo a medaglia in quasi tutte le prove, concludendo con un bottino compressivo di sette podi: 1 oro, 3 argenti e 2 bronzi. Il settore femminile coglie la 17^ medaglia della stagione tra Olimpiadi, Mondiali, Europei, strada e pista. Il settore U23 porta a casa 2 medaglie e, per quanto riguarda la strada, continua a salire sul podio, dando continuità all’argento di Consonni a Richmond. La Nazionale di Cassani, infine, corre da protagonista, con una buona personalità alla luce anche dell’età media bassa. Considerato che questi Europei rappresentano una tappa di avvicinamento ai Mondiali e che quindi la stagione non è ancora conclusa, non possiamo che essere soddisfatti.
Ordine di arrivo: 1. Peter Sagan (Slo) km. 232,9 in 5h34’23”; 2. Julian Alaphilippe (Fra); 3. Daniel Moreno Fernandez (Spa); 4. Samuel Dumoulin (Fra); 5. Petr Vakoc (Cze); 6. Rui Faria da Costa (Por); 7. Tony Gallopin (Fra) a 3”; 8. Philippe Gilbert (Bel); 9. Diego Ulissi (Ita); 10. Luis Leon Sanchez Gil (Spa); 21. Giovanni Visconti (Ita) a 16”; 23. Fabio Aru (Ita); 29. Sonny Colbrelli (Ita) a 39”; 31. Davide Villella (Ita) a 43”; 41. Moreno Moser (Ita) a 1’55”; 76. Gianni Moscon (Ita) a 4’14”; nc Valerio Conti, Enrico Gasparotto.





























































16 CICLOLONGA PICCOLO BAR

RADUNO CICLISTICO NON COMPETITIVO

ALBANO

DOMENICA 30 OTTOBRE 2016


































Granfondo Valle del Tevere, due ruote in festa a Fiano Romano
La Granfondo Valle del Tevere-Coppa Città di Fiano è stata archiviata all’insegna della passione, della professionalità e dell’affiatamento degli organizzatori del Ciclo Club Fiano Romano per celebrare in grande stile la chiusura 2016 del circuito Fantabici.
La splendida giornata di sole e la ragguardevole partecipazione sono state le chiavi del successo di questa edizione, evidenziando quanto sia importante valorizzare il territorio unitamente al gradimento dei partecipanti (circa 500 alla partenza da Fiano Romano) suddivisi tra la granfondo di 120 chilometri, la mediofondo di 89 chilometri e la versione non competitiva di 66 chilometri tra le strade di Nazzano, Torrita Tiberina, Poggio Mirteto, Colonnetta di Montopoli, Granari, Granica, Bocchignano, Poggio Mirteto, Roccantica, Casperia, Cantalupo, Selci, Forano, Stimigliano, Sant’Oreste e Civitella San Paolo e Fiano Romano all’ombra del Castello Ducale Orsini sede di partenza e di arrivo.
La Granfondo Valle del Tevere e Fantabici hanno celebrato i ciclisti over 70, la lodevole invenzione di Franco Cacci con al via alcune delle vecchie glorie del ciclismo laziale, tra questi Roberto Agostini, Sisto Bertocci, Ottavio Borrini, Paolo Caresta, Pio Casciani, Enrico Ferri, Attilio Gili, Salvatore Licitra, Luigi Maura, Antonio Pistillo, Giovanni Quaglia e Sergio Carloni che hanno fatto il pieno di incitamenti sotto il segno del puro divertimento, partendo cinque minuti prima del foltissimo gruppo dei ciclomaster.
A contendersi la granfondo di 120 chilometri sono stati Danilo Sensi (Time Bike Cicli Caprio), Angelo Mirtelli (Cycling Team Terenzi), Matteo Cecconi (Amici dei Vigili del Fuoco-Viterbo) e Giuseppe Anselmicchio (Bicimania): in avanscoperta negli ultimi 40 chilometri, di comune accordo sono riusciti a conquistare il traguardo di Fiano Romano con la progressione ai 250 metri di Mirtelli su Cecconi, Anselmicchio e Sensi mentre al femminile la contesa si è risolta per pochi secondi tra Serenella Bortolotto (Concordia-Cicli Bortolotto) e Maria Giacinta Cannas (AS Roma Ciclismo) in quest’ordine sotto l’arrivo, più dietro Andreea Mihaela Velicu (Team Bike Atletico Monterotondo), Sabina Carbotti (Circolo Canottieri Aniene) e Nelita Gentile (World Truck Team). Oltre a Cecconi (master 1), Mirtelli (master 2), Sensi (master 3), Velicu (master donna 1) e Bortolotto (master donna 2), primati di categoria sul lungo ad appannaggio di Angelo Calvano (Sezze Bike) tra i master 4, Marco D’Agostini (Crm Racing) tra i master 5, Cesare Filippo Resta (Individuale) tra gli élite sport, Angelo Curi (Amici dei Vigili del Fuoco-Viterbo) tra i master 6 e Marcello Innocenzi (AS Roma Ciclismo) tra i master 7.
Nel percorso medio di 89 chilometri, dopo una lunga fuga che ha visto protagonisti Alessandro Pomili del Vip Team-Cicli Castellaccio e Angelo Martorelli della Bicimania (autori di un lodevole gesto con una stretta di mano reciproca una volta ripresi dagli inseguitori), sono poi riusciti a prendere il largo Simone Lanzillo (Bicimania), Bruno Chiocca (D’Aniello Bike), Fabrizio Venezia (Cycling Team Terenzi), Alberto De Marco (Bicisport Team Cisterna) e Vincenzo Pomili (Vip Team-Cicli Castellaccio) che sono giunti al traguardo in quest’ordine mentre in ambito femminile gara di testa per la campionessa italiana Manuela Lezzerini (AS Roma Ciclismo) che si è messa alle spalle le dirette inseguitrici Costanza Martinelli (Asd Cicli Castellaccio), Aurelia Ventura (GS Bertucci), Lidia Flumme (Gruppo Sportivo Granfondo New York) e Marcella Lombino (World Truck Team). Insieme a Lanzillo (master 1), Chiocca (élite sport), Pomili (master 2), Lezzerini (master donna 2) e Ventura (master donna 1), i primati di categoria sul medio sono stati conquistati da Stefano Ferruzzi (Team Bike Emotion) tra i master 4, Andrea Maida (Vip Team-Cicli Castellaccio) tra i master 5, Roberto Terlizzi (Team De Rosa Santini) tra i master 3, Fabio Fioravanti (Asd Redingò) tra i master 6, Giancarlo Delle Monache (Amici dei Vigili del Fuoco-Viterbo) tra i master 7 e Alvaro Colterari (Ciclismo Civita Castellana) tra i master 8.
Oltre a Massimo Gili, la Granfondo Valle del Tevere ha reso omaggio alla figura di Luciano Giuliano, grande appassionato di ciclismo venuto a mancare tre anni fa e che ha legato il suo nome in seno all’attività del Ciclo Club Fiano Romano. In suo onore è stato dedicato il gran premio della montagna in cima a Sant’Oreste dominato da Matteo Cecconi e Manuela Lezzerini nel percorso lungo, Alberto De Marco e Maria Giacinta Cannas in quello medio. La granfondo di Fiano è stata scelta dallo Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare per l’assegnazione del campionato italiano sia per il percorso medio (sul podio Andrea Pistolesi del Bici Sport Team Cisterna, Roberto Soave del Fun Bike Asd e Mirko Scano della Cicli Fatato) che per il percorso lungo (podio ad appannaggio di Salvatore Barbagallo del Team Pinarello, a seguire Pasquale Di Biase della World Bike Formia e Massimo Di Palo dell’Asd Cicli Rossi). Alla presenza di Ottorino Ferilli (sindaco di Fiano Romano), Davide Santonastaso (vice sindaco e assessore allo sport di Fiano Romano), Eleno Mattei (consigliere comunale di Fiano Romano), Daniele Rosini (presidente del comitato regionale CSI Lazio) ed Enzo Martino (presidente della commissione Ciclismo per conto del CSI Lazio), tutto lo staff del Ciclo Club Fiano Romano ha archiviato con enorme soddisfazione questa edizione sottolineando ancora una volta la partecipazione attiva e il grande entusiasmo della città di Fiano Romano per una manifestazione che intende raggiungere di anno in anno l’importanza che si merita all’insegna del divertimento assoluto e della passione infinita per la bicicletta in pieno stile Fantabici.
































































In qualità di Presidente dell’Associazione Devilbike Team Colleferro,
con grande piacere e soddisfazione che voglio condividere la prima vittoria della nostra breve storia di Associazione, arrivata per merito del nostro porta colori Petro Marchetto, nella prima tappa dell’Extreme Endurance Tour 6h del Lazio svoltasi il 28/08 a Forano(Ri) , dove si è imposto con grande autorità dal primo all’ultimo giro nella sua categoria M3 solitario, il giorno 18/09 ci vedrà impegnati a Fiuggi(Fr) a difendere la maglia e in più ci sarà la partecipazione di altri atleti in squadra da 3, che per la prima volta si cimenteranno in questa specialità, ma che hanno grinta e fiato da vendere.
Vorrei approfittare per ringraziare tutte i soci che hanno creduto e continuano a credere nel nostro progetto, i nostri sponsor che senza il loro supporto sarebbe molto difficile andare avanti,
BCC Roma ag. Colleferro , Autoscuole Cannone di Valmontone, DOM Service, Il Mercatino Franchising di Colleferro, Marchetti Serramenti , Ceramiche Iannoni , Supermercato Issimo di Gibierre Group.
La nostra mission non è solo agonismo ma principalmente aggregazione ,condivisione, divertimento, in pochi mesi si è formata una seconda famiglia e le “vittorie” più belle sono arrivate da quelle persone che da poco affacciatasi nel nostro sport sono riuscite, grazie ai consigli e gli incitamenti dei componenti più esperti, con escursioni ed allenamenti ad hoc ,sono riuscite a crescere fino ad essere sicuri di se stessi ed affrontare anche escursioni impegnative che prima erano solo nel loro immaginario, e che proprio da loro stanno arrivando nuovi stimoli a fare sempre di più.
Questo è l’obbiettivo che L’associazione Devilbike Team Colleferro ha come scopo, far avvicinare più persone possibili a questo bellissimo sport, indipendentemente dal loro grado di preparazione e mezzo, diamo la possibilità a tutti di crescere in un ambiente sereno e gioviale, perché per noi in primis viene il benessere fisico e psichico delle persone che grazie a questo sport, ma direi soprattutto stile di vita, perché il ciclismo è un po’ come la metafora della vita, per qualche ora possono lasciare fuori i problemi giornalieri che tutti noi abbiamo ,e ricavarsi quei momenti di puro svago e benessere.
Le risposte a conferma che la strada che abbiamo preso è quella giusta, sapendo che molto dovremmo fare e migliorare, le stiamo ricevendo anche da persone estranee alla nostra Associazione, che molto più spesso, si stanno aggregando nelle nostre escursioni, perché si trovano bene e gli piace cosa facciamo e come lo stiamo facendo.
Ci saranno nel prossimo anno molte novità, anche per i più piccoli, ma ancora non possiamo svelare molto.. Il nostro ringraziamento va anche a voi Csain, soprattutto nella persona del Sig Claudio Trovarelli, che ci avete supportato dalla fase di creazione dell’Associazione , e che continuate a farlo in ogni momento per qualsiasi esigenza, sempre disponibili e cordiali. Distinti saluti. Il Presidente Fabrizio Di Re.



































































Netto dominio della Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini alla 24 Ore di Roma
Obiettivo centrato per la quarta volta di fila per la Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini che ha conquistato la regina di tutte le gare endurance dell’anno: la 24 Ore di Roma ha ancora una volta la firma del sodalizio altolaziale consacrandosi ancora una volta ai massimi livelli nelle gare di lunga durata su fondo sterrato.
Un’altra vittoria di prestigio, la quarta nelle ultime sette edizioni che è stata frutto dell’esperienza e del rendimento di ogni singolo atleta. I magnifici otto che hanno portato al trionfo e ancora in alto il nome di Santa Marinella sono stati il capitano Gianfranco Mariuzzo (autore del giro più veloce in assoluto), Giovanni Gatti, Massimo Folcarelli, Antonio Folcarelli, Lorenzo Pellegrini, Manuel Piva, Paolo Alverà e Fabrizio Trovarelli, riconquistando con successo il gradino più alto del podio con 105 giri complessivi davanti al Team Bike Civitavecchia (103) e al GS Ciclotech (102).
Per la formazione dei big una gara dominata dall’inizio alla fine: a dare valore all’ennesimo trionfo capitolino sono stati la determinazione, lo spirito di gruppo e di sacrificio che hanno permesso al team di rimanere saldamente al primo posto per tutta la durata della gara. Anche il secondo team da otto elementi non è stato da meno con Federico Forti Emanuele Zena, Davide Borgna, Libero Ruggiero, Michele Diaferia, Domenico Abruzzese, Giuseppe Cherubini e Gianluca Magnante che hanno conseguito il quinto posto (97 giri). Prestazione da incorniciare anche per Danilo Tumolillo, Andrea Mainardi, Lorenzo Bedegoni e Claudio Pellegrini, il team da quattro elementi che ha conquistato il gradino più alto del podio per complessivi 96 giri.
Giornata di grazia anche per i solitari con una gara perfetta nelle gambe di Marco Chiavacci (primo), Giuseppe Girardi (secondo), Elisabetta Dani (quinta) e Gianluca Piermattei (settimo), degna di nota la partecipazione di Giorgia Negossi, Renato Remoli e di Stefano Carnesecchi ad impreziosire il netto trionfo di squadra.
La Mtb Santa Marinella si è distinta anche per lo splendido apporto sul piano tecnico e logistico messo in campo da Jeferson Benato (prezioso nel dare riferimenti al team da otto di Mariuzzo), Massimo Negossi (per il secondo team da otto di Forti) e Lorenzo Carnesecchi (per il team da quattro elementi), oltre alle famiglie Galletti e Magnante che hanno curato il dietro le quinte ed assicurato l’assistenza ad ogni componente dei vari team senza trascurare ogni minimo particolare.
“La conquista della 24 Ore di Roma è la ciliegina sulla torta di un’intensa stagione che ci ha visto impegnati su tutti i fronti e in tutte le discipline del ciclismo – ha affermato il presidente Stefano Carnesecchi -. Questo straordinario risultato ci ripaga di tutti i sacrifici e degli sforzi che abbiamo profuso in questo weekend. Un ringraziamento doveroso lo devo fare a tutti i nostri sponsor che credono sempre in noi fino in fondo e sanno come sostenerci”.
Se i bikers hanno gioito alla 24 Ore di Roma anche gli stradisti hanno fatto altrettanto grazie a Marco Segatori, l’unico del team santamarinellese a prendere il via in Abruzzo alla Teramo-Prati di Tivo con finale di percorso in cronoscalata dove ha ottenuto il tempo di 52’35” in 15 chilometri e la terza posizione di categoria master 4.












































Memorial Antonio De Felice - Coppa Lazio 2016
Ciampino - 11/09/2016

Una gara ciclistica che ha raggiunto livelli da classica professionistica grazie al lavoro certosino del presidente De Felice e di tutto il suo staff.

Ospiti di Ciampino , comune italiano di 38 392 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale. Ciampino, fino al 1974 frazione del vicino comune di Marino, è situata nell'area metropolitana di Roma, strategicamente situata fra la Capitale e i Castelli Romani. Nel 2004 le è stato conferito il titolo di Città dal Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi. Il comune è situato alla sinistra del fosso Patatona. Il territorio comunale confina a nord e a ovest con Roma, a est con Grottaferrata e a sud con Marino. Di fatto, il comune è la "cerniera" tra la Capitale e i Castelli romani. Il territorio comunale è attraversato dalla Marrana dell'Acqua Mariana, un fosso che nasce nella zona di Marino e confluisce nel fiume Almone. Il territorio di Ciampino è adiacente all'antica Via Appia, ed era, in età romana, sede di fattorie e ville rustiche, la più famosa delle quali è quella di Quinto Voconio Pollione risalente al II secolo d.C. Ciampino deve il suo nome a Giovanni Giustino Ciampini, un prelato dalla curia pontificia, scienziato e archeologo nato a Roma nel 1633 e morto nel 1698. Proprietario di un casale in località Ad Decimum ai piedi dei Castelli Romani, alla sua morte sulle mappe catastali viene indicato come Il casale di Ciampino e il vasto territorio agricolo nei suoi pressi viene indicato con il nome di Vigna Ciampini. Nel corso dei secoli non vi sono avvenimenti di rilievo, e il territorio rimase sostanzialmente sede di piccoli casali. Il primo segnale di rilievo è stata la costruzione nel 1856 della ferrovia Roma-Frascati e la conseguente creazione di una galleria che prende il nome di Galleria di Ciampino.

Alle ore 09.15 esatte il direttore di gara Pierluigi Vacca dava il via da Mura dei Francesi al nutrito gruppo di cicloamatori che hanno voluto onorare con la loro presenza la undicesima edizione del memorial Antonio De Felice ormai una vera classica del ciclismo amatoriale romano.
Gia dal secondo degli otto giri in programma va via una fuga di tre uomini che non verranno più' ripresi, il colpo di scena e' la caduta di uno di loro a soli tre chilometri dal traguardo, per fortuna senza conseguenze.
Si aggiudica maglia e cat. vet2 Roberto Maggioli(Ciclomillennio) a seguire nella categoria Carloni, Mancini, Macchini, Bertozzi, Brtolini.
Primo della cat gen1 il velocista della asd Conti D'angeli Stefano Serafini a seguire Cannone , Conte , Taglienti , Valcelli . Tantari, Rossi
Primo della cat gen2 un ritrovato Natale Lauri (Conti D'angeli) a ruota Di Salvo, Genovesi . Bondani, Bordone , Settimi.
Per le donne Deborha Vincenzetto (bar Bova) e per i super/g Giuseppe Olivieri (Etruria Home Bike)
TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale :


























































Memorial Antonio De Felice - Coppa Lazio 2016
Ciampino - 11/09/2016

Una gara ciclistica che ha raggiunto livelli da classica professionistica grazie al lavoro certosino del presidente De Felice e di tutto il suo staff.

Si aggiudica la maglia Coppa Lazio dei giovani una piacevole sorpresa alla sua prima vittoria questa stagione Amedeo Nonni (cicli Appodia) seguono nella cat sen1 l'atleta di casa Marazza, Sinapi , Sanna , Ponzo.
Primo degli junior Giorgio Maria Carbone (bike team) a ruota Morichini, Sciaretta , Di Cori, Valerio , Romualdi.
Primo dei vet1 Cesare Marocco (roccasecca bike) poi Barcellan, Carbone , Bove, Scardilli, De Paulis, Simonetti.
Fa sua la cat sen2 Tiziano De Carolis(Conti D'angeli) a seguirePigliucci, Mariani, Panico ,Iosif , Martelloni.

Effettuate le ricchissime premiazioni dal presidente Maurizio De Felice e dal sindaco di Ciampino Giovanni Terzulli , un ringraziamento al comandante dei vigili di Ciampino Roberto Antonelli, alla polizia locale di Marino , alla polizia provinciale , alla croce rossa di Ciampino , e ai gruppi Team Tupperware al g.s. santa maria delle mole alle scorte tecniche Vessella perché l'unione fa la forza.

Appuntamento a domenica 18 settembre a Pomezia per il campionato regionale 2 serie csain
TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale :

















































Coppa Lazio 2016 - Gorga 28/08/2015
Memorial Sergio Bigioni.

La Coppa Lazio dopo lo stop del periodo feriale riprende alla grande con la 2° edizione della cronoscalata di Gorga ed e' la conferma del successo ottenuto lo scorso anno con oltre 80 specialisti.

Effettuati nuovamente controlli antidoping in Coppa Lazio

Ospiti nella ridente cittadina di Gorga, comune italiano di 768 abitanti della provincia di Roma Nel territorio si eleva il Monte San Marino, del gruppo montuoso dei monti Lepini, la cui cima raggiunge i 1.387 metri sul livello del mare.Benché facente parte della provincia di Roma il popolo gorgano è profondamente legato ad una tradizione culturale di matrice ciociara. Sin dalle origini il paese risentì della forte influenza del vicino Anagni da cui dipese oltre che culturalmente anche militarmente.
Ha sede l'importante Osservatorio Astronomico di Gorga (gruppo astrofili monti lepini), lo scopo principale dell'Osservatorio è la divulgazione e la conoscenza dell'Astronomia, in particolare per i giovani che, purtroppo, nelle strutture scolastiche non trovano i mezzi necessari per lo studio dell'Astronomia. A tal fine, vengono organizzate visite guidate con spiegazioni multimediali per tutte le scuole, dalle elementari all'università, completate con l'osservazione di oggetti celesti. Oltre all'attività divulgativa, l'Osservatorio verrà utilizzato per scopi di ricerca.

Due gare con due premiazioni distinte, prima gli iscritti alla Coppa Lazio a seguire la gara riservata a fci ed enti.
La prima partenza alle ore 09.30 esatte , con il percorso presidiato dalle moto staffette Vessella Team e dai giudici CSAIN Roma.
Grande affluenza di atleti per questo memorial dedicato dalla asd cicli Coppola di Colleferro e dal veloclub 39x26 Roma al mai dimenticato Sergio Bigioni,
Gara molto impegnativa con i suoi 7 chilometri e ben 12 tornanti per arrampicarsi nel cuore dei Monti Lepini fino all'incantevole centro storico di Gorga , che ha visto presentarsi ai nastri di partenza i piu' accreditati specialisti di cronoscalate.
Vince con merito il portacolori della asd Roccasecca Bike con 22.07 Carpentieri Terenzio , segue con 22.36 Sciaretta Manuel (cicli Coppola) sua con la cat. A3 e Cecconi Marco (cicli Coppola ) sua la cat. A6 con 22.56.
Ottima prova di Morichini , Barbu , Tosco , Brevetti , Curia , Sorvillo . Di Fazio.
Non sono da meno i piu' " anziani " si aggiudica con merito la cat. A7 l'atleta di Aprilia Ingiosi Agostino (Audax Aprilia) in 22.59,
Per la A8 Terenzio Carpentieri , Delle Cese Aldo , Rossi Marco , Ben Isa Ben Ali , Mezzadonna , Loiacono , Taglienti , Lucci , Cannone , Catalini
L'altra affermazione dei super/g e' dell'atleta di Ladispoli Olivieri Giuseppe (Etruria Home BIKE) in 26,02 a seguire Celluzzi , Agostinoni , Vendetti.
Per le donne Marcella Lombino (World Truck di Roma ) in 29.05 ha anticipato Monica Turi (veloclub 39x26 roma)31.44 , Valentina Licata con 33.56.

Dopo un gustoso rinfresco offerto a corridori e familiari , dal palco allestito al centro di Gorga , il Sindaco di Gorga Nadia Cipriani ( E’ il primo Sindaco donna nella storia di Gorga, ruolo al quale è stata eletta con un amplissimo consenso popolare ) insieme all'assessore Michele Lorenzi , ai familiari del compianto Sergio Bigioni e agli organizzatori Ivan Coppola e Carlo Matteo Mossa , hanno effettuato le premiazioni .
Moto Vessella Team , cronometraggio ufficiale ficr , Direttore di gara il "Navigato" Pierluigi Vacca, giudici CSAIN Roma del responsabile Claudio Trovarelli , protezione civile di Gorga coordinata da Giorgio Gerardi.
Prossimo appuntamento con la Coppa Lazio per domenica 04 Settembre a Lavinio .
WWW.SPORTVARI.COM
http://salita.ficr.it/














































































Coppa Lazio 2016 - Gorga 28/08/2015
Memorial Sergio Bigioni.

La Coppa Lazio dopo lo stop del periodo feriale riprende alla grande con la 2° edizione della cronoscalata di Gorga ed e' la conferma del successo ottenuto lo scorso anno con oltre 80 specialisti.

Effettuati nuovamente controlli antidoping in Coppa Lazio

La seconda partenza riservata a fci ed enti alle ore 10.30 esatte , con il percorso presidiato dalle moto staffette Vessella Team e dai giudici CSAIN Roma.
I 12 tornanti non hanno scoraggiato gli atleti convenuti non solo dal Lazio ma anche da fuori regione.
Infatti la vittoria e' stata ad appannaggio con 18.44 di Emiliano Fanfarillo (uc Alatri ) .
segue Luca Clementini ( asd cycling team ) in 19.18 e Bruno Chiocca (asd cycling team)in 19.30.
bene : Carcasole , Graziani , Solitari , Costantini, Giorgini , Desclavis , Bencivenga , .
Bene : Agro , Maggi , Di Fazio , Perciballi , Maniccia , Giovanetti , Sordi , Corsi , Girolami .
Affermazione per i super/g di Dario Ceci, Per le donne Daniela Mortari ( team Anagni Bike).
Dopo un gustoso rinfresco offerto a corridori e familiari , dal palco allestito al centro di Gorga , il Sindaco di Gorga Nadia Cipriani ( E’ il primo Sindaco donna nella storia di Gorga, ruolo al quale è stata eletta con un amplissimo consenso popolare ) insieme all'assessore Michele Lorenzi , ai familiari del compianto Sergio Bigioni e agli organizzatori Ivan Coppola e Carlo Matteo Mossa , hanno effettuato le premiazioni .
....e poi tutti a pranzo al ristorante " Al Cavallino "
Moto Vessella Team , cronometraggio ficr , giudici CSAIN Roma del responsabile Claudio Trovarelli , protezione civile di Gorga coordinata da Giorgio Gerardi.
WWW.SPORTVARI.COM
http://salita.ficr.it/
















































La asd World Truck di Roma sul tetto del mondo (Monte Bondone) con due medaglie d'oro nella crono.

Il "capitano di lungo corso" Emili Vittorio e la "freccia rossa" Marcella Lombino si aggiudicano il podio delle rispettive categorie in una delle piu' importanti manifestazioni internazionali , dando lustro a tutto il movimento ciclistico laziale .
Ottima prova degli altri componenti della spedizione bianco-rossa : Antonio Celluzzi quinto nella cat. m5 e Maurizio Trovarelli decimo nella cat. m6 -(Un duro lavoro che ha cominciato a dare i risultati prima in ambito regionale per raccogliere poi in ambito nazionale, complimenti ragazzi ).

Si mettono in mostra altri due esponenti laziali come Bruno Sanetti (vigili del fuoco Viterbo) primo nella m1 e Federico Sanetti (vigili del fuoco Viterbo) primo nella m6.

15 LUGLIO 2016
La 5 Edizione della CRONOMETRO LA LEGGENDARIA CHARLY GAUL UCI GRAN FONDO WORLD SERIES
Gara a cronometro individuale valida come prova di qualificazione alla finale del Campionato del Mondo UCI Gran Fondo World Series.
La Cronometro è unica tappa italiana dell’UCI Gran Fondo World Series e consente ai primi classificati (25% di ciascuna categoria) di qualificarsi alla Finale del Campionato Mondiale UCI Gran Fondo World Series.
l fitto week end del decennale de “La Leggendaria Charly Gaul” si e' aperto , come di consueto, con la prova a cronometro, che per il 2016 sarà valida come Campionato Italiano Cronometro individuale, di scena venerdì 15 luglio in Valle dei Laghi. Il percorso era quello collaudato nelle scorse edizioni e i cronomen hanno sfrecciato lungo i 24 km dell’anello con partenza e arrivo da Cavedine. I primi chilometri di gara presentano una breve salita pedalabile verso Vigo Cavedine, dopodiché una veloce discesa ha portato i concorrenti sulle sponde del Lago di Cavedine. Si e' proseguito poi in pianura fino alla località Ponte Oliveti dove e' cominciata la salita verso Castel Madruzzo e Lasino, ultimo ostacolo da superare prima della finish line.
Un percorso dove si specchiano le Dolomiti. Un'entusiasmante cronometro su un itinerario affascinante e veloce. una Valle per eventi d'incanto. A quindici minuti d'auto da Trento si apre infatti la Valle dei Laghi, dove è l'acqua a dominare il paesaggio come è facile intuire, con i bacini di Terlago, Santa Massenza, Toblino, Cavedine e altri più piccoli. In questa zona che tocca anche i piccoli borghi di Vezzano, Lasino, Calavino e Padergnone si incontra un paesaggio particolare, in cui si mescolano vegetazione mediterranea e alpina, e convivono olivo, faggio, leccio e conifere, così come l’alloro e il muschio. Sovrastano la Valle dei Laghi le pendici occidentali del Monte Bondone, fitte di boschi, fra i quali troviamo a quasi mille metri di altitudine il lago di Lagolo.

Il 17 luglio “La Leggendaria Charly Gaul UCI Gran Fondo World Series” Il 15 luglio cronometro a Cavedine (TN) Sabato 16 luglio appuntamento ciclostorico con “La Moserissima” Sul Monte Bondone l’arrivo scenografico de “La Leggendaria Charly Gaul” Un tris di giornate dedicato alle due ruote nel cuore di Trento e all’arrivo sul Monte Bondone, che accoglie ogni anno migliaia di ciclisti e appassionati da tutto il mondo per rivivere la storia di una salita mitica.























































Medio Fondo di ROCCASECCA - 10/07/2016 - Coppa Lazio 2016

Notevole successo per l'abbinamento della medio fondo con la Coppa Lazio

Ospiti del comune di Roccasecca , comune italiano di 7 423 abitanti della provincia di Frosinone nel basso Lazio.
La storia di Roccasecca è profondamente legata alla sua posizione geografica: il paese è infatti posto all'ingresso di due gole che danno accesso alla Valle di Comino ed è sovrastato dal monte Asprano che con i suoi 553 metri d'altezza permette di controllare facilmente l'ampia Valle del Liri. Durante la preistoria si sa con certezza che vi furono diversi stanziamenti nel territorio di Roccasecca; del più importante ci rimangono resti di mura perimetrali, e seducente è l'ipotesi che si tratti della famosa Duronia ricercata tante volte dagli archeologi. Roccasecca è per secoli solo un comodo punto di passaggio per gli eserciti che passavano il fiume Melfa, sul quale furono costruiti, probabilmente già in epoca romana, tre ponti di cui sono visibili ancora oggi alcune tracce, ma nel Medioevo ha il suo vero sviluppo come comunità. Infatti quando si parla di Roccasecca e della sua storia il pensiero va subito a san Tommaso D'Aquino ed ai fasti del suo castello, importante baluardo difensivo posto nel 994 dall'abate Mansone a difesa del monastero di Montecassino, distante solo pochi chilometri. L'abate mette a capo della rocca fortificata un ramo collaterale della famiglia dei Conti D'Aquino, che fra alterne vicende e numerose battaglie (come era nel costume dell'epoca) regneranno per secoli sul paese.

Scelta vincente del presidente Folco Icovella che ha voluto abbinare il percorso medio di 85 chilometri con la classifica di Coppa Lazio , si e' rivelata una splendita corsa in linea , con un ottimo fondo stradale e un percorso con poco traffico.
Il percorso corto sulla distanza di 85 km, si presentava ondulato, con la salita di 5 km di Esperia, pendenza media 7%, massima nel finale del 18% - che i partecipanti hanno affrontato dopo 40 km. e qui si e' subito fatta la selezione.
Vittoria per il giovane talento della asd cicli Appodia Amedeo Nonni ( oggi il team era presente in forze con a capo il presidentissimo Carlo Appodia).sua la cat. a5 a seguire Giandomenico Caliciotti e Gianluca Pitocco
Terzo assoluto e primo della cat. a6 Danilo Simonetti(Roccasecca bike) a ruota Luca Scardilli e Gaetano Bernardicurti.
Primo della a3 Gianmarco Trastulli (cicli Appodia).
Buona prestazione di Flumeri, Gabrieli, Sorvillo, Tirocchi, Baccaro

Per la categoria dei "piu' maturi" primo l'atleta di Ciampino Oronzo Calabretti (Ciampino bike) sua anche la cat. a7 sul podio Agostino Ingiosi e Fabio Bertozzi , bene Savoia , De Giacomo , Orsini.
Sul podio della a8 Marco Quaglia (Conti D'Angeli) a seguire Lo Iacono, Carava', Parmeggiani, Testa, Rosa, Lucci, Appodia, Baldassare, Borgonzoni, Ben Isa Ben Ali(al rientro dopo un lungo infortunio) Bova, Taglienti, Cappellini, Cannone.
La cat. a9 e' della asd Nettuno Race con Luciano Zompatori e Livio Collalti.
Per le quote rosa Marcella Lombino (World Truck Team) e la nota fotoreporter Carla Garofalo (Nettuno Bike) oggi in veste cicloamatoriale
Effettuate le premiazioni presso il palco centrale di Roccasecca, presente il presidente nazionale ciclismo CSAIN Biagio Saccoccio
Ottimo il lavoro delle scorte tecniche Team Vessella , dei vigili e dei carabinieri di Roccasecca , dei giudici nazionali CSAIN e della protezione civile locale

Molto apprezzato il cronometraggio elettronico effettuato con professionalita' dai cronometristi Kronoservice.com

Appuntamento agli atleti Laziali per domenica 28 Agosto per la cronoscalata di Gorga.

























































































CAMPIONATO NAZIONALE FONDO STRADA - 2^ FONDO CITTA' DI ROCCASECCA MEMORIAL PASQUALE CARDELLINO
CAMPIONI NAZIONALI

J CHIOCCA BRUNO DANIELLO BIKE NA
S1 INTEGLIA GUIDO ROCCASECCA BIKE FR
S2 DONATI ANDREA CONTI D'ANGELI RM
V1 BOVE CRISTIAN NUTTUNO RACE RM
V2 NARDONE FABIO PROFESSIONAL CYCLING FR
G1 RONCI ANTONIO CICLOTECH RM
G2 CARPENTIERI TERENZIO ROCCASECCA BIKE FR
SGA PLACIDI LUCIANO VIGILI DEL FUOCO VT
SGB CORRADO GIUSEPPE PENTRIA ISERNIA
D A ARAVINI ANTONELLA ROCCASECCA BIKE FR
D B BORTOLOTTO SERENELLA CONCORDIA CICLI BORTOLOTTO RM
































Assemblea elettiva del Comitato Regionale CSAIn del Lazio per il quadriennio olimpico

Venerdì 24 Giugno 2016 presso gli accoglienti locali dell'Hotel Villa Eur Parco dei Pini di Roma, si e' svolta l'assemblea elettiva del Comitato Regionale CSAIn del Lazio per il quadriennio olimpico

Alla presenza del presidente nazionale Luigi Fortuna e del vice presidente Coni Lazio Umberto Soldatelli, Il presidente dell’ assemblea Giuseppe Tamburro , dopo il saluto ai numerosi partecipanti, giunti da tutta la Regione, ha comunicato l’ apertura dei lavori, dando lettura dei nominativi dei candidanti nei differenti incarichi del direttivo. Si è proceduto poi allo spoglio delle schede e al conteggio dei voti :
Rieletto ad unanimita' il presidente Marcello Pace

Auguri di buon lavoro al neo presidente


























































Memorial Lino La Noce - crono 2016
Trofeo cicli Coppola - 26/06/2016

Grande intuizione del patron Ivan Coppola che per motivi di viabilita' non potendo effettuare la sua classica in linea , ha voluto fortemente organizzare una spettacolare crono individuale , che gia ' alla prima edizione si e' rilevata un successo oltre ogni piu' rosea aspettativa,

Ospiti del comune di Paliano , comune italiano di 8300 abitanti della provincia di Frosinone nel Lazio,Fin dal VI secolo gli atti ricordano la cittadina, ben presto divenuta possesso feudale dei Colonna, che assieme a Palestrina, Genazzano e, più tardi Marino, ne fece uno dei centri del loro potere sull'Agro; tanto che un ramo della famiglia Colonna prese il nome di ramo di Paliano.Palestra comunale: realizzata negli anni '70 su progetto di Massimiliano Fuksas, è l'opera che per la prima volta gli valse l'attenzione internazionale con la pubblicazione sulla nota rivista francese Architecture d'Aujourd'hui.Riserva naturale de La Selva; un parco ideato e fondato dal principe Antonello Ruffo di Calabria. Negli anni della sua gestione, il parco ospitava decine di specie animali: dallo struzzo al fenicottero rosa, solo per citare alcuni esempi. Dopo sette lunghi anni di stop, dovuti al fallimento economico e alle condizioni del territorio non favorevoli, il parco ha riaperto i battenti il primo maggio 2010, con una serie di eventi che preparano l'apertura definitiva di settembre, grazie alla trasformazione del parco in un Monumento Naturale.

Grazie alla collaborazione del sindaco e del comandante dei vigili di Paliano, la cronometro si e' svolta su un circuito di circa km. 15 , completamente chiuso al traffico e con il manto stradale completamente rifatto , in perfette condizioni.
Il circuito vallonato ha messo in risalto i migliori cronomen italiani, si aggiudica la gara aperta a tutti gli enti il signore del tic tac Sergio Sinesi (Fra. Cla. Bike Plus 99)nonostante il caldo asfissiante, con lo stratosferico tempo di 20.36 a seguire nella cat. B Salvatore De Bonis ( Team Olubra) in 22.01 atleta proveniente da Potenza e Cristian Bisonni ( Due Ponti-Bikelab) 22.10, bene Rossi , Trovarelli , Colantoni, Scarsella , Cerbara.
Mentre Alessandro Jommarini (Team Bika Emotion) si aggiudica in 22.27 la cat. B, sul podio Stefano Greco (gruppo Cross Bike) 22.56 e Omar Formica (Team Berardi) 23.06.
Bene gli atleti locali : Zangrilli , Perciballi , Sordi Colavecchi , Corsi, Panaccione.
Sul posio della cat. E il ciclista di Avellino Mario Vernacchio ( as Civitas) in 23.46, poi Alessandro Pizzoli (gc D'Angeli) 26.26 e un gradito ritorno Carlo Cirombella (Anguillara Sabazia)in 27.23.
Per le quote rosa Loredana Angelone ( Ora et Labora) 28.05 e Daniela Mortari ( Team Anagni Bike) 31.42

Effettuate le premiazioni presso gli accoglienti locali del ristorante La Noce. dai titolari e dal presidente Ivan Coppola, dove atleti e familiari hanno potuto apprezzare le specialita' culinarie locali
Il centro benessere Herbalaif di Alina Bacu e Maurizio Morgano ha voluto offrire prodotti a sorteggio per gli atleti presenti.
Ottimo il lavoro delle scorte tecniche Team Vessella , dei vigili di Paliano Cinzia Nardone e Grazziella Del Signore , dei giudici CSAIN e della protezione civile locale Gamma Velletri

Molto apprezzato il cronometraggio elettronico effettuato con professionalita' dai cronometristi asd Frosinone : Vernile, Ciampa , De Fioravante , De Santis. RISULTATI COMPLETI SU : http//salita.ficr.it

Appuntamento agli atleti Laziali per domenica 10 Luglio a Roccasecca per la medio fondo di Roccasecca.










































































Memorial Lino La Noce - crono Coppa Lazio 2016
Trofeo cicli Coppola - 26/06/2016

Grande intuizione del patron Ivan Coppola che per motivi di viabilita' non potendo effettuare la sua classica in linea , ha voluto fortemente organizzare una spettacolare crono individuale , che gia ' alla prima edizione si e' rilevata un successo oltre ogni piu' rosea aspettativa,

Nella gara di Coppa Lazio si aggiudica la nuova maglia/crono dei giovani Maurizio Carbone (as Bike Team di Aprilia) cat. A6 in 23.10 a seguire Russo Bernardini , Tarisciotti . Primo cat. A3 Marco Trastulli (23.14 (cicli Appodia) , nella cat. A5 il locale Marco Cecconi ( cicli Coppola) 25.03,Francesco Sorvillo (Roma Team) 25.06. Mentre la nuova maglia/crono dei gentleman andava a Angelo Maggi (Roccasecca Bike) cat. A7 in 20.51 , si aggiudicava la cat. A8 Aldo Delle Cese (Roccasecca Bike) in 21.51. Buona la prova di : Roberto Garbini, Luca Lucci, Gianfranco Cannone, Domenico Mezzadonna , Marco Taglienti, Angelo Cannone, Maurizio Trovarelli. La nuova maglia/crono cat.A9 andava sulle spalle di un rigenerato, dalle vacanze siciliane, Giuseppe Olivieri (Etruria Home Bike) in 24.18 a seguire Celluzzi , Galli , e il sempre verde Vittorio Emili.
La nuova maglia/crono donne era di Marcella Lombino (World Truck Team) in 24.30 che in questo week end saliva per ben due volte sul primo gradino del podio. Trofeo per societa' per numero di partecipanti alla asd team Anagni Bike.
Grazie alla collaborazione del sindaco e del comandante dei vigili di Paliano Cinzia Nardone e Grazziella Del Signore, la cronometro si e' svolta su un circuito di circa km. 15 , completamente chiuso al traffico e con il manto stradale completamente rifatto , in perfette condizioni. Effettuate le premiazioni presso gli accoglienti locali del ristorante La Noce. dai titolari e dal presidente Ivan Coppola, dove atleti e familiari hanno potuto apprezzare le specialita' culinarie locali Il centro benessere Herbalaif di Alina Bacu e Maurizio Morgano ha voluto offrire prodotti a sorteggio per gli atleti presenti. Ottimo il lavoro delle scorte tecniche Team Vessella , dei vigili di , dei giudici CSAIN e della protezione civile locale Gamma Velletri Molto apprezzato il cronometraggio elettronico effettuato con professionalita' dai cronometristi asd Frosinone : Vernile, Ciampa , De Fioravante , De Santis.
Appuntamento agli atleti Laziali per domenica 10 Luglio a Roccasecca per la medio fondo di Roccasecca.






































































BELLA INIZIATIVA DELLA ASD CICLISTICA CAVESE

Ciclo-pellegrinaggio al Santuario della SS.TRINITA' (150 km.)

Con deposizione di una Croce realizzata a mano dal nostro ciclista Pietro!

Un ringraziamento al nostro amico e pedalatore Padre Michele

Il monumento più rilevante di Vallepietra è il santuario della Santissima Trinità (diocesi di Anagni-Alatri), probabile insediamento rupestre neolitico, luogo di antico culto popolare collegato agli insediamenti benedettini di Subiaco, ancor oggi meta di pellegrinaggi di intere comunità - spesso condotti a piedi. La sua collocazione ne fa il punto di convergenza di antichi percorsi di transumanza che collegavano i territori e le comunità montane di una parte rilevante delle odierne province di Roma e Frosinone, il che spiega la sua perdurante popolarità nonostante l'apparente isolamento del sito. Ancora oggi il santuario, che è parte di un eremo, è aperto solo dal 1º maggio al 31 ottobre. Il centro del culto popolare è un affresco della Trinità (detta popolarmente "la Santissima") databile attorno al XII secolo, che, come gli altri del santuario e delle sue catacombe, denota forti connotazioni bizantine. La festa della Santissima è mobile, cadendo la domenica dopo la Pentecoste, cioè circa 2 mesi (8 settimane) dopo Pasqua. Chiesa di San Giovanni Evangelista ristrutturata nel 2010. L'edificio del XII secolo fu completamente rinnovato nel XVIII secolo con successivi restauri nel XIX, sopra il portale principale si può ammirare un affresco a lunetta che raffigura San Giovanni Evangelista. L'interno conserva la struttura settecentesca ad una navata e tre campate, coperte da volte a crociera affrescate, con un cielo azzurro stellato, probabilmente ottocentesco.








































TORNA LA MEDIOFONDO DELLA CAPITALE: LA TERZA EDIZIONE IL 25 SETTEMBRE 2016
Ancora una volta il main sponsor della manifestazione organizzata dall’Asd Amici in Bici sarà Cicli Bortolotto: un percorso meno impegnativo e tante novità previste per quest’anno
Dopo il grande successo delle prime due edizioni torna, per il terzo anno consecutivo, la Mediofondo della Capitale - Cicli Bortolotto, manifestazione organizzata dall’ASD Amici in Bici presieduta da Nello Di Gennaro. Le prime due edizioni della gara hanno visto al via circa 500 corridori, numeri che hanno fatto diventare la manifestazione una delle più apprezzate nel centro Italia per varietà dei percorsi, paesaggi e ristori.
Anche quest’anno la gara sarà organizzata sotto l’ente di promozione sportiva Csain in collaborazione con l’Associazione Culturale Insieme per Lunghezza, gruppo nato al fine di promuovere iniziative socio culturali. Nelle scorse edizioni, così come quest’anno, il loro supporto sarà fondamentale soprattutto per adibire il pranzo finale, sempre molto apprezzato sia da partecipanti che da accompagnatori, in quanto è realizzato con una cucina casereccia.
Il percorso di gara è stato ridisegnato: la corsa sarà meno dura dello scorso anno ma non viene snaturata nella sua sostanza, in quanto ci sarà un unico percorso a disposizione dei corridori che si snoda tra Lunghezza (sede abituale di partenza e arrivo della corsa), Caprinica Prenestina, Bellegra e Olevano Romano. “I partecipanti alla terza edizione della Mediofondo della Capitale Cicli Bortolotto pedaleranno su percorso unico come la scorsa edizione – sottolinea Nello Di Gennaro – e il chilometraggio rimarrà sostanzialmente invariato. Abbiamo però deciso di inserire solo due salite contro le tre che abbiamo proposto lo scorso anno. Tutto questo per diminuire sensibilmente il dislivello altimetrico, dai 2200 metri della seconda edizione agli attuali 1700. Il percorso che abbiamo tracciato prevede i primi 60 chilometri vallonati, che non propongono particolari difficoltà altimetriche. Poi i partecipanti affronteranno la salita che da Olevano Romano conduce a Bellegra e quella di Capranica Prenestina che solca i Monti Prenestini, una notevole riserva di verde per la presenza di vaste pinete, abetaie, boschi di faggio e di querce, per poi ridiscendere dal versante di Gallicano e ritornare a Lunghezza per l’epilogo della manifestazione”.
Altra novità è il “Lei e Lui”, un’iscrizione al costo di 40 euro che permette a una coppia, composta da un uomo e una donna, di correre insieme. Sono ammesse anche coppie di enti di promozione sportiva diversi. Al termine della gara sarà redatta una classifica riservata ai “Lei e Lui” con premiazioni a loro riservate. Particolare attenzione sarà rivolta agli over 70, in quanto potranno partecipare alla manifestazione in maniera non competitiva, svolgendo la corsa con andatura turistica con partenza alla francese, che avrà luogo sullo stesso percorso della Mediofondo.
Sarà dunque la seconda parte del percorso a regalare ai partecipanti il terreno ideale per conquistare l’ambito successo finale e la cronoscalata della salita che da Olevano Romano conduce a Bellegra.
Al termine della manifestazione verranno assegnate le maglie di campione regionale di Fondo Csain Ciclismo. La manifestazione è inserita nel calendario del circuito Centro d’Italia come gara friendly. Un ruolo fondamentale nell’organizzazione della corsa sarà rivestito da Gareinrete, che si occuperà della gestione della segreteria e delle iscrizioni.
Cicli Bortolotto ha confermato il proprio impegno come sponsor tecnico della manifestazione: rinnovato come di consueto anche l’impegno della Di Gennaro Assicurazioni e del parco dei divertimenti Il Fantastico Mondo del Fantastico, all’interno del Castello di Lunghezza, location abituale della conferenza stampa di presentazione della gara. Pedaleranno al fianco degli organizzatori della Mediofondo della Capitale anche la BCC di Palestrina filiale di Ponte di Nona, la CR 2050 di Maurizio Colantoni, la MG ricevimenti (che si occuperà del ristoro di Capranica Prenestina) e La Plasterina. Sono subentrati come nuovi sponsor Acqua Fiuggi, Bricofer Italia e Girolimetti Caffè.
Sul sito http://www.mediofondodellacapitale.it è possibile iscriversi a tariffa agevolata (25 euro fino al 15 giugno)


















































Trofeo IFI - Palestrina - Coppa Lazio 2016
Palestrina - 29/05/2016

Boom di presenze al classica cicloamatoriale di Palestrina organizzata come sempre con maestria dalla famiglia Sanclimenti.

Mossiere d'eccezione il C.T. della Nazionale Paraolimpici Mario Valentini.

Palestrina è un comune italiano di 21 661 abitanti della città metropolitana di Roma Capitale nel Lazio. Si trova lungo la via Prenestina, a cui ha dato il nome, in quanto l'antico nome della città era "Præneste".L'attuale Palestrina sorge sull'antica Praeneste, città latina celeberrima in età antica per il Santuario della Fortuna Primigenia, santuario dedicato alla dea Fortuna Primigenia[2] e che gli studi più recenti datano agli ultimi decenni del II secolo a.C. I primi reperti archeologici, attestanti l'occupazione del sito e relativi a sepolture, risalgono all'inizio dell'VIII secolo a.C., alla vigilia dell'incredibile fioritura che investì la città in età orientalizzante (VIII-VII secolo a.C.). Numerose sono le leggende che narrano la sua fondazione. Diverse tradizioni annotano come fondatore Telegono, figlio di Ulisse e di Circe, oppure l'eroe eponimo Prainestos, figlio del re Latino e nipote di Ulisse.[2] Catone, Varrone, Virgilio e Solino, invece, legano la città alla figura di Ceculo, creduto figlio del dio Vulcano e ritrovato in fasce presso alcuni fuochi che gli avrebbero occultato la vista.

Ospiti della ridente cittadina di Palestrina il direttore di gara Emanuele Chiominto ha dato il via alle ore 09.10 alla prima delle tre gare in programma , i giovani della Coppa Lazio vogliono aggiudicarsi le maglie di campione provinciale csain e rendono la gara veramente impegnativa , molti i tentativi di evadere dal gruppo soprattutto sullo strappo di via Prenestina.
Si aggiudica gara e maglia cat. A6 Marco Caliciotti(Roccasecca Bike) a seguire Simonetti, Bove, Barcellan, Mattacchioni, Febbo, Mariani, Marocco.
Fa sua la cat. A3 Marco Morichini (Conti D'Angeli) a ruota Cartolano, Perrera, Carbone, Sciaretta, Valerio, Ciarloni, Pascucci, Belliza, Romualdi, Trastulli.
Primo nella cat. A5 Mirco Murro(Roccasecca Bike) a seguire Pitocco, De Carolis, De Fabiis, Rossini, Fiore, Caliciotti, Giuliani,D'Ammassa, Angelini, Mariani.
TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale :
1) CONTI D'ANGELI = 240 - 2) AUDAX APRILIA = 234 - 3) DISOFLEX-PORTALANDIA = 224 - 4) CICLI PACO = 192 - 5) CIAMPINO BIKE = 162 - 6) ROCCASECCA BIKE = 142 - 7) NETTUNO BIKE = 140 - 8) WORLD TRUCK TEAM = 116 - 9) CICLOMILLENNIO = 116 - 10) CICLI FATATO = 112 ................




























































Trofeo IFI - Palestrina - Coppa Lazio 2016
Palestrina - 29/05/2016

Boom di presenze al classica cicloamatoriale di Palestrina organizzata come sempre con maestria dalla famiglia Sanclimenti.

Mossiere d'eccezione il C.T. della Nazionale Paraolimpici Mario Valentini.

A circa tre minuti parte la gara dei gentleman , subito su via dell'Olmata partono un gruppo di avventurosi che con precisi cambi riescono a giungere al traguardo , posto sullo strappo di via Alcide De Gasperi .
Vince con merito Angelo Maggi (Roccasecca Bike) a ruota nella cat. A7 Calabretti, Lucchetti, Ingiosi, Zaccari, Bertozzi, Nicoletti, Speziali.
Primo nella cat. A8 Massimo Bevilcqua (cicli Paco) a seguire Bellini, Santangeli, Serafini, Roscioli, Carpentieri, Bondani, Palumbo, Taglienti, Lauri, Formiconi, Rosa.
Il sempre verde Mario Marsella (Nettuno race) si aggiudica la maglia della cat.A9 alle spalle Giuseppe Olivieri e Umberto Iulianella.
Nella sede della IFI di Palestrina , vengono consegnate le maglie csain direttamente dal C.T. Mario Valentini , dal vice sindaco Manuel Magliocchetti , dal presidente della Pro Loco Giorgio Marcellito , dal vice presidente Pro Loco Gaetano Sanclimenti e dal presidente della IFI Simone Sanclimenti.
Un esempio di come le istituzioni partecipino e siano positivamente direttamente coinvolte nel tessuto sociale dei comuni.

Ottimo come sempre il lavoro delle scorte tecniche Vessella , dei vigili di Palestrina e della protezione civile locale
Appuntamento per domenica 05 Giugno ai 5 Archi di Velletri.

TROFEO SUPERTEAM - TROFEO CICLI LIBERATI - societa' campione regionale :
1) DISOFLEX-PORTALANDIA = 218 - 2) CONTI D'ANGELI = 218 - 3) AUDAX APRILIA = 216 - 4) CICLI PACO = 178 - 5) CIAMPINO BIKE = 148 - 6) NETTUNO BIKE = 134 7) ROCCASECCA BIKE = 120 - 8) WORLD TRUCK TEAM = 114 - 9) CICLOMILLENNIO = 110 - 10) CICLI FATATO = 108 ................





























































Trofeo IFI - Palestrina - Coppa Lazio 2016
Palestrina - 29/05/2016

Boom di presenze al classica cicloamatoriale di Palestrina organizzata come sempre con maestria dalla famiglia Sanclimenti.

Mossiere d'eccezione il C.T. della Nazionale Paraolimpici Mario Valentini.

La terza partenza aperta a f.c.i. ed enti era sicuramente avvincente , presenti le migliore societa' laziale ed extra regionali , continui i tentativi di evadere dalla morsa del gruppo, ma comunque bisognava a attendere la volata finale sullo strappo di via Alcide De Gasperi .
Prima piazza della seconda fascia per Emanuele Orsini (Effetto ciclismo Fiano) a ruota Giuseppe Soldi, Antonello Venditti, Pierluigi Mancini, Piero Zizzi, Salvatore Bonelli, Enrico Cataldo

Nella sede della IFI di Palestrina , sono state effettuate le premiazioni dal C.T. Mario Valentini , dal vice sindaco Manuel Magliocchetti , dal presidente della Pro Loco Giorgio Marcellito , dal vice presidente Pro Loco Gaetano Sanclimenti, e dal presidente della IFI Simone Sanclimenti.

Un esempio di come le istituzioni partecipino e siano positivamente direttamente coinvolte nel tessuto sociale dei comuni.

Ottimo come sempre il lavoro delle scorte tecniche Vessella , dei vigili di Palestrina e della protezione civile locale

Appuntamento per domenica 05 Giugno ai 5 Archi di Velletri.





























































Comunicato Attività SAN: chiarimenti sulle attivita` riservate ai ciclosportivi.

Per cio` che riguarda le attivita` riservate ai ciclosportivi riportiamo il comunicato emesso dalla FCI che, coinvolge in modo diretto le attività di CSAIn e tutti gli EPS convenzionati con la stessa.

A seguito di numerose richieste pervenute presso questa segreteria nazionale si riporta un chiarimento rispetto a quanto previsto dalle vigenti Norme Attuative Amatoriali per cio` che riguarda le attivita` riservate ai ciclosportivi: il tesserato di livello ciclosportivo, sebbene in possesso del certificato di idoneita` agonistica, ha diritto a partecipare esclusivamente alle manifestazioni non competitive. Nello specifico e` ammessa la partecipazione a tutte le manifestazioni di livello ciclosportivo e cicloturistico nonche´ alle manifestazioni di Fondo cicloamatoriale con la limitazione al percorso medio, ovvero di lunghezza limitata a 120 km, e l’esclusione dalle classifiche individuali (possono concorrere solo alle classifiche di Societa`).
E` conseguenza logica di cio` che il tesserato ciclosportivo che prendera` parte alle medio fondo amatoriali potra` farlo soltanto in forma non competitiva (preferibilmente con partenza in ultima griglia e numerazione dorsale dedicata in modo da non poter interferire con il regolare svolgimento della competizione) mentre non potra` in alcun modo prendere parte alle restanti manifestazioni previste per il livello cicloamatoriale siano esse gare in linea, a circuito, a cronometro o tipo pista.

Il Settore Amatoriale e Ciclosportivo Nazionale


























Memorial Antonella Severa - Campionato Nazionale Crono CSAIN
Fiuggi - 15/05/2016

Fiuggi ha accolto a braccia aperte una folla di cronomen giunti da ogni parte d'Italia per una memorabile giornata di sport

Fiuggi (Fiùio nel dialetto locale), denominata Anticoli di Campagna fino al 1911, è un comune italiano di 10 426 abitanti della provincia di Frosinone nel Lazio.Il centro storico cittadino, noto come Fiuggi Città o Vecchia Fiuggi, sorge su una collina alle pendici dei Monti Ernici; al di sotto, circondato da boschi di castagni, si estende il moderno centro termale di Fiuggi Terme o Fiuggi Fonte.Si ritiene che un piccolo villaggio, di nome Felcia, esistesse già all'epoca degli Ernici, la popolazione preromana stanziata in quest'area del Lazio. Nel 367 a.C. ebbe inizio la dominazione romana, e al periodo romano risalgono le prime attestazioni sulle proprietà delle acque locali di Fons Arilla. L'abitato, anticamente, era situato nella campagna, ma, in seguito alle invasioni barbariche e dei Saraceni, gli abitanti si trasferirono nella vicina collina, dove sorge attualmente il centro storico, per potersi difendere in maniera più efficace.

Una giornata prettamente primaverile ha permesso agli atleti e ai loro accompagnatori di apprezzare appieno le bellezze di questa cittadina conosciuta soprattutto per l'importante centro termale, alle ore 09.10 e' partito il primo dei 104 atleti iscritti alla cronometro individuale , valida per l'assegnazione delle maglie di campione nazionale csain crono.

Sotto la supervisione dei cronometristi FICr ( Il ruolo dei Cronometristi Ufficiali, nelle manifestazioni ciclistiche, è determinante e, grazie alle moderne strumentazioni in uso, la F.I.Cr. fornisce un servizio con elevatissimi standard di qualità. ) e dei giudici nazionali CSAIN tutto si e' svolto nel migliore dei modi,
Con il ragguardevole tempo di 14.49.51 Sergio Sinesi (bike plus 99) si aggiudica il primo gradino del podio a seguire Marco Severa 14.54.14 (Ciclomillennio) e Andrea Minissale 15.20.82 (Ciclomillennio) .
Ottima prestazione di D'Acuti, Diomedi, Fanton, Ferminelli, Ponzo, Di Cesare, Montefrancesco, De Bonis, Delle Cese, Balestri, Iaia , Stopponi, Incalza, Antonelli, Mazzotta, Dito, Paglialunga, Lattanzi, Toma.

Alle ore 12.30 sul palco delle feste di Fiuggi , il presidente Stefano Bianchini e Marco Severa, dopo un toccante ricordo di Antonella Severa, hanno effettuato le premiazioni ,ed e' iniziata la vestizione ufficiale delle maglie csain 2016 crono individuale consegnate direttamente dal presidente nazionale ciclismo csain Biagio Saccoccio a :

Stellina Vignola(Ora et Labora) , Marcella Lombino (World Truck Team), Alessandro Diomedi (White Bull), Fabrizio Ponzo(Ciclomillennio ), Andrea Minissale(Ciclomillennio ), ,Aldo Delle Cese(Roccasecca Bike), Giorgio Amntonelli (White Bull), ,D'Acuti Alberto(Ciclomillennio ), Marco Severa(Ciclomillennio) , Giuseppe Olivieri (Etruria Home Bike), Luigi Pistillo (bike team s. severo),















































>






>








Grande successo alla prima edizione della Cicloturistica MTB Terre di Veio.

Seconda tappa del Cicloturismo MTB Tour , con la notevole partecipazione di oltre 480 bikers.
Un evento di promozione sportiva, turistica e culturale organizzato dall’ A.S.D. MTB Formello con il patrocinio del Comune di Formello, Comune di Sacrofano, Città Metropolitana di Roma, Ente Regionale Parco di Veio e Associazione Europea delle Vie Francigene.
E' stata una giornata meravigliosa tra le bellezze ed i sentieri naturali del Parco di Veio, l’occasione giusta per fare una passeggiata in mountainbike ad andatura tranquilla su tratti della Via Fancigena potendo ammirare i paesaggi naturali e culturali tipici dell’Agro Veientano.

"Premiata la capacità organizzativa, l'entusiasmo e la generosità dei volontari di MTB Formello" - queste le parole del Sindaco di Formello Sergio Celestino - una manifestazione che ha coniugato il piacere di andare in bicicletta e trascorrere una giornata di festa con le proprie famiglie.

Due i percorsi che si sono snodati tra il territorio dei comuni di Formello e Sacrofano, il corto da 20 km e 400mt di dislivello dedicato ai giovanissimi, alle famiglie e i meno allenati ed un percorso lungo da 35km e 900mt di dislivello con qualche salita e discesa tecnica per i bikers più esperti.

Tanti i giovanissimi che hanno partecipato alla manifestazione regalando ancor più gioia e soddisfazione ai ragazzi di MTB Formello che nonostante la prima esperienza si sono fatti trovare ben organizzati sotto ogni punto di vista: dalle iscrizioni alla segnalazione e presidio dei percorsi, passando per i ristori e pasta party.
La manifestazione si è conclusa con la premiazione del biker più giovane, il più esperto, il proveniente da più lontano, il gruppo più numeroso e l'ultimo arrivato festeggiato tra gli applausi di tutti i presenti.

Manifestazione effettuata con la sapiente regia del presidente Dino Gizzi e del suo braccio destro Luca Pasqualini , sotto l'egida dell'ente di promozione sportiva CSAIN Roma

http://www.mtbformello.it/2016/05/08/cicloturistica-mtb-terre-di-veio-2016/



















































Giornata memorabile per la World Truck Team di Roma.

La societa' romana impegnata su due fronti , miete successi sia nella gara in circuito di Trigoria, dove Umberto Iulianella sale sul primo gradino del podio dello Sport City per ricevere direttamente dalle mani del presidente regionale Marcello Pace la maglia di leader categoria super/g, manifestazione organizzata con maestria dal team Sport City nell'ambito della giornata dello Open Day ( giornata riservata alla presentazione della estate sportiva).

Sia nella gran fondo di Forano , dove Marcella Lombino e Pietro Marsilio , anche loro salgono sul primo gradino del podio nella speciale classifica Lui&Lei con il ragguardevole tempo di 04.12.44 conquistando dopo due prove la maglia di capiclassifica del circuito Fantabici.

L'altra rappresentante del gentil sesso Nelita Gentile con 03.19.32 ottiene un bel quinto posto nel percorso medio .
quarta posizione nella gran fondo raggiunta da Antonio Celluzzi in 04.40.42.

Una dimostrazione che il lavoro se svolto seriamente paga.





















































BIKE PARK CICLI PACO DI APRILIA

Grazie all'impegno del presidente Giuliano Palma e di tutto il suo staff, e' stata completata la pista mtb/ciclocross adiacente al negozio cicli Paco in via Olbia 5 ad Aprilia.

Finalmente un luogo all'aperto e in sicurezza dove bambini e adulti possono praticare ciclismo.

Cicli Paco ha partecipato ad un bando per la gestione del verde pubblico,

il progetto è piaciuto ed è stato realizzato questo parco tutto dedicato al ciclismo.

Il lunedì, mercoledì e venerdì un gruppo di bambini ha iniziato ad allenarsi.

Nelle prossime settimane verrà abbellito con piante e zone sosta, l'inaugurazione del parco sarà fatta il 30 aprile.





























Successo per lo squadrone World Truck Team , che sale sul secondo gradino del podio con Marcella Lombino e Pietro Marsilio.
Domenica 06 marzo 2016 , i portacolori della societa' romana, sul percorso lungo di ben 130 km. e con un dislivello di 1450 metri, hanno ottenuto il secondo posto lui&lei alla Gran Fondo di Cerveteri .
E' Partito da Cerveteri il Circuito di Fondo e Medio Fondo Fantabici! Domenica 6 marzo circa 700 ciclisti si sono ritrovati in centro città per la prima prova del Circuito che riunisce altre 4 gare (Garibaldina; GF del Velodromo a Forano; Terminillo Marathon; Valle del Tevere a Fiano Romano) ed una prova gemellata (Strasubasio, Assisi).
Una manifestazione ben organizzata dalla asd Forhans Team del presidente Gianluca Calfapietra, che i portacolori della asd World Truck Team hanno onorato completandola con il tempo di 4.38.22.
Un successo dedicato agli sponsor : Metalgomma di Aprilia (articoli tecnici in gomma) , Fisioclock (centro di fisioterapia Roma), Schiavi gomme Roma (vendita ed assistenza di pneumatici ) .





























CRONOMILLENNIO PROVA NAZIONALE DI CRONOMETRO A SQUADRE SQUADRE DI 4 ATLETI

SICURAMENTE LA PRIMA CRONOMETRO DEL CENTRO ITALIA , CON LE SUE 52 SQUADRE E I 220 ATLETI ISCRITTI.

Una grande manifestazione messa in scena dal presidente Alberto D'Acuti , ha riscosso il plauso da parte di addetti e spettatori, ha portato presso il circuito della pineta di Ostia i migliori cronomen del centro Italia.
Gli atleti hanno potuto cimentarsi nel polmone verde di Ostia in tutta sicurezza , in un circuito completamente chiuso al traffico veicolare.
( Ostia (nome ufficiale Lido di Ostia) è una frazione litoranea di Roma Capitale, situata nei quartieri di Lido di Ostia Ponente , Lido di ( Ostia Levante e Lido di Castel Fusano , nel territorio del Municipio Roma X . La piccola area edificata a nord del viale dei Promontori appartiene alla zona di Casal Palocco. Si affaccia sul mar Tirreno e la popolazione complessiva dei tre quartieri che la compongono è di poco meno di 100 000 abitanti. La località è nota soprattutto per i numerosi stabilimenti balneari che ivi si trovano, a iniziare dai primi anni del XX secolo dopo che fu terminata, a cura del governo italiano, la bonifica dell'area un tempo malsana fino all'annessione di Roma all'Italia.)
Il dio Giove Pluvio ha voluto risparmiare gli atleti , concedendo una tregua al maltempo , affinché la manifestazione si potesse concludere senza che cadesse neanche una goccia d'acqua.
Un carosello di pedali in movimento partito alle ore 09.00 esatte e che si e' protratto sino alle ore 11.00, attirando l'attenzione anche dei molti turisti del Lido di Ostia.
Si aggiudicano le maglie di Campioni nazionali Csain a cronometro le societa' :
Cicli Paco Team (Fanton-Giannetti-Sanna-Valerio)
Ciclomillennio ( Di Cesare -Severa-D'Acuti-Iori)
Disoflex-Portalandia (Cesali-Placidi-Pietroni-Buttarelli)
World Truck-Bortolotto ( Bortolotto-Pelella-Lombino-Gentile)

Miglior tempo assoluto quello effettuato dagli specialisti della asd Team Bike Ballero di via del molino vecchio di Roselle Terme , Grosseto ( Luciano Pasquini, Fabio Falcione , Alessandro Nannetti ) , che si sono aggiudicati la gara con 35.33.

Consegnate le maglie presso gli accoglienti locali del Lido Venezia, dal presidente Alberto D'acuti e dal presidente provinciale Csain Claudio Trovarelli.
Un ringraziamento particolare a Kronoservice , Specialized , Ale' , Mavic ed Enervit per il contibbuto dato alla buona riuscita della manifestazione.
Un lavoro eccezionale svolto dalla protezione civile di latina , delle Torri , della polizia municipale di Ostia e dalle scorte tecniche Vessella Team e dalla CRI in bici di Ariccia ,Lanuvio e Genzano.
Tutte le classifiche sul sito : http://www.kronoservice.com





























































Nasce il circuito Cicloturismo MTB Tour

Dalle precedenti esperienze di manifestazioni cicloturistiche in mountain bike organizzate da associazioni sportive dilettantistiche del centro Italia, nasce il primo circuito di promozione e condivisione di eventi cicloturistici. Il circuito racchiude una serie di manifestazioni sportive non competitive che consistono in pedalate ecologiche prevalentemente su strade e sentieri sterrati, organizzate da associazioni sportive locali, anche in concomitanza di altri eventi di promozione del proprio territorio, rivolte a tutti i bikers che intendono trascorrere una giornata di sport, natura e divertimento.
Alla costituzione del primo comitato organizzatore del circuito hanno partecipato le associazioni: A.S.D. Acido Lattico di Passo Corese (RI), A.S.D. MTB Formello (RM), A.S.D. Temerari Tivoli (RM), A.S.D. Sport Emotion di Frascati (RM), A.S.D. Ciclo Club Dario Bianchi di Castiglione in Teverina (VT), A.S.D. Ciclo Club Valmontone (RM), A.S.D. Rieti Riding, A.S.D. Strappacatene di Corchiano (VT), A.S.D. Drago Bike Terni, Gruppo Licaoni Bikers MTB di Civita Castellana (VT), Gruppo MTB Monte San Pancrazio di Calvi dell’Umbria (TR).
Lo scopo del circuito è quello di accrescere e diffondere il cicloturismo sul territorio dove ogni associazione organizzatrice opera, questo sarà possibile attraverso l’attività di promozione e condivisione di ogni associazione organizzatrice, nonchè la difesa e la conservazione del territori e di tutte le attività culturali, turistiche, formative e ricreative ad essi correlate.

Un grazie particolare da csain Roma per il lavoro svolto dal responsabile cicloturismo mtb csain Roma Luca Pasqualini.



































CONVENZIONE CSAIN/FCI
























































LE PIU' IMPORTANTI RANDONNEE' DEL CENTRO ITALIA ORGANIZZATE DALLO CSAIN ROMA





































LE PIU' IMPORTANTI RANDONNEE' DEL CENTRO ITALIA ORGANIZZATE DALLO CSAIN ROMA


































LE PIU' IMPORTANTI RANDONNEE' DEL CENTRO ITALIA ORGANIZZATE DALLO CSAIN ROMA


































CICLOCROSS DELLA CAPITALE NEL SEGNO DI TROVARELLI E CASCONI
Circa 100 crossisti hanno preso parte alla gara organizzata dall’Asd Amici in Bici che si è disputata a Lunghezza (Rm)
La seconda edizione del Ciclocross della Capitale - Memorial Ginetto si è disputato su un percorso reso pesante dalla pioggia scesa nei giorni scorsi, ma tutti i partecipanti si sono potuti divertire su un percorso vario e allestito perfettamente dall’Asd Amici in Bici, società organizzatrice dell’evento. Circa 100 amatori hanno preso parte alla gara, che è stata come di consueto divisa in due partenze. Tanti amici del comitato organizzatore sono stati presenti alla gara, oltre a tutti i rappresentanti dell’ente di promozione sportiva CSAIN.
La prima partenza, riservata agli amatori di seconda fascia, ha visto la grande partenza di Marco Fortunati (DuePonti BikeLab), che si è portato in testa nelle prime tornate, ma è stato poi ripreso da Paolo Casconi (Gs Pontino Sermoneta), che ha ottenuto il successo assoluto. Alle spalle di Fortunati si piazza terzo Armando Mattacchioni (Mtb Santa Marinella).
Nella seconda partenza lo show è stato tutto di Fabrizio Trovarelli (DuePonti BikeLab), reduce dallo sfortunato campionato italiano di Monte Prat. Trovarelli ha dominato dal primo all’ultimo giro e la lotta è stata solo per le altre posizioni del podio. Lungo tutta la gara Domenico Ponzo (Piesse), Alessio Porcari (Movimento Centrale Zagarolo) e Marco Chialastri (DuePonti BikeLab) hanno lottato appaiati per conquistare la seconda piazza, ottenuta da Ponzo davanti a Porcari.
Durante le premiazioni finali sono stati consegnati dei ricchi premi in natura anche alle prime tre società per numero di partenti: l’As Roma Ciclismo è stata la più numerosa, le altre squadre salite sul podio sono i Temerari Tivoli e il Roma Team.
Le classifiche ufficiali suddivise per categoria sono disponibili su www.gareinrete.it e su www.ciclocrossdellacapitale.it
Il comitato organizzatore ringrazia vivaio Campetella, Cicli Liberati, Di Gennaro Assicurazioni, Caffè Girolimetti, Ferramenta Tormax, Bar Di Gennaro, il distributore indipendente Herbalife Massimo Montoro e tutti gli altri sponsor che hanno sostenuto l’evento.
Carlo Gugliotta














































Roma - 27 Dicembre 2015 - Trofeo Civitavecchia

asd Due Ponti-Bikelab di Roma corsara a Civitavecchia

Si riconfermano i due atleti di punta : Marco Fortunati e Fabrizio Trovarelli

Grande successo per la compagine di Roma che anche nella tappa di Civitavecchia del master cross ottiene la prima piazza assoluta in ambedue le gare disputate.
Nella prima gara riservata agli amatori master dai 45 anni in su con il tempo di 39.20 il presidentissimo Marco Fortunati sale sul gradino piu' alto del podio a seguire al secondo con 39.39 Serafino Vincenti ( Lago Bracciano Bike) e al terzo ( Fabrizio Dionisi 39.56 (Pro Bike).
Nella seconda gara riservata ai master dai 19 ai 44 anni Fabrizio Trovarelli (Due Ponti-Bikelab) con il tempo di 50.17 anticipa Vladimiro Tarallo ( team bike Civitavecchia) 51.24 e in terza posizione Emiliano Sebastianelli 52.42 ( team bike Civitavecchia ) .
Un percorso quello di Civitavecchia molto tecnico che ha messo in difficolta' anche gli atleti piu' preparati.

Continuano grandi festeggiamenti per il team capitolino di viale Adriatico ,che in questa prima parte della stagione continua a mietere vittorie.

Foto : Giampiero Maricca












































2° CRONOSQUADRE CITTA' DI CASSINO
5° CHRISTMAS BIKE CASSINO

SUCCESSO OLTRE OGNI PIU' ROSEA ASPETTATIVA PER LA SECONDA EDIZIONE DELLA CRONOSQUDRE COMPOSTA DA OTTO ATLETI.
LA MANIFESTAZIONE SVOLTASI DOMENICA 20 DICEMBRE 2016 A CASSINO SOTTO L'EGIDA DELLO CSAIN DI FROSINONE , HA PRESO IL VIA ALLE ORE 12.00 DAL VIALE DELL'UNIVERSITA' LA FOLCARA.IL PERCORSO ONDULATO MISURAVA 18 KM.

SI E' AGGIUDICATA LA MANIFESTAZIONE IL TEAM DI ROCCASECCA DEL PATRON FOLCO IACOVELLA , CON LO STRATOSFERICO TEMPO DI 26,01 (1° DI FASCIA B ).
A SEGUIRE LA SOCIETA' FALASCA ZAMA ANIMABIKE CON IL TEMPO DI 26,02 (1° DI FASCIA A).
MENTRE NELLA TERZA CATEGORIA SUCCESSO DELLA SOCIETA' ROMANA TEAM BURUBUM CHE SI AGGIUDICAVA LA PROVA CON 29,10 ( 1° DI FASCIA C ).
HA EFFETTUATO LE PREMIAZIONI IL PRESIDENTE NAZIONALE CICLISMO CSAIN BIAGIO SACCOCCIO.





















































Presso gli accoglienti locali del centro sportivo "Sport City " di Trigoria (rm), si sono riunite le piu' importanti societa' laziali.
Varato il nuovo regolamento e il calendario 2016:
Si partira' l’ultima domenica di Febbraio , con una importante prova a cronometro ( valida per i tesserati csain come campionato nazionale cronosquadre ), per terminare la prima domenica di Ottobre.
Il presidente regionale CSAIN Marcello Pace ha presentato le nuove iniziative dello CSAIN 2016 e le nuove normative coni.
Ospite d'onore della serata il noto giornalista Eugenio Capodacqua che ha parlato dei temi e problemi dello sport moderno e soprattutto della lotta al doping.
Riconoscimenti sono andati al presidente (della asd Conti D'Angeli Edifer Pomezia ) Nazzareno Conti e ai presidenti (della asd Franchi-Valcelli ) Gianni Franchi e Sandro Valcelli, e alla associazione Ciampino Bike per le importanti manifestazioni svolte nella scorsa stagione.
Un premio particolare e' stato assegnato all'imprenditore Cristiano Taccone per l'attivita' svolta in favore della buona riuscita della Coppa Lazio 2015.
Regista della cerimonia il responsabile CSAIN ciclismo di Roma Claudio Trovarelli. Come sempre molto partecipata e fruttuosa la riunione, diverse le novita' che interesseranno il piu' importante circuito ciclistico amatoriale a tappe del centro Italia.
- Assegnate allo CSAIN ciclismo di Roma diverse iniziative anche nella attivita’ di cronometro e della mountan bike - .
Dopo gli ottimi risultati della precedente edizione sono state confermate le collaborazioni con : foto Giampiero Maricca - Scorte Tecniche Vessella - Servizio Sanitario le Torri .










































CSAIN NON E' SOLO CICLISMO !

PONTE DAL 05 AL 08 DICEMBRE 2015

CASCIA (PG) IN HOTEL A 3 STELLE

EVENTI & TORNEI PRESENTA UN PONTE ALL'INSEGNA DEL DIVERTIMENTO E DELL'EQUILIBRIO

PER INFO : 3477749222















































TUTTO LO STAFF DELLA COPPA LAZIO E' GIA' AL LAVORO PER PRESENTARE LA NUOVISSIMA EDIZIONE DEL 2016

MOLTE LE NOVITA' CHE INTERESSERANNO IL PIU' IMPORTANTE CIRCUITO SU STRADA DEL CENTRO ITALIA ( 24 TAPPE RICONFERMATE ) E NEW ENTRY DI ELEVATO SPESSORE.

Pronto il nuovo regolamento e il calendario 2016:
Si partira' la prima domenica di Marzo , per terminare la prima domenica di Ottobre.
Le societa' ciclistiche dovranno adeguarsi alle nuove normative CONI , che verranno presentate nella riunione annuale che si svolgera' come di solito a fine Ottobre.

Come sempre la sicurezza e' stata messa in primo piano.

Dopo gli ottimi risultati della precedente edizione sono state confermate le collaborazioni con : foto Giampiero Maricca - Scorte Tecniche Vessella - Servizio Sanitario le Torri - cronometraggio gare in rete di Mauro Cerminara.

Sono gia' aperte le iscrizioni

per tutte le informazioni Coppa Lazio 333.4829110




































Memorial Antonio Cristini - Roma - 31 Ottobre 2015.

Campionato Nazionale Cronocoppie CSAIN.

Il notevole impegno profuso per organizzare questo memorial in nome di un grande uomo e anche di un grande conoscitore di sport ha portato i suoi frutti, tantissimi sono stati gli atleti che hanno voluto onorare Antonio Cristini.
Una giornata quasi primaverile ha accolto cronomen da tutta Italia , il percorso ormai collaudatissimo come quello dell'Universita' di Torvergata , per l'occasione completamente chiuso al traffico veicolare , ha permesso che tutti gli atleti potessero gareggiare nella massima sicurezza.
L'organizzazione curata da Antonio Celluzzi (detto Lillo), Mauro Cerminara e l'asd Disoflex-Portalandia del presidente Paolo Diso, ha voluto ringraziare tutti gli atleti intervenuti e il folto pubblico che ha applaudito indistintamente tutti i concorenti.
Un grosso grazie per la disponibilità e per la premiazione alla moglie di Antonio: Teresa Cristini ed alle sue figlie, a Walter Floreani ed al fratello di Antonio.
Scorte Tecniche Vessella per il sostegno tecnico di prim'ordine alla realizzazione e all'allestimento dell'evento. Csain Roma e Lazio per aver promosso la crono a Campionato Nazionale CSAIN.
Tutte le foto UFFICIALI dell'evento saranno reperibili presso il fotografo Giampiero Maricca, al quale va anche il ringraziamento per la disponibilità a garantirci come al solito un servizio impeccabile!!!
La cronaca :
Il Jet di Grosseto Luciano Pasquini ( Team Bike Ballero )si e' aggiudicato la gara individuale con lo strepitoso tempo di 11.42.400 anticipando altri specialisti del Tic-Tac come Bruno Sanetti (Vigili del Fuoco VT) 11.54.500 e Mario Rogerio Dos Santos Galvao (MBF Racing Team )12.03.300.

Mentre le maglie di specialita' crono coppie sono andate a :
-A) DE PAULIS STEFANO - TROTTA GIANMARCO - ASD CICLOMILLENNIO/ASD CICLOMILLENNIO - 00:26:25,300.
-B) D'ACUTI ALBERTO - DI CESARE ALESSANDRO - ASD CICLOMILLENNIO/ASD CICLOMILLENNIO - 00:23:46,950( miglior tempo).
-C) COLLALTI LIVIO - DI GIULIO LUIGI - ASD NETTUNO RACE/ASD NETTUNO RACE - 00:27:17,650.
-DONNE) BORTOLOTTO SERENA - LOMBINO MARCELLA - CICLI BORTOLOTTO FOODOO/WORLD TRUCK - 00:27:54,950.

II Memorial Antonio Cristini, che quest'anno, è diventato anche Trofeo del VI Municipio grazie alla disponibilità ed all'interessamento del Presidente della Commissione Scuola, Cultura, Sport e Politiche Giovanili Massimo Sbardella e del Presidente del VI Municipio Marco Scipioni.

Al termine della gara agonistica e' stata organizzata anche una simpatica esibizione per bambini grazie alla collaborazione dell'ASD Sezione Ciclismo di Tor Vergata, del CUS e del Giardino Botanico.

































































Roma - 01 Novembre 2015 - Trofeo i Granai

Uno due devastante della asd Due Ponti-Bikelab di Roma

Subito Marco Fortunati e Fabrizio Trovarelli

Grande successo per la compagine di Roma che nella prima tappa del master cross ottiene la prima piazza assoluta in ambedue le gare disputate.
Nella prima gara riservata agli amatori master dai 45 anni in su con il tempo di 43.57 Marco Fortunati sale sul gradino piu' alto a seguire Giovanni Morando e Fabrizio Dionisi
Nella seconda gara riservata ai master dai 19 ai 44 anni Fabrizio Trovarelli con il tempo di 49.15 anticipa Libero Ruggiero e Ludovico Cristini.
Sicuramente quello dei Granai , un percorso tecnico che ha messo in evidenza i corridori piu' preparati.
Un risultato che fa ben sperare il team capitolino per il prosieguo della stagione ciclocrossistica 2015/2016.








































Ottime notizie per il ciclismo laziale da Caserta Vecchia

Il team Due Ponti-Bikelab ottiene la prima posizione nella categoria M1 con Fabrizio Trovarelli , la seconda posizione nella categoria M2 con Marco Chialastri e la terza posizione nella categoria M4 con il presidentissimo Marco Fortunati.

Sicuramente un segnale altamente positivo per il team romano Due Ponti-Bikelab , una prova di compattezza di tutto il gruppo , ottenuto su di un percorso impegnativo e tecnico che ha messo ha dura prova tutti i partecipanti , che fa ben sperare per l'attivita' 2015-2016 del team rosso-nero.
























Il giovane romano Edoardo Crocesi si aggiudica il memorial Claudio Bagnoli

L'importante manifestazione si e' tenuta domenica 20 Settembre 2015 a Fiano Romano.
La partenza unica categorie Esordienti 1°/2° anno , da piazzale Cairoli alle ore 09.00
Organizzazione A.S.D. PRIMA PORTA BIKE - ROMA

La gara : pronti e via sono usciti dal gruppo in cinque, tra i quali c’era anche Edoardo Crocesi , quasi subito, è venuto a mancare l’accordo tra i fuggitivi, a quel punto Crocesi si è alzato sui pedali e se ne è andato passando sotto lo striscione dell’arrivo per primo con circa 1’ e 30 sul gruppo inseguitori e circa 2’ e 40 dal gruppone.

Classifiche
1 ES 989510V CROCESI EDOARDO CAPOBIANCHI CICLI MOTO SPORT
2 ES A031596 VISCA AUGUSTO TEAM ANAGNI PANTANELLO A.S.D.
3 ES 923911G SPAZIANI ANDREA TEAM ANAGNI PANTANELLO A.S.D.
5 ES 807549A POZONE GIANMARCO IL PIRATA EVOLUTION SAMA RICAMBI
6 ES A040327 DI GIUSEPPE ALESSANDRO TEAM ANAGNI PANTANELLO A.S.D.
7 ES A061673 TAMMARO VITTORIO CICLI SPORT M.CAPUTO
8 ES 725856S POMENTI MATTIA IL PIRATA EVOLUTION SAMA RICAMBI
9 ES 793197K GERMANI LORENZO A.S.D. CIVITAVECCHIESE F.LLI PETITO
10 ES A032606 RUSSO LUCA D'ANIELLO CYCLING TEAM
Direttore di Corsa: BENACQUISTA MAURO
Giuria CAMPANA ALFONSO (PRESIDENTE DI GIURIA) PAGLIAROLI MARCO (COMPONENTE) MASSARI HELENIA (COMPONENTE IN MOTO) SERRECCHIA SAMUELE (GIUDICE DI ARRIVO)






































GRAN FONDO TERMINILLO MARATHON

Risultato di prestigio per Marcella Lombino portacolori della asd World Truck Team .
La portacolori del team rosso-bianco di Roma si aggiudica il primo gradino assoluto del percorso lungo , sale sul podio donne , con l'ottimo tempo di 04:57:02 .

A seguire Tringali Erica ( asd Teambike Fondi )con 05:12:53 , Abeischer Sabrina ( Pedale Libero Viterbese ) con 05:12:54 , Aurelia Ventura ( ASD Velo Roma) con 05:47:33 e Barbara Canti ( CICLOBOX HOME BIKE ) con 05:50:13 .

Il percorso della Gran Fondo, è stato molto impegnativo e al tempo stesso decisamente spettacolare. Partiti da Vazia, si sono percorsi circa 25 km pianeggianti attraversando le località di Quattro Strade, Chiesa Nuova, Poggio Fidoni e il comune di Contigliano. A quel punto e' iniziata la salita verso Greccio, 5 Km con pendenza media del 6% , da non sottovalutare anche perché era solo la prima di 5 salite. Si e' sceso dal versante del Santuario dove c'era d una discesa molto ripida e con tornanti particolarmente impegnativi. Finita la discesa si e' girato a sinistra in direzione di Piè di Moggio, (con un fondo stradale dissestato) poi a destra verso il lago di Ventina che ci troveremo alla nostra destra e da dove iniziano i circa 3 km che portano verso l’abitato di Colli sul Velino. A quel punto, al km 57 c'era il ristoro e la divisione tra la Medio Fondo e la Gran Fondo Attraversato il paese, si e' girato a sinistra, discesa verso Madonna della Luce e inizio della salita Labro-Morro. 8 km misura questa salita e anche se pedalabile, ha presentato dei tratti soprattutto nel finale impegnativi. Al Km 70 c’era il secondo ristoro. Si e' ridisceso verso Rivodutri, prendendo la strada panoramica che portava verso il bivio di Poggio Bustone e lì si iniziava una lunga discesa che portava fino all’abitato di Quattro Strade, quindi ricongiungimento con la Medio fondo e ancora circa 3 Km di pianura prima di iniziare la salita della Foresta e Castelfranco. Sono stati 5 Km di salita pedalabile ma con punte al 10%, dopo 3 km di discesa prima di iniziare l’ascesa verso il Terminillo. In località Castelfranco al Km 97 era posto l’ultimo ristoro completo. Quindi siamo giunti ai piedi del Terminillo, prima del traguardo agognato di Campoforogna.








































20TH EUROPEAN COMPANY SPORT GAMES - RICCIONE 2015.

SI E' CONCUSA QUESTA IMPORTANTE MANIFESTAZIONE CICLISTICA E NON SOLO CON UN BEL BOTTINO DI MEDAGLIE PER I COLORI ITALIANI.

Campionato Europeo i risultati ottenuti dagli atleti si riassumono in: 4 maglie da Campione Europeo, 9 medaglie di cui 4 ori, 3 argenti e 2 bronzi

Il podio femminile :
1) SERENELLA BORTOLOTTO (CONCORDIA "FOODOO")
2) MARCELLA LOMBINO (WORLD TRUCK TEAM)
3) DOMENICA GUARCIELLO (FERRERO SPA)

























SABATO 09 MAGGIO 2015 - XXXIX EDIZIONE DELLA TIRRENO ADRIATICO
- ROMA-SAN BENEDETTO DEL TRONTO DI KM. 220
PROVA UNICA CAMPIONATO NAZIONALE CICLOTURISMO DI FONDO CSAIN
Il GS Picar di Roma del presidentissimo Romano Pace, vince il campionato cicloturismo di fondo Csain.
Tutti i 350 partecipanti sono tornati a casa soddisfatti e contenti, anche i meno allenati, anche chi per la prima volta nella loro vita, hanno percorso cosi tanti chilometri.
Ristori a go go, segnaletica impeccabile, trofeini ricordo della manifestazione per tutti, a simboleggiare che sono tutti vincitori.
Per il 4 anno consecutivo si conferma campione il GSC Tor Sapienza-Cerbiatto,
In allegato la classifica a squadre nella quale sono state premiate le prime 20 società più numerose.
CLASSIFICA SQUADRE :
1.Gsc Tor Sapienza 23 - 2.GS Bertucci 20 - 3.Picar 18 (CAMPIONE CICLOTURISMO DI FONDO CSAIN) - 4.Petit Velo 16 - 5.Bike Lab 14 - 6.Ciclobox Home bike 12 - 7.Sun Bike 11 - 8.Pedalando Asd 10 - 9.Fatato 9 - 10.2R Ciampino 7 - 10.Iacona 7 - 10.As Roma 7 - 10.D'Angeli 7 - 14.Team Casciani ADS 6 - 14.Veloroma 6 - 14.Roma Team asd 6 - 17.Ciclotech mtb Iperion 5 - 17.Team Gsc Cerveteri 5 - 17.Etruria World bike 5 - 17.Disoflex 5 - Gs Franchi-Valcelli












































NEWS CSAIN ROMA :

La Ride to finish il 22 febbraio 2015 organizza la prima randonnèè dell'anno.
valevole come brevetto per la Paris-Brest-Paris La prima delle 4 che si organizzeranno questo anno.
Ci sarà una 300 una 400 e la 600Km (Coast to Coast) Italiana
Sul sito audax italia ci sono le informazioni per le partenze e condizioni di partecipazione.

Ride to Finish ASD
Sede Anzio (RM) Via Luigi Pirandello,17 Anzio (Rm)
Telefono 3737388097 E-mail
Distanza 200 km Dove Nettuno (RM) Omologazione BRM/ACP Dislivello
0 - 1000 metri Tempo massimo 15 ore Partenza 07:30 - 08:30
Quota d'iscrizione / Entry Fee 10.00 € Il giorno del brevetto: 13.00 € Contatti 3737388097 Iscrizioni dal 05/01 al 22/02































LUNGHEZZA - 01 FEBBRAIO 2015.
1° CICLOCROSS DELLA CAPITALE

DOPPIO COLPO PER LA WORLD TRUCK TEAM DI ROMA.

LA MAMMA VOLANTE MARCELLA LOMBINO APRE ALLA GRANDE LA STAGIONE 2015 AGGIUDICANDOSI LA MAGLIA DI CAMPIONESSA NAZIONALE CSAIN CICLOCROSS
SI DIMOSTRA UNA DELLE ATLETE PIU' IN FORMA DEL PANORAMA LAZIALE , ATLETA POLIVALENTE CHE DOPO AVER OTTENUTO SUCCESSI NELLE GRAN FONDO ESPLODE ANCHE NELLA DURA DISCIPLINA DEL CROSS.
UNA FAMIGLIA DEDITA AL CICLISMO , IERI SONO SALITI SUL PODIO MAMMA , PAPA' MAURIZIO TROVARELLI E LA PICCOLA SOFIA ( CHE NON HA VOLUTO MANCARE AL BABYCROSS DI CARNEVALE )

ALTRO SUCCESSO DI PRESTIGIO PER IL MAESTRO DI CICLISMO E DI VITA PIERLUIGI VACCA , CHE TORNA ALLE GARE E SUBITO INDOSSA LA MAGLIA SGB DI CAMPIONE NAZIONALE CICLOCROSS CSAIN.
DOPO AVER PER ANNI INDIRIZZATO GIOVANI PROMESSE DEL CICLISMO LAZIALE VERSO L'ATTIVITA' AGONISTICA, ORA SI RITAGLIA UN SUO SPAZIO E TORNA A COMPETERE CON SUCCESSO FRA I CICLOAMATORI.
UNA VITA DEDICATA AL CICLISMO !


































PER TUTTI GLI ISCRITTI ALLA COPPA LAZIO 2014

DOMENICA 19 OTTOBRE .....................
TROFEO BAR MI.TI.
.................................RITROVO BAR MI.TI. , VIA PASCARELLA 5 ( TRAVERSA DI VIA 5 MIGLIA ) LAVINIO..................... ( per chi viene da Roma dalla via Nettunense , 1 km. prima di Lavinio stazione girare alla rotonda della Palmolive ) ( per chi viene da Lido dei Pini dalla via Ardeatina 2 km. prima di Lavinio girare a sinistra su via 5 Miglia ).

......OLTRE I PUNTI DI CLASSIFICA + 10 PUNTI JOLLY PER TUTTI I PARTENTI

................................ATTENZIONE : ALLE ORE 13.00 CIRCA, AL TERMINE DELLA MANIFESTAZIONE , DURANTE IL PRANZO SARA' EFFETTUATA LA PREMIAZIONE FINALE DELLA COPPA LAZIO 2014 - PRESSO IL RISTORANTE "DA BOCCUCCIA" , VIA NETTUNENSE KM. 31,500, LAVINIO STAZIONE,
TUTTI I CORRIDORI CHE HANNO DIRITTO GRATUITAMENTE AL PRANZO( I PRIMI 5 DI OGNI CATEGORIA) DOVRANNO CONFERMARE ENTRO GIOVEDI LA LORO PRESENZA (COMUNQUE TUTTI COLORO " FAMILIARI O CORRIDORI " CHE INTENDONO PARTECIPARE AL PRANZO AL COSTO DI EURO 25.00 DEVONO PRENOTARE ENTRO GIOVEDI 16/10/2014
NON SI ACCETTANO ASSOLUTAMENTE ISCRIZIONI SUL POSTO.
ISCRIZIONI ENTRO VENERDI : ASSO CICLO TEL. 333.4829110. - email: ciclismo_spv@hotmail.com

MACCARESE = GIANNETTI M. - SERAFINI S. - BUONANNO A.
BUFALOTTA = DONATI A. - GENOVESI M.
DOGANELLA = FANTON C. - QUAGLIA M. - IULIANELLA U.
LAVINIO = MARAZZA S. - SCRUGLI A. - CESALI G.
APRILIA = NUTI D. - BERTOZZI F. - BUONANNO A.
PALESTRINA = BISONNI C. - USYK S. - PERRI A.
TORRINO = NUTI D. - SANTANGELI F. - CESALI G.
TRIGORIA = DONATI A. - TACCONE C. - PLACIDI S.
TORBELLAMONACA = TROVARELLI F. - SANTANGELI F. - CESALI G.
CERVETERI = TROVARELLI F. - ALOISI I. - RAIDICH F.
COLLEFERRO = BISONNI C. - ALOISI I. - PLACIDI S.
FINOCCHIO = SIMONETTI D, - BERTOZZI F, - BRANCHI A.
DOGANELLA = CHIALASTRI M. - CAMPAGNA M. - RAIDICH F.
LAVINIO = TROVARELLI F. - QUAGLIA M. - NEGRO G.
ROCCA DI CAVE = BISONNI C. - USYK S. - AMICI A.

CLASSIFICA COPPA LAZIO 2014

EVIDENZIATI IN ROSSO GLI AVENTI DIRITTO ALLA PREMIAZIONE FINALE E PRANZO ALLA PENULTIMA GARA ( SI RICORDA CHE ANCHE L'ULTIMA GARA DA' PUNTEGGIO)

CLICCA QUI per vedere la CLASSIFICA COPPA LAZIO 2014 AL 28/09/2014 !!!!!!!!!!!!!!!!!!!





















































RISULTATO DI TUTTO RILIEVO PER LA PORTACOLORI DEL TEAM WORLD TRUCK DI ROMA.

DOPO AVER OTTENUTO RISULTATI DI PRESTIGIO NELLE MAGGIORI GRAN FONDO DEL CENTRO ITALIA, SI SCOPRE CRONOMEN !
NELLA CRONO DI TORVERGATA, Memorial Antonio Cristini, DISPUTATA SABATO 06 SETTEMBRE 2014 NEI VIALONI DELL'UNIVERSITA' DI TORVERGATA, DAVANTI ALLE MIGLIORI SPECIALISTE DEL TIC E TAC , OTTIENE IL MIGLIOR TEMPO ASSOLUTO.

1° MARCELLA LOMBINO 14:09 (WORLD TRUCK ROMA)

2° ILARIA MASSI 14:17 ( ASD MOSER CT - ACQUA&SAPONE )

3° SERENELLA BORTOLOTTO 14:18 (CRM RACING)

4° DANIELA PELELLA 14:47 ( ASD MOSER CT - ACQUA&SAPONE )

5° MARIA TERESA SELLI 16:38 (WHITE BULL)














































Per domande, informazioni ed altro: ciclismo_spv@hotmail.com
LA REDAZIONE DI SPORTVARI.COM DECLINA OGNI RESPONSABILITA PER EVENTUALI MANCANZE O ERRORI NEGLI APPUNTAMENTI RIPORTATI.
Sei il visitatore n Counter

This page hosted by GeoCities Get your own Free Home Page


1
1 O